Tag: Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: vola ancora la Cadetta

I ragazzi di Sposato superano un Empoli mai domo

Firenze, 12 novembre 2015  – 
MONTELUPO EMPOLI vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 CADETTA
 
Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 Cadetta : Bussotti ( Goretti), Capay (Ciccarese), Cortellini (Bessetti), Paggetti, Massimo (Sacchi), Poppi, Hermes, Brattin, Orazi (Caneschi Corso), Mannucci, Antonini, Lombardi (Gusso), Brilli, Caneschi Lapo, Fanelli Ferdinando (Magrini)
Allenatore: Paolo Sposato
Mete: Cortellini (tr. Brilli), Burattin (Tr. Brilli), Cortellini (tr. Brilli), Magrini,  Sacchi (tr. Brilli), Mannucci (tr. Brilli)
Ammoniti: Orazi, Brilli
Domenica 8 novembre, una giornata quasi primaverile ha accolto i ragazzi della Cadetta di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931, la Deux de Deus, nel campo di Montelupo.
Subito al terzo minuto della partita Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 subisce la meta dell’Empoli, un coast to coast dell’ala empolese che raccoglie una palla vagante per un errore di handling dei fiorentini sulla linea di meta avversaria.
biancorossi rimediano quasi subito e chiudono il primo tempo sul 7-21, frutto di tre mete realizzate da CortelliniBurattin e di nuovo Cortellini, tutte trasformate, anche da non facile posizione, da un Brilli in stato di grazia.
Il secondo tempo si apre con una meta di Magrini che conclude una splendida azione alla mano.
Sembrava ormai una vicenda archiviata e invece, gli arrembanti ragazzi dell’Empoli hanno riaperto la partita con due mete segnate approfittando del calo di concentrazione dei fiorentini e della superiorità numerica dovuta alla temporanea espulsione di Brilli.
Fortunatamente i ragazzi del coach Sposato riprendono a viaggiare a pieni giri mettendo a segno, con Sacchi e Mannucci, due mete di splendida fattura.
A tempo scaduto i volenterosi e indomiti atleti dell’Empoli segnano la quarta meta che vale loro il bonus difensivo, per il definitivo 24 a 38.
Paolo Sposato – Elisabetta Salucco

U14: continua la crescita

Buon comportamento delle due squadre tra le mura del Lodigiani

Firenze, 12 novembre 2015 – 

Quello che rende bello un match di rugby al di là delle dote fisiche e di manualità dei giocatori, caratteristiche entrambi allenabili, è la capacità di adattamento dei giocatori medesimi, cioè l’analisi della situazione e l’elaborazione rapida della miglior strategia per venirne a capo. Anche questa dote può e deve essere allenata ed è proprio con questo intento che le squadre dell’U14 di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 si sono presentate molto rimescolate al concentramento di sabato 7 novembre tra le mura di casa del Lodigiani, in un bel pomeriggio di questo autunno quasi… primaverile.

I ragazzi non si sono sottratti al compito, dando prova di disporre delle doti necessarie ad affrontare nel miglior modo possibile per i propri colori gli avversari in entrambi i match in programma, per la soddisfazione dei tecnici De Marco e Taiuti.
Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 – Etruschi Livorno 33 – 0
mete: Zetti (2) Pesci (3) trasf. Pesci 4
Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 U14: Orlando, Martelli, Becattini, Bovo. Frangini, Diani R., Conti, Medina, Nannini, Cherici, Lo Gaglio P., Bertini, Dei, Gremigni, Innocenti, Morozzi, Starda, Acosta.
Il match con gli Etruschi Livorno vede impegnata la squadra composta in prevalenza da ragazzi del 2003. Dopo alcune fasi di rodaggio, è Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 che inizia a prendere il sopravvento e a macinare gioco, inanellando azioni alla mano che portano a liberare le ali per segnare. Questo gioco riesce a liberare spesso Zetti e Pesci, che alla fine saranno gli autori di 2 mete uno e 3 l’altro, segnate sfruttando la propria velocità.

 

 

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 – Union Tirreno 26 – 7
mete: Frangini, Cherici, Conti, Diani R. trasf. Innocenti (3)
Nell’altro incontro, la squadra di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 a maggioranza di ragazzi del 2002 affronta l’Union Tirreno. I primi 10/15 minuti sono molto belli e molto combattuti. Le due squadre si affrontano a tutto campo con ribaltamenti di fronte improvvisi fermati dalle due difese. Questo equilibrio viene interrotto prima da una meta di Frangini, che da un recupero palla da una touché riesce a schiacciare in meta con un’azione di forza, e subito dopo con Cherici che scappa a tutta velocità sulla sinistra lasciandosi gli avversari alle spalle. Questo 1-2 galvanizza i ragazzi che riescono a segnare altre due mete prima con Conti che finalizza un’azione molto insistita e poi con Diani R. in uscita da una mischia. Nel finale di tempo da registrare anche la meta del Tirreno.

