Categoria: UNDER 8-6

Quando il gioco si fa duro…

I biancorossi continuano a giocare

Firenze – 17 marzo 2017

UNDER 14
UNDER 14/1 – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 “6° Torneo U. Baracchi” 4° tappa del Superchallenge

Roma, campo della Capitolina.

u14-123Usciti dal campo sintetico della Capitolina, sotto i tacchetti dei ragazzi del Firenze Rugby non c’erano le solite zolle di terra ma pezzi di un umore andato in frantumi. Mai visti volti così cupi e musi così lunghi. D’altronde, per capire quello stato d’animo basta ricordare alcuni dei numeri di una giornata dura ed intensa: 5:00 di mattina l’orario di partenza, 520 chilometri percorsi, 4 partite giocate, 8 mete subite, 1 meta realizzata, 12mo posto in classifica. Qualcuno sostiene che sia mancata la sufficiente aggressività, qualcun altro la precisione, altri pensano che sia una questione di mentalità, ecc. Pensieri diversi che convergono su un punto comune: per almeno 2 partite su 4 il Firenze Rugby ha surclassato le squadre avversarie sul piano del gioco e dell’organizzazione ma non ha capitalizzato la superiorità dimostrata. Persino la partita con il Petrarca Rugby, squadra sicuramente meglio attrezzata e di una qualità complessivamente superiore tanto da arrivare seconda nel torneo, è apparsa equilibrata per buona parte dei 20 minuti di gioco. Sotto i tacchi dei nostri ragazzi da domani andranno recuperate le motivazioni per separarle dai dubbi e dalle insicurezze accumulate. Come disse una volta un filosofo inglese: “Ci vuole solo coraggio, o forse buon senso, per capire che le lezioni migliori sono di solito le più dure; e che spesso fra queste ultime c’è la sconfitta. A loro volta, queste riflessioni inducono a pensare che l’unico vero fallimento stia, in realtà, nel permettere alla sconfitta di avere la meglio su di noi”.

Testo: Vittorio Iervese – Ph. E. Bianchini

UNDER 12
UNDER 12/1 –  TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 “2° Torneo Minirugby Città di Arezzo”

Arezzo, campo sportivo Olmoponte

u12-123E anche quest’anno si aprono le danze rugbystiche con il secondo Torneo Città di Arezzo tenutosi all’impianto sportivo Olmoponte domenica 12 marzo 2017.
Dodici le squadre partecipanti alla competizione sportiva solo per la categoria U12 e girone per niente semplice quello che i nostri ragazzi hanno condiviso con Gispi Prato, Monti Rovigo e Nuova Roma giocando partite di 15 minuti l’una.
I ragazzi partono agguerriti contro l’avversario più temibile, il Monti Rovigo e non si fanno impaurire né dalla loro stazza fisica né dalla loro organizzazione di gioco.
È stata dura cercare di bloccarli con i continui rimbalzi dei corpi dei nostri sui loro, oppure placcarli cercando di non farsi portare in giro per metri, e ostacolarli con i pugni ed i denti. Ma non ce l’ha fatta il Firenze che ha finito per essere travolto per 6 mete a 1.
Decisamente abbattuti per la cocente sconfitta ma spronati dal loro Francesco Marucelli “Maru”, hanno quindi incontrato la Nuova Roma cercando di riprendere fiducia. Non sarebbe andata male se in meta gli avversari non avessero mandato sempre i soliti giganti che, ahimè, i nostri non riuscivano a fermare: di nuovo l’incontro si è concluso con un passivo di 6 mete a 1, quasi una beffa! Contro il Gispi Prato invece l’incontro si è concluso in parità, 2 mete a 2. Infine la partita contro i Puma Bisenzio, vinta per 11 mete a 0 ed infine quella per il 9/10 posto giocata contro il solito agguerrito Perugia che quest’anno ha sfoderato anche una ragazza che gioca da far invidia ai maschietti! Ma anche questa partita purtroppo è stata persa per 5 mete a 1.
Decimi classificati su dodici squadre.
Amarezza e delusione dei nostri ragazzi per un inizio non proprio dei migliori, e ritorno a casa con il pensiero che la prossima volta ci dovrà essere più coesione, più attenzione ma soprattutto più intesa tra ragazzi.
Alabim

Testo: Simona Chiostrini<⁄small>  

UNDER 12/2 – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 raggruppamento RUGBY PER TUTTI Rooster Galluzzo
Galluzzo FI, impianto sportivo Galluzzo

u122-123Domenica 12 marzo, un altro bel gruppo di atleti dell’U12 di Toscana Aeroporti Firenze Rugby ha partecipato al concentramento “rugby per tutti” al campo sportivo del Galluzzo ospite del Rooster.
Hanno partecipato, oltre ai veterani, anche diversi atleti tesserati da poco e qualcuno ancora in prova, tutti accompagnati da Marco Magini. Si è giocato molto e sebbene per qualche ragazzo fosse il primo concentramento, tutti hanno partecipato attivamente alla buona riuscita dell’evento.
Alabim

Testo: Simona Chiostrini – ph. S. Gottardo<⁄small> 

UNDER 10
UNDER 10/1 – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 “2° Torneo Minirugby Città di Arezzo” Memorial Lorenzo Serboli e Mauro Bali 12 Marzo 2017.

Arezzo, campo sportivo Olmoponte

u101-123La rappresentativa Under 10 ha disputato i seguenti incontri: FI 1931-PUMA BISENZIO, FI 1931- MONTI ROVIGO B, FI 1931-FORMICHE PESARO, FI 1931- NUOVA ROMA B

La squadra si classifica quindi al 10’ posto su 17 partecipanti.
Qui vale la frase “Rugby uguale scuola di vita”. Concentrazione, carattere, determinazione e disciplina sono elementi da trovare in una partita di 12 minuti e, a prescindere dai risultati, i ragazzi mettono tutta la loro voglia di giocare a Rugby. Una giornata completamente solare ha reso la cornice di questa manifestazione del tutto accogliente. Torneo ben organizzato, piacevole l’atmosfera tra gli spettatori. Allenatore Ilic Panicucci.

UNDER 10/2 – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 – Raggruppamento Rooster Galluzzo

u102-12313ma giornata da calendario Comitato Toscana Rugby. Le squadre che partecipano sono: Rooster Galluzzo, Montelupo Empoli Gambassi Terme e Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931. Con lo stesso spirito dei compagni impegnati al Torneo di Arezzo si presentano al mattino in cinque accompagnati da Mauro Mattei. Alcuni di loro iscritti a inizio stagione dimostrano grande passione per questo gioco e la voglia di fare squadra, elementi fondamentali per inserirsi al meglio e continuare questo percorso sportivo.
Buona l’accoglienza e un piacevole terzo tempo.

