Buone partite (con risultati alterni) per le Under 20

Sconfitta a Colorno con la capolista per l’Elite, vittoria in trasferta a Gubbio per la Regionale

13 Gennaio 2013

Campionato Nazionale Elite  Under 20: Rugby Colorno – Aeroporto Firenze  26 – 14
Partita difficile a Colorno contro la squadra prima nella classifica del girone di Elite, in attesa del recupero degli Amatori Parma. Partono bene i padroni di casa, imponendo un ritmo altissimo che mette in difficoltà i fiorentini, sia sul piano fisico che sul piano della copertura del terreno. Dopo circa 10’ il Colorno passa in vantaggio con una meta in velocità dei tre-quarti che creano la superiorità numerica e superano la difesa biancorossa, fino ad allora efficace malgrado un poco di affanno. Il ritmo cala leggermente, ma è sempre elevato e la pressione del Colorno si materializza in una seconda segnatura, nata da un errore difensivo dei fiorentini su mischia ordinata a proprio favore a 5 metri dalla linea di meta. La seconda marcatura dei padroni di casa risveglia i biancorossi di Aeroporto Firenze che cominciano a guadagnare terreno e riescono a spostare il gioco nella metà campo avversaria. Dopo un paio di favorevoli occasioni non concretizzate, sulla pressione su un calcio, Dragoni intercetta e riesce a schiacciare in meta per il 14 – 7. La gara si riapre e diventa più equilibrata anche se il Colorno mostra sempre una migliore occupazione del campo ed una superiorità devastante in touch, tanto che alla fine Aeroporto Firenze ne avrà vinta solo una su proprio lancio, nessuna su quello avversario.  La capacità di coprire il campo da parte del Colorno permette di superare indenne l’inferiorità numerica per un giallo subito. Firenze non cala di intensità ma è ancora un errore di piazzamento che manda in meta un massiccio pilone del Colorno, per il 19 a 7, meta bissata in condizioni simili da un altro della prima linea degli emiliani, con il Firenze in inferiorità numerica per proteste del mediano. Gli ultimi 7-8 minuti sono tutti di marca biancorossa. Con tutte le forze fresche in campo, Aeroporto Firenze schiaccia il Colorno nei propri 22 e dopo numerosi tentativi, fermati anche da molti falli, manda in meta Casini a fissare il punteggio su quello che sarà il risultato finale, 26 – 12. Si può a ragione affermare che, malgrado il risultato, i ragazzi di Mansani hanno disputato un buon match, ricevendo i complimento dallo staff dei padroni di casa, con nettissimi progressi rispetto alla partita di andata giocata a Firenze, anche se su alcuni aspetti sono necessari una maggiore applicazione e più allenamento.
Aeroporto Firenze: Casini, Tricomi, Bausi, Scotini, Mercantelli, Broglia, Bottacci, Vignoli, Ballarini, Portaccio, Dragoni, Sanna, Caneschi Vieri, Gramigni, Marucelli.
Subentrati: Prenleloup, Corso Caneschi, Nidiaci, Lascialfari, Serantoni, Gambelunghe, Cervelli. 
Allenatore:  Mansani
Mete: Dragoni, (trasforma Marucelli), Casini.

Campionato Regionale Under 20: Gubbio – Aeroporto Firenze  18 – 21
L’Under 20 regionale inizia bene, regalandosi la prima vittoria in trasferta del 2013. Partono forte i ragazzi di Falleri, realizzando attorno al 10′ la prima meta con una bella azione alla mano della linea dei tre quarti, grazie ad un inserimento di capitan Cervellati con sapiente trasmissione a Ismaili, che schiaccia l’ovale e poi trasforma: 0 a 7 per i biancorossi. Aeroporto di Firenze insiste con Zileri che, dopo un bellissimo “drive” della mischia, recupera il pallone e sfonda le linee avversarie per la seconda meta, anche questa trasformata da Ismaili, 0 a 14. Bisogna attendere il 30’ per vedere una timida reazione del Gubbio, che su punizione trova i primi 3 punti per il 3 a 14 che sarà lo score del primo tempo. Nella ripresa la musica non cambia. Ancora Firenze che conduce il gioco e che chiude tutti i varchi difensivi: ci sono diversi errori da parte di tutte e due le formazioni. Siamo al 10’ del secondo tempo e Burattin, oggi schierato a terza linea, rompe tre placcaggi e si avvicina prepotentemente alla linea di meta del Gubbio: ottimo sostegno di Ciullini che facilmente segna; la buona trasformazione di Ferroni porta sul 3 a 21.  Sembrerebbe che la partita si debba incamminare sulla ricerca della meta del bonus per i fiorentini, ma il Gubbio tira fuori tutto l’orgoglio che una squadra di rugby deve avere tutte le volte che scende in campo. Con un calcio piazzato ed una meta trasformata gli umbri rientrano in partita, 13 a 21. Ismaili deve uscire per crampi e Gubbio ora ci crede più che mai, perché sente che Firenze è alle corde, ha speso tutto e si difende con difficoltà. Gli sforzi degli eugubini vengono premiati al 30’ del 2° tempo. L’ala del Gubbio deborda il proprio avversario e segna una meta che però non viene trasformata: 18 a 21!  Ma Aeroporto Firenze non perde la calma e si difende con ordine fino al termine della partita. Oggi non c’è stato un “man of the match”, tutti i giocatori di entrambe le squadre hanno onorato il Gioco interpretando la partita nel migliore dei modi e con una correttezza esemplare. Un plauso all’arbitro ed anche alle famose “Mamme” organizzatrici del 3° tempo che non hanno fatto mancare proprio niente a tutti i partecipanti. Una particolare segnalazione, e dovuto ringraziamento a tutti i giocatori del Gubbio, che autotassandosi hanno consentito lo svolgimento del terzo tempo. Mi auguro che questo bellissimo gesto possa far riflettere molti addetti ai lavori perché questo è il Rugby, uno spirito che ci giunge da altri tempi, uno splendido modo per far crescere i nostri ragazzi nell’amicizia e nella fratellanza.

Start a Conversation