 

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 U14: Del Giudice, Diani B., Brogi G., Piccoli, Farinola, De Pasquale, Giannardi, Pesci, Lo Gaglio F., Zetti, Ermini Polacci, Menicagli, Bianchini, Bartolucci, Brogi F., Pagni, Pracchia, Cosci.

Tecnici: De Marco, Taiuti

Cristina Nardi, Gianni Savia

Under 12: Concentramento del 31 ottobre

Firenze, 5 novembre 2015

 – Sabato 31 ottobre la nostra U. 12 di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 ha giocato in casa un concentramento straordinario nell’ambito della seconda edizione dell’evento “a meta con la sicurezza”, ideato da ANSF (Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie) in collaborazione con il Servizio Polizia Ferroviaria, la Federazione Italiana Rugby ed il Comune di Firenze per sensibilizzare e favorire l’acquisizione di corretti comportamenti nel sistema dei trasporti e di quello ferroviario in particolare.

I nostri ragazzi, divisi in due squadre, la rossa e la bianca con innesti di 5 ragazzi del Mugello Rugby e tre ragazzi della scuola francese Victor Hugo, hanno giocato contro il Sesto Rugby ed il Gispi 2.
Le partite, di 12 minuti ciascuna, dal bel ritmo e supportate da un gran tifo, sono terminate, come sempre, nell’atteso scontro fratricida.
Infine terzo tempo ad opera del “mitico gruppo cucina”, team affiatato di babbi e mamme che vanno dalla categoria U8 alla U.16 che si divertono tantissimo a cucinare per i ragazzi impiegando tanto del loro tempo e dei loro fine settimana tra pentole e pentoloni, a cucinare ricette e bontà suggerite e preparate pure dalla mente del gruppo, il mitico “Cecio ” Francesco Cecionesi.
Alabim
Hanno partecipato: Bandettini G., Barone F., Belforte L., Busi D., Chiodi E., Chiostrini R., Conti A., Corsi N., D’Alessandro O., Denti D., Fiesoli R., Formenti L., Formigli T., Franzan G., Grevi L., Grieco E., Morini R., Pesci R., Pinnelli M., Pirazzoli D., Pupeschi A., Ricci N., Sbolci T., Souffy Fahd, Stanganini G., Vannoni T.
Simona Chiostrini – foto: Bess Melendez

