Categoria: EVENTI

Nel nome di Francesco: il Torneo Borelli visto dai piccoli 

Under 6 e Under 8 tra curiosità, gioco e meraviglia

UNDER 8 – Entrare al Ruffino Stadium Mario Lodigiani in questo sabato 3 giugno è come  ritrovare un vecchio amico, nella memoria e sul campo. Entrare al campo in questo sabato mattina vuol dire trovarsi davanti  bambini provenienti da varie parti d’Europa. Hanno dormito nelle tende messe a disposizione e l’alba li ha sorpresi presto in questo caldo fine settimana di giugno. Gli Irlandesi e i Corsi  si sono alzati e stanno facendo colazione, mentre qualcun altro si lava i denti al rubinetto a bordo campo.

Il Borelli è il Borelli  per tutti, ma soprattutto per i padroni di casa che danno l’anima per la buona riuscita della manifestazione tutti insieme, giocatori, genitori e pubblico in memoria di un amico.

E il Torneo Borelli Trofeo Toscana Aeroporti è il Borelli anche per i bambini che, seppur piccoli, vivono l’evento come qualcosa di importante, una tappa fondamentale nella loro stagione. La maggior parte di loro, seppur giovanissimi, ha già vissuto questa esperienza almeno una volta in precedenza ma anche quest’anno la attendono impazienti, consapevoli dell’importanza dell’evento.

Non è usuale per loro vedere le tende montate nel piazzale di fronte al campo e non è usuale incontrare dei coetanei provenienti da altre nazioni; così l’allenatore Corso che traduce in francese le regole che l’arbitro ricorda prima della partita è qualcosa di unico, che rimarrà stampato nella loro memoria.

Siamo all’undicesima edizione e la nostra Under 8 si presenta ai nastri di partenza con due compagini divise in altrettanti gironi. Le squadre presenti (tra le altre l’ Unione Rugby Capitolina Roma, il Gispi Prato, la Nuova Roma Rugby, Rugby Etruschi Livorno, Club Sportivo Scandicci, il Livorno Rugby 1931) sono forti ed agguerrite, e questo rende la festa ancora più bella e avvincente.

Dopo la prima fase, difficile e combattuta, e il terzo tempo, arriva il momento di rilassarsi un po’. Una siesta divertita anima il post pranzo: chi si riposa all’ombra, chi stende le casacche bagnate dei bambini, chi balla sugli spalti al ritmo della musica di sottofondo. Non si stacca la spina però, perché subito arrivano le fasi finali e un secondo posto che riunisce le due squadre sotto la stessa coppa.

Una giornata che fa bene e che si conclude, come spesso capita in questi frangenti, dopo cena, con i bambini che hanno ancora la forza di correre dietro a un pallone e divertirsi. Una giornata che fa bene, e che suona come un saluto a un vecchio amico.

Testo e Foto di Tommaso Martinoli

UNDER 6 – L’occasione è di quelle straordinarie, l’emozione e l’energia che di respirano in campo, e non solo, già da sabato sono uniche. Domenica mattina i nostri piccoli guerrieri si presentano con insolito anticipo per partecipare al torneo in casa, il Torneo Borelli. La curiosità, lo stupore e l’eccitazione sui volti dei bambini è difficile da descrivere con semplici parole: il campo in cui sono soliti allenarsi è gremito di atleti provenienti da ogni dove, il bar pullula di gente, la mensa è operativa, fra gli stand presenti diverse magliette del Torneo con la foto di Francesco, genitori volontari attivi fuori e dentro i campi. Inevitabile per i nostri nani non avvertire la straordinarietà dell’evento e lo dimostrano in campo, nonostante un clima torrido che il campo sintetico non acuisce. Sul terreno di gioco come sempre e più di sempre incarnano i valori del rugby che Franki rappresentava  in campo e fuori al massimo. A turno un po’ tutti i nostri ragazzi nelle varie partite hanno integrato la compagine Corsa giocando con i nuovi compagni come se si conoscessero da sempre. Una menzione finale alla società e a tutti i volontari che hanno contribuito alla realizzazione di questa edizione della Festa per Francesco che insieme a Sonia sicuramente saranno stati contenti di vederci sudare, emozionare, lavorando, tifando, pensando e, in qualche caso, piangendo ricordando…

Testo di Manfredi Tozzi / Foto di Marco Limbardini

11° Torneo Francesco Borelli, la nostra grande festa

Al termine della due giorni, il GISPI Prato si aggiudica il Trofeo Toscana Aeroporti

Firenze, 9 giugno 2017 – Un altro bel successo per la due giorni dedicata dal Firenze Rugby 1931 al minirugby. Il Torneo Francesco Borelli Trofeo Toscana Aeroporti, arrivato alla sua undicesima edizione, ha visto ancora una volta la nutrita presenza di moltissimi minirugbisti provenienti da diverse parti d’Italia e d’Europa.