Testo e Ph. Roberta Falcini

UNDER 8
UNDER 8 – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 “2° Torneo Minirugby Città di Arezzo”

Arezzo, campo sportivo Olmoponte

u8-123Una domenica di polvere e sudore per l’Under 8 del Firenze 1931 che alla seconda edizione del Torneo città di Arezzo si presenta con un nutrito gruppo di atleti divisi in due squadre.
I risultati non sorridono a nessuna delle due compagini, complici forse il primo caldo della stagione, le lunghe attese tra le partite e, senza dubbio, la preparazione degli avversari che, a onor del vero, risultano spesso un gradino avanti a noi. Ma come abbiamo già scritto in altre occasioni, anche in questa giornata di sport: “il Firenze 1931 vince anche quando perde”, perché i bambini si sono divertiti, si sono impegnati, e perché il gruppo dei genitori che ha allestito il gazebo e preparato il banchetto sono stati da primo posto.
E se la creazione del gruppo è uno dei capisaldi del rugby, beh, siamo già un bel passo avanti! I risultati, col tempo, arriveranno.

Testo e ph. Tommaso Martinoli

UNDER 6
UNDER 6 – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 “2° Torneo Minirugby Città di Arezzo”

Arezzo, campo sportivo Olmoponte

u6-123Una splendida giornata di sole fa da sfondo al primo vero torneo disputato dalla nostra under 6.
Arrivati al gremito centro sportivo Olmoponte di Arezzo i bimbi si cambiano direttamente a bordo campo. Trovare una sistemazione per gli 800 baby atleti accorsi da tutta Italia è certo un’impresa impossibile!
Le 12 squadre partecipanti vengono suddivise in tre gironi. Firenze 1931 affronta, vincendo alla grande, una delle due formazioni del Gispi Prato, ma la corsa al podio viene subito fermata da un agguerrito Livorno.
La terza partita inizia due volte con un avversario sbagliato, a causa di errori da parte dell’organizzazione per via dell’assenza di una delle squadre previste in cartellone, ma alla fine viene vinta contro il Puma Bisenzio.
I nostri sono pronti per la semifinale per il 5° e 6° posto contro l’altra formazione del Gispi Prato.
L’euforia accumulata durante la mattinata conferisce ai piccoli una carica inaspettata che li porta a disputare la migliore delle 4 partite e a conquistare un dignitoso 5 posto.

Testo e ph. Silvia Bongianni

In piena attività le Junior

Divertimento e agonismo hanno sempre la meglio

Firenze – 2 marzo 2017

UNDER 16
Rugby Reggio Junior vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931    12 – 41
Reggio Emilia, impianto Canalina – domenica 26 febbraio

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 – Barbieri, Biagini, Bianchini, Bonaccorsi, Boudet, Cardoso, Chiarini, Chiti M., Chiti R., Cinquina, Davio, Da Milano, Fialà, Laugaa,  Minucci, Querci, Sassi, Touires.
All:  Semoli, Cinquina

Trasferta a Reggio Emilia per la squadra elite U 16 del Firenze Rugby, per l’occasione composta quasi interamente da ragazzi nati nel 2001. Le parole del tecnico Semoli “ Partita combattuta in un piccolo campo sintetico. Le misure del campo hanno favorito la squadra di casa nel gioco sui punti d’incontro e nelle maul avanzanti da touche. Buona la risposta dei nostri ragazzi che, nonostante molti fossero fuori ruolo, hanno saputo rispondere al meglio alle offensive del Reggio. Ottimi spunti in attacco, buon gioco veloce e buona manualità; ed è così che siamo riusciti a segnare. In settimana continueremo a lavorare sul sostegno e sul punto d’incontro”.

Florentia vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931    12 – 31
Firenze, campo Marco Polo – domenica 26 febbraio

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 : Becattini, Brogi, Cherici, Conti, Cosci, De Pasquale, Del Giudice, Dimayuga, Frangini, Hill, Liani. Nannini, Nidiaci, Pesci, Pracchia, Sarr, Sorrentino, Tuci.
All. Gozzi, Benaim

Una formazione praticamente composta da tutti ragazzi nati nel 2002 affronta i forti avversari del Florentia. I ragazzi entrano in campo molto determinati e carichi, pronti a mettere in mostra un bel gioco, una promessa che viene mantenuta. Gioco veloce alla mano e buona organizzazione difensiva dove la continua pressione sul portatore di palla non ha dato modo agli avversari di organizzare al meglio la propria fase d’attacco. Positivi anche i ragazzi del pacchetto di mischia che hanno retto bene il confronto sia nelle fasi statiche che nella touche. Le parole del tecnico Gozzi a fine gara: “Molto bene la squadra, siamo contenti. Sono stati fatti esperimenti ed  abbiamo conquistato lo stesso 5 punti. Nel secondo tempo però non siamo riusciti ad innalzare il ritmo, forse dovuto anche al fatto di avere pochi cambi. La meta fatta nel secondo tempo viene da un’azione bellissima con passaggi alla mano molto veloci; ci sono state comunque tante occasioni sprecate. Tutti molto bravi e attenti, tutti i calci presi al volo anche con la pressione degli avversari, bene la mischia e le touche.”

Testo: Cristina Nardi    Foto: Bess Melendez

UNDER 14
Malon Labè vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931: 10 – 17
Chianciano Terme SI, campo Castagnolo – sabato 25 febbraio

u14Sembrava dovesse essere tutto facile e piacevole in quel di Chianciano e invece non è stata una passeggiata. Un vento gelido ha annullato un sole apparentemente primaverile e una squadra aggressiva e determinata ha affrontato a testa alta i ragazzi dell’U14 del Firenze 1931. Per annullare il freddo e la pressione degli avversari i nostri si sono scaldati a forza di placcaggi per poi passare al gioco alla mano nei momenti di contrattacco. Due tempi intensi, giocati a tutto campo, concedendo poco agli avversari che sono riusciti lo stesso a segnare due mete identiche sfruttando le maul avanzanti. Tanti i falli dei fiorentini che sono rimasti in inferiorità numerica per un cartellino giallo assegnato per un placcaggio alto di troppo. Nonostante ciò, la migliore organizzazione del Firenze Rugby 1931 e la buona intesa tra i reparti ha fatto la differenza mettendo in condizione di mandare in meta i pesi massimi, i medi e i leggeri. Da registrare i complimenti rivolti all’arbitro alle due squadre per il bel gioco espresso.

