Categoria: SLIDER

Articoli che vengono inseriti nello slider della home page

Il Firenze Rugby 1931 continua a vincere, a La Spezia è 17 a 24

Firenze – Vittoria del Toscana Aeroporti Firenze 1931 a La Spezia per 17 a 24 nella 10a giornata di poule promozione di C2. Squadra di casa giovane ma in veloce crescita che si è presentata al confronto con i ragazzi di Sposato e Cerchi forte dalla vittoria con il Lucca squadra in piena lotta per la promozione. I fiorentini non appagati della già matematica promozione in C1 sono riusciti a mantenere l’iniziativa e condurre il gioco in una partita tirata per tutti gli 80 minuti. Solo allo scadere i padroni di casa mai domi sono riusciti con l’ultima meta dell’incontro a strappare il punto bonus difensivo. Grande festa al rientro a Firenze anche se per la conclusione del campionato dei gigliati si dovrà attendere il confronto con il Lucca Rugby.

«Era importante vincere per concludere il campionato nel migliore dei modi, – afferma coach Sposato – come lo sarà farlo a Lucca domenica prossima per preparare la squadra ad un atteggiamento giusto per affrontare la categoria superiore l’anno prossimo.»

La Spezia, Impianto Sportivo Pieroni – domenica 13 maggio

Serie C2 gir. Toscana 1, Fase 2 – X giornata

Golfo dei Poeti Rugby Club – Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931   17 – 24 (1-4)

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Fanelli; Santoni M., Benvenuti, Lombardi, Caneschi L.; Orazi, Caneschi C.; Pracchi (c), Vignoli, Duccini; Zuazua, Mercantelli; Pratesi, Stellini, Goretti.

A disposizione, utilizzati: Lascialfari, Albonico, Sacchi, Stinghi, Calamandrei, Barlucchi, Gusso.

All. Sposato, Cerchi.

Arb. Sig. Giovannelli

Jacopo Gramigni – Ph. Donatella Bernini

BUONA LA PRIMA PER L’UNDER 16 ELITE – U10 e U12 partecipano al Torneo Ronald McDonald

BUONA LA PRIMA PER L’UNDER 16 ELITE - U10 e U12 partecipano al Torneo Ronald McDonald

UNDER 16 Elite
TROFEO MARIO LODIGIANI (Semifinale di andata)
Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani- domenica 6 maggio 2018 ore 13.30

 

TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 vs Frascati Rugby Club 17-5 (5-0)

 

Marcatori:  Sorrentino, Cardoso, Ferrazza, 1 tr. Pesci per Firenze; Ranieri per Frascati.

 

Firenze Rugby 1931: Nannini, Cardoso, Pesci, Ferrazza, Tuci, Conti D., Cherici, Frangini, Sorrentino, Hill,  Pracchia, De Pasquale, Brogi G., Toscano, Innocenti (Del Giudice, Cosci, Bovo, Martelli, Piccoli, Lo Gaglio P.,Bianchini)
All: Semoli, Benaim
Frascati Rugby Club: Zilli, Pasquinelli, Ricci, Ranieri, Donati A, Di Tizio, Ilfi, Donati G., Cenciarelli, Pilati, Dal Poz, Bussaglia, Galanti, De Angelis, Caporilli (Di Giulio, Vittori, Moretti, Paladini, Pullerà, Taddei, Chiodi)
All: Pomente
Arbitro sig. D’Elia
 
Il Ruffino Stadium Mario Lodigiani si mette a festa per accogliere questa prima semifinale del campionato nazionale Under 16; pubblico delle grandi occasioni a tifare per i fiorentini.
La partita è tiratissima fin dal primo minuto. Gli avversari del Frascati sono predominanti sul piano fisico e mettono a dura prova la difesa del Firenze. I ragazzi sono un po’ tesi, la posta in gioco è alta e questo fa commettere qualche errore in più.  Ma questo non li ferma e Firenze si porta in vantaggio finalizzando una maul in ripartenza da una touche.
Il secondo tempo riparte sulla falsariga del primo, con Frascati che cerca le penetrazioni per linee verticali sfruttando la prestanza fisica e con Firenze che difende bene e cerca di ripartire in velocità. Proprio in questo modo, su due contrattacchi, nascono le due mete del Firenze. Frascati non ci sta, si porta di prepotenza all’attacco. I fiorentini si difendono con ordine, senza commettere falli ma sul fischio finale di forza Frascati segna la sua meta per il definitivo 17- 5.
Le parole degli allenatori a fine gara: “Siamo soddisfatti del risultato anche se dobbiamo capire tutti gli errori che abbiamo fatto, perché ne abbiamo fatti tanti. La partita non è stata interpretata al meglio. Comunque lasciamo il nostro campo da imbattuti …. cosa non da poco.”

 

Testo di Cristina Nardi - Foto di Bess Melendez

 

 
 
UNDER 12 - Torneo Ronald McDonald Cus Siena  
Siena, Stadio Artemio Franchi - domenica 6 maggio ore 9.00

 

L’Under 12 della Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 domenica 6 maggio partecipa alla 6° edizione del Torneo Fondazione per l’Infanzia Ronald McDonald Italia allo stadio Artemio Franchi di Siena. Fondazione che dal 1974 ha per obiettivo dare case a famiglie che devono affrontare il periodo di ospedalizzazione per  quei bambini malati e ricreare quel clima familiare per aiutarli ad alleviare i disagi.
Torneo ben organizzato e di buon livello a quattro gironi: bianco, nero, rosso, blu. Le partite ad unico tempo di 15 minuti. Il Firenze Rugby 1931 accompagnato dal coach Giacomo Taiuti si trova nel girone nero con URVE (squadra mista di Uzzano Rapolano Valdichiana Empoli) e ASD Appia rugby. Nella prima partita con URVE Firenze parte grintosa e veloce e non fatica a raggiungere un risultato nettamente positivo. Nella seconda partita con Appia Rugby invece il gioco si fa più impegnativo e i ragazzi del Firenze arrivano comunque positivamente alla fine dei quindici minuti. Dopo queste due partite si passa alla fase della semifinale e naturalmente sale anche il livello di difficoltà giocando con Livorno Rugby e qui i gigliati biancorossi investono tutto, abilità nei passaggi, azioni eccellenti, personali e di gruppo e molta grinta perchè per giocare con Livorno non si può mai abbassare la guardia e il Firenze si prende un più che meritato 2 a 1. Da sottolineare un evidente atteggiamento di equilibrio e concentrazione da parte dei nostri giocatori. Quindi Toscana Aeroporti arriva in finale per il primo/secondo posto e già questa è un vittoria perché la strada è stata dura, fatta di impegno totale e sacrificio da parte di tutti per arrivare fino qui. Che dire dell’ultima partita con un agguerrito Perugia Rugby e un tenace Firenze, che questa volta non è riuscito a spuntarla con tre mete di cui due annullate e due fatte dal Perugia. Ma davvero un “bravi” ai nostri ragazzi che portano avanti i valori del Rugby con sacrificio, correttezza e impegno e non dimenticarsi mai il motto del Firenze Rugby 1931 per le categorie della propaganda: “Non importa vincere o perdere, l’importante è divertirsi e in quanto ai veri risultati si vedranno più avanti!”.
ALABIM!

