Categoria: UNDER 8

ALTI E BASSI PER L’UNDER 14 NEL FINE SETTIMANA

UNDER 14/1 – Livorno 1931  vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931Livorno, campo Maneo – domenica 10 febbraio ore 12.30

Si gioca al Maneo di Livorno la 5° di ritorno del campionato Under 14, la Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 si presenta in emergenza con una formazione rimaneggiata: precisa in numero e sofferente di diverse assenze; il Livorno è in formazione tipo: squadra tosta, grintosa, organizzata.La partita inizia sotto un sole invernale condito da una brezza marina, la formazione di casa fa capire da subito le intenzioni belligeranti segnando dopo appena tre minuti una meta di squadra che lascia il Firenze frastornato e fa presagire al peggio.La ripartenza è per i biancorossi che comunque si fanno sentire nel mezzo al campo giocando a testa alta senza alcun timore reverenziale, i ragazzi di Biancalani fanno girare la palla, riescono a guadagnare metri tenendo a bada la corazzata livornese, ma è un lavoro duro, il gruppo livornese è ben organizzato ed al minimo errore non perdonano, ribaltando il possesso di palla, riorganizzando l’attacco e con una serie di manovre ben organizzate e ordinate propedeutiche per schiacciare i fiorentini, realizzano la seconda meta.I biancorossi pressati dagli attacchi labronici soffrono molto in difesa, ma riescono comunque a farsi sentire nella metà campo biancoverde, ma l’attacco della squadra casalinga è ben organizzato e fa del sostegno l’arma vincente diventando pericolosa ad ogni ripartenza. Soltanto al 20° del primo tempo il Firenze rialza la testa con Petrone che raccoglie un calcetto a seguire andando a segnare molto angolato, non favorevole per la trasformazione. Il primo tempo termina con un largo passivo 33-5.Al rientro dall’intervallo la partita non cambia e il Livorno spadroneggia con un bel gioco organizzato che produce altre mete e costringe in difesa i gigliati, soltanto allo scadere con Maiorano che raccoglie da Campofiloni riescono a segnare una meta centrale per la facile trasformazione di Metti.Partita a senso unico, ma comunque i giovani di Biancalani hanno fatto vedere dei buoni sprazzi di gioco mettendo in difficoltà la squadra regina di questo campionato Under 14.

Testo e foto di Alessandro Metti


UNDER 14/2 –  TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 vs Cus SienaFirenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani – domenica 10 febbraio ore 12.30

VITTORIA A MANI BASSE PER L’UNDER 14/2

Quasi una partita di allenamento quella che si gioca sul sintetico del Lodigiani tra la Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 e il Cus Siena, squadra quest’ultima sopravvalutata forse dal nome che porta.Fin dal primo minuto il Firenze si è organizzato bene facendo girare l’ovale e costringendo da subito in difesa gli avversari che non reggono per molto la spinta biancorossa, trovandosi fin dai primi minuti dietro i pali ad aspettare la trasformazione gigliata.I ragazzi di De Marco convinti delle proprie capacità  hanno preso il largo facendo vedere un bel gioco finalizzato a portare in meta tutti i reparti.Il Cus Siena ha cercato in tutti i modi di arginare gli attacchi  fiorentini mettendo anche in difficoltà i gigliati che però hanno sempre saputo districarsi da ogni situazione e capovolgere a loro favore anche le inferiorità momentanee.Partita gradevole, leale con evidente differenza tecnica che ha portato ad un ampio risultato per i fiorentini che hanno chiuso con un festante alabim al pubblico di casa.

Testo di Alessandro Metti –  Foto di Marco Papini


UNDER 8 – Raggruppamento Crete Senesi – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931- Rapolano Terme SI, stadio Ubaldo Passalacqua  – domenica 10 febbraio ore 10.30

Chi pensa alla domenica spesso vi associa la parola relax: rimanere a letto fino a tarda mattina e assaporare un giorno di quiete prima dell’inizio di una nuova settimana di studio o di lavoro. Non è questo il caso dei piccoli atleti del Firenze Rugby 1931, dei loro genitori, accompagnatori e allenatori: giù dal letto presto, abbondante colazione e tutti carichi, pronti per la trasferta a Rapolano Terme presso lo Stadio Comunale U. Passalacqua. Nonostante il tempo incerto, la puntualità viene rispettata. Due le squadre in campo, accompagnate dagli allenatori Riccardo e Nicola, il cui numero non lascia spazio a sostituzioni durante le partite…proprio quello che vogliono i nostri piccoli rugbisti bianco rossi! Gli avversari da affrontare a turno sono: Crete Senesi, Clanis Cortona, Molon Labe Valdichiana, CUS Siena.La partenza in campo è grintosa, la coesione fra i piccoli giocatori biancorossi è sempre più forte e ne danno dimostrazione in campo dove il sostegno e il gioco di squadra prendono forma: i passaggi diventano più frequenti e più precisi e si realizzano diverse mete. Poche le distrazioni con gli occhi fissi sugli avversari da placcare, sulla palla da conquistare per avanzare e fare meta. La voglia di giocare di questi nani del Firenze Rugby 1931 non li scoraggia di fronte alle mete subite o a qualche partita persa. Diventa ogni giorno sempre più forte, quasi contagiosa. Il raggruppamento si conclude con il consueto derby fuori casa, ormai quasi un rito di chiusura delle partite giocate e un inno a questo sport che i nostri piccoli atleti amano ogni giorno di più. Immancabile la corsa alle docce per il meritatissimo terzo tempo, per festeggiare con gli amici avversari il confronto appena avuto sul campo.

Testo di Silvia Valenziani – Foto di Claudio Sozio

Il tour italiano del Prince of Wales Country Club arriva a Firenze

I ragazzi cileni saranno ospiti del Firenze Rugby 1931 per una sessione di allenamento e due partite amichevoli

Firenze – Gli Under 16 e gli Under 14 del “Prince of Wales Country Club”, club rugbistico cileno con sede nell’area metropolitana di Santiago del Cile faranno tappa da domani martedì 12 febbraio a Firenze nel loro tour italiano che combina cultura e sport. Le due squadre si alleneranno nella mattina al Ruffino Stadium Mario Lodigiani in preparazione delle partite amichevoli che disputeranno con i pari età del Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931.


Gli incontri sono programmati per mercoledì 13 di febbraio sul nuovo campo in sintetico a INGRESSO GRATUITO:
– ore 16:00 Under 14;
– ore 17:00 Under 16.
Le altre tappe di questa tournée italiana per i giovani rugbisti cileni sono Roma, Napoli, Venezia e Brescia e le squadre con cui si incontreranno sono: Frascati 1949, Brescia Rugby e Rugby Calvisano.


Benvenuti agli amici del Prince of Wales Country Club!

SCONFITTE LE UNDER 16, BELLE VITTORIE PER LE UNDER 14

UNDER 16 ÉLITECampionato Élite – 9° giornataPiacenza, campo Gigi Savoia – domenica 27 gennaio ore 12.30

Lyons Rugby vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 24-5 (4 – 1)

Fin dalle prime battute si capisce che i nostri hanno lasciato a Firenze la grinta e la determinazione. Un avversario rispettabile, ma certo non inarrestabile, prende in mano il pallino del gioco e, ben poco ostacolato, prende sempre più fiducia nell’osare, sciogliersi e quasi dilagare; magari non nel punteggio, ma certamente nella mole di gioco prodotta sia in attacco che in difesa. Salviamo in parte, nella valutazione, il pacchetto di mischia perché sembra averci creduto e lottato fino alla fine con un atteggiamento un po’ più credibile. Eleggiamo quindi a rappresentante della “categoria” Niccolò Fabrocino: con i suoi numerosi metri prodotti palla in mano, i placcaggi andati a buon fine ed una pregevole meta di sfondamento, ha caparbiamente provato a tenere alta la bandiera. Parzialmente, dicevamo, salviamo i membri della mischia perché, sebbene abbiano lottato in ruck, tuttavia non hanno rispettato le poche consegne dell’allenatore: abbiamo assistito a qualche autoscontro di troppo e diverse sbavature in touche sia nella ricezione che nelle ripartenze tanto dal primo che dal secondo blocco.La linea dei tre quarti è apparsa evidentemente in difficoltà: schieramenti piatti e ripartenze da fermi in attacco. La palla sembrava scottare e imbarazzare i portatori che piuttosto che divertirsi a proteggere l’occasione del possesso sembravano ansiosi di scaricare la patata bollente. Quando poi c’era da difendere e ricreare una linea scivolando verso le zone complete si notavano grumi e assiepamenti intorno al punto di incontro di giocatori che guardavano il gioco lasciando pericolosi corridoi aperti. Sappiamo che i nostri ragazzi sanno ben riconoscere ed affrontare questi limiti perché tante volte hanno dimostrato di giocare molto meglio di così, ma domenica scorsa erano evidentemente deconcentrati.La partita finisce con una reazione sopra le righe di un nostro atleta che costringe l’arbitro ad un giusto quanto doveroso cartellino rosso ed alla sospensione della partita prima dello scadere effettivo del tempo di gioco.Ora sarà necessario approfittare della pausa di due settimane e cercare con calma di affrontare il girone di ritorno con un altro spirito ed un’altra motivazione.

