Una prova di carattere dell’Under 18

I gigliati concedono solo i primi dieci minuti di gara alla prima della classe

Firenze, 17 maggio 2015 – Quarta giornata della fase finale del Campionato Nazionale Elite e sul prato del Lodigiani scende l’Unione Rugby Capitolina, solitaria capolista del girone a punteggio pieno, bonus compresi. I romani iniziano spingendo al massimo sull’acceleratore e dopo tre minuti passano in vantaggio, dopo una prolungata pressione iniziata già sul calcio d’inizio. I gigliati cercano di reagire ma vengono nuovamente infilati, al nono minuto, da una bella giocata individuale dell’apertura della squadra ospite. Meta tra i pali e uno 0-14 sul tabellone che è come uno schiaffo. E’ a quel punto che inizia per davvero la gara dei fiorentini che occupano stabilmente il campo degli ospiti, i quali sono costretti a difendere aggressivamente il proprio vantaggio dai ripetuti assalti biancorossi. Solo un paio di errori tecnici o di lettura della situazione impediscono ai gigliati di trasformare in punti il maggior possesso palla e la prevalenza territoriale ed il confronto diventa, via, via sempre più fisico e spigoloso.

La ripresa è tutta di marca fiorentina. Al quinto minuto Logi accorcia con un buon calcio di punizione e, dieci minuti dopo, una prolungata pressione degli avanti viene premiata con il guizzo del mediano di mischia Matteoni che trafigge l’attento schieramento romano. La meta viene trasformata da Logi e sul 10-14 la partita è totalmente riaperta. Firenze si fa forte della concretezza dei propri avanti, sia nelle fasi di gioco aperto che in mischia ordinata e in touche, Capitolina dà il meglio di sé in fase difensiva, oltrepassando raramente la linea di metà campo e innervosendosi vistosamente per l’inerzia del gioco che è passata di mano. La pressione offensiva fiorentina frutta un nuovo calcio di punizione: è il 24’ e Logi calcia tra i pali per il 13-14. La sfida si fa vibrante, gli ultimi dieci minuti si giocano tutti nella metà campo dei romani che tuttavia riescono a difendere, in qualche modo, l’esiguo vantaggio fino al fischio finale del direttore di gara.

Oggi è mancato veramente poco all’appuntamento con la vittoria: una gran bella prova di carattere dimostrata dai ragazzi di Sorrentino e Falleri che viene purtroppo premiata con un solo punto in una classifica che è quanto mai bugiarda alla luce di quanto visto sul campo. Rimangono ancora due partite, di questa fase finale. Per i nostri ospiti odierni, passati indenni dalla prova fiorentina, sono sempre di più le possibilità di accesso alla finale scudetto del 7 giugno. Per i gigliati, due occasioni residue per dimostrare di essere capaci di disputare – a questo livello – una partita senza sbavature, di imporre il proprio gioco all’avversario come è stato per una larga parte dei settanta minuti giocati contro la prima della classe, senz’altro concedere.

AEROPORTO FIRENZE RUGBY – UNIONE RUGBY CAPITOLINA: 13-14 (p.t. 0-14)

Marcatori: 3’ mt URC tr (7-0); 9’ mt URC tr (14-0);
S.T.: 5’ cp Logi (3-14); 15’ mt Matteoni tr Logi (10-14); 24’ cp Logi (13-14).

Aeroporto Firenze Rugby U18: Logi, Gentili, Magnelli, Landini, Elegi, Bartoli, Rovini, Cosi (Cap.), Casolari, Bianchi, Burattin, Biagini, Panerai, Mancini Parri, Loreto.
A disposizione: Bartolini, Stellini, Di Donna, Michelagnoli, Matteoni, D’Aliesio, Cervellati.
Allenatore: Marco Falleri

Effecì – foto: Donatella Bernini