Categoria: CADETTI

Serie B: i Cadetti cedono con il Bologna 1928

Firenze, 16 marzo 2016 –  Campionato Nazionale di Serie B – Poule Salvezza 1 4ª giornata

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 Cadetti – Bologna R. 1921 3 – 31 

Marcatori. 1° tempo: 12 cp Marucelli (F), 25 mt Soavi tr Bottone (B), 28 mt Signora tr Bottone (B), 36 mt Sandri tr Bottone (B). 2° tempo: 9 mt Ferretti tr Bottone (B), 39 cp Bottone (B).

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 Cadetti: Marucelli, Delle Piane, Semoli, Dragoni, Magrini, Elegi, Ben Taleb, Bianchini, Vignoli, Formichi, Poppi, Manigrasso, Meroni, Piccioli

A disposizione: Ambrosio, Kapaj, Petrangeli, Burattin, Serantoni, Comizzoli, Santoni

All.: Cerchi, Morace.

Rugby Bologna 1928. Soavi (32 st Valzano), Bandieri, Piazza, Neri (38 pt Crescenzo), Signora, Bottone, Scorzoni (10 st Argnani), Ferretti, Mhadhbi, Macchione F (32 st Magallanes), Rufail, Castagneti, Mannucci (10 st Macchione E.), Sangiorgi (26 st Chiavarini), Sandri (26 st Barbolini).

Partita bella ma sfortunata per i Cadetti di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931. Davanti al Bologna 1928, reduce da due vittorie consecutive, i ragazzi di Cerchi e Morace partono subito in pressing, per nulla intimoriti dal blasone dell’avversaria. Sono lunghi minuti di assedio, con i bolognesi costretti nei propri 22, nei quali i fiorentini non riescono a metter punti in cascina, se non un piazzato di Marucelli che sblocca il risultato. I padroni di casa proseguono attaccando fino a quando un cartellino giallo li riduce temporaneamente in 14. Ne approfittano i bolognesi, che riescono a segnare due volte nel giro di tre minuti, lasciando nello scoramento i biancorossi che non riescono a riorganizzarsi e anzi subiscono una nuova segnatura.

A complicare tutto ci si mettono anche gli infortuni, ben tre. Quello a Bianchini in particolare anche se fortunatamente non ha comportato conseguenze più gravi, lo costringerà ad un lungo periodo di stop. A lui vanno i più sentiti auguri di completo recupero da parte di tutti gli appassionati biancorossi. In questo quadro così complicato, i ragazzi subentrati dalla panchina mettono via via ordine: il match è sfuggito ma la squadra ritrova un’attitudine aggressiva che la porta a concludere in attacco con un piglio che lascia ben sperare per il prossimo, importante incontro in trasferta a Piombino, che appaia i biancorossi all’ultimo posto.

Le dichiarazioni del coach biancorosso Andrea Cerchi, raccolte da Jacopo Gramigni:

Siamo con Andrea Cerchi, tecnico dei Cadetti oggi usciti sconfitti nel match con il Bologna 1928, squadra che ha saputo mettere in evidenza i propri punti di forza, come il dinamismo dove Firenze, forse, non è riuscito a contrastare.

Abbiamo incontrato una buona squadra. Il confronto è stato in equilibrio fino al 20’, quando abbiamo ricevuto un cartellino giallo che ci ha fatto subire due mete. Bologna, una buona squadra ben messa in campo, con degli avanti potenti e dei tre quarti veloci, tutti prestanti fisicamente. Siamo riusciti a fare una buona partita, purtroppo senza riuscire a concludere nei primi 20 minuti anche se abbiamo avuto buone occasioni. E’ stata una partita dura, che ci è costata diversi infortuni che speriamo non siano penalizzanti per il prosieguo del campionato. Si sono fatti male Bianchini, Formichi e Marucelli, speriamo di non risentirne. Abbiamo avuto un periodo di black out tra la fine del primo tempo e la metà del secondo, dopo aver subito le due mete avevamo perso il senso della partita ma l’aspetto positivo è che siamo riusciti a riorganizzarci. Tanto merito di questo lo hanno i ragazzi che sono subentrati, che hanno riportato vitalità e che ci hanno fatto tornare ad attaccare di nuovo. Per me non è stata una brutta partita, loro erano forti e lo sapevamo. Del resto avevano dato 35 punti al Florentia e 75 all’Union Tirreno. Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile. Possiamo recriminare di non aver segnato all’inizio.

A volte sono episodi che spostano gli equilibri da una parte o dall’altra: ora occorre superare velocemente questa partita a pensare alla prossima con l’Union Tirreno. Mancano punti all’appello.

Domenica scorsa abbiamo vinto dopo la sconfitta con Modena. Speriamo di ripeterci con Piombino, che è un’avversaria diretta come lo era il Florentia. Se vinciamo lì, diventa più facile ripeterci in casa. Sicuramente la squadra sta crescendo, a me piace. Oggi avevamo davanti avversari di livello.