 

Testo di Roberta Falcini - Foto di Bess Melendez

 

 
 
UNDER 10
Torneo Ronald McDonald Cus Siena  
Siena, Stadio Artemio Franchi - sabato 5 maggio ore 15.00

 

Primo weekend di maggio e a Siena va in scena la sesta edizione del Torneo Fondazione per l’Infanzia Ronald McDonald. Molte le squadre presenti nelle varie categorie che animano il weekend senese, tanti i ragazzi che calpestano l’erba dell’Artemio Franchi che oggi mette da parte il calcio per lasciare spazio ai giovani appassionati di palla ovale.
Il torneo si articola su gironi di 3 squadre, il Firenze 1931 si trova a dover fronteggiare Crete Senesi e Crema.
Parte bene la compagine fiorentina che nonostante l’organico ridotto vince la prima gara contro Crete Senesi.
Altra storia contro il Crema che prevale sui biancorossi spingendo così i gigliati verso il tabellone delle finali di consolazione.
Ci vuole l’intervento deciso di Emma Hill, oggi educatrice per l’Under 10,  per rinvigorire le forze dei nostri ragazzi e dare nuova linfa e la giusta motivazione per affrontare  i rimanenti incontri di giornata.
La classe 2008/2009 risponde con impegno, grinta e convinzione raggiungendo così un meritato settimo posto confermato con tanto di coppa che al morale non fa mai male.
Giusto premio in questo finale di stagione per una squadra che è sicuramente cresciuta nell’anno appena trascorso e che promette bene per il futuro.
Per la cronaca questa la classifica finale per la categoria Under 10, un applauso ai padroni di casa del CUS Siena che vincono il torneo:

 

CLASSIFICA UNDER 10 1 Cus Siena 2 Vasari Rugby Arezzo 3 Perugia Rugby Junior 4 Crema Rugby 5 Livorno Rugby 6 Viterbo Rugby 7 Firenze Rugby 8 Rugby Tivoli 9 Appia Rugby 10 Gispi Rugby Prato 11 Crete Senesi 12 Roma Urbe

 

Ma ora è già tempo di dimenticare Siena e proiettarsi verso una nuova sfida, il prossimo weekend i fiorentini sono chiamati ad una nuova sfida a Pisa, in bocca al lupo ragazzi e continuate così, sempre orgogliosi e a testa alta!

 

Testo di Maurizio Amadori - Foto di Chiara Accardi

Serie B e Serie C2, una giornata da incorniciare: due promozioni

Ancora una doppia promozione come nella scorsa stagione. Per I Medicei Cadetti è Serie A e per il Firenze Rugby 1931 si aprono le porte della C1 Elite

Firenze – La Toscana Aeroporti I Medicei Cadetti ha centrato l’obiettivo. Con una giornata di anticipo sulla fine del campionato il tondo 19 a 31 con bonus con il Rugby Bologna 1928 nella 21a giornata del campionato di Serie B ha portato ad un risultato esaltante: la seconda promozione consecutiva per la squadra di Lo Valvo e la prima qualificazione di una squadra cadetta toscana in Serie A. Il percorso dei gigliati non lascia spazio ad interpretazioni. Dopo una partenza in salita con due sconfitte con Livorno e Romagna per i gigliati è stata una fuga continua fino alla fine del campionato, con la concessione dell’unico passo falso del confronto di andata con la capolista Pesaro. Il Livorno è stata l’unica che è riuscita a tenere il passo dei Fiorentini fino a poche giornate dal termine, ma alla lunga lo spalla a spalla a distanza con i labronici ha volto a favore dei fiorentini complice anche la determinante vittoria in trasferta al Montano contro i cugini toscani. A qualificazione acquisita rimane da giocare l’ultima in casa con l’Amatori Parma Rugby che sarà inevitabilmente anche l’occasione per festeggiare atleti e staff dopo questa bellissima impresa.

LA CRONACA
Lunghe fasi di studio tra due squadre di buon livello: I Medicei a caccia del punto per la certezza matematica della promozione in A, il Bologna 1928 la quarta forza del campionato, capace di creare problemi a tutta le squadre che gli hanno fatto visita. Bologna sonda al piede la difesa medicea, I Medicei si affidano al gioco alla mano: nessuno trova punti ed il gioco si sviluppa prevalentemente nella porzione centrale del campo.
Il tabellino si sblocca al 10’ su un calcio piazzato che Petrangeli indirizza al centro dei pali per il vantaggio degli ospiti. In evidenza il pacchetto fiorentino, che da subito mette in difficoltà quello bolognese. È proprio da un calcio ottenuto dal pacchetto che I Medicei vanno in meta al 17’. Ben portato a terra il touch, il gioco si sviluppa subito al largo con Logi, abile ad incunearsi nella linea difensiva dei padroni di casa. Petrangeli aggiunge la trasformazione per un promettente 0-10. La marcatura mette le ali ai piedi ai ragazzi di Lo Valvo che tentano subito il bis, con il velocissimo Cervellati recuperato ad un passo dalla linea di meta.
La meta è però nell’aria: al 24’ è Meyer che parte dalla base della mischia e si invola oltre la linea; Petrangeli non esita, per lo 0-17. I bolognesi sembrano un po’ scossi dalla partenza de I Medicei e sprecano una situazione di superiorità molto promettente. Qualche pasticcio mantiene Bologna in attacco ma la difesa è attenta e non concede possibilità. Il cronometro gira, siamo alle battute finali del tempo, con I Medicei che tentano di creare problemi con il maul. Il pallone viene però recuperato da Bologna che riesce a mandare il velocissimo Neri in meta. Gianulli non trova i pali, per il 5-17 che chiude la prima parte di gara.

I Medicei fanno ritorno in campo con Manigrasso al posto di Cesareo; anche i bolognesi mostrano un cambio, Sergi al posto del mediano Bernabò, che però resta subito a terra per un contrasto duro. Bologna, caricata dalla meta in chiusura, parte a mille, alla ricerca di punti ma il lavoro difensivo dei fiorentini allontana il pericolo. Una combinazione tra Chianucci e Piccioli penetra in profondità nel campo bolognese. Il lavoro del pacchetto frutta un calcio che I Medicei convertono in mischia. È una posizione, al centro dei 22, che dà possibilità di due fronti d’attacco. Parte Meyer e si innesca una serie di pick and go. Vantaggio per I Medicei: Reale tenta un calcio passaggio che non riesce e si torna sul vantaggio. Bella giocata de I Medicei che lanciano D’Andrea oltre la linea. Petrangeli castiga il Bologna per il 5-24. Escono Kapaj, rimpiazzato da Bartolini, e Massimo, sostituito da Biagini. Bologna accusa il colpo e commette un fallo evitabile, che riporta I Medicei in attacco, mentre esce anche D’Andrea, sostituito da D’Aliesio.
Uno scatenato Meyer, oggi schierato a terza centro, riporta avanti il pallone in combinazione con Esteki. È una bella piattaforma, dalla quale Cervellati s’invola per la quarta meta, quella che vale la promozione matematica in A, nel tripudio dei tifosi arrivati da Firenze e del nostro radiocronista Beppe D’Andrea. Petrangeli è una sicurezza e aggiunge al trasformazione per il 5-31. Esce Michelagnoli per Santi, con Meyer che si sposta a flanker. Il pacchetto mediceo continua a dettar legge ed a raccogliere calci di punizione. Il gioco è fluido e velocissimo, con qualche errore di manualità che non lascia raccogliere punti. Al 64’ esce Esteki, sostituito da Gaito. Un placcaggio eclatante di Chianucci rilancia l’offensive medicea. La meta sembra ad un passo ma è un rimbalzo malandrino a tradire l’attacco. Entra Delle Piane per Logi. Arriva da Firenze la notizia che Pesaro sta perdendo con il Florentia; in questo momento I Medicei Cadetti sono primi in classifica. Al 30’ meta di potenza di Bologna: l’estremo porta il pallone in solitaria quasi in meta, viene placcato ma il pallone arriva a Macchione che schiaccia. Gianulli trasforma per il 12 a 31. Siamo alle battute finali ma I Medicei non mollano e continuano a gestire il gioco. Al 37’ però è ancora Bologna ad andare a segno. Con i Cadetti lanciati in attacco, una palla persa viene raccolta da Cesari che in solitaria va a depositare vicino ai pali, facilitando la trasformazione di Gianulli per il 19 a 31. I Cadetti sembrano appagati ma è l’onnipresente Meyer a recuperare il pallone e, di fatto, a sancire la fine delle ostilità.
Cinque punti dovevano essere e cinque punti sono arrivati, a coronamento di questa bella stagione dei Cadetti, che nel giro di soli due anni passano a suon di belle prestazione dalla C alla serie A.

