Categoria: SETTORE GIOVANILE

Nel nome di Francesco: il Torneo Borelli visto dai piccoli 

Under 6 e Under 8 tra curiosità, gioco e meraviglia

UNDER 8 – Entrare al Ruffino Stadium Mario Lodigiani in questo sabato 3 giugno è come  ritrovare un vecchio amico, nella memoria e sul campo. Entrare al campo in questo sabato mattina vuol dire trovarsi davanti  bambini provenienti da varie parti d’Europa. Hanno dormito nelle tende messe a disposizione e l’alba li ha sorpresi presto in questo caldo fine settimana di giugno. Gli Irlandesi e i Corsi  si sono alzati e stanno facendo colazione, mentre qualcun altro si lava i denti al rubinetto a bordo campo.

Il Borelli è il Borelli  per tutti, ma soprattutto per i padroni di casa che danno l’anima per la buona riuscita della manifestazione tutti insieme, giocatori, genitori e pubblico in memoria di un amico.

E il Torneo Borelli Trofeo Toscana Aeroporti è il Borelli anche per i bambini che, seppur piccoli, vivono l’evento come qualcosa di importante, una tappa fondamentale nella loro stagione. La maggior parte di loro, seppur giovanissimi, ha già vissuto questa esperienza almeno una volta in precedenza ma anche quest’anno la attendono impazienti, consapevoli dell’importanza dell’evento.

Non è usuale per loro vedere le tende montate nel piazzale di fronte al campo e non è usuale incontrare dei coetanei provenienti da altre nazioni; così l’allenatore Corso che traduce in francese le regole che l’arbitro ricorda prima della partita è qualcosa di unico, che rimarrà stampato nella loro memoria.

Siamo all’undicesima edizione e la nostra Under 8 si presenta ai nastri di partenza con due compagini divise in altrettanti gironi. Le squadre presenti (tra le altre l’ Unione Rugby Capitolina Roma, il Gispi Prato, la Nuova Roma Rugby, Rugby Etruschi Livorno, Club Sportivo Scandicci, il Livorno Rugby 1931) sono forti ed agguerrite, e questo rende la festa ancora più bella e avvincente.

Dopo la prima fase, difficile e combattuta, e il terzo tempo, arriva il momento di rilassarsi un po’. Una siesta divertita anima il post pranzo: chi si riposa all’ombra, chi stende le casacche bagnate dei bambini, chi balla sugli spalti al ritmo della musica di sottofondo. Non si stacca la spina però, perché subito arrivano le fasi finali e un secondo posto che riunisce le due squadre sotto la stessa coppa.

Una giornata che fa bene e che si conclude, come spesso capita in questi frangenti, dopo cena, con i bambini che hanno ancora la forza di correre dietro a un pallone e divertirsi. Una giornata che fa bene, e che suona come un saluto a un vecchio amico.

Testo e Foto di Tommaso Martinoli

UNDER 6 – L’occasione è di quelle straordinarie, l’emozione e l’energia che di respirano in campo, e non solo, già da sabato sono uniche. Domenica mattina i nostri piccoli guerrieri si presentano con insolito anticipo per partecipare al torneo in casa, il Torneo Borelli. La curiosità, lo stupore e l’eccitazione sui volti dei bambini è difficile da descrivere con semplici parole: il campo in cui sono soliti allenarsi è gremito di atleti provenienti da ogni dove, il bar pullula di gente, la mensa è operativa, fra gli stand presenti diverse magliette del Torneo con la foto di Francesco, genitori volontari attivi fuori e dentro i campi. Inevitabile per i nostri nani non avvertire la straordinarietà dell’evento e lo dimostrano in campo, nonostante un clima torrido che il campo sintetico non acuisce. Sul terreno di gioco come sempre e più di sempre incarnano i valori del rugby che Franki rappresentava  in campo e fuori al massimo. A turno un po’ tutti i nostri ragazzi nelle varie partite hanno integrato la compagine Corsa giocando con i nuovi compagni come se si conoscessero da sempre. Una menzione finale alla società e a tutti i volontari che hanno contribuito alla realizzazione di questa edizione della Festa per Francesco che insieme a Sonia sicuramente saranno stati contenti di vederci sudare, emozionare, lavorando, tifando, pensando e, in qualche caso, piangendo ricordando…

Testo di Manfredi Tozzi / Foto di Marco Limbardini

11° Torneo Francesco Borelli, la nostra grande festa

Al termine della due giorni, il GISPI Prato si aggiudica il Trofeo Toscana Aeroporti

Firenze, 9 giugno 2017 – Un altro bel successo per la due giorni dedicata dal Firenze Rugby 1931 al minirugby. Il Torneo Francesco Borelli Trofeo Toscana Aeroporti, arrivato alla sua undicesima edizione, ha visto ancora una volta la nutrita presenza di moltissimi minirugbisti provenienti da diverse parti d’Italia e d’Europa.

Ancora una volta si è trattato di due giorni molto intensi sotto tutti i punti di vista. La macchina organizzatrice messa in moto per l’occasione si è dimostrata, come sempre, all’altezza della situazione. I numerosi volontari hanno coperto egregiamente ogni aspetto della manifestazione, dall’accoglienza alla gestione delle gare e dei piccoli atleti, senza tralasciare l’aspetto culinario e artistico: le bellezze di Firenze sono state ancora una volta al centro dell’attenzione soprattutto di coloro che arrivavano da oltre i confini nazionali.

I numerosi bambini e bambine che si sono avvicendati sui campi del Ruffino Stadium Mario Lodigiani hanno onorato con la loro dedizione e la loro passione il ricordo di Francesco come hanno fatto i giocatori seniores di Toscana Aeroporti I Medicei, arbitrandoli. Alla fine dei due giorni di gare il Trofeo Toscana Aeroporti, che premia la Società che ha ottenuto i migliori piazzamenti nelle 3 categorie del Torneo Francesco Borelli (l’under 6 è non competitiva), è andato al Gispi Prato, che lo rimetterà in palio il prossimo anno.

Nella giornata di domenica è stato assegnato anche un premio molto importante, a cui la società del Firenze Rugby 1931 tiene particolarmente, quello del Fair Play, quest’anno dedicato alla memoria di Sonia Danti, una grande mamma, una fedele e instancabile accompagnatrice, ma sopra ad ogni cosa, una grande donna recentemente scomparsa. Il riconoscimento è andato a Riccardino dell’Under 12 della Unione Rugby Capitolina Roma.

Un ringraziamento particolare va poi al Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta del Presidente Avv. Ludovico Pecoraro, che come lo scorso anno ha gentilmente fornito le tende nelle quali hanno dormito alcuni dei rugbisti presenti, tra cui gli Irlandesi dell’Academy Rugby Football Club, I Corsi del Rugby Club Lucciana e perfino i nostri ragazzi dell’Under 12 che nella notte tra il sabato e la domenica hanno deciso di dormire all’interno degli alloggi preparati all’interno dell’impianto.

