Serie B: i Cadetti cedono con il Bologna 1928

Firenze, 16 marzo 2016 –  Campionato Nazionale di Serie B – Poule Salvezza 1 4ª giornata

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 Cadetti – Bologna R. 1921 3 – 31 

Marcatori. 1° tempo: 12 cp Marucelli (F), 25 mt Soavi tr Bottone (B), 28 mt Signora tr Bottone (B), 36 mt Sandri tr Bottone (B). 2° tempo: 9 mt Ferretti tr Bottone (B), 39 cp Bottone (B).

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 Cadetti: Marucelli, Delle Piane, Semoli, Dragoni, Magrini, Elegi, Ben Taleb, Bianchini, Vignoli, Formichi, Poppi, Manigrasso, Meroni, Piccioli

A disposizione: Ambrosio, Kapaj, Petrangeli, Burattin, Serantoni, Comizzoli, Santoni

All.: Cerchi, Morace.

Rugby Bologna 1928. Soavi (32 st Valzano), Bandieri, Piazza, Neri (38 pt Crescenzo), Signora, Bottone, Scorzoni (10 st Argnani), Ferretti, Mhadhbi, Macchione F (32 st Magallanes), Rufail, Castagneti, Mannucci (10 st Macchione E.), Sangiorgi (26 st Chiavarini), Sandri (26 st Barbolini).

Partita bella ma sfortunata per i Cadetti di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931. Davanti al Bologna 1928, reduce da due vittorie consecutive, i ragazzi di Cerchi e Morace partono subito in pressing, per nulla intimoriti dal blasone dell’avversaria. Sono lunghi minuti di assedio, con i bolognesi costretti nei propri 22, nei quali i fiorentini non riescono a metter punti in cascina, se non un piazzato di Marucelli che sblocca il risultato. I padroni di casa proseguono attaccando fino a quando un cartellino giallo li riduce temporaneamente in 14. Ne approfittano i bolognesi, che riescono a segnare due volte nel giro di tre minuti, lasciando nello scoramento i biancorossi che non riescono a riorganizzarsi e anzi subiscono una nuova segnatura.

A complicare tutto ci si mettono anche gli infortuni, ben tre. Quello a Bianchini in particolare anche se fortunatamente non ha comportato conseguenze più gravi, lo costringerà ad un lungo periodo di stop. A lui vanno i più sentiti auguri di completo recupero da parte di tutti gli appassionati biancorossi. In questo quadro così complicato, i ragazzi subentrati dalla panchina mettono via via ordine: il match è sfuggito ma la squadra ritrova un’attitudine aggressiva che la porta a concludere in attacco con un piglio che lascia ben sperare per il prossimo, importante incontro in trasferta a Piombino, che appaia i biancorossi all’ultimo posto.

Le dichiarazioni del coach biancorosso Andrea Cerchi, raccolte da Jacopo Gramigni:

Siamo con Andrea Cerchi, tecnico dei Cadetti oggi usciti sconfitti nel match con il Bologna 1928, squadra che ha saputo mettere in evidenza i propri punti di forza, come il dinamismo dove Firenze, forse, non è riuscito a contrastare.

Abbiamo incontrato una buona squadra. Il confronto è stato in equilibrio fino al 20’, quando abbiamo ricevuto un cartellino giallo che ci ha fatto subire due mete. Bologna, una buona squadra ben messa in campo, con degli avanti potenti e dei tre quarti veloci, tutti prestanti fisicamente. Siamo riusciti a fare una buona partita, purtroppo senza riuscire a concludere nei primi 20 minuti anche se abbiamo avuto buone occasioni. E’ stata una partita dura, che ci è costata diversi infortuni che speriamo non siano penalizzanti per il prosieguo del campionato. Si sono fatti male Bianchini, Formichi e Marucelli, speriamo di non risentirne. Abbiamo avuto un periodo di black out tra la fine del primo tempo e la metà del secondo, dopo aver subito le due mete avevamo perso il senso della partita ma l’aspetto positivo è che siamo riusciti a riorganizzarci. Tanto merito di questo lo hanno i ragazzi che sono subentrati, che hanno riportato vitalità e che ci hanno fatto tornare ad attaccare di nuovo. Per me non è stata una brutta partita, loro erano forti e lo sapevamo. Del resto avevano dato 35 punti al Florentia e 75 all’Union Tirreno. Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile. Possiamo recriminare di non aver segnato all’inizio.

A volte sono episodi che spostano gli equilibri da una parte o dall’altra: ora occorre superare velocemente questa partita a pensare alla prossima con l’Union Tirreno. Mancano punti all’appello.

Domenica scorsa abbiamo vinto dopo la sconfitta con Modena. Speriamo di ripeterci con Piombino, che è un’avversaria diretta come lo era il Florentia. Se vinciamo lì, diventa più facile ripeterci in casa. Sicuramente la squadra sta crescendo, a me piace. Oggi avevamo davanti avversari di livello.

Cos’hai detto ai ragazzi nello spogliatoio?

Che mi è piaciuto l’atteggiamento mostrato in campo verso la fine della partita, non esser stati dimessi ed anzi aver finito in attacco, aggredendoli negli ultimi minuti. Con questo atteggiamento, adesso dobbiamo armarci ed andare alla prossima partita.

Gli altri incontri: 

Reno Bologna vs Florentia Rugby 15 – 13 (4-1)

Modena vs Union Rugby Tirreno 41 – 5 (5-0)

Classifica: Bologna 1928 (15), Reno Bologna, Modena (14), Florentia Rugby (7), Union Rugby Tirreno, Firenze Rugby 1931 (5).

Ph.: Donatella Bernini