«La partita di oggi era molto difficile – sono state le dichiarazioni di coach Lo Valvo – Quando sai che devi giocare solo per un punticino questo può ritorcersi contro. I ragazzi sono stati bravissimi a lavorare molto nella settimanaA continuare a lottare per l’obiettivo di arrivare primi e questo in campo lo hanno dimostrato subito dall’inizio. Questo è un gruppo fantastico già dall’anno scorso l’avevamo vistoCi siamo ritrovati e abbiamo fatto un bellissimo campionato ci siamo divertiti moltissimo e ci eravamo posti  l’obiettivo in 3/4 anni di puntare alla serie A. La gestione del gruppo è stata facile. È un gruppo molto unito e forte che riesce ad aprirsi per fare integrare i nuovi arrivati. Tutto l’anno durante l’allenamento siamo stati più di 30 ragazzi e questo alla fine paga si vede. Sono molto contento. Per l’ultima di campionato in casa vediamo come gestirla. L’obiettivo rimane quello di arrivare primi, dando anche la possibilità a chi ha giocato meno di essere in campo. Comunque chiederò un’altra finale per questi cinque punti, credo che sia Il modo migliore per finire questa stagione»

Bologna, Stadio Arcoveggio – Domenica 6 maggio
Serie B, XXI giornata

Rugby Bologna 1928 – Toscana Aeroporti I Medicei Cadetti  19-31 (0-5)

Marcatori: p.t. 10’ cp Petrangeli (0-3); 18’ m Logi tr Petrangeli (0-10); 24’ m Meyer tr Petrangeli (0-17); 38’ m Neri (5-17); s.t. 52’ m D’Andrea tr Petrangeli (5-24); 64’ m Cervellati tr Petrangeli (5-31); 70’ m Macchione tr Gianulli (12-31); 77’ m Cesari tr Gianulli (19-31);

Rugby Bologna 1928: Soavi; Zambrella, Giannuli, Alberghini, Neri; Bottone, Bernabò (41’ Sergi, 50’ Gambacorta); Schiavone, Gambelunghe, Macchione F.; Mazzini (61’ Tosatto), Cesari; Fadanelli (53’ Marco Abella), Anteghini (53’ Guandalini), Sandri (41’ Macchione E.).
A disposizione: Motolese
All. Venturi

Toscana Aeroporti I Medicei Cadetti: Logi (68’ Delle Piane); Elegi, D’Andrea (55’ D’Aliesio), Petrangeli, Cervellati; Reale, Esteki (64’ Gaito); Meyer, Michelagnoli (64’ Santi), Chianucci; Massimo (52’ Biagini); Ferrami; Cesareo (41’ Manigrasso), Kapaj (52’ Bartolini); Piccioli.
All. Lo Valvo

Arb. Sig Gnecchi (BS)

Cartellini: nessuno
Calciatori: Petrangeli 5/5; Granuli (Rugby Bologna 1928) 2/3.
Note: giornata calda, campo in buone condizioni.
Punti conquistati in classifica: Rugby Bologna 1928 0; Toscana Aeroporti I Medicei Cadetti 5

SERIE C2, Firenze Rugby 1931:
Doppia soddisfazione in casa fiorentina. Grazie agli incroci di risultati delle dirette avversarie anche la promozione in C1 Elite del Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 è diventata realtà in questa ricca domenica di maggio con ancora due partite di campionato da disputare di cui una di recupero. Nel derby fiorentino con i cadetti del Florentia è finita con un netto 64 a 19 nell’ultima partita della stagione prevista al Ruffino Stadium. Dopo una fase iniziale di studio i ragazzi di Sposato e cerchi sono riusciti ad imporre il loro gioco dando continuità alle loro azioni dimostrando un’attenta gestione dell’ovale.

«Il risultato parla da solo – ha dichiarato con soddisfazione coach Sposato – Abbiamo salutato il nostro pubblico con una vittoria netta su un derby fiorentino quindi non possiamo che essere felici. La nostra forza è una rosa molto ampia e su tutti i ruoli abbiamo varie possibilità, e con una rosa di questo livello ti permette di pensare bene per il futuro. Per questo traguardo voglio ringraziare i dirigenti come Luisella e chiaramente il mio collaboratore in panchina Andrea Cerchi. Abbiamo una grande intesa e condividiamo tutte le scelte tecniche. La nostra chiave vincente è sicuramente la qualità dei nostri giocatori che arrivano dalle giovanili già formati. Il merito che con Cerchi ci possiamo riconoscere è aver gestito bene la panchina dando a tutti le giuste motivazioni»

Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani – domenica 6 maggio
Serie C2 gir. Toscana 1, Fase 2 – IX giornata

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 – Florentia Rugby Cadetta 64 – 19 (5-0)

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Fanell; Santoni M., Benvenuti, Grisieti, Caneschi L.; De Sanctis, Caneschi C.; Pracchi (c), Vignoli, Poppi; Paggetti, Mercantelli; Pratesi, Venturi, Goretti.
A disposizione, utilizzati: Lascialfari, Albonico, Della BArtola, Sacchi, Lombardi, Brenzini Biagioni, Franchi.
All. Sposato, Cerchi.

Florentia Rugby Cadetta: Franciolini; Monzoni, Fazzi, Nardone, Venturini; Nistri, Mattei; Rossi, Mantuano, Bacci; Gherdovich, Bondi; Fiaschi, Prestifilippo, Puccini.
A disposizione: Moncada, Sirbu, Mennini, Guetta, Cammarata, Buffone.
All. Leni

Arb. Sig. Masetti (AR)

Jacopo Gramigni – Gianni Savia – Beppe D’Andrea – Pietro Gusso – Ph. Donatella Bernini

L’Under 16 in semifinale play off per il titolo italiano 

I Cadetti de I Medicei ad un passo dalla promozione in Serie A, derby per la Serie C2 per consolidare il primato verso la promozione in C1

Firenze – Che domenica, quella del 6 maggio! Tante sfide di alto livello, al Ruffino Stadium ed in trasferta: l’Under 16, dopo aver messo in bacheca la conquista del Trofeo degli Appennini, inizia in casa le semifinali nazionali per definire la squadra più forte d’Italia; i Cadetti de I Medicei sono impegnati in trasferta a Bologna alla ricerca del punto della matematica certezza della promozione in Serie A e la squadra seniores del Firenze Rugby 1931 è impegnata al Ruffino Stadium Mario Lodigiani con la Cadetta del Florentia in un derby che vale anche il consolidamento dell’attuale primato, pur con un match in meno delle concorrenti, nella classifica della Serie C2 per continuare la galoppata verso la promozione in C1.

L’Under 16 del Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 dopo 5 anni torna a giocare le semifinali del Trofeo Mario Lodigiani 2017/18. Andata domani, domenica 6 maggio ore 13.30, al Ruffino Stadium con il Frascati Rugby Club 2015, ritorno il 13. Con il XV gigliato vincitore del Trofeo degli Appennini e guidato dallo staff tecnico composto dai coach Semoli, Caneschi, Benaim e il DT Sorrentino, si contenderanno il titolo italiano le altre squadre vincitrici dei rispettivi campionati di categoria territoriali: i laziali del Frascati (Trofeo dei Tre Mari), il Benetton Treviso (Trofeo della Serenissima) e il Patarò Calvisano (Trofeo delle Alpi). Eventuale finale il prossimo 20 maggio in gara unica e campo neutro (da definire).

CAMPIONATO UNDER 16
SEMIFINALI DI ANDATA – 6.05.2018 – ore 12.30
Benetton Treviso – Patarò Calvisano, arb. Munarini (PR)
US Firenze Rugby 1931 – Frascati Rugby Club 2015, arb. D’Elia (TA)

In conseguenza della Delibera Presidenziale n.19 – 2017/2018 relativa all’annullamento nel campionato di serie B delle fasi play off e play out a 2 turni dalla fine del campionato la Toscana Aeroporti I Medicei Cadetti si trova adesso ad 1 punto della matematica promozione in Serie A. La decisione della FIR è stata presa per la mancata costituzione e quindi partecipazione al prossimo campionato di serie A di una seconda Accademia Nazionale e al relativo passaggio da 7 ad 8 del numero delle squadre promosse con l’ammissione diretta di tutte le seconde classificate.