Testo di Giorgio D’Alessando – Foto di Enrico Bianchini


UNDER 16 REGIONALECampionato Regionale – Girone 1 – 11° giornata Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani  – domenica 27 gennaio ore 11.00

TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 vs I Ghibellini 0 – 40

Sembrano due squadre diverse quelle del Firenze Rugby 1931 che nel primo e nel secondo tempo hanno affrontato allo stadio Lodigiani la franchigia U16 Regionale dei Ghibellini. Nel primo tempo si è vista una squadra unita che ha affrontato a viso aperto la squadra avversaria, con un buon predominio del gioco per ampi tratti del tempo chiudendo gli avversari per molti minuti nei loro 22. Rispetto alla gara precedente si è sentito molto il rientro in squadra dei “senatori” che hanno dato solidità e grinta alla squadra. Lodevole l’impegno di Pietro Zanotelli inedito mediano di apertura del Firenze, solitamente impiegato nel ruolo di ala, che si è trovato a coprire un ruolo per lui inusuale. È tuttavia proprio per un suo errore dovuto all’inesperienza nel ruolo, che peraltro non toglie niente ai suoi meriti, che il Firenze prende la prima meta: a seguito di una mischia ordinata per il Firenze la palla esce dalla mischia ed un’incertezza del mediano che inspiegabilmente non raccoglie la palla permette agli avversari di recuperarla ed andare in meta. Poi un altro errore, altrettanto banale dei trequarti, permette ai Ghibellini di ottenere una seconda meta. Finisce quindi 14-0 per i Ghibellini il primo tempo, risultato che riteniamo non rispecchi quanto espresso in campo dai ragazzi del Firenze, che avrebbero meritato ben di più.Nel secondo tempo i ragazzi del Firenze sembrano però entrare in campo un troppo rilassati, come fossero un’altra squadra. Oltretutto all’avvio del tempo Beccastrini è costretto ad uscire per le conseguenze di un brutto colpo di un avversario alla testa. Piano piano i Ghibellini guadagnano campo e si rivedono gli errori che si erano visti nelle precedenti partite e che nel primo tempo sembravano scomparsi. È così che i Ghibellini prendono il controllo del gioco e vanno in meta altre 5 volte, passando soprattutto sulle ali. Finisce 40-0 per i Ghibellini una partita in cui, a dispetto del risultato, si sono viste alcune belle individualità nel Firenze, con diversi giocatori che obiettivamente ci hanno messo molto cuore.Finisce così la prima fase del campionato regionale Under 16. Non resta che continuare a lavorare in attesa di una bella vittoria dei nostri ragazzi, magari fin dal prossimo incontro.

Testo di Luca Beccastrini –  Foto di Sandro Sbolci


UNDER 14/1 – Amatori Cecina vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931Cecina LI, campo Aldo Castellani – sabato 26 gennaio ore 16.30
Amatori Cecina vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 24-35

Arrivati alla spicciolata con buon anticipo dopo una fritturina o corsa forsennata in FI-PI-LI, in un freddo pomeriggio invernale senza pioggia ma su campo allentato, il XV nostrano si presenta, contro un Cecina grintoso e carico, in forma post panettone, post batosta URPS, ed in piena sonnolenza da viaggio. Calcio di avvio con 15 minuti di ritardo, mentre il sole cala e la brezza marina comincia implacabile a soffiare su giocatori, tribuna e panchina, rigorosamente senza giubbotti.L’avvio non è dei migliori e mentre pacatamente ci accingiamo a cominciare la fase di studio dell’avversario, al 3° subiamo già la prima meta in mezzo ai pali. Lesti questi cecinesi! E pensare che a novembre in casa avevano preso svariate mete ed erano stati surclassati nel gioco.Partita confusionaria, i nostri usano molto il piede per spostarsi in migliori lidi con la conclusione che la palla la giocano più gli altri che al contrario non calciano mai e quando calciano siamo fortunatamente ben  piazzati.La nostra pressione prende consistenza con la grintosità di posizione nel senso che il fuorigioco è applicato con sistematica regolarità, a dire il vero da entrambe i lati, scarsamente puniti entrambi per contribuire al caos e carenze organizzative.Il gioco di base è applicato piuttosto diligentemente, le ruck fanno uscire palloni non sempre puliti e soprattutto al costo di molti giocatori sempre impegnati nell’azione con palla a terra: subiamo la pressione dei ragazzi della costa che da parte loro allargano il gioco spesso e si trovano in soprannumero sulle ali senza però finalizzare ulteriormente anche grazie ad un nostro buon comportamento difensivo.In tutto questo solo dopo 22 minuti c’è il risveglio fiorentino, Maio, che forse era stato leggero a pranzo, non ci sta e su iniziativa tutta personale, saettando tra gli avversari palla a una mano, partito dai nostri 22 mette dubbi a tutti sul fatto di chi debba essere a prenderlo. E nessuno di fatti lo prende, meta in mezzo ai pali e si ricomincia dalla parità, 7-7.Subito contro-reazione del Cecina che oggi ha una volontà diversa e riporta, due minuti dopo, il risultato sul 12-7 chiudendo così il primo tempo in vantaggio.Rientro in campo dopo il suono della sveglia che è risultata così: nessuno sta giocando bene e soprattutto nessuno sta giocando insieme ai compagni.Parrebbe aver funzionato, forse. Da una mischia a centrocampo dopo break tra due avversari Maio si invola di nuovo in mezzo ai pali, meta che poi trasforma facilmente, 12-14.La pressione adesso è tutta nostra, ruck dopo ruck, senza giochi spettacolari ma in verticale, è il turno di Fantini che dai 22 avversari riesce a trovare finalmente la meta dopo che il suo primo tentativo era andato a vuoto poco prima per non aver toccato in meta in maniera pulita e quindi meta annullata, comunque 12-21.Il Cecina reagisce e si riporta sotto con caparbietà. Un assalto nei nostri 22 dura svariati tentativi da noi rispediti indietro sulla riga di meta ed interrotti dai calci contro che l’arbitro ha consecutivamente attribuito a nostri fuorigioco e all’uso di mani nelle ruck, chiaro segno della nostra difficoltà ad arginare un valido avversario, fino al momento dell’uso del loro ariete imprendibile che sfonda e appoggia in mezzo ai pali, 19-21. Era quel ragazzo che al Padovani uscì in barella solo 3 mesi fa. La partita è tesa e giocata, ed il risultato finora lo dimostra.Firenze torna in attacco, la reazione finalmente si fa sentire come sappiamo che deve succedere, prima o poi, in una qualsiasi nostra partita. E l’attacco insistente dura a lungo e fino a nuova meta di Fantini, 19-28.Poi c’è l’atteso risveglio della forza con Giovannini che molla tutti i freni e si invola in meta facendosi spazio di prepotenza creando un varco tra gli avversari, 19-35.Adesso sembra tutto più facile, ma i ragazzi del mare sono orgogliosi e reagiscono mostrando tutta la loro volontà di fare bene,  piuttosto organizzati e sempre corretti, a parte il fuorigioco costante che però fa pari con i nostri.I padroni di casa sono premiati sul finale da una meta che gli da piena soddisfazione e consapevolezza di aver fatto bene, 24-35.Per noi una vittoria con rimonta e dimostrazione di una superiorità che però ha mostrato molte lacune organizzative e soprattutto di reattività. Il gioco individuale ha dominato il nostro attacco, bene in difesa. Touches da migliorare. Probabilmente regole da rinfrescare.Tifoseria spettacolare con andirivieni di sbandieratori correnti su spalti e commenti sagaci in diretta.Un ottimo terzo tempo al caldo di una stufa a legna e ponce livornese per tutti gli infreddoliti spettatori.Man of the match: Maio per una francesina di quelle che raramente si vedono in giro.
Eustachio OfRugby

Testo di Guido Fiesoli – Foto di Archivio


UNDER 14/2 – Vasari vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931Arezzo, campo Arrigucci – sabato 26 gennaio ore 16.30
Vasari vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 0-76

Bella vittoria a Arezzo contro il Vasari per i ragazzi della Under 14 guidati da Giacomo Taiuti e Angelo De Marco.
Risultato roboante con punteggio per 76 a zero.
Il Vasari visto in campo sabato ha opposto una timida resistenza alle nostre trame di gioco e probabilmente risentiva di qualche assenza di troppo.
Di contro la Under 14 del Firenze Rugby 1931 era formata quasi esclusivamente da ragazzi del 2006.
Ci preme sottolineare la squisita ospitalità della compagine aretina e il clima festoso che si instaura in campo e negli spalti quando gioca la formazione dell’Under 14.
Un gruppo solido che si sta formando con la crescita mentale e la ricerca del bel gioco, capisaldi degli allenatori.

I marcatori:
Bianchi 3 – Cardelli 2 – Dromi 2 – Banducci 1- Bartoloni 1- Fasti1 – Ciampi 1 – Torres 1

Infine un augurio agli infortunati di “lungo corso” per una pronta e duratura guarigione!

