A Brescia, con una sconfitta, si chiude l’A1 2014. Adesso si pensa ai play out.

È il Capoterra (CA) che contenderà l’A2 ai fiorentini

Firenze, 5 maggio 2014

Termina con una sconfitta di misura a Brescia per 38 a 25, a 22 punti in classifica, la 6a stagione consecutiva in A1 di Aeroporto Firenze. L’ultima giornata di campionato ha sancito il suo verdetto anche per gli accoppiamenti delle fasi finali. Salvo le dovute verifiche del Giudice Sportivo, Aeroporto Firenze si troverà a scongiurare la Serie B con il Capoterra, squadra della provincia di Cagliari che ha ceduto il passo al Cus Genova vittorioso nello scontro diretto di oggi in trasferta dai liguri. Le altre due avversarie accoppiate nei play out saranno Romagna e Alghero sconfitta oggi con L’UR Prato-Sesto che ha conquistato così la sua permanenza in A2. Per quanto riguarda le altre qualificazioni, inutile la vittoria esterna sul Valpolicella del Rubano che dovrà comunque giocarsi con il Cus Torino l’ultimo posto rimasto in A1 dopo la promozione diretta dell’Amatori Badia. I rodigini, primi in A2 andranno anche a giocarsi i play off promozione in Eccellenza con le prime 3 classificate di A1: L’Aquila, Recco e Piacenza.

Parte l’ultimo match del campionato. Risultato ininfluente per la classifica di entrambe le squadre ma buon test per i biancorossi che stanno preparando i play out. Confermato Bastiani a estremo, poi sostituito da Lo Valvo che fa il suo ritorno nella prima squadra gigliata. Tante le indisponibilità (tra le altre Falleri al n°10) con la terza Santi a vestire la maglia n°13, Chiostrini a terza centro e Nava che rientra sulla mediana. Nei primi minuti di gioco è subito Squizzato a portare in vantaggio il Brescia. Piscitelli non manca la trasformazione per il 7 a 0. Risponde Menè dalla piazzola all’11’ che accorcia le distanze e che dopo pochi minuti trasforma la meta dell’ala Petrangeli che porta in vantaggio i gigliati (7-10). Risponde Piscitelli, questa volta in meta per il momentaneo vantaggio (12-10) riconquistato dopo pochi minuti da Menè su piazzato (12-13). I bresciani si fanno più incisivi e dopo la meta di Trevisani, trasformata (19 a 13) vanno di nuovo a segno con una meta tecnica approfittando della superiorità numerica per il giallo a Chiostrini chiudendo il primo tempo sul 26 a 13.

La terza Chiostrini si fa subito perdonare al suo rientro in campo al 7′ del secondo tempo con una meta poi trasformata da Nava per il temporaneo 26 a 20 che rimette il fiato sul collo ai padroni di casa. È una meta sui trequarti siglata dall’ala Pagano a concretizzare il ritorno del Brescia al 12’ che beneficiano di un’ulteriore superiorità numerica per il giallo a Ippolito (31 a 20). I padroni di casa prendono ulteriormente il largo dopo pochi minuti grazie alla meta dell’apertura Antl che fa scalare ai suoi quota 38 punti dopo la trasformazione di Piscitelli. Aeroporto Firenze non rompe le abitudini degli ultimi tempi e con un finale di tutto rilievo nell’ultimo quarto mette sotto pressione gli avversari costretti a subire e incassare gialli dall’arbitro Russo. Fuori Radici e a seguire Antl la volata finale biancorossa si delinea soprattutto per la meta di Nava (38 a 25) che fa sperare in un recupero che non porta però a ulteriori marcature fino al fischio finale.

Coach Sordini commenta: “La partita di oggi è stata abbastanza buona. Molto equilibrata e per gran parte del primo tempo in sostanziale pareggio. Poi loro hanno un po’ preso il largo e noi comunque abbiamo recuperato. Loro hanno segnato sei mete e noi solo tre con una quarta meta mancata per noi negli ultimi minuti con la quale saremmo andati a 38 a 32 con 2 punti per la classifica per i due bonus previsti. Quindi la definirei abbastanza positiva per essere una partita in trasferta. La squadra sta giocando bene, nel senso che segna tanto e si muove abbastanza bene. Sono molto contento, sembra che abbiamo raggiunto l’attitudine giusta per affrontare al meglio questi play out. Adesso finalmente sappiamo chi sarà la nostra avversaria diretta, il Capoterra. La conosciamo poco, sarà mia cura avere al più presto un quadro tecnico dei nostri avversari. Quindi prepareremo al meglio in queste due settimane questa lunga trasferta sarda che ci attende. Cercheremo con la nostra maggiore esperienza nel campionato di serie A di portare a casa la partita direttamente in trasferta, sarebbe un motivo in più per galvanizzare i ragazzi per la partita di ritorno in casa. Vincendo in trasferta avremo fatto il 70% del compito.”

