U10: non tutte le ciambelle vengono col buco!

Due squadre biancorosse al concentramento al Ruffino Stadium Mario Lodigiani

Firenze, 17 febbraio 2016 – Eppure gli ingredienti per fare delle belle partite c’erano tutti: molti bambini, tanta voglia di stare insieme, di fare squadra, due mitici allenatori, tanti avversari ed infine… Il fatidico Campo Verde.
Sabato 13 febbraio si è svolto il terzo concentramento dall’inizio della stagione in casa Padovani.
I bambini erano galvanizzati sia perché avrebbero combattuto sullo stesso prato su cui giocano i loro paladini, sia perché sarebbero stati visti ed applauditi da tutti i genitori sugli spalti come una vera partita di serie A.

Le due squadre di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 hanno incontrato lo Scandicci, l’Empoli ed il Gispi.
Le partite hanno avuto inizio quando ancora la pioggia era lieve ma, nel giro di 10 minuti, la pioggia è aumentata ed ha tenuto compagnia per tutta la durata della gara… Ecco l’ingrediente magico che mancava… Il Sole!!!
I bambini hanno avuto non poche difficoltà nel muoversi in campo per il maltempo, molti sono stati gli scivoloni, la palla cadeva in qua e là: insomma, non sembrava proprio di assistere ad una partita di rugby ma piuttosto ad una di pallanuoto!

Finite le partite, i rugbisti infreddoliti sono andati in doccia e poi di corsa al Terzo Tempo.
E allora, grazie! Grazie prima di tutto ai bambini che, nonostante tutto, danno sempre il meglio in campo; agli allenatori che seguono quelle pesti; ai soliti genitori che aiutano sempre prima, durante e dopo il Terzo Tempo; ai babbi che aiutano in campo e alla Fotografa, che regala sempre bei ricordi.
Alla prossima avventura!!

Laura Masi . Ph.: Bess Melendez