Ognissanti di passione per le due formazioni Under 16

Sconfitte entrambe le due formazioni gigliate

TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 – AMATORI PARMA RUGBY: 14 -15
Formazione di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Scalise, Chiti, Di Puccio, Campolucci, Valentino, Cini (Chiarini 15 st), Biagini, Michelagnoli, Magnolfi, Casini (Cinquina 20 st), Metti L., Boschi, Cendali, Minucci F. (Bizzarri 7 st), Saccardi (Ciampi 10 st).
A disp.: Querci, Parenti, Touires
Allenatore: Aldo Difrancescantonio
Firenze, 1 Novembre 2015,
I biancorossi, guidati oggi da Aldo Difrancescantonio, escono sconfitti nel terzo turno del Campionato Nazionale Elite disputato sul verde dell’impianto Mario Lodigiani, complice un primo tempo giocato in modo impalpabile e che concede agli ospiti la segnatura di tre mete. E’ un vero e proprio monologo quello dei Ducali nel primo tempo, che approfittano dei molti errori dei Fiorentini. Su un mancato recupero al 5° arriva la prima meta (nt 0-5), al 20° intercetto parmense a centrocampo che favorisce il raddoppio (nt 0-10) e quasi neppure il tempo di rimettere ila palla in gioco che, al 24°, il Firenze subisce la terza meta (nt 0-15). Solo nel finale di tempo si intravede una timida reazione biancorossa che però non porta frutti.
Difrancescantonio corre ai ripari nell’intervallo, cercando di scuotere i giovani biancorossi e certamente nella ripresa l’atteggiamento è diverso. Fin dal primo minuto di gioco che vede i padroni di casa in meta con un’azione corale ben costruita e finalizzata da Boschi  (tr Campolucci 7-15). Si inizia a vedere un po’ di gioco ma da parte gigliata continuano anche gli errori e le ingenuità che consentono ai Ducali di riportarsi nella metà campo avversaria e pressare su tutta la linea difensiva; Firenze soffre la pressione emiliana ma al 15° i gigliati riescono ad uscirne e ad andare in meta con Magnolfi (Tr Campolucci 14-15).   La partita sviluppa il suo ultimo quarto senza che i biancorossi riescano a finalizzare il lavoro svolto e si conclude con la terza sconfitta consecutiva.
A fine gara il tecnico gigliato Difrancescantonio commenta il risultato:
“Oggi abbiamo vissuto una partita veramente particolare in cui abbiamo visto per il Firenze giocare due squadre: un primo tempo giocato veramente sotto il livello delle nostre possibilità dove abbiamo incassato tre mete per incomprensioni incredibili tra i ragazzi. 
Nel secondo tempo, iniziando a giocare un po’ meglio, abbiamo realizzato due belle mete arrivando ad un solo punto dagli avversari. Purtroppo non abbiamo avuto la possibilità di piazzare neppure un calcio. I problemi però sono tutti nostri: ci vuole più attaccamento alla squadra, più intensità di gioco e convinzione nei propri mezzi, nulla di più.”
CITTA’ DI CASTELLO RUGBY – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931: 76-7
Formazione di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Archetti, Barlucchi, Benvenuti, Bergamin; Bettini, Bianchini, Canestrini, Cappelletti, Cerofolini, Fialà, Laugaa, Metti T., Minucci A., Panerai V., Piras, Ristori, Sassi
Allenatore: Lapo Strambi
Non inganni il pesante passivo indicato dal risultato: a Città di Castello si è vista una partita giocata contro una squadra potente, dotata di una grande fisicità e con alcune individualità interessanti a cui i fiorentini hanno opposto alla maggiore stazza fisica un gioco abbastanza ordinato e, a sprazzi, anche produttivo.
Molte le ruck vinte, i placcaggi efficaci e la volontà messa in campo nel contrastare avversari di stazza fisica notevolmente superiore, la meta segnata in finale da Piras (Tr Panerai) dimostra la tenacia con cui i Biancorossi hanno onorato la maglia e la partita.
Testo e foto: Emmeemme

Serie B: Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 vola alta nel derby

I Cadetti di Cerchi e Morace vincono e convincono: bel gioco e punto di bonus

Firenze, 2 novembre 2015  
Campionato Nazionale di Serie B 2015/16: Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 – Florentia Rugby 24 – 0
Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Petrangeli,Viviani, Comizzoli, Maionchi, Santoni M., Marucelli, Difrancescantonio, Ben Taleb (c), Bianchini, Vignoli, Guariento, Ciampa, Ambrosio, Leoni, Manigrasso
Subentrati: Cini, Formichi, Santi, Serantoni, Nidiaci, Santoni P., Cervelli Montel.
All. Cerchi, Morace
Marcatori: 4’ m Viviani, 18’ m Difrancescantonio. tr. Petrangeli, 25’ m Santoni M. tr. Petrangeli, 35’ st m Santi.
Cartellini: 3’ st cg. Guariento
Ruffino Man of the Match: Difrancescantonio.
Larga vittoria dei Cadetti di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 che si aggiudicano, con una prova di carattere, il derby stracittadino della Serie B, lasciando a 0 il Florentia di Ghelardi. Il punteggio, 24 a 0, fotografa perfettamente il match: dominio dei biancorossi in tutte le fasi, bene la mischia ordinata, ottimo il touch, buon movimento nel gioco dei trequarti; punteggio che avrebbe potuto esser più largo: alcune occasioni non si sono concretizzate in punti per sbavature che niente tolgono alla bella partita dei biancorossi.
Fasi di studio ridotte al minimo: il Firenze Rugby 1931 parte subito forte e, dopo due fasi offensive interrotte da errori di handling, Viviani trova un bel varco e schiaccia in meta (4’), Sfortunata la trasformazione di Petrangeli che si stampa sul palo, 5 a 0. I padroni di casa hanno il merito di non togliere il piede dall’acceleratore e proseguono con l’occupazione del campo avversario. E’ dall’ennesima mischia vinta che Difrancescantonio è abilissimo ad infilarsi per la meta. Petrangeli trasforma, al 18’ si va sul 12 a 0. Il Firenze 1931 insiste e dopo pochi minuti è Santoni a varcare la linea avversaria. Bravo Petrangeli a trasformare da posizione defilata, al 25’ si va sul 19 a 0. La prima vera incursione avversaria in campo biancorosso si registra in chiusura di tempo ma la difesa dei padroni di casa non si lascia sorprendere. La prima frazione di gioco si chiude sul 19 a 0.
Il secondo tempo vede un Florentia più determinato che però non riesce a sfondare la linea biancorossa. E’ anzi il Firenze 1931 che riprende il controllo del gioco e vede sfumare due mete per un niente: nella prima occasione Leoni, già lanciato, sfiora la linea di touch e nella seconda sono bravi gli ospiti ad impedire al maul biancorosso di schiacciare in meta il pallone. Ma è solo questione di tempo. Dopo una lunga serie di punti d’incontro vinti, il nuovo entrato Nidiaci lancia Santi per la quarta meta, che vale il punto di bonus. Da posizione defilatissima e controsole, il bel calcio di Petrangeli si infrange ancora sul palo.
Al fischio finale volano alte le maglie degli ispirati giocatori biancorossi.
Così il tecnico biancorosso Andrea Cerchi: “Sono molto soddisfatto perché abbiamo iniziato a giocare. E’ come se nelle prime due giornate avessimo studiato la serie B, per così dire. Abbiamo giocato così così contro il Pesaro, non eravamo aggressivi ma piuttosto partecipavamo al loro gioco. Abbiamo sbagliato completamente la partita con Livorno, sbagliandola sui nostri punti di forza, e ne abbiamo pagato le conseguenze. Oggi invece siamo entrati in campo con la voglia di vincere, si leggeva in faccia ad ognuno dei ragazzi già nel riscaldamento. Abbiamo fatto un ottimo primo tempo che però ci è costato molte energie. Al 30’ eravamo sul 19 a 0 e, per il volume di gioco che abbiamo prodotto, abbiamo raccolto davvero poco. Nel secondo tempo siamo partiti un po’ lenti ma abbiamo visto la volontà di tutti di vincere questa partita. Abbiamo segnato la quarta meta a 5 minuti dalla fine, è una cosa che ci deve far riflettere. Non siamo ancora al massimo ma abbiamo fatto un primo passo per mostrare chi siamo.
Oggi devo menzionare tutti i giocatori. Abbiamo messo la prima pietra per iniziare a salire i gradini della B.
La prossima partita è con l’Arezzo, la prima della classe. Hanno due tre giocatori nostri. Noi andiamo lì per vincere e non per partecipare; sicuramente non abbiamo niente da perdere. Questo è il nostro messaggio: da oggi abbiamo dimostrato che in questa serie B ci possiamo stare.”
Gianni Savia – foto: Donatella Bernini