Ancora una volta si è trattato di due giorni molto intensi sotto tutti i punti di vista. La macchina organizzatrice messa in moto per l’occasione si è dimostrata, come sempre, all’altezza della situazione. I numerosi volontari hanno coperto egregiamente ogni aspetto della manifestazione, dall’accoglienza alla gestione delle gare e dei piccoli atleti, senza tralasciare l’aspetto culinario e artistico: le bellezze di Firenze sono state ancora una volta al centro dell’attenzione soprattutto di coloro che arrivavano da oltre i confini nazionali.

I numerosi bambini e bambine che si sono avvicendati sui campi del Ruffino Stadium Mario Lodigiani hanno onorato con la loro dedizione e la loro passione il ricordo di Francesco come hanno fatto i giocatori seniores di Toscana Aeroporti I Medicei, arbitrandoli. Alla fine dei due giorni di gare il Trofeo Toscana Aeroporti, che premia la Società che ha ottenuto i migliori piazzamenti nelle 3 categorie del Torneo Francesco Borelli (l’under 6 è non competitiva), è andato al Gispi Prato, che lo rimetterà in palio il prossimo anno.

Nella giornata di domenica è stato assegnato anche un premio molto importante, a cui la società del Firenze Rugby 1931 tiene particolarmente, quello del Fair Play, quest’anno dedicato alla memoria di Sonia Danti, una grande mamma, una fedele e instancabile accompagnatrice, ma sopra ad ogni cosa, una grande donna recentemente scomparsa. Il riconoscimento è andato a Riccardino dell’Under 12 della Unione Rugby Capitolina Roma.

Un ringraziamento particolare va poi al Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta del Presidente Avv. Ludovico Pecoraro, che come lo scorso anno ha gentilmente fornito le tende nelle quali hanno dormito alcuni dei rugbisti presenti, tra cui gli Irlandesi dell’Academy Rugby Football Club, I Corsi del Rugby Club Lucciana e perfino i nostri ragazzi dell’Under 12 che nella notte tra il sabato e la domenica hanno deciso di dormire all’interno degli alloggi preparati all’interno dell’impianto.

Ringraziamo inoltre i nostri sponsor: Toscana Aeroporti, Macron e tutte le aziende che hanno supportato l’iniziativa.

Un grande grazie va anche a tutte le Società che hanno condiviso questo prezioso momento di festa: Academy RFC (Irlanda), Capitolina Roma, CUS Siena Rugby, Gispi Prato, I Puma Campi Bisenzio, Lions Amaranto Livorno, Livorno Rugby 1931, Nuova Rugby Roma, Rooster Galluzzo R., Rufus Rugby, Rugby Club Lucciana (Corsica), Rugby Etruschi Livorno, Scandicci Rugby, Vasari Rugby Arezzo, Valdarno Rugby e Valdisieve Rugby, oltre a Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931.

E, come sempre, alla fine di questa undicesima esperienza a fianco dell’amico scomparso, tutti gli sforzi, il tempo speso e tutto ciò che riesce a far funzionare questa magnifica manifestazione, lascia nel cuore e nella mente di chi ha partecipato, un senso profondo di soddisfazione. Sì! Perché Francesco è per sempre!!!

Queste infine le classifiche per categoria dell’11° Torneo Francesco Borelli Trofeo Toscana Aeroporti

UNDER 6 Non competitiva, non sono state stilate graduatorie

UNDER 8 – 1° Livorno Rugby 1931 A, 2° Firenze Rugby 1931, 3° Club Sportivo Scandicci

UNDER 10 – 1° Gispi Prato, 2° Club Sportivo Scandicci, 3° Nuova Rugby Roma

UNDER 12 – 1° Gispi Prato, 2° Livorno 1931 A, 3° Firenze Rugby 1931

Testo: Tommaso Martinoli – Ph. Bess Melendez

Rugby nei Parchi: che festa!

Grande successo per la tappa fiorentina dell’evento nazionale dedicato ai più piccoli

Sabato 20 maggio, nella bella cornice verde del Parco delle Cascine di Firenze, I Medicei, il Firenze Rugby 1931 e la Federazione Italiana Rugby insieme al Comune di Firenze hanno organizzato la quinta tappa di ‘Rugby nei Parchi 2017’, la manifestazione nazionale che promuove lo sport della palla ovale e i suoi valori.

Grande successo per la tappa fiorentina! Alla giornata hanno partecipato di più di 100 bambine e bambini di età tra i 5 ed i 13 anni che hanno provato per la prima volta la magia del rugby seguiti da un nutrito gruppo di tecnici di Toscana Aeroporti I Medicei, del Firenze Rugby 1931 e del Comitato Federale Toscano, con un ospite ed istruttore d’eccezione, Giovanbattista Venditti, trequarti ala della Nazionale Italiana.