Testo di Marco Papini – Foto di Bess Melendez


UNDER 8 – Raggruppamento TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani  – sabato 26 gennaio ore 15.30

Il  primo concentramento del 2019 si è svolto sul campo di casa. I bambini erano super felici anche perché i supporter sempre presenti, in questa occasione sarebbero stati sicuramente di più, ed infatti le loro aspettative non sono state disattese. Il campo era gremito dentro e fuori.Il Firenze rugby 1931 era presente in campo con ben tre squadre, che hanno affrontato il Livorno Rugby, anche loro presenti con due squadre, così come il Gispy Prato ed I Puma di Campi Bisenzio.I nostri atleti sono scesi in campo in una splendida giornata di sole che rendeva il campo in erba sintetica ancora più bello; nonostante il sole il clima era comunque piuttosto rigido, ma i nostri piccoli rugbisti non si sono certo fatti spaventare dal freddo.I nani sono stati ben distribuiti in campo, le squadre erano equilibrate, un’ottima combinazione fra nuovi arrivati, veterani ed ex under 6.I nostri atleti hanno corso, placcato, fatto meta, si sono sostenuti, aiutati, incitati si sono passati la palla in modo egregio, privilegiando il vero gioco di squadra.Al termine delle tante partite che hanno dovuto disputare, i bimbi stanchi, infreddoliti ma felici sono corsi a fare la doccia per andare il prima possibile al terzo tempo, per proseguire a giocare con i propri compagni di squadra.Sabato è stata una bella giornata di sport e quindi…..Un hip hip hurrà per tutti atleti, allenatori, accompagnatori e genitori!!!

Testo di Valentina Orlandi – Foto di Leonardo Coli

TUTTI IN CAMPO I GIOVANI BIANCOROSSI NELLO SCORSO FINE SETTIMANA

UNDER 16 Élite
Campionato Élite – 5° giornata
Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani – domenica 9 dicembre ore 11.00

 

TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 vs Molon Labè  7-5

 

Solita pioggia fine con le conseguenze della quale i ragazzi dovranno cominciare a saper fare i conti per praticare questo nobile sport di origini inglesi. Palla viscida che certo svantaggia la squadra che la tiene di più in mano, che la deve passare e prendere al volo: col bagnato, si sa, diventa più facile difendere. I ragazzi dell’Under 16 élite di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 erano scesi in campo con il favore dei pronostici. Quella di domenica 9 dicembre svoltasi al Ruffino Stadium Mario Lodigiani, sarebbe dovuta essere una partita in discesa che tutti credevano, ed è sempre sbagliato sottovalutare un avversario, di poter vincere senza eccessive difficoltà contro la compagine dei Molon Labe’.

“Molon Labe” (vieni a prendermi) rispose con orgoglio il mitologico re Leonida ai persiani che gli intimavano di arrendersi alle Termopili. “Venite a prenderci” hanno fatto eco, fedeli al loro motto, i tutti neri della Val di Chiana rispondendo alle pretese dei giovani sfidanti fiorentini. In effetti abbiamo assistito ad un infinito assedio da un lato ed un’eroica strenua difesa dall’altro. Il triangolo allargato avversario ha mostrato notevolissime doti difensive e, il loro estremo, un significativo talento nell’uso del piede. Sono stati suoi sia un brillante tentativo di drop a inizio partita, finito poco a lato del buco giusto e, a tre minuti dalla fine, l’assist con calcetto a scavalcare finalizzato poi in meta dall’ala destra. Se si eccettuano questi due pregevoli guizzi, la partita è stata totalmente a senso unico con i fiorentini che costruivano innumerevoli infinite situazioni di attacco e conquistavano un’infinità di metri nel campo avversario. Mole di gioco incalcolabile dunque, ma del tutto sterile. Quando finiva troppo presto il campo sulla fascia, quando ci facevamo annullare una meta per doppio movimento, quando facevamo avanti o tenuto nei 5 metri avversari. Troppa fretta, e forse anche un po’ di pretenziosità, non ci permettevano di chiudere la pratica. Intanto il cronometro scorreva ed il risultato restava inchiodato sullo zero a zero. Veramente gli ultimi metri avversari sembravano le Termopili ed i nostri, malgrado un evidente superiorità, non riuscivano a passare. A 3 minuti dalla fine la beffa: un capovolgimento di fronte porta gli avversari nei nostri 22. Ci troviamo poi a difendere gli ultimi 5 metri addirittura col peso sulle spalle di un vantaggio avversario. La partita sembrava avere un ingiusto esito già scritto: arriva in effetti la meta non trasformata. A questo punto serviva un miracolo. I fiorentini non ci stanno e soprattutto, tirando fuori una tenacia ed una grinta che va loro riconosciuta, continuano a crederci e si riversano come furie nel campo avversario. Dopo una battaglia, questa volta condotta con la giusta concentrazione, la palla, senza falli, fretta o ingenuità, arriva a Formigli che sceglie il timing giusto per sfondare due avversari e schiacciare tra i pali. Lo Gaglio trasforma facilmente ed è festa, sofferta, cruenta, dolorosa ma è festa: 7 a 5.

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Starda, Pagni, Grieco, D’Alessandro, Formigli, Brogi, Vitone, Piccoli, Menicagli, Bianchini, Morandi, Lo Gaglio, Vannoni, Pallotti, Lo Gaglio F.
A disposizione: Martini, Fabrocino, Iervese, Fortuna, Pianigiani.
All. : Citi, Benhaim, Buonomo.

 

Testo di Giorgio D’Alessandro – Foto di Vittorio Iervese

 

 

UNDER 16 Regionale
Campionato Regionale – Girone 1 – 7° giornata
Arezzo, campo Arrigucci – domenica 9 dicembre ore 11.00

 

Ghibellini vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 43 – 7

 

È una giornata molto umida quella che accoglie la squadra della Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 ad Arezzo per la seconda giornata di ritorno del campionato Regionale U16. Il Firenze presenta anche questa volta diversi cambiamenti nella formazione iniziale. Il primo tempo si sviluppa con un sostanziale predominio dei Ghibellini mentre i ragazzi del Firenze stentano ad entrare in partita. Il primo tempo termina così 19–0, con tre mete realizzate dai Ghibellini con una partita sviluppata sempre nella metà campo del Firenze 1931. Il secondo tempo mostra un Firenze più combattivo e si assiste ad una buona reazione. Alcuni avanzamenti delle terze line permettono un buon guadagno territoriale. I ragazzi del Firenze vanno anche in meta con una bella azione sulla destra di Beccastrini che, dopo aver guadagnato diversi metri, scarica su William Hellawell che con un bel gioco di gambe passa in mezzo a due giocatori avversari e schiaccia a terra una bella meta. I Ghibellini in compenso specialmente con alcune azioni personali continuano a macinare e vanno in meta altre 4 volte. Si conclude 43-7 per i Ghibellini una partita con diverse luci ed ombre per i nostri giocatori. Si nota certamente un progressivo miglioramento rispetto alle prime partite specie da parte dei giocatori con minore esperienza, in particolare nelle mischie e sui punti di incontro. Ancora problemi da risolvere in touche e nei placcaggi.

 

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Gaggelli, Comandi, Belforte, Di Domenico, Cipriani L., Ermini, Ricci, Rahmouni, Meoli, Chiodi, Cortopassi, Giannardi, Hellawell, Cipriani F., Sbolci.
A disposizione: Di Marco, Fusco, Botta, Volpicelli, Beccastrini, Materassi.
All.: Caneschi.

 

Testo di Luca Beccastrini –  Foto di Barbara Marapodi

 

 

UNDER 14/1 – Vasari Arezzo vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Arezzo, campo Arrigucci – sabato 8 dicembre ore 16.30

 

Arezzo si tinge di Biancorosso.
Partita agguerrita quella disputata il giorno dell’Immacolata dall’Under 14 in terra Aretina.
Guidata dal coach Giacomo Taiuti la compagine fiorentina tutta 2006, con un esordiente  andato tra l’altro in meta e soltanto due rinforzi dei fratelli maggiori, affronta la squadra ostica del Vasari Arezzo, messa in campo con la formazione tipo che vede nove tredicesimi del 2005, di cui due fisicamente fuori taglia che da soli hanno fatto la differenza, contribuendo al bello spettacolo visto sul terreno di gioco con un susseguirsi di giocate potenti contro i veloci furetti gigliati che infilavano la difesa avversaria quasi passando tra le gambe dei giganti aretini che comunque, sempre di rincorsa, rispondevano infilando di forza tra i pali biancorossi, fino ai minuti finali favorevoli ai fiorentini che schiacciano due belle mete impossibili da recuperare per il Vasari.
Partita bella, combattuta e agguerrita, risolta a nostro favore per 41-28.
Un ringraziamento agli amici del Vasari che hanno onorato questa bella giornata di rugby e ci hanno allietato poi con un ottimo terzo tempo.
Alabim

 

Testo di Fabio Fasti – Foto di Bess Melendez

 

 

UNDER 14/2 – Lions Amaranto vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Salviano LI, campo sportivo di Salviano – sabato 8 dicembre ore 16.30

 

Sabato l’Under 14 di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 ha affrontato i Lions Amaranto in quel di Livorno. La squadra di casa non si aspettava di trovarsi di fronte il Firenze in formazione tipo e fino dai primi minuti i gigliati hanno dominato su ogni fronte. La vittoria è netta, l’avversario era schierato con una squadra che non teneva le bordate dei giovani fiorentini che comunque, nel secondo tempo, hanno lasciato spazio anche ai ragazzi di casa che hanno giocato trovando una bella meta trasformata.
Bella giornata in terra labronica che ci ha regalato anche un bellissimo tramonto.

