Under 10: una bella giornata a Modena

Firenze, 5 giugno 2015 – Penso che lo spettacolo offerto ai nostri occhi domenica 31 maggio al Torneo Città di Modena e la sua impeccabile organizzazione abbiano pochi paragoni nell’ambito delle grandi manifestazioni di minirugby in Italia. Stadio comunale di Modena: si gioca il VI torneo Città di Modena dedicato all’ex giocatore della Società ospitante Marco Mucchi e nel quale si confronteranno 23 Club italiani portatori dei migliori vivai d’Italia.

La squadra di Aeroporto Firenze Rugby, accompagnata da Riccardo Piccioli è allegra e giocosa come sempre e respira a pieni polmoni l’aria e l’atmosfera di questo luogo quasi magico, clima che mai abbandonerà i nostri piccoli atleti anche nei momenti di sconfitta.
I bambini capiscono anche e da subito che qui oggi non si scherza, che qui si affrontano i bimbi delle migliori società d’Italia, ma questo non li intimorisce per fortuna, per loro è ancora un gioco da affrontare con l’impegno che sempre ci vuole, ma pur sempre un gioco.

Ed il gioco inizia dal momento in cui appare ai loro occhi la tendopoli allestita dall’esercito e dalla protezione civile nel piazzale antistante alcuni campi di gioco della U.10 e 12 e dove ogni Società ha il proprio spogliatoio per gli atleti partecipanti. Ai nostri bimbi chissà cosa sembra spogliarsi e prepararsi dentro quella tenda così grande, tenda dove poi ritorneranno a giocare a nascondino dopo il terzo tempo, in attesa della partita finale nel primo pomeriggio, tutti insieme a fratellini e sorelline a seguito, ad una temperatura interna insostenibile, ad un’aria irrespirabile e nella polvere più fitta!

Ridono tanto i nostri bambini e giocano benissimo e velocemente sin dalla prima partita del loro girone, il settimo (i giorni sono 8 per un totale di 24 squadre) contro l’U.S. Primavera Rugby, squadra già incontrata in finale al Torneo di Serboli, nonostante la sconfitta (6 mete a 0 per loro), inferta da questa formazione plastica e con gioco veloce ed adulto.
Affrontano quindi gli Highlanders Formigine riportando una vittoria per 6 mete a zero. Arrivati secondi nel proprio girone, la nostra U. 10 incontra il Benetton Treviso A; bimbi emozionati per l’occasione di scontrarsi con una delle più famose società d’Italia, dotata di bimbi non solo colossali (uno di questi sarà stato alto m 1,70), ma anche veloci e capaci, e contro i quali hanno riportato una sconfitta di 4 mete a 0.

Quindi si scontrano con il CUS Ferrara Rugby, vinta per 1 meta a 0, ed il Rugby Monselice, pareggiata per 2 a 2, non avendoci convalidato la terza meta fatta all’ultimo tuffo. Ed infine dopo il terzo tempo, sotto un bel sole cocente affrontano il Rugby Cernusco: i bimbi, vuoi per il gran caldo vuoi per la stanchezza, iniziano a mollare ed a concedere troppo ad una avversaria alla propria portata e perdono per 2 mete a 1.
Classificati dodicesimi su 24!

Nonostante ciò il sorriso non li ha mai abbandonati, anche quando li abbiamo accompagnati alle docce facendoli spogliare lì davanti poiché era impossibile farlo dentro la tenda ormai divenuta un forno per il caldo e la polvere. Le loro voci ed i loro canti si udivano da fuori, solo loro come sempre. Lavati e cambiati hanno intercettato un calcino alla club house e, tra gelati e caramelle offerte a tutti da una mamma, hanno iniziato a giocare, anche lì, finché siamo riusciti a portarli via verso il pullman.

Sono d’obbligo i complimenti alla società ospitante, ai 200 volontari che hanno dato mano, alla loro organizzazione e gentilezza, ad ogni più piccolo particolare curato con amore, dalla preparazione dello gnocco fritto e dei piatti tipici modenesi a quanto messo a disposizione dagli sponsor (tra le tante cose anche la merenda per tutti i bambini). Ed ancora alla band di giovani che ha suonato davanti alla club house ed a tutto il personale in campo, sorridente e gentile come solo da queste parti sanno essere.

Infine un grande grazie al nostro ” Piccio” Riccardo Piccioli che uscito dal lavoro alle 5.00 di mattina, alle 6.00 era già con i bimbi a prendere il pullman, ed un grazie di cuore al nostro Duccione Stiatti che, nonostante fosse stato male tutta la notte per via di questi virus stagionali e a digiuno da un bel po’, ha voluto partecipare lo stesso al Torneo e non abbandonare i suoi amici che avevano bisogno di lui… Ed è stato il Duccione di sempre, una macchina da guerra!

Alabim

Aeroporto Firenze U10: B. Becattini, R. Chiostrini, R. Morini, M. Pinnelli, D. Stiatti, F. Souffy, G. Stanganini, P. Bottin, E. Metti, E. Fioravanti, G. Miniati, L. Fanfani, A. Cosi, L. Formenti.
Educatore: Riccardo Piccioli

Simona Chiostrini – foto: Bess Melendez