Ringraziamo inoltre i nostri sponsor: Toscana Aeroporti, Macron e tutte le aziende che hanno supportato l’iniziativa.

Un grande grazie va anche a tutte le Società che hanno condiviso questo prezioso momento di festa: Academy RFC (Irlanda), Capitolina Roma, CUS Siena Rugby, Gispi Prato, I Puma Campi Bisenzio, Lions Amaranto Livorno, Livorno Rugby 1931, Nuova Rugby Roma, Rooster Galluzzo R., Rufus Rugby, Rugby Club Lucciana (Corsica), Rugby Etruschi Livorno, Scandicci Rugby, Vasari Rugby Arezzo, Valdarno Rugby e Valdisieve Rugby, oltre a Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931.

E, come sempre, alla fine di questa undicesima esperienza a fianco dell’amico scomparso, tutti gli sforzi, il tempo speso e tutto ciò che riesce a far funzionare questa magnifica manifestazione, lascia nel cuore e nella mente di chi ha partecipato, un senso profondo di soddisfazione. Sì! Perché Francesco è per sempre!!!

Queste infine le classifiche per categoria dell’11° Torneo Francesco Borelli Trofeo Toscana Aeroporti

UNDER 6 Non competitiva, non sono state stilate graduatorie

UNDER 8 – 1° Livorno Rugby 1931 A, 2° Firenze Rugby 1931, 3° Club Sportivo Scandicci

UNDER 10 – 1° Gispi Prato, 2° Club Sportivo Scandicci, 3° Nuova Rugby Roma

UNDER 12 – 1° Gispi Prato, 2° Livorno 1931 A, 3° Firenze Rugby 1931

Testo: Tommaso Martinoli – Ph. Bess Melendez

L’U14 si impone nel 17° Torneo Città di Firenze 

Per il terzo anno il Trofeo Toscana Aeroporti resta a casa. Bene anche l’U12 in Corsica. I risultati del weekend

Si chiude tra gli applausi e i sorrisi la 17ma edizione del Torneo Città di Firenze. È stata un’edizione particolarmente riuscita: 16 squadre U14 provenienti da Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Piemonte, Spagna (Galizia e Catalogna), Toscana, Umbria si sono confrontate in una serie di partite iniziate alle h. 9:00 e terminate alle 17:30. Un programma intenso e articolato che ha visto anche una selezione femminile giocare una partita amichevole ma dall’alto tasso agonistico. In un’atmosfera di festa, un pubblico partecipe e caloroso ha riempito gli spalti dello Stadium Mario Lodigiani fino alla premiazione finale affidata ad alcuni giocatori dei Medicei e al Presidente del Firenze 1931 Vezio Fanelli. Ad aggiudicarsi il Trofeo Toscana Aeroporti è stato il Firenze Rugby 1931 che così riesce a mantenere la coppa tra le mura di casa per il terzo anno consecutivo. La finale, giocata contro un agguerrito e mai domo Città di Castello è finita con il punteggio di 12-5 per i biancorossi, a testimonianza di un incontro equilibrato in cui la compagine umbra era passata inizialmente in vantaggio per poi essere raggiunta e infine superata da un Firenze particolarmente attento e determinato. Un derby tutto laziale per il terzo posto ha visto invece prevalere l’Olimpic Roma sulla squadra del Lazio Rugby Junior. Oltre ai complimenti a tutti i giocatori per la lealtà e l’impegno dimostrato in campo, un ringraziamento particolare va a tutti i volontari che hanno permesso di gestire al meglio un evento sportivo e conviviale complesso e faticoso.

Queste le squadre che hanno dato vita al torneo: Black Ducks Gemona, Ravenna RFC, Pontevedra RC, Lions Amaranto, Amatori Torre del Greco, Asti Rugby, Lazio R. Junior, Gispi Prato, Parabiago SSD, Olimpic Roma, Quimic Barcellona, Florentia RFC, Udine Union FC, Capitolina Roma, Città di Castello, oltre ai padroni di casa del Firenze Rugby 1931.

Domenica prossima sarà la volta del tradizionale Torneo Borelli che coinvolge squadre dall’U6 all’U12. Un grande in bocca al lupo va a tutte le squadre che si incontreranno per rinnovare lo spirito del rugby dentro e fuori il campo di gioco.

Testo: Vittorio Iervese – Ph: Enrico Bianchini

UNDER 12 – 29° TORNEO PEPPE BRUCATO. Roma, centro sportivo Acqua Acetosa domenica 28 maggio 2017 ore 9.30

Domenica 28 Maggio una squadra del Firenze 1931, composta solo dai giocatori del 2006 ed uno del 2005, è partita alla volta del torneo Beppe Brucato a Roma mentre i ragazzi del 2005 si trovavano in Corsica partecipando e posizionandosi al secondo posto al Torneo di Lucciana : Complimenti, bravi ragazzi!

La squadra dei più piccoli però è risultata composta da solo 7 bambini che, con l’aiuto di 3 ragazzi dei Puma Campi Bisenzio e qualche prestito qua e là ricevuto direttamente sul campo, hanno avuto il cuore ed il coraggio di affrontare squadre di una certa importanza tra cui la Primavera Roma, il Siena, il Viterbo, Avezzano ed altre.

I ragazzi si sono armati di caschetto, paradenti e tanto fiato nei polmoni per correre su e giù  e placcare a più non posso per tutto il giorno sotto il sole cuocente, senza la possibilità di riposarsi anche solo per 1 minuto per la mancanza di cambi.

Ringraziamo con tutto il cuore e l’affetto questi bambini che, nonostante le sconfitte subite, la stanchezza e l’umore sotto i piedi,  hanno combattuto fino alla fine, a testa alta e senza battere ciglio!

Testo: Laura Masi  Ph:  Bess Melendez

17° Torneo Città di Firenze: le parole per dirlo

Come si fa a descrivere quel senso di appagamento che si prova nel momento in cui ci si rende conto di avere realizzato qualcosa di importante e significativo insieme agli altri? Non si tratta di un successo individuale o narcisistico e, in fin dei conti, non è fondamentale nemmeno il successo. Si tratta invece di un senso di pace mista ad eccitazione, di orgoglio misto a soddisfazione per avere condiviso un’esperienza indelebile, per avere raggiunto un risultato tutti insieme. Non trovando un termine già disponibile propongo di definirlo: “fratificazione”, una gratificazione in un clima di amicizia fraterna.