“Purtroppo c’è da contare anche oggi qualche piccolo infortunio e cartellino di troppo. – continua Sordini – Il rammarico per l’indisciplina che ancora persiste pur essendo un atteggiamento che è due anni che cerchiamo di correggere. Questo ci costerà l’indisponibilità di un pilone molto esperto come Gambineri per i play out. Gli infortuni hanno riguardato Mené, Fanelli per una distorsione ad una caviglia e Meroni che ha aggravato la condizione di una spalla già dolorante. Abbiamo cercato di economizzare le forze e in queste due settimane lavoreremo forte anche in fisioterapia per cercare di recuperarli al meglio possibile. Una nota sicuramente positiva è il rientro di Lo Valvo. Ha giocato 30 minuti di buon livello. Il ragazzo sa giocare, non ha giocato palloni in attacco, ha giocato molto in difesa e ha fatto la differenza. Come lo conoscevo si è dimostrato all’altezza della situazione, sono molto contento per aver recuperato un giocatore in più.”

Brescia, Stadio Invernici – domenica 4 maggio 2014
Serie A, XXII giornata

RUGBY BANCO DI BRESCIA V AEROPORTO FIRENZE RUGBY 38-25 (26-13)

Rugby Banco di Brescia: 15 Piscitelli Thomas, 14 Lepre Gianluca (8′ St Cogoli), 13 Squizzato Matteo (V. Cap) 12 Franceschini Andrea (20′ St Ciserchia), 11 Pagano Edoardo, 10 Antl Diego, 9 Festa Alessandro (18′ St Faggiano), 8 Fierro Leonardo (1′ St Romano M.), 7 Ferrari Michele  (32′ St Fierro), 6 Rossini Alessandro (8′ St Radici), 5 Reboldi Marco, 4 Franzoni Mattia (1l), 3 Trevisani Paolo (1l) (1′ Pt Saviello) 2 Azzini Stefano (Cap) (1l) (18′ St Romano D.), 1 Aluigi Maurizio (1l) (20′ St Baruffi) All: Pisati

Aeroporto Firenze Rugby: 15 Bastiani Jacopo (10′ St Lo Valvo), 11 Petrangeli David, 13 Santi Filippo, 12 Meyer Alessandro, 14 Semoli Antonio, 10 Nava Matteo, 9 Mene’ Emanuele (1 St Broglia), 8 Chiostrini Mattia (1l), 6 Fortunati Rossi Leonardo, 7 Ippolito Alessandro, 4 Ciampa Tommaso, 5 Savia Lorenzo (18′ St Parri), 1 Piccioli Riccardo (1l) (33′ Pt Broglia), 17 Fanelli Jacopo (1l) (22′ Pt Meroni, 3′ St Gambineri) 3 Bianco Giovanni (1l). All.: Sordini-Cagna

MARCATORI:
P.T. 1′ M Squizzato Tr Piscitelli 7-0; 11′ Cp Mene’ 7-3; 15′ M Petrangeli Tr Mene’ 7-10; 23′ M Piscitelli 12-10; 27′ Cp Mene’ 12-13; 29′ M Trevisani Tr Piscitelli 19-13; 37′ M Tecnica Brescia Tr Piscitelli 26-13; 
St 7′ M Chiostrini Tr Nava 26-20; 12′ M Pagano 31-20; 16′ M Antl Tr Piscitelli 38-20; 28′ M Nava 38-25;  

Arbitro: RUSSO (Milano)
NOTE: 34′ PT GIALLO CHIOSTRINI; 7′ ST GIALLO IPPOLITO; 19′ ST GIALLO GAMBINERI; 33′ ST ROSSO RADICI; 39′ ST GIALLO ANTL

Serie A – Girone A –XXII giornata – 01.05.14 – ore 15.30
Accademia FIR V Rugby Rugby Colorno, 41 – 16 (5-0)
L’Aquila Rugby V Rugby Lyons Piacenza, 33 – 13 (5-0)
Romagna RFC V Pro Recco,c 17 – 41 (0-5)
RC Valpoicella V Rubano Rugby, 12 – 19 (1-4)
Rugby Udine V Franklin&Marshall Cus Verona, 10 – 08 (4-1)
Rugby Banco di Brescia V Aeroporto Firenze, 38 – 25 (5-1)

Classifica: L’Aquila Rugby 1936, punti 88, Recco punti 76; Lyons Piacenza punti 75; Accademia FIR punti 71; Cus Verona punti 62; Valpolicella punti 61; Rugby Colorno punti 58; Rugby Banco di Brescia punti 43; Udine punti 40; Rubano punti 37; Aeroporto Firenze 22; Romagna punti 11. 

Serie A – Girone B –XXII giornata – 04.05.14 – ore 15.30
Banco San Giorgio Cus Genova V Amatori Capoterra, 23 – 09 (4-0)
Valsugana Padova V Rangers Vicenza, 24 – 17 (5-1)
Novaco Alghero V UR PratoSesto, 14 – 35 (0-5)
Gran Sasso V Rugby Benevento, 29 – 17 (5-0)
Cus Torino V Zhermack Badia, 41 – 05 (5-0)

Classifica: Amatori Badia punti 67; Cus Torino punti 64; Valsugana punti 63; Rangers Vicenza punti 59; Gran Sasso punti 54; Cus Perugia punti 47; PratoSesto punti 43; Cus Genova punti 40; Capoterra punti 39; Alghero punti 33; Benevento punti 24
Amatori Rugby Alghero 4 (quattro) punti di penalizzazione per mancata partecipazione all’attività obbligatoria Under 14.

Jacopo Gramigni