Categoria: SQUADRE

FANGO E ARENA

FANGO E ARENA

UNDER 16 ELITE

Campionato Elite – girone 1 – 14° giornata

Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani – domenica 18 Febbraio 2018 ore 11.30

TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931  vs Reno Rugby Bologna 67-0 (38 – 0)

Punti in classifica: Firenze Rugby 1931 5 – Reno Rugby Bologna 0

Marcatori: Pesci (3) Cardoso (3) Tuci, Ferrazza, Conti, Nannini, Cosci, 6 tr. Pesci per Firenze.

Toscana Aereoporti Firenze Rugby 1931: Cardoso, Pesci, Tuci, Ferrazza, Cherici, Conti D., Nidiaci, Frangini, Hill, De Pasquale,  Pracchia, Becattini, Innocenti, Cosci, Brogi G. (Nannini, Davio, Del Giudice, Sorrentino, Morozzi)

All: Semoli, Benaim

Rugby Reno Bologna: Mussie, Martelli, Tamberi, Faina, Piombo, Pancaldi, Rubbini, Popescu, Focacci, Cinti, Cremonini, Vacchi, Baroni, Bollani, Molinelli (Simonini, Troka, Lazzari, Poletti, Fabbri, D’amato)

All: Malaguti

Arbitro Sig. Fonti

La quinta giornata di campionato Elite Under 16 vede di fronte sul campo del Ruffino Stadium Mario Lodigiani i ragazzi del Firenze Rugby 1931 contro i ragazzi del Rugby Reno Bologna.

La giornata è brutta, il campo reso pesante dalla pioggia caduta insistentemente fino a poche ore prima della partita. La partita però si mette subito bene per i fiorentini che vanno in meta ripetutamente archiviando la pratica già nel primo tempo.

Il risultato acquisito permette all’allenatore di far esordire anche due ragazzi. Le sue parole a fine gara: “Come sempre si poteva fare qualcosina di meglio. Oggi l’obiettivo era di fare il più possibile le cose fatte bene e di fare quello che  veniva richiesto. Da qui a fine campionato è richiesto il massimo atteggiamento, anche se domenica si riposa, ci sono da preparare le prossime partite. Bravi a tutti, dovevamo vincere e prendere 5  punti e ci siamo riusciti.”

 

Testo di Nardi Cristina – Foto di Bess Melendez

 

UNDER 16 Regionale

Fase 2 – Girone 2 – 3°giornata

Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani – domenica 18 febbraio 2018 ore 10.00

TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 vs Molon Labe  34-0

Marcatori: Piccoli, Toscano, Iervese, Cecconi, Fabbrocino, Menicagli, tr. (2) Lo Gaglio P.

Toscana aeroporti Firenze Rugby 1931: Fabbrocino, Martelli, Toscano, Cecconi, Starda, Piccoli, Vitone, Menicagli, Lo Gaglio P., Sciacchitano, Lo Gaglio F., Karim, Iervese, Kibarian (Fortuna, Pagni, Hamed, Giannardi, Conti F., Gori)

Molon Labe: Fiorini, Romano, Agnelli G., Cecchinato, Lishi, Chiavai, Agnelli E., Cianfrocca, Dringoli, Sansone, Franci, Carlone, Borselli, Crociani, Fiorenzioni (Merola, Panaro, Mazzini)  

 

*** ATTENZIONE ***

Questo articolo è composto interamente con i commenti rilasciati dal pubblico a bordo campo inconsapevole di essere ascoltato e registrato.

Le frasi che seguono potrebbero urtare la vostra sensibilità.

 

Nooo, comincia piovere, che tempo da lupi / Perlomeno vedremo un rugby all’inglese / Guarda che gli inglesi hanno i campi in erba, mica in sabbia. Questo è un pantano. / Ma i nostri sono abituati a questo campo, è un vantaggio / Dici? / Però questi del Molon Labe sono grossi / I nostri sono tutti del 2003, tranne uno / Hai portato la torta?

Ci sono degli esperimenti oggi, guarda chi fa l’estremo / Quello sulla fascia? / L’estremo è quello in fondo! / Aaahh / Ma che torta hai fatto?

Questi del Molon Labe difendono bene / Sì, però non riescono a passare la metà campo / Dovete giocare alla mano!! / Aprite! / Schierati! / Pigia! / Bassi! / Arbitro, non è fuori! / Dove l’avete messa la torta?

Forza Molon Labeee / Fi-re-nzeFi-re-nzeFi-re-nze / Ma perché fischia? Ingresso laterale? Fuorigioco? Fallo di mano? / Sì, fallo da villano / Meta! / Bravi però / E belli / Non esageriamo / Buoni? / Come la tua torta.

Perché non aprono verso le ali? / Ma perché si ostinano ad andare a fare a capocciate? / Però gli allenatori… / Però il guardalinee… / Però il custode… / Però la torta…

Quant’è finito il primo tempo? / 29-0 / Si, però quest’arbitro è a senso unico per il Firenze / Avrà fatto il corso a Siena / … che avrà voluto dire? / Lascia perdere, diatribe interne alla Valdichiana / Ahhh / A proposito, qual è la torta tipica da quelle parti?

Dài ragazzi! / Hanno smesso di giocare / ma si prende il punto bonus? / questa è una meta di furbizia / sembrava Watson dell’Inghilterra / Chi, quello figo? / Eh / quello piccoletto è un bel gatto attaccato agli zebedei / Ma la torta la fai con lo zucchero di canna?

Però certi cambi all’ultimo minuto… / Potevano farli giocare di più / L’arbitro ha fischiato la fine prima del tempo / Bella partita / Io avrei fame, ma una fetta di torta? / Aspetta che fanno l’alabim.

Ho visto i ragazzi uniti / hanno reagito bene / bel carattere / un gruppo affiatato / hai fatto caso che le mete sono arrivate tutte da giocatori diversi? / Una prova corale / mgrgnmhhagnato… / E basta ingozzarsi di torte!

 

Testo di tutti coloro che erano presenti a bordo campo – Foto di Vittorio Iervese

 

UNDER 14/1 – Amatori Cecina vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931

Cecina LI, campo Castellani – sabato 17 febbraio 2018 ore 16.00

Si sono nuovamente affrontate a distanza di breve tempo (dopo la tappa Superchallenge di Roma) Amatori Cecina e Firenze Rugby 1931.

È stata una bella partita che ha visto ancora prevalere il Firenze con l’inserimento ormai stabile di ragazzi provenienti dalla polisportiva dello Scandicci Rugby.

Il terreno di gioco, molto bello, ma in terra battuta, risente solo in parte della giornata piovosa e non impedisce nel primo tempo lo sviluppo di un bel gioco alla mano e l’esecuzione di alcuni efficaci calci di spostamento.

Il Firenze riesce ad esprimere il suo miglior gioco nel primo tempo, che infatti si chiude con il punteggio di 22 a 10 per i gigliati, frutto della buona pressione e di accelerazioni individuali consentite da alcuni buchi nelle maglie difensive del Cecina.

La pioggia, a tratti forte, intervenuta nel secondo tempo, rende il gioco più discontinuo e impone all’arbitro numerose interruzioni per errori di handling.

Il Cecina corre ai ripari con alcuni inserimenti, correggendo qualche squilibrio difensivo e portandosi maggiormente in avanti, ma il risultato rimane invariato fino alla fine.

Soddisfatto l’allenatore presente Angelo De Marco per il gioco espresso dai nostri ragazzi, che potranno affrontare in casa il prossimo incontro.

 

Testo di Giampaolo Barone – Foto di Sandro Sbolci

 

UNDER 14/2 – Etruria Rugby Piombino vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931

Piombino LI, campo Venturelli – sabato 17 febbraio 2018 ore 16.00

Una brutta giornata quella di sabato a Piombino per i ragazzi guidati da Matteo Biancalani. Il pronostico è favorevole ai fiorentini, vista la vittoria dell’andata, ma nel rugby ogni partita è un caso a sè. Si gioca a Piombino, anche se piove copiosamente il campo regge bene, il fischio d’inizio vede subito la compagine casalinga aggredire con metodo. I biancorossi, che ormai come da tradizione rimangono a guardare, al 6° minuto vengono infilati per la prima meta del Piombino non trasformata (5-0). Si riparte e il disco non cambia, i fiorentini subiscono e il Piombino spinge; vediamo un bel gioco dei ragazzi di casa che riescono a bucare la difesa ancora all’11° allungando il vantaggio con un’altra meta trasformata (12-0). I fiorentini, svegliatisi dopo i canonici 15 minuti regalati, iniziano a giocare, a far girare la palla, a vincere i punti d’incontro, tanto che al 20° Miniati riesce a schiacciare in meta, trasformata da Metti (12-7). Finisce il primo tempo.

Dopo le sostituzioni di rito si riparte e la seconda frazione di gioco ricalca perfettamente la prima: al 1° minuto del secondo tempo il Piombino segna una meta non trasformandola (17-7). Dopo appena 3 minuti infilano un’altra volta, trasformando (24-7).

Soltanto al 16° i biancorossi si fanno vedere in terra avversaria con Campofiloni che schiaccia angolato, meta non trasformata  (24-12).

A questo punto il Piombino prende il largo, complice un Firenze spento e senza idee, che molla la partita trovandosi sotto altre due volte. Risultato finale 38-12.

In questa partita abbiamo visto una totale mancanza di concentrazione e continuità che ha portato il Firenze Rugby 1931 ad affrontare la partita con totale leggerezza subendo poi il pesante passivo.

 

Testo e foto di Alessandro Metti

 

UNDER 12/1 – Raggruppamento CUS Siena  

Siena, campo sportivo Acquacalda – sabato 17 febbraio 2018 ore 15.30

Alla 9’ giornata della seconda fase, come da calendario del Comitato Regionale Toscano, la squadra del Firenze Rugby 1931 categoria under 12 si presenta sabato 17 febbraio al campo Acquacalda per il raggruppamento organizzato dalla società del CUS Siena. Partecipano anche C.S. Scandicci, Florentia Rugby e Molon Labe Rugby.