Lo so, è un termine po’ melenso e apparentemente buonista ma non fatevi ingannare. La fratificazione la potevate vedere nel volto stravolto dalla fatica e dal caldo di quelli che Sabato e Domenica scorsi hanno preparato e servito pranzo e cena per centinaia di bambini ed adulti. La fratificazione ha il colore rubino dei ragazzi dell’U16 scottati dal sole dopo una giornata passata ad alzare e ad abbassare la bandiera a bordo campo o quello livido di un labbro gonfio ma sorridente. Montare le tende, fare di conto, parlare al microfono, spillare birra, accogliere i bambini da tutta Italia, balbettare un po’ di castigliano e catalano con quelli spagnoli, trascrivere i punti, sopportare gli “esperti”, rassicurare gli ansiosi, curare gli infortunati, ecc. alla fine producono un senso di indicibile fratificazione. Ma lo stesso spirito si poteva scorgere nello squarcio sulla testa di quel ragazzo che non è voluto uscire dal campo per non lasciare la propria squadra, nella corsa di chi dalla panchina portava l’acqua, nell’abbraccio di consolazione al compagno deluso o nell’alabim finale urlato a squarciagola dai ragazzi del Firenze 1931 U14 risultati vincitori del 17° Torneo Città di Firenze.

È stato un torneo bellissimo, organizzato bene e ottimamente gestito da tutti i volontari. Per la terza volta consecutiva il Trofeo Toscana Aeroporti rimane a Firenze, e questa è certamente una bella soddisfazione. Ma non di questo vale la pena parlare, non dei punteggi, non della classifica finale, non della meta spettacolare o del placcaggio andato a segno. Di quelle cose avrà memoria il campo. A noi resta un luccichio negli occhi, una storia da raccontare e un termine bislacco per indicare una sensazione nuova ed impagabile.

Vittorio Iervese – Ph: Enrico Bianchini

Rugby nei Parchi: che festa!

Grande successo per la tappa fiorentina dell’evento nazionale dedicato ai più piccoli

Sabato 20 maggio, nella bella cornice verde del Parco delle Cascine di Firenze, I Medicei, il Firenze Rugby 1931 e la Federazione Italiana Rugby insieme al Comune di Firenze hanno organizzato la quinta tappa di ‘Rugby nei Parchi 2017’, la manifestazione nazionale che promuove lo sport della palla ovale e i suoi valori.

Grande successo per la tappa fiorentina! Alla giornata hanno partecipato di più di 100 bambine e bambini di età tra i 5 ed i 13 anni che hanno provato per la prima volta la magia del rugby seguiti da un nutrito gruppo di tecnici di Toscana Aeroporti I Medicei, del Firenze Rugby 1931 e del Comitato Federale Toscano, con un ospite ed istruttore d’eccezione, Giovanbattista Venditti, trequarti ala della Nazionale Italiana.

A far gli onori di casa ai giovani rugbisti ed alle loro famiglie erano presenti la vice presidente del Firenze Rugby 1931 Elisabetta Mancini, a rappresentare le società organizzatrici, insieme all’Assessore allo Sport Andrea Vannucci, che ha testimoniato il sostegno del Comune di Firenze al Rugby, ed al Presidente del Comitato Regionale Toscano, Riccardo Bonaccorsi, a sottolineare l’importanza che queste manifestazioni rivestono per la Federazione Italiana Rugby e per il Comitato Regionale Toscano.

Dopo un bel pomeriggio all’insegna del divertimento e del fair play, non poteva mancare il gran finale con il tradizionale terzo tempo, una gioiosa merenda in compagnia nello spirito di amicizia e condivisione che caratterizza il rugby.

Bess Melendez – Gianni Savia

Domenica al via il Torneo Città di Firenze – Trofeo Toscana Aeroporti Under 14

17ª edizione per un torneo che amplia di anno in anno i propri orizzonti

Firenze – Domenica prossima 28 Maggio si rinnova l’appuntamento con l’ormai tradizionale Torneo Città di Firenze – Trofeo Toscana Aeroporti Under 14. Provengono da ben 8 diverse Regioni italiane le 16 squadre che si contenderanno un trofeo sempre più ambito e combattuto. A queste squadre si aggiungono quest’anno due formazioni provenienti dalla Spagna (Pontevedra RC e Quimic Barcellona) a testimonianza della vocazione sempre più internazionale del rugby fiorentino. La Spagna “Paese ospite 2017” sugella l’intensa attività di gemellaggi e scambi nazionali e internazionali che hanno contraddistinto quest’anno di attività sportive pieno di soddisfazioni per Toscana Aeroporti I Medicei e Firenze Rugby 1931.

4 gironi di qualificazione da 4 squadre con partite da 15’ e poi le finali con abbinamenti diretti in base alla classifica è la formula di un torneo che conferma di anno in anno le sue caratteristiche di qualità nell’ambito di una categoria come la Under 14 cruciale nel percorso di maturazione dei rugbisti. Questo torneo, nato nel 2001 su impulso di Enrico Corrado allora presidente del Rugby Firenze 81, mantiene ancora oggi lo stesso spirito e finalità. In quell’anno la Società, che curava il settore giovanile del glorioso CUS Firenze, compiva 20 anni e pensò di celebrarli offrendo una vetrina internazionale alle giovani promesse del rugby italiano.

La squadra del Firenze 1931 dovrà vedersela con vecchie conoscenze come l’ostica Capitolina Roma, in passato già vittoriosa sul campo di Firenze, o il Gispi Prato, Florentia FC, Lions Amaranto, Puma Bisenzio ma anche nuove compagini da scoprire come Asti Rugby, Black Ducks Gemona, Parabiago SSD, Amatori T. del Greco, Città di CastelloOlimpic Roma, Lazio Rugby e Ravenna FC.

Le partite si svolgeranno tutte al Ruffino Stadium Mario Lodigiani, il fischio d’inizio è previsto alle 9:00 con la prima partita che vedrà la squadra di casa impegnata contro i pari età di Gemona. Sulla falsariga di quanto accade nei tornei 7s, tutte le squadre continueranno ad affrontarsi fin nelle fasi finali, iniziando da quella per il 15°/16° posto in programma nel primo pomeriggio fino al clou della giornata, la finale per il primo posto in programma verso le 17:00.

Vittorio Iervese

U14: primi a Baden

La bella esperienza dei ragazzi del 2004 in Svizzera.

La squadra Under 14 del Firenze Rugby 1931, costituita quasi totalmente da ragazzi del 2004, ha partecipato domenica 21 Maggio al Torneo di categoria organizzato dal Rugby Club Würenlos di Baden in Svizzera.

Al torneo hanno partecipato diverse compagini elvetiche ed anche il CUS Genova, con due squadre. Bellissima lo cornice locale ed in particolare l’impianto di Baden in mezzo al verde. I ragazzi del Firenze hanno dedicato la giornata precedente il Torneo a visitare la vicina Zurigo e la bellissima cittadina di Baden. Bella l’accoglienza e anche la grigliata offerta la sera di sabato dagli amici di Baden presso lo stesso impianto del Torneo.