A far gli onori di casa ai giovani rugbisti ed alle loro famiglie erano presenti la vice presidente del Firenze Rugby 1931 Elisabetta Mancini, a rappresentare le società organizzatrici, insieme all’Assessore allo Sport Andrea Vannucci, che ha testimoniato il sostegno del Comune di Firenze al Rugby, ed al Presidente del Comitato Regionale Toscano, Riccardo Bonaccorsi, a sottolineare l’importanza che queste manifestazioni rivestono per la Federazione Italiana Rugby e per il Comitato Regionale Toscano.

Dopo un bel pomeriggio all’insegna del divertimento e del fair play, non poteva mancare il gran finale con il tradizionale terzo tempo, una gioiosa merenda in compagnia nello spirito di amicizia e condivisione che caratterizza il rugby.

Bess Melendez – Gianni Savia

Domenica al via il Torneo Città di Firenze – Trofeo Toscana Aeroporti Under 14

17ª edizione per un torneo che amplia di anno in anno i propri orizzonti

Firenze – Domenica prossima 28 Maggio si rinnova l’appuntamento con l’ormai tradizionale Torneo Città di Firenze – Trofeo Toscana Aeroporti Under 14. Provengono da ben 8 diverse Regioni italiane le 16 squadre che si contenderanno un trofeo sempre più ambito e combattuto. A queste squadre si aggiungono quest’anno due formazioni provenienti dalla Spagna (Pontevedra RC e Quimic Barcellona) a testimonianza della vocazione sempre più internazionale del rugby fiorentino. La Spagna “Paese ospite 2017” sugella l’intensa attività di gemellaggi e scambi nazionali e internazionali che hanno contraddistinto quest’anno di attività sportive pieno di soddisfazioni per Toscana Aeroporti I Medicei e Firenze Rugby 1931.

4 gironi di qualificazione da 4 squadre con partite da 15’ e poi le finali con abbinamenti diretti in base alla classifica è la formula di un torneo che conferma di anno in anno le sue caratteristiche di qualità nell’ambito di una categoria come la Under 14 cruciale nel percorso di maturazione dei rugbisti. Questo torneo, nato nel 2001 su impulso di Enrico Corrado allora presidente del Rugby Firenze 81, mantiene ancora oggi lo stesso spirito e finalità. In quell’anno la Società, che curava il settore giovanile del glorioso CUS Firenze, compiva 20 anni e pensò di celebrarli offrendo una vetrina internazionale alle giovani promesse del rugby italiano.

La squadra del Firenze 1931 dovrà vedersela con vecchie conoscenze come l’ostica Capitolina Roma, in passato già vittoriosa sul campo di Firenze, o il Gispi Prato, Florentia FC, Lions Amaranto, Puma Bisenzio ma anche nuove compagini da scoprire come Asti Rugby, Black Ducks Gemona, Parabiago SSD, Amatori T. del Greco, Città di CastelloOlimpic Roma, Lazio Rugby e Ravenna FC.

Le partite si svolgeranno tutte al Ruffino Stadium Mario Lodigiani, il fischio d’inizio è previsto alle 9:00 con la prima partita che vedrà la squadra di casa impegnata contro i pari età di Gemona. Sulla falsariga di quanto accade nei tornei 7s, tutte le squadre continueranno ad affrontarsi fin nelle fasi finali, iniziando da quella per il 15°/16° posto in programma nel primo pomeriggio fino al clou della giornata, la finale per il primo posto in programma verso le 17:00.

Vittorio Iervese

Sabato al Prato del Quercione alle Cascine c’è il Rugby nei Parchi

La manifestazione presentata  in Palazzo Vecchio

È stata presentata giovedì 18 maggio in Palazzo Vecchio la quinta tappa del Rugby nei Parchi in programma sabato prossimo, 20 maggio 2017, alle 15.00 al Prato del Quercione nei pressi del Piazzale delle Cascine a Firenze.

La manifestazione di promozione del rugby per i bambini arrivata alla sua sesta edizione é un‘iniziativa dalla Federazione italiana Rugby, in collaborazione con Fondazione Telethon, Università Cattolica del Sacro Cuore, Generali, DeaKids Sky 601 e supportata da Comune di Firenze e Firenze Rugby 1931/Rugby Club I Medicei.

Presenti insieme all’assessore allo sport del Comune di Firenze Andrea Vannucci e alla presidente della Commissione Sport Maria Federica Giuliani, Riccardo Bonacorsi presidente del Comitato Regionale Toscano Rugby, Emanuela Bertoli di Rugby nei Parchi ed Elisabetta Mancini vicepresidente della Firenze Rugby 1931.