Florentia vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931: 53 – 5
Firenze, campo Marco Polo – sabato 25 febbraio

Giornata sferzata dal vento e non solo per la squadra 2 del Firenze rugby 1931 under 14. I cugini del Florentia scendono in campo in sordina e si lasciano schiacciare per i primi dieci minuti dentro la linea dei loro 22. I numerosi e ripetuti attacchi bianco-rossi non regalano però l’agognata meta. Un contropiede improvviso dei padroni di casa ribalta le sorti e capovolge le aspettative dei fiorentini. Complice anche l’assenza di buona parte della nostra trazione posteriore, comincia una girandola di mete che lascia i nostri pietrificati e poco capaci di reagire. Ci sarà ancora molto da lavorare per crescere nella vita e nello sport e giornate come quella di sabato sono occasioni preziose su cui riflettere. Vincere è sempre difficilissimo e, per riuscirci, forse bisogna prima imparare anche a saper perdere lottando fino alla fine con impegno, sacrificio e rispetto delle regole. Alcuni si arrendono troppo presto e altri prendono troppo male la sconfitta: fallo di frustrazione e cartellino rosso per uno dei nostri. Finita la partita e dopo una bella doccia, questa volta per fortuna più calda della prima, arriva il consueto terzo tempo. Anche i grandi onorano il tradizionale spirito convivialità del rugby stappando un paio di bottiglie per festeggiare il compleanno di alcuni genitori.

Testo: Vittorio Iervese / Giorgio D’Alessandro; Foto Vittorio Iervese

UNDER 10
Raggruppamento TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani – domenica 26 febbraio.

u10L’aria fresca della mattina e l’atmosfera vivace delle due squadre del Firenze rugby 1931 accoglie Montelupo-Empoli-Gambassi Terme e Lucca Rugby. Siamo alla 12ma giornata come da calendario del Comitato Regionale Toscana Rugby. Un unico campo permette di svolgere le partite, che si susseguono velocemente e finire alla giusta ora per un terzo tempo ben organizzato dai nostri genitori. Con grande determinazione i ragazzi gigliati under 10 continuano a mettere in pratica le coordinate del mitico allenatore Mauro Mattei con passaggi e azioni individuali. In queste occasioni non è importante il risultato ma creare tra i ragazzi l’abitudine a giocare insieme, in modo da crescere ed essere sempre più in sintonia: “ingredienti segreti” per divertirsi e far divertire gli spettatori presenti.

Testo e foto di: Roberta Falcini

UNDER 8
Raggruppamento Sesto Rugby – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Sesto Fiorentino FI, campo Querceto – domenica 26 febbraio

u8In una mattinata di sole quasi primaverile, l’Under 8 si presenta sul campo di Querceto dove trova ad attenderla due squadre del Sesto Rugby e altrettante per il Florentia. Gli avversari, che si presentano agguerriti e ben organizzati spesso ci mettono in difficoltà, ma i nostri rispondono colpo su colpo.
Giacomo Taiuti, educatore per l’occasione in questa giornata dove l’under 8 è divisa in due diversi concentramenti, sprona, motiva e consiglia i piccoli biancorossi che alla fine prendono consapevolezza e soprattutto fiducia nei propri mezzi, e riescono a esprimere un gioco più armonico. Come spesso accade quest’anno quindi, la squadra ingrana tardi, come una vecchia macchina diesel ci vuole un po’ di tempo per scaldarsi. L’ingranaggio deve essere oliato, ma una volta a regime è tutta un’altra musica. Un passo avanti in attesa dell’arrivo dei tornei, prossimo appuntamento fra due settimane ad Arezzo, memorial Lorenzo Serboli.

Testo e foto: Tommaso Martinoli

UNDER 8
Raggruppamento Gispi – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Prato, campo sportivo Coiano – domenica 26 febbraio

u82Gioca bene la delegazione Under 8 di stanza a Coiano, sede centrale del Gispi Prato che schiera ben tre squadre – oltre al Sesto Rugby e ai viola del Florentia.
I nostri perdono Carlo Giulio alla vigilia – che si procura un taglio alla testa nel corso dei festeggiamenti di Carnevale – e Giulio dopo pochi minuti di gara, restando di fatto senza cambi per tutto il concentramento.
Indefessi, i rossi macinano chilometri in campo, mettendo a segno ben 40 mete in 5 gare, vincendo, perdendo e pareggiando in una domenica all’insegna dello sport e del buonumore.

Testo: Davide Morena; Foto: Laura Ceccherini

UNDER 6

Raggruppamento Gispi TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Prato, campo sportivo Coiano – domenica 26 febbraio

u6Domenica di trasferta al Campo Coiano di Prato per l’Under 6 del Firenze Rugby 1931. Il tempo è generoso, si respira aria di primavera. Insomma la classica giornata che passeresti a fare un pic-nic e lasciarti coccolare dal sole. Questo, probabilmente, il motivo della faticosa partenza dei piccoli atleti in una mattinata impegnativa e molto ben organizzata. Cinque i match: Sesto C, Florentia A, Gispi Bianco, Sesto A e Gispi Arancione. Si parte con il giro di campo e un breve riscaldamento. Poca energia e concentrazione iniziale, ma l’allenatrice Elisabetta non demorde: con grinta e determinazione riesce a spronare la squadra che finalmente inizia a ritrovarsi e ad affrontare gli avversari. I piccoli rugbisti si esibiscono in un crescendo di mischie, placcaggi e si intravedono persino i primi timidi passaggi dell’ovale. Finisce con 4 sconfitte, una vittoria e un bellissimo terzo tempo l’ultima giornata della seconda fase propaganda. Ora non resta che aspettare l’inizio del prossimo torneo.
Testo e foto: Silvia Valenziani

L’impegno vien giocando

Vincono le Under 16, appuntamenti importanti e divertimento per tutti

Firenze – 1° febbraio 2017  

Under16

CUS SIENA vs FIRENZE RUGBY 1931   6 – 20 

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 U16: Barbieri, Biagini, Bonaccorsi, Boudet, Cardoso, Chiarini, Chiti M., Cinquina, Conti, Fialà, Frangini, Laugaa, Magnolfi, Minucci, Nidiaci,  Pesci, Querci, Sassi, Sorrentino, Touires.All.: Semoli, Cinquina

Una mattina di gelo accoglie i giocatori al “Sabbione” di Siena per la prima partita del girone di ritorno del campionato Elite U16.  Fin dai primi scambi di gioco, la partita si presenta difficile. Siena pressa con durezza sui punti d’incontro mentre Firenze cerca di organizzare il gioco al largo. Alla fine della partita, Siena non sarà mai entrato nei 22 biancorossi, segnando solo su calci piazzati.