 

Testo e foto di Alessandro Metti

 

 

UNDER 12 – Raggruppamento Gispi Rugby Prato – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Prato, campo sportivo Coiano – domenica 9 ore 10.30

 

Domenica mattina 9 dicembre, l’Under 12 di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 si presenta come da calendario del CRT al penultimo concentramento del 2018. Il raggruppamento organizzato a 6 squadre, articolato su 3 campi con girone all’italiana tempo unico di 12 minuti con un totale di gioco 60 minuti. Vede squadre come i padroni di casa Gispi Rugby Prato, Valdinievole, Titani, Sieci, Mugello Valdarno Rugby e Firenze 1931. Giornata piovosa con un campo pesante ma i ragazzi non si curano di questi dettagli, anzi riemerge una certa confidenza sul campo fangoso. Fin da subito i ragazzi creano complicità e spirito di squadra. La cronaca per questa giornata è che Toscana Aeroporti porta a casa un ottimo risultato, vince tutte e cinque le partite subendo solo due mete, ma la nota interessante è che la squadra sta crescendo e consolidandosi, inoltre i più evoluti trascinano in modo positivo i più piccoli e i nuovi, formando una buona collaborazione di gioco. Una giornata che ha rivelato un distintivo nuovo a tutta la squadra di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931.
Alabim!

 

Testo e foto di Roberta Falcini

 

 

UNDER 10 – Raggruppamento TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani – sabato 8 dicembre ore 10.00

 

Dopo la copiosa pioggia caduta durante la notte, splende un magnifico sole sul Ruffino Stadium Mario Lodigiani quando sabato mattina gli atleti di Gispi Prato, Sesto Rugby e Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 arrivano al campo per disputare il settimo raggruppamento stagionale. Vengono disposti tre campi sul manto sintetico per permettere alle sei squadre (due per società) di giocare in contemporanea le cinque partite da 10 minuti ciascuna previsti dal girone all’italiana.
Le società ospiti mostrano un ottimo livello di rugby, con atleti in molti casi fisicamente più strutturati dei biancorossi, che arginano al meglio le incursioni degli avversari per poi ripartire in velocità, sotto gli occhi attenti degli educatori Emma Hill e Guido Lambelet.
Dopo un perfetto terzo tempo con hot dog e patatine, i biancorossi si sono divertiti a scrivere uno striscione di incitamento per l’educatore Rocco Del Bono, convocato con I Medicei per la partita di Coppa Italia del pomeriggio. E proprio con la vittoria dei Medicei si conclude un’altra bellissima giornata di rugby e amicizia.

 

Testo di Gaia Farulli- Foto di Tommaso Martinoli

 

 

UNDER 8 – Raggruppamento Livorno Rugby – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Livorno, campo Maneo – domenica 9 dicembre ore 10.30

 

Domenica i nostri ragazzi divisi in due squadre e guidati dagli allenatori Leonardo e Nadir hanno affrontato il Livorno Rugby ed il Sesto Rugby  entrambi presenti con due formazioni.
In una giornata soleggiata ma dalle temperature rigide, i nostri piccoli atleti hanno dovuto affrontare le loro avversarie su un campo reso molto difficile da un vento fortissimo, ma non si sono assolutamente lasciati intimidire e scoraggiare dalle avversità atmosferiche.
Difatti, fin dalla prima partita sono scesi in campo impavidi, sicuri e decisi, passandosi la palla, placcando l’avversario alcune volte purtroppo non riuscendo a fermarlo, ma comunque sempre determinati, tanto da conquistare diverse mete.
Sostenuti anche dagli accompagnatori in campo e dal pubblico infreddolito ma presente hanno cercato di ben figurare nel raggruppamento, riuscendoci.
La partita più sentita sia dai giocatori che dal pubblico è stata indubbiamente il derby.
I cambi sono stati serrati anche a causa del forte vento e quando non si giocava, tutti a bere una bella cioccolata calda negli spogliatoi per riscaldarsi un po’.
I piccoli nani si stanno conoscendo sempre meglio, si vanno consolidando sempre più le vecchie amicizie e ne stanno iniziando di nuove, i ragazzi si divertono dentro e fuori dal campo e noi genitori con loro.

 

Testo di Valentina Orlandi – Foto di Leonardo Coli

IMPEGNO E RESILIENZA PER LE UNDER 16, VITTORIA DELL’UNDER 14 A SIENA

UNDER 16 Elite
Campionato Elite – 4° giornata
Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani – domenica 18 novembre ore 11.00

 

TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 vs Cavalieri Union Rugby Prato Sesto 10-34

 

Punti conquistati in classifica: Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 0 – Cavalieri Union Rugby Prato Sesto 4

 

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Grieco, Pagni, Martini, D’Alessandro, Formigli, Vitone, Starda, Ramhouni, Menicagli, Bianchini (meta al 7° 1T. non trasf.), Fortuna, Lo Gaglio P. (meta 20° 2T. non trasf.), Pallotti, Mellini, Lo Gaglio F. A disposizione: Fabrocino (sost. Grieco 14° 2T.), Piccoli (sost. Pagni 1° 2T.), Giannardi (sot. Menicagli 25° 2t.), Vannoni (sost. Mellini al 5° 2T), Morandi (sost. Fortuna al 15° 2T.).

All.: Buonuomo, Caneschi, Citi.

 

Finalmente si scorge nitida una luce in fondo al tunnel! Sarà la suggestione di aver concluso la triade di partite complicatissime previste dal calendario per questo nostro avvio di stagione. Sarà che sono rientrati numerosi atleti, non ancora tutti, tra infortunati e indecisi di notevole peso specifico. Dipenderà forse dal fatto che gli insegnamenti tecnici ed educativi, sui quali gli allenatori insistono, stanno finalmente dando i loro frutti. Comunque, visto che si riscontra una crescita, appare doveroso e pertinente narrare i fatti in sintonia con tale evidenza. Questa cronaca partirà dunque dal secondo tempo. In sintesi il vantaggio degli ospiti nella ripresa è stato risicatissimo con il punteggio parziale inchiodato sul 5 a 7. La mischia non solo ha tenuto senza mai indietreggiare, ma ha addirittura rubato ben due introduzioni avversarie! Anche la touche, nel secondo tempo, ha girato alla perfezione con ottime chiamate e lanci,  nonché buona intesa tra saltatore e mediano. Benissimo gli aggiustamenti tecnici sulla tre quarti che, alle ali, in questo ormai mitologico secondo tempo, per la prima volta da inizio campionato, hanno contenuto egregiamente le folate avversarie: gli avversari hanno presto capito che le fasce non erano più “terra di nessuno” e i loro portatori erano costretti a convergere verso l’interno. Chiusi e imbrigliati nella sacca, i ball carrier dei Cavalieri, divenivano facile preda della mattanza implacabile dei nostri avanti e dei centri. Finalmente abbiamo ritrovato un estremo che per attitudine ed esperienza da enorme sicurezza a tutta la squadra. Ottima prova di entrambi i nostri mediani che, con spregiudicatezza e coraggio, ci hanno fatto divertire ed appassionare per l’ennesima volta a questo sport.
Peccato per un calo di attenzione a metà del primo tempo che davvero ci è costato la partita: quel black-out di 10 minuti è valso quattro mete ed è stato la riprova che la concentrazione è la chiave di volta su cui lavorare. Grande soddisfazione dunque per i risultati visti in campo: nell’atteggiamento e nella tecnica. L’enorme lavoro degli allenatori sulla risalita difensiva, ha abbondantemente restituito i frutti, fatta eccezione per un paio di singoli “canali” ancora un “po’ troppo aperti”.  Per dovere di cronaca la partita si è conclusa 10 a 34 per gli avversari, ma in certi match davvero il risultato sul tabellino è secondario: occorre ragionare in prospettiva e operando importanti distinzioni. Ulteriore nota a parte merita infatti il lavoro svolto sulla crescita attitudinale dei nostri: un’evoluzione delle doti di intensità e resilienza è stata evidente. Se i ragazzi consolideranno quelle competenze, emerse nel secondo tempo e nei primi dieci minuti della partita, avremo raggiunto l’obiettivo educativo principale: formare degli uomini in grado di reagire alle avversità. A quel punto, ne siamo certi, anche il tabellino restituirà ricompense concrete e congrue al lavoro svolto da atleti e allenatori.