I gigliati biancorossi sono pronti ad affrontare un altro momento sportivo in una tipica giornata invernale di vento e pioggia e con il rugby questo ben si conosce, meno male che nonostante tutto il campo è abbastanza agibile. I ragazzi si scaldano e assorbono velocemente le direttive apprese dall’allenatore Giacomo Taiuti prima dell’inizio partita. La  squadra ha un ristretto numero di giocatori, l’altra unità del Firenze Rugby 1931 è impegnata al raggruppamento dei Puma a San Donnino, motivo per cui senza cambi hanno dovuto mettere in atto tutta la loro resistenza, competenza organizzativa e lottare di più per portare a casa un buon risultato.

Ai ragazzi di Toscana Aeroporti under 12 possiamo dire bravi per la prestazione e risultato ottenuto.

Alabim!

Testo di Roberta Falcini –  Foto di Bess Melendez

 

UNDER 12/2 – Raggruppamento I Puma Bisenzio

Campi Bisenzio FI, campo sportivo San Donnino – domenica 18 febbraio 2018 ore 10.30

Oggi 18 febbraio, nonostante le defezioni per malattie, il freddo e la pioggia l’under 12 del Firenze rugby 1931 si è presentata, guidata dall’allenatore Marco Magini per un concentramento con i Puma Bisenzio, i Rooster Galluzzo, il Florentia Rugby e la Pol. Valdinievole sul campo San Donnino.
I nostri ragazzi hanno dato l’anima su un campo al limite della praticabilità, scaldando gli animi dei genitori presenti e portando a casa tre vittorie ed un pareggio.
Dopo una doccia calda ed un ottimo terzo tempo i ragazzi si sono salutati augurandosi di ritrovarsi al più presto ad inseguire una palla ovale.

Un caloroso abbraccio a tutte le mamme che, a casa, metteranno a dura prova le proprie lavatrici per ridare splendore alle divise in vista dei prossimi appuntamenti.

Testo di Paolo Sampoli – Foto di Cecilia Bina

 

 

UNDER 6 –  Raggruppamento Gambassi Rugby

Gambassi Terme FI, Centro Sportivo Polivalente – domenica 18 febbraio 2018 ore 10.30

Domenica sotto un cielo plumbeo, i nostri piccoli nani sono scesi in campo con la solita voglia di divertirsi e stare insieme con il Puma di Campi Bisenzio ed una delegazione formata da Colle, Montelupo e Gambassi Rugby.

In un campo tutt’altro che facile i piccoli rugbisti guidati, sostenuti e spronati da un instancabile Giulio, assistiti della nostra accompagnatrice in campo Erika, ed incitati da un pubblico caloroso nonostante il clima rigido, si sono tuffati impavidi nel fango per placcare, avanzare e giungere alla meta, con l’immancabile piacere di stare insieme.

Per continuare a giocare, i piccoli atleti si sono scambiati le maglie componendo nuove formazioni, con le quali continuare a divertirsi.

Alla fine esausti, infreddoliti, sporchi ma felici sono corsi negli spogliatoi e dopo una calda  doccia, nuovamente pieni di energia tutti al terzo tempo per proseguire il gioco.

I nostri piccoli atleti stanno crescendo, non solo in campo, l’amicizia fra di loro si sta consolidando sempre più. E questo ci consente di dire anche questa volta: BRAVI TUTTI!!!

 

Testo di Valentina Orlandi – Foto di Lara De Grazia

“Lo sport giovanile: certezze e dubbi per le famiglie”, I Medicei e Firenze Rugby 1931 con Villa Donatello e Comitato Toscano Rugby per la cultura sportiva

La casa di cura, official medical partner dei gigliati, in prima linea nel supporto di informazione medica alle famiglie impegnate nel mondo dello sport. Interverrà il Prof. Giorgio Galanti

Firenze – Sabato prossimo 17 febbraio alle ore 10.30 nella sala meeting del Ruffino Stadium Mario Lodigiani (impianto Padovani) in viale Pasquale Paoli 23 a Firenze, organizzata dal Rugby Club I Medicei e il Firenze Rugby 1931 in collaborazione con la casa di cura Villa Donatello e insieme al Comitato Toscano Rugby, si svolgerà la conferenza aperta a familiari e operatori impegnati nel mondo dello sport giovanile dal titolo  “Lo sport giovanile: certezze e dubbi per le famiglie”.

L’incontro avrà come relatore il Prof. Giorgio Galanti, direttore della Scuola di Specializzazione di Medicina dello Sport della Facoltà di Medicina e Chirurgia di Firenze insieme ai dottori Gabriele Mascherini e Cristian Petri. I temi trattati avranno come titolo “L’atleta giovane”, “Le abitudini alimentari corrette” e “Specializzazione precoce e sport”.

L’ingresso è gratuito, a seguire buffet per tutti i partecipanti ed un biglietto omaggio per la partita di Eccellenza “Toscana Aeroporti I Medicei vs Mogliano Rugby” in programma alle 15.00 nell’adiacente Ruffino Stadium Mario Lodigiani.

Per informazioni: segreteria@imedicei.com

Jacopo Gramigni

BATTUTA D’ARRESTO PER L’UNDER 16

BATTUTA D'ARRESTO PER L'UNDER 16

UNDER 16 ELITE

Campionato Elite - girone 1 - 13° giornata

Modena, Campo Comunale Collegarola  – domenica 11 Febbraio 2018

Modena Rugby  1965 vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 22-17 (7 - 17)

Punti in classifica:  Modena Rugby 4  -  Firenze Rugby 1931  1

Marcatori: Frangini, Nannini, Toscano 1 tr. Pesci per  Firenze Rugby 1931; Pacifico (2), Postica 2 tr. Cuoghi  1 cp. Cuochi per Modena Rugby

Firenze Rugby 1931: Nannini, Cardoso, Ferrazza, Cherici, Pesci, Conti D., Nidiaci, Frangini, Sorrentino,Hill, Pracchia, Vitone, Toscano, Cosci, Innocenti (Brogi G., Piccoli Lo Gaglio F., Becattini, Tuci, De Pasquale)

All: Semoli

Modena Rugby 1965: Cheri, Logli, Postica, Pacifico, Braidi, Bertolini, Cuoghi, Lodi, Carta, Sissa, Pavani, Bellei M., Bergamini, Giudice, Morsellini (Patanè, Vandelli, Biolchini, Bellei S.,Ortuso, Lloyd, Traversi)

All: Calabrese

Arbitro: Sig. Arnone

Ed alla fine è arrivata...in tanti ci siamo rimasti male, alcuni sicuramente non stavano aspettando che questo, altri ancora erano settimane che “gufavano”… e così dopo 14 partite vinte consecutivamente fra campionato e barrage, arriva la prima sconfitta stagionale della squadra Elite Under 16.

La partita pare iniziare bene visto che Firenze si porta in vantaggio  fino al 17-7. Purtroppo nel secondo tempo i fiorentini si presentano non troppo reattivi; la squadra avversaria è tosta, coriacea e ben organizzata soprattutto in difesa e, nonostante il possesso palla a favore del Firenze, riesce a mantenere inviolata la propria meta e contemporaneamente a segnare i punti per il sorpasso. Nonostante la sconfitta ancora tutto è in palio visto che anche l’Urps ha perso la propria partita a Livorno mantenendo invariate le posizioni di classifica.

Le parole dell’allenatore: ”Non c’è stata la giusta attitudine e non sono state seguite le indicazioni dell’allenatore. Anche oggi ci sono stati tanti errori e non si è giocato bene; le touche non sono andate bene ed andavamo sempre a sbattere. Adesso è il momento di compattarci, farsi forza, stringere le maglie ed organizzarsi per lottare molto di più perché è ancora è tutto da giocare.”

Testo di Cristina Nardi - Foto di Marco Metti

 

UNDER 16 Regionale

Fase 2 - Girone 2 - 2°giornata

Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani - domenica 11 febbraio 2018 ore 11.00

TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 vs Granducato Rugby 15-24

 Marcatori: Brogi, Cecconi, Mazzoni, Pioli, Lischi, Madrigali Tr. 2 Mazzoni, Giannardi, Pun. Bianchini.

Firenze Rugby 1931: Bianchini, Giannardi, Fortuna, Rahmouni, Kibarian, Lo Gaglio P., Menicagli, Bovo, Brogi F., Starda, Sciacchitano, Valtancoli, Corsi, Martelli, Fabbrocino (Pagni, Del Giudice, Cecconi, Davio, Iervese, Conti)

All. Caneschi, Gabriele

Granducato Rugby: Bicchierai, Della Valle, Porciello, Bernieri, Paolini, Mazzoni, La Rosa, Pioli, Rondelli, Marchi, Castelli, Meini, Barba, Cadau, Lischi. (Pellegrini A., Tellini, Capobianchi, Taddeini, Pellegrini L., Madrigali)

All. Bracoli, Giampaolo

Arbitro: Sig. Masetti

 

Un buco nero è una zona con una forza gravitazionale attrattiva così intensa da impedire alla materia e anche alla luce di allontanarsi da esso. Lo stesso capita a volte nel rugby (e nella vita): ci si vorrebbe tenere a debita distanza da certe forze oscure e invece ci si avvicina talmente tanto da venirne risucchiati senza riuscire ad opporre resistenza.

Domenica 11 Febbraio pareva proprio una giornata perfetta per assistere ad una splendida partita di rugby: temperatura bassa ma sole alto, più o meno come l’umore dei numerosi ragazzi scesi in campo. E invece dobbiamo riferire di una partita nervosa, poco spettacolare, giocata ai limiti del regolamento e con qualche sconfinamento anche oltre.

L’avversario è di quelli ostici, dal gioco aggressivo, a tratti scorbutico ma è cosa risaputa e quindi ci si attenderebbe dal Firenze Rugby 1931 Under 16 un’interpretazione della partita attenta a gestire le inevitabili tensioni. E invece accade proprio l’opposto. Passati immediatamente in vantaggio con una meta corale che dimostra che il divario tra le due squadre non è più incolmabile come un tempo, i fiorentini non riescono a mantenere la partita sul piano del gioco alla mano e si fanno coinvolgere in uno scontro fisico che assume progressivamente la forma di un regolamento di conti tra opposti. Le squadre si addensano in continue mischie e in ruck furibonde non riuscendo a sfruttare l’intero campo e ad allargare il gioco. Una delle caratteristiche dei buchi neri è che la materia si addensa in una regione di spazio relativamente piccolo e attrae tutti gli elementi circostanti. Così nel secondo tempo la carica agonistica cresce ulteriormente, costringendo l’arbitro a sventolare ripetutamente il cartellino giallo all’indirizzo dei giocatori di entrambe le squadre. A farne le spese sono soprattutto i fiorentini che perdono la lucidità e l’orientamento nel buco nero in cui sono andati a finire, non riuscendo così a recuperare lo svantaggio accumulato. La collisione finale di materia entropica (leggi: baruffa) è la prevedibile ma non giustificabile conseguenza di quanto visto nei minuti precedenti.

