Categoria: UNDER 12

L’UNDER 12 REGALA UNA STRAORDINARIA PROVA DI CARATTERE, MENTRE L’UNDER 10 SI IMPONE A PRATO

UNDER 12 –  Raggruppamento TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931  Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani  – domenica 17 marzo ore 10.30

Domenica 17 marzo la categoria Under 12 di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 organizza in casa al campo Ruffino Stadium Mario Lodigiani l’undicesimo raggruppamento, come da calendario del Comitato Toscano Rugby. Oltre al Firenze 1931 partecipano Vasari Arezzo, Lions Amaranto e Rugby Etruschi Livorno ASD. Come da regolamento le squadre giocano complessivamente 60 minuti, ogni partita è da 20 minuti, ciascuna  suddivisa in due tempi. L’arrivo alle ore 10 è tra i più promettenti: giornata di sole, un campo sintetico decisamente accogliente e tanta voglia di trascorrere un’altra giornata all’insegna dello sport e divertimento tra atleti, lo staff e  genitori pronti come da tradizione nell’organizzare terzo tempo e l’ottima accoglienza per gli ospiti in arrivo.I gigliati biancorossi capitanati dal mitico coach Marco Magini, veterano della categoria Under 12, regalano una straordinaria prova di carattere che ferma il punto da cui partire per poi mantenersi su questa linea. I ragazzi entrano in campo con la totale concentrazione e seguono alla lettera le coordinate date, far girare la palla, tenere un ritmo incalzante e veloce, raddoppi sui sostegni e avanzare. La prima partita con Etruschi Livorno per i primi cinque minuti non sembra  per niente facile visto la fisicità dei livornesi, ma con la prima meta si sblocca la tensione e il gioco fluisce da parte di Toscana Aeroporti e si vede in campo un bel gioco, il risultato finisce positivamente. Con Vasari Arezzo Firenze, aspettandosi un livello sopra, parte con un piglio determinato, ingrana fin dal primo minuto e porta nel sacco ben 9 mete; infine con i Lions Amaranto i gigliati ripetono il susseguirsi di buone azioni giocate, che permettono loro di ottenere un risultato in pieno. Vinte tre su tre e dunque un meritato coro di Ala-bim bum-bam Cus Firenze urrà!

Testo e foto di Roberta Falcini


UNDER 10 – Raggruppamento Gispi – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931-Coiano PO, campo Coiano – domenica 17 marzo ore 10.30

Mese intenso quello di marzo per l’Under 10 di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: terzo weekend e terzo impegno fuori casa. In questa domenica primaverile i biancorossi si presentano praticamente al completo sul campo di Coiano per il raggruppamento organizzato dal Gispi, a cui partecipano anche Valdinievole e Bellaria. La formula è quella del girone all’italiana, con 5 partite di 10 minuti a tempo unico.Suddivisi in due squadre, agli ordini degli educatori Emma Hill e Riccardo Romoli, i biancorossi si dimostrano grintosi fin dalla fase di riscaldamento. Entrambe le compagini scendono infatti in campo con la voglia di dare il massimo in vista dei tornei previsti per i prossimi due fine settimana. I risultati sono buoni, il gioco è fluido, le squadre giocano compatte in attacco e mostrano miglioramenti in difesa, i placcaggi sono precisi e le ripartenze, fiore all’occhiello di questo gruppo, rapide e puntuali.A fine mattinata contiamo 8 vittorie su 10 incontri, i bambini sono stanchi ma soddisfatti e orgogliosi intonano il consueto Alabim, lanciando le loro maglie biancorosse verso cielo.Dopo il terzo tempo non c’è tempo per riposarsi, ci spostiamo tutti al Ruffino Stadium Mario Lodigiani per sostenere i Medicei e per concludere “in famiglia” un’altra bella giornata di rugby!