 

Testo di Giorgio D’Alessandro – Foto di Irena Palavrsic

 

 

UNDER 16 Regionale
Campionato Regionale – Girone 1 – 4° giornata
Firenze, campo Marco Polo – domenica 18 novembre ore 11.00

 

Florentia vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931  76 – 7

 

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Di Marco, Barone, Belforte, Di Domenico, Cipriani, Rutilensi, Beccastrini, Ermini, Meoli, Chiodi,  Ricci, Pianigiani, Sbolci, Fusco, Cortopassi. A disp. Battaglini, Comandi, Gaggelli, Gori, Kibarian.

All.: Benaim

La squadra regionale della Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 è una squadra composta da giocatori con molta volontà ma ancora poca esperienza e con skills ancora in fase evolutiva. La presenza in squadra di pochi giocatori con maggiore esperienza poco può fare di fronte ad una squadra come quella del Florentia molto motivata e con abilità maggiori. Si puo’ sintetizzare così l’incontro avvenuto domenica presso il campo del Florentia. La crescita dei ragazzi passa purtroppo anche da partite con passivi piuttosto pesanti come quelle a cui si è assistito in questo inizio di campionato ma che d’altro canto permettono di mettere in luce chiaramente gli aspetti basilari su cui si deve lavorare in settimana. Dispiace molto l’incidente occorso a Tommaso Rutilensi che in uno scontro di gioco si è infortunato. In seguito si è accertato che l’incidente ha causato una costola incrinata. A Tommaso gli auguri di una guarigione più rapida possibile. Per il resto il punteggio finale di 76-7 lascia pochi dubbi sulla differenza delle due squadre in campo.

 

Testo di Luca Beccastrini –  Foto di Sandro Sbolci

 

 

UNDER 14/2 – Cus Siena vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Siena, campo sportivo Acquacalda – sabato 17 novembre ore 16.30

 

I ragazzi della Under 14 vincono a Siena guidati da Angelo De Marco e Matteo Biancalani contro i pari categoria del Cus Siena.
Ad avvalorare la vittoria il fatto che la Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 era composta quasi esclusivamente dai ragazzi esordienti di categoria del 2006, mentre il Cus Siena schierava l’intera squadra.
Sull’impegnativo sabbione senese abbiamo assistito a una partita divertente caratterizzata da intense fasi di gioco.
Il Cus Siena mostra sin da subito l’intenzione di sfruttare il fattore casalingo e per la gran parte del primo tempo spinge in modo costante con qualche piccolo alleggerimento del Firenze 1931. Solo alla fine del primo tempo ci affacciamo nella metà campo avversaria e sfruttiamo con malizia l’unico spazio a disposizione, bella difesa avversaria, e Fasti realizza una preziosissima meta (non realizzata da posizione defilatissima).
Nel secondo tempo il Cus Siena entra in campo ancora più determinato per ribaltare il risultato ma dopo poche prime schermaglie, Cardelli intercetta l’ovale e si invola coast to coast segnando la seconda meta, realizzata da Fasti.
Gli atleti del Firenze controllano la gara imponendo il proprio gioco e costringendo il Siena a difendersi. Fasti concretizza la supremazia realizzando la terza meta con una serpentina inebriante.
Orgogliosamente il Siena tenta di realizzare una meritata meta ma la difesa del Firenze, oggi particolarmente coriacea e arcigna, non concede metri nell’interminabile recupero concesso dal Direttore di gara.
Torniamo a casa con una bella vittoria per 17 a 0 e buona risposta della squadra sia dal punto di vista del gioco che della compattezza di squadra.

 

Testo di Marco Papini- Foto di Bess Melendez

 

 

UNDER 8 – Raggruppamento Bellaria Cappuccini – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Pontedera PI, Polisportiva Bellaria – domenica 18 novembre ore 10.30

 

Una giornata di sole, ma fredda e ventosa, accoglie l’Under 8 di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 al Bellaria Rugby – Pontedera. Le adesioni dei nostri piccoli atleti, sempre più numerose, necessitano della formazione di 3 squadre accompagnate dagli allenatori Nadir Krifi, Nicola Biagini e Riccardo Romoli. In campo numerosi anche i padroni di casa, suddivisi in due squadre, il Sesto Rugby e il Rugby Union Versilia.
Nella mattinata il complesso sportivo ospita, oltre al raggruppamento di rugby, anche la corsa di minimoto in un circuito adiacente al campo in cui si disputano le partite…e il primo pensiero che balena in testa è: “Ecco una probabile distrazione dal gioco!”. Quello che si vede sul campo, invece, è tutt’altro! Dopo la fase di riscaldamento iniziano le prime partite. C’è chi parte subito con grinta chi, invece, ha bisogno di una sconfitta per prendere consapevolezza che la fase di riscaldamento è finita e chi, vedendo la propria squadra in difficoltà, decide di giocare comunque, nonostante qualche acciacco fisico.  Da qui in poi si assiste ad uno slancio nel gioco: i piccoli rugbisti si mostrano concentrati, fanno squadra e danno il massimo anche quando vengono dati in prestito alle squadre avversarie. Il gioco è pulito, meno improvvisato e gli occhi fissi sulla palla. È sorprendente vedere i progressi fatti dai nani del Firenze, il senso di responsabilità, il coraggio, sia nei placcaggi che nel sostegno ai compagni. I piccoli atleti avanzano e si non arrendono mai! Grazie soprattutto agli allenatori che riescono a trasferire ai piccoli biancorosse, con pazienza ed attenzione, le regole e la passione per questo sport, sia in allenamento che durante le partite. Allenatori a cui va tutta l’ammirazione e gratitudine dei piccoli rugbisti e dei loro genitori.
La mattinata volge al termine velocemente: qualche partita è stata persa, qualcun’altra pareggiata, altre vinte. Tutti di corsa negli spogliatoi a fare la doccia per prepararsi ad un immancabile e impeccabile terzo tempo, offerto dai padroni di casa. Lì dove trionfa l’allegria e la voglia di stare tutti insieme e festeggiare una splendida giornata all’insegna del rugby.

 

Testo di Silvia Valenziani – Foto di Claudio Sozio

UN FINE SETTIMANA NEL SEGNO DELLA PALLA OVALE Grande partecipazione alla Festa del Rugby, test match dell’Italia all’Artemio Franchi e vittoria per le Under 14

FESTA DEL RUGBY/1
Firenze, Ruffino stadium Mario Lodigiani – sabato 10 novembre ore 9.00
Sabato 10 novembre è stata una grande occasione per gli appassionati della palla ovale che hanno potuto partecipare alla “Festa del Rugby” organizzata dalla Federazione Italiana Rugby e dalle società Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 e Florentia Rugby in occasione del Test match Italia vs Georgia che si è svolto nel pomeriggio allo Stadio Artemio Franchi.
Il nuovo campo con erba sintetica, appena inaugurato grazie al Comune di Firenze, vede la presenza di più di 60 squadre del settore propaganda, distribuite fra le categorie under 6, under 10 e under 12, mentre la categoria under 8 gioca sul campo Marco Polo.
Un’occasione imperdibile per socializzare e condividere la passione di uno sport come il rugby, sempre più in crescita e che attraverso le regole educa allo stare insieme e alla condivisione. Un perfetto torneo organizzato egregiamente dal tutto il “popolo del Padovani”, tra allenatori, accompagnatori e genitori, i quali ormai sanno muoversi bene in queste occasioni di manifestazioni sportive.
Le squadre doppie e triple di ogni società presenti sono in ordine di lontananza Amatori Napoli, Rugby Orio, Rugby Tivoli, Cus Genova, Ancona, Unione Orvietana, Grosseto RC, Vasari Arezzo, Gossolengo, Etruschi Livorno, Rugby Livorno Lions Amaranto, Amatori Cecina, Cus Pisa, Rugby Lucca, Cus Siena, Mugello, Polisportiva Le Sieci, Rooster Galluzzo, CS Scandicci, Florentia Rugby, Sesto Rugby, Gispi Prato, Puma Bisenzio e Valdarno Rugby.
Tutto è filato in perfetto orario per essere pronti, dopo un ottimo terzo tempo, per godersi il match dell’Italia grazie ai biglietti offerti dalla FIR a più di ottocento atleti presenti.
Testo di Roberta Falcini – Foto di Tommaso Martinoli

 

FESTA DEL RUGBY /2
Firenze, campo Marco Polo – sabato 10 novembre ore 9.00
Sul campo Marco Polo si è svolta sabato scorso la “Festa del rugby”, organizzata dalla Federazione Italia Rugby in occasione del test match della nazionale italiana contro la Georgia, previsto per il pomeriggio allo stadio Artemio Franchi.
Data infatti la grandissima adesione a questa manifestazione, con squadre provenienti da tutta Italia, è stato necessario dividere le categorie fra il Ruffino Stadium Mario Lodigiani e il campo del Florentia Rugby.
Per i nostri rugbisti, anche questa volta suddivisi in due squadre data la grande partecipazione, era una giornata particolarmente eccitante non solo per il post partita che prevedeva di vedere tutti insieme la partita dell’Italia, ma anche perché per la prima volta sono giunti al raggruppamento tutti insieme con il pulmino.
La nostra compagine si è confrontata con il Sesto Rugby, l’Orvietana, gli Etruschi ed i padroni di casa del Florentia.
I nostri ragazzi inizialmente sono partiti un po’ insicuri, ma poi incitati dall’immancabile tifo hanno iniziato a prendere confidenza con il campo, e sostenendosi l’uno con l’altro incitandosi a vicenda hanno iniziato a sbloccarsi ed a giocare come una vera squadra, passandosi la palla placcando e fermando l’avversario per conquistare l’ovale e da quel momento è stato puro divertimento dentro e fuori dal campo.