In sede di conferenza stampa è stata confermata la presenza dell’azzurro Giovanbattista Venditti (tra l’altro autore della meta che ha dato la storica vittoria all’Italia sul Sudafrica al Franchi lo scorso novembre) come padrino della manifestazione fiorentina.

Qui di seguito il comunicato diffuso dall’organizzazione dell’evento in queste ore.

La sesta edizione di Rugby nei Parchi arriva a Firenze:

la palla ovale correrà insieme ai bambini sabato 20 Maggio

al Parco delle Cascine.

Sei le città coinvolte, di cui tre nuove, sei parchi metropolitani a fare da scenario a un evento che coinvolge bambini e bambine dai 5 ai 12 anni.  Si parte da Milano, poi Catania, Bari, Ravenna, Firenze e Napoli.

Milano, Maggio 2017. Si riparte ancora una volta, la sesta volta: Rugby nei Parchi 2017 conferma il successo delle passate edizioni, in un entusiasmante crescendo che ha dato all’evento, l’anno scorso, carattere nazionale e quest’anno allarga le braccia a nuove città che hanno scelto di partecipare, tracciando il Paese da Nord a Sud.  Il prossimo appuntamento è a Firenze, sabato 20 Maggio, nel contesto del Parco delle Cascine, dove e bambine  tra i 5 e i 12 anni potranno giocare e divertirsi.

RnP è un happening importante, non solo sportivo: è un’esperienza di gioco ma anche di condivisione dei valori di cui il rugby è portavoce, capace di appassionare i ragazzi insieme ai  genitori. Un’importante occasione per vivere la città all’aperto, promuovere lo sport diffuso e destrutturato negli spazi verdi metropolitani, lavorando sull’inclusione e sul coinvolgimento sociale. Una vera e propria attività di integrazione che le Amministrazioni Comunali coinvolte   hanno deciso di promuovere anche per la modalità totalmente gratuita e accessibile su larga scala.

Dopo la prima edizione di Rugby nei Parchi, basata interamente su Milano, ci eravamo detti   che sarebbe stato bello poter arrivare anche in altre città italiane – dichiara Antonio Raimondi, voce “ufficiale” del rugby in Italia. Dopo sei anni la diffusione nazionale è ormai consolidata, ma ancora sentivamo la mancanza di una presenza più consistente al Sud. A Napoli abbiamo aggiunto Bari e Catania e questo ci rende davvero orgogliosi. E abbiamo anche la novità di Firenze, che a Novembre ha vissuto il successo storico dell’Italia sul Sudafrica. Il filo che unisce tutte le città resta il divertimento dei bambini, e il valore di una manifestazione che fa scoprire anche ai genitori la bellezza di questo sport”.

L’organizzazione della giornata di sabato è affidata al Comune di Firenze e Firenze Rugby 1931/Rugby Club I Medicei.  L’evento si sposterà, per la chiusura e la festa finale, al Parco Virgiliano di Napoli, il 27 Maggio.

La chiave del grande successo della manifestazione, che ha portato fino a oggi quasi 15.000 bambini e bambine a immergersi nel mondo del rugby, risiede nella volontà di portare lo sport e i suoi valori in contesti cittadini, nello scenario delle grandi aree verdi metropolitane, creando un punto di incontro per le famiglie. In maniera totalmente gratuita. Il parco come luogo privilegiato per il gioco, dunque, ma anche come teatro per la formazione dei più piccoli, che hanno la possibilità di avvicinarsi a questo sport e ai valori che veicola: il rispetto, la condivisione, la disciplina, la partecipazione, il divertimento. E che lo rendono uno sport “sociale”, praticabile sempre.

Le sei squadre coinvolte in questa sesta edizione si occuperanno delle attività relative al proprio territorio e sono alcuni tra i club di maggior prestigio presenti su scala nazionale: Cus Milano Rugby, Comitato Regionale Fir, Tigri di Bari, Ravenna Rugby, Firenze Rugby 1931, Amatori Napoli Rugby.

La formula dell’edizione 2017 ricalca quelle consolidate delle scorse edizioni e prevede due attività: una riservata ai neofiti, a tutti quei bambini che desiderano avvicinarsi giocando al rugby, l’altra invece dedicato a chi già gioca, che offrirà tornei federali e raggruppamenti per categoria. In conclusione, come da tradizione, i bambini e le famiglie vivranno insieme il classico Terzo Tempo, trasformato in una “merenda” condivisa.

