Cadetti: una grande rimonta si ferma ad un soffio dalla vittoria

In una partita a due facce i ragazzi di Cerchi e Morace ottengono due punti preziosissimi

Firenze, 21 settembre 2014 – Campionato Nazionale di Serie B – Poule Salvezza 1 – 6ª giornata – Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 – Reno R. Bologna 22-25 (pt 5 – 12)

Marcatori: 20’ m Ruggeri (Reno R. Bologna), tr Kharytonyk 0 – 7, 31’ m Ruggeri (Reno R. Bologna), nt 0 – 12, m Magrini (Toscana Aeroporti Firenze R. 1931), nt 5 – 12; 13’ st cp Kharytonykh (Reno R. Bologna) 5 – 15, 17’ st m Zambrella (Reno R. Bologna), nt 5 – 20, 20’ st m Semoli (Toscana Aeroporti Firenze R. 1931), nt 10 – 20, 24’ st m Scafidi (Reno R. Bologna) 10 – 25, 30’ st m Delle Piane (Toscana Aeroporti Firenze R. 1931), nt 15 – 25, 39’ st m Delle Piane (Toscana Aeroporti Firenze R. 1931), tr Petrangeli 22 – 25.

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Petrangeli, Viviani, Favilli (c), Semoli, Delle Piane, Magrini, Elegi, Ben Taleb, Cini, Burattin, Massimo, Guariento, Ambrosio, Meroni, Manigrasso.

Subentrati: Formichi, Serantoni, Kapaj, Ciampa, Rios, Marucelli, Mené

All.: Cerchi, Morace

Reno Rugby Bologna: Cavedale, Natale, Venturi, Laperuta, Zambrella, Furetti, Kharytonyk, Scafidi, Ruggeri, Savoia, Pesci, Faggioli, Frezzati, Murgulet, Vito.

A disposizione: Zanardi, Boarelli, Graziosi, Domenichini, Corsini, Manfrin, Biscaglia.

All.: Fava, Venturi.

Arbitro: Sig. Masini di Roma

Cartellini: 25’ st cg Savoia (Reno R. Bologna), 33’ st cg Natale (Reno R. Bologna)

Note: giornata molto calda, campo in ottime condizioni, 350 spettatori

Punti in classifica: Toscana Aeroporti Firenze R. 1931 2 – Reno R. Bologna 5

Ruffino MoM: Delle Piane (Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931)

C’è sicuramente, nel DNA dei fiorentini, un quid di follia che accompagna il genio. Solo così si spiega l’idea di costruire una cupola attaccandola al cielo e di riuscire ad attaccarcela. Oppure che un bambino di uno sperduto paese, a malapena riconosciuto dal padre, diventi uno dei più visionari artisti: musicista, pittore, anatomista, scrittore, scultore, inventore e tutto quello che di più alto alberga nell’animo umano.

Ma non sempre il genio e la sregolatezza convivono in equilibrio. Fatte le debite proporzioni, ecco che la scorsa domenica la rimonta impossibile dei Cadetti di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 si è fermata alla penultima nuvola, con una folle scalata che dallo 0 a 12 ha portato ad un 22 a 25 che lascia delusi ed ammirati allo stesso tempo.

Che sicuramente darà dei pensieri ai tecnici Cerchi e Morace ma che nello stesso tempo li conforta perché contiene in sé il germe della soluzione, allo stesso tempo dolore e cura.

La cronaca: un primo tempo che vede un certo predominio nelle fonti del gioco da parte degli ospiti ed una prolungata difesa dei padroni di casa si chiude sul 5 a 12, grazie alla segnatura in extremis di Magrini che sfrutta con maestria una situazione di gioco rotto e riduce il passivo.

Il divario si allarga fino al 5 a 20 all’inizio della ripresa quando finalmente scatta la reazione biancorossa, che nel volgere di venti minuti di gara permette di arrivare segnare, prima con Semoli, e poi 2 volte con Delle Piane la quarta meta, quella che, malgrado la sconfitta, permette di racimolare due preziosissimi punti, punti che saranno utili in una classifica polarizzata come quella della Poule Salvezza 1. Saldamente avanti, infatti, stanno le tre emiliane seguite da Florentia e Firenze Rugby 1931 divise da un solo punto, con l’UR Tirreno più staccata. Diventeranno ancor più determinanti gli scontri diretti e sarà lì che quei lampi di genio mostrati ieri potrebbero fare la differenza, soprattutto se accoppiati ad una maggior costanza.

Gli altri incontri:

Rugby Bologna 1928 – Modena R. 1965  7 – 10

UR Tirreno – Florentia R. 16 – 18

La classifica:

Modena R. 1965 22

R. Bologna 1928 21

Reno R. Bologna 21

Florentia R. 12

Firenze R. 1931 11

UR Tirreno 6

Ph.: Donatella Bernini