Testo di Gaia Farulli –  Foto di Tommaso Martinoli

FINE SETTIMANA DIFFICILE PER I GIOVANI BIANCOROSSI

UNDER 16 ÉLITECampionato Élite – 3° giornata girone di ritornoParma, campo Giuseppe Banchini  – domenica 03 marzo ore 11.00

Parma 1931 VS TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 42 – 0

Da un punto di vista atletico, tecnico e dello sviluppo raggiunto nel gioco, la squadra di casa è ed è stata sicuramente superiore alla media del 15 schierato e schierabile dai nostri fiorentini. Dunque oggettivamente non avevamo grandi possibilità di vincere la sfida giocata domenica 3 marzo al campo Banchini di Parma. Questo al netto delle assenze pesanti dettate da vari motivi improvvisi e da alcuni infortuni sia recenti che di vecchia data. Comunque, la totale assenza di entrambe le nostre seconde linee più esperte, le defezioni “per motivi personali” e l’improvviso infortunio del nostro capitano Giovanni Vitone, non hanno certo facilitato il compito di giocare con convinzione e determinazione una partita così ostica.Tuttavia, nei primi dieci minuti, dimostriamo chiaramente che avremmo avuto le armi per poter mettere maggiormente in difficoltà i parmensi. L’aggressività dei nostri, determinata da una difesa avanzante, infatti ha messo quella pressione necessaria a far sì che gli avversari perdessero terreno e cominciassero a “lanciarsi le palle in faccia”. Riusciamo dunque a proteggere il nostro campo ed addirittura a conquistare una touche abbondantemente oltre la linea della loro metà di gioco. I nostri però non sembrano in grado di cogliere questo prezioso segnale come incoraggiante indizio a proposito della strategia da adottare per mettere in difficoltà degli avversari certamente forti, ma comunque umani. Non riusciamo, anche a causa dell’assenza di tre saltatori importanti, a capitalizzare le touche conquistate e l’ovale passa nelle mani emiliane. La loro modalità di attacco è, a questo punto, estremamente aggressiva e dinamica sia da parte del possessore che dei sostegni che riescono così a fare metri preziosi sfruttando certamente il fisico ma ancora di più un’attitudine che li premia con due mete in rapida successione. Spiace dirlo, ma purtroppo si assiste ad un cedimento nel morale dei nostri ragazzi che alzano il piede dall’acceleratore. I biancorossi dimostrano di non essere ancora bravi a registrare e cogliere i segnali positivi del match (punti deboli dell’avversario, difesa avanzante che costringe anche i più forti all’errore ecc ecc), mentre tendono a ipervalutare i propri aspetti di criticità. Infatti, subito il primo martellamento dell’artiglieria pesante emiliana, in molti (non tutti!) si disuniscono e perdono iniziativa e convinzione.Per lunghi tratti di assiste ad un trinceramento poco convinto in un fortino attendista che è evidente non avrebbe ripagato come strategia.A tratti però alcuni microreparti continuano a suonare la carica e si assiste ancora a numerosi sprazzi di vivacità che dimostrano l’ovvio: crederci è utile. Di sicuro ogni volta che la nostra difesa, al limite del fuorigioco, si faceva offensiva e i canali erano coperti, i parmensi commettevano sbavature anche grazie  alla semplice pressione dell’avversario lanciato minacciosamente e puntualmente in corsa.Da questa partita dunque se ne ricava, malgrado tutto, un’ulteriore spinta a insistere sui principi fondamentali del gioco che, se ben applicati, rendono sempre interessanti dividendi. Gli allenatori però stanno lavorando insistentemente proprio su questi aspetti e una partita come quella di domenica offre molto materiale per crescere e migliorarsi. Sarà quindi solo questione di tempo e tenacia nel perseverare: Roma non fu fatta in un giorno ed ha subito certamente, prima di diventare grande, forche caudine, vittorie di Pirro, invasioni devastanti e svariati “mali eventi”.