“A meta con la sicurezza”: è tornata la festa del rugby e dell’educazione civica

Al Lodigiani la nuova edizione dell’evento organizzato da Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 con ANSF, POLFER, FIR e Comune di Firenze

Firenze, 2 novembre 2015 – 

Sabato 31 ottobre, sul verde del Mario Lodigiani e con l’organizzazione di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931, si è giocato un concentramento straordinario di minirugby rivolto alle categorie più giovani, dall’Under 6 alla 12, contestualmente alla seconda edizione dell’evento “A meta con la sicurezza”. L’evento, nato allo scopo di sensibilizzare e favorire l’acquisizione di corretti comportamenti nel sistema dei trasporti e di quello ferroviario in particolare, nasce su iniziativa di ANSF (Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie con sede a Firenze), del Servizio Polizia Ferroviaria (Polizia di Stato), della Federazione Italiana Rugby e vede la collaborazione del Comune di Firenze.

La partecipazione è stata grandissima, in un clima reso più festoso per l’accoglienza da parte di molti genitori affiatati sia in campo che sugli spalti e in particolare per la  grande equipe della cucina, la cui organizzazione ha garantito un ottimo terzo tempo per tutti.  Oltre alle scuole, sono arrivati da mezza Toscana tantissimi minirugbisti: i ‘padroni di casa’ di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931I Puma Bisenzio, il Sesto Rugby, Il Club Sportivo Scandicci 1908 ed il Mugello Rugby hanno dato vita ad una giornata di sport ed educazione civica, partecipando ad attività ludiche e di intrattenimento mirate all’educazione sulla sicurezza e sul rispetto delle regole, fondamento su cui si basa la buona convivenza civica e la pratica sportiva, in particolare quella del rugby.
Le dichiarazioni di alcune delle autorità presenti.
Vezio Fanelli, presidente del Firenze Rugby 1931:
«La Società è lieta di condividere gli apprezzamenti ricevuti da parte di tutti per l’evento di oggi con i volontari che hanno permesso tutto questo. Un grazie grandissimo a tutti per  quello che state facendo per noi e soprattutto per i nostri ragazzi.»
Andrea Vannucci, assessore allo sport del Comune di Firenze: «Una bella giornata di sport, che dimostra una volta di più il suo potenziale educativo e che si può fare una bella educazione civica in un’atmosfera di assoluto divertimento. Una bellissima giornata, per la quale voglio ringraziare l’Agenzia Nazionale per la Sicurezza Ferroviaria, la Polizia diStato, il Firenze Rugby 1931, i genitori ed i nonni che hanno accompagnato le tantissime ragazze e ragazzi, bambine e bambini che hanno dato vita ad una giornata veramente all’insegna dello sport.»
Riccardo Bonaccorsi, presidente del Comitato Regionale Toscano FIR: «L’impegno della Federazione Italiana Rugby va oltre quello prettamente agonistico  ed è quello di contribuire fattivamente con manifestazioni come quella di oggi alla crescita del senso civico dei bambini.»
Antonio Pagano, responsabile per ANSF delle iniziative educative: «Noi non crediamo che l’intervento educativo possa essere condotto a spot, cioè una tantum. La formazione, la sensibilizzazione e l’educazione richiedono costanza e ripetizione del messaggio. Nella fattispecie, nel 2014 e 2015, abbiamo avuto il piacere di ricevere l’ospitalità del Firenze Rugby 1931 che ha messo a disposizione un ottimo impianto, un’assistenza impeccabile per i bambini e soprattutto una visione dei bambini molto positiva. Sono queste le occasioni in cui si riesce a stabilire quella contaminazione tra i generi: da un lato c’è il mondo dello sport, chiaramente lo sport gestito dalle federazioni con i loro metodi educativi e con i loro valori di rispetto delle regole, e all’interno di questo contenitore, che già di per sé ha una grande valenza in senso sociale, noi ci sforziamo di inserire messaggi educativi che possano essere facilmente raccolti dai ragazzi.
Non è un caso che l’unica tappa che sia stata ripetuta uguale sia quella di Firenze. E’ la tappa conclusiva. Firenze è una piazza importante, è anche la sede della nostra Agenzia. Abbiamo trovato, ribadisco, un’ottima organizzazione e un’ottima risposta ed è nostra intenzione riproporre il tour anche nel 2016, mantenendo l’ultima tappa proprio a Firenze».
Gianni Savia – foto: Bess Melendez

Serie C: debutto casalingo per i Cadetti 2

I ragazzi hanno portato a casa la vittoria con Valdisieve

Firenze, 31 ottobre 2015 – 

Domenica 25 ottobre nel campo Mario Lodigiani B i Cadetti di Firenze 1931 hanno affrontato la Valdisieve Rugby, portando a casa la vittoria per 17 – 11.  L’incontro si è svolto alle 12,00 ed è stato l’anticipo del debutto casalingo per la squadra di serie A,  Toscana Aeroporti I Medicei.

Davanti ad un folto pubblico i ragazzi della cadetta, ridenominata la Deux de Deus, hanno conseguito un successo importante contro una squadra, quella del Valdisieve della Polisportiva Le Sieci, giovane ma ben organizzata e tenace.
I fiorentini allenati da Paolo Sposato, nuovo tecnico nello staff del Firenze Rugby 1931, hanno padroneggiato nella prima parte dell’incontro andando in meta per due volte con Gramigni, che ha dimostrato personalità e ottime capacità atletiche e tecniche. Purtroppo lo stesso non ha realizzato le trasformazioni e i calci piazzati lasciando aperte le speranze del Valdisieve che recuperava punti con due calci piazzati.
Nel secondo tempo, nonostante la terza meta dei gigliati segnata dal nuovo arrivo partenopeo Massimo, i ragazzi di Walter Lazzari hanno preso vigore ed hanno spinto sull’acceleratore riuscendo a perforare la difesa casalinga solo negli ultimi minuti rimettendo in corsa la squadra e permettendogli di conquistare il punto di bonus difensivo con il risultato finale di 17 a 11.
E’ mancato il punto di bonus ai fiorentini, che comunque hanno dimostrato carattere e buone doti pur nel contesto di una organizzazione di gioco ancora da rodare.
 
Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 C: Bussetti (10’ s.t. Cortellini), Ciccarese (10’ s.t. Lascialfari), Hermes, Valerio Massimo, Calabrese (15’ s.t. Sabbatini), Luzzi, Paggetti, Guerrini, Orazi, Caneschi C. (20’ s.t. Magrini), Caneschi L. (20’ s.t. Magro), Maionchi, Lombardi (20’ s.t. Fanelli Ferdinando), Gramigni, Mannini.
A disposizione: Stinghi.
 
Marcatori: p.t. Gramigni (2), s.t. Massimo.
Paolo Sposato – Elisabetta Salucco – foto: Donatella Bernini