Cos’hai detto ai ragazzi nello spogliatoio?

Che mi è piaciuto l’atteggiamento mostrato in campo verso la fine della partita, non esser stati dimessi ed anzi aver finito in attacco, aggredendoli negli ultimi minuti. Con questo atteggiamento, adesso dobbiamo armarci ed andare alla prossima partita.

Gli altri incontri: 

Reno Bologna vs Florentia Rugby 15 – 13 (4-1)

Modena vs Union Rugby Tirreno 41 – 5 (5-0)

Classifica: Bologna 1928 (15), Reno Bologna, Modena (14), Florentia Rugby (7), Union Rugby Tirreno, Firenze Rugby 1931 (5).

Ph.: Donatella Bernini

Cadetti 2: missione compiuta!

Con l’UR Montelupo EMPOLI tornano il bel gioco e la vittoria. Encomiabile la disciplina in campo.

Firenze, 16 marzo 2016 –  Campionato di Serie C – Girone Toscana 1 – Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 Cadetti 2 – UR Montelupo Empoli 45 – 10 (18-0)

Attesi a riscattare la pessima prova data a Cortona nell’ultima partita giocata, i ragazzi della Deux de Deus non si sono tirati indietro. Contro l’UR Montelupo Empoli, Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 Cadetti 2, che giocava nel turno tardo pomeridiano dopo i compagni della B e davanti ad un folto pubblico, non ha fallito. Entrati in campo concentrati, e guidati da Capitan Goretti a causa della lunga squalifica di Luzzi, i biancorossi hanno subito messo pressione agli avversari ed hanno realizzato tre mete nel primo tempo (con Mannucci, Cortellini e Mercantelli) per un parziale 18 a 0.

Un calo di concentrazione di Firenze ha permesso al Montelupo Empoli di realizzare due mete per rientrare in partita. Sul 18 -10 però, i ragazzi di Sposato e Stefanini hanno ripreso il campo ed hanno messo in evidenza il loro maggiore livello tecnico realizzando altre 3 splendide mete in soli 20 minuti. (Maionchi, Mannucci e De Santis).

Tutto apparentemente facile anche se, ancora una volta, è emerso che in questo campionato non sono ammesse distrazioni e che tutte le squadre giocano fino alla fine.

Una nota di merito al trequarti veterano Gabrio Maionchi votato Man of the Match ex aequo con Hermes Pracchi, giovane promettente schierato terza linea, a conferma di un ambiente, quello della Deus de Deux, dove regna una positiva commistione tra giovani e anziani e tra i reparti di mischia e trequarti.

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 Cadetti 2: Mannini, Mannucci, Santoni P. (20’ st Lombardi), Maionchi, Antonini (30’ st Caneschi L.), Caneschi C. (1’ st De Santis), Orazi, McMahon (6’ Paggetti), Lascialfari, Pracchi (20’ st Mac Leod), Mercantelli, Massimo, Goretti (c), Ciccarese (10’ st Sacchi), Cortellini (1’ st Sabbatini).

All.: Gomez, Stefanini

Mete Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 Cadetti 2: Mannucci, Cortellini, Mercantelli, Maionchi, Mannucci, De Santis.

Trasformazioni: Mannini (4/6)

Cartellini: NESSUNO

Piesse – enneenne – Ph.: Donatella Bernini

Serie B: il derby va ancora ai Cadetti

Firenze, 10 marzo 2016 –  Campionato di Serie B, Pool Salvezza 1, terza giornata: Florentia Rugby – Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: 7 – 12  (pt 7-12).

Marcatori: 5’ m. Manigrasso, tr. Petrangeli 0 – 7, 25’ m. Florentia, tr. 7 – 7, 35’ m. Delle Piane 7 – 12.

Punti in classifica: Florentia Rugby 1 – Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 4

Florentia Rugby: Nenciarini, Fasano, Messini, Bianciardi, Stefanini, Valente (c), Bernacchioni, Cannone, Baggiani, Faleri, Rossi, Catta, Lunardi, Mattei, Caprio.

A disposizione: Mohamed, Vicedini, Guidotti, Goretti, Borgianni, Giraldi, Bini.

All.: Ghelardi

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 Cadetti: Petrangeli, Delle Piane, Favilli, Semoli, Dragoni, Magrini, Elegi, Ben Taleb, Bianchini, Vignoli, Formichi, Massimo, Manigrasso, Meroni, Piccioli.

A disposizione: Ambrosio, Kapaj, Burattin, Serantoni, Marucelli, Comizzoli, Santoni

All.: Cerchi, Morace.