I tecnici Semoli e Cinquina: “Tra le cose negative, ancora qualche calcio contro per la disciplina e per i tenuti, i sostegni non hanno lavorato benissimo e capita di essere in ritardo.  Molto bene il pacchetto sia in mischia ordinata che nei  touch. Bene anche gli avanti ed i tre quarti che spostano palla giocando con intensità e segnano anche usando il piede. Ci sono 45 punti in palio ed intanto ne abbiamo presi 5, oggi abbiamo ottenuto il massimo. Ed ora, testa al Modena con lavoro e umiltà”.

TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 vs FTGI VASARI ARCO   27 – 12 

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 U16: Bertini, Bovo, Brogelli, Brogi, Cappelletti, Catarzi, Cherici, Chiti M.,Cosci, Davio, De Pasquale, Del Giudice, Ferrazza, Hill, Liani, Morozzi, Nannini, Panerai, Pracchia, Raveggi, Tuci, Valtancoli.
All.: Gozzi, Benaim

Riparte il campionato regionale tosco/umbro e fra le mura amiche del Padovani va in scena l’incontro tra i  ragazzi del Firenze Rugby 1931 ed i pari età del Vasari Arezzo.

Dopo una prima mezz’ora molto combattuta, in cui Arezzo mette in campo la preponderanza fisica dei propri ragazzi, sono i giocatori del Firenze ad aprire le segnature con una bella azione alla mano.

Nel secondo tempo i biancorossi mettono in mostra un gran gioco e si portano ancora avanti nelle segnature. Arezzo reagisce con decisione ma due azioni davvero notevoli, con Hill e Del Giudice sugli scudi, mantengono Firenze a distanza di sicurezza. Una meta per parte nel finale sancisce il risultato.

Under 14

Sabato 28 gennaio, a Piombino, i ragazzi della squadra 2 hanno giocato una partita bella e molto equilibrata, che ha visto prevalere il Piombino grazie alla prestanza fisica di un paio di suoi giocatori. I due tecnici si sono dichiarati soddisfatti del gioco di squadra e dell’impegno. Belle un paio di percussioni; una in particolare, partita da un recupero palla dopo diverse fasi che hanno coinvolto molti dei giocatori, ha visto la conclusione in meta. La partita ha avuto la svolta decisiva a pochi minuti dalla fine: ancora una volta un intercetto degli avversari, ad un metro dalla propria meta, si è concluso con un contropiede fatale. Finisce 46-21 per il Piombino.

Under 10

Il Firenze Rugby 1931 under 10 si presenta al raggruppamento di Rapolano Terme con una squadra per l’appuntamento della seconda fase, come da calendario del Comitato Regionale Toscano. Questa volta accompagnata da ben due allenatori “all’esordio”, i giocatori di Toscana Aeroporti I Medicei Valerio Santillo e Marco Battisti, che subito entrano in sintonia con i ragazzi fin dall’arrivo al campo Ubaldo Passalacqua. Serrata l’attenzione che gli allenatori riversano sui giovani giocatori. Le parole sono poche ma incisive: “l’importante non é pensare alle mete se prima non si difende e non si fa girare la palla”. È tale l’intensità’ e la premura con cui vengono  richiesti questi obiettivi, che gli atleti hanno creduto molto in loro stessi, dimostrando altruismo e determinazione, divertendosi e facendo divertire gli spettatori!

Cinque le squadre partecipanti al raggruppamento: Molon Labe Rugby + Valdichiana Rugby, Crete Senesi + Arezzo RFC, due squadre del Vasari Arezzo, e Toscana Aeroporti  Firenze Rugby 1931.

Under 8

Terzo concentramento casalingo stagionale per l’under 8. I bambini rispondono ancora una volta presente e si dividono in due squadre seguiti dagli occhi attenti di Martina Meoli e Valdo Cesareo. Gli avversari (ben tre squadre per il Florentia Rugby e due per il Sesto Rugby) si presentano subito agguerriti e capaci di mettere in difficoltà i piccoli atleti biancorossi che viaggiano a corrente alternata. Se di certo l’impegno non manca, in alcune situazioni sembrano calare un po’ d’intensità rispetto ai piccoli “colleghi”. Poco male. Il girone unico, le sei partite e l’arrivo dell’oscurità apparecchiano infine il terzo tempo per i bimbi che, stanchi ma felici come sempre, si godono l’ottima organizzazione dei genitori che, anche oggi, non si sono fatti trovare impreparati.

Under 6

Un’altra grande giornata di concentramento, in casa, per l’under 6, con Florentia Rugby e Gispi Prato graditi ospiti.

Dopo un inizio incerto, dedicato più al divertimento che al gioco, i bambini, spronati dai consigli della loro educatrice Elisabetta e incitati dal tifo dei genitori, hanno finalmente cominciato a fare sul serio.

Dalla seconda partita in poi è stato un crescendo, fino agli ultimi due match dove i piccoli atleti hanno dato il massimo.

Alta la concentrazione, sia in attacco che in difesa, placcaggi e addirittura passaggi, che nella pratica si sono tradotti in un gran “gioco di squadra” anziché ognuno per conto proprio a cercare di far meta.

Alla fine un bel terzo tempo, ricco di dolci e salati, per saziare gli instancabili giocatori che hanno continuato a ridere e a correre anche sotto al tendone!

Bravi bambini, continuate su questa strada!

Cristina Nardi, Vittorio Iervese, Roberta Falcini, Tommaso Martinoli, Silvia Bongianni.

Caldi nel gelo

In un weekend di freddo polare, le compagini biancorosse mettono in campo tutta la passione

Firenze, 19 gennaio 2017 – U6. I campioncini di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 continuano a crescere! Stavolta si sono affrontati in gare senza sosta con Gispi Prato, Florentia e Sesto. L’affiatamento dei piccoli atleti si è mostrato sempre più solido, nonostante la lunga sosta natalizia. La forza dei Gispi Prato non ha scoraggiato i piccoli rugbisti biancorossi che hanno affrontato tutte le sfide, difendendo e attaccando, con ordine e coesione, anche il gelido freddo che ha caratterizzato la giornata sportiva.