Per i ragazzi di Lo Valvo, attualmente secondi nel girone 2 a 10 punti di distacco dal Livorno Rugby, sarà quindi sufficiente portare a casa anche solo un punto bonus negli ultimi due turni di campionato in programma domani 6 maggio ore 15.30 in trasferta con il Rugby Bologna 1928 e domenica 13 maggio ore 15.30, al Ruffino Stadium con l’Amatori Parma. Alla luce dei risultati e delle prestazioni del XV gigliato quanto deciso in sede FIR rende ancora più alla portata la prima storica promozione di una squadra cadetta toscana in Serie A.

Jacopo Gramigni

DOMENICA DI GRANDE RUGBY AL 15°TORNEO CITTÀ DI LIVORNO

DOMENICA DI GRANDE RUGBY AL 15°TORNEO CITTÀ DI LIVORNO

UNDER 14/1  
TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 vs Lions Amaranto
Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani- sabato 28 aprile 2018 ore 16.00

 

Si svolge in una bella giornata di sole sabato 28 aprile la partita tra Firenze 1931 e Lions Amaranto. Un Firenze 1931 che si presenta con una squadra con molte defezioni e probabilmente un po’ stanca dopo la tappa del Torneo Superchallenge disputata 3 giorni prima. I Lions Amaranto giocano bene ed i ragazzi in campo del Firenze non riescono ad opporsi ad una squadra avversaria ben strutturata e brava nel proporre le proprie azioni di gioco. La partita termina 57 – 14 per i Lions Amaranto con le due mete del Firenze realizzate e trasformate da Formigli. Brutto incidente nel secondo tempo ad un giocatore dei Lions che ha riportato una frattura del setto nasale. Al ragazzo un in bocca al lupo di pronta guarigione.

 

Testo di Luca Beccastrini - Foto di Irena Palavrsic

 

 
 
UNDER 12 - XV Torneo Città di Livorno
Livorno, campo Maneo - domenica 29 aprile 2018 ore  9.00

 

Domenica 29 Aprile Firenze Rugby 1931 partecipa al XV Torneo Nazionale MiniRugby e Città di Livorno per il 9° Memorial dedicato a “A.Bernini”, che fu  seconda linea della prima squadra del Livorno Rugby, e 7° edizione dedicata a “Il sogno di Elia”, giovane promessa sempre del Livorno Rugby prematuramente scomparso. Secondo torneo di buon livello della stagione, i ragazzi arrivano al campo Maneo con l’allenatore Giacomo Taiuti. La squadra è formata principalmente dai ragazzi più grandi anno 2006 con qualche inserimento dei 2007 a completare e supportare, una formazione di base, bella consistente e pronta a passare alla categoria successiva nella prossima stagione. Al Torneo città di Livorno sono presenti un totale di 14 squadre, i gironi sono due, le partite ad un tempo unico di 9 minuti. A partire dalla prima partita con Livorno Rugby verde i ragazzi dimostrano di essere sullo stesso livello di gioco e per un’azione non riuscita a meta all’ultimo minuto la partita termina con un pareggio 1 a 1. Secondo incontro con Rufus S. Vincenzo i ragazzi con più leggerezza arrivano ad un risultato nettamente positivo. La partita con Polisportiva Aquila trova da parte del Firenze un inizio brillante e risultato positivo ma appena Aquila pareggia 1 a 1 il tempo rimanente non è sufficiente a tentare di passare in vantaggio. Nei  gigliati biancorossi si percepisce un velo di delusione per il pareggio ottenuto in quanto la squadra non riesce a tirare fuori i propri potenziali e assimilare questo costa molto. Con Casale ASD, squadra che arriva da Milano, il Firenze prova a trovare quel ritmo di gioco che spesso li ha contraddistinti, ma evidentemente il ritmo non arriva e finisce in svantaggio. Mentre con Noceto Rugby finisce con un risultato positivo. Toscana Aeroporti si classifica seconda nel girone, bel piazzamento. Però i ragazzi sono del tutto consapevoli delle loro qualità non messe a frutto e accettarlo lì per lì non è così facile e immediato. La finale per quinto sesto posto si gioca con un derby col Florentia; anche in questa gara si ha la percezione che i ragazzi potevano oltrepassare il pareggio, ma talvolta alcune interpretazioni da prendere porta a favore o a sfavore, questo è lo sport come nella vita, la partita finisce oltre il Golden Meta sempre con pareggio quindi il Firenze Rugby 1931 si aggiudica un 5° posto insieme a Florentia.
Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 anche questa volta ce l’ha messa tutta, sicuramente è un gruppo in evoluzione e certamente con questo impegno, passione e cuore ha tutte le caratteristiche per giocare a Rugby e con il tempo realizzare molto di più.
ALABIM

 

Testo di Roberta Falcini - Foto di Bess Melendez

 

 
 
UNDER 10 - XV Torneo Città di Livorno
Livorno, campo Montano - domenica 29 aprile 2018 ore  9.00

 

A distanza di una sola settimana dal Trofeo Denti, l’Under 10 del Firenze rugby 1931 è chiamata ad un nuovo duro impegno, stavolta per partecipare alla XV edizione del Torneo Citta’ di Livorno.
Squadra unica, 12 gli atleti a disposizione dell’ educatrice Emma Hill che quest’oggi guida in campo i nostri ragazzi.
Torneo articolato su due gironi dove il rugby toscano è ben rappresentato (ci sono rappresentative di Arezzo, Firenze, Prato, Siena, San Vincenzo oltre ovviamente ai padroni di casa di Livorno) mentre le altre compagini arrivano per lo più dal centro nord Italia.
I gigliati devono affrontare nel girone eliminatorio: Livorno, Siena, Casale, Gispi, L’Aquila e Val d’Arda. Le gare sono tutte combattute e ben tre finiscono in parità ad evidenziare l’intensità e l’uguaglianza di sforzi spesi dai rugbisti. Sfortunato Falsettini che già dopo la prima gara deve lasciare i compagni affrontare le altre sfide senza il suo aiuto: una botta sopra al ginocchio lo costringe a fermarsi, niente di grave per fortuna solo uno stop forzato per la giornata.
Nella finale di consolazione non basta la voglia di vincere e i biancorossi devono cedere la piazza a Noceto: bravi comunque per determinazione e forza di volontà, la squadra ha giocato tutto il torneo a testa alta senza timore anche contro avversari più forti e ha messo la giusta grinta in campo fino all’ultima azione di gioco.
Ottima l’organizzazione, un’altra bella giornata all’insegna dello sport sano.
Alabim!

 

Testo di Maurizio Amadori -  Foto di Luca Benichi

 

 
 
UNDER 8 - XV Torneo Città di Livorno
Livorno, campo Montano - domenica 29 aprile 2018 ore  9.00

 

Domenica 29 aprile sotto un cielo velato l’Under 8 del Firenze rugby 1931 si presenta puntuale all’appuntamento presso il campo Montano per disputare il XV Torneo Città di Livorno.
17 le squadre per la nostra categoria, suddivise in 3 gironi. Quello del Firenze si presenta già sulla carta come un girone di livello, annoverando fra gli altri i padroni di casa del Livorno Rugby 1931 e il Reggio Rugby, che finiranno entrambi nei primi posti della classifica finale.
I biancorossi, agli ordini dell’educatrice Martina Meoli, partono a rilento nelle prime due partite (con Bellaria e Livorno), non riescono a imporre il gioco e faticano a contenere le incursioni avversarie. Per vedere il vero Firenze bisogna attendere la terza partita contro il Florentia Rugby, in cui finalmente i giovani atleti sfoderano la grinta e il buon gioco, guadagnando una meritata vittoria. La quarta partita contro il Reggio è a senso unico, la fisicità degli avversari e la loro compattezza in campo non permettono ai nostri che qualche cavalcata individuale verso la meta, che però non salva il risultato. L’ultima partita del girone si gioca con il Casale Rugby, avversario alla portata, tanto che il Firenze si porta subito in vantaggio di due mete, ma poi la stanchezza e il sole che picchia forte annebbiano le idee dei biancorossi che non riescono a portare a casa la vittoria.
È ormai oltre mezzogiorno e i piccoli pensano di fermarsi per la pausa pranzo, invece devono attendere in campo oltre 30 minuti prima di cominciare a giocare le finaline. Un po’ di riposo e qualche biscotto fanno bene ai piccoli guerrieri che tornano in campo pimpanti e vogliosi di concludere bene il torneo. Contro il Vasari Arezzo è tutta un’altra storia, placcaggi, passaggi e mete dimostrano che la squadra c’è e si merita un ottimo risultato. L’ultima partita è nuovamente contro i cugini del Florentia che questa volta rispondo colpo su colpo, finendo per pareggiare.
L’Under 8 deI Firenze rugby 1931 si posiziona così al 13° posto della classifica finale, con un po’ di amaro in bocca per le occasioni perse ma con la consapevolezza che per affermarsi in tornei come questi c’è ancora da lavorare.
Dopo un ottimo terzo tempo i biancorossi si spostano al gazebo, sistemato per l’occasione proprio a bordo campo, e infine a fare un “quarto tempo” sulla spiaggia, fra castelli di sabbia e un bel bagno per  inaugurare insieme la prossima stagione estiva.