Gli altri incontri:

Modena 1965 R. – Reno R. 26 – 35

Bologna 1928 – Union Tirreno: 72 – 5

La Classifica:

Bologna 1928 10

Reno R. 10

Modena 1965 9

Florentia 6

Firenze 1931 5

Union Tirreno 5

I Cadetti vincono un match durissimo sotto molti punti di vista: quello ambientale, per il nubifragio che domenica si è abbattuto su Firenze ha messo a dura prova il campo del Florentia ed i giocatori; quello emozionale, per i contenuti che i derby portano sempre con sé; ultimo, ma non meno importante, quello mentale, per la necessità di fare punti e di trovare una posizione in classifica più tranquilla.

Le due squadre sentono molto il match e i ragazzi di Cerchi e Morace, come già negli ultimi incontri, partono subito a testa bassa. La grande pressione questa volta viene premiata: dopo 5 minuti è Manigrasso a sfondare la linea difensiva dei padroni di casa. La trasformazione di Petrangeli porta il risultato su un incoraggiante 0 a 7. La reazione del Florentia non si fa attendere. Prima un calcio non centra i pali poi, poco oltre il 20’, una meta trasformata porta i padroni di casa a raggiungere la parità. I biancorossi però sono davvero motivati e nel volgere di pochi minuti, con un’azione alla mano che coinvolge molti giocatori, riescono nuovamente a trovare la meta con Delle Piane. La trasformazione è difficile, sia per la posizione che per le condizioni meteo, e non riesce. Il primo tempo si chiude con Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 in vantaggio per 7 a 12.

Il secondo tempo, su un campo via via peggiorato per la pioggia torrenziale, offre pochi spunti dal punto di vista del gioco. Va comunque sottolineata la grande attenzione che i biancorossi mettono nella difesa, che riesce sempre a gestire le situazioni senza correre rischi.

Questa vittoria, voluta fortemente, riequilibra la classifica. Tutte le squadre sono ora racchiuse in cinque punti. Domenica prossima, al Ruffino Stadium Mario Lodigiani, i Cadetti, rinfrancati da questo importante successo, il terzo in questa stagione sui cugini del Florentia, affronteranno il Bologna 1928 che guida la classifica.

Ph.: Donatella Bernini

Derby con la Florentia Viola per i Cadetti di Cerchi e Morace

Firenze, 5 marzo 2016 – E’ derby! Nel quadro dei playout della serie B, la Deuxieme di Cerchi e Morace riprende la sua lotta. A dar man forte alla squadra biancorossa l’ala Semoli ed il mediano di mischia Elegi si sono aggregati alla rosa provenienti da I Medicei. L’obiettivo è di iniziare a far punti prima possibile e domenica alle 14.30 al Marco Polo di San Bartolo nel derby cittadino contro la Florentia è la prima, non facile, occasione che si ha a disposizione.

Turno di riposo per la serie C e la Femminile a 7 in Coppa Italia

Jacopo Gramigni – Gianni Savia

Cadetti: mancano solo i quattro punti.

Malgrado la sconfitta, buona prova dei biancorossi

Firenze, 24 febbraio 2016 –  CAMPIONATO NAZIONALE DI SERIE B – POULE RETROCESSIONE 1

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 – Modena Rugby 1965: 12 – 23 (pt 5 – 3)

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Marucelli, Delle Piane, Petrangeli, Lo Valvo (1’ st Favilli), Dragoni, Magrini, Comizzoli, Ben Taleb (18’ st Formichi), Vignoli, Bianchini, Guariento (29’ st Santi), Ciampa (29’ st Kapaj), Manigrasso, Meroni, Piccioli (18’ st Ambrosio).

A disposizione: Santoni P., Santoni M..

All.: Cerchi, Morace.

Modena Rugby 1965: Lanzoni; Esposito, Orlandi, Uguzzoni, Martines; Catellani, Rovina; Venturelli M., Venturelli L., Pincelli; Maccaferri (20’ st Cojocari), Stachezzini; Faraone, Gibellini, Rizzi M. (26’ st Salici).

A disposizione: Vaccari, Ridolfi, Furghieri, Marzougui, Pedrazzi.

All.: Ogier, Rovina.

Arbitro: sig. Boraso

Marcatori: 40’ m. Vignoli (Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931), nt. (5 – 0), 43’ pt cp. Esposito (Modena Rugby 1965) (5 – 3); 12’ st cp. Esposito (Modena Rugby 1965) (5 – 6), 22’ st m Martines (Modena Rugby 1965) (5 – 11), 31’ st m Ambrosio (Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931), tr. Petrangeli (12 – 11), 38’ st m Salici (Modena Rugby 1965), tr Esposito (12 – 18), 43’ st m Lanzoni (Modena Rugby 1965), nt (12 – 23).

Cartellini: 17’ st cg Favilli (Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931)

Note: Nuvoloso, temperatura mite, campo in ottime condizioni, 200 spettatori.

Punti attribuiti: Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 0 – Modena Rugby 1965 4

La fotografia a fine match ė impietosa. Modena festeggia e Firenze soffre ma, se il match fosse terminato cinque minuti prima, la situazione sarebbe stata diametralmente opposta e nessuno avrebbe potuto porre obiezioni.

