L’Under 16 Elite conferma il buon momento

Battuto fra le mura amiche il Lyons Valnure

Campionato Under 16 Elite 5^ giornata:

TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 – LYONS VALNURE 67-15 (pt 26-15)

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Di Puccio, Scalise (Parenti L. 20 st), Campolucci, Magnolfi, Valentino (Albertin 5st), Cini, Biagini (Chiti 22 st), Cinquina, Michelagnoli (Casini 12 st), Boudet ( Boschi 15 st), Metti L., Touires, Ciampi, Bianchini (Minucci 18 st) Sassi (Saccardi 1 st)
Allenatore: Lapo Strambi

Sul verde del Ruffino Stadium Mario Lodigiani è compito della U16 Elite di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 aprire i giochi di questa domenica e i ragazzi di Strambi sono intenzionati a farlo nel migliore dei modi. Gli ospiti del Valnure si presentano, come tutte le squadre emiliane, ordinati e grintosi.
Il tempo di iniziare e dopo pochi minuti con una bella giocata i biancorossi liberano Scalise che va in meta (5pt tr Campolucci 7-0). Gli emiliani non ci stanno e si portano nei 22 del Firenze; da una mischia vinta l’ovale arriva all’ala dei Piacentini che pareggia i conti (10 pt tr 7-7). Tutto da rifare, si riparte sempre con i gigliati che pressano forte ma che tendono a complicarsi la vita con falli da posizioni appetitose per gli avversari; da una di queste la punizione da cui arriva il vantaggio degli emiliani (12pt 7-10) ma i fiorentini non ci stanno e con Bianchini si riportano in vantaggio (15pt tr Campolucci 14-10).  L’incontro prosegue con i gigliati che pressano e gli emiliani a difendere; c’è il tempo per altre due mete fiorentine con Scalise e Ciampi e una piacentina. I finale di primo tempo si conclude con Firenze in vantaggio 26- 15.

Inizia il secondo tempo ma la partita non cambia: il gioco è in mano a Firenze che spinge che costringe i piacentini nella loro metà campo, le mete di Boschi (3), Magnolfi (2) Ciampi e Casini suggellano l’incontro che si conclude con il punteggio di 67-15 a favore di Toscana Aeroporti Firenze  Rugby1931.

Il commento del tecnico Lapo Strambi al termine dell’incontro:
“Abbiamo fatto una buona prestazione, i ragazzi hanno fatto ciò che avevo loro chiesto: di non essere sempre schematici e prevedibili. E’ venuto fuori un bell’incontro, coronato da un punteggio corposo: sono molto soddisfatto; ho fatto i complimenti ai ragazzi, ci vediamo in settimana per lavorare per l’incontro di domenica prossima”

L’Under 16 Regionale non raccoglie i frutti di quanto seminato

Campionato Under 16 Regionale 5^ giornata:

U16 Regionale Archetti in azione foto marco mettiTOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 – AREZZO RUGBY CLUB 0-10 (pt 0-10)

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Archetti, Barbieri, Bergamin, Bizzarri, Canestrini, Cappelletti, Cendali, Cerofolini, Chiarini, Corvino, Gottardo, Laugaa, Metti T., Panerai L., Panerai V., Pezzati, Querci, Raveggi, Ristori, Tarducci, Troka.
Allenatori: Alessandro Ippolito, Benaim George

Un sabato pomeriggio da allerta meteo accoglie le due squadre sul campo B del Ruffino Stadium Mario Lodigiani. La partita si preannuncia tirata, come da tradizione per tutti gli incontri con le compagini aretine.
I fiorentini, per questa occasione guidati da Ippolito, iniziano bene pressando e occupando gli spazi in modo ordinato senza lasciare varchi agli avversari; il gioco è abbastanza fluido ma non esente da errori ed incomprensioni da entrambe le parti, ma che costano cari ai biancorossi che, sugli sviluppi di una punizione, subiscono la prima meta alla metà del primo tempo (nt 0-5); allo scadere del primo tempo l’Arezzo sugli sviluppi di una mischia segna la seconda meta dell’incontro (nt 0-10).

La partita riprende, i fiorentini impegnano gli aretini ma la situazione non si sblocca, il tempo passa e complice anche la stanchezza dei gigliati, gli ospiti iniziano una pressione costante sui biancorossi che difendono con grinta occupando gli spazi e rompendo le azioni di attacco avversarie.
Al 25’ una bella azione gigliata libera Archetti che in solitaria elude la difesa di ben  cinque avversari e corre verso i pali, ma viene fermato, purtroppo, prima di poter cogliere la soddisfazione della meta.
L’incontro termina con la vittoria dell’Arezzo; per i biancorossi il lavoro da fare è ancora molto ma quanto visto in campo fa ben sperare per le prossime battute.

Emmeemme – foto: Marco Metti