IN CAMPO UNDER 14 E UNDER 16 PRIMA DELLA PAUSA NATALIZIA

UNDER 16 ELITE

Campionato Elite – girone 1 – 9°giornata

Piacenza, Campo Beltrametti  – domenica 17  Dicembre 2017

Lyons Valnure Rugby – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 19 – 33   (5 – 26)

Punti conquistati in classifica:  Firenze Rugby 1931  5  –  Lyon Valnure Rugby 0

Marcatori: Pesci (2), Cherici, Nannini, Frangini, 4 tr. Pesci per Firenze, Oppizzi, Di Masi, Profiti, 2 tr. Cuminetti per Piacenza

Firenze Rugby 1931: Nannini, Cherici Cardoso, Pesci, Ferrazza, Conti D., Nidiaci, Sorrentino, Vitone, Hill, Pracchia, Becattini Q, Frangini, Martelli, Innocenti (Cosci, Toscano, Brogi G.,De Pasquale, Lo Gaglio F., Fortuna, Piccoli)

All: Semoli, Benaim.

Lyon Valnure Rugby:  Mori, Nakov, Oppizzi, Di Masi, Perazzoli, Cuminetti, Coscia, Maserati, Cirillo, Bonetti, Zanasi, Bonatti, Amir, Buzzetti, Malta (Espinoza, Profiti, Azzini, Sagaidac)

All: Bergamaschi              

Arbitro: Sig. Picheo

Domenica 17 Dicembre si gioca l’ultima partita di andata del campionato Under 16 Elite e per i ragazzi del Firenze Rugby 1931 c’è la lunga trasferta a Piacenza.

La giornata è molto fredda ma soleggiata, qualcuno dice ideale per giocare a rugby. Dopo una fase iniziale caratterizzata da un po’ di incertezza e da un gioco contratto, i fiorentini si sciolgono e iniziano a macinare gioco, anche se non proprio il loro migliore. Complice il vantaggio di fine primo tempo e le quattro mete già segnate, il secondo tempo non inizia bene ed il Piacenza rimonta fino ad essere sotto-break. Con la segnatura della quinta meta da parte del Firenze, la partita praticamente finisce con i fiorentini che gestiscono il vantaggio fino alla fine.

Gli allenatori a fine gara: “Ci sono stati degli errori, a Piacenza non è mai semplice e per questo complimenti a tutti. Bene, abbiamo preso 5 punti ma dobbiamo lavorare ancora di più.”

LA CATEGORIA UNDER 16 AUGURA A TUTTI BUON NATALE E FELICE ANNO NUOVO!

Testo di Cristina Nardi – Foto di Bess Melendez

 

UNDER 14/1 – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 vs Cus Siena

Scandicci FI, campo sportivo Vingone –  domenica 17 dicembre 2017 ore 16.00

Il risultato 40-14 tra Firenze Rugby 1931 e CUS Siena Rugby è il risultato del confronto tra due squadre che si sono affrontate a viso aperto senza risparmiarsi sul piano fisico. Un Siena con una difesa alta ed una discreta aggressività è riuscito spesso a prevalere sui punti di incontro ed in mischia ordinata specialmente nel primo tempo. Il Firenze ha retto bene in difesa chiudendo con efficacia tutti i varchi con una linea di difesa che ha dimostrato una buona solidità. Bravo il Firenze a sfruttare le occasioni avute a disposizione per bucare le linee avversarie mandando in meta nel primo tempo Formigli e poi Pallotti. Nel secondo tempo due volte D’Alessandro, poi Formigli, Maiorano e Ricci hanno finalizzato altre cinque volte chiudendo quindi la partita. Abbastanza soddisfatti gli allenatori Biancalani e Marucelli presenti nell’ultimo incontro del 2017 del Firenze 1931. Incontro casalingo che per la prima volta si è svolto presso il Campo sportivo del Vingone a Scandicci, vista la positiva collaborazione che da quest’anno vede i ragazzi dello Scandicci giocare nella categoria under 14 assieme ad i pari età del Firenze.

La pausa delle festività natalizie permetterà a ragazzi, genitori e allenatori di superare i vari acciacchi e ricaricare le batterie pronti per riprendere l’attività agonistica il prossimo anno, fiduciosi nella progressiva crescita sportiva e personale dei nostri ragazzi.

Firenze 1931/1 – CUS Siena 40-14 (7-2)

Marcatori Firenze 1931: Formigli (2), Pallotti, D’Alessandro (2), Maiorano, Ricci

Testo di Luca Beccastrini – Foto di Alessandro Metti

 

UNDER 14/2 – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 vs Polisportiva Le Sieci

Scandicci FI,  campo sportivo Vingone – domenica 17 dicembre 2017 ore 15.00

Domenica di festa sul campo del Vingone che torna ad essere calcato dall’under 14 Firenze 2 per l’occasione con i colori dello Scandicci.

Dopo i convenevoli di rito con assessore e sponsor inizia la gara, si capisce fin dall’inizio che sarà una sfida ardua, in quanto la squadra ospite “ le Sieci” guidano il girone a pieni punti con un tabellino di tutto rispetto.

Dopo pochi minuti dal fischio d’inizio il passivo per il Firenze è già alto, i ragazzi subiscono gli attacchi degli avversari che si affidano a quegli elementi dotati fisicamente e tecnicamente che fanno la differenza e riescono in poco tempo a centrare diverse mete, al quarto d’ora del primo tempo le bordate avversarie si placano e i gigliati riescono a tenere il campo tentando qualche timida reazione affacciandosi nei 22 avversari ma prontamente respinti indietro.  Benvenuto è il fischio della fine primo tempo che consente ai bianco rossi di prendere fiato e ascoltare i consigli del coach Androsoni che per l’evento è stato inserito in lista gara.

Nel  secondo tempo il Firenze scende in campo con più grinta e convinzione e riesce a mettere in difficoltà gli ospiti, applicando i  suggerimenti del coach facendo girare la palla sui tre quarti e lottando su ogni punto d’incontro tanto che a seguito di una bella azione in velocità alla mano Ricciardi raccoglie un bel passaggio e si invola in meta dal centro campo con una bella corsa solitaria riesce a schiacciare al centro dei pali favorendo la trasformazione di Metti, il pubblico di casa esulta ed esalta i biancorossi che continuano a giocare senza timore e reverenze continuando a dettare i tempi della partita che diventa gradevole nonostante gli ospiti reagiscano infilando anche loro tra i pali  ed allungando il punteggio già peraltro ampio, ma il Firenze non si scompone e continua a far girare l’ovale e vincere rack con conseguenti ripartenze veloci che permettono sempre al veloce Ricciardi di schiacciare in meta per altre due volte.

Anche se il risultato è ampiamente negativo per il Firenze, i ragazzi del Firenze 1931 oggi vestiti di azzurro vanno a prendere con il sorriso gli applausi di un pubblico soddisfatto di aver rivisto i propri colori sul verde del Vingone.

Una bella esperienza fautrice di aggregazione e forza che sicuramente consolida uno spogliatoio già vivo e unito ormai da anni.

Testo e  Foto di Alessandro Metti