Testo di Valentina Orlandi – Foto di Claudio Sozio

 

TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 vs Amatori Cecina
Firenze, Ruffino stadium Mario Lodigiani – domenica 11 novembre ore 12.00
Domenica 11 novembre il Ruffino Stadium Mario Lodigiani ancora vergato a festa per la vittoria dell’Italrugby del giorno prima accoglie i ragazzi degli Amatori Cecina per la sfida con la compagine Under 14 di Aeroporti Toscana Firenze Rugby 1931.
Le squadre si sono già incontrate qualche settimana addietro in un triangolare a Prato e la partita era stata molta bella e tirata, decisa solo all’ultimo assalto.
Stavolta però i nostri avversari, forse a causa di qualche defezione, si presentano sottotono all’appuntamento e pur mettendo tutte le energie in campo, non riescono a sfoderare una prestazione convincente; la squadra organizzata con un’ottima difesa avanzante e un bel gioco alla mano vista in azione in altre occasioni, non trova il bandolo della matassa.
I ragazzi fiorentini hanno così compito agevole nel gestire l’incontro e portarlo a casa vittoriosamente, gli avversari onorano il campo non tirandosi mai indietro e combattendo comunque su ogni pallone. A testimonianza della tenacia e del non arrendersi dei ragazzi della costa è l’infortunio quasi a termine dell’incontro di Tommy Fornai del Cecina che in una furiosa ruck riporta una piccola ma dolorosissima frattura dello sterno. La partita viene interrotta per prestare le cure a Tommy che esce dal campo tra gli applausi del pubblico, ma soprattutto attraversa il corridoio che i ragazzi di Firenze e Cecina organizzano spontaneamente per salutarlo ed incoraggiarlo. Un bellissimo gesto che testimonia ancora di più la bellezza di questo sport duro ma che muove grandi sentimenti. A Tommy non possiamo che fare un grande in bocca al lupo per una pronta guarigione e lo vogliamo rivedere presto in campo: lo aspettiamo per la rivincita!
Testo di Vito Maiorano – Foto di Bess Melendez
TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 vs Grosseto
Firenze, Ruffino stadium Mario Lodigiani – domenica 11 novembre ore 13.00
Nel bel fine settimana di rugby internazionale che ha visto Firenze come protagonista, i ragazzi della Under 14 guidati da Giacomo Taiuti si sono sfidati contro i pari età del Grosseto.
Sul campo principale abbiamo assistito a una bella partita contraddistinta da bel gioco e leale rispetto tra le squadre.
Apre le marcature dopo 3 minuti Pesci con una bella azione alla mano (meta non trasformata), ma il Grosseto non si perde d’animo e dopo appena pochi minuti approfitta di un’indecisione della linea difensiva e riesce a penetrare con decisione portandosi in vantaggio.
A quel punto la squadra si compatta e vede salire in cattedra Fasti che conduce la squadra in vantaggio con 2 mete realizzate.
Sempre nel primo tempo realizza Fioravanti portando al riposo il Firenze Rugby in vantaggio per 26 a 7.
Nella ripresa il Grosseto prova una timida reazione che viene subito contrastata con un’altra meta di Fasti che realizza con un repentino e perentorio slalom tra le linee avversarie.
Conclude lo score Miniati con una meta conclusa con azione di forza.
Alla fine soddisfazione per il Grosseto che approfitta di in calo di tensione dei biancorossi riducendo il passivo.
Risultato finale Firenze Rugby 38 vs Grosseto 12
Un plauso particolare anche ai genitori dei ragazzi che hanno organizzato autonomamente il terzo tempo con apprezzamenti da parte degli ospiti per il clima allegro e l’ottima qualità del cibo offerto.
Testo di Marco Papini –  Foto di Bess Melendez

UN BEL SABATO DI RUGBY E DIVERTIMENTO

UNDER 14/1 Cus Siena / Lions Amaranto / TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Siena, campo sportivo Acquacalda – sabato 03 novembre ore 17.00

 

Sabato 3 novembre l’Under 14 di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 ha giocato un bel triangolare al campo sportivo Acquacalda ospite del Cus Siena, insieme alla padrona di casa ed al Lions Amaranto.
La squadra scesa in campo questa volta vede la presenza di un bel rinforzo da parte degli atleti del primo anno della categoria, atleti che fin da subito hanno messo in luce le proprie qualità, lucidità e voglia di giocare e  misurarsi con i ragazzi più esperti.
E i risultati non hanno tardato ad arrivare…
Soddisfatti gli allenatori per questa nuova combinazione che ha visto riportare in campo contro Lions Amaranto un risultato di 31/0 e contro Cus Siena un punteggio di 54/0, e soddisfatti anche tutti i ragazzi che si sono rincuorati ed hanno ripreso forza dopo le ultime sofferte partite.
Alabim!

 

Testo e foto di Simona Chiostrini

 

 

UNDER 14/2 TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 vs Vasari Arezzo
Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani – sabato 03 novembre ore 17.00

 

È stata una partita facile quella dell’Under 14/2 giocata al Ruffino Stadium Lodigiani in quanto la squadra avversaria, il Bellaria Pontedera, non si è presentata e i gigliati hanno incontrato i pari età del Vasari Arezzo, ragazzi volenterosi ma numericamente inferiori tanto che a turno alcuni dei nostri hanno indossato la divisa aretina.
I cinquanta minuti passati in campo hanno dimostrato che nonostante l’inferiorità tecnica e numerica, i 13 ragazzi ospiti si sono battuti a viso aperto contro la squadra di casa, palesemente superiore, ma che ha rispettato gli avversari giocando a rugby come tra amici che avevano voglia di divertirsi per poi terminare a mangiare insieme un bel panino onorando così anche il terzo tempo come nella più classica tradizione rugbistica.

 

Testo di Alessandro Metti –  Foto di Bess Melendez

 

UNDER 8 – Raggruppamento Lions Amaranto – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Salviano LI, campo sportivo di Salviano – sabato 03 novembre ore 15.30

 

Unici fiorentini in mezzo a quattro squadre livornesi, i nostri Under 8 hanno affrontato un raggruppamento difficile sotto tutti i punti di vista: terreno fangoso, pesante, squadre forti e meteo sfavorevole.
Si inizia sotto un cielo quasi azzurro che fa ben sperare… con un meraviglioso girotondo che unisce i 7 coraggiosi del Firenze Rugby 1931 con gli altri giocatori del Livorno Rugby 1931, del Lions Amaranto Livorno 1 e 2 e degli Etruschi Livorno, come nella migliore tradizione del rugby.
Poi si accende la sfida, per i nostri inizio in sordina, fermi un turno, scalpitano, saltano, ruzzolano in attesa di poter finalmente iniziare e la tensione si fa sentire.
Appena entrano nel campo pesante di fango, tirano fuori grinta e gambe e affrontano i Lions Amaranto 1 con placcaggi e corse a perdifiato realizzando ben 5 mete!!!
Si affronta ora il Livorno Rugby 1931, ma l’impegno e la determinazione non bastano ai nostri  guerrieri per arrivare alla vittoria.
Tant’è… la sconfitta non ha impedito comunque di realizzare placcaggi, passaggi di palla e sostegno ai compagni da veri professionisti.
Si inizia poi il terzo incontro con i Lions Amaranto 1, e, complice la maggior confidenza con il fango ed il gioco di squadra, riescono a portare a casa ben 7 mete.
Con il buio che avanza ed un temporale alle porte, si affrontano ora alla luce dei fari del campo sempre più pesante, i temibili avversari Etruschi Livorno più fangosi e più determinati che mai, ma dopo un rovinoso primo tempo per i nostri, l’arbitro fischia la fine… per mancanza di luce!!!
I nostri tigrotti del Firenze Rugby 1931, sul difficile campo di Livorno, infangati e stanchi, ma con gli occhi scintillanti dalla soddisfazione di aver comunque giocato con coesione di gruppo, si avviano verso le docce ed un terzo tempo tutto “dolce” offerto dai genitori del Lions Amaranto Livorno.
Una menzione speciale agli esordienti di oggi: non si sono tirati indietro di fronte alle difficoltà di un campo “arato”, ma insieme ai loro compagni veterani hanno dato il massimo cercandosi, aiutandosi, passandosi la palla e soprattutto divertendosi!