Il format, anche quest’anno, è reso possibile dalle prestigiose partnership scelte da RnP: la sponsorizzazione di Generali Italia si inserisce in una più ampia serie di attività attraverso cui il gruppo, con la propria rete distributiva, sostiene iniziative locali che promuovono il mondo dello sport, del benessere e la responsabilità sociale. Durante tutte le tappe a bordo campo sarà allestito uno stand dove agenti e collaboratori delle agenzie della città coinvolta saranno a disposizione per un “Check Up assicurativo” gratuito sui temi della salute, del risparmio e della previdenza. Inoltre, tutti i bambini che si iscriveranno potranno recarsi allo stand della Compagnia e ritirare la t-shirt ufficiale di Rugby. Novità di quest’anno è la presenza, accanto allo stand, di una sagoma di un leone con t-shirt e cappellino Generali e un pallone da rugby con un foro nel muso dove i bambini possono inserire il loro volto e fare le foto.

DeAKids (canali Sky 601 e 602) è invece mediapartner dell’evento, di cui condivide la mission e la comunicazione dei valori sani dello sport, del vivere insieme alla famiglia momenti di divertimento e crescita. DeAKids promuoverà le tappe sui canali e sul sito, allestirà i parchi metropolitani coinvolti e assegnerà il premio fair play DeAKids durante il terzo tempo;

Università Cattolica sceglie di essere partner della sesta edizione di Rugby nei Parchi, evento dedicato alle famiglie, capace di valorizzare le aree verdi urbane mediante lo  strumento sportivo. Lo sport è un potente veicolo educativo e Università Cattolica guarda con favore a iniziative come questa, di importante carattere scientifico ma anche culturale. Non solo per la parte di Scienze Motorie e dello Sport, ma per tutto l’Ateneo in qualità di Agenzia educativa.

Fondazione Telethon, main charity partner della sesta edizione di Rugby nei Parchi, sarà inoltre presente all’evento con i suoi banchetti per la distribuzione di prodotti solidali per raccogliere fondi a favore della ricerca scientifica sulle malattie genetiche rare. Una bella occasione per coniugare sport e scienza, continuando a sostenere così il rinomato binomio tra i valori del rugby e la solidarietà.

Le bambine e i bambini, dai 5 ai 12 anni, dovranno essere accompagnate almeno da un genitore.

La manifestazione, totalmente gratuita, è patrocinata dalla Federazione Italiana Rugby.

L’hashtag legato all’iniziativa è #RnP2017.

Per informazioni

Identico Comunicazione

Clara Collalti 339 6900479

Giulia Bianchi 340 7891405

info@identicomunicazione.it

Calendario di RnP17

Sabato 8 Aprile – Milano
Sabato 22 Aprile – Catania
Sabato 6 Maggio – Bari
Sabato 13 Maggio – Ravenna
Sabato 20 Maggio – Firenze
Sabato 27 Maggio – Napoli

Tutti gli eventi iniziano alle ore 15.

 

Jacopo Gramigni

Grandi numeri per la 4ª Festa del Rugby e Andiamo a meta insieme

In una giornata storica per il rugby italiano, oltre 1200 atleti hanno calcato il Ruffino Stadium Mario Lodigiani, il Ridolfi ed il Grazzini

Firenze – Che giornata! Sabato 19 novembre l’Italia ha superato per la prima volta nella storia, al Franchi di Firenze, il Sudafrica.

Si è conclusa in questo modo esaltante una lunghissima giornata per i 1200 tra atlete ed atleti under 10, 12 e 14 e 16 che hanno affollato il prato del Ruffino Stadium Mario Lodigiani e degli adiacenti impianti Ridolfi e Grazzini per la 4ª Festa del Rugby e per l’evento Andiamo a meta insieme, promosso della Federazione Italiana Rugby, da ANSF (Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie con sede a Firenze) e dal Servizio Polizia Ferroviaria (Polizia di Stato) per sensibilizzare e favorire l’acquisizione di corretti comportamenti nel sistema dei trasporti e di quello ferroviario in particolare.

Un impegno enorme quello messo in campo da Toscana Aeroporti I Medicei e Firenze Rugby 1931, i cui numerosi generosissimi volontari si sono prodigati per poter accogliere e confortare al meglio chi ha giocato in una giornata molto difficile per le condizioni meteo davvero inclementi.

Il Torneo 7s ha visto coinvolte 96 squadre di 29 società, e precisamente: i ‘padroni di casa’ di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931, Molon Labè, Rufus San Vincenzo, CUS Pisa, Gispi Prato, presente anche con una U14 femminile, Cavalieri Union Prato Sesto, Puma Bisenzio, Cecina, Union Versilia, Sesto Rugby, R. Livorno, Golfo di Scarlino, Unione Rugby Prato Sesto, CUS Siena, Valdinievole R., Lions Amaranto, Amatori Rosignano, Florentia, Quarrata Rugby, Lycée Victor Hugo, I Titani, Lions Valdichiana, Lucca R., Sieci/Mugello, Scandicci R., Vasari Arezzo e gli Etruschi Livorno. Dopo questa indimenticabile maratona rugbistica, tutti si sono recati a tifare Italia al Franchi.