Testo di V. Iervese - Foto di E. Bianchini

 

 

UNDER 10/1 - Raggruppamento Sesto Rugby

Sesto, campo Querceto - sabato 10 febbraio 2018 ore 15.30

 

L’Under 10 del Firenze Rugby 1931 torna a giocare sul campo del Sesto Rugby dopo il freddo concentramento dello scorso dicembre; condizione climatiche nettamente più gradevoli, il campo si presenta leggermente allentato dalle piogge dei giorni scorsi senza peraltro incidere sulla qualità del gioco espresso dalle formazioni in campo.

I padroni di casa schierano due squadre che insieme a Firenze e Scandicci danno luogo ad una serie di incontri su due tempi.

I gigliati hanno gli uomini contati e senza cambi affrontano alla pari le prime due gare contro le compagini di casa. Due lievi infortuni costringono Sgatti e Falsettini ad avviarsi verso la doccia anzitempo e per arrivare al numero necessario a disputare l’ultimo match di giornata, si deve ricorrere al prestito di ragazzi dello Scandicci.

Grinta e voglia non mancano ai nostri ragazzi che pur chiudendo la giornata di gioco con una sconfitta, escono a testa alta dal campo.

Bravi tutti!

 

Testo di Maurizio Amadori - Foto di Marzio Tomasini

 

 

UNDER 10/2 - Raggruppamento Rugby Mugello

Borgo San Lorenzo, campo Romolo Landi - domenica 11 febbraio 2018 ore 10.30

 

Bella giornata di sole quella che ha visto a Borgo San Lorenzo il Firenze Rugby 1931 Under 10 impegnato in un raggruppamento insieme ai pari età del Rugby Mugello padrone di casa, del Sesto Rugby e della Colligiana Rugby. La compagine biancorossa, tra partite vinte e partite perse, ha dimostrato grande impegno e voglia di provare a mettere in pratica le indicazioni tecniche del proprio educatore, Niccolo' Magro, che alla fine del raggruppamento si è detto soddisfatto per quanto fatto vedere dai propri ragazzi. Un gioioso Alabim ha fatto da preludio ad una doccia calda e ad un festoso terzo tempo. Un caloroso ringraziamento al Rugby Mugello per l'ottima organizzazione.

 

Testo di Marco Raffini - Foto di Marzio Tomasini

 

 

UNDER 8/1 - Raggruppamento Firenze 1931

Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani - sabato 10 febbraio 2018 ore 15.30

 

Primo raggruppamento casalingo per l’Under 8 del Firenze Rugby 1931 in questo 2018. Sabato 10 febbraio si incontrano sul campo amico del Ruffino Stadium Mario Lodigiani, oltre alla squadra di casa, gli amici del CUS Siena Rugby e due formazioni del Sesto Rugby. L’esiguo numero dei partecipanti allunga il tempo-partita: 15 minuti divisi in due frazioni di gioco. La stanchezza, qualche defezione di stagione e forse la presenza del carnevale durante il quale, si sa, ogni scherzo vale, sembrano prendere di sorpresa i nostri piccoli che non riescono ad ingranare la marcia giusta. Buoni spunti fanno da contraltare a momenti dove la determinazione non riesce a prevalere sulle giocate dei coetanei che, alla fine, si rivelano più concreti e concentrati, ma poco importa. Il percorso di crescita passa anche da momenti come questo. Il Padovani accoglie i suoi piccoli anche dopo il raggruppamento, in serata infatti la squadra quasi al completo rimane alla cena di beneficienza per I Briganti di Librino, che hanno visto distrutta da un incendio doloso la loro Club House. E allora non c’è tempo per riflettere, tutti insieme, come sempre, tra una partita del 6 Nazioni proiettata sul maxi schermo e una canzone al karaoke, questa Under 8 dimostra ancora una volta che il gruppo vale ben più di una meta non segnata o di un placcaggio non riuscito.

Questo è il Padovani, e questa è la sua gente!

 

Testo e foto di Tommaso Martinoli

 

 

UNDER 8/2 - Raggruppamento Polisportiva Valdinievole

Uzzano, campo Corsaro - sabato 10 febbraio 2018 ore 15.30

 

Il sole che illumina il campo Corsaro fa da prologo ad un bel pomeriggio di rugby .

Il risultato in questa categoria rimane un dettaglio quasi trascurabile e dunque ne parleremo dopo .

Per cominciare è giusto fare un plauso all'educatore Leonardo Boscherini

che ha saputo unire e amalgamare l'esperienza di alcuni "veterani" alla voglia e l'euforia dei nuovi e nuovissimi.

Tutti nessuno escluso, come raramente accade in questa categoria, hanno dato il proprio determinante contributo alla causa comune.

Il dettaglio dei risultati ha visto i nostri guerrieri prevalere in tre partite, pareggiarne una e perdere per un po' di distrazione solo quella con i padroni di casa del Valdinievole.

In conclusione, il terzo meritatissimo tempo ha rifocillato tutti i bambini come sempre in un clima di unione e amicizia .

 

Testo di Manfredi Tozzi - Foto di Filippo Anichini

SUPERCHALLENGE E 6 NAZIONI: WEEKEND A ROMA PER L’U14

SUPERCHALLENGE E 6 NAZIONI: WEEKEND A ROMA PER L’U14

UNDER 14 - Tappa Superchallenge

2°Torneo " Dado  Medosi " TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931

Roma, campo CUS Roma - sabato 3 e domenica 4 febbraio 2018

Sia nel viaggio di andata che in quello di ritorno i ragazzi cantano a squarciagola “Maledetta Primavera”. Già questo potrebbe di per sé rappresentare un’efficace sintesi del week-end. “Una buona squadra si vede da come canta…” sentenziava Bud Spencer nella storica pellicola del film “Lo chiamavano Bulldozer”, ma se vogliamo usare questo criterio di valutazione occorrono prima alcune distinzioni. Dal punto di vista tecnico-melodico occorrono dei profondi miglioramenti; invece, dal punto di vista della compattezza, il gruppo risulta più evoluto ed in grado di esprimere azioni decisamente corali. Malgrado sia stata invocata a chiare note, la primavera non si fa proprio vedere, invece sono addirittura i fiocchi di neve ad accogliere la nostra squadra Under 14 del Firenze Rugby 1931 lungo l’autostrada mentre era diretta a Roma dove si sarebbe giocata la Terza Tappa 2018 del Superchallenge Under 14 “Memorial Dado Medosi”.

Per una serie di sfortunate vicende, dettate dall’ineccepibile criterio col quale sono stati composti i gironi, ci troviamo ad affrontare nella prima partita il CUS Verona. Il nostro avversario si rivelerà, malgrado il ranking di partenza, il vero e proprio outsider della competizione che, vincendo tutte le partite si aggiudicherà il primo posto assoluto. Tanto per dare un’idea della potenza del nostro primo antagonista, Il Verona in tutte le gare, eccetto in quella giocata contro di noi, segnerà 5/6 mete ad ognuna delle compagini incontrate. Da un punto di vista educativo non possiamo in nessun modo consentire ai nostri ragazzi di cercare delle giustificazioni; questo non permetterebbe loro un sano confronto con i propri limiti: in tal caso avremmo fallito l’obiettivo primario e più nobile dello sport. Allo stesso tempo però occorre riconoscere anche i meriti nella giusta misura affinché, al di là dei punteggi e delle classifiche, i nostri giovani atleti sappiano riconoscere quanto di buono possono e sanno già fare.

Veniamo alla cronaca. I nostri partono con i giri bassi lasciando all’avversario la possibilità di impostare il gioco. Il Verona non perdona e con molto merito segna le prime due mete in circa 9 minuti spostando rapidamente la palla da lato a lato del campo fino a bucare, dall’ala, la nostra difesa. Siamo dunque sul 12 a 0. Il nostro gruppo si compatta e suona la carica con orgoglio e pressione. Il Verona comincia a soffrire, aggredito in ogni tentativo di dar respiro alla manovra, è costretto non solo a rinunciare alla gestione, ma addirittura a difendersi. Perso il possesso dell’ovale e pressati, si legge, palese da bordo campo, la loro paura e sbandamento. Valerio Pallotti si infila come un fulmine inatteso in mezzo ad un buco lasciato a centro campo. Gli resta da scartare ancora un’ala e l’estremo. Con rapide finte, ma soprattutto sprigionando una grande accelerazione brucia entrambi e sembra fatta. Purtroppo, arrivato al momento di dare l’ultima sterzata tra i pali, scivola nel fango di una pozza e, ormai a terra, viene recuperato dagli inseguitori. Riusciamo a marcare finalmente una bella meta corale ed a trasformarla, ma non basta a vincere. Il risultato si ferma sul 12 a 7 per gli avversari. Siamo già certi che non potremo accedere alle prime quattro posizioni del torneo: l’avversario visto in campo è troppo forte per perdere la partita successiva con il terzo membro del girone. In effetti gli Arnold Roma, squadra comunque di tutto rispetto, perderà 33 a 10 contro di noi e 31 a 0 contro il Verona.  

Ci andiamo a giocare l’accesso alla finale per il 5°/6° posto contro il Rovato. A metà primo tempo il nostro primo centro Formigli è costretto ad uscire per (lo scopriremo solo il lunedì successivo) una frattura del setto nasale. A 4 minuti dal termine stiamo conducendo per 7 a 5 ed attaccando nei loro 10 metri quando, un passaggio “a colombella” viene intercettato. La loro ala viene recuperata dal nostro velocissimo estremo Vannoni a circa 20 metri dalla linea di meta. L’arbitro reputa l’intervento irregolare ed assegna “meta tecnica”. Ci troviamo improvvisamente sotto di 3 punti. La reazione dei nostri si fa feroce. Riusciamo a recuperare la palla nei 10 metri avversari e sembra davvero possibile il controsorpasso. Purtroppo veniamo nuovamente sanzionati per un tenuto che mette fine ad ogni speranza.

