Aeroporto Firenze under 16 consolida il suo secondo posto in classifica

Battuto largamente Modena.

Firenze, 10 dicembre

Il fine settimana registra l’esordio assoluto di Aeroporto Firenze Rugby sul nuovo impianto del Cavallaccio, nel quartiere di San Bartolo a Cintoia, condiviso per l’utilizzo agonistico con il Firenze Rugby Club, il Bombo Rugby e I Guelfi, la squadra cittadina di Football americano.

Per l’ottava giornata del girone di andata del Campionato Nazionale Elité l’avversario dei ragazzi guidati da Difrancescantonio, Orsecci, Falleri e Bianco è il Modena Junior Rugby Club che si presenta sull’impianto fiorentino reduce da un pareggio di buone prospettive, ottenuto contro i pratesi dell’Unione, nell’ultimo turno di campionato.

L’erba del Cavallaccio è certo in migliori condizioni dei prati miserevoli del Padovani di questi tempi, il fondo è sabbioso e quindi perfettamente drenato, le condizioni atmosferiche eccellenti e un bel sole scalda giocatori e spettatori sulle gradinate in una giornata rigida ma senza vento.

Le prime battute di gioco mettono subito in evidenza le peculiarità delle due formazioni: gli emiliani fanno della pesante mischia ordinata la piattaforma per costruire azioni offensive, i biancorossi fiorentini sviluppano il loro gioco in rapidità e puntano principalmente sulla corsa dei tre quarti. La trama è questa, per gran parte dell’incontro, con gli emiliani capaci di entrare nei 22 difensivi dei padroni di casa solo un paio di volte, con una mischia ordinata che non perde un colpo ma anche una modesta capacità di utilizzo del possesso palla nel gioco al largo dove la difesa fiorentina è puntuale nelle chiusure e nel recupero dei palloni.

Cinque mete nel primo tempo e tutte in velocità – Gentili, Landini, Bartoli, Gentili, Landini – mettono il risultato in cassaforte e consentono a Difrancescantonio e Falleri di sfruttare fino in fondo i sette giocatori in panchina, con l’esordio in categoria di di altri due elementi del gruppone allenato settimanalmente. Nella ripresa vanno ancora in meta con la stessa tattica i tre quarti Bartoli e Gentili, nulla viene concesso all’iniziativa della squadra ospite e nel finale di gara gli avanti Bartolini e Cosi arrotondano il risultato, favoriti anche dal netto calo fisico dei diretti avversari.

Tutto facile dunque e il risultato finale è di quelli che non ammettono repliche, con nove mete all’attivo, di cui cinque trasformate dai piedi di Matteoni e D’Aliesio, per la soddisfazione dello staff tecnico che ha visto rispettato quasi fino in fondo il proprio disegno tattico ma anche per la riconfermata disciplina di una squadra che pur leggera negli avanti riesce a mantenere nei canoni del regolamento la propria aggressività senza niente concedere agli avversari di turno. Alla fine la canzone di vittoria è dedicata ad un pubblico formato da genitori, da qualche curioso abitante del quartiere, ma anche da molti dei compagni di squadra che avrebbero dovuto disputare l’incontro di Campionato Regionale a Gubbio, che è stato rinviato a data da destinarsi per neve.

Arrivano cinque punti in classifica preziosi per dare vigore ad un secondo posto che è rafforzato anche dalla contemporanea sconfitta subita a Prato dal buon Reggio Rugby Junior. Domenica prossima si chiude il girone di andata di questo Campionato Elite, avversario di turno – ancora in casa – sarà il Rugby Parma 1931 e sarà quella anche l’occasione di stilare un minimo di bilancio parziale e dare definitivamente corpo agli obiettivi della seconda metà della stagione.

AEROPORTO FIRENZE RUGBY – MODENA JUNIOR RUGBY : 55-00

Formazione: Panerai, Stellini, Bartolini, Biagini, Fossati, Di Donna, Cervellati, Cosi (cap.), Matteoni, D’Aliesio, Vanoli, Landini, Bartoli, Gentili, Magnelli. A disposizione: Muanda, Michelagnoli, Ferrami, Venturi, Musallam, Cardoso, Gaito.

Marcature: Gentili (3), Bartoli (2), Landini (2), Bartolini, Cosi.
Trasformazioni: Matteoni (4), D’Aliesio.

Foto: Paolo Matteoni
Effecì

Start a Conversation