Il Piacenza passa sul Mario Lodigiani: è retrocessione

Serie C: la sconfitta in gara 2 con la Florentia chiude l’ottima stagione dei Cadetti di Cerchi e Morace

Firenze, 29 aprile 2015 – Domenica amara per i colori biancorossi. Con la sconfitta in casa con il Piacenza Rugby16 a 19 – e con una giornata di anticipo alla fine del campionato – per la vittoria del Cus Perugia sul campo del Cus Torino –, dopo 16 stagioni in Serie A, per la squadra gigliata è retrocessione. Per l’ultimo salto a ritroso nella Serie Cadetta si deve risalire alla stagione 1983-84.

Oltre al suo verdetto stagionale il match con i piacentini non ha regalato molte emozioni scorrendo via sotto gli occhi attoniti dei tifosi biancorossi che riempivano la tribuna del Mario Lodigiani. Sui ragazzi di Marco De Rossi, mai passati in vantaggio e fino dall’inizio nella difficile posizione degli inseguitori, probabilmente è gravato tutto il peso della difficile situazione di classifica e l’affiorare degli abituali punti deboli. Ancora 3 cartellini gialli – alla penultima giornata siamo a 325 minuti sui 1520 giocati in inferiorità numerica fino ad adesso – e la scarsa propensione a realizzare punti – 336 punti fatti rispetto ai 387 subiti – sono le caratteristiche stagionali più evidenti emerse anche domenica.

AUDIO: Il commento di Marco De Rossi intervistato da Marco Tarducci

In Serie C sempre domenica scorsa sul Mario Lodigiani, la Squadra Cadetta di Cerchi e Morace chiude con la sconfitta per 10 a 18 con la Florentia la finale di ritorno dei play-off promozione per la Serie B svoltasi domenica al Lodigiani e conclude il suo ottimo percorso stagionale. Seguirà comunicato.

Jacopo Gramigni – Gianni Savia – Foto Marco Metti