L’Under 18 regionale cede alla capolista

A Perugia i ragazzi di Falleri soffrono la fisicità dei padroni di casa

Firenze, 15 dicembre 2014 – Al Pian di Massiano, la Barton CUS Perugia confina il confronto valido per il campionato tosco umbro Under 18 su un terreno di gioco dalle dimensioni ridotte, il che facilita il compito ai padroni di casa, assai più prestanti fisicamente e per i ragazzi di Falleri si deve registrare ancora un primo tempo poco decifrabile nell’atteggiamento, alle prese con le difficoltà nell’arginare un gioco avversario che segue un solo schema per andare a segnare, alle prese con i propri errori in fase d’impostazione e rifinitura, alle prese pure con una faticosa interpretazione del metro di valutazione arbitrale. Il divario di punteggio subito dai toscani nel primo tempo, 26-0 è eloquente anche dell’agonismo perugino, dopo i confronti ad alta intensità dello scorso campionato ed è implicito che i padroni di casa siano motivatissimi e concentrati per ottenere il proprio obiettivo.

In apertura di secondo tempo arriva l’unica segnatura dei fiorentini, ottenuta dall’estremo Santi che sfrutta una delle rare occasioni in cui alla squadra biancorossa viene consentito di giocare la palla al largo senza troppa opposizione. Magrini trasforma. E certamente il secondo tempo è meglio del primo per i colori biancorossi, che limitano e contengono l’avversario subendo alla fine gli stessi punti, sette, segnati alla Barton.

Per il tecnico Marco Falleri sono poche le attenuanti: “ Ancora non ci siamo, creiamo buone premesse per sviluppare il nostro gioco per poi perdersi in errori di trasmissione e gestione della palla che mortificano le buone intenzioni, non ci siamo nella capacità di adattarsi al gioco interpretato dagli avversari, non dimostriamo la necessaria determinazione per recuperare nel momento delle difficoltà, questione certo legata ad un po’ di inesperienza ma oggi ho letto negli occhi dei ragazzi anche poca convinzione. In settimana lavoriamo bene, ci alleniamo su ritmi elevati, le nostre difficoltà a prendere le misure agli avversari sono poco comprensibili.”

La lunga pausa dei campionati regionali sarà certamente alleata dello staff biancorosso per consolidare tecnica, tattica e attitudini di un gruppo che è formato da buoni giocatori ma che fatica ad esprimersi come collettivo in questo campionato dove il livello tecnico e agonistico sono sicuramente medio elevati.

BARTON CUS PERUGIA RUGBY – AEROPORTO FIRENZE RUGBY: 33-07 (p.t. 26-00)

Aeroporto Firenze Rugby U18: Santi, Curatola, Vanoli, Magrini, Botti, D’Aliesio, Nardoni, Gasparri, Ferrami, Santoni, Cardoso, Calabrese, Fabbri, Bartolini (Cap.), Soliman. A disposizione: Bucciantini, Barlucchi, Calamandrei, Parenti, Guariento, Gaito, Gusso.

Effecì – foto: Marco Nardoni