La domenica mattina, ironia della sorte, ci troviamo ad affrontare, in uno scontro fratricida in terra laziale, la ben nota compagine del Cecina. Nella precedente partita di campionato avevamo preso 6 mete da questi avversari. Domenica scorsa però la nostra formazione scende in campo al gran completo e soprattutto con tanta voglia di chiudere in bellezza la trasferta romana. In effetti si conclude 31 a 0 per i nostri con numerose buone azioni corali.

Il tempo di partecipare alla cerimonia delle premiazioni e tutto il gruppo di atleti si è spostato allo stadio Olimpico per assistere alla partita del Sei Nazioni Italia-Inghilterra.

Esperienza faticosa ed intensa, ricca di emozioni anche dolorose. Per l’ennesima volta lo sport ha dato occasione a ciascuno di crescere. Ora si tratta di valorizzare quanto appreso e saperlo utilizzare.

 

Testo di Giorgio D’Alessandro - Foto di Alessandro Metti

 

UNDER 12/1 - Raggruppamento Arezzo R.F.C. - TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931

Arezzo, campo Arrigucci - sabato 3 febbraio 2018 ore 15.30

Sabato 3 febbraio una delle due squadre dell’Under 12 del Firenze Rugby 1931 si presenta al raggruppamento della società R.F.C. di Arezzo. La giornata sin dal mattino si presenta come la più rigida a livello climatico di tutta la stagione. Il campo è al limite del praticabile, ma il concentramento si svolge come da programma. Le squadre partecipanti sono: oltre al Firenze Rugby 1931, Arezzo R.F.C., Vasari Arezzo, Crete Senesi RC, Molon Labe Rugby e Club Sportivo Scandicci.

I gigliati biancorossi iniziano la loro gara con una gran voglia di giocare e forse anche di scaldarsi. Fin da subito si posizionano secondo le coordinate dell’allenatore Giacomo Taiuti e riescono a muovere l’ovale con passaggi veloci e dinamici, buona la difesa e la visione di gioco. I ragazzi fanno intravedere un buon gioco di squadra, regalando agli spettatori un piacevole rugby. Nonostante il freddo e all’ultima partita ormai poca luce, il Firenze Rugby 1931 porta a casa una discreta prestazione, vince tutte le partite e subisce una sola meta.

Ottimo terzo tempo casalingo con eccellente pizza fatta in casa per tutti gli atleti.

ALABIM!

 

Testo di Roberta Falcini - Foto di Bess Melendez

Ribolliti vs. Magnaorecchi, ovvero il rugby come metafora della vita

Ribolliti vs. Magnaorecchi, ovvero il rugby come metafora della vita

Firenze 1931 Old “RIBOLLITI”

Campionato Toscana Old

Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani - sabato 27 gennaio 2018

Ribolliti Firenze vs Magnaorecchi Massa 0-5

Ribolliti: Navarria, Fialà, Fusi, Romoli, Matteini, Speroni, Magini, Solibello, Soffici, Tozzi, Raddi, Miolla, Gabriele, Messina, Barbieri.

A disposizione, tutti entrati: Brescianini, Bugli, Crociani, Giuliani, Magro L., Piva, Poppi, Tomasi, Valente.

All: Magro N., Raddi G.

La vita è così: nasci, diventi bambino e cominci ad essere attratto dai giochi, soprattutto da quelli che non hanno un vero inizio e una vera fine, quelli dove accade sempre qualcosa di nuovo.
Quelli dove inizi a costruire coi compagni un  sacco di regole, che a chi non partecipa al gioco sembrano assurde e senza senso, ma che a te ai compagni che giocano con te dicono qualcosa: che stai entrando in un mondo fantastico, dove la banale palla rotonda che usano tutti gli altri diventa una fantastica astronave ovale sempre in volo con nuove traiettorie, dove il rimbalzo disegna una linea che sfida le tue capacità di previsione, dove il compagno più ciccione (quello deriso da tutti, che nessuno vuole) diventa l’amico più insostituibile per affrontare l’esercito avversario.
Poi diventi grande, capisci che il gioco è qualcosa di più ,e che chi gioca con te non è solo un compagno di giochi, ma un amico che può sostenerti nei momenti difficili, che lavora con te e cerca di migliorarsi come te…...allora studi nuovi modi di giocare, vai in palestra, guardi quelli più bravi per apprendere qualcosa e cercare di rifarlo.
Cominci un duro e faticoso cammino: a volte sei in testa, spesso resti  indietro, ma sai che alla fine la corsa è solo con te stesso.  Allora provi a migliorarti, affini gli schemi e le giocate (vabbè, quello che riesci a fare, te sei quello che sei e i compagni a volte pure peggio….), incassi delusioni, punti di sutura e bevute per dimenticare, finché non sei di fronte al momento che sembra riassumere tutta la tua vita, dove sembra che anni di sacrifici e speranze trovino finalmente un senso, l’attimo in cui si uniscono i puntini del destino fino a farti intravedere il dolce profilo della vittoria.
Allora spingi, sbraiti, sbuffi, annusi la linea di meta avversaria….il lieto fine sembra vicino, poi un piccolo errore (sia chiaro, è sempre colpa dei tre quarti!) e ti ritrovi sotto di uno a zero, palla al centro e fischio finale.
Hai perso ancora, e stavolta brucia di più perché ci avevi sperato: ma ripensi  a quando eri bambino, pensi agli amici che oggi non sono riusciti ad arrivare al campo ma che hai sentito sempre con te, e ti ritrovi stretto ai tuoi compagni (non troppo, magari); qualcuno quasi piange, ma qualcuno che ha cercato di guidarti ed educarti  - missione semi impossibile - dice “stiamo crescendo, la strada è ancora  lunga, io oggi vi ho visto giocare a rugby…..”.
Non tutto è perduto, ci rifaremo: d'altronde il rugby riesce a farci sentire felici anche in un mondo imperfetto.

Testo Leonardo Piva

L’ASSE FIRENZE-LIVORNO CARATTERIZZA GLI INCONTRI DEL FINE SETTIMANA

L'ASSE FIRENZE-LIVORNO CARATTERIZZA GLI INCONTRI DEL FINE SETTIMANA

UNDER 16 ELITE

Campionato Elite - girone 1 - 12° giornata

Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani - domenica 28 gennaio 2018

TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 vs Livorno Rugby 1931  10 - 5   (3 - 5)

 

Punti in classifica:  Firenze Rugby 1931  4  –  Livorno Rugby 1931  1

 

Marcatori: Nannini  1 tr. Pesci, 1 cp Pesci per  Firenze 1931;  Cristiglio  per Livorno 1931

Firenze Rugby 1931: Nannini, Cardoso, Ferrazza, Tuci, Pesci, Conti D., Nidiaci, Frangini, Sorrentino,Hill, Pracchia, Vitone, Brogi G. Toscano, Martelli (Cosci, Corsi, Cherici, Starda, Piccoli, De Pasquale)

 

All: Semoli, Caneschi

 

Livorno Rugby 1931: Simi, Cristiglio, Barsotti, Tomaselli, Piram, Gesi, Meini, Lavorenti, Tattanelli, Tori, Angiolini, Gragnani, Ficarra, Nannoni, Nanni (Mannucci, Quaglia, Bernardini, Eliseo, Nicastro, Lampugnale)

All: Pietracasprina

Arbitro: Sig. Muscio

Domenica 28 gennaio inizia sotto i migliori auspici: una giornata soleggiata ed insolitamente calda pur essendo gennaio.

I ragazzi del Firenze giocano con una formazione rimaneggiata a causa della febbre che ha colpito alcuni giocatori anche all’ultimo minuto, mentre il Livorno vede rientrare dei ragazzi che all’andata erano assenti.

Anche il clima in campo si presenta molto caldo infatti la partita appare subito molto difficile e combattuta in ogni fase del gioco. Le due compagini si sfidano a tutto campo senza mollare di un centimetro. La partita rimane in bilico fino al fischio finale che vede prevalere il Firenze Rugby.

Il commento degli allenatori: “Partita difficile, non era facile vincere contro Livorno al completo. C’è stata una buona prestazione in difesa ma troppi palloni persi in attacco. Non è stata sicuramente la miglior partita dell’anno, ma i ragazzi sono stati cinici ad approfittare delle pochissime occasioni avute.”

E come ha detto Niccolò Baruffaldi: “Meglio giocar male e vincere che giocare bene e perdere”...... non possiamo che essere d’accordo con lui.

ALABIM!

Testo di Cristina Nardi - Foto di Roberta Falcini

 

UNDER 16 Regionale

I Puma Bisenzio vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931

Campi Bisenzio FI, campo sportivo di San Donnino - domenica 28 gennaio 2018 ore 11.00

Puma Bisenzio vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931: 45-0

 

Citando l’indimenticato Troisi: tra un giorno da leone e cento da pecora, ci accontentiamo di cinquanta giorni da orsacchiotto.

Considerati agnelli destinati al sacrificio prima di entrare in campo, i ragazzi del Firenze Rugby 1931 hanno tirato fuori un orgoglio e una grinta da leoni durante i 60 minuti di gioco contro i Puma Bisenzio. Con una formazione ampiamente rimaneggiata e con soli due cambi a disposizione, con una prima linea leggera ma sorprendentemente efficace, per tutto il primo tempo la partita è rimasta in equilibrio tra la pressione dei padroni di casa, pronti a far valere la loro maggiore prestanza fisica e i fiorentini impegnati in una difesa ordinata e tenace. Gli amanti della sagra del placcaggio sono apparsi soddisfatti dello spettacolo della prima frazione di gioco.

Oltre a qualche avvincente capovolgimento di fronte, nel secondo tempo si è assistito allo stesso copione visto nel primo, solo un calo fisico e alcuni errori da parte del Firenze Rugby 1931 hanno permesso agli avversari di andare ripetutamente in meta. Eppure a bordo campo si sono sentiti calorosi complimenti da parte degli spettatori e degli allenatori all’indirizzo di entrambe le squadre. Nonostante tutto e a dispetto del risultato finale, continuiamo a rimanere ammirati dell’impegno costante degli orsi, capaci di lavorare per rigettare la condizione di pecora e che non si accontentano di essere leoni solo per una volta.   

