Le Under 18 continuano la corsa

Prosegue la striscia di affermazioni dei ragazzi di Sorrentino e Falleri

Firenze, 18 novembre 2013

Vincono ancora le due squadre Under 18 di Aeroporto Firenze Rugby impegnate nei campionati regionali toscano e tosco-umbro. Nel primo, già conquistata nel turno precedente la leadership temporanea del girone, agile e larghissima vittoria con i pisani di Pharma Nutra; nel secondo la testa della classifica viene conquistata sul campo, nello scontro diretto con gli altrettanto, fino ad oggi, imbattuti perugini della Barton.

Entrambe le squadre biancorosse giocano in casa al “Cavallaccio” e a scendere per prima in campo è quella guidata da Sorrentino, opposta agli umbri della Barton CUS Perugia Rugby. Divisa bianca listata a lutto per i ragazzi fiorentini, per la perdita di Stefano Santoni, ex presidente di quel Firenze 1981 che ha fatto crescere nel rugby la maggior parte di loro e padre di Matteo, giocatore proprio dell’Under 18. Il minuto di silenzio che precede l’inizio della gara è in memoria di tutte le donne vittime del femminicidio ma il pensiero va anche a Stefano e alla sua famiglia, il raccoglimento vale doppio, molto partecipato in campo e sulle gradinate.

La sfida è nervosa, l’avversario consistente e ben organizzato, la pressione esercitata dai bianchi gigliati non recupera palloni e le scelte di gioco della mediana non vanno oltre le buone intenzioni. Nei primi venti minuti la percentuale di possesso dell’ovale è nettamente a favore degli ospiti che “fanno” la partita, con i locali in sofferenza per l’indisciplina che consegue al mancato adeguamento al metro di valutazione del direttore di gara. Due sprazzi di superiorità tecnica e potenza fisica nel breve giro di due minuti danno però vantaggio ai padroni di casa: prima è Clemente Zileri – oggi schierato da flanker – a scegliere gli angoli di corsa giusti e a insinuarsi nelle maglie della rete difensiva dei rossi perugini, poi è Alberto Bottacci a sostenere un’azione d’attacco dei tre quarti lungo l’out di sinistra e a entrare in potente percussione nell’area di meta. Nessuna delle due mete viene trasformata. Perugia reagisce e accorcia il divario sul tabellone, dopo pochi minuti, da una touche al limite dei cinque metri molto ben eseguita e accompagnata in meta dall’intero pacchetto degli avanti. Il confronto si gioca sui nervi e sul finale di primo tempo il direttore di gara sanziona l’espulsione temporanea di due giocatori – uno per squadra – per reciproche scorrettezze, ma è proprio all’ultimo minuto del primo periodo che Bottacci replica una nuova percussione avanzante, schiacciando l’ovale in meta e fissando il parziale sul 15-5.

Nervi tesi anche alla ripresa del gioco, nuovo giallo dopo una decina di minuti ad un giocatore di casa e sulla punizione accordata Perugia accorcia nuovamente, mettendo a segno il penalty (15-8) e rimettendo in discussione l’esito del confronto. Poi è un giocatore umbro a rendersi responsabile di un fallo da “rosso” e dopo cinque minuti di pressione in superiorità numerica – al 20° – è ancora Bottacci a ferire la difesa perugina, con Dragoni a trasformare tra i pali la meta che ripristina le distanze (22-8). Dieci minuti di gioco ancora molto lottato e frammentario, di polemiche e animosità, poi è nuovamente la terza centro Bottacci a piazzare un nuovo colpo di maglio che vale la sua quarta segnatura di giornata. Il fischio finale dell’arbitro scatena delle provocazioni deprecabili che non avremmo certo voluto vedere, gli animi si surriscaldano e ci vuole molta buona volontà per condurre le due squadre a centro campo per il saluto. Peccato. La sfida, non bella, ma lottata fino alla fine, ha decretato la superiorità dei fiorentini che sono stati tuttavia limitati, nelle dimensioni del punteggio, come mai in questa stagione.