Nella seconda giornata della Poule Retrocessione 1 i Cadetti di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 hanno affrontato il Modena Rugby 1965, squadra che si ė rivelata dotata di una solida mischia è una buona organizzazione del gioco. Dopo una gara combattuta, il match si è risolto a favore degli ospiti.

Firenze parte a testa bassa, aggredendo i modenesi su ogni punto d’incontro. L’irruenza porta talvolta ad andare oltre e l’arbitro ravvisa qualche situazione oltre il limite dei padroni di casa. Fiorentini che comunque non risparmiano energie, alla ricerca del risultato utile. Dopo essere stati vicini in un paio di occasioni alla meta, i biancorossi passano a condurre quasi allo scadere del primo tempo con Vignoli. La meta non viene trasformata. Manca proprio una manciata di secondi quando l’arbitro, sig. Boraso, concede agli ospiti un piazzato per fuorigioco. Esposito trova i pali ed il tempo si chiude sul 5 a 3 per il padroni di casa.

Giusto il tempo di cambiare campo che si riparte con i fiorentini sempre alla ricerca della vittoria e Modena che si difende con ordine. Il Firenze 1931 pecca un po’ di indisciplina ed Esposito piazza ancora per gli ospiti, che vanno anche a segno con Martines per il 5 a 11. Firenze sembra in sofferenza, la situazione ė resa più complicata da un cartellino giallo e da qualche infortunio, tanto che Cerchi e Morace danno fondo alle sostituzioni. Sembra incredibile, il pacchetto di mischia di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 vede in campo 5 prime linee, che comunque non si perdono d’animo ed assolvono ai loro compiti con grande impegno. Riacquisita la parità numerica i biancorossi sono bravi ad insistere ed arriva la meta di Ambrosio che, con la trasformazione di Petrangeli, porta il Firenze Rugby 1931 in vantaggio. Siamo oltre il trentesimo, la fine dell’incontro e la vittoria sembrano ad un passo ma il Modena non molla, anzi riesce ad un niente dal fischio finale a segnare con Salici. Esposito aggiunge la trasformazione. La segnatura pesante degli ospiti ha l’effetto di un colpo di mazza sui già provatissimi biancorossi che si lasciano sorprendere ancora a tempo scaduto.

Molto rammarico tra i fiorentini ma anche la consapevolezza dei progressi che il lavoro infrasettimanale porta con sé.

Il campionato si ferma nuovamente per il 6 Nazioni. La pausa permetterà di recuperare gli infortunati e di preparare al meglio l’incontro con il Florentia del 6 marzo prossimo.

Il commento del coach biancorosso Andrea Cerchi, raccolto da Jacopo Gramigni:

-Una partita iniziata bene ma proseguita male: qualche errore, un po’ di disattenzione sul fuorigioco sui punti d’incontro, che l’arbitro ha puntualmente punito.

Abbiamo fatto errori sul punto di incontro ma è anche merito loro. Una squadra molto grossa, che noi abbiamo attaccato all’inizio con aggressività, e l’aggressività ti porta talvolta a giocare anche sul filo del fuorigioco. Mi è piaciuto molto l’atteggiamento in campo della mia squadra. Avevamo chiesto una reazione dopo la sconfitta di domenica. I ragazzi mi sono piaciuti, sia per l’atteggiamento che per il gioco. Abbiamo segnato due belle mete, nelle quali la palla è stata toccata dall’ottanta per cento della squadra. L’unico rammarico che ho è che anche oggi, come altre volte, a tre minuti dalla fine stavamo vincendo e in tre minuti abbiamo preso dodici punti. Sono tanti. Abbiamo perso non solo il punto di bonus ma anche la partita che era la cosa fondamentale. Oltretutto abbiamo avuto anche molti infortuni. E’ uscito Ciampa, sono usciti Judo, Najib ma nonostante questo siamo riusciti a rimanere in partita fino alla fine. Ci siamo ritrovati con una mischia in campo fatta quasi solo da piloni. In touch saltava Formichi. Si sono comportati tutti bene e di questo sono molto contento. Sicuramente la partita di oggi può essere un punto di partenza su cui lavorare.

-Dobbiamo cercare di dare più continuità nella gestione del gioco quando siamo in vantaggio.

Sì, questo è il nostro rammarico maggiore. Se fossimo riusciti ad applicare questo criterio, avremmo vinto le ultime cinque – sei partite… Sicuramente lavoreremo su questo. La prossima partita è importante e viene dopo una settimana di sosta, per fortuna, per recuperare gli infortunati. Affronteremo il Florentia, per noi una partita importante. Guardando gli altri risultati, si vede che soltanto il Modena è più avanti, a otto punti. Gli altri sono tutti appaiati. Avremmo potuto anche noi avere almeno un punto in più. Su questo lavoreremo.

