L’under 18 accede alla semifinale della fase interregionale

I biancorossi replicano il rotondo risultato ottenuto nella partita di andata

Firenze, 19 maggio 2014

L’Under 18 archivia il proprio quarto di finale ottenendo nuovamente una larga affermazione sui sardi dell’Alguerugby, già battuti nella partita di andata la settimana precedente. Nel retour match che si gioca al campo Lodigiani, Peppe Sorrentino e Marco Falleri optano per un deciso turnover, rimodellando la squadra rispetto a gara1 e sono solo cinque i giocatori ad essere confermati nel quindici iniziale. La parola d’ordine è concentrazione e rispetto dell’avversario, l’insidia di possibili infortuni è da prevenire con il giusto atteggiamento. Il divario fra le due squadre – tecnico e fisico – è netto e i biancorossi fiorentini vanno in breve termine in vantaggio con una percussione vincente della terza linea centro Alberto Bottacci – trasformazione di Marco Logi – ma incappano anche in una serie di imprecisioni e sbavature che unite alla motivazione degli algheresi a disputare un incontro coraggioso, determinano la meta degli ospiti che accorciano momentaneamente il risultato sul tabellone dopo dieci minuti di gioco (7-5). Da quel punto in poi la partita si incanala nella reazione fiorentina, tesa a raggiungere l’obiettivo della vittoria con bonus e le segnature si susseguono con azioni di potenza e rapidità delle terze linee biancorosse, apparse in grande spolvero. Al riposo sono cinque le mete messe a segno dai padroni di casa.

Nella ripresa i tecnici fiorentini danno largo spazio, fin da subito, alla profondità della panchina e nello sviluppo del gioco si creano occasioni anche per la finalizzazione dei tre quarti. La difesa non concede spazio alcuno ai giallorossi ospiti e altre otto mete vanno ad aggiungersi al bottino e il punteggio sul tabellone si dilata fino al definitivo 81-5. Semifinale raggiunta, agevolmente, con il miglior ranking fra le contendenti.

Espletati i riti del campo e perfino l’irrituale scambio di maglie per una foto, quel che accade dopo, è una gran bella festa: un formidabile team di terzotempisti, chiamato a rispondere adeguatamente alla straordinaria ospitalità isolana della settimana precedente, compie al meglio la propria missione e riesce a offrire un ghiotto e abbondante buffet alle due squadre e a tutti i numerosi intervenuti al confronto. Un piacevole convivio che si dilata nel tempo, favorito dal clima di amicizia e fraternità rugbystica che si è sviluppato con molta naturalezza in questo inedito confronto giovanile tra il rugby toscano e quello sardo. 

I risultati che provengono dagli altri quarti assegnano ai fiorentini un avversario romagnolo per la semifinale, il Cesena Rugby 1970, che nel doppio confronto riesce a sopravanzare  di un solo punto il proprio diretto avversario: a Pian di Massiano vince il Cus Perugia ma i cesenati ottengono un fondamentale punto di bonus che vale il passaggio del turno e il quarto posto del ranking. La semifinale prevede ancora un doppio confronto, con andata e ritorno: si inizia domenica prossima a Cesena. L’altra semifinale vedrà opposti Rugby Reggio e Rugby Jesi 70, partita di andata in terra marchigiana. La finale è programmata per l’8 giugno, partita secca, in campo neutro.

AEROPORTO FIRENZE RUGBY – ASD ALGUERUGBY: 81-05 (p.t. 35-05)

Marcature: 3’ mt Bottacci tr Logi (7-0); 10’ mt Alguerugby (7-5); 15’ mt Bottacci tr Logi (14-5); 20’ mt Zileri tr Logi (21-5); 22’ mt Zileri tr Logi (28-5); 30’ mt Bottacci tr Logi (35-5).
S.t.: 1’ mt Elegi tr Logi (42-5); 8’ mt Zileri (47-5); 13’ mt Sanna tr Logi (54-5); 18’ mt Dragoni (59-5); 23’ mt Sguerzo (64-5); 25’ mt Zileri tr Landini (71-5); 30’ mt Fabbri (76-5); 35’ mt Bottacci (81-5).

Aeroporto Firenze Rugby U18: Logi, Elegi, Sanna, Ciullini, Nidiaci, Caneschi C., Matteoni, Bottacci, Zileri, Burattin, Di Donna (Cap.), Biagini, Fabbri, Kapaj, Panerai. 
A disposizione: Sguerzo, Bartolini, Ferrami, Cosi, Rovini, Dragoni, Landini.
Allenatori: Peppe Sorrentino e Marco Falleri.

Effecì – foto: Paolo Matteoni