Testo e foto di Giorgio D’Alessandro

UNDER 14/1 – Gispi  vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931Coiano PO, campo di Coiano  – sabato 02 marzo ore 16.30

Sconfitta amara per l’Under 14/1La partita prevista dal calendario non viene giocata e per il Firenze è programmata una partita secca contro il Gispi in terra di Coiano.Gispi: squadra molto fisica, ragazzi atletici, grossi e strutturati. La squadra del Firenze è ormai quella rodata in questi mesi al Padovani.Al fischio d’inizio il team di casa inizia subito a spingere, la grinta dei pratesi si fa sentire da subito, i fiorentini si trovano a difendere nei propri 22, si lotta ma non si riparte, i biancorossi rimangono lì ed è al 6° del primo tempo che da una mischia sui 5 metri la terza linea verdenera si stacca dal raggruppamento schiacciando facile per la trasformazione: 7-0.I fiorentini frastornati provano una timida reazione, ma è a causa di un rimpallo ingannevole per l’estremo gigliato che il trequarti pratese va in meta centrale: 14-0. Siamo soltanto all’8° del primo tempo e la partita sembra prendere una brutta piega che non fa bene ai fiorentini, si lotta molto a centrocampo: loro, squadra molto fisica, i nostri sono costretti a difendere  non riuscendo ad organizzare un gioco fluido, perdiamo ogni punto di incontro, i placcatori non placcano, ma è un’azione personale di Fasti che al 22°, dopo aver creato un buco con una bella finta, riesce a schiacciare angolato, difficile la trasformazione di Metti che riesce comunque a passare tra i pali: 14-7.La partita sembra sbloccata, ma il primo tempo termina forse nel momento migliore del Firenze Rugby 1931, ma i biancorossi cavalcano l’onda dell’entusiasmo e al 7° del secondo tempo una combinazione Fasti con calcetto a seguire per Metti nel ruolo di ala riesce a schiacciare angolato, impossibile la trasformazione: 14-12. Al 9° del secondo tempo la squadra verdenera imbrocca subito una serie di passaggi fortuiti che fanno schizzare l’ala verso la meta schiacciando angolato: 19-21. Il match continua sulla falsariga del primo tempo con il Gispi in ripartenza dai punti d’incontro giocando con molta fisicità, il Firenze non riesce più a tenere i giovani pratesi che al 14° e al 18° infilano due mete entrambe trasformate.Il Firenze non molla e al 25° del secondo tempo l’ovale arriva a Metti che veloce sull’ala schiaccia angolato, purtroppo è il palo a negare la trasformazione allo stesso Metti.La partita, segnata da dure fasi di confronto nell’uno contro uno, termina 33-17 a favore del Gispi.

Testo e foto di Alessandro Metti


UNDER 14/2 – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 vs VasariFirenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani – sabato 02 marzo ore 17.00

Sconfitta dolce per l’Under 14/2Si gioca sul sintetico del Lodigiani la settima della fase centrale del campionato under 14, i giovani di Taiuti ospitano il Vasari, squadra ormai nota incontrata più volte  in questo torneo.La squadra di casa è composta per la maggior parte dai ragazzi più piccoli, mentre il Vasari schiera la squadra titolare, che non sarebbe proibitiva se non fosse per due elementi molto grandi fisicamente e difficili da arginare.Al fischio d’inizio le due squadre si equivalgono, ma con il passare dei minuti gli equilibri si spostano e il Vasari fa sentire il loro peso con i due elementi più fisici che riescono a sfondare la difesa fiorentina che non sta a guardare e applica gli insegnamenti degli allenatori facendo girare l’ovale e aprendo il gioco sui trequarti lanciando le veloci ali che bruciano i più lenti aretini, movimenti che pagano in quanto il Firenze riesce ad andare in meta per ben 4 volte. Sopraffatto dalla stanchezza e indebolito dalle incursioni della cavalleria pesante giallonera, nonostante Taiuti abbia innestato forze fresche in campo con i giovani della panchina, il Firenze non riesce a bloccare le incursioni del Vasari che spinge sempre più con i suoi elementi più pesi; il punteggio è ormai irrecuperabile, il tempo è tiranno e al fischio finale i Toscana Aeroporti Firenze 1931 sono sconfitti nel punteggio ma non nell’anima dei 18 ragazzi che hanno lottato giocando a testa alta onorando ancora una volta la maglia.