Gli altri incontri: Bologna 1928 – Florentia: 35 – 3 (5 – 0)

Reno Bologna – UR Tirreno: 19 – 21 (1 – 4)

La classifica:

Modena Rugby 1965 8

Florentia  5

Reno Bologna 5

UR Tirreno 5

Bologna 1928 5

Firenze Rugby 1931 1

Ph.: Sara Bonfiglioli

Riprendono i campionati. Domani in campo Serie B e C.

Impegno casalingo per i ragazzi di Cerchi e Morace. La Deux de Deus in trasferta con il Sieci.

Riprende il campionato di Serie B, poule retrocessione, con una partita molto impegnativa per la compagine di Cerchi e Morace. Domani alle 14.30 al Ruffino Stadium Mario Lodigiani il XV gigliato del Firenze Rugby 1931 attende il Modena Rugby. Partita in casa e occasione importante per avanzare in modo positivo in un girone difficile come questo.

Serie C: sempre sugli scudi i biancorossi di Sposato, saranno impegnati domani alle 14.30 in trasferta contro la Polisportiva Le Sieci a dare continuità a gioco e determinazione in una partita da non sottovalutare.

Ma incombe anche l’importantissimo match del 6 Nazioni U20: per la sfida alla Scozia in programma venerdì 26, il tecnico Alessandro Troncon ha convocato Niccolò Broglia, il forte giocatore del Firenze Rugby 1931 in forza all’Accademia Nazionale Ivan Francescato. In bocca al lupo!

Jacopo Gramigni – Gianni Savia 

Cadetti: da Bologna con un punto

Sconfitta di misura nella prima giornata dei playout

Firenze, 4 febbraio 2016 – CAMPIONATO NAZIONALE DI SERIE B – POULE RETROCESSIONE 1

Reno Bologna – Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931  12-10 (pt 5 – 7)

Marcatori: pt 4’m Murgulet, 16’m Viviani tr Pietrangeli; st 25’cp Pietrangeli, 29’ m Vagheggini tr Kharytonyk.

Arbitro: Sig. Gargiulo di Napoli.

 

RENO BOLOGNA: Zambrella; Tassinari, Savoia, Laperuta, Gargan; Cavedale, Furetti; Scafidi, Ruggeri, Calabrò; Pesci, Faggioli; Vito, Frezzati, Murgulet;

A disposizione: Corsini, Datti, Domenichini, Zanardi, Asta, Vagheggini, Kharytonyk.

All. Fava e Venturi

TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931: Marucelli, Viviani, Nofri, Pietrangeli, M. Santoni, Lo Valvo, Comizzoli, Ben Taleb, Vignoli, Bianchini, Ciampa, Guariento, Manigrasso, Meroni, Piccioli;

A disposizione: Delle Piane, P. Santoni, Nidiaci, Cini, Santi, Ambrosio, Serantoni.

All. Cerchi e Morace.

La Poule Retrocessione di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 inizia a Bologna, dove i Cadetti di Cerchi e Morace ottengono un buon punto in classifica al termine di una partita non bella e molto nervosa, in cui le squadre sentono in pieno l’importanza di iniziare bene.

Dopo la sfuriata e l’iniziale vantaggio dei padroni di casa, il Firenze Rugby 1931 sale di ritmo cercando di sfruttare la sua capacità produrre gioco. Si gioca molto spesso nel campo bolognese, con diverse incursioni pericolose dei fiorentini che mettono alle corde la difesa ma che non si traducono in punti proprio per il troppo nervosismo. La pressione biancorossa costringe però all’errore la Reno. Da un pallone recuperato Viviani va a segnare. Petrangeli traforma e Firenze, malgrado un cartellino giallo, chiude avanti la prima parte.

Il secondo tempo vede ancora Firenze incrementare il vantaggio con un piazzato di Petrangeli. I padroni di casa aumentano i loro sforzi alla ricerca di un risultato favorevole e a 10 dal termine trovano quella meta che, con la trasformazione, li porta a condurre. L’assalto finale del Firenze Rugby 1931 viene contenuto con esperienza dai bolognesi che portano così a casa la vittoria.

Jacopo Gramigni ha raccolto le dichiarazioni di Riccardo Morace, tecnico dei Cadetti di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: abbiamo iniziato questa Poule Retrocessione del campionato di B, campionato molto difficile e da affrontare con contromisure adatte a quelli che di fatto sono degli scontri diretti. Domenica scorsa abbiamo visto che una squadra che sembrava alla nostra portata ci ha messo in difficoltà.