U8. Iolo. La palla appesantita dal fango pesa come un macigno mentre i piedi dei piccoli under 8 del Firenze 1931 rimangono impantanati nel terreno di gioco. La corsa è difficoltosa e gli atleti non riescono a muoversi, ma sono in campo, lottano, ci provano. Il vento sferza i loro visi e quelli del pubblico accorso a sostenerli. Giusto il tempo di giocare due partite e bere un tè caldo, poi i piccoli del Firenze 1931, del Rugby Iolo 1982, dell’Arezzo Rugby e della Polisportiva Sieci vengono fatti rientrare, le partite sono interrotte. Non parliamo quindi di risultati o progressi tattici, ma dell’essenza del rugby, fatica, abnegazione e… Soddisfazione, e di come questi piccoli atleti, nonostante la giovane età, sembrano aver capito tutto questo.

Bravi bambini. Bravi allenatori, Meoli e Stellini, e bravi genitori per esserci sempre. E bravo il rugby, lezione di vita, anche quando la palla sembra troppo pesante per essere sollevata.

U10. Concentramento tra le mura di casa per l’Under 10: in campo due squadre del Firenze Rugby 1931, due del Sesto Rugby e due del Gispi Prato. E’ la prima partita della seconda fase da calendario del Comitato Regionale Toscano, dopo la lunga pausa natalizia: un vero e proprio ” Blue Sunday”, una vera giornata invernale che vede comunque un gruppo di genitori pronti a organizzare al meglio la giornata, dall’accoglienza al terzo tempo. Ogni squadra gioca un totale di cinque partite senza lunghe attese. In generale le squadre biancorosse vincono e perdono, ma questo al momento è irrilevante. L’importante è acquisire esperienza e mettere in pratica gli insegnamenti di educatori – allenatori come Mauro Mattei e Ilic Panicucci. Possiamo comunque dire che giocare con il Gispi Prato e Sesto Rugby è sempre una bella battaglia!

L’attività prevista per l’Under 12 è stata rinviata.

U 14/1. C’erano tutte le premesse per un calo di concentrazione e di voglia da parte dei ragazzi della U14/1. Il rientro dalla pausa festiva, una partita prevista in casa ma giocata in trasferta per ragioni organizzative, il freddo polare, ecc. non lasciavano presumere niente di buono. Ma forse l’orgoglio e la soddisfazione di indossare per la prima volta la nuova maglia, forse la voglia di ritrovarsi finalmente di nuovo sul campo di gioco oppure il desiderio di riscattare la prova opaca dell’andata hanno permesso di scrivere una storia diversa.

Sul campo di Arezzo, in parte ghiacciato e quindi ristretto di 5 metri per evitare la parte impraticabile, si è vista una squadra attenta e molto ben organizzata. Il primo tempo è stato combattuto ma sempre giocato nella metà campo avversaria. La continua pressione dei biancorossi ha costretto il Vasari ad alcuni errori da cui è nata la prima meta per intercetto da parte di Bianchini. Nel secondo tempo il Firenze U14/1 ha dilagato non lasciando spazio agli avversari e arrivando a fissare il punteggio finale sul 45-5. La strategia del lavoro costante e dei piccoli passi predicata dagli allenatori Angelo e Alberto sta dando i suoi frutti, un passo in avanti anche ad Arezzo senza la paura di scivolare sul campo ghiacciato.

U14/2. Partita equilibrata quella giocata in casa del Rugby Golfo di Scarlino dalla ‘seconda’ squadra Under 14 sabato 14 gennaio. Ai fiorentini è mancata la capacità di finalizzare più di una occasione a ridosso dell’area di meta avversaria, Golfo di Scarlino bravo a creare contropiedi efficaci e veloci. Una partita che si è giocata molto su errori dell’una e dell’altra squadra e  che ha visto il Firenze Rugby 1931 in vantaggio nel primo tempo per 12 – 5 . Ad una manciata di minuti dalla fine dell’incontro un contropiede micidiale dello Scarlino, partito dalla propria area di meta, pareva aver compromesso la partita. Si è invece assistito ad una bella reazione dei fiorentini, non nuovi a questo tipo di impresa, che nell’ultima azione, sfruttando una percussione, conquistano la meta sul fischio finale, fissando il risultato finale in parità sul 24 – 24 . Bicchiere mezzo pieno dunque per una partita piacevole e intensa.

Silvia Valenziani – Tommaso Martinoli – Roberta Falcini – Vittorio Iervese – Luca Beccastrini – Ph. T. Martinoli

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: alta intensità

Quasi tutti gli atleti biancorossi a calcare i campi da gioco

Firenze, 14 dicembre 2016 – Nell’ultimo fine settimana, con l’eccezione dell’U12, ci sono stati impegni per tutte le compagini biancorosse.

Under16

FTGI Volpi Toscane vs Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: 13 – 10

Convocati: Barbieri, Biagini, Bianchini, Bonaccorsi, Boschi, Boudet, Cardoso, Chiti R., Cinquina, Conti, Di Puccio, Frangini, Magnolfi, Minucci, Nannini, Querci, Sassi, Sorrentino, Touires.
Allenatore: Semoli

È una trasferta molto sentita quella a Livorno con la franchigia Costa Toscana e la gara è tirata e molto combattuta. Firenze cerca di sfruttare il predominio in touch e si appoggia ad un buon pacchetto di mischia ma la squadra imprecisa e fallosa non riesce ad approfittarne. A fine primo tempo, per di più, Cinquina e Sassi si scontrano e devono farsi curare al Pronto Soccorso.  I fiorentini giocano un po’ piatti a discapito della velocità e non sono pronti sui punti d’incontro. Il pareggio caparbiamente raggiunto sfuma per un calcio di punizione rimediato nei minuti finali.

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 vs Cavalieri Union Prato Sesto   12 – 26 

Convocati: Becattini, Bertini, Bettini, Bovo, Brogi, Cherici, Chiarini, Chiti M.,Cosci, Del Giudice, Ferrazza, Gargiani, Hill, Innocenti, Liani, Medina, Nidiaci, Panerai, Pracchia, Raveggi, Valentino.
Allenatori: Gozzi, Benaim

E’ praticamente ora di cena quando scende in campo la squadra regionale per lo scontro al vertice contro Unione Rugby Prato Sesto..

Partita subito in salita per i ragazzi di Gozzi e Benaim, sotto di una meta ed in inferiorità per un fallo, ma bella e molto combattuta: entrambe le squadre non vogliono cedere un metro e combattono su tutti i fronti. Primo tempo in chiave Unione Prato Sesto, che sfrutta una miglior circolazione di palla rispetto a Firenze. Nel secondo tempo c’è una bella reazione dei padroni di casa che, con maggior precisione e velocità, riescono ad imporre il proprio gioco. Le mete realizzate infatti sono frutto di azioni corali alla mano.