Testo e Foto di Vittorio Iervese

 

UNDER 14/1 - Livorno 1931 vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931

Livorno, campo Maneo - sabato 27 gennaio 2018 ore 16.00

 

Continua la serie di risultati negativi del Firenze Rugby 1931 che esce con una sconfitta per 39-0 (5-0) dal campo del Livorno Rugby 1931. Bravi i ragazzi del Livorno a pressare alti i ragazzi del Firenze che difficilmente riescono a trovare gli spazi per avanzare e sotto pressione spesso sono imprecisi e lenti nei passaggi alla mano.

Nel vedere il bicchiere mezzo pieno si è visto nei ragazzi del Firenze in campo un notevole impegno che li ha comunque visti uniti e decisi a non mollare fino alla fine, giocando a viso aperto fino al fischio finale dell’arbitro. Da lodare anche il modo in cui in più di una occasione i ragazzi hanno lottato sulla propria linea di meta, tenendo alto l’avversario ed evitando di subire una meta. Va dato atto quindi che, davanti ad avversario bravo in difesa e rapido nell’impostare le proprie azioni, i ragazzi hanno messo in campo grinta e volontà. C’è ora da far tesoro degli errori commessi nelle ultime partite, consapevoli dei margini di miglioramento in vista dei prossimi importanti impegni.

Testo di Luca Beccastrini - Foto di Irena Palavrsic

 

UNDER 14/2 - Livorno 1931 vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931

Livorno, campo Maneo - sabato 27 gennaio 2018 ore 17.00

 

Si svolge al Maneo di Livorno la 10° di ritorno per l’Under 14/2 del Firenze Rugby 1931.

La partita è di quelle sentite, il pronostico è tutto a favore della squadra casalinga, si gioca nel bel campo sintetico del Livorno, la giornata è calda e soleggiata, ma ne godiamo poco perché l’orario è slittato e il fischio d’inizio è per le 17:00.

Il Livorno parte subito con la solita grinta che lo contraddistingue, bella squadra compatta e organizzata, riesce subito a mettere sotto i pari età del  Firenze che corrono ai ripari cercando di tamponare gli attacchi labronici; ma dopo pochi minuti il risultato cambia quando i ragazzi della costa schiacciano l’ovale nella meta Fiorentina.

Si riparte da centrocampo, il vantaggio appena acquisito sembra avere stimolato ancora di più gli avversari che affondano subito un’altra meta. I biancorossi di De Marco e Biancalani sembrano imbambolati, subiscono gli attacchi Livornesi non riuscendo a placcare e riproporsi in maniera adeguata. Soltanto verso la fine del primo tempo vediamo un timido attacco a seguito di un calcio che porta i fiorentini ad assaggiare i 22 avversari. Il Livorno non si scompone e tesse il suo gioco di spinta e sovrapposizioni.

Termina così la prima frazione di gioco con un passivo notevole per il Firenze Rugby 1931, i giovani atleti spronati dal coach Biancalani rientrano sul terreno pronti a lottare …e (perché no?!?!) a provarci, proviamoci ragazzi!

Nel secondo tempo infatti vediamo più gioco: il Firenze riesce a far girare l’ovale, a guadagnare metri, a farsi sentire dagli amaranto che sorpresi dalla spinta biancorossa sono tenuti nella propria metà campo, ma non ci facciamo illusioni: il Livorno è sempre una squadra forte, tanto che con tecnica e malizia esce dall’empasse con un bel calcio, conquistando una touche che porta a segnare una bella meta.

I biancorossi sconsolati ma mai domi ripartono dal centro e giocano a testa alta senza timore reverenziale, tanto che con una bella manovra dei trequarti riescono a far volare in meta Ricciardi che schiaccia per la gioia dei giocatori. Dopo la  trasformazione di Metti gli amaranto sembrano offesi e ripartono dal centro campo con la grinta e la convinzione di inizio partita riuscendo a schiacciare ancora la palla in meta.

La partita è ormai finita, i fiorentini accettano la sconfitta consapevoli di aver giocato contro una squadra più organizzata e più tecnica, convinti però di averci messo tutto il cuore che avevano.

Testo di Alessandro Metti - Foto di Sandro Sbolci

 

UNDER 10/1 - Raggruppamento Lions Amaranto  - TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931

Salviano LI, campo Salviano - domenica 28 gennaio 2018 ore 10.30

 

In una bella giornata primaverile Livorno ci ha accolto con la solita ospitalità.

I nostri ragazzi avevano una voglia matta di giocare, subito hanno dato il meglio, bei passaggi, corse fino a schiacciare il pallone in meta e grandi abbracci alla fine di ogni partita hanno scandito la bella giornata.

Sei squadre presenti: due del Livorno, Rugby Piombino, Rugby Rosignano, Florentia Rugby e Firenze Rugby 1931.

Bravi ragazzi, vedere il cuore che mettete in ogni azione è proprio un bell’esempio!

Testo e Foto di Chiara Accardi

 

UNDER 10/2 - Raggruppamento Polisportiva Valdinievole - TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931

Uzzano PT, campo Corsaro - domenica 28 gennaio 2018 ore 10.30

 

Riparte da Uzzano sul campo del rugby Valdinievole la crescita dei giovani Under 10 del Firenze rugby 1931. Formazione tutta composta da elementi al primo anno in categoria quella scesa in campo quest’oggi ad affrontare i pari età del Rugby Mugello e del Rooster Galluzzo, oltre  ai sopracitati padroni di casa del Valdinievole.

Mattinata piacevole con un bel sole caldo che ben presto dirada la nebbia del primo mattino e scalda i muscoli dei giovani atleti.

Ci mettono un po’ i biancorossi a trovare la giusta intesa e le prime due partite se ne vanno con due sconfitte e poche confuse idee. Qualche consiglo del mister nell’intervallo e finalmente i primi  miglioramenti si vedono nella terza partita con il Rugby Mugello con un’organizzazione e qualità di gioco più convincenti. Si devono aspettare però gli ultimi due incontri per portare a casa anche qualche risultato.

Bravi nel complesso i nostri ragazzi che non hanno mai mollato e hanno cercato di migliorarsi incontro dopo incontro; l’affiatamento al tavolo del terzo tempo poi è stato imbattibile!

Testo e  Foto di Maurizio Amadori

 

UNDER 8/1 - Raggruppamento R. Etruschi Livorno -  TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931

Livorno, campo Tamberi - domenica 28 gennaio 2018 ore 10.30

 

Una giornata quasi primaverile accoglie l’Under 8 del Firenze Rugby 1931 sul campo livornese degli Etruschi Rugby.

All’ultimo momento, decimati dell’influenza, si presentano all’appello dell’educatrice Emma Hill solo 7 atleti.

Le squadre che i nostri campioncini devono affrontare, sono, oltre ai “cugini” dello Scandicci, le formazioni locali degli Etruschi Rugby con due squadre, del Livorno Rugby 1931 e dei Lions Amaranto.

Fin dal riscaldamento i nostri sembrano essere agguerriti e decisi a dare il meglio di sè.

Il concentramento inizia subito con il derby contro lo Scandicci. Nonostante la partite sia combattuta e giocata intensamente fino alla fine, i nostri non riescono ad avere la meglio. Giusto il tempo di dissetarsi un attimo che subito si scende in campo contro una delle formazioni dei padroni di casa degli Etruschi e finalmente gli sforzi di gioco dei nostri atleti sono ripagati da una bella vittoria!

Nelle partite successive, vuoi per la scarsità di cambi in panchina, vuoi per il caldo anomalo, i biancorossi non riescono ad avere la meglio sulle agguerrite formazioni dei Lions, degli Etruschi Rugby e del Livorno 1931. Ciononostante, i nostri onorano al meglio la loro prestazione mostrando comunque un buon gioco di squadra.

Dopo il meritatissimo terzo tempo, parte della squadra decide di prolungare la giornata trasferendosi al mare e di dare inizio a un “quarto tempo” a base di giochi sulla sabbia, mare e gelato!

Testo di Lorenzo Barburini - Foto di Luca Benichi

 

UNDER 8/2 - Raggruppamento Rugby Pistoia - TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931

Pistoia ovest, campo via Gora e Barbatole - domenica 28 gennaio 2018 ore 10.30

 

Domenica 28 gennaio l’Under 8 è impegnata nel primo concentramento “minirugby” sul campo del Rugby Pistoia.

Partecipanti: Firenze Rugby 1931, Lions Amaranto Rugby, Rugby Pistoia, Bellaria Cappuccini.

Nonostante la giornata bellissima, da maniche corte, il campo è prevalentemente fangoso...ma si sa questo non disturba i nostri “nanetti”, anzi!!!

Il match iniziale è proprio il nostro, contro i Lions, e nostra è la meta di apertura...purtroppo l’unica per noi...

Contro Pistoia, nella gara successiva, il divario fisico è già ampio ancor prima che la partita abbia inizio...ma ci temono!!!...tanto che per fermare la corsa verso la nostra prima meta interviene d’istinto un atleta a bordo campo, con un gesto degno del miglior Bud Spencer nel film “BOMBER”!!!

Infine la partita con Bellaria che i biancorossi affrontano grintosi e che ci regala tante emozioni per i primi 5 minuti...ma negli ultimi 2 la stanchezza prende il sopravvento.

Insomma alla fine sono tre sconfitte, numerose mete prese in contropiede e divario fisico evidente, ma è stata comunque una giornata interessante per la “famiglia” del Firenze Rugby 1931, che rileva importanti segni di miglioramento sul piano del gioco, dei placcaggi e del sorriso anche fuori dal campo!

Testo di Maurizio Catapano - Foto di Filippo Anichini

 

Seniores: battuto anche il Florentia

10° sigillo consecutivo e Poule Promozione conquistata

Firenze, Campo ‘Marco Polo’ – Domenica 21 gennaio

Serie C2 – XI giornata

Florentia R. – Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931  5 – 27 (0 – 22)

Marcatori: p.t. m Pratesi (0-5); m Barlucchi (0-10); m Barlucchi tr De Santis (0-17); m Barlucchi (0-22); s.t. m Sacchi (0-27): m Florentia (5-27)

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Santoni M; Barlucchi, Benvenuti, Lombardi, Caneschi L.; De Santis, Caneschi C.; Pracchi, Duccini, Santoni P.; ZuaZua, Paggetti; Pratesi, Lascialfari,

A disposizione, utilizzati: Goretti, Dellabartola, Gusso, Sacchi, Calamandrei, Grisieti.