 

Testo di Elisabetta Piccioli – Foto di Claudio Sozio

FINE SETTIMANA IMPEGNATIVO PER LE NOSTRE UNDER 14

UNDER 14/1 Florentia vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Firenze, campo Marco Polo – sabato 20 ottobre ore 16.30

 

Si svolge al campo Marco Polo la seconda giornata di campionato Under 14 che offre il derby tutto fiorentino con il Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 da una parte e il Florentia dall’altra. La partita è molto sentita il pubblico di casa fa un gran tifo, il fischio d’inizio è preciso alle 16:30, i biancoviola, come era immaginabile, partono forte e al terzo infilano la prima meta centrale con il loro giocatore più forte che si invola solitario al centro dei pali, 7-0. Si riparte con il Firenze sottotono e il Florentia molto sicuro, il gioco è dinamico, gli atleti di casa sono molto più concentrati e sbagliano meno, al 15’ approfittano di un errore per andare a schiacciare la loro seconda meta trasformata, 14-0. Il derby sembra già in mano ai biancoviola che macinano gioco, ma i ragazzi del Firenze alzano la testa e con un’azione tutta di forza Fantini segna la prima meta biancorossa trasformata da Metti (14-7), tale punteggio ci accompagnerà fino al riposo. Alla ripresa del match i ragazzi di Biancalani, messi subito sotto pressione, perdono la concentrazione ed un altro errore permette al Florentia di imbucarsi nella difesa e schiacciare a centro pali, 21-7. I biancorossi alzano la testa e danno vita a delle belle azioni sfruttando la forza degli avanti e la dinamicità dei trequarti tanto che al 9’ del secondo tempo viene assegnata una meta tecnica, 21-14. Il morale sale, la tensione è palpabile, la partita è scintillante, al 15’ è sempre Fantini che trova il varco giusto uscendo da una ruck e schiacciando in maniera ottimale per la trasformazione di Metti, 21-21. La partita è all’apice, il punteggio in parità, il pubblico di casa si fa sentire con veemenza, i giovani di casa spinti dall’orgoglio e dalla  grinta fanno sua una palla portata in meta dal solito trequarti, il punteggio si sposta sul 28-21, ma la sfida è aperta, le forze in campo si equivalgono, sono gli errori a fare la differenza e purtroppo al 22’ il Florentia intercetta un passaggio e segna la loro quinta meta, 35-21. Gli ospiti biancorossi sorpresi non si lasciano andare e spingono, è al 27’ che guadagnano una punizione trasformata da Metti per accorciare il punteggio sul 35-24, che però rimarrà invariato fino alla fine. Dispiace per una partita persa che comunque era alla portata dei ragazzi della Toscana Aeroporti che non hanno saputo sfruttare le loro qualità e che devono imparare a credere più in loro stessi.

Testo e foto di Alessandro Metti

 

UNDER 14/2 Elba vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Portoferraio LI, campo comunale Andrea Scagliotti – domenica 21 ottobre ore 12.00

 

Domenica 21 ottobre i ragazzi dell’Under 14 hanno affrontato l’Elba Rugby. In una domenica estiva la squadra guidata da De Marco e Biancalani ha provato a contrastare la ben organizzata compagine di Portoferraio. Partenza in sordina con 3 mete realizzate nei primi 15 minuti con risultato avverso per 19 a 0. A parziale giustificazione il viaggio di oltre tre ore con poco tempo per un riscaldamento adeguato e che gli isolani schieravano quasi tutti ragazzi del 2005. Inoltre un paio di defezioni per infortunio all’ultimo istante hanno costretto gli allenatori a provare per la prima volta dei giocatori in ruoli chiave. Una volta prese le distanze i ragazzi dell’Under 14 realizzano una bella meta con Silei, realizzata da Fasti. Punteggio 19 a 7 e tutti a riposo.
Nel secondo tempo supremazia della Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 con meta realizzata da Stiatti e una realizzazione da parte di Fasti da posizione angolatissima con applauso da parte dell’intero pubblico. Risultato 19 a 14. A quel punto vedendo vicino il sorpasso i giovani atleti provano a chiudere il match vittoriosi ma purtroppo vengono infilati da un perentorio contropiede e il risultato si chiude 26 a 14.
Da segnalare la cortesia e l’ospitalità della squadra di casa.

 

Testo e foto di Marco Papini

 

 

UNDER 8 – Raggruppamento Gispi – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Prato, campo sportivo Coiano – domenica 21 ottobre ore 10.30

 

Domenica in una mattinata dalle temperature estive sono scesi nuovamente in campo i nostri piccoli atleti divisi in due squadre, ben composte ed equilibrate fra nuovi arrivati nella categoria superiore e “veterani”.
Sul campo di Coiano si sono confrontati con il Gispi Prato, presente con due formazioni, ed il Florentia Rugby.
I nostri ragazzi si sono schierati in campo con la solita voglia di divertirsi e di far vedere ai tanti tifosi presenti come stanno crescendo e cosa stanno imparando.
I nostri piccoli rugbisti guidati dall’allenatore e dagli accompagnatori in campo sono stati sostenuti dal tifo di parenti ed amici che ovviamente non è mai mancato, e in un susseguirsi di passaggi, placcaggi e mete, i super nani senza alcuna distinzione tra le due formazioni gigliate, sono stati veramente bravi; attenti al gioco ed alle mosse dell’avversario tanto che le soddisfazioni non sono mancate.
Pur sapendo che il risultato è marginale, è doveroso scrivere che le due formazioni hanno ben figurato pareggiando soltanto la partita fra compagni di squadra a dimostrazione dell’equilibrio delle forze schierate nelle due formazioni.
A conclusione di questa splendida mattinata di rugby l’immancabile terzo tempo dove i bambini hanno continuato a divertirsi ed a scherzare giocando insieme.

 

Testo di Valentina Orlandi – Foto di Leonardo Coli

ESORDIO STAGIONALE PER L’UNDER 8 E FASI PRELIMINARI DEL CAMPIONATO PER LE UNDER 14

UNDER 14/1 Gispi Rugby Prato vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Coiano PO, Campo sportivo Coiano - sabato 6 ottobre ore 16.30

 

Un cielo uggioso di nuvole gonfie accoglie sabato 6 ottobre a Coiano l’Under 14 della Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931; è in programma un triangolare con i padroni di casa del Gispi Prato e la compagine della costa degli Amatori Cecina.
La pioggia è caduta copiosa ma sembra aver dato tregua per le partite.
I ragazzi del Firenze Rugby 1931 incontrano subito i padroni di casa e fin dalle prime battute si capisce che sarà dura battaglia.
I cugini pratesi giocano molto con il fisico, gli impatti sono significativi e i nostri all’inizio sembrano svogliati e poco fluidi. Prendiamo subito una meta da una ripartenza con il loro trequarti che taglia lateralmente la difesa e si invola solitario sotto i pali. Sembra esser l’inizio di un lungo pomeriggio di sofferenza, ma invece -anche se lentamente- i ragazzi del Firenze escono da loro torpore, l’inedita mediana Busi-Fasti comincia a girare e la nostra difesa a serrare le fila.
Gli urti son sempre poderosi, ma grazie ai nostri avanti più nerboruti i “Blues Brothers” Campofiloni, Fantini e Giovannini spostiamo il baricentro del gioco e ci insediamo stabilmente nella metà campo avversaria. Siamo bravi a variare il gioco coinvolgendo le ali e usando con attenzione il piede ma fatichiamo poi a concretizzare, solo verso la fine del primo tempo riusciamo con una doppia meta a portarci in vantaggio anche se non sopra il break. Il secondo tempo vede consolidare il possesso palla e la conquista di territorio da parte dei ragazzi fiorentini che sigillano la vittoria con una terza segnatura, la partita termina con il punteggio di 17 a 5.
Il tempo di riprendere fiato ed è subito ora di incontrare gli Amatori Cecina, compagine storicamente coriacea e battagliera, i nostri avversari si dimostrano squadra ben organizzata con una ottima difesa avanzante e un bel gioco alla mano che sposta velocemente la palla lungo il campo e ci obbliga ad un continuo susseguirsi di placcaggi per arrestarne le folate in attacco. I ragazzi fiorentini fanno fatica a risalire il campo e spesso bisogna affidarsi ai calci per alleggerire la pressione; sempre concentrati ed attenti gradualmente prendono in mano le redini del gioco e pressano gli avversari nei loro ventidue arrivando finalmente a meta. Si ha l’impressione che la diga degli Amatori Cecina venga giù da un momento all’altro, ma i ragazzi costieri difendono invece strenuamente non ci permettono di varcare nuovamente la linea bianca sotto i pali. Termina il primo tempo con uno striminzito 7 a 0 che non può certo tranquillizzare i ragazzi di Di Marco e Biancalani.
Il secondo tempo inizia sotto una pioggia battente che rende più difficili le manovre e il controllo della palla, si combatte metro su metro con sfondamenti arrembanti e placcaggi furenti. Il Firenze Rugby 1931 assedia gli Amatori Cecina ma un loro calcio di liberazione trova sguarnita la difesa gigliata e gli permette di arrivare con un lungo coast to coast a depositare la palla per la meritata meta visto la tenacia e la determinazione dimostrata. Manca una manciata di minuti, l’acqua non dà tregua e il campo è pesante, i fiorentini potrebbero accontentarsi comunque per la buona prestazione del pomeriggio; invece con ostinata caparbietà cercano la via della vittoria che si concretizza all’ultimo respiro con una estenuante azione di pick and go che porta Fantini a sfibrare definitivamente la retroguardia avversaria. La partita termina 14 a 7.
La squadra gigliata ha destato veramente un’ottima impressione per la coralità e varietà del gioco, la determinazione e la concentrazione nel recuperare e non abbattersi anche nelle situazioni di difficoltà. Pomeriggio di buon rugby, con compagine di pregevole fattura e la sempre ottima ospitalità dei cugini del Gispi. Alabim!