Il resto è storia!

Le dichiarazioni di alcune delle autorità presenti.

Vezio Fanelli, presidente del Firenze Rugby 1931:

«La Società è lieta di condividere gli apprezzamenti ricevuti da parte di tutti per l’evento di oggi con gli insuperabili volontari che hanno permesso tutto questo. Un grazie grandissimo a tutti per  quello che state facendo per noi e soprattutto per i nostri ragazzi.»

Riccardo Bonaccorsi, presidente del Comitato Regionale Toscano FIR:

«Vorrei ringraziare tutte le società per aver partecipato alla manifestazione della sicurezza ferroviaria promossa dall’Ansf, nonostante le condizioni atmosferiche disastrose. E’ stato veramente un successo vedere tutti gli atleti, perché il loro comportamento è stato da veri atleti, giocare in quelle condizioni partite di rugby divertendosi. Ringrazio gli accompagnatori ed i genitori che hanno compreso che il nostro sport fa crescere i ragazzi nelle difficoltà come ritroveranno nella vita. Ringrazio il Firenze Rugby 1931 e tutto lo staff che si sono prodigati alla riuscita della giornata, ma Vi ringrazio anche per la partecipazione al cerimoniale; vedere i ragazzi con le maglie delle società toscane è stato un motivo di orgoglio come pure il tifo che tutti Voi, anche quelli non presenti allo stadio, sono sicuro che hanno fatto per la nostra nazionale sostenendola in questa importante vittoria. I ragazzi azzurri ve ne sono grati. Grazie a tutti Voi perché la storia sportiva ricorderà la Toscana come testimone attiva della vittoria sul Sudafrica.»

Jacopo Gramigni – Gianni Savia – Ph. Franco Cervellati

Arriva la 4ª Festa del Rugby “Andiamo a meta insieme”

Al Ruffino Stadium Mario Lodigiani la nuova edizione dell’evento promosso da ANSF, POLFER e FIR, e organizzato da Toscana Aeroporti I Medicei e Firenze Rugby 1931

Firenze – Sabato 19 novembre, in concomitanza con il test match tra Italia e Sudafrica in programma al ‘Franchi’ di Firenze, sul prospiciente bel manto verde del Ruffino Stadium Mario Lodigiani e con l’organizzazione di Toscana Aeroporti I Medicei e Firenze Rugby 1931, si terrà la 4ª Festa del Rugby.

La festa, un raduno straordinario di minirugby rivolto alle categorie dall’Under 10 alla 14, ospita al suo interno la nuova edizione dell’evento “Andiamo a meta insieme”. La manifestazione è promossa della Federazione Italiana Rugby, da ANSF (Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie con sede a Firenze) e dal Servizio Polizia Ferroviaria (Polizia di Stato) allo scopo di sensibilizzare e favorire l’acquisizione di corretti comportamenti nel sistema dei trasporti e di quello ferroviario in particolare.

È attesa una grandissima partecipazione in un clima festoso. Oltre alle scuole coinvolte nel progetto, arriveranno infatti da tutta la Toscana tantissimi minirugbisti: i ‘padroni di casa’ di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931, Molon Labè, Rufus San Vincenzo, CUS Pisa, Gispi Prato, presente anche con una U14 femminile, Cavalieri Union Prato Sesto, Puma Bisenzio, Cecina, Union Versilia, Sesto Rugby, R. Livorno, Golfo di Scarlino, Unione Rugby Prato Sesto, CUS Siena, Valdinievole R., Lions Amaranto, Amatori Rosignano, Florentia, Quarrata Rugby, Lycée Victor Hugo, I Titani, Lions Valdichiana, Lucca R., Sieci/Mugello, Scandicci R., Vasari Arezzo ed Etruschi Livorno, per un totale di oltre mille atleti suddivisi in ben 96 squadre in rappresentanza di 29 società.

A disposizione l’intero Padovani e gli adiacenti impianti Grazzini e Ridolfi dove prenderà vita ad una giornata di sport ed educazione civica, attraverso la partecipazione ad attività ludiche e di intrattenimento mirate all’educazione sulla sicurezza e sul rispetto delle regole, fondamento su cui si basa la buona convivenza civica e la pratica sportiva, in particolare quella del rugby.

L’edizione di quest’anno presenta un’ulteriore novità: le squadre saranno impegnate con la formula del rugby a 7, la versione del gioco che è disciplina olimpica. Sarà anche da questi atleti che usciranno gli olimpionici di domani, un vero e proprio salto verso il futuro.