All. Sposato, Cerchi

Man of the Match: Paggetti (Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931).

Lo spirito del derby galvanizza i ragazzi di Cerchi e Sposato che, malgrado la certezza del passaggio alla Poule Promozione, scendono al Marco Polo ben decisi a chiudere con un ruolino di marcia immacolato la prima fase del campionato di C, giocando un rugby di attacco che ha concesso agli avversari la meta della bandiera sul fischio finale.

Quattro mete messe a segno, con diversi errori in fase conclusiva che hanno impedito nella seconda frazione di rendere più eclatante il punteggio, hanno posto il sigillo su una prima fase di tutte vittorie, solo una senza il bonus offensivo.

Ottimi l’atteggiamento e la grinta come pure la condizione fisica e la capacità di interpretare il match da parte di tutti; sono queste le basi che hanno appassionato il foto pubblico di sostenitori accorso al ‘Marco Polo’ e che spiegano il bel rendimento della squadra durante la prima fase.

Le prossime settimane, le prime del del 6 Nazioni, che ci separano dalla Poule Promozione saranno dedicate alla preparazione ma un compito non facile attende gli allenatori: selezionare ‘solo’ i 22 giocatori in lista gara da questo gruppo così coeso!

Jacopo Gramigni – Gianni Savia

UNDICESIMO SUCCESSO IN CAMPIONATO PER L’UNDER 16 ELITE

UNDICESIMO SUCCESSO IN CAMPIONATO PER L’UNDER 16 ELITE

UNDER 16 ELITE

Campionato Elite - girone 1 - 11° giornata

Reggio Emilia, campo Crocetta Canalina - domenica 21 gennaio 2018 ore 11.00

Rugby Reggio vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931  15 - 32   (5 - 19)

Punti in classifica:  Firenze Rugby 1931  5  –  Rugby Reggio Junior 0

Marcatori: Conti, Frangini, Cardoso, Pesci (2); 1 cp. Pesci, 3 tr. Pesci per Firenze, Mussini, Zanfino 1 tr. Crivaro

Firenze Rugby 1931: Nannini, Cardoso, Pesci, Tuci, Ferrazza, Conti D., Nidiaci, Frangini, Sorrentino,Hill, Pracchia, Vitone, Innocenti, Toscano, Brogi G. (Fabbrocino, Martelli, Cosci, Cherici, Becattini, Piccoli, De Pasquale)

All: Semoli, Caneschi

Rugby Reggio Junior:  Dynca, Foscato, Bonvicini, Crivaro, Soro, Teneggi, Zanfino, Mussini, Giudici, Spadaccini, Luise, Braghini,  Scappi, Caca, Chorgolian (Vodarici, Gibertoni, Belpoliti, D’Agliano, Zangrillo)

All: Mannato

Arbitro: Sig. Birleanu

Domenica 21 gennaio si gioca la 2° giornata di ritorno del Campionato Elite U16 ed i ragazzi di Firenze sono attesi da una trasferta difficile a Reggio Emilia.

Già si sapeva che l’avversario era tosto, ma vedendo l’ambiente si capisce come mai qui è difficile giocare: campo sintetico e strettissimo, pubblico praticamente in campo che urla continuamente.

I ragazzi del Firenze iniziano a giocare parecchio contratti, il vento non aiuta ed alla meta fatta, ne segue subito una degli avversari. Ci vogliono una ventina di minuti per sciogliersi e per capire come affrontare gli emiliani. La partita non è facile e fino alla fine gli avversari provano a rimontare le 2 mete di svantaggio ma il fischio finale sancisce l’undicesimo successo in campionato.

Gli allenatori a fine gara: “Si sapeva che sarebbe stata una partita dura, gli avversari ci sono stati col fiato sul collo fino alla fine. È la prima volta che una squadra vince e prende 5 punti in questo campo dove tutti hanno trovato difficoltà. Abbiamo vinto, abbiamo preso 5 punti, abbiamo raggiunto il nostro obbiettivo e quindi bravissimi a tutti.”

Testo di Cristina Nardi  - Foto di Mirna Palandri

 

UNDER 14/1 - Lions Amaranto vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931

Salviano LI, campo sportivo di Salviano - sabato 20 gennaio 2018 ore 16.00

L’atteggiamento col quale i nostri entrano in campo è ottimo e dimostrano di avere senza dubbio il potenziale tecnico e attitudinale necessario per essere un’ottima  squadra. Compatti, ordinati e rapidi nel riposizionarsi, efficaci nelle pulizie. La macchina delle ruck gira a pieno ritmo e con efficacia. La tela ordita dal gruppo mangia, metro dopo metro e con rapidità, il campo degli avversari. Conquistiamo, non con facilità, ma con l’espressione di un talento che impreziosisce il bottino, la zona più rossa del campo. Gli amaranto sono evidentemente frastornati ed in balia delle nostre iniziative. Due ondate poderose, forse, lo si capirà dopo, è troppa la veemenza tanto che perdiamo di lucidità e non riusciamo a concretizzare. Nel primo caso è un “in avanti” a farci retrocedere vanificando tutto e ricacciando in gola le urla liberatorie. Nel secondo caso, a 5 metri dalla meta, il nostro primo centro si lega al pilone e lo spinge a carrettino: sfortunatamente l’avversario non era ancora entrato in contatto e l’arbitro, giustamente, fischia. Ricacciati indietro con un calcione si capisce che qualcosa nell’animo ancora da maturare dei nostri ragazzi si è già spezzato. I tessuti si sfaldano, la pressione in ruck diminuisce e gli avversari prendono respiro. L’assedio è rotto e i Leoni cominciano a rialzare la testa allargando sempre più il loro gioco. Nessuno dei nostri è in grado di suonare una carica che sproni la controffensiva. Gli avversari  si trovano sempre più in condizione di impostare una loro manovra e, con ottimo gioco alla mano, liberano per due volte la corsa delle loro ali che vanno in meta. Sembra andarsi concretizzare nella testa dei nostri ragazzi quello che già avevano pensato prima ancora che accadesse: oggi perdiamo. Ecco un guizzo di orgoglio dei nostri, ma sono Lions a chiudere il primo tempo con la terza meta con la quale si va a riposo sul 19 a 0.

A inizio secondo tempo l’ennesimo macigno sul morale già incrinato dei fiorentini: si infortuna il capitano Vannoni. Inspiegabilmente però il Firenze riaccende i motori ed è D’Alessandro ad andare in meta di sfondamento. Subito dopo Pallotti raddoppia in slalom di velocità. Infine, dopo neanche due minuti, è Formigli a trovare la meta. La rapidità della tripletta rende possibile sperare in una rimonta o almeno un riaccendersi della partita: il risultato a questo punto era di 31 a 17. Invece il rinvio degli avversari, che sarebbe finito direttamente fuori,  viene accompagnato da uno dei nostri che regala loro una touche dai 22 metri dalla quale nasce la sesta meta: pietra tombale della partita. Finisce dunque 38 a 17. È evidente che i nostri abbiano perso prima di tutto il confronto sul piano dell’atteggiamento: c’è da crescere ed imparare a far durare più a lungo quella grinta vista nei primi sette minuti di gioco e, solo a sprazzi incostanti, nel corso del match. Quando scopriranno che hanno tutto il necessario, ma che spetta solo a loro decidere di tirarlo fuori, ne vedremo davvero delle belle. D’altronde proprio a questo serve lo sport.

Testo di Giorgio D’Alessandro -  Foto di Sandro Sbolci

 

UNDER 14/2 - Valdinievole vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931

Uzzano PT, impianto sportivo Corsaro  - sabato 20 gennaio 2018 ore 16.00

Si gioca l’ultima partita del girone di andata per l’Under 14/2 sul campo Uzzano Val di Nievole, trasferta per niente facile per i ragazzi di Matteo Biancalani che schiera una   formazione al 90% 2005, mentre i padroni di casa sono in formazione tipo.

Il gioco è subito in mano alla squadra casalinga che schiaccia i nostri nei propri 22, siamo al 7° del primo tempo, ancora nella fase di studio e l’Uzzano ci sorprende schiacciandoci e portandoci a giocare sulla linea di meta riuscendo a schiacciare l’ovale trasformando 7-0. Il gioco riparte con il Firenze che prova a far girare la palla, ma s’imbatte sempre nella difesa avversaria che ci supera di peso, ma  non di tecnica, ciononostante al 14° del primo tempo subisce la seconda meta non trasformata: 12-0.

Il risultato non rispecchia i valori in campo, alla ripresa del gioco il Firenze tira fuori la grinta e con una serie di passaggi alla mano riesce a mandare in meta il veloce Ricciardi, che accelerando da metà campo brucia la difesa avversaria schiacciando in posizione favorevole per la trasformazione di Metti: 12-7.

La partita è bella da vedere con i biancorossi che lottano e provano ad entrare da ogni lato, ma si scontrano sui fisici padroni di casa che allo scadere del primo tempo approfittano di un errore per segnare e trasformare la loro terza meta. Andiamo al riposo con un punteggio di 19-7.

Al rientro entrano Bartoloni, Pesci e Fantini per Bandettini, Cosi e Fioravanti.

La seconda fase di gioco rende una partita vivace e piacevole, il Firenze riesce a conquistare i punti d’incontro, in difesa riusciamo ad arginare l’offensiva dell’Uzzano, gli schieramenti in attacco funzionano, l’ovale gira bene, al 10° del secondo tempo, a seguito di una bella palla conquistata in mischia, i centri riescono ad aprire alla mano e Ricciardi in accelerazione buca tutti schiacciando centrale per il piede di Metti che piazza la trasformazione: 19-14. Il Firenze sa che ce la può fare, al 10°del secondo tempo esce Denti per Frezzi ed entrano Pupeschi e Souffy, la partita è concitata, i fiorentini spingono e il Val di Nievole è costretto nei propri 22, ma complice probabilmente la stanchezza i fronti si ribaltano velocemente, il Firenze trovandosi scoperto in difesa gestisce male una palla nei propri 22 e subisce al 22° una meta non trasformata: 24-14. L’incantesimo è rotto mancano 3 minuti al fischio finale il Firenze molla completamente e gli avversari riescono a segnare un ulteriore meta. Finale 31-14.