Testo di Vito Maiorano - Foto di Simona Chiostrini

 

 
 
UNDER 14/2
Mugello vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Borgo San Lorenzo FI, Impianto sportivo Romolo Landi - sabato 6 ottobre ore 16.30

 

Brutta giornata in quel di Mugello per l’Under 14/2, rimaneggiata con qualche inserimento del 2005, che si trova ad affrontare una compagine aggressiva che non vuol fare brutta figura davanti al pubblico casalingo.
I ragazzi di Toscana Aeroporti Firenze rugby 1931 scendono in campo leggeri, poco convinti e nei primi 5 minuti pagano subito questo atteggiamento andando sotto di due mete, di cui una sola trasformata 12-0. Si riparte ma i giovani fiorentini non tengono il campo, non riescono a creare quello che di solito è molto semplice, al 12° subiscono la terza meta trasformata 19-0.
Alla ripresa del gioco i biancorossi punti nel vivo iniziano a far vedere gioco schiacciando gli avversari nei propri 22 e al 16° Miniati riesce a schiacciare tra i pali trasformata da Metti: 19-7. La partita sembra cambiata: alla ripresa conquistiamo subito l’ovale e Stiatti riesce a segnare al 19° una meta, dopo una bella azione di squadra, troppo angolata per la trasformazione: 19-12. I ragazzi di casa frastornati hanno perso quella lucidità e sicurezza, mentre i fiorentini imbroccano una serie di passaggi che portano l’ovale all’ala Cartelli che velocissimo si invola in meta, purtroppo molto angolata per la trasformazione, 19-17; proprio nel momento migliore i giovani gigliati subiscono una ripartenza del più veloce dei ragazzi di casa che va a schiacciare a centro pali, meta trasformata, 26-17; con questa marcatura i ragazzi di Taiuti perdono quella forza che avevano trovato nei 5 minuti precedenti e non bastano i placcaggi del sempre presente Papini che vengono sopraffatti con altre due mete da un Mugello più convinto  e concentrato del Firenze che si riaffaccia in area di meta con Cardelli soltanto a metà del secondo tempo.
La partita termina per 40-24. Un test precampionato grigio come il clima che ci ha accompagnato tutto il giorno in quel di Borgo San Lorenzo.  

 

Testo e foto di Alessandro Metti

 
 
UNDER 8 - Raggruppamento Polisportiva Sieci - TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Pontassieve FI, Campo comunale Sieci - domenica 7 ottobre ore 10.30

 

La trasferta inizia con una pioggerella fastidiosa, che lascia presagire una giornata all’insegna del fango. Giunti presso la Polisportiva Sieci, invece, una tiepida giornata autunnale di sole accoglie e prepara i nostri piccoli atleti all’inizio di una nuova stagione rugbistica. Le numerose adesioni di vecchie e nuove reclute della categoria Under 8 di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931, rendono necessaria la formazione di due squadre accompagnate dagli allenatori Giulio Niccoli e Riccardo Romoli. La prima partita per entrambe è contro il Sesto, in cui i nostri piccoli rugbisti vengono colti un po’ impreparati. Questo non ferma i nani del Firenze Rugby che non demordono e con calma, lucidità e tanta voglia di giocare trovano coesione, armonia e grinta nella seconda partita: un DERBY fuori casa! Si assiste ad un incontro equilibrato, in cui la determinazione e il gioco di squadra non lasciano spazio a esitazioni. Nessuna paura nel placcare, passare la palla, sostenere il compagno di squadra e avanzare fino a meta! Caratteristiche queste che incalzano nelle successive sfide delle due squadre del Firenze Rugby 1931 contro i padroni di casa e contro il Vasari. Ma non finisce qui…dopo la doccia, tutti al terzo tempo per festeggiare, insieme alle altre squadre, la prima di una serie di giornate impegnative che attendono i piccoli rugbisti, gli allenatori, gli accompagnatori e i genitori nei prossimi mesi!

 

Testo di Silvia Valenziani  - Foto di Lara De Grazia

L’UNDER 12 NON SI FERMA PIÙ E CONQUISTA IL PRIMO POSTO ANCHE AL TORNEO DI SAN VINCENZO

L’UNDER 12 NON SI FERMA PIÙ E CONQUISTA IL PRIMO POSTO ANCHE AL TORNEO DI SAN VINCENZO

UNDER 12 - V TORNEO CITTÀ DI SAN VINCENZO
San Vincenzo, impianti sportivi Santa Costanza - domenica 10 giugno 2018 ore 9.30

 

Grande soddisfazione nel finale di stagione per gli educatori Marco Magini e Giacomo Taiuti che, dopo il prestigioso successo al Trofeo Borelli, riescono a guidare i propri atleti alla vittoria del Torneo Città di San Vincenzo.
Minata la formazione da molteplici assenze, 9 atleti (con il valido supporto in tutte le partite dell'amico Tommaso del Sesto Rugby e 3 innesti prestati dallo Scandicci Rugby solo per la finalissima) hanno portato a casa 5 vittorie con oltre 40 mete realizzate e nessuna subita.  Al Torneo partecipavano 9 formazioni: All Reds Roma, Emergenti Cecina, Rufus San Vincenzo, Crete Senesi, Rosignano, Livorno 1931, Amatori Genova e Scandicci 1908.
Giocare sotto il sole cocente della meravigliosa Costa degli Etruschi poteva essere un deterrente dopo le molteplici vittorie e piazzamenti ottenuti quest’anno dalla formazione della Under 12.
Niente poteva far presagire un’ennesima prova di gran gioco e strapotere fisico, a dimostrazione degli insegnamenti e della mentalità professata dai due educatori .
Buona l’organizzazione del Torneo che ha visto coinvolgere 40 squadre delle varie categorie Under 6 – 8 – 10 e 12.
Con questo Torneo si chiude l’annata sportiva della Under 12, con un palmares di tutto rispetto, formato da 4 Trofei (Città di Arezzo, Città di Viterbo, Torneo Francesco Borelli e Città di San Vincenzo), 2 secondi posti (Lucciana in Corsica e Siena) e svariati piazzamenti di prestigio (terzo posto al Torneo Compiani) a dimostrazione della compattezza e solidità di un gruppo che salutiamo con ammirazione e commozione.
ALABIM BUM BAM

 

Testo e foto di Marco Papini

 

 

UNDER 8 - V TORNEO CITTÀ DI SAN VINCENZO

San Vincenzo, impianti sportivi Santa Costanza - domenica 10 giugno 2018 ore 9.30

 

San Vincenzo è l’ultimo impegno stagionale per i piccoli dell’Under 8 prima delle meritate vacanze estive. Sul campo degli amici del Rufus Rugby, il Firenze rugby 1931 partecipa al V Torneo Città di San Vincenzo con una squadra composta da 13 piccoli atleti.
Due sono i gironi, i nostri, inseriti nel girone A, dovranno affrontare All Reds Roma, Livorno 1931, Rufus Rugby, I Mastini e il Rosignano.
È una bella giornata e fin dall’inizio il caldo e il sole fanno da padrone.
I biancorossi partono alla grande vincendo le prime due partite ma soprattutto impressionano per la grinta messa in campo, per i placcaggi e la qualità del gioco; tutti vogliono partecipare, nessuno si arrende ma soprattutto nessuno vorrebbe uscire.
Tra una partita e l’altra, visto il gran caldo, i piccoli atleti hanno modo di rinfrescarsi e rifocillarsi al gazebo che i genitori dell’Under 8 non fanno mai mancare a supporto della squadra e, in via eccezionale, forse per l’aria di mare, già dalla mattina si festeggia iniziando un terzo tempo.
Nelle partite successive, nonostante l’impegno profuso, i nostri piccoli atleti non riescono a massimizzare i loro sforzi perdendo di misura le successive tre partite.
Nell’ultima partita, la finalina, i nostri atleti riescono ad avere la meglio sugli amici degli All Reds e conquistare un meritatissimo quinto posto.
Il tempo di godersi un ben organizzato terzo tempo e poi finalmente tutta la banda di atleti e genitori si trasferisce al mare per un quarto tempo a base di bagni, sole e castelli di sabbia. Ma tra una bagno e l’altro i nostri piccoli atleti già fremono per l’allenamento del giorno successivo, l’ultimo, ma speciale perché insieme ai propri genitori e che li vedrà poi partecipare alla festa finale!
ALABIM!

 

Testo di Lorenzo Barburini - Foto di Donata Bianchi