Al termine, dopo il rituale terzo tempo, tutte le squadre, invitate dalla Federazione Italiana Rugby, si recheranno ad assistere al test match tra Italia e Sudafrica. La squadra del tecnico Coetzee questa settimana ha ultimato la sua preparazione al match proprio al Ruffino Stadium Mario Lodigiani, ospite di Toscana Aeroporti I Medicei e Firenze Rugby 1931.

Jacopo Gramigni – Gianni Savia – Ph. Bess Melendez

10° Torneo Francesco Borelli Trofeo Toscana Aeroporti: la carica dei 1000!

Grande successo per l’edizione del decennale

Firenze, 8 giugno 2016 –  Si è chiuso con un bel successo il 10° Torneo Francesco Borelli Trofeo Toscana Aeroporti, la due giorni dedicata dal Firenze Rugby 1931 al minirugby. L’edizione del decennale ha visto un aumento esponenziale nel numero delle squadre, ben 64, in rappresentanza di 25 società, di cui due francesi ed una nord irlandese; in totale, più di mille minirugbisti!

Sono stati due giorni intensissimi: di gare, ben dirette dai giocatori seniores, con l’eccezione della finale under 12, arbitrata dall’educatore dell’Academy RFC di Belfast, Mr Phil Ingram; di accoglienza, con decine di volontari che si sono dedicati al numeroso pubblico ed ai piccoli atleti; di amicizia, con gli ospiti stranieri portati a toccare con mano le meraviglie di Firenze nelle pause del Torneo; di condivisione, con la Cena di Francesco.

Gli oltre 1.000 tra bambine e bambini che si sono avvicendati sul magnifico prato del Ruffino Stadium Mario Lodigiani hanno onorato con la loro dedizione e la loro passione il ricordo di Francesco. Alla fine dei due giorni di gare il Trofeo Toscana Aeroporti, che premia la Società che ha ottenuto i migliori piazzamenti nelle 3 categorie competitive del Torneo Francesco Borelli (l’under 6 è non competitva), è andato alla Nuova Rugby Roma, che lo rimetterà in palio il prossimo anno.

Sono stati attribuiti anche quattro Premi speciali per comportamenti particolarmente meritevoli durante il torneo: per l’under 6 e l’under 8 sono state premiate le squadre più ordinate, il Sesto Rugby ed il GISPI Prato rispettivamente. Un Premio speciale è andato a Giulio Franzan, under 12, per il coraggio nell’affrontare l’infortunio di gioco durante il torneo ed uno all’unico progetto scolastico in gara nel torneo: il Lycée Victor Hugo.

E per far sì che tutto questo passasse con la leggerezza della festa, è occorso uno sforzo eccezionale da parte di tante persone ed associazioni che si sono dedicate alla riuscita dl torneo, ai quali vanno i più grossi ringraziamenti: dai volontari e le loro famiglie, al Comune di Firenze che, tramite l’Assessore allo Sport Andrea Vannucci che ha premiato i vincitori del torneo dei più giovani, non ha fatto mancare il suo sostegno, all’Associazione Nazionale Carabinieri in congedo con il loro Presidente, al Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta del Presidente Avv. Ludovico Pecoraro, alla Misericordia di Badia a Ripoli, il cui Presidente Paolo Borghini ha premiato i vincitori del torneo, agli sponsor che hanno fornito un aiuto prezioso: Toscana Aeroporti, Macron, e le aziende che hanno supportato l’iniziativa: Primizie Express, Latte Maremma, Sibe, Sammontana, So.Ge.Gross, Salumeria di Monte San Savino,“”Il Forno” di Bianchi, Capanni Firenze, Serigrafia Pamax, Grand Prix Firenze.

Eppure, se a qualcuno venisse in mente di chiedere ad uno qualsiasi di queste persone se domani lo rifarebbe, la risposta sarebbe una sola, unanime: sì!

Perché Francesco è per sempre!!!

Le classifiche del 10° Torneo Toscana Aeroporti Trofeo Toscana Aeroporti

UNDER 6

1° Civitavecchia R. Centumcellae

2° Livorno 193 Verde

3° UR Capitolina

UNDER 8

1° Nuova Rugby Roma

2° CUS Siena

3° Sesto Ruby

UNDER 10

1° GISPI Prato

2° Firenze Rugby 1931

3° Livorno 1931

UNDER 12

1° Livorno Rugby 1931 Verde

2° Primavera Roma

3° UR Capitolina

Potete trovare tutte le gare e le classifiche complete qui

Ph.: Bess Melendez

10° Torneo Francesco Borelli Trofeo Toscana Aeroporti: si parte!