AEROPORTO FIRENZE RUGBY – BARTON CUS PERUGIA RUGBY: 29-8 (p.t. 15-5)

Aeroporto Firenze Rugby: Logi, Elegi, Nidiaci, Sanna, Caneschi V., Dragoni (cap.), Rovini, Bottacci, Zileri, Michelagnoli, Di Donna, Biagini, Fabbri, Stellini, Casini. A disposizione: Mori, Lascialfari L., Cini, Vitucci, Albonico.
Allenatore: Peppe Sorrentino

Marcature: 23’ m. Zileri (5-0); 25’ m. Bottacci (10-0); 33’ m. Cus Perugia (10-5); 35’ m. Bottacci (15-5).
S.T.: 11’ c.p. Cus Perugia (15-8); 20’ m. Bottacci tr. Dragoni (22-8); 31’ m. Bottacci tr. Dragoni (29-8).

La sfida per il campionato toscano vede il XV schierato da Falleri opposto ai pisani del CUS sponsorizzato Pharma Nutra. I segni del lutto valgono anche per questa squadra che assiste con atteggiamento sentito al minuto di silenzio. Partono concentrati e vogliosi di far bene i fiorentini, mettendo tanta pressione su avversari tenaci, ma non particolarmente organizzati nelle fasi difensive. La predominanza nei punti d’incontro in mezzo al campo, la velocità di esecuzione della mediana e la rapidità di movimento dei tre quarti mette in croce gli ospiti, che subiscono l’iniziativa dei locali per lunghissimi tratti del confronto e patiscono il gioco organizzato e corale di Aeroporto Firenze Rugby. Diciassette le mete realizzate, nessuna subita, il massimo punteggio messo a segno nella stagione. In meta ben nove dei diciannove giocatori a referto, Edy Matteoni ne fa quattro e con le trasformazioni realizzate tocca quota 36 punti. Doppiette per capitan Corso Caneschi, per Olmo Grisieti, Niccolò Cervellati e Ferrante Capponi. A segno anche gli “avanti” Bernardo Panerai, Giacomo Burattin e Eugenio Bartolini e il tre quarti Denardo Ismaili. Unica nota stonata, l’infortunio, speriamo non grave, patito da Gabriele Lascialfari.

A fine gara, dopo il rituale saluto con l’avversario, il toccante cerchio chiamato dal capitano in mezzo al campo con l’hip hip hurrà tributato a Stefano Santoni e quello per il compagno di squadra Matteo, con un groppo in gola che si scioglie a fatica nello strozzato canto di vittoria del rugby gigliato. Quel signore pacato e sensibile, innamorato del rugby, che li ha seguiti a bordo campo anche nell’ultima gara interna, quindici giorni fa, resterà per sempre nei loro ricordi e in un angolo del loro cuore. Alabim Stefano. 

AEROPORTO FIRENZE RUGBY – PHARMA NUTRA CUS PISA: 105-0 (p.t. 57-0)

Aeroporto Firenze Rugby: Santoni P., Grisieti, Cervellati N., Ismaili, Cervellati A., Caneschi C.(cap.), Matteoni, Burattin, Kapaj, Lascialfari G., Posarelli, Ferrami, Panerai, Bartolini, Bussotti. A disposizione: Bulli, Guariento, Gusso, Capponi.
Allenatore: Marco Falleri

Marcature: 4’ m. Grisieti (5-0); 8’ m. Matteoni (10-0); 11’ m. Caneschi C., tr. Matteoni (17-0); 14’ m. Matteoni tr. Matteoni (24-0); 17’ m. Panerai tr. Matteoni (31-0); 22’ m. Cervellati N. tr. Matteoni (38-0); 28’ m. Caneschi C. tr. Matteoni (45-0); 30’ m. Bartolini (50-0); 34’ m. Grisieti tr. Matteoni (57-0).
S.T.: 5’ m. Capponi tr. Matteoni (64-0); 10’ m. Caneschi C. (69-0); 12’ m. Cervellati N. (74-0); 20’ m. Burattin tr. Matteoni (81-0); 25’ m. Capponi tr. Ismaili (88-0); 30’ m. Matteoni tr. Ismaili (95-0); 32’ m. Ismaili (100-0); 34’ m. Matteoni (105-0).

Effecì – Foto: Paolo Matteoni: “Per Stefano Hip Hip Hurrà!!!”