U6: l’importante è giocare

Grandi lezioni da una bella giornata al Torneo Città di Verona

Firenze, 27 maggio 2014

Continuano le avventure dei piccoli guerrieri di Aeroporto Firenze Rugby che domenica 25 maggio hanno affrontato il lungo viaggio alla volta del Torneo Città di Verona.
Sono partiti in quattro e hanno giocato con gioia e impegno durante tutte le partite.
Il torneo coinvolgeva 10 squadre per l’under 6  e era organizzato in due gironi. Espletiamo subito le formalità dei risultati:
Valeggio-Aeroporto Firenze Rugby 1 -5; CUS Verona – Aeroporto Firenze Rugby 4-1; Petrarca Padova -Aeroporto Firenze Rugby 2-2; Amatori Parma – Aeroporto Firenze Rugby 0-2. Risultati che sono comunque di tutto rispetto: 3 partite vinte, una persa contro i padroni di casa, e un pareggio.  
La prima partita contro il Valeggio ha messo in evidenza la grande grinta dei piccoli giocatori con grandi placcaggi, a volte anche un po’ troppo ‘sentiti’!!! Un richiamo della nostra instancabile Ilaria e dell’arbitro per riequilibrare la forza dei placcaggi e si è proseguito con un gioco sempre più “giocato” e bello da vedere!
Veramente encomiabili, i grandi piccolissimi di Aeroporto Firenze Rugby: nonostante il numero ridotto, il caldo e il sole cocente, non hanno lesinato sull’impegno classificandosi secondi nel loro girone, a pari merito col Petrarca Padova (risultando poi terzi per differenza di mete) e quinti nella classifica finale.
I grandi insegnamenti di questa giornata sono stati senza dubbio la sportività e la capacità di integrazione che i bambini hanno dimostrato giocando più volte insieme a altri giocatori ” prestati” da altre squadre, senza perdere il senso di squadra e di collaborazione.
Altrettanto significativa è la solidarietà che si è potuto ammirare tra gli under 6 e gli under 8 che, a fine Torneo, nello spogliatoio si raccontavano le partite con tutti i particolari. 
Dopo un piacevolissimo terzo tempo e degli spettacolari giochi d’acqua in campo, la giornata si è conclusa con il tifo di grandi e piccini alla finale degli under 12.
Grazie all’educatrice Ilaria Giusti che sempre sostiene i piccoli rugbisti fiorentini e a Chiara, accompagnatrice puntuale e precisa di questa trasferta veneta. 

Ilaria Lemmi – foto: Stefano Cresti