 

Testo di Gaia Farulli - Foto di Claudio Sozio

Una generazione va, una generazione viene

Una generazione va, una generazione viene
ma la terra resta sempre la stessa.
Per ogni cosa c’è il suo momento, il suo tempo per ogni faccenda sotto il cielo.
C’è un tempo per demolire e un tempo per costruire,
un tempo per cercare e un tempo per perdere,
un tempo per stracciare e un tempo per cucire,
un tempo per tacere e un tempo per parlare.
Che vantaggio ha chi si dà da fare con fatica?

(dal libro dell’Ecclesiaste)

Chi fa parte della grande famiglia dei Ribolliti conosce la risposta a quest’ultima domanda: il senso del nostro affannarsi dietro un pallone ovale si trova in giornate come quella di ieri (21 Aprile 2018), in momenti in cui diventa importante non tanto vincere quanto buttare il cuore oltre l’ostacolo, momenti in cui anche il sole sembra essere dalla nostra parte come per Napoleone ad Austerlitz.
Di fronte ad una squadra coriacea, organizzata ed esperta, versione geneticamente modificata di quella affrontata all’andata (non dimentichiamo che i Pirati sono campioni in carica del CTO), gli anziani biancorossi hanno mostrato che anche se nella realtà non sempre Davide sconfigge Golia, a volte può sbarrargli la strada fino a farlo vacillare.
La sconfitta per 4 a 2 è di quelle che un tempo si definivano “con onore”: i complimenti di Walter e Luca (immensi dentro e fuori dal campo) , che ben altri palcoscenici hanno calcato, il sorriso rassegnato di Beppe anche di fronte all’ennesimo pallone scoppiato in mano, il riconoscimento degli avversari generano la sensazione che il cucchiaio di legno non sia ormai tristemente incastonato nel nostro destino.
Poi restano le scorribande sulla fascia di Martino, la cavalcata in meta di Riccardo (ringraziamo la nostra grande società per avercelo messo a disposizione), i placcaggi di Franz, l’importanza di sentirsi estremo del Nava, l’abnegazione da trincea sul Carso della linea di difesa, la ribollita del Magro…
Verranno i giorni della vittoria, per ora resta solo nei nostri cuori…ma il vero sconfitto è chi pensa che non ci sarà un domani, non chi l’affronta.
La rigenerazione dei Ribolliti 2.0 non è ancora del tutto compiuta, ma stiamo facendo un passo verso il futuro con un piede ben saldo nel nostro passato.
Per oggi, come recita la stele in ricordo della battaglia di El Alamein del 1942, solo una cosa resta da dire: mancò la fortuna, non il valore.

Alabim

Leonardo Piva

Serie C: superato il Golfo dei Poeti Rugby

Sesto successo, continua la caccia al primo posto

Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani – Domenica 22 aprile

Serie C2 fase 2, VII giornata

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 – Golfo dei Poeti 35 – 0 (5-0)

Marcatori: p.t. m Caneschi C. tr De Santis (7-0); m De Santis tr De Santis (14-0); s.t. m De Santis tr De Santis (21-0); m Pracchi tr De Santis (28-0); m Caneschi L. tr De Santis (35-0).

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: De Santis; Santoni M., Lombardi, Peri, Caneschi L.; Caneschi C., Benvenuti; Pracchi, (c), Vignoli, Duccini; Paggetti, Mercantelli; Goretti, ZuaZua , Pratesi.

A disposizione, utilizzati: Grisieti, Dellabartola, Sacchi, Calamandrei, Franchi, Poppi, Albonico.

All. Sposato, Cerchi

Golfo dei Poeti Rugby: Bizzarri, Stella, Baldini, Costa, Gussoni, Tabi, Gabrielli, Trivelli, Tonelli, Gelati, Hall, Baravetto, Maldini, Lobina, Patanè, Brozzo, Roccioletti, Galli, Conte, Baldini, Bonuccelli, Calvani.

All. Berthomier

Arb. Sig. Castagnoli

Calciatori: De Santis (Firenze Rugby 1931) 5/5

Note: giornata di sole, campo in ottime condizioni

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 inanella un nuovo successo. A farne le spese il Golfo dei Poeti, giovane realtà spezzina che è nata dalla fusione di altre  società liguri e toscane. Non tragga in inganno il punteggio, nettamente a favore dei fiorentini. I liguri si sono domostrati squadra di alto livello, con una buona preparazione fisica e atletica e con la ‘voglia’ giusta.

Nulla hanno potuto però davanti alla determinazione ed all’intensità messe in campo dai ragazzi di Cerchi e Sposato, trascinati dai placcaggi e dalla grinta  del capitano Pracchi.

Dopo un lungo assedio durato tutto il primo tempo e nel quale ha messo a segno due mete, Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 ha aumentato il ritmo per realizzare ancora tre segnature nella seconda frazione malgrado la tenace fase difensiva degli ospiti.

Mancano quattro giornate alla fine della seconda fase. I ragazzi di Cerchi e Sposato le dovranno affrontare con la giusta concentrazione a cominciare da domenica prossima quando, per la terza giornata di ritorno, affronteranno in trasferta il Bellaria Pontedera.

Gianni Savia – Ph. Donatella Bernini

SETTIMANA INTENSA: DALL’ULTIMA DI CAMPIONATO PER L’U16 REGIONALE, PASSANDO PER IL SUPERCHALLENGE, FINO AL 27° TORNEO DENTI

SETTIMANA INTENSA: DALL’ULTIMA DI CAMPIONATO PER L’U16 REGIONALE, PASSANDO PER IL SUPERCHALLENGE, FINO AL 27° TORNEO DENTI

UNDER 16 Regionale
Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani - Sabato 21 aprile
TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 vs Ftgi Ghibellini Rugby 21-19

 

Marcatori: Erolani, Tomescu (tr. Romei), Piccoli (tr. Bianchini), Lo Gaglio P (tr. Giannardi), Banchetti (tr. Romei), Piccoli (tr. Giannardi)

 

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Bianchini (Hill dal 10' s.t.), Gori, Lo Gaglio F. (Corsi dal 10' p.t.), Lo Gaglio P., Kibarian, Giannardi, Menicagli, Rahmouni, Piccoli, Brogi, Cecconi, Toscano (Cosci dal 10' s.t.), Davio, Martelli, Fabbrocino
All. Caneschi, Benaim

 

Ftgi Ghibellini Rugby: Taipi, Testi, Ercolani, Baldassano, Bechi, Romei, Motta, Mauriello, Banchetti, Tomesco, Fedolfi, Baroni, Del Seppia, Cincinelli, Ricci. A disp. Totti
All. Roselli

 

Arbitro Sig. Righini G.