– Noi siamo andati con la volontà di partire con il piede giusto, volevamo a tutti i costi questa vittoria ed avevamo preparato il match per questo. Purtroppo abbiamo pagato troppa indisciplina. Almeno quattro volte siamo stati nei loro 22, addirittura nei 5 metri e per falli di reazione, stupidate!, ci hanno girato il calcio e lì si è compromessa la partita… Perché se vai a segnare punti, mete, piazzati, anche tre punti per volta, il discorso cambia. Oltretutto nel finale eravamo anche riusciti ad andare in vantaggio e ancora una volta per indisciplina e anche per poca malizia… Una volta acquisito il risultato devi giocare in una certa maniera. Ci è mancato questo. Abbiamo preso un punto, meno male, cosa che non avevamo mai fatto nella prima fase. Partiamo da questo e lavoriamo per fare meglio.

Del resto abbiamo mancato la Poule Promozione proprio per un punto. Quali sono gli aspetti positivi della prima fase da mantenere e quali quelli negativi?

– Le prestazioni positive. In casa abbiamo avuto due prestazioni davvero positive. Purtroppo, in casa, abbiamo avuto anche una prestazione cattiva, quella con Livorno che ci ha condannato. Una partita alla nostra portata, in cui eravamo superiori, ma dalla superiorità che si vedeva in campo sono emerse varie problematiche che ci hanno fatto perdere… Anche l’avversario diretto non credeva al risultato! Lì abbiamo compromesso il girone di andata. Peccato perché si poteva lavorare in maniera diversa…

In questa Poule probabilmente saranno tutte partite molto difficili in cui il fattore campo sarà importante. La prossima partita è con Modena, in casa: sarà fondamentale fare bene.

– Modena è una squadra che abbiamo già incontrato in amichevole di precampionato. Ha una rosa di giocatori già esperti di B con alcuni che vantano presenze in A. Loro hanno quella malizia che a noi manca ma, in casa, faremo bene!

Il campionato entra nella pausa per il 6 Nazioni. Si riprenderà il 21 febbraio al Ruffino Stadium Mario Lodigiani, quando Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 affronterà il Modena.

enneenne – Ph.: Donatella Bernini

Cadetti: con la trasferta di Bologna iniziano i playout

Nell’ultima giornata della prima fase, l’Union Tirreno respinge l’assalto della Deuxieme

Firenze, 30 gennaio 2016 – 

Campionato Nazionale di Serie B – Girone 2, Poule 2 – 10ª giornata

UNION TIRRENO – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 15-14 (pt 0-0)

Union Tirreno: Daddi, Pisani, Ghini, Campisi, Catinelli, Volpi, Danzi, Catta, Puliti, Pallotta, Paris, Vivarelli, Di Iorio, Dellorusso, Satta, Mannocci.

A disposizione: Cilembrini, Leggieri, Dominici, Pizzi, Patrone, Ferretti.

All.: Bezzini, Bertelli.

Toscana Aeroporti Firenze 1931: Marucelli, Viviani, Favilli, Petrangeli, Dragoni, Rios, Difrancescantonio, Ben Taleb, Vignoli, Bianchini, Ciampa, Guariento, Meroni, Leoni, Piccioli.

A disposizione: Manigrasso, Ambrosio, Formichi, Serantoni, Comizzoli, Santoni, Nofri.

All. Cerchi, Morace.

Marcatori Firenze 1931: Ciampa, tr. Petrangeli; meta di punizione, tr. Petrangeli.

Partita combattuta ed a tratti davvero avvincente, quella disputata a Piombino tra i padroni di casa dell’Union Tirreno e Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931. La posta in palio del resto era alta, il passaggio alla Poule Promozione, a portata di mano di entrambe le squadre ma che, alle resa di fatti, si è resa impossibile per il sorprendente successo con il punto di bonus di Livorno a casa di un Arezzo che nelle ultime giornate ha rimediato sonore sconfitte.

Firenze Rugby 1931 molto aggressivo nella prima frazione, con un grande lavoro della squadra che però non porta frutti tanto che il periodo si chiude sullo 0 a 0.

Gara che si sblocca nella seconda frazione: passano in vantaggio i padroni di casa al 6’ con i ragazzi di Cerchi e Morace che replicano quasi subito. Al 14’ è Ciampa a segnare la meta che, con la trasformazione di Petrangeli porta i fiorentini in vantaggio.

Il match va avanti tra continui ribaltamenti di fronte: entrambe le squadre sono ancora alla ricerca del successo che potrebbe regalare il passaggio ai play off.

Al 26’ è nuovamente l’Union Tirreno a rinfocolare i propri sogni mandando in meta Campisi. La trasformazione porta davanti i piombinesi.

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 non si scoraggia, il tempo per tornare avanti c’è. Una serie di attacchi furibondi nei cinque metri dell’Union mette in difficoltà la difesa, che si salva infrangendo a ripetizione il regolamento. E’ giusta e logica la scelta del direttore di gara di sanzionare i padroni di casa con una meta di punizione. Manca una manciata di minuti e, con la trasformazione di Petrangeli, Firenze Rugby 1931 torna avanti.