Il risultato certo non rende merito ad una partita giocata con agonismo dai biancorossi, che lottando su ogni azione certamente avrebbero meritato di più, ma ogni sconfitta insegna; con questa gli allenatori dovranno lavorare per infondere ai ragazzi una sana carica agonistica.

Testo e Foto di Alessandro Metti

 

UNDER 12 - Raggruppamento TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931

Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani  - sabato 20 gennaio 2018 ore 15.30

Il 20 gennaio del 2018 al Ruffino Stadium Mario Lodigiani di Firenze si è svolto un concentramento fra i nostri ragazzi dell'Under 12, il Perugia, il Florentia Rugby, il Gispi Prato e il Siena.
Il torneo è stato molto equilibrato, le squadre in campo erano tutte di pari livello e hanno dato vita ad incontri tirati che si sono decisi, il più delle volte, sul filo di lana.
I nostri ragazzi, comandati come sempre dai nostri allenatori Magini e Taiuti, si sono fatti valere partendo un po' lenti e perdendo la prima gara contro il Perugia, unica delle compagini ad avere un qualcosa in più, ma portando a casa la vittoria con le altre squadre. É stata davvero una bella serata di sport, vissuta all'insegna dell'agonismo e del rispetto reciproco.
Dopo il terzo tempo i ragazzi si sono salutati augurandosi di ritrovarsi presto per altre serate come queste.

Testo Paolo Sampoli - Foto Bess Melendez

 

UNDER 6 -  Raggruppamento TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931

Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani  - domenica 21 gennaio 2018 ore 10.30

Domenica in una giornata, fortunatamente, quasi primaverile, i nostri piccoli atleti sono tornati numerosi in campo per giocare la prima partita del nuovo anno.

Stante l’ampia partecipazione sono state formate due squadre; quindi oltre alle due compagini del Firenze Rugby 1931, erano presenti in campo Vasari Arezzo, Valdisieve Rugby e A.C.V. Scandicci.

Il terreno di gioco a tratti sembrava una piscina e questo ha reso la giornata ancor più divertente per i piccoli rugbisti, che si sono buttati nel fango e nelle pozze per prendere la palla, fermare l’avversario e ….non solo.

I nostri nani sostenuti dal tifo dei loro GRANDI SOSTENITORI, genitori, nonni, parenti amici, hanno ben figurato in campo… sia i “veterani” che coloro che hanno giocato la loro prima partita…. a fine concentramento si è iniziata a far sentire la pesantezza delle gambe provocata anche dal difficile terreno di gioco….quindi sporchi, bagnati, infreddoliti ed esausti… di corsa  negli spogliatoi.

Dopo la doccia, tutti insieme al terzo tempo…e per questo un GRAZIE particolare al nostro chef ERVIN!!!

Come sempre BRAVI TUTTI!!!

Testo di Valentina Orlandi - Foto di Lara De Grazia

SI RIPARTE!

SI RIPARTE!

UNDER 16 ELITE
Campionato Elite – girone 1 - 10° giornata
Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani  – domenica 14 Gennaio 2018
TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 - Cus Perugia  71 - 5  (0 - 47)
 
 Punti conquistati in classifica:  Firenze Rugby 1931  5  –  Cus Perugia  0
 
 Marcatori: Frangini (3) Hill (2) Conti, Cardoso , Pesci Sorrentino, Nannini, Ferrazza, 6 tr. Pesci e 1 tr. Nannini per Firenze, Marucchini  per Perugia
 
 Firenze Rugby 1931: Nannini, Cardoso, Pesci, Tuci, Ferrazza, Conti D., Nidiaci, Frangini, Sorrentino,Hill, Pracchia, De Pasquale, Innocenti, Cosci, Brogi G. (Corsi, Cherici, Becattini, Morozzi)
 
 All: Semoli, Citi
 
 Cus Perugia: Casagrande, Cintioli, Mariucci, Cipriani, Palugini, Minelli, Bevagna, Nataletti, Marucchini, Bendini, Paparelli, Presciutti, Panico, Seppoloni, Rossi (Muretti, Giammarioli, Barbadori, Barbarella, Simoni)
 
 All: Gabrielli
 
 Arbitro: Sig. Riccetti
 
Prima giornata del girone di ritorno del campionato Elite U16 ed il Firenze Rugby ospita il Cus Perugia.
La giornata è ideale per giocare a rugby e dopo la sosta natalizia i ragazzi sono pronti per riprendere da dove lasciato.
Pronti …. via ed il Firenze è subito in meta, replicata dopo pochi minuti da un’altra. La partita scorre su binari favorevoli ai ragazzi fiorentini che impongono il loro ritmo e il loro gioco. Solo a partita praticamente finita il Perugia riesce a fare la meta della bandiera.
Anche gli allenatori non hanno molto da aggiungere, visto anche il risultato finale, se non ricordare di non mollare mai e di continuare ad allenarsi con costanza.
 
Testo di Cristina Nardi - Foto di Bess Melendez
 
 
UNDER 16 Regionale
Campionato Regionale - girone 3 - 10° giornata
Lucca, campo sportivo Acquedotto  - domenica 14 gennaio 2018 ore 11.00
Rugby Lucca vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931  5 - 32
 
 Marcatori: Fortuna (2); Iervese, Piccoli, Toscano, Vitone, 1 tr. Giannardi per Firenze; Roseni per Lucca.
 
 Firenze Rugby 1931: Giannardi, Iervese, Fortuna, Kibarian, Vitone, Bianchini, Menicagli, Cecconi, Valtancoli, Piccoli, Pagni, Brogi, Fabbrocino, Martelli, Toscano (Starda, Davio)
 
 All. Caneschi
 
 Rugby Lucca: Phillips, Vallesi, Marzona, bonelli, Lotti, Telli, Lunardini, Del Papa, Martinelli, Panico, Roseni, Bonuccelli, Calandrone, Santini, Marchetti (Del Carlo, Petretti, Lupo, Incerpi, Bruni, Chiappini, Cordoni)
 
 All. Barganga
 
 Arbitro: Sig. Pasquale Luiso
 
Sostengono gli astrologi che il 2018 si sia aperto con l’allineamento della terra ad Haumea, un pianeta trans-nettuniano a forma di palla di rugby (verificare per credere). Deve essere questa straordinaria congiuntura oppure il fatto che la formazione del Firenze Rugby 1931 classe 2003 era quasi al completo ad avere fatto iniziare il nuovo anno sotto i migliori auspici. Sul campo del Rugby Lucca si è assistito forse alla migliore partita dall’inizio del campionato: una squadra compatta, entrata in campo con la voglia di giocare, concentrata fino alla fine, ha saputo esprimere un gioco aggressivo ma fluido che ha messo subito in difficoltà i ragazzi del Rugby Lucca, comunque tenaci e mai rassegnati, tanto da arrivare alla meta della bandiera allo scadere del tempo. Una partita piacevole e piena di spunti tecnici, sintetizzati dall’allenatore Caneschi in queste parole: “Finalmente ho visto una squadra vera e pronta ad aiutarsi. Di errori ne facciamo ancora diversi e su quelli lavoreremo. Ma lo spirito di oggi è stato quello giusto per arrivare lontano”, forse non su Haumea ma anche più vicino ci basterebbe.
 
Testo e foto di V. Iervese
 
 
 
UNDER 14/2 - TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 vs Rufus San Vincenzo
Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani  - sabato 13 dicembre 2018 ore 17.00
Dopo la pausa natalizia, fermo il Firenze1931/1, è il Firenze1931/2 under 14 che riprende a giocare per la partita di recupero con il Rufus San Vincenzo. La squadra composta quasi totalmente da ragazzi 2005 nel primo tempo non riesce ad entrare in partita e va subito sotto all’avvio dell’incontro subendo tre mete, complici soprattutto un scarsa efficacia nei placcaggi e nel sostegno ai compagni. La prima metà dell’incontro termina sul 27-0 per il San Vincenzo.
Il secondo tempo vede una maggiore determinazione dei ragazzi in campo del Firenze che se la giocano alla pari con gli avversari andando anche vicino alla meta. Peccato per la meta subita a tempo scaduto che chiude l’incontro sul 34-0.
 
Testo di Luca Beccastrini - Foto di Alberto Fantini
 
 
 
UNDER 10 - Raggruppamento Empoli - TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Montelupo Fiorentino FI, campo Località Fibbiana - sabato 13 gennaio 2018 ore 15.00
 
Ripartono i concentramenti anche per l’Under 10 che fa l’esordio annuale sul campo dell’Empoli Rugby a Fibbiana.
Il programma di giornata, che prevedeva inizialmente la presenza di quattro formazioni (Empoli, Firenze 1931, Sesto Rugby e Florentia), varia in corsa per dar modo al Sesto Rugby di schierare due squadre. Si gioca così nella consueta modalità a tempo unico dove tutti sfidano tutti.
Quattro le partite disputate a fine giornata dai biancorossi con un bilancio chiuso in pari con due vittorie e due sconfitte.
L’atteggiamento è quello giusto fin dall’inizio e già dalla prima gara i ragazzi dimostrano di essere concentrati e reattivi, mettendo in campo una discreta organizzazione di gioco che permette loro di chiudere la partita con un risultato positivo ai danni del Florentia.
Stesso copione per la gara contro l’Empoli, partita combattuta e grintosa con risultato incerto fino alla fine.
Più impegnative invece le due gare con il Sesto Rugby dalle quali il Firenze esce sconfitto pur restando sempre compatto e combattivo fino all’ultima azione.
Nel complesso tutti soddisfatti in considerazione del fatto che la formazione scesa in campo era composta per lo più da nuovi arrivati con alle spalle solo qualche mese di esperienza.
Appuntamento fra due settimane con un doppio concentramento ancora una volta in trasferta.
Alabim!
 