 

La Regionale Under 16 chiude il campionato con una meritata e sofferta vittoria sul campo Lodigiani contro i Ghibellini Rugby.
Sotto il primo sole estivo della stagione, con temperatura che raggiunge i 30 gradi, la nostra squadra affronta i pari età della franchigia Vasari/Siena. L'inizio è subito in salita, già al 15' la squadra ospite si trova in vantaggio 12/0 grazie a due mete, delle quali solo una trasformata. Pronta la reazione del Firenze che in pochi minuti realizza e trasforma due mete portandosi così in vantaggio 14/12. Prima della fine del tempo però i Ghibellini trovano un'altra realizzazione, chiudendo il tempo sul 19/14.
Nella ripresa i nostri ragazzi tentano in tutti modi di sfondare la difesa avversaria ma senza alcun risultato, l'intensità aumenta man mano che il tempo trascorre e proprio all'ultima azione trovano la meritata meta con Piccoli, trasformata da Giannardi che fissa il punteggio finale sul 21/19.
Questa partita chiude un campionato tutto sommato positivo per la Under 16 Regionale, guidata in campo dai tecnici Caneschi e Benaim, hanno affrontato spesso squadre più attrezzate fisicamente (molti i 2002 presenti nelle squadre avversarie) ma sono usciti sempre dal campo a testa alta mostrando una buona tecnica individuale e di squadra.
C'è sicuramente ancora tanto da lavorare ma la strada sembra essere quella giusta per affrontare con buone aspettative il campionato di élite che li attende il prossimo anno.
In bocca al lupo ragazzi!

 

Testo di Stefano Giannardi - Foto di Enrico Bianchini

 

 
 
UNDER 14/1
Torneo San Marco VI tappa Patavium challenge
Padova, impianti Cus Padova - mercoledì 25 aprile ore 9.00

 

La formazione Under 14 del Firenze Rugby 1931 il 25 aprile ha partecipato a Padova alla 6° tappa del Torneo Superchallenge. Torneo che vede la partecipazione delle migliori formazioni Under 14 a livello nazionale.
Il Firenze 1931 nel girone iniziale delle eliminatorie ha affrontato il Settimo Rugby Torino ed il Monti Rovigo. La prima partita con il Torino ha visto un Firenze partire bene fin dall’inizio con la giusta aggressività e possesso di palla. Partita sostanzialmente mai in discussione finita 12-0 per il Firenze con mete di Chiodi che con un bel kick supera l’avversario e va in meta e di Maiorano. La partita con il Rovigo vede invece affrontarsi due squadre equilibrate, con il Firenze che preme più sulle linee centrali ed il Rovigo sempre alla ricerca di sfondare sulle fasce laterali. Ha la meglio il Rovigo che vince per 17-5 con mete in contropiede con delle belle corse sulle fasce. Per il Firenze segna per la bandiera Formigli dopo un’azione manovrata sulla fascia.
Nella semifinale successiva il Firenze incontra il Rugby Casale. Partita che si stava concludendo sul risultato di parità 7 – 7, con meta di Pallotti uscito palla in mano da una rack nei 22 avversari, quando un’azione del Casale porta un giocatore in meta ma che compie un evidente avanti. Nonostante le proteste dei Fiorentini e la piena ammissione di giocatori e allenatori del Casale l’arbitro decide di assegnare comunque la meta. Dispiace molto, soprattutto quando tutti riconoscono l’evidente svista arbitrale, ma così è e dobbiamo accettarla.
La finale per il 7°- 8° posto vede il derby tra Firenze Rugby 1931 e Florentia. Una partita senza risparmio di colpi che vede il Firenze pressare bene l’avversario. È Beccastrini che decide di sbloccare il risultato con una bella azione sulla fascia che lo porta a schiacciare in meta. Il Firenze non si ferma e subito dopo alla ripresa del gioco a centrocampo trova una bella meta con Pallotti che recupera la palla al volo ed in una delle sue tipiche azioni in solitario trova il buco giusto, resiste ai placcaggi e va a schiacciare in mezzo ai pali. Trasforma entrambe le mete Metti. Infine Formigli trova un’altra realizzazione con un bello scatto che lo porta a schiacciare in meta. Il Florentia tira fuori il proprio orgoglio e trova una meta che premia la voglia di non mollare dei ragazzi in viola. Finisce quindi 19-5 per il Firenze.
Alla fine scambio di saluti tra le due squadre con un Firenze che torna a casa con il bicchiere mezzo pieno e che ha visto i propri ragazzi uscire con molti acciacchi per i molti scontri in  campo ma sempre nel rispetto delle regole.

 

Testo di Luca Beccastrini -  Foto Simona Brandi
 

 

 
 
UNDER 14/2
Polisportiva Sieci vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Pontassieve FI - campo comunale Sieci sabato 21 aprile ore 16.00

 

Squadra rivisitata quella del Firenze 2 che trova il supporto di qualche inserimento dei fratelli maggiori per affrontare il  robusto team delle Sieci.
L'avvio di partita é a favore della formazione casalinga che va in meta già al secondo minuto, i fiorentini non si scompongono continuando a giocare ordinati decisi e convinti delle proprie possibilità, tanto che appena dopo 5 minuti Maiorano schiaccia tra i pali a seguito di una bella azione dai 3/4. Trasformando lui stesso riporta la partita in parità.
Gli atleti di casa spingono per riacciuffare il vantaggio appena perso, ma si imbattono nella difesa biancorossa e al 16° del primo tempo Elia Banducci trova lo spazio sulla fascia infilando la seconda meta troppo angolata per la trasformazione 7-12.
Appena ripartiti dal centro Pallotti raccoglie una palla sporca trasformandola in una vera occasione involandosi solitario a segnare la terza meta non trasformandola 7-17.
Allo scadere del primo tempo trova spazio l'incursione di Pupeschi che schiaccia molto angolato non favorendo la trasformazione, si va al riposo sul risultato di 7-22.
Il secondo tempo inizia sotto un cocente sole estivo, il terreno é un polverone che impedisce quasi la visuale, la compagine casalinga rientra convinta di ribaltare il risultato, ma si scontrano contro il Firenze  che é rientrato con la stessa convinzione e lucidità del primo tempo tanto che all'11° della ripresa riapre le marcature Formigli, trasformata da Maiorano 7-29. I ragazzi di casa hanno uno scatto di orgoglio segnando la loro seconda meta trasformata, ma l'andamento della partita non cambia: il Firenze riesce a segnare altre due mete e le Sieci un'altra. Si va al terzo tempo con il risultato di 21-43.
Bella prestazione convincente degli atleti allenati da Biancalani e De Marco.

 

Testo e foto di Alessandro Metti

 

 
UNDER 12/1 - XXVII Torneo Luciano Denti
Prato, campo di Coiano - domenica 22 aprile ore 9.30

 

La squadra del Firenze Rugby 1931 categoria Under 12 domenica 22 aprile si presenta a Prato alla 27°edizione del Torneo “Luciano Denti” e terza edizione del Torneo parallelo “Stefano Reali” dedicato ai più piccoli ed è la Società Gispi Prato ad organizzare l’evento. Tutta la categoria Under 12 gioca al Campo di Coiano mentre la 6/8/10 si ritrovano al Campo Chersoni a Iolo. Forse è il primo Torneo di alto livello a cui partecipa il Firenze in questa stagione ed i ragazzi ne sono più che consapevoli e entusiasti per questo evento. I gironi sono quattro ed i gigliati biancorosso sono nel Girone D insieme al Paese Junior, ASD Milano e Modena 1965. Le partite sono di 14 minuti e unico tempo. Accompagnati dall’allenatore Marco Magini.
Realizzato subito che il girone è  più difficile degli altri, con Modena 1965 entrano in campo alla prima partita con grande grinta e determinazione, ma non basta per aggiudicarsi la partita e finisce con un pareggio. Nella seconda partita con ASD Milano i fiorentini ce la mettono tutta ma un episodio svantaggioso nell’ultima azione favorisce gli avversari e la partita finisce con un 4 a 3 per Milano. La squadra ingoia il sapore amaro dell’episodio e prosegue la sua gara. Con il Paese è stata una  partita combattuta fino all’ultimo, forse con un po’ più di fortuna e convinzione in alcune occasioni avremmo potuto meritare di più, ma questo è lo sport si lotta, ci si crede, si esulta e si piange. Il Firenze Rugby 1931 arriva terzo nel girone. La semifinale e finale hanno un risultato positivo sia con CUS Padova e con Valdinievole. Sicuramente un’esperienza così non porta a casa il sapore dolce ed inebriante della vittoria e il suo sforzo per raggiungerla appagato, ma porta a casa in ognuno di questi ragazzi un sapore amaro, ancor più importante e utile per crescere bene e forgiarsi in tutta la loro individualità e soprattutto creare un vero spirito di squadra accrescendo sempre più la voglia di giocare a Rugby!
ALABIM