Con la forza della disperazione Piombino si riversa in attacco finché, proprio all’ultimo giro d’orologio, un fallo dei fiorentini manda Daddi alla piazzola. Il calcio entra ma non c’è gioia per nessuna delle due compagini.

Livorno espugna Arezzo e relega ai playout le due squadre.

Fabio Ferri di Tele Iride intervista Coach Andrea Cerchi:

Innanzitutto un commento sulla prima parte di stagione.

Una prima parte molto interessante. Per noi è stata un’esperienza nuova, con una squadra molto giovane ed inesperta ma capace di rimanere in corsa fino all’ultimo. Abbiamo giocato discrete partite, questa è una squadra di ragazzi che sanno giocare. Lavorando sulla coesione, ci aspettiamo un’ulteriore crescita.

I Play out: cosa vi attendete?

Il nostro obbiettivo è la permanenza in B. E’ importante partire bene. Tre squadre le conosciamo già: delle altre, con due abbiamo giocato le amichevoli pre campionato con buoni risultati. Abbiamo buone aspettative per questi play out.

Il Firenze Rugby 1931 è una squadra giovane, con ragazzi che sanno giocare. Per questi ragazzi c’è la possibilità di un salto di qualità, di poter giocare un domani in A?

Noi lavoriamo per far crescere i ragazzi, come abbiamo fatto quando eravamo in C, per dar loro la possibilità di giocare con I Medicei. Naturalmente lavoriamo per restare in B ma un gruppo così giovane, che ha grossi margini di crescita, può ambire a traguardi di gruppo importanti, anche a potersi giocare le finali. Il nostro primo impegno sarà il 31 gennaio in trasferta con il Reno Bologna, l’unica che non conosciamo e che ci dicono essere massiccia e molto fisica. Abbiamo giocatori adeguati per giocarcela e vincere.

Cadetti: importante vittoria nel derby

I biancorossi di Cerchi e Morace si impongono sul campo del Florentia

Firenze, 17 dicembre 2015 – Serie B 2015/16  – Florentia Rugby vs Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 11-15

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Petrangeli, Viviani, Favilli, Rios, Dragoni, Magrini, Difrancescantonio, Ben Taleb, Vignoli, Bianchini, Ciampa, Mercantelli, Piccioli, Meroni, Manigrasso.

A disposizione: Santi, Cini, Formichi, Serantoni, Nidiaci, Comizzoli, Marucelli.

All. Cerchi, Morace

Marcatori: Dragoni.

Florentia Rugby: Nenciarini, Bernacchioni, Ferrara, Messini, Stefanini, Valente, Bianciardi, Baggiani, Faveri, Cannone, Zonta, Gatta, Casini, Mattei C., Caprio.

A disposizione: Lunardi, Guidotti, Hudin Ghai, Rossi, Mattai, Casagrande.

All. Ghelardi

Ci sono giornate in cui si deve vincere: per la classifica, per l’orgoglio, per la maglia, per l’onore, per il morale; dopo la prestazione non esaltante della settimana prima con Livorno, dominio su tutti gli aspetti del gioco ma i quattro punti andati agli ospiti, questo era l’appello stringente.

Aggiungiamo un pizzico di campanile, come dev’essere nei derby stracittadini.

Aggiungiamo anche il livello emozionale, con la sfida all’antico maestro Ghelardi sul suo campo.

Ce n’era da farsi tremare le vene dei polsi. E invece i ragazzi di Cerchi e Morace hanno mostrato il volto che tutti conoscevamo in loro ma che avevamo visto solo a sprazzi, in stagione, andando ad imporsi sul campo del Florentia in un match duro quanto il carico di contenuti imponeva.

Dopo un primo tempo in cui i biancorossi sono riusciti ad imporre il proprio maggior volume di gioco, il secondo tempo è stato di scontro puro, con i padroni di casa alla ricerca della rimonta e Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 per niente disposto a mollare un centimetro.

Ed alla fine è stata vittoria! Voluta, conquistata e difesa con una grinta ed un orgoglio ritrovati che auspichiamo non lascino più la squadra.

Si riparte da qui e domenica prossima si cerca la conferma, questa volta tra le mura del Ruffino Stadium Mario Lodigiani, con il Vasari Arezzo. Appuntamento alle 12,30!

L’intervista di Jacopo Gramigni: ‘Siamo con Andrea Cerchi, allenatore dei Cadetti del Firenze Rugby 1931, anche lui oggi parte di un grande en plein dei colori biancorossi. Un derby vinto, sicuramente una grande iniezione di fiducia.

Sicuramente di fiducia. E’ stata una bella partita, con una squadra molto aggressiva, siamo riusciti a ottenere la vittoria con sacrificio, abbiamo avuto tanti infortuni ed altro. La cosa più importante oggi era la vittoria, perché dopo tante partite giocate discretamente ma perse, era necessario prendere punti. Altra cosa molto importante per i fiorentini è la vittoria nel derby, speriamo sia l’inizio per fare le prossime partite positivamente. La prossima settimana abbiamo l’Arezzo e poi il Tirreno a Piombino. Speriamo di fare risultato per arrivare ai play off, anche se contiamo di poter continuare il processo di crescita anche nell’ipotesi play out. Oggi, comunque, vittoria importante.

