U8: a Parma è ancora una festa!

Firenze, 15 aprile 2014

Una lunga e grande giornata di sport per i piccoli rugbisti della squadra Under 8 di Aeroporto Firenze Rugby.
Partenza prima dell’alba e via verso il Torneo degli Amatori Parma, dove si incontreranno con le decine di altri mini-rugbisti appartenenti alle ventiquattro diverse Società partecipanti.
Il cielo è grigio ma non fa freddo; fortunatamente non piove e così il clima è ideale per giocare le partite di sei minuti che sono nel programma della manifestazione. I campi da gioco a perdita d’occhio sopra i quali si vedono correre centinaia di maglie dai colori più sgargianti sono un’autentica gioia per chi ama il rugby e anche i fiorentini, peraltro assai orgogliosi delle loro belle divise biancorosse, non sembrano immuni a questo sentimento.
C’è così molta eccitazione quando comincia la prima delle partite del raggruppamento in cui è inserito Firenze; contro gli Amatori padroni di casa i bambini seguiti dalla bella e brava Mohini Puce si danno molto da fare e solo un po’ di sfortuna impedisce loro di esordire con una meritata vittoria.
Le gare durano solo sei minuti, così può succedere che sia un episodio a decidere il risultato senza che vi sia il tempo per rimediare. Con le Formiche di Pesaro è però una meta realizzata a fine partita che permette alla squadra di raggiungere il pari e di evitare una seconda sconfitta, con grande gioia di tutta la squadra.
L’impegno è massimale e la successiva partita ripaga ogni sforzo: una gara emozionante, combattuta, giocata con Genova; una di quelle partite in cui non si finisce mai di stupirci per la determinazione, la grinta, l’abnegazione che dei ‘soldini di cacio’ di meno di otto anni riescono ad esibire in un campo di rugby, senza che le forti emozioni prendano il sopravvento facendo loro perdere il controllo. Piuttosto è più facile che siano i grandi a far fatica in questo senso, sebbene l’ambiente corretto che fa da contorno ad uno sport come il nostro sia sempre di grande aiuto: si finisce comunque con un gran batticuore e un bel 2-1.
Col sole che comincia a bucare le nuvole durante le gare semifinali i piccoli biancorossi fanno un po’ più fatica; l’under 8 ha anche in questo Torneo il problema del numero appena sufficiente per formare una squadra (otto bambini), e dunque nessuna possibilità di operare sostituzioni facendo rifiatare chi va in campo. Soprattutto a questa età ciò può rappresentare un notevole handicap data la tendenza dei piccoli giocatori a entrare nel vorticoso circolo del “più sei stanco, più rischi di farti male; più ti fai male e più ti stanchi..”.
Per la prossima occasione speriamo di non avere le defezioni dell’ultimo minuto che hanno caratterizzato le più recenti convocazioni.
Un bravo agli accompagnatori e a Mohini per aver saputo tenere viva l’attenzione fino alle partite con Modena e Cernusco (con rispettiva sconfitta dai primi e vittoria sui secondi); più complicato arrivare a giocare anche con la Capitolina con cui si chiude questa bella quanto impegnativa esperienza parmense.
Dopo il ‘terzo tempo’ e il meritato riposo, in attesa di rimontare sui pullman per il ritorno a casa, c’è ancora tempo per giocare nei begli spazi verdi attrezzati per i più piccoli di cui dispongono gli Amatori; sul bus poi, i giocatori viaggiano assieme a ‘quelli più grandi’ delle squadre Under 10 e 12. Così, malgrado la stanchezza, con cori e scherzi la festa continua anche in autostrada e fino all’arrivo al Campo Padovani!
Aeroporto Firenze Rugby U8: Becattini, Bottin, Cherici, Dragoni, Fasti, Mascalchi, Sampoli, Silei.
Educatrice: Mohini Puce.

Nicola Cherici – foto: Bess Melendez