La giornata del Torneo si è rivelata piuttosto intensa e con qualche cambio di programma per l’arrivo inatteso di una squadra non prevista inizialmente. I ragazzi del Firenze 1931 hanno affrontarto nel primo incontro la squadra dello Zurigo pareggiando 3-3 (il regolamento non prevedeva trasformazioni ma solo il conteggio delle mete). Ha poi affrontato una compagine mista del Würenlos e del Basilea vincendo per 9-0, acquisendo quindi il diritto ad accedere alla finale con lo Zug, vincente dell’altro girone.

La finale si è svolta nel pomeriggio nel vicino campo di Würenlos, organizzatore del Torneo. In realtà lo Zug, composto da ragazzi già ben dotati tecnicamente, si è presentato avendo integrato le proprie fila altri giocatori selezionati da altre squadre svizzere partecipanti al Torneo che non erano approdate alla finale.

Il primo tempo della finale si è concluso sul risultato di parità (una meta a testa) con una buona intensità di gioco. Nel secondo tempo un infortunio ad un ragazzo svizzero ha indotto l’arbitro prima a sospendere la partita che poi, di comune accordo con le squadre, è stata decretata come finita dagli organizzatori.

La vittoria del Torneo è stata quindi assegnata ex-equo al Firenze Rugby 1931 e allo Zug. Il ragazzo infortunato dopo i controlli di rito all’ospedale è stato dimesso la sera stessa senza particolari conseguenze.

I ragazzi ed i genitori presenti sono quindi rientrati in Italia dopo aver ricevuto magliette e altri gadget come premio del Torneo, portando con sé soprattutto il ricordo di una bella giornata di sport vissuta a stretto contatto con gli altri ragazzi svizzeri e di Genova. Ci siamo lasciati con la volontà di rivedersi il prossimo anno al Trofeo Città di Firenze, dove saranno i fiorentini questa volta a fare gli onori di casa.

Luca Beccastrini

How many roads

Tra 7s e XV, gioco e crescita per le squadre in campo

UNDER 16 Regionale T/U – Elba Rugby vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931    0 – 43

Portoferraio, Stadio Scagliotti – sabato 13 maggio 2017 ore 16.30

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Barbieri, Biagini, Bovo, Cardoso, Cherici, Chiti M., Davio, Di Puccio, Frangini, Hill, Innocenti, Morozzi, Nannini, Nidiaci, Pesci, Pracchia,  Querci, Touires, Tuci.

All: Semoli

Sabato 13 Maggio la squadra U16 del Firenze si trasferisce all’isola d’Elba per giocare il ritorno valido per la conquista del terzo posto nella classifica regionale. Il risultato darebbe l’idea di una partita semplice, ma i ragazzi elbani ci hanno provato in tutti i modi a contrastare la maggiore capacità e qualità dei fiorentini.

Le parole del tecnico “ Ottima partita, abbiamo espresso un buon rugby, quando abbiamo sistemato la ricezione dal calcio di rinvio abbiamo fatto un gran passo in avanti. Bene così.”

La giornata si è conclusa in bellezza con il primo tuffo in mare dei ragazzi.

Testo e Foto di Cristina Nardi

UNDER 14/1 – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 vs Gispi

Prato, campo Coiano – sabato 13 maggio 2017 ore 16.00

Ogni partita giocata in questa bella annata sportiva che volge al termine è stata accompagnata da un’ideale colonna sonora. Nei momenti di successo abbiamo fatto suonare le fanfare per esaltare l’impresa, nei momenti di crescita abbiamo cantato canzoni di sostegno per aiutare a trovare la forza necessaria, in quelli di riflessione abbiamo scelto un accompagnamento meditativo per trovare la giusta concentrazione. Questa volta è molto difficile dire quale sia la musica che può accompagnare la partita giocata Sabato 13 Maggio sul campo scorbutico di Coiano (Prato) con il Gispi Prato. Qual è la colonna sonora che può descrivere e dare un colore a quella che è stata, forse, una delle più brutte partite di questa stagione? Si è trattata di una partita brutta non tanto per il pesante punteggio finale e nemmeno per la qualità del gioco espresso. Per buona parte del primo tempo, infatti, il Firenze 1931 ha tenuto testa al Gispi, squadra notoriamente molto attrezzata, aggressiva e ben organizzata. La differenza l’ha fatta la paura e l’arrendevolezza soprattutto nel secondo tempo. Più aumentava la pressione dei giocatori di Prato più i fiorentini indugiavano nei placcaggi, più il gioco si faceva incalzante più il Firenze 1931 commetteva falli e infrazioni, più arrivavano le mete avversarie più cresceva la sfiducia dei nostri. Questo è uno sport splendido e impietoso, in cui non ci si può adeguare alla storia che in campo decide di scrivere il tuo avversario. È uno sport di contagio in cui se decidi che sei perdente finisci col perdere. Con il Gispi purtroppo è andata proprio così. Però, alla fine, non si è sentito alzare un miserere o un canto triste e compassionevole. A bordo campo si alzavano invece domande e quesiti, ma c’era tanto di quel vento che le risposte si perdevano. A un certo punto pare che qualcuno abbia invece udito dagli spogliatoi provenire il mesto suono di una chitarra e una voce flebile che intonava: “How many roads…”, quante strade devono ancora essere percorse! Forse è proprio nella strada il segreto e la risposta.

Testo di V. Iervese – Foto di E. Bianchini

UNDER 14/2 – Torneo Rugby 7 Italia – Francia – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 

Firenze, Impianto Padovani – sabato 13 maggio 2017 ore 16.00

Si è concluso Sabato 13 maggio in una bella giornata di sole il Torneo di rugby a 7 per under 14 ospitato presso gli impianti del Firenze Rugby 1931 al Ruffino Stadium.

Alla presenza di professori, tecnici e accompagnatori, si sono affrontate una selezione U14 del Firenze Rugby 1931 e le squadre U14 del Licée Français Moliére di Madrid, del Licée Français Jules Verne di Tenerife e del Licée Français Victor Hugo di Firenze.

Al termine della manifestazione, chiusasi con la vittoria di misura del Victor Hugo sul Jules Verne, l’ala della prima squadra Lorenzo Citi ha premiato tutti gli atleti partecipanti.

Un sentito ringraziamento va alle squadre ospitate, che hanno giocato con grande determinazione facendo onore al nostro sport e alle ragazze delle Medicee, che hanno dato una mano fornendo supporto tecnico.”

Testo di G. Barone – Foto di L. Balirano

“Bravi, grazie”

Fine settimana di mete, sorrisi, corse, canti e strette di mano

UNDER 16 Regionale  – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 vs Elba Rugby  57 – 10 

Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani – domenica 07 maggio 2017 ore 12.30

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Barbieri, Brogi, Cardoso, Catarzi, Cherici, Chiti M., Da Milano,  Davio, Ferrazza, Fialà, Frangini, Hill, Innocenti, Laugaa, Minucci, Nannini, Nidiaci, Pesci, Pracchia,  Querci, Sorrentino.

