L’Under 18 Elite vince il derby con l’Unione

I ragazzi di Sorrentino e Falleri superano in rimonta un Prato determinato

Firenze, 22 dicembre 2014 – Nel giorno del solstizio d’inverno il derby valido per il Campionato Nazionale Elite viene relegato in un “Montano” davvero in pessime condizioni. Almeno il meteo è favorevole a chi deve giocare e un tiepido sole scalda gradualmente il depresso impianto pratese.

Firenze deve rinunciare a schierare Duccio Cosi, convocato per la Nazionale di categoria e impegnato a smaltire gli esiti di un leggero infortunio, patito nel fine settimana precedente: per lui gli Auguri sono doppi. In fase di riscaldamento arriva invece l’inatteso forfait del pilone Clemente Zileri, sostituito in prima linea da Giulio Loreto. La partenza dei padroni di casa è con i controfiocchi: determinati e aggressivi i pratesi prevalgono nei punti d’incontro, annullando quasi sempre le velleità fiorentine di portare la manovra oltre la propria metà campo e con una mediana ispirata creano pericolose azioni in velocità che costringono la linea difensiva biancorossa ad un impegno severo. I pochi attacchi fiorentini vengono neutralizzati da un’arcigna difesa laniera e dal terreno insidioso. Al 23° l’equilibrio del punteggio si rompe e i Cavalesto passano in vantaggio con una bella meta in velocità sulla corsia laterale di destra. Firenze si scuote e si porta stabilmente a giocare nella metà campo avversaria, perde il centro Cocchi – per un contatto non certo regolare al viso – sostituito da Magnelli. Presa dimestichezza con la mappa della melma da evitare, i fiorentini iniziano a sviluppare le proprie azioni in velocità alternate alle percussioni efficaci degli avanti e al 29° vanno in meta con una determinata penetrazione del centro Francesco Landini. Logi firma il sorpasso trasformando tra i pali. Nell’azione che chiude il primo tempo lo stesso Logi parte in velocità dalla propria metà campo e supera la linea difensiva pratese, fissa correttamente l’estremo avversario e scarica la palla sul sostegno portato da Filippo Magnelli che va a schiacciare tra i pali. L’azione più bella della partita. La trasformazione di Logi porta il punteggio sul parziale di 5-14.

Il primo quarto d’ora della ripresa è ancora di marca biancorossa, dalla panchina escono Kapaj per Fabbri in prima linea, Burattin per Michelagnoli in terza, Cervellati per Rovini in mediana. Il XV fiorentino costruisce in velocità buone occasioni ma riesce a finalizzare solo dopo il 17° con una percussione organizzata degli avanti che concede alla terza linea centro Jacopo Bianchi di schiacciare in meta. Logi calcia la trasformazione sul palo.
I padroni di casa riprendono abbrivio e premono. Firenze inserisce le ultime forze fresche dalla panchina, Panerai per Loreto e D’Aliesio per Matteoni e cerca la possibilità di incrementare il bottino di giornata ma anche, ordinatamente, contiene gli sforzi dei lanieri che ottengono comunque una seconda segnatura – trasformata – a tre minuti dalla fine, ancora sfruttando la velocità dei propri tre quarti. Al fischio finale e dopo i saluti di rito il canto di vittoria fiorentino è concluso dal lancio in aria delle maglie biancorosse che fa così tanto Natale nella cornice dei pini ombrosi del viale Galileo.

I ragazzi di Sorrentino e Falleri mettono sotto l’albero natalizio sociale un solitario primato in classifica – 32 punti – che è significativo non solo perché si è chiuso con il confronto odierno il girone di andata, ma anche perché è accompagnato dai sette successi in sette incontri di questo Campionato Nazionale Elite, dal primato numerico di mete segnate (36), da quello dei punti messi a segno (216), dal minor numero di punti subiti (57).

Soddisfatto Peppe Sorrentino: “Che il derby con l’Unione presentasse delle insidie lo sapevo dall’inizio di questo campionato, loro hanno un buon organico, con molti accademici, sanno sviluppare un buon gioco e sanno leggere le situazioni a loro favore, la classifica di questo torneo è bugiarda rispetto al valore complessivo della formazione pratese. Oggi sono stati avversari ostici e non è stato semplice portare la partita a casa ma sono contento del primato ottenuto al giro di boa, i miei ragazzi – e sottolineo tutti quelli che fanno parte del nostro gruppo a prescindere dal fatto che siano stati convocati o meno a giocare in questo campionato – hanno lavorato duro per costruire, settimana dopo settimana, incontro dopo incontro, successo dopo successo, un primato parziale che deve solo incoraggiarci a continuare a lavorare bene, con costanza, credendo nei nostri principi di gioco e nella solidità del collettivo.”

E poi c’è la questione della lunga serie positiva, ma di questo, al tecnico gigliato chiederemo conto in una prossima, imminente, intervista. L’appuntamento agonistico per questo campionato è all’anno nuovo, in Gennaio, unica data: domenica 18 al Lodigiani scende la terza forza in classifica, un Livorno Rugby rigenerato dai buoni risultati, ancora un derby di grandi tradizioni, da onorare al meglio.

UNIONE RUGBY PRATO SESTO – AEROPORTO FIRENZE RUGBY: 12-19 (p.t. 05-14)

Aeroporto Firenze Rugby U18: Logi, Elegi, Cocchi, Landini, Gentili, Matteoni, Rovini, Bianchi, Cini, Michelagnoli, Di Donna (Cap.), Biagini, Fabbri, Mancini Parri, Loreto. A disposizione: Zileri, Panerai, Kapaj, Burattin, D’aliesio, Magnelli, Cervellati.
Tecnici: Peppe Sorrentino e Marco Falleri

Marcature: 23’ mt URPS nt (5-0); 29’ mt Landini tr Logi (5-7); 35’ mt Magnelli tr Logi (5-14). S.T.: 17’ mt Bianchi nt (5-19); 32’ mt URPS tr (12-19).

Campionato Nazionale Elite – Area 3 – VII giornata – 21.12.14
Livorno Rugby – Amatori Parma Rugby: 26-14
Rugby Colorno – Rugby Noceto: 28-10
Rugby Parma 1931 – Rugby Reggio: 12-19

Classifica: Aeroporto Firenze Rugby 32, Colorno Rugby 29, Livorno Rugby 22, Amatori Parma Rugby 16, Rugby Reggio 14, UR Prato Sesto 12, Rugby Parma 1931 6, Rugby Noceto 4.

Effecì – foto: Donatella Bernini