Testo di Laura Masi – Foto di Dromi


UNDER 12 – Raggruppamento Livorno 1931  – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931-Livorno, campo Maneo – domenica 03 marzo ore 10.30  

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 under 12 si presenta al primo concentramento del mese ovvero la 10° giornata come da calendario del CRT. Il campo Maneo di Livorno ormai familiare accoglie 4 squadre: due del Livorno Rugby 1931, il Sesto Rugby e una squadra del Firenze Rugby 1931. Quest’ultima arriva con tredici giocatori a disposizione per la mancanza di tre atleti ammalati dalla mattina stessa e purtroppo ancora una volta la squadra non ha la completa ossatura nella composizione dei gigliati biancorossi o per un motivo o per un altro. Essendo già una formazione risicata questo particolare va ad incidere e non poco per vedere un gioco di carattere, che in partite passate ha contraddistinto l’esito finale. Per la cronaca la prima partita con Livorno si presenta fin da subito difficile per un coordinamento poco chiaro da parte dei ragazzi che si sono dovuti riposizionare in ruoli diversi dal solito. Partita angusta anche per la notevole fisicità massiccia degli atleti del Livorno che rallentano non di poco i nostri veloci giocatori, terminando con una perdita netta. Belle parole quelle spese dal coach Marco Magini per rinsaldare gli animi ai ragazzi; nella seconda partita purtroppo il risultato con Sesto rimane invariato dal primo, anche se si vede a sprazzi un buon atteggiamento di rivalsa che però non basta per ritrovare quella sicurezza al momento assopita. Buona invece la terza partita con Livorno Rugby 2 dove i ragazzi ritrovano forza e determinazione insieme all’esordio dei tre nuovi giocatori che hanno affievolito sicuramente l’assenza tanto sentita. Buono il terzo tempo. Alabim!

Testo e foto di Roberta Falcini


UNDER 10 – Raggruppamento Lions Amaranto -TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931- Salviano LI, impianto sportivo di Salviano – sabato 02 marzo ore 15.30

Orata al forno e bistecca alla fiorentina. Questa è la promessa scambiata con gli amici livornesi dei Lions Amaranto. Al prossimo incontro un gemellaggio culinario, un’ipotetica grigliata in riva al mare, o al Padovani, chi lo sa. Sabato 2 marzo al campo Salviano di Livorno la temperatura è più che primaverile. Il raggruppamento vede la presenza di 5 squadre inserite in un unico girone all’italiana. Due le nostre compagini presenti, due anche per i Lions Amaranto, una per il Livorno Rugby 1931.Sulla costa si sa, non è mai facile, il livello è ottimo e le partite sono impegnative. I nostri, ben orchestrati dagli educatori Emma Hill e Rocco del Bono (tornato per l’occasione nella “sua” Livorno) provano a ribattere colpo su colpo le offensive dei coetanei labronici, ma il compito risulta fin da subito molto complicato. Buona la nostra fase offensiva mentre un po’ di apprensione ci lascia quella difensiva. Nonostante tutto i nostri si dimostrano comunque capaci di organizzare gioco. Certo, l’età media molto bassa dei nostri (quasi tutti 2010) non aiuta, ma va bene così. Il divario, soprattutto contro i biancoverdi del Livorno 1931, si nota e la strada da percorrere è ancora lunga, ma come abbiamo già accennato altre volte, notiamo nei nostri evidenti segni di miglioramento. La voglia di giocare e il senso di appartenenza di certo non mancano a questa categoria, nonostante alcune sconfitte infatti, l’Alabim sale alto nei cieli di Livorno, assieme alle maglie biancorosse dei giovani atleti fiorentini. Avanti così dunque, pronti e carichi per un mese che ci vedrà impegnati ogni fine settimana, orata o bistecca che sia, l’importante è mangiarla in compagnia.