All.: Semoli, Benaim

Domenica 7 Maggio al Padovani di Firenze va in scena lo spareggio per il terzo/quarto posto regionale. I fiorentini partono bene e vanno in vantaggio dopo pochi minuti. Sicuramente la partita giocata non è la migliore, ci sono errori soprattutto nelle touche ma la partita ha avuto un bel ritmo e si è conclusa positivamente per i colori biancorossi.

La parola dei tecnici. “Molto bene il risultato; dando ritmo e spostando la palla in velocità siamo riusciti ad essere dominanti ed a segnare molte volte. Abbiamo avuto un po’ di problemi in touche con qualche lancio sbagliato. Bene anche chi è entrato dalla panchina che ha dato continuità.

All’inizio abbiamo sofferto tanto, poi ci siamo sbloccati e, se non caliamo mai e diamo ritmo, allora giochiamo bene e vinciamo come oggi”.

Un saluto da parte di tutti i ragazzi ad Andrea Gozzi che per lavoro si è trasferito a Reggio Emilia… In bocca al lupo per tutto!

Testo e Foto di Cristina Nardi

UNDER 14/1 – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 vs Vasari Arezzo 43-10

Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani – sabato 06 maggio 2017 ore 16.00

Quando temi che la squadra si presenti in campo con supponenza e invece la vedi subito concentrata. Quando temi che le assenze e gli infortuni possano incidere pesantemente e invece ti accorgi che il gioco non ne risente. Quando vedi la palla passare di mano in mano come fosse un ciottolo che rimbalza sul pelo dell’acqua. Quando ti proponi di segnare quanti placcaggi verranno fatti e dopo un po’ perdi il conto. Quando al primo tempo la partita è pressoché già chiusa ma nel secondo i ragazzi entrano in campo per onorare il gioco e divertirsi. Quando si arriva in meta sia con la corsa della gazzella sia con la carica del rinoceronte. Quando all’errore si reagisce tentando e ritentando. Quando leggi il punteggio sul tabellone e poi scopri che i ragazzi in campo lo ignorano. Quando osservi i sorrisi, i canti e le strette di mano. Quando capita tutto questo che bisogno c’è di sprecare altre parole che non siano un semplice ma quanto mai meritato: “Bravi, grazie”?

Testo di Vittorio Iervese – Foto di Enrico Bianchini

UNDER 14/2 – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 vs I Titani

Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani – sabato 06 maggio 2017 ore 17.00
Sabato 6 maggio è tornata in campo dopo una pausa di oltre un mese la squadra del Firenze U14-2, affrontando i Titani di Viareggio.

I ragazzi comunque non paiono aver perso i riferimenti a cui erano abituati e si muovono bene in campo, giocando alcune buone azioni alla mano.

Si vedono anche buone individualità sia nelle fasi dinamiche sia in un paio di trasformazioni degne di apprezzamento.

Due le mete che ci sono piaciute: una su bella azione corale sulla sinistra in attacco che ha visto una serie di veloci offload fino in meta, ed una seconda nata da un bell’incrocio a centro campo che libera per la corsa in meta un giocatore del Firenze.

La partita finisce 46-10 per il Firenze con il consueto Alabim.

Bella nota di colore il debutto in una partita di Lorenzo, che da pochi mesi ha deciso di praticare il rugby.

Testo di Luca Beccastrini – Foto di Irena Palavrsic

UNDER 12/1 – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 IX Trofeo Città di Castello

Città di Castello PG, Campo da Rugby via G Bartali – domenica 07 maggio 2017 ore 10.00

E mentre una squadra di U12 era impegnata al Trofeo Pinocchio (vedi sotto), l’altra accompagnata da Lorenzo Manigrasso e Francesco Marucelli si recava a giocare nelle verdi colline umbre, ospite della A.S. Città di Castello Rugby.

Il girone non è dei più semplici, e i ragazzi si ritrovano a giocare con La Nuova Rugby Roma, già incontrata al Torneo Serboli, l’U.R. Montelupo Empoli Gambassi e il Lazio Rugby Junior già conosciuto al Torneo Bottacin.

I ragazzi sono tranquilli ma pensierosi all’idea di affrontare la Nuova Roma Rugby, i ricordi della loro partita contro gli avversari al Torneo Serboli sono ancora vivi, come soprattutto è vivo il ricordo di 2 “giganti sfondatori” che non riuscivano a fermare.

Ma questa volta è diverso, è passato tempo e i ragazzi partono subito a spron battuto, riuscendo a mettere in difficoltà gli avversari. Per ben due volte i nostri stanno per schiacciare in meta ma la palla scappa dalle mani e tutto si vanifica; continuano comunque ad essere agguerriti, fermano i due temibili giganti, mettono pressione agli avversari ma purtroppo commettono qualche errore e la partita finisce per 2 mete a 1 a favore della Nuova Roma.

Dopo poco il Firenze incontra la Lazio Junior, bravissimi avversari e bellissima ed emozionante partita che finisce in parità, 2 mete ciascuno.

Contro il Montelupo Empoli Gambassi i biancorossi vincono per 11 mete a 0.

Si gioca la semifinale e i ragazzi incontrano il Città di Castello, partita che vincono nonostante un certo calo fisico, per 8 mete a 1.

Quindi finale per il 5 posto giocata nuovamente contro il Montelupo Empoli Gambassi e vinta per 7 mete a 1.

Ragazzi contenti e sorridenti con i loro allenatori, anche se un po’ di amaro in bocca è  comunque rimasto per il risultato della prima partita, che così pesantemente ha influenzato la posizione in classifica. A parte ciò però tutti all’unisono hanno dichiarato di essersi divertiti e di essere stati bene, e questo è l’importante!

Alabim

Testo di Simona Chiostrini – Foto di Simone Gottardo

UNDER 12/2 – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 Raggruppamento Polisportiva Valdinievole

Uzzano PT, campo sportivo Corsaro – domenica 07 maggio 2017 ore 10.30

Doppio impegno anche la scorsa domenica per l’U.12 di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931.

La compagine prevista inizialmente per giocare al Trofeo Pinocchio al concentramento ad Uzzano, prepotentemente ridotta la domenica per i mali di stagione ed infortuni, si è recata sul posto con solo 7 ragazzi scesi in campo con Giacomo Taiuti.

Nonostante il numero esiguo i fiorentini non si sono persi d’animo e in accordo con le altre squadre, alcune delle quali avevano ben ridotti anche i loro ranghi, hanno giocato ugualmente facendosi dare in prestito e prestando i propri atleti ad altre squadre. È stato un gioco bello ma faticoso soprattutto perché i ragazzi non si sono potuti mai fermare e riposare.  E sono state tante le partite, considerando che le squadre partecipanti erano Rugby Valdinievole, i Titani Rugby, Galluzzo Rooster, Lions Amaranto, Pol. Sieci, Lucca Rugby, Piombino e Firenze Rugby 1931.

