Grandi numeri per la 4ª Festa del Rugby e Andiamo a meta insieme

In una giornata storica per il rugby italiano, oltre 1200 atleti hanno calcato il Ruffino Stadium Mario Lodigiani, il Ridolfi ed il Grazzini

Firenze – Che giornata! Sabato 19 novembre l’Italia ha superato per la prima volta nella storia, al Franchi di Firenze, il Sudafrica.

Si è conclusa in questo modo esaltante una lunghissima giornata per i 1200 tra atlete ed atleti under 10, 12 e 14 e 16 che hanno affollato il prato del Ruffino Stadium Mario Lodigiani e degli adiacenti impianti Ridolfi e Grazzini per la 4ª Festa del Rugby e per l’evento Andiamo a meta insieme, promosso della Federazione Italiana Rugby, da ANSF (Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie con sede a Firenze) e dal Servizio Polizia Ferroviaria (Polizia di Stato) per sensibilizzare e favorire l’acquisizione di corretti comportamenti nel sistema dei trasporti e di quello ferroviario in particolare.

Un impegno enorme quello messo in campo da Toscana Aeroporti I Medicei e Firenze Rugby 1931, i cui numerosi generosissimi volontari si sono prodigati per poter accogliere e confortare al meglio chi ha giocato in una giornata molto difficile per le condizioni meteo davvero inclementi.

Il Torneo 7s ha visto coinvolte 96 squadre di 29 società, e precisamente: i ‘padroni di casa’ di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931, Molon Labè, Rufus San Vincenzo, CUS Pisa, Gispi Prato, presente anche con una U14 femminile, Cavalieri Union Prato Sesto, Puma Bisenzio, Cecina, Union Versilia, Sesto Rugby, R. Livorno, Golfo di Scarlino, Unione Rugby Prato Sesto, CUS Siena, Valdinievole R., Lions Amaranto, Amatori Rosignano, Florentia, Quarrata Rugby, Lycée Victor Hugo, I Titani, Lions Valdichiana, Lucca R., Sieci/Mugello, Scandicci R., Vasari Arezzo e gli Etruschi Livorno. Dopo questa indimenticabile maratona rugbistica, tutti si sono recati a tifare Italia al Franchi.

Il resto è storia!

Le dichiarazioni di alcune delle autorità presenti.

Vezio Fanelli, presidente del Firenze Rugby 1931:

«La Società è lieta di condividere gli apprezzamenti ricevuti da parte di tutti per l’evento di oggi con gli insuperabili volontari che hanno permesso tutto questo. Un grazie grandissimo a tutti per  quello che state facendo per noi e soprattutto per i nostri ragazzi.»

Riccardo Bonaccorsi, presidente del Comitato Regionale Toscano FIR:

«Vorrei ringraziare tutte le società per aver partecipato alla manifestazione della sicurezza ferroviaria promossa dall’Ansf, nonostante le condizioni atmosferiche disastrose. E’ stato veramente un successo vedere tutti gli atleti, perché il loro comportamento è stato da veri atleti, giocare in quelle condizioni partite di rugby divertendosi. Ringrazio gli accompagnatori ed i genitori che hanno compreso che il nostro sport fa crescere i ragazzi nelle difficoltà come ritroveranno nella vita. Ringrazio il Firenze Rugby 1931 e tutto lo staff che si sono prodigati alla riuscita della giornata, ma Vi ringrazio anche per la partecipazione al cerimoniale; vedere i ragazzi con le maglie delle società toscane è stato un motivo di orgoglio come pure il tifo che tutti Voi, anche quelli non presenti allo stadio, sono sicuro che hanno fatto per la nostra nazionale sostenendola in questa importante vittoria. I ragazzi azzurri ve ne sono grati. Grazie a tutti Voi perché la storia sportiva ricorderà la Toscana come testimone attiva della vittoria sul Sudafrica.»

Jacopo Gramigni – Gianni Savia – Ph. Franco Cervellati