 

Testo di Roberta Falcini -  Foto di Bess Melendez

 

 

 

UNDER 12/2
Raggruppamento Arezzo - TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Arezzo, Campo Arrigucci - Sabato 21 aprile

 

Firenze Rugby 1931 Under 12 si presenta al raggruppamento del campo Arrigucci di Arezzo per la terza fase e 13’ giornata come da calendario del Comitato Toscano Rugby. I ragazzi principalmente anno 2007 sono accompagnati dal coach e educatore Giacomo Taiuti. Le squadre non sono esattamente come da calendario e troviamo Arezzo RFC mescolata a Molon Labe ( Lions Valdichiana e Vikings Chianciano) e Clanis Cortona ASD, squadra di recente formazione.
I gigliati biancorosso giocano quattro partite, di cui due volte con la stessa squadra, partite di due tempi a sette minuti a tempo per un totale di 56 minuti. I ragazzi sono decisi nella prima partita e vincono e sempre con i Clanis Cortona vanno bene anche nella seconda. Tutt’altra partita è l’incontro con Arezzo RFC e Molon Labe un gioco di livello più alto, la  prima partita gli atleti del Firenze non giocano come sanno fare, peccato, mentre nella seconda sì e tirano fuori tutta la grinta che gli appartiene quindi bravi!
Ancora una volta è giusto sottolineare il valore di questi incontri che per i ragazzi sono pretesto di divertimento e crescita sportiva importanti!
ALABIM.

 

Testo e foto di Roberta Falcini
 

 

 

 

UNDER 10 -XXVII Torneo Luciano Denti
Iolo PO, stadio Chersoni - domenica 22 aprile ore 9.30

 

Domenica 22 aprile allo Stadio Chersoni di Iolo va in scena il 27° Torneo Denti a cui partecipano le categorie U6/U8/U10/U12. In contemporanea scendono in campo anche le formazioni di U7 e U9 per il 3° Torneo Reali.
Una gran festa per il rugby giovanile che vede calcare il manto erboso a circa 1300 ragazzi arrivati da tutta Italia: a un evento di tale portata non poteva certo mancare la presenza del Firenze Rugby 1931 che schiera le sue squadre in tutte le categorie del Torneo Denti.
L’Under 10 biancorossa oggi porta 12 dei suoi giocatori per far fronte alle gare di giornata.
Alle 9.30 pronti via si parte con la prima delle tre gare del girone eliminatorio contro Roma Capitolina: partenza scoppiettante, le gambe girano bene da subito e tutto va per il verso giusto, vittoria meritata.
Sempre ostica la partita contro i rivali di sempre, padroni di casa, del GISPI Prato: la superiorità dei pratesi è evidente sia sotto il profilo fisico che del gioco, niente da fare, incassato il ko pronti per la terza e decisiva sfida.
E’ la volta dell’Amatori Milano: partono bene i gigliati che vanno subito in vantaggio ma poi la stanchezza inizia ad affiorare, un po’ per le energie fin qui spese, un po’ per il caldo, i fiorentini regalano metri ai milanesi che pareggiano e ribaltano il risultato in pochi minuti.
Peccato per il risultato, ma grande davvero l’impegno e la volontà di tutti.
C’è ancora spazio nelle finaline di consolazione per dimostrare il valore dei nostri ragazzi e infatti con Padova arriva una vittoria bella quanto voluta da tutti che culmina con una meta all’ultima azione di una partita equilibrata e ben giocata.
Buon ritmo anche nell’ultimo incontro di giornata contro l’altra squadra milanese presente alla manifestazione.
Meritata doccia e terzo tempo per un’Under 10 che può andar fiera dei progressi di gioco e della grinta dimostrata, un bravo al mister Guido che oggi ha dato i giusti consigli e la giusta motivazione ai ragazzi, e un grande in bocca al lupo al combattente Pietro che non si è fermato neanche di fronte ad una frattura al radio, ti aspettiamo presto in campo!

 

Testo di Maurizio Amadori - Foto di Tommaso Martinoli

 

 

 

UNDER 8 -  XXVII Torneo Luciano Denti
Iolo PO, stadio Chersoni - domenica 22 aprile ore 9.30

 

Fine settimana difficile per i piccoli dell’Under 8. Sul campo Chersoni di Iolo si svolgono il 27° Torneo Luciano Denti e il 3° Torneo Reali. L’appuntamento è di quelli da non perdere ma il livello si presenta da subito molto alto e le difficoltà non tardano ad arrivare. Quattro i gironi. Ai nostri, inseriti nel primo raggruppamento, toccano i padroni di casa del Gispi 1, gli Amatori Milano e gli emiliani del Formigine.
Il tempo è bello, il campo veloce e questo non aiuta i biancorossi che faticano notevolmente in tutte e tre le partite del girone. L’educatore, Leonardo Boscherini, cerca di sistemare la squadra e di farla girare al meglio, ma l’attenzione dei nostri funziona a corrente alternata e non sempre le buone disposizioni corrispondono ad altrettante giocate sul campo. Per fortuna, come spesso accade ai piccoli atleti dell’Under 8, con l’andare degli incontri qualcosa sembra migliorare nella manovra e, grazie anche ad alcuni spunti individuali, le ultime due partite che rimangono da giocare, contro Frascati e Gispi 2, risultano più equilibrate e divertenti.
Qualcosa da rivedere quindi ma tanto spirito di squadra, come sempre dentro e fuori dal campo. I bambini non perdono mai il loro sorriso e non c’è neppure il tempo di rilassarsi troppo perché archiviato questo torneo già si pensa a domenica prossima, quando i biancorossi saranno presenti al XV Torneo Città di Livorno!

 

Testo e foto di Tommaso Martinoli

 

 

 

UNDER 6 - XXVII Torneo Luciano Denti
Iolo PO, stadio Chersoni - domenica 22 aprile ore 9.30

 

In una splendida giornata dal clima decisamente estivo i nostri piccoli atleti alle 9.30 in punto sono schierati in campo per la loro prima partita contro il Gispi Prato 3.
I nostri nani partono subito determinati, decisi e combattivi tanto da stravincere questa partita; purtroppo nella seconda contro il Paese Junior probabilmente pagano lo sforzo della partita precedente, sono molto distratti e poco concentrati ed il risultato rispecchia il gioco; nella terza partita contro la Capitolina la musica cambia decisamente giocano molto bene, la partita è molto combattuta, i nostri piccoli atleti vogliono assolutamente vincerla e ci riescono grazie ad un meraviglioso gioco di squadra; l’ultima partita del girone contro gli Amatori Milano si conclude con un pareggio.
I nostri piccoli si sono qualificati per la fase successiva.
Dopo una breve pausa all’insegna del divertimento eccoli nuovamente schierati in campo per altre due partite. I piccoli rugbisti appaiono un po’ stanchi, anche a causa del caldo, ma il gioco di squadra riesce, si cercano, si chiamano, si passano la palla tanto da ben figurare anche in questa fase.
Stanchi ma divertiti si dirigono verso il terzo tempo ed anche in questo torneo a livello nazionale dove si sono confrontati con divertimento con molte squadre i nostri piccoli sono stati veramente BRAVI TUTTI!