Testo e foto di Tommaso Martinoli

UN BEL SECONDO TEMPO NON BASTA ALL’UNDER 16 ÉLITE – Sconfitta casalinga per la U16 regionale, vittoria dell’U14 contro I Titani

UNDER 16 ÉliteCampionato Élite – 1° giornata girone di ritornoLivorno, campo Maneo – domenica 17 febbraio ore 11.00

Livorno Rugby  vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 38 – 12

È una fresca ma soleggiata domenica mattina invernale che comincia a promettere primavera e i giovani biancorossi si dirigono verso Livorno dove li aspetta la squadra seconda in classifica. Un po’ di timore reverenziale forse si cela sotto le facce spavalde che si presentano al Maneo, campo in sintetico che non ha regalato molte soddisfazioni ai nostri ragazzi nel recente passato.Pronti via e si capisce subito che la compagine biancoverde di Livorno non a caso occupa le posizioni alte della classifica. I padroni di casa sono in forma e fortemente determinati a portare a casa il risultato,  costringono i fiorentini ad indietreggiare con azioni ripetute e, complice una forse eccessiva arrendevolezza, non faticano molto ad andare in meta.I ragazzi biancorossi non sbagliano molto, ma la pressione dei labronici e le azioni variate su tutto il fronte di attacco li costringono spesso ad indietreggiare concedendo campo, il che porta fatalmente alla seconda marcatura. L’apertura livornese è un cecchino implacabile e mette a segno anche la seconda trasformazione portando il parziale a 14-0 dopo neanche 10 minuti di gioco.Alla superiorità dimostrata in campo dalla squadra di casa si aggiunge a questo punto anche la frenesia dei ragazzi di Firenze che porta a qualche errore di troppo e così arrivano anche la terza e la quarta marcatura livornese. Sul finire del primo tempo addirittura un intercetto su rilancio dalla 22 chiude il primo tempo con un inequivocabile 31-0 che forse appare anche eccessivamente punitivo per i ragazzi del Firenze Rugby 1931, che sopraffatti dall’agonismo del Livorno non sono riusciti ad esprimersi al loro livello.Nell’intervallo il tecnico Lorenzo Citi richiama la squadra ad una maggiore consapevolezza e calma, ma la ripresa si apre esattamente con lo stesso segno del primo tempo, pochi minuti ed i biancoverdi vanno ancora in meta portando il risultato sul 38-0.A questo punto però succede qualcosa, i presenti avvertono che qualcosa sta cambiando perché la squadra arrendevole del primo tempo sembra non essere più in campo, e la determinazione messa in campo dai biancorossi costringe Livorno ad indietreggiare anche quando è in fase di attacco. Placcaggi, guadagno territoriale e soprattutto tanta voglia di dimostrare qualcosa diventano il motivo conduttore della partita e i padroni di casa non posso farci molto. Arriva una prima meta di Starda dopo alcune fasi in cui la squadra si è mossa come un corpo solo. Finalmente sembra che i ragazzi di Firenze abbiano rialzato la testa e già a bordo campo si spera nell’impossibile quando un urlo improvviso lascia i ragazzi ed il pubblico nello sconforto; Martelli al rientro dopo un infortunio al ginocchio destro si tiene con le mani il ginocchio sinistro….Purtroppo la squadra dovrà fare a meno di Lorenzo ancora e questa indubbiamente non è un buona notizia.Dopo la lunga pausa per prestare soccorso al compagno infortunato i ragazzi sembrano addirittura aver messo ancora più carica e determinazione tanto che le azioni si susseguono sempre nella metà campo del Livorno fino a riuscire a segnare una seconda marcatura con Mellini che rompe un paio di marcature sulla fascia e schiaccia in meta, Bianchini riesce a trasformare da non facile posizione portando il risultato sul 38-12. A questo punto il clima per i nostri è quasi euforico ed anche i ragazzi squalificati al seguito della squadra vorrebbero entrare in campo a dare una mano.Il risultato non cambia più, ma si segnala che anche l’andamento della partita ha continuato a vedere un Firenze “avanzante”, come raramente quest’anno era capitato di vedere, anche nelle partite vinte.La partita è persa, ma il morale non è sotto i tacchi come altre volte, la sconfitta brucia, come sempre, ma c’è anche una positiva sensazione di “nuova consapevolezza”, almeno ci piace pensare così. Un ultimo pensiero a bordo campo per Lorenzo prima di rientrare negli spogliatoi a cui ci uniamo volentieri nella convinzione di vederlo al più presto in campo a lottare come ha sempre.