Con i piccoli delle under 6 e 8 si gioca la prima giornata della festa del Firenze Rugby 1931

Firenze, 3 giugno 2016 – E’ tutto pronto al Ruffino Stadium Mario Lodigiani per dare inizio alla grande festa per Francesco. La settimana di grande lavoro dei tanti volontari permette di accogliere i più piccoli, under 6 e 8, che apriranno il torneo, che proseguirà anche domenica 5 con le gare riservate ad under 10 e 12.

Ricco il programma della giornata. Si inizia alle 10,00 con i primi match, che proseguiranno fino alle finali del pomeriggio, seguite da un’altra finale, quella del triangolare di Rugby Sevens disputato dalle under 14 di Toscana Aeroporti Firenze Rugby, del Lycée Victor Hugo e de I Puma Bisenzio, passando per l’importante momento del terzo tempo che rivitalizza i giovanissimi atleti.

La serata prosegue con la Cena di Francesco, in programma alle 20,30, a cura di Salvatore e dell’equipe dei seniores di Firenze Rugby 1931 e I Medicei RC, un momento ormai tradizionale per ritrovarsi e condividere i propri ricordi.

Queste le società impegnate sabato 4 giugno:

Amatori Prato, GS Bellaria Cappuccini Pontedera, Bucks Val di Pesa, UR Capitolina, Cecina Rugby, Civitavecchia R. Centumcellae, CUS Siena, Florentia Rugby, GISPI Prato, Lycée Victor Hugo, I Puma Bisenzio, Lions Amaranto, Rugby Livorno 1931, Nuova Rugby Roma, Rufus San Vincenzo, Sesto Rugby, Valdinievole Rugby, Vasari Arezzo, oltre ai padroni di casa di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931.

A tutte e tutti il più caloroso dei benvenuti! E… Che la festa abbia inizio!

Fervono i lavori per il 10° Torneo Francesco Borelli Trofeo Toscana Aeroporti

Firenze, 3 giugno 2016 – Nemmeno il tempo di archiviare il 16° Torneo Città di Firenze Trofeo Toscana Aeroporti, giocato la scorsa domenica e vinto dai padroni di casa dell’under 14 del Firenze Rugby 1931, che la spettacolare macchina organizzativa dei volontari è al lavoro a pieno regime per ultimare i preparativi della decima edizione del torneo dedicato alla memoria del nostro Franki, Francesco Borelli.

Questo torneo è riservato alle categorie del minirugby e anche quest’anno verrà disputato su due giornate, in modo che tutti i minirugbisti possano giocare sullo splendido manto verde del Ruffino Stadium Mario Lodigiani. Si inizia quindi sabato 4 giugno con i piccoli dell’under 6 e dell’under 8, per proseguire domenica 5 con le under 10 e 12.

Tantissime le squadre partecipanti al 10° Torneo Francesco Borelli Trofeo Toscana Aeroporti: 14 per l’under 6 e ben 18 rispettivamente per under 8, 10 e 12, per un totale di 68 compagini che si sfideranno per conquistare il Trofeo Toscana Aeroporti. Delle 18 squadre che si contenderanno il primo posto nel torneo riservato all’under 12, tre sono estere: una nord irlandese, l’Academy RFC di Belfast, e due francesi, il Louey Marquisat ed il Paris XV.

Saranno oltre 800 i mini giocatori, in rappresentanza di ben 23 società:

Academy RFC, Amatori Prato, GS Bellaria Cappuccini Pontedera, Bucks Val di Pesa, UR Capitolina, Cecina Rugby, Civitavecchia R. Centumcellae, CUS Siena, Florentia Rugby, GISPI Prato, Golfo Rugby Scarlino, RC Louey Marquisat, Lycée Victor Hugo, Primavera Roma, I Puma Bisenzio, Lions Amaranto, Rugby Livorno 1931, Nuova Rugby Roma, Rufus San Vincenzo, Sesto Rugby, Valdinievole Rugby, Vasari Arezzo, oltre ai padroni di casa di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931.

Quest’anno, a complemento del torneo, ci saranno anche due eventi tramite i quali anche l’under 14 potrà onorare la memoria di Franki: un triangolare di rugby Sevens (prossima disciplina olimpica) tra Firenze Rugby 1931, Lycée Victor Hugo e I Puma Bisenzio, le cui finali si disputeranno appena concluso il torneo di più piccoli ed un match tra Firenze Rugby 1931 ed i pari età del RC Louey Marquisat.

E non manca la Cena di Francesco, sabato 4 alle 20,30 a cura di Salvatore e dell’equipe dei seniores di Firenze Rugby 1931 e I Medicei RC, un momento per ritrovarsi e condividere i propri ricordi.

Ci siamo quasi! Non resta che invitare tutti a questo grande momento di festa.