L’allenatore Gozzi a fine partita:” È stata forse la più bella partita giocata da inizio stagione. C’era il rischio di disunirsi soprattutto a livello mentale dopo una meta quasi a freddo e l’espulsione di un giocatore. Invece la squadra ha reagito bene e ha messo sotto pressione gli avversari.”

Under 14. Belle prestazioni della squadra ‘juniores’ nel triangolare con la franchigia Bucks-Puma e Florentia. Buon approccio nella prima partita, vinta per 17-0, gestita nella metà campo avversaria, segnale evidente del lavoro fatto in allenamento sulle fasi di attacco e difesa.

Nella partita con il Florentia un contropiede ha portato gli ospiti in vantaggio dopo un’occasione fallita dai padroni di casa. Come già in altre partite i fiorentini, orgogliosi e aggressivi, hanno subito cambiato marcia concludendo la partita in vantaggio per 12-5.

Da segnalare la gradita visita di Martin Castrogiovanni che ha incontrato i ragazzi del Firenze negli spogliatoi congratulandosi con ciascuno di loro con la sua consueta simpatia.

L’Under 10 partecipa al concentramento del Sesto Rugby al campo Querceto a Sesto Fiorentino, ben organizzato e con una buona accoglienza.

Tre sono i campi che accolgono: 2 squadre del Firenze, 2 squadre del Sesto, 2 del Florentia e 1 di Iolo. Ogni squadra gioca 4 partite di 12 minuti.

Le squadre biancorosse sono ben equilibrate e il comportamento è buono, con un gioco fatto di azioni alla mano, veri placcaggi e determinazione. Continuità e gioco di squadra non sono sempre costanti ma tra una partita e l’altra qualche minuto di pausa dà il tempo di riorganizzarsi: in ogni modo gli atleti danno tutto traendo da questa giornata il massimo della soddisfazione!

Under 8. La letterina a Babbo Natale deve aver catturato l’attenzione dei piccoli in questo ultimo impegno dell’anno 2016. Tra le mura amiche i bimbi non brillano, e si trovano spesso in affanno nei confronti dei coetanei del Gispi Prato, che si presentano all’appuntamento anch’essi con due squadre. Nell’appassionato derby, i bambini sembrano sciogliersi maggiormente e le due compagini casalinghe si affrontano a viso aperto, per il divertimento loro e dei genitori accorsi come sempre numerosi.

Under 6. Era una giornata nuvolosa, una di quelle in cui stai volentieri in casa al caldo… Solo se non sei un vero sportivo, uno di quelli che non vedono l’ora di uscire di casa per andare al campo, mettersi una maglia termica, un paradenti, un caschetto… E giocare divertendosi con nuovi amici.

E proprio questo è stato lo spirito dell’ultimo concentramento. Il Firenze Rugby 1931 ha diviso i suoi atleti in 2 selezioni, come anche il Gispi Prato. Dopo un breve riscaldamento il fischio d’inizio che ha dato il via ad emozionanti match in cui i piccoli hanno praticato un ottimo gioco di squadra e sono stati attenti e rispettosi delle regole. Nessun incidente ma tanta voglia di correre e stare insieme. Per terminare,  dopo una bella doccia calda, il gradito terzo tempo che ha permesso ai giovani atleti di rifocillarsi sotto il pallone, che per l’occasione si è trasformato in un ristorante degno del gambero rosso!

Cristina Nardi – Luca Beccastrini – Roberta Falcini – Silvia Bongianni – Ph. Giacomo Del Sala

Giovani rugbisti germogliano

Proseguono i campionati U16, impegni per U14, U8 e U6

Firenze, 30 novembre 2016 – Amatori R. Parma – Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931   26-15

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Barbieri, Biagini, Bianchini, Bonaccorsi, Boschi, Boudet, Brogelli, Cardoso, Chiarini, Chiti R.,Cinquina, Conti, Di Puccio, Fialà, Frangini, Magnolfi, Minucci, Pesci, Querci, Sassi, Sorrentino, Touires.

All.: Semoli

Nel bellissimo impianto di Moletolo, la squadra Elite della U16 incontra i padroni di casa degli Amatori Parma, una squadra coriacea, fisicamente ben messa e con giocatori molto veloci che riescono nella prima frazione a mettere in crisi la difesa dei fiorentini. Il secondo tempo vede Firenze più concentrata, con una buona reazione che permette alla squadra di rovesciare la pressione e segnare due mete.

Il commento dell’allenatore Semoli: “Nel primo tempo sono mancate l’attenzione e l’attitudine mentre nel secondo siamo cresciuti. Purtroppo abbiamo sbagliato 9 punti al piede e questo ci costa molto. La squadra non ha giocato male, siamo andati in crescendo e migliorando la prestazione rispetto alla partita precedente con Parma 1931″

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 – R. Gubbio 1984   65  – 7 

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Bertini, Bettini, Becattini, Bovo, Canestrini, Cappelletti, Cherici, Chiti M., Cini, Cosci, Davio, Del Giudice, Ferrazza, Hill, Innocenti, Medina, Nannini, Nidiaci, Pracchia, Raveggi.

All.: Gozzi, Benaim

Sul terreno casalingo del Lodigiani, per la 5° giornata del campionato regionale U16 arriva il Rugby Gubbio.

Il tecnico Gozzi sull’incontro: “Una buona gara a dispetto dell’ultima uscita ad Arezzo dove c’era stato il risultato ma non la prestazione. Oggi i ragazzi ritrovano entrambe le cose, una vittoria con 10 mete che mette in risalto  sia l’abilità dei singoli che quella di squadra. Una netta supremazia nelle fasi statiche ha permesso di avere un numero altissimo di palloni giocabili. Fra i convocati anche 2 esordienti che si sono comportati nella maniera migliore, come ci aspettavamo. Siamo molto contenti, adesso siamo primi nel campionato regionale e speriamo di continuare così.”

Under 14. Giornata non positiva per le due squadre. Ospiti del Livorno, dopo una lunga fase a centrocampo i ragazzi del 2003 subiscono due mete da possessi perduti in fase offensiva. Nel secondo tempo, un cartellino lascia in inferiorità numerica i padroni di casa ma i biancorossi non riescono a organizzarsi. Malgrado il miglioramento della fase difensiva è ancora Livorno a trovare la via della meta, fino alla reazione finale dei fiorentini per il 26 a 5 che chiude il match.

