Domani il derby con il Prato Sesto 

De Rossi: «Vorranno vincere quanto noi e sarà una bella partita»

Firenze, 18 ottobre 2014 – Sarà derby nella terza giornata nel campionato di serie A che vedrà domani alle 15.30 impegnata Aeroporto Firenze contro l’UR Prato Sesto al campo Querceto di Sesto Fiorentino. Dirigerà la gara l’arbitro De Martino. Due squadre affamate di punti saranno la garanzia dell’agonismo che riserverà questo match. Entrambe sconfitte nelle prime due giornate della pool qualificazione, le toscane di Serie A sono alla coda della classifica con Firenze che sconfitta sempre di misura è riuscita a portare in carniere 2 punti bonus difensivi – sconfitta con meno di 7 punti di differenza. Da segnalare in cartello anche un Capitolina – Gran Sasso importante per valutare le ambizioni della squadra aquilana attualmente alla testa della classifica.

Questa la formazione annunciata dal coach De Rossi: 15 Taddei, 14 D’Andrea, 11 Citi, 13 Nava, 12 Meyer, 10 Falleri, 9 Passaleva, 8 Santi, 7 Fortunati Rossi, 6 Basha, 5 Ippolito, 4 Ciampa, 3 Battisti, 2 Viale, 1 Piccioli. A disposizione: Manigrasso, Leoni, Zileri, Cecconi, Guariento, Menè, Bastiani, Rios.

De Rossi, come avete preparato questa partita?
Ci siamo allenati molto bene. Veniamo da una sconfitta con il Gran Sasso che però ci siamo giocati fino all’ultimo. Potevamo vincere con un po’ più di esperienza, ma ci è servita per allenarsi bene e quindi siamo ancora più concentrati e andremo a giocare con una squadra di cui sappiamo i giocatori che ha. Ci siamo preparati per questo, e andremo lì convinti di quello che dobbiamo fare.
Purtroppo ci sarà da far fronte a diversi infortuni, gli ultimi quelli di Meroni, Fanelli e Lo Valvo…
Il gioco del rugby si sa che è un gioco di contatto, gli infortuni ci stanno, ma sono convinto che quelli disponibili che entreranno in campo daranno del loro meglio e li vedremo giocare bene.
Cosa si aspetta dal Prato Sesto?
Sicuramente vorranno vincere quanto noi e sarà una bella partita. Vedremo alla fine il risultato e speriamo di essere in vantaggio.

Per la serie C i Cadetti rispetteranno un turno di riposo per la rinuncia dell’Elba Rugby al campionato

Jacopo Gramigni – foto: Donatella Bernini