 

Testo di Valentina Orlandi - Foto di Lara De Grazia

LOTTA E SACRIFICIO – Trasferte complicate per i giovani del Firenze Rugby 1931

LOTTA E SACRIFICIO - Trasferte complicate per i giovani del Firenze Rugby 1931

UNDER 16 Regionale
Chianciano Terme, Campo sportivo Castagnolo - domenica 15 aprile 2018 ore 11.00
Molon Labé vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 29-26

 

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Gargiani, Conti F., Gori (Giannardi dal 7' s.t.), Lo Gaglio P., Kibarian, Bianchini, Menicagli, Rahmouni (Younes dal 7' s.t.), Starda, Cecconi, Valtancoli, Brogi F., Pagni, Davio, Fabbrocino

 

Marcatori: Cecconi (tr. Bianchini), Kibarian (tr. Bianchini), Lo Gaglio F. (tr. Giannardi), Cecconi (nt)

 

Questo è rugby.
Finisce così, con una amichevolissima partita a calcio tra i nostri ragazzi della Under 16 Regionale e gli avversari del Molon Labé.
Incontro importante per i nostri che in caso di vittoria avrebbero potuto scalare la classifica del girone. La nostra squadra si presenta con una formazione rimaneggiata e soprattutto con solo due riserve. La partita è da subito molto equilibrata e combattuta, il risultato altalenante ma con un piccolo vantaggio per il Firenze 1931 grazie alla maggiore precisione nelle trasformazioni.
Verso la fine del primo tempo la svolta, prima un giallo e quindi un infortunio (forte contusione al ginocchio per Starda) costringono la squadra allenata da Gabriele Caneschi ad affrontare quasi tutto il secondo tempo in inferiorità numerica. Nonostante questo i nostri ragazzi riescono a rimanere in partita perdendo alla fine per soli tre punti. 29/26 in risultato finale.
Alta la tensione a fine partita ma dopo una doccia, un abbondante terzo tempo e due calci ad un pallone tondo tutto torna sereno.
Bravi ragazzi avete dato tutto anche questa volta, le vittorie arriveranno presto, magari già domenica prossima con i Ghibellini!

 

Testo e foto di Stefano Giannardi

 

 
 
UNDER 14/1
Torneo Farnese V tappa Superchallenge Colorno - Sorbolo
Sorbolo PR, centro sportivo Sorbolo - domenica 15 aprile ore 10.00

 

Una trasferta complicata quella della Under 14 a Colorno per la 5° tappa del Torneo Superchallenge, cominciata non bene con la rinuncia il giorno prima di Cortopassi per la conferma di una frattura ad un dito della mano.
I ragazzi iniziano il Torneo incontrando la squadra degli Amatori Milano che appaiono fin da subito molto motivati, al contrario dei ragazzi del Firenze. Arriva poi un’altra tegola a cambiare i piani della squadra con l’infortunio di Vannoni nei primi minuti della prima partita.
I ragazzi visti da fuori appaiono disorientati e commettono numerosi errori sia in difesa sia in attacco. I primi tre incontri del girone, che purtroppo come noto decidono pesantemente la classifica del finale, si concludono con 3 sconfitte rispettivamente per 7-0 con gli Amatori Milano, 15-0 con il Modena e 5-0 con il Varese. Spiace davvero perché il girone capitato al Firenze era un girone decisamente alla portata della nostra Under 14 vista giocare nei precedenti Superchallenge.
Prova ulteriore che nel rugby, al di là della presenza in campo di giocatori più o meno forti,  la convinzione e l’aggressività nel gioco sono condizione necessaria per giocare e la mancanza di questi aspetti risulta decisiva.
In semifinale i nostri ragazzi ritrovano il Cecina e finalmente il derby toscano riesce a riaccendere qualche fiammella di orgoglio. I ragazzi riescono a serrare le fila e ritrovare la voglia di giocare. È una partita equilibrata, a tratti avvincente, che nonostante la meta di Pallotti vede il Firenze sotto 7-5 all’ultimo minuto di gioco. I ragazzi del Firenze, a loro il giusto merito, trovano con Pianigiani la meta a tempo scaduto, fissando così il risultato finale sul 10-5 (meta non trasformata).
Nella partita finale per il 13°-14° posto i ragazzi affrontano il Rho senza alcuni giocatori chiave e con molti giocatori in campo con diversi acciacchi. È in questa partita che i ragazzi del Firenze, viste la condizione fisica in cui hanno affrontato la partita, si prendono i complimenti degli allenatori, giocando con intensità e mettendoci tutto quello che era rimasto loro.
Il Firenze 1931 vince quindi l’incontro con il Rho 14-5 con mete di Pallotti e Maiorano, aggiudicandosi il 13° posto – numero azzeccato viste le vicissitudini del Torneo.
Piazzamento non lusinghiero in generale ma che ha fornito nuovi insegnamenti ai ragazzi che portano con loro nuova esperienza e la comprensione del fatto che, anche quando tutto va storto, è necessario dare il massimo e forse qualcosa di più.
Se ne faranno tesoro per il futuro, sarà loro molto utile.

 

Testo di Luca Beccastrini -  Foto Simona Chiostrini

 

UNDER 14/2
Scandicci FI, campo sportivo Vingone - sabato 14 aprile ore 17.00
TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 vs Florentia

 

Brutta giornata per l’Under 14/2 del  Firenze 1931 che incontra il Florentia sul campo amico del Vingone. Fin dall'inizio si capisce che il Florentia schiera la formazione d'attacco, i biancorossi soffrono da subito le percussioni e le ripartenze degli ospiti, tanto che il punteggio cambia subito al 5° del primo tempo quando il Florentia infila la prima di una lunga serie di mete, interrotte da una bella meta di Olmo Fantini, trasformata da Metti, a metà primo tempo che fa bene al morale, ma l'andamento della partita non cambia. Purtroppo verso la fine del secondo tempo viene annullata una meta buona su un’incursione di Metti sulla fascia che comunque non avrebbe cambiato il risultato ampiamente positivo per il Florentia che si conferma bestia nera per il Firenze Under 14/2.

 

Testo di Alessandro Metti
 

 

 
 
UNDER 10 - Raggruppamento Gispi - TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Prato, campo sportivo Coiano - sabato 14 aprile ore 15.30

 

Dopo quasi un mese di inattività l’Under 10 torna finalmente a calcare i campi di gioco.
Teatro delle sfide di questa diciassettesima giornata del calendario regionale toscano, è l’impianto di Coiano del GISPI Prato.
Oltre al Firenze 1931 e ai padroni di casa, partecipano al concentramento anche le società rugbistiche di Iolo, Sesto e I Puma Bisenzio.
3 i campi allestiti con la consueta modalità del girone all’italiana.
Sarà per il caldo sole primaverile, sarà per via della pausa troppo lunga ma i ragazzi oggi sembrano avere una marcia in più e fin dal primo incontro si fanno trovare pronti all’azione.
C’è concentrazione, c’è  affiatamento, c’è voglia di fare; i frutti dell’allenamento e del tempo che consolida i legami di squadra si vedono fin dalle prime azioni di gioco e nella grinta messa in campo.
Nonostante nelle prime due gare i biancorossi raccolgano solo un pareggio e  una sconfitta di misura, gli incontri sono tutti giocati con intensità e ad armi pari e le partite successive sono un crescendo di gioco e risultati fino alle vittorie contro Sesto e GISPI.
Al termine degli incontri tanti abbracci e tanti sorrisi sottolineano la soddisfazione di tutti: atleti, educatore e genitori a seguito.
La solita ottima organizzazione dei padroni di casa ed un bel terzo tempo chiudono un’altra bella giornata di gare e di crescita per i nostri ragazzi che ancora una volta possono tornare a casa soddisfatti e orgogliosi del loro operato.

 

Testo di Maurizio Amadori - Foto di Marzio Tomasini

 

 
UNDER 8 - Raggruppamento Florentia - TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 -
Firenze, campo Marco Polo - sabato 14 aprile ore 15.30

 

Un sole tanto bello quanto insolito per il periodo ci accoglie al campo dei cugini del Florentia Rugby per un concentramento che si preannuncia agguerrito e impegnativo, anche per il numero di partecipanti.
Oltre ai nostri ragazzi sono presenti due squadre dei padroni di casa, due del Gispi Prato e due delle Sieci-Mugello.
I nostri piccoli rugbisti dimostrano una gran voglia di lottare e sacrificarsi nel più classico dei motti, tutti per uno uno per tutti, vincendo le  partite con le due squadre del Florentia e le due contro le rappresentative Sieci-Mugello, mostrando una bella amalgama con insolite azioni alla mano e addirittura un paio di mete portando la palla a segno con mischie caparbie.
Infine le due sconfitte con le compagini del Gispi nelle quali abbiamo dovuto confrontarci con un gap fisico che non ha comunque scoraggiato i nostri ragazzi, che hanno fatto onore al mantra rugbistico per definizione: SOSTENERE-AVANZARE.
Per finire il meritato terzo tempo all'aperto tutti insieme per godere ancora della bella giornata di sole.

 

Testo di Manfredi Tozzi- Foto di Claudio Sozio