Un applauso speciale quindi ai nostri atleti e alla loro voglia di partecipare e giocare.

Alabim

Testo di Simona Chiostrini

UNDER 10 – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 IX Trofeo Città di Castello

Città di Castello PG, Campo da Rugby via G Bartali – domenica 07 maggio 2017 ore 10.00.

L’under 10 del Firenze Rugby 1931 riparte per una nuova avventura, questa volta in Umbria per il 9’ Trofeo Città di Castello. Percorrere 115 chilometri sembra ai ragazzi molto veloce, per di più in compagnia delle altre categorie del Firenze Rugby il divertimento è sempre assicurato.

Il tempo minaccia burrasca, ma attenderà la fine delle gare per far scatenarsi.

I gigliati, accompagnati dal mitico Mauro Mattei, si dimostrano fin da subito molto concentrati. I nati nel 2007-2008 si sono evoluti notevolmente dall’inizio stagione e in questi Tornei lo dimostrano. Le squadre partecipanti sono 9, in due gironi, con incontri di 2 tempi da 5 minuti ed intervallo. Firenze, nel girone A, incontra : Arezzo RFC, Città di Castello e Lazio Junior; grazie ad una grande capacità organizzativa la squadra del Firenze 1931 chiude il girone con 3 vittorie, qualificandosi prima. I ragazzi giocano molto bene in fase difensiva e in più di un’occasione si vedono spingere tutti insieme fino arrivare alla linea di meta: non mancano le iniziative individuali.

Con il primo posto nel girone, i gigliati iniziano a realizzare che possono arrivare in cima, ma ancora non si permettono di fare troppi calcoli e provano a concentrarsi guardando le altre partite. È lo Scandicci a competere per la finale con Firenze, che prevale per una meta di differenza.

È già una festa e la gioia che circola è tanta, ma i ragazzi rimangono compatti e concentrati anche dopo il terzo tempo, perché quest’anno non erano mai arrivati così in alto e non vogliono perdersi l’occasione di provarci davvero fino in fondo.

Arriva il momento del gran finale con la Nuova R. Roma, società presente con altre categorie che si piazzano ai primi posti.

La battaglia è dura: prima segna la Roma, subito dopo il Firenze. Le squadre sono a pari livello, infatti finisce con pareggio. Si arriva alla golden meta e Firenze mette tutto, ma non ce la fa, Nuova R. Roma vince.

Un attimo di amarezza e qualche lacrima, ma il sostegno dei compagni delle categorie 6, 8 e 12 cancella immediatamente quella sensazione aspra vissuta a caldo ed un alabim emozionante viene cantato insieme da tutti i ragazzi di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 presenti al Torneo.

Testo e foto di Roberta Falcini

UNDER 8 – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 IX Trofeo Città di Castello

Città di Castello PG, Campo da Rugby via G Bartali – domenica 07 maggio 2017 ore 10.00

Invertiamo per una volta l’ordine degli eventi e iniziamo dalla fine, o quasi.

Partiamo da una semifinale contro lo Scandicci Rugby che da sola, come si dice, “vale il prezzo del biglietto”.

Sì, perché si tratta di una sconfitta e non di una vittoria. Una sconfitta alla golden meta in un tempo supplementare tiratissimo. Una partita che segna e denota un torneo partito subito forte con i piccoli biancorossi pimpanti e in palla, grintosi e concentrati. E allora le vittorie nel girone sul Cus Perugia e Rugby Perugia Junior fanno di contorno alla finalina contro il Foligno Rugby che, dopo un’altra gagliarda prestazione dei nostri, sancisce il terzo posto in questo IX Torneo Città di Castello e che per i piccoli dell’Under 8 ha lo stesso sapore di una vittoria.

Il resto sono sorrisi stampati sui volti dei bambini, felici per la prima coppa dell’anno, dei genitori e anche dell’educatrice, Martina Meoli, anche questa volta presente e finalmente ripagata per il lavoro svolto durante l’anno.

E poi? Ma certo, l’Alabim! Euforici del risultato, i piccoli si improvvisano grandi, e ci provano, tra l’altro con ottimi risultati coreografici.

Se deve essere festa che lo sia, fino in fondo!

Testo e Foto di Tommaso Martinoli

UNDER 6 – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 IX Trofeo Città di Castello

Città di Castello PG, Campo da Rugby via G Bartali – domenica 07 maggio 2017 ore 10.00

Dopo neanche una settimana dall’ultimo torneo, l’Under 6 del Firenze Rugby 1931 è pronta per una nuova trasferta: il IX Torneo di Città di Castello. A rompere il ghiaccio è la partita contro Foligno Rugby che si conclude con una sconfitta, seguito dall’incontro con la squadra Lazio Rugby persa solo per una meta. I nostri piccoli atleti non demordono. Divertiti ed eccitati dalla giornata che si sta loro prospettando, affrontano con grinta e determinazione il CUS Perugia, concludendo con una meritata vittoria. Seguono le ultime due partite: il derby fiorentino fuori casa contro Club Sp. Scandicci, seguito dall’incontro con la Nuova Rugby Roma. Nonostante i risultati sfavorevoli i nostri piccoli rugbisti non perdono l’entusiasmo e la voglia di giocare insieme. Non manca la grinta, il gioco di squadra e il coraggio di affrontare gli avversari, per quanto bravi e forti possano essere, perché i nostri piccoli nani lo sanno fare e lo sanno fare bene, perché per loro è sempre un’occasione di confronto e di stimolo al divertimento.

Testo e Foto di Silvia Valenziani

Ho visto cose

Da Siena a Padova a Francoforte, un pieno di emozioni

UNDER 14/1 – 8° Frankfurt Rugby Jugend Festival 2017

Francoforte, sabato 29 e domenica 30 aprile 2017

Ho visto cose che voi adulti non potete immaginare:

bus da combattimento viaggiare per 15 ore con ragazzi sorridenti al largo dei bastioni tedeschi, lo sguardo di concentrazione prima di entrare in campo, quello di gioia e riconoscenza alla fine del gioco.

Ho visto un pilone di 100 kg. involarsi leggiadro sulla fascia e saltare avversari come un’ala esperta. Ho sentito i complimenti ammirati dei francesi, tedeschi, olandesi, inglesi, ecc. per il gioco espresso dal Firenze 1931, ho visto il labaro gigliato sfilare per le strade di Francoforte e giocatori di 14 anni dialogare tra loro in tutte le lingue.