Testo e Foto di Maurizio Amadori
 
 
UNDER 8/1 -   Raggruppamento Siena - TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Siena, Campo Acquacalda - sabato 13 gennaio 2018 ore 15.00
 
Si disputa sul campo del Siena il primo raggruppamento del 2018 per l’Under 8 del Firenze Rugby 1931, che per l‘occasione si presenta con 10 atleti agli ordini dell’educatrice Martina Meoli.
Sulla carta gli avversari, oltre ai padroni di casa, sono tutti fiorentini, ci sono infatti il Florentia Rugby e lo Scandicci, ma durante il riscaldamento arrivano anche i piccoli rugbisti del Perugia, inaspettati ospiti di questo pomeriggio di sport.
La prima partita si disputa contro il Siena, agguerrito e determinato a vincere davanti al pubblico di casa, ma i biancorossi tengono duro, mostrano un ottimo gioco e sfoderano la grinta necessaria per portare a casa la vittoria.
Giusto il tempo di cambiare campo e inizia la sfida contro il Florentia. La partita appare equilibrata nei primi minuti, ma qualche ingenuità di troppo penalizza il Firenze, che in questa occasione non riesce a reagire a dovere e a chiudere la partita in vantaggio.
Nella terza partita il gioco sfoderato del Perugia è nettamente superiore e i biancorossi, nonostante grinta e impegno, non riescono a riparare alle incursioni avversarie né ad avvicinarsi alla meta.
Per fortuna ci sono dieci minuti di pausa e la squadra si rifugia al caldo negli spogliatoi, dove non mancano l’allegria e la voglia di rientrare in campo per l’ultimo scontro con lo Scandicci. Anche questa partita inizia bene per i biancorossi, ma alla fine la stanchezza e il freddo si fanno sentire e il tempo unico di 12 minuti non aiuta.
Il raggruppamento si conclude così, con delle basi certe e degli spunti su cui lavorare, con una corsa sotto la doccia calda e con un terzo tempo ricco di dolci e pane e Nutella.
Forza ragazzi, il meglio deve ancora venire!
 
Testo di Gaia Farulli - Foto di Tommaso Martinoli
 
 
UNDER 8/2 -   Raggruppamento I Puma - TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
San Donnino, Firenze - domenica 14 gennaio 2018 ore 10.30
 
Il fango del campo dei Puma Bisenzio Rugby lascia spazio ad una splendida giornata di sole. Oltre la squadra ospite, sono 4 le squadre chiamate a partecipare al concentramento: Firenze Rugby 1931, Pol. Sieci e Florentia Rugby accorsa numerosa e suddivisa in tre team. I nostri piccoli atleti si trovano a disputare 5 impegnative partite. Entrano in campo con entusiasmo, la grinta e l’energia di guerrieri, riuscendo a trasportare la tifoseria degli spalti ormai incapace di distogliere lo sguardo dal gioco. I piccoli rugbisti fanno squadra, si schierano uniti contro gli avversari in un susseguirsi di mischie e di passaggi. Molte le mete fatte e subite, altrettante arrestate da placcaggi eseguiti con concentrazione, forza e determinazione. La giornata si conclude con un pareggio e quattro sconfitte che i nostri piccoli rugbisti affrontato con il sorriso, senza mai arrendersi, ma sempre divertendosi, grazie al supporto dell’allenatore, dei genitori e degli amici.
 
Testo di Silvia Valenziani - Foto di Filippo Anichini

IN CAMPO UNDER 14 E UNDER 16 PRIMA DELLA PAUSA NATALIZIA

UNDER 16 ELITE

Campionato Elite – girone 1 – 9°giornata

Piacenza, Campo Beltrametti  – domenica 17  Dicembre 2017

Lyons Valnure Rugby – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 19 – 33   (5 – 26)

Punti conquistati in classifica:  Firenze Rugby 1931  5  –  Lyon Valnure Rugby 0

Marcatori: Pesci (2), Cherici, Nannini, Frangini, 4 tr. Pesci per Firenze, Oppizzi, Di Masi, Profiti, 2 tr. Cuminetti per Piacenza

Firenze Rugby 1931: Nannini, Cherici Cardoso, Pesci, Ferrazza, Conti D., Nidiaci, Sorrentino, Vitone, Hill, Pracchia, Becattini Q, Frangini, Martelli, Innocenti (Cosci, Toscano, Brogi G.,De Pasquale, Lo Gaglio F., Fortuna, Piccoli)

All: Semoli, Benaim.

Lyon Valnure Rugby:  Mori, Nakov, Oppizzi, Di Masi, Perazzoli, Cuminetti, Coscia, Maserati, Cirillo, Bonetti, Zanasi, Bonatti, Amir, Buzzetti, Malta (Espinoza, Profiti, Azzini, Sagaidac)

All: Bergamaschi              

Arbitro: Sig. Picheo

Domenica 17 Dicembre si gioca l’ultima partita di andata del campionato Under 16 Elite e per i ragazzi del Firenze Rugby 1931 c’è la lunga trasferta a Piacenza.

La giornata è molto fredda ma soleggiata, qualcuno dice ideale per giocare a rugby. Dopo una fase iniziale caratterizzata da un po’ di incertezza e da un gioco contratto, i fiorentini si sciolgono e iniziano a macinare gioco, anche se non proprio il loro migliore. Complice il vantaggio di fine primo tempo e le quattro mete già segnate, il secondo tempo non inizia bene ed il Piacenza rimonta fino ad essere sotto-break. Con la segnatura della quinta meta da parte del Firenze, la partita praticamente finisce con i fiorentini che gestiscono il vantaggio fino alla fine.

Gli allenatori a fine gara: “Ci sono stati degli errori, a Piacenza non è mai semplice e per questo complimenti a tutti. Bene, abbiamo preso 5 punti ma dobbiamo lavorare ancora di più.”

LA CATEGORIA UNDER 16 AUGURA A TUTTI BUON NATALE E FELICE ANNO NUOVO!

Testo di Cristina Nardi – Foto di Bess Melendez

 

UNDER 14/1 – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 vs Cus Siena

Scandicci FI, campo sportivo Vingone –  domenica 17 dicembre 2017 ore 16.00

Il risultato 40-14 tra Firenze Rugby 1931 e CUS Siena Rugby è il risultato del confronto tra due squadre che si sono affrontate a viso aperto senza risparmiarsi sul piano fisico. Un Siena con una difesa alta ed una discreta aggressività è riuscito spesso a prevalere sui punti di incontro ed in mischia ordinata specialmente nel primo tempo. Il Firenze ha retto bene in difesa chiudendo con efficacia tutti i varchi con una linea di difesa che ha dimostrato una buona solidità. Bravo il Firenze a sfruttare le occasioni avute a disposizione per bucare le linee avversarie mandando in meta nel primo tempo Formigli e poi Pallotti. Nel secondo tempo due volte D’Alessandro, poi Formigli, Maiorano e Ricci hanno finalizzato altre cinque volte chiudendo quindi la partita. Abbastanza soddisfatti gli allenatori Biancalani e Marucelli presenti nell’ultimo incontro del 2017 del Firenze 1931. Incontro casalingo che per la prima volta si è svolto presso il Campo sportivo del Vingone a Scandicci, vista la positiva collaborazione che da quest’anno vede i ragazzi dello Scandicci giocare nella categoria under 14 assieme ad i pari età del Firenze.

La pausa delle festività natalizie permetterà a ragazzi, genitori e allenatori di superare i vari acciacchi e ricaricare le batterie pronti per riprendere l’attività agonistica il prossimo anno, fiduciosi nella progressiva crescita sportiva e personale dei nostri ragazzi.

Firenze 1931/1 – CUS Siena 40-14 (7-2)

Marcatori Firenze 1931: Formigli (2), Pallotti, D’Alessandro (2), Maiorano, Ricci

Testo di Luca Beccastrini – Foto di Alessandro Metti

 

UNDER 14/2 – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 vs Polisportiva Le Sieci

Scandicci FI,  campo sportivo Vingone – domenica 17 dicembre 2017 ore 15.00

Domenica di festa sul campo del Vingone che torna ad essere calcato dall’under 14 Firenze 2 per l’occasione con i colori dello Scandicci.

Dopo i convenevoli di rito con assessore e sponsor inizia la gara, si capisce fin dall’inizio che sarà una sfida ardua, in quanto la squadra ospite “ le Sieci” guidano il girone a pieni punti con un tabellino di tutto rispetto.

Dopo pochi minuti dal fischio d’inizio il passivo per il Firenze è già alto, i ragazzi subiscono gli attacchi degli avversari che si affidano a quegli elementi dotati fisicamente e tecnicamente che fanno la differenza e riescono in poco tempo a centrare diverse mete, al quarto d’ora del primo tempo le bordate avversarie si placano e i gigliati riescono a tenere il campo tentando qualche timida reazione affacciandosi nei 22 avversari ma prontamente respinti indietro.  Benvenuto è il fischio della fine primo tempo che consente ai bianco rossi di prendere fiato e ascoltare i consigli del coach Androsoni che per l’evento è stato inserito in lista gara.

Nel  secondo tempo il Firenze scende in campo con più grinta e convinzione e riesce a mettere in difficoltà gli ospiti, applicando i  suggerimenti del coach facendo girare la palla sui tre quarti e lottando su ogni punto d’incontro tanto che a seguito di una bella azione in velocità alla mano Ricciardi raccoglie un bel passaggio e si invola in meta dal centro campo con una bella corsa solitaria riesce a schiacciare al centro dei pali favorendo la trasformazione di Metti, il pubblico di casa esulta ed esalta i biancorossi che continuano a giocare senza timore e reverenze continuando a dettare i tempi della partita che diventa gradevole nonostante gli ospiti reagiscano infilando anche loro tra i pali  ed allungando il punteggio già peraltro ampio, ma il Firenze non si scompone e continua a far girare l’ovale e vincere rack con conseguenti ripartenze veloci che permettono sempre al veloce Ricciardi di schiacciare in meta per altre due volte.

Anche se il risultato è ampiamente negativo per il Firenze, i ragazzi del Firenze 1931 oggi vestiti di azzurro vanno a prendere con il sorriso gli applausi di un pubblico soddisfatto di aver rivisto i propri colori sul verde del Vingone.

Una bella esperienza fautrice di aggregazione e forza che sicuramente consolida uno spogliatoio già vivo e unito ormai da anni.

Testo e  Foto di Alessandro Metti