In sofferenza anche l’altra squadra, formata da giocatori del 2004 e impegnata a Prato sul campo di Coiano, che contro il Gispi non riesce a sviluppare il proprio gioco.

Da migliorare certamente la gestione di touche e mischie ordinate che hanno visto una evidente superiorità della squadra avversaria.

Un in bocca al lupo ai due giocatori del Firenze 1931 infortunati che dovranno stare lontano dai campi per almeno un mese.

Under 8. Sono due bei gironi quelli che accolgono le altrettante squadre biancorosse. Insieme ai fiorentini si presentano agguerriti i coetanei del Sesto (3 squadre), Siena, Crete Senesi e Scandicci (2 squadre).

Partite equilibrate e risultati a tratti brillanti caratterizzano quasi tutti gli incontri dove spesso sono l’esperienza, l’età e la stazza fisica del bambino a fare la differenza. Gli allenatori Martina e Giulio, d’altro canto, portano avanti il lavoro svolto durante la settimana con tenacia e determinazione, coltivano i loro allievi, i germogli, in attesa dei frutti.

Under 6. Dopo le due trasferte di Livorno e Pescia, l’Under 6 torna a giocare al Padovani. La timida partenza iniziale dei precedenti concentramenti lascia spazio ad un’adesione numerosa, rafforzata ancor di più dall’unione delle Crete Senesi, che vede anche la presenza femminile. Per la prima volta l’Under 6 si trova ad affrontare non uno ma ben 3 match. Il primo incontro si disputa contro Sesto Rosso, seguito da Sesto Blu e accompagnato da un’effervescente tifoseria. Ultimo, ma non meno importante match, contro il CUS Siena. I bambini si sono impegnati nelle sfide non sempre a loro favorevoli, dietro l’impeccabile supervisione dell’allenatrice Elisabetta che è riuscita a far giocare tutti indistintamente, malgrado i piccoli atleti fossero così numerosi. E i bimbi lì ad aspettare il proprio turno, talvolta distratti, nell’attesa, dall’irrefrenabile impulso a creare insieme montagne o castelli di fango… Ma anche questo fa “squadra”!

Cristina Nardi – Luca Beccastrini – Tommaso Martinoli – Silvia Valenziani – Ph.: S. Valenziani

Il meteo inclemente non favorisce il bel gioco

Sui campi della Toscana, comunque in azione l’U16 Elite, tre squadre U12 e due U8

Firenze, 23 novembre 2016 – Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 vs Rugby Parma 1931 Junior: 12 – 12  

Toscana Aeroporti Firenze Rugby: Biagini, Bianchini, Bonaccorsi, Boschi, Cappelletti, Cardoso,  Chiti, Cini, Cinquina, Conti, Di Puccio, Fialà, Frangini, Laugaa, Magnolfi. Minucci, Pesci. Querci, Sassi, Sorrentino, Touires, Valentino.

All.: Semoli, Gozzi

Il giorno dopo l’impresa dell’Italia, presso un impianto Lodigiani di Firenze ancora caldo per i festeggiamenti del dopo partita, va in scena l’incontro valevole per il campionato Elite U16 fra i padroni di casa ed il Rugby Parma 1931 Junior.

Il lavoro della difesa avversaria, che porta pressione costante ai portatori di palla biancorossi, è molto efficace e le azioni al largo sono ridotte al minino a causa della difficoltà della gestione del pallone. La partita non è bella anche perché gli scontri di gioco si susseguono prevalentemente a centrocampo e portano l’arbitro a fischiare molti falli che rendono il gioco lento e frammentato, con tante mischie e tanti touch. Si vedono pochissime azioni in velocità, anche a causa del terreno pesante. I fiorentini, sotto nelle segnature, riescono comunque ad acciuffare un pareggio che lascia l’amaro in bocca, visti anche i risultati delle avversarie.

Sono ben tre le squadre dell’under 12 scese in campo sabato 19 novembre in occasione della 4ª Festa del Rugby.

Per le dimensioni ridotte dei campi, non è stato facile per i ragazzi trovare gli spazi. Malgrado il buon gioco degli avversari e le condizioni meteo avverse, i biancorossi hanno comunque giocato con tenacia ed agilità.

Al termine della manifestazione la festa è continuata allo stadio Artemio Franchi dove tutti i ragazzi hanno assistito al match tra Italia e Sud Africa.

Prevale l’umidità sul campo del “Valdinievole” dove l’under 8 di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 si presenta ancora una volta con due squadre per affrontare i coetanei dello Scandicci e dei Titani: una grande presenza anche a Uzzano, in una calda domenica di novembre. I numeri danno il segno della compattezza di questo gruppo che si muove sui campi di tutta la Toscana.

Una domenica in chiaroscuro, sportivamente parlando, con un’altalena di prestazioni; non sempre i piccoli riescono a imporre il proprio gioco, ma sono solo dettagli. Splende comunque il sole sull’under 8. I bambini si impegnano ed il feeling tra di loro e nei confronti degli allenatori, Martina e Valdo, due ottime personalità, diverse e complementari, cresce di giorno in giorno, mentre il lavoro svolto durante la settimana, siamo sicuri, pagherà presto, magari già sabato al prossimo concentramento in casa.

Cristina Nardi – Laura Masi – Tommaso Martinoli

‘Un rugbista è leale, coraggioso e ricco di personalità…’ anche in under 6

Si è chiusa una lunga stagione di crescita per i piccolissimi biancorossi

Firenze, 15 giugno 2016 –  “Un rugbista è leale, coraggioso e ricco di personalità, oltre che altruista, perché una squadra di Rugby è formata da un gruppo saldo e omogeneo di amici e compagni, perché si gioca, si vince o si perde tutti insieme…” – Francesco

Si conclude con queste parole la lunga stagione dei piccoli dell’under 6, con una coppa per tutte le squadre partecipanti e con i frisbee che li fanno divertire e correre sul campo dopo la premiazione.

Si conclude con il sole che, dopo una mattina nuvolosa e a tratti piovosa, regala un finale di giornata gradevole.

Si conclude con un quinto posto che lascia un po’ di amaro in bocca e con una pergamena, che racchiude il senso del torneo e del rugby stesso. Parole che hanno un sapore speciale soprattutto per chi, come me, conosceva dai tempi del liceo questa lettera e la passione di Francesco per questo sport.

I bambini sul campo corrono, si divertono, giocano delle buone partite e scappano dentro il tendone del terzo tempo quando l’acqua si fa insistente, accompagnati dalle due allenatrici Elisabetta e Marion.