Ho avvertito la scossa dell’adrenalina e la carezza di rassicurazione far fremere i corpi dei ragazzi, il gesto di onestà e il lampo di genio. Ho visto una squadra comportarsi come fanno i delfini quando mettono in fuga gli squali. Ho visto la lacrima di dolore e l’abbraccio fraterno, la trasformazione realizzata dall’angolo estremo e la reazione orgogliosa della nostra mischia alla spinta di quella avversaria, l’inno che unisce il gruppo e il canto inebriato della festa che apre all’incontro con gli altri. Ho visto il sole splendere su 5 partite vinte con merito e un’unica partita persa con onore incapace di proiettare una minima ombra. Ho visto i ragazzi dell’U14 Firenze 1931 ritirare la coppa per il terzo posto e l’alabim riuscire a sovrastare gli applausi.

Ho sentito la sostanza leggera di cui è fatto un trofeo ma soprattutto quella solida di cui è composta l’amicizia.

Ho visto cose che vorrei rivedere. Ho vissuto emozioni che vorrei rivivere.

Grazie a tutti.

Testo di Vittorio Iervese – Foto di Enrico Bianchini

UNDER 12/1 – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 Torneo Ronald Mc Donald

Siena, stadio Artemio Franchi – domenica 30 aprile 2017 ore 9.30

Un bella giornata di sole ed il diamantino e perfetto prato verde dell’Artemio Franchi accolgono domenica 30 aprile la squadra del Firenze Rugby 1931. I numeri sono all’osso sia per l’influenza che ha colpito all’ultimo istante tre bambini sia per la concomitanza il giorno successivo del Torneo Bottacin a Padova che ha drenato forze.

La squadra che si presenta nella città del Palio è leggerina, senza l’artiglieria pesante dei compagni più fisici, i bambini sono 12 contati e dovranno affrontare il torneo senza poter contare su cambi.

Si capisce da subito – anche alla vista degli avversari – che bisogna far muovere la palla, passarla velocemente, farla uscire immediatamente dai raggruppamenti e non lasciare l’iniziativa agli avversari, lo scontro fisico va evitato e bisogna adattarsi alle circostanze del gioco.

Il girone eliminatorio scorre via senza patemi anzi la squadra dimostra calma e lucidità nel gioco, sapendo amministrare bene le forze e controllando il corso della sfida.

Per come eran le premesse mattutine, aver vinto il girone sembra già un ottimo risultato anche perché ora ci si gioca la vittoria e le altre 3 contendenti al titolo sembrano ben strutturate e sicuramente più in forze dell’esangue manipolo fiorentino. Ci sono i trevigiani del Silea che hanno mostrato un rugby armonioso, pulito e di grande efficacia, i cugini del Florentia con un’ottima compagine ben bilanciata da bambini di “peso” e veloci ali e il Frascati con un gioco di grande fisicità che ha annichilito fino a quel momento gli avversari.

In semifinale incrociamo il Florentia e dopo essere passati in svantaggio, recuperiamo e prendiamo un risicato ma importante vantaggio che ci permette di tener distante il ritorno dei biancoviola.

Si va in finale e questa sembra il traguardo massimo di giornata, anche perché al momento di scendere in campo, il Frascati mostra subito le sue intenzione e schiera un fronte centrale di nerboruti bambini che sovrastano i nostri: è chiaro che vogliono chiudere subito la partita grazie alla loro prorompente fisicità.

Invece accade quello che nessuno pensava o immaginava, il Firenze tiene il bandolo della matassa e grazie ai calci di spostamento mette in difficoltà la retroguardia dei laziali e proprio da un calcetto nasce la prima meta.

Siamo in vantaggio… Roba da non crederci! Ma le reazione del Frascati è veemente, si riversa nella nostra metà campo e assedia la nostra linea di meta; i fiorentini si salvano a più riprese ma capitolano sull’ennesima carica a cui nulla può la resistenza pur eroica della difesa. Tutto da rifare.

Continuiamo a gestire il gioco e su un loro pasticcio difensivo, ripassiamo in vantaggio con una meta di rapina, abbiamo poi diverse occasioni – facendo muovere velocemente la palla – di aumentare il punteggio ma la fretta di andare e diversi errori nella chiusura del passaggio decisivo, ridanno fiato agli avversari che non si fanno pregare e riacciuffano il pareggio.

Sembra ormai che il vento sia cambiato, anche perché la fatica si fa sentire su un partita che dura 15 minuti, senza poter contare sui cambi e dovendo sostenere placcaggi e scontri significativi, si teme il sorpasso.

Ora il Firenze arranca e dobbiamo spazzar via la palla a più riprese, ma riusciamo a rientrare nella loro metà campo e da un turbinoso e confuso raggruppamento un bambino ha il guizzo giusto e porta la palla oltre la linea della trincea frascatana. Nemmeno il tempo di rifiatare e i nostri avversari avanzano minacciosi e tumultuosi per ristabilire la parità; i bambini placcano generosamente al limite del sacrificio ma non riescono a rallentare la progressione, ma poi sull’ennesimo placcaggio e sulla susseguente ruck, riusciamo a metter le mani sull’ovale e a liberare con un calcio lungo che sorprende gli avversari tutti a ridosso della nostra area, la palla rimbalza lenta ma inesorabile verso l’area di meta dove, con un fulmineo scatto, l’ala fiorentina sigilla la vittoria. Gli ultimi minuti sono di sofferenza ma ormai si ha la certezza che sia fatta. Al fischio finale grande festa, abbracci e sorrisi smaglianti a denti pieni! Una bella impresa hanno compiuto questi bambini e quello che più ha fatto piacere è averli visti ricevere i complimenti sinceri dei loro avversari.

Si conclude nel migliore dei modi una bellissima giornata di sport e un torneo che negli anni migliora sempre più sia per qualità tecnica che per organizzazione.

Testo di Vito Maiorano – Foto di Bess Melendez

UNDER 12/2 – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 36° Trofeo Bottacin

Padova, campo Geremia – lunedì 01 maggio 2017 ore 9.15

Giornata nuvolosa quella del 1° Maggio che vede come protagonisti una delle due squadre del Firenze alla volta del tanto atteso Torneo Bottacin di Padova.

Scenario stupendo quello si presenta agli occhi dei genitori e ragazzi: un’infinita distesa verde intervallata dai multicolori delle maglie dei numerosissimi bambini già sul campo da gioco, tantissime persone che sprizzavano gioia ed entusiasmo da tutti i pori.

La squadra bianco-rossa è composta da 14 bambini, numero striminzito ma dovuto al fatto che l’altra metà della squadra aveva giocato il giorno prima a Siena.

Il girone a cui appartiene il Firenze 1931 non è proprio tra i più semplici: Old Belvedere Rugby, Pol. Lazio Rugby, ASD Villorba Rugby, Oderzo, Provence Rugby 2.

Il gioco inizia contro la squadra irlandese, dopo quella francese e via via con tutte le altre squadre.

