Under 14: alzare l’asticella

Firenze, 21 gennaio 2016 – Incontrare il Gispi Prato è uno dei piccoli grandi eventi che si susseguono nel corso dell’anno per tutte le rappresentative di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931.

La squadra dell’Under 14 negli ultimi tempi aveva sempre prevalso nel derby coi cugini biancoverdi.

Così non è stato sabato 16 gennaio sul campo di Coiano dove le due rappresentative biancorosse, i veterani e i giovani, si sono presentate con due formazioni sperimentali.

Parla De Marco, educatore della U14: ‘Dopo una serie di incontri un poco a senso unico con i cugini del Gispi Prato, gratificanti forse dal punto di vista del risultato ma molto meno da quello dell’apprendimento, abbiamo deciso di ‘rimescolare le carte’ e presentare due formazioni miste tra ragazzi del 2002 e del 2003. L’intento era che i ragazzi trovassero soluzioni ai problemi nuovi che sarebbero emersi dall’incontro. Su questo c’è da lavorare.’

La squadra dei nati nel 2002 si è schierata con una prima linea composta dai ragazzi più giovani e con altri giocatori provati in ruoli diversi da quelli che hanno svolto finora.

È subito chiaro che  Firenze soffre nei raggruppamenti e nelle touche, con Prato che nel primo tempo travolge i biancorossi andando in meta prima all’ala destra, poi al centro e infine sulla sinistra per un parziale di 19-0 piuttosto eloquente.

Prima della fine del tempo Firenze reagisce con una bella meta partita da un’invenzione di Diani, con palla filtrata per Conti che a sua volta trova Frangini bravo a schiacciare in mezzo ai pali. Pesci trasforma per il 19-7 con cui si cambia campo.

Il secondo tempo è più interlocutorio ma Firenze subisce ancora una meta malgrado un precedente gran salvataggio di Pesci sull’ala pratese.

La giornata è molto fredda col vento gelido che scende dalla Calvana e la stanchezza si fa sentire. L’arbitro punisce i biancorossi facendoli arretrare per due volte a causa di azioni di fuorigioco e questo porta ad un altra segnatura di Prato che si porta a 29.

È ancora una volta Frangini che prima dell’atteso fischio finale con un’azione ‘dai-e-vai’ di sapore cestistico tiene alto l’onore di Firenze realizzando la seconda meta  che poi Pesci trasforma per il definitivo 29-14.

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Toscano, Martelli, Orlando, De Pasquale, Hill, Diani R., Conti, Frangini, Nidiaci, Cherici, Pesci, Nannini, Becattini, Fabbrocino, Morozzi, Starda, Dei, Bertini.

All.: De Marco, Taiuti

Più equilibrato l’altro incontro, che si è concluso ad appannaggio del Gispi per 7 a 5.

Nicola Cherici – Gianni Savia – Ph.: Bess Melendez