– La squadra ha dimostrato carattere, abbiamo resistito anche alla rimonta degli avversari.

Sì, una squadra molto aggressiva come è nelle sua caratteristiche. Abbiamo saputo reagire positivamente a questa aggressività e portare a casa il risultato con il sacrificio di tutti. Anche oggi abbiamo fatto esordire un giocatore dalla C, Mercantelli, che ha giocato veramente bene, come veramente bene ha giocato Magrini, un giovanissimo, che già dalla scorsa partita era con noi. Stiamo portando avanti il nostro progetto, insieme al mantenimento della B, che è la priorità.’

Elisabetta Salucco – Jacopo Gramigni – Gianni Savia – foto: Donatella Bernini

I Cadetti non raccolgono i frutti del proprio lavoro

Dominio territoriale e sulle fonti del gioco ma la spunta Livorno

Firenze, 7 dicembre 2015 – Si è disputato ieri al Ruffino Stadium Mario Lodigiani il match del Campionato di Serie B tra i Cadetti di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 Livorno Rugby.
Cadetti biancorossi hanno affrontato l’incontro con grande determinazione ma, nonostante un dominio territoriale sulle fonti del gioco protrattosi per lunghissime fasi del match, non sono riusciti a portare a casa il risultato sperato.
Campionato Nazionale di Serie B – Girone 2 Settima giornata

TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 – LIVORNO RUGBY 5 – 13   (pt 0 – 10)

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Petrangeli, Viviani, Favilli, Rios, Cervelli (1’ st Comizzoli), Magrini (20’ st Gramigni), DIfrancescantonio, Ben Taleb, Bianchini, Vignoli, Ciampa, Piccioli, Meroni, Leoni, Santi (18’ st Serantoni).
A disposizione: Cini, Formichi, Calabrese, Santoni
All.: Cerchi, Morace

Livorno RugbyChiesa (31′ st Rolla); Scapaticci, Contini, Gigli, Battagello L. (39′ pt Esposito); Squarcini R., Armani; Bottari, Torri, Giglioli (21′ st Battagello F.); Bertini, Squarcini E.; Tangredi, Sforzi (11′ st Tichetti), Ciapparelli. 

A disposizione: De Vincentiis, Canepa, Martini. 
All.: Borsato.
Arbitro: Sig. De Martino
Marcatori: 25’ m Torre (Livorno Rugby), nt 0-5, 38’ m Chiesa (Livorno Rugby), nt 0-10; 7’ st m, , 30’ st cp Squarcini R. Livorno 5 – 13,  Difrancescantonio, nt 5 – 10,
Calciatori: R. Squarcini (Livorno Rugby) 1/3, Petrangeli (Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931) 0/1,
Cartellini: 5’ pt cg Chiesa (Livorno Rugby), 38° pt cg Bianchini (Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931)
Note: nuvoloso, campo in ottime condizioni, 250 spettatori.

Le parole del coach dei fiorentini Andrea Cerchi, intervistato a fine gara da Jacopo Gramigni, fotografano il match:

– Oggi una sconfitta al Lodigiani. Tanto dominio territoriale ma purtroppo, quando siamo andati a concludere abbiamo raccolto poco.

Abbiamo avuto grandi problemi proprio nei momenti determinanti, sia sui passaggi che sulla posizione nel gioco al largo. Loro sono una buona squadra, alla quale faccio i complimenti, anche perché siamo stati superiore in touch e in mischia ordinata e ugualmente non siamo riusciti a portare a casa la partita. Stiamo lavorando per far crescere tutti i ragazzi, sapevamo che sarebbe stato un percorso difficile. Sicuramente dobbiamo migliorare.

– Abbiamo visto tanti giovani in campo, un Magrini che ha fatto bene ma non siamo riusciti a concretizzare. Ora aspettiamo i risultati delle altre squadre ma avremo diverse partite da non perdere.

Sì. Noi ci mettiamo tutto l’impegno anche per preparare la seconda fase, qualunque essa sia. Comunque sia, faremo del nostro meglio. Cerchiamo di prendere atto dei problemi emersi oggi per lavorarci sopra questa settimana.

-In settimana c’è stato l’inserimento di nuovi elementi provenienti dalla Serie A, Meroni, Piccioli, persone d’esperienza che possono dare una mano.

Si sono visti. Soprattutto nel secondo tempo, quando in mischia ordinata siamo stati davvero superiori. Purtroppo non siamo stati in grado di sfruttare questa superiorità.

Elisabetta Salucco – Jacopo Gramigni – Gianni Savia – foto: Donatella Bernini