Il Firenze fatica un bel po’ per stare al passo con il gioco, la tecnica e la stazza degli avversari.

I biancorossi hanno giocato a più non posso, hanno percorso il campo per largo e lungo, placcato, sostenuto i compagni ed avanzato verso la meta tutti insieme.

Non era assolutamente possibile chiedere di più, hanno dato veramente tutto quello che potevano: si sono divertiti e sono tornati a Firenze non con una coppa ma con il cuore pieno di amore per questo bellissimo sport!

Un enorme grazie ai nostri amici organizzatori  che come sempre hanno organizzato il torneo alla perfezione e ci hanno accolto nel migliore dei modi.

Testo di Laura Masi – Foto di Alessandro Metti

UNDER 10/2 – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 36° Trofeo Bottacin

Padova, campo Geremia – lunedì 01 maggio 2017 ore 9.15

Alla trentaseiesima edizione del Torneo Bottacin Padova, il Firenze Rugby 1931 under 10 si presenta con dodici atleti ben intenzionati a dare il meglio di sé. Il quadro, tanto per capire, presenta sul campo 2400 atleti di 42 società da tutta Italia, tra le categorie under 8-10-12. Quello che colpisce appena arrivati è lo spazio vasto, la quantità dei campi e i colori delle maglie numerose mai viste tutte in una sola giornata. I ragazzi alzati all’alba percorrono i 220 chilometri in un clima di complicità anche con le categorie under 8 e 12 sul pullman messo a disposizione dalla società.

Il girone del Firenze 1931 era formato da squadre come RUGBY VIADANA, CAPITOLINA, UDINE, AMATORI PARMA SCHOOL e C’E’ L’ESTE RUGBY. Purtroppo le prime due partite trovano i gigliati impreparati sia perché arrivano in ritardo sul campo senza il tempo di scaldarsi e realizzare bene, sia perché il livello delle squadre davanti a loro é alto ed il Firenze incassa diverse mete nelle prime due partite. Questo riporta tutti con i piedi in terra: alla terza partita con Udine il Firenze 1931 ritrova il suo centro mettendo in campo più grinta e determinazione grazie anche all’incitamento dell’allenatore Ilic Panicucci. Nelle successive partite con AMATORI PARMA e C’E’ L’ESTE RUGBY, i ragazzi perdono, ma con meno mete subite e minimi scarti, a riprova che che gli atleti hanno messo tutto in campo. Ma la realtà qual è: avevano davanti squadre più organizzate, più preparate, più forti? Dopo il terzo tempo, nutriente e servito velocemente, i ragazzi hanno avuto il tempo di svagarsi per più di un’ora, per poi riprendere la seconda fase delle fasi finali che vedono il FIRENZE RUGBY affrontare alla pari ODERZO e vincere 5 mete a 4 e riprendersi la certezza sulle proprie capacità. L’ultima partita non si è potuta disputare in quanto il pullman aveva un orario da rispettare per il rientro, con un po’ di rammarico perché i ragazzi avevano ritrovato la fiducia di potercela fare. Risultato complessivo: il Firenze 1931 si piazza 30° su 48 squadre.

La nota considerevole di questa giornata è che al di là della fatica e della difficoltà  di questi Tornei, quello che rimane è che sale più forte la voglia di crescere, imparare e dare al Rugby più che mai!

Testo e foto di Roberta Falcini

UNDER 8 – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 36° Trofeo Bottacin

Padova, campo Geremia – lunedì 01 maggio 2017 ore 9.15

La sveglia suona presto anche il Primo Maggio per i piccoli dell’Under 8.

Destinazione Padova, per il 36° Torneo Bottacin.

Purtroppo la squadra è decimata per le assenze dell’ultimo momento e degli 11 convocati solo in 7 si possono presentare all’appuntamento. Tra un pisolino, due chiacchiere e uno spuntino, la comitiva in due ore e mezzo arriva a destinazione al “Centro Geremia” del Petrarca Rugby. La giornata è soleggiata.

Neppure il tempo di riprendersi dal viaggio che i bambini devono subito scendere in campo. Il girone, composto da Firenze 1931, Petrarca Rugby 1, Parco Sempione, ASD Villorba 2, Castellana Rugby e Polisportiva Fiumicino è molto duro, e inizia subito in salita contro i padroni di casa.

La stanchezza e i pochi cambi a disposizione pesano sulle gambe dei piccoli che, nonostante l’impegno, non riescono imporsi contro i loro avversari come vorrebbero, e finiscono il girone al sesto posto.

Dopo un meritato e sempre ben organizzato terzo tempo, i bambini si rilassano sotto il gazebo assieme ai genitori e agli educatori presenti, Martina Meoli e Valdo Cesareo (fresco di conquista delle semifinali playoff coi Medicei).

Sfortunatamente la squadra non può onorare l’ultimo incontro per un forte temporale e della necessità del pullman di rientrare a Firenze in tempo.

Qualche giorno di riposo e poi si riparte, questa volta la destinazione sarà il IX Torneo di Città di Castello.

Testo e foto di Lorenzo Barburini

UNDER 6 – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 36° Trofeo Bottacin

Padova, campo Geremia – lunedì 01 maggio 2017 ore 9.15

Le previsioni meteo sfavorevoli non hanno scoraggiato i nostri piccoli atleti, con l’allenatrice Elisabetta al seguito, nell’affrontare la lunga e impegnativa trasferta del 1° maggio: il 35° Torneo Bottacin di Padova. La sveglia prima dell’alba e il lungo viaggio è stato ricompensato da una mattinata soleggiata e una giornata emozionante. Centinaia di piccoli rugbisti, provenienti da tutta Italia (e non solo) hanno riempito i campi del Centro Geremia, disputando un crescendo di match senza soluzione di continuità. L’Under 6 del Firenze Rugby 1931 ha affrontato 4 gare contro Nuovo Salario, Badia, Fiamme Oro e Udine. Sebbene le partite si siano concluse con 2 sconfitte e 2 pareggi, i piccoli nani hanno conquistato diverse mete, qualcuna in extremis come solo i grandi campioni sanno fare, regalando uno spettacolo entusiasmante di passaggi, placcaggi e mischie che quasi non ci si aspetta da bimbi così piccoli. È stata concessa solo una breve pausa per l’assegnazione di maglie colorate, volte a creare nuove formazioni con atleti appartenenti a diverse squadre. Successo dichiarato: ogni bambino ha accolto con entusiasmo e curiosità la partecipazione e l’integrazione con altri piccoli rugbisti. Non è mancata la grinta, il gioco, il divertimento e l’emozione di aver fatto qualcosa di nuovo, con una nuova squadra, con dei nuovi amici, perché comunque vada, con chiunque si giochi, qualunque sia la squadra, dai campi si sentirà sempre gridare… E per il rugby hip hip hurrà hurrà hurrà!!!

Testo e foto di Silvia Valenziani