“…perché tutti i rugbisti di una squadra sono come fratelli, perché il ricordo di una partita, di un coro sfrontato e di risate sarà sempre ricordato con immenso piacere. Gioco anch’io, ci sono anch’io, faccio rugby, ho veri amici, fidati, quelli che il rugby mi ha dato.”

Le parole di Francesco valgono per i bambini, che nel corso dell’anno non solo hanno fatto gruppo, ma sono diventati amici; e valgono per i genitori che, nonostante si conoscano da una sola stagione, hanno macinato chilometri, sorriso, urlato, bevuto e mangiato insieme e, al pari dei più piccoli, hanno beneficiato di questa bella esperienza.

La fine di una stagione è notoriamente il tempo dei resoconti e così un grazie a tutti coloro che hanno reso possibile questo primo anno, il primo dei piccoli “Minions” che hanno battuto i campi toscani e nazionali senza mai lamentarsi, sempre onorando sul campo, ogni appuntamento, nonostante la giovanissima età.

“Ecco, il rugby è tutto questo, e anche di più, qualcosa che nemmeno io so spiegare, qualcosa di bellissimo”.

Così si conclude la lettera di Francesco e così concludiamo noi, in attesa della prossima stagione, un’altra sfida, un’altra avventura che affronteremo insieme!

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 U6: Alessandro, Carlo Giulio, Ettore, Jonas, Giovanni, Niccolò, Pietro, Tommaso

Educatrici: Elisabetta e Marion

Gaia Farulli  – Ph.: Tommaso Martinoli

Under 6: i piccoli al ‘Peppe Brucato’

La trasferta di Roma sottolinea la crescita dei giovanissimi biancorossi

Firenze, 3 giugno 2016 – L’ultima trasferta della stagione porta i piccoli biancorossi al torneo “Peppe Brucato” che si svolge presso gli impianti del CONI della capitale. Roma regala ai piccoli dell’Under 6 un torneo impegnativo, lungo e sofferto, ma consente di esprimere un livello molto alto e una sempre maggiore consapevolezza dei mezzi tecnici e agonistici.

Nella prima fase le dodici squadre partecipanti sono divise in due gironi: con il Firenze Rugby 1931 ci sono Cus Roma, Primavera, Orvietana, Red & Blu; nell’altro Capitolina, Nea Ostia, Terni, Flaminia e altre due squadre del Primavera Rugby.

I piccoli biancorossi si posizionano al terzo posto, un ottimo risultato se si considerano il livello degli avversari e la mancanza di cambi, che invece nelle altre squadre abbondano.

I bambini, a fine stagione, tirano fuori quei concetti appresi durante gli allenamenti e regalano un livello di gioco a tratti davvero sorprendente. Ma ogni moneta, seppur di pregevole fattura, ha il suo rovescio e, dopo il pranzo col sole che batte prepotente, i bambini iniziano a patire la fatica, la levataccia e la mancanza di un cambio che consenta di riprendere un po’ il fiato.

Nella seconda fase un nuovo girone, formato dalle prime tre piazzate dei due gruppi, vede il Firenze 1931 solo in mezzo a 5 squadre romane.

Si finisce al sesto posto ma poco importa. Il risultato, seppur buono, rimane secondario rispetto a quello che i piccoli rugbisti hanno dimostrato e soprattutto all’allegria che si è respirata per tutta la giornata. Durante la pausa pranzo, sotto il gazebo che ci ha riparato dal sole e dalla pioggia, uno dei nostri si è prodigato ad intrattenere i bambini gonfiando e lavorando palloncini trasformandoli in un gioco non solo per i  biancorossi ma anche per le altre squadre che, incuriosite da questo inaspettato passatempo, hanno partecipato volentieri all’intramezzo ludico.

Un plauso all’ottimo educatore, Ettore Stellini, che li ha accompagnati e diretti con sicurezza e spensieratezza, e anche ai genitori che con tanta passione hanno supportato i bambini per tutto l’anno, fino a quest’ultima trasferta, impegnativa ma ben accetta, considerando quello che ogni volta queste giornate riescono a regalare dal punto di vista sportivo e umano.

E allora, aspettando il “Torneo Francesco Borelli”, forza Minions!

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 U6: Carlo Giulio, Ettore, Jonas, Pietro e Tommaso.

Educatore: Ettore Stellini

Gaia Farulli

Under 6: un sogno lungo un giorno

Cos’è il rugby? Ce lo spiega il Bottacin

I Fantastici… U6! Autore: Tommaso Martinoli

Firenze, 5 maggio 2016 – Non è una bella giornata meteorologicamente parlando, ma è una grande giornata di sport.
La sveglia suona alle 5.00 per l’Under 6, ma i piccoli non sembrano farci troppo caso. Il pullman con gli amici si anima presto e tra la fermata all’autogrill e un riposino, il viaggio non è cosi lungo come poteva sembrare.
Piove parecchio lungo il tragitto ma appena arrivati al campo ci sono rugbisti di ogni età, provenienti da tutta Italia e fin dalla cerimonia di apertura si capisce che sarà una giornata speciale.

Tante le squadre, tantissimi i bambini. Le squadre dell’U6 vengono sistemate sul nuovo campo in sintetico proprio dietro la tribuna del centrale e, dopo un leggero ritardo, si comincia.

I bambini, divisi per gironi, danno vita ad una prima fase non competitiva. I piccoli biancorossi sono solo quattro al torneo, ma questo non è un problema: i bambini delle altre squadre si fanno avanti numerosi per venire in prestito!
Finito questo, arriva il bello, il migliore spot per quello che è lo spirito di questo sport: le partite a ranghi misti.
In mezzo al campo, un sacco pieno di tantissime maglie di colori diversi ed i piccoli rugbisti, eccitati e curiosi, infilano le loro mani per pescarne una a caso. Così si formano le squadre. Bambini e allenatori si mischiano e il campo si trasforma in un arcobaleno di colori.

Quale squadra vince non si sa, non importa. Senz’altro vince lo sport, che al torneo Bottacin, egregiamente organizzato dal Petrarca Rugby, ci ricorda quanto sia fondamentale partire dalle basi, proprio dai più piccoli per forgiare e formare non solo lo sportivo, ma anche e soprattutto l’adulto di domani.

Grazie Padova, grazie torneo Bottacin, grazie Rugby e bravi a tutti bambini che hanno positivamente recepito e apprezzato questa bellissima iniziativa!. Ci vediamo l’anno prossimo!
Avanti Minions!

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 U6: Pietro, Jonas, Tommaso, Andrea.
Educatrice: Elisabetta Salucco

Gaia Farulli – Ph.: Tommaso Martinoli