Decolla l’Under 16 di Aeroporto Firenze Rugby

Nel campionato Elite l’ampia vittoria conseguita sul campo del Parma Junior garantisce la matematica qualificazione per la fase nazionale del torneo. Ampio anche il successo esterno della squadra regionale che si impone a Todi sugli Sparvieri Rugby.

Firenze, 8 Aprile 2013

Serve almeno una vittoria ai biancorossi per ottenere il secondo posto in classifica che vale l’accesso tra i migliori otto club italiani che disputeranno la fase finale del Campionato Elite e la vittoria arriva, larga e convincente, sul sintetico di Moletolo, ospiti del Rugby Parma Junior 1931. Una prova decisamente buona quella messa mostra dal XV fiorentino che sfrutta nel migliore dei modi il predominio territoriale e il possesso palla ottenuto dal reparto degli avanti – nettamente superiori agli avversari in touche, efficaci in mischia ordinata – per innescare il dinamismo dei tre quarti che hanno avuto facile ragione della difesa esterna emiliana. Alla mediana fiorentina servono solo pochi minuti di studio per interpretare la chiave tattica della partita e per lanciare in meta uno scatenato Francesco Landini che dalla posizione di estremo si insinua efficacemente nelle maglie della difesa avversaria: meta i mezzo ai pali, trasformata da D’Aliesio. Pochi minuti ancora e la realizzazione porta il sigillo degli avanti che con una serie di ripetute percussioni avanzanti vanno oltre la linea difensiva parmense, con Gabriele Di Donna che segna, anche lui, in mezzo ai pali. D’Aliesio per il parziale di 0-14.
A questo punto del match si realizzano in rapida successione due episodi in negativo: l’infortunio della seconda linea Nicola Biagini, almeno un mese di stop e… proprio non ci voleva… e una disattenzione difensiva che consente alla veloce ala parmense di fiondarsi in meta, alla bandierina, mutando il parziale in 5-14. La reazione biancorossa è immediata: prima uno slalom vertiginoso di Landini che schiaccia tra i pali – Matteoni trasforma – poi una bella volata sulla corsia esterna dell’ala Ferrante Capponi, riportano il punteggio in sicurezza, in chiusura della prima frazione di gara: 05-26.

Non cambia la musica nel secondo tempo, i gialloblù – che giovedì scorso hanno disputato un buonissimo derby di recupero contro l’imbattuta corazzata dell’Amatori, concedendo solo due realizzazioni – subiscono ancora il gioco in velocità dei fiorentini che ingrassano il punteggio, prima con una punizione nei ventidue infilata tra i pali dal mediano di mischia Edy Matteoni, poi con altre tre mete – tutte tra i pali – messe a segno da Landini, con un cambio di direzione letale, da Capitan Duccio Cosi che sostiene col massimo profitto l’azione d’attacco dei tre quarti, da Filippo Magnelli che vola da un’estremo all’altro del campo, finalizzando una gran bella azione di tutta la difesa che dalla propria area di meta lancia come una fionda gli esterni. Trasformano tra i pali Magnelli stesso e poi Matteoni, per il definitivo 05-50.

Legittima la soddisfazione per l’accesso matematico alla fase nazionale del Campionato Elite raggiunto all’ultima giornata di calendario ma con una partita ancora da recuperare, a Reggio Emilia, domenica prossima: sarà partita vera, i rossoneri reggiani avranno forse l’opportunità di scavalcare in classifica il Livorno, per un quarto posto che vale l’automatica conferma in categoria nel prossimo campionato, per i fiorentini varrà la motivazione di chiudere al meglio, per affrontare con la giusta determinazione e ambizione il difficile ma stimolante confronto con le due migliori formazioni dell’area Centro Sud e rinnovare il duello con la coriacea difesa e la buona organizzazione di gioco degli Amatori parmensi.

RUGBY PARMA JUNIOR 1931 – AEROPORTO FIRENZE RUGBY: 05-50
Formazione di Aeroporto Firenze: Landini, Capponi, Magnelli, Bartoli, Rovini, D’Aliesio, Matteoni, Cosi, Cervellati, Venturi, Di Donna, Biagini, Bartolini, Stellini, Panerai. A disposizione: Michelagnoli, Beka, Bulli, Vanoli, Benelli.
Tecnico: Aldo Difrancescantonio

Marcature: mete di Landini (3), Capponi, Cosi, Di Donna, Magnelli. Trasformazioni di Matteoni (3), D’Aliesio (2), Magnelli.

Vince a Todi, contro gli umbri di Sparvieri Rugby, anche la formazione biancorossa schierata dallo staff tecnico nel Campionato Regionale: un risultato rotondo, ottenuto contro un avversario di buona stazza fisica ma vulnerabile sul piano tecnico e in velocità, arma preferita dei fiorentini per imporre la differenza. Un primo tempo giocato con grande concentrazione e motivazione concede ai biancorossi di gestire il risultato in termini di sicurezza, concedendo inevitabilmente qualcosa agli umbri nel secondo periodo di gioco, nel quale intensità e concentrazione calano fisiologicamente. La meta fiorentina di avvio arriva da una percussione vincente del pilone Giulio Loreto, in mezzo ai pali, ma il terminale offensivo prediletto del XV biancorosso è Gianmarco Papini, tre volte a segno, oggi. In meta vanno anche l’ala Bernardo Lisi, il mediano d’apertura Antonio Sacco, l’altra ala Lorenzo Toti. Il mediano di mischia Andrea Nardoni realizza quattro calci di trasformazione. Tenace, oltre che fisico, l’avversario, che ottiene un temporaneo pareggio in avvio di partita con la mischia, per poi subire le iniziative in velocità della formazione gigliata ma dimostrando costantemente velleità da contenere.

SPARVIERI RUGBY – AEROPORTO FIRENZE RUGBY: 17-43
Formazione di Aeroporto Firenze: Barlucchi, Lisi, Papini, Musallam, Toti, Sacco, Nardoni, Ferrami, Pavone, Cardoso, Gasparri, Vieri, Soliman, Calamandrei, Loreto. A disposizione: Volpe, Bucciantini, Gaito, Khaengkhan. 
Tecnico: Steno Orsecci

Marcature: mete di Papini (3), Lisi, Loreto, Sacco, Toti. Trasformazioni: Nardoni (4)

Effecì. Foto: Paolo Matteoni

Start a Conversation