Testo di Enrico Bianchini – Foto di Irena Palavrsic


Under 16 RegionaleCampionato Regionale Fase 2 – Girone 3 – 1° giornataFirenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani  – domenica 17 febbraio ore 11.00

TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 vs Rugby Iolo 1982   10-35

Ieri, 17 febbraio, ha avuto inizio la seconda fase del secondo girone del Campionato regionale, e l’Under 16 del Firenze Rugby 1931 ha ospitato al Padovani, in una giornata climaticamente perfetta, i pari grado dello Iolo-Prato, sulla carta la squadra più titolata del girone. Il pronostico è stato rispettato, dato che, al termine di un gara combattuta e corretta, lo Iolo ha prevalso per 35 a 10, in una partita dai pali stregati: nessun calcio di trasformazione, da una parte e dall’altra, è stato infatti realizzato. Lo Iolo ha prodotto una buona  intensità di gioco, e ha saputo inoltre approfittare, con alcuni apprezzabili spunti personali, di falle apertesi nella nostra linea difensiva. Non sono mancati, tuttavia, elementi incoraggianti da parte del Firenze, a cominciare da una positiva gestione del possesso palla, soprattutto nella seconda parte del primo tempo. Questo predominio, in molte occasioni, non è stato finalizzato soprattutto a causa di alcune imprecisioni negli ultimi passaggi: con maggiore affiatamento e determinazione i nostri ragazzi possono certamente ottenere risultati migliori. Venendo ai singoli, si segnalano la prestazione lucida ed energica  dei mediani Giannardi e Chiodi nelle varie zone del campo, e la prova molto efficace, soprattutto in fase di interdizione, di Pianigiani e Pallotti; mete di pregevole fattura, Ricci e Rutilensi, per forza e velocità quelle relazionate dal Firenze nel primo tempo.

Testo di Alessandro Linguiti  Foto di Sandro Sbolci


Under 14 – Titani vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931Torre del Lago LU, Stadio Ferracci – sabato 16 febbraio ore 16.30

Partita inconsueta giocata allo stadio di Torre Del Lago tra i Titani e il Firenze Rugby 1931 che avendo rinunciato all’altra sfida contro i Rufus di San Vincenzo si presenta sul campo ospite con 25 convocati.I Titani, squadra giovane, nuova, frizzante, schiera i 13 migliori atleti per affrontare i “conquistadores” fiorentini.L’inizio partita è tutto biancorosso con una combinazione Fasti Metti quest’ultimo schiaccia in meta non trasformando 0-5. I giovani di De Marco e Biancalani però hanno un approccio superficiale alla partita, mentre i Titani giocano con impegno e grinta tanto che al 9° del primo tempo vanno in meta trasformata 7-5.Probabilmente la strigliata degli allenatori serve ai gigliati che al rientro in campo sono più convinti anche se i Titani, carichi dal punto appena conquistato, danno filo da torcere ai fiorentini, ma Fasti con una bella fuga riesce a posizionare in meta l’ovale non trasformando 7-10.La partita prende la piega che i due allenatori vogliono: i ragazzi spingono, giocano, difendono; i Titani si affidano ai loro elementi più fisici e di esperienza, ma da soli non riescono ad arginare i biancorossi che al 17° tornano in meta con Bandettini 7-15.Il primo tempo termina comunque con la squadra di casa in attacco.Nella ripresa il Firenze sostituisce 12/13 dei giocatori e le forze fresche in campo si fanno sentire con le mete di Fasti al 2°, al 6° è assegnata anche meta tecnica su placcaggio senza palla di Frezzi in area di meta, inoltre meta di Cardelli e di Soldatini, per il risultato finale di 7-41.Plauso comunque ai Titani che tecnicamente più acerbi e sicuramente più stanchi hanno comunque onorato il campo contribuendo ad una bella giornata di sport.  

Testo e foto di Alessandro Metti


Under 12 – Raggruppamento Lions Valdichiana – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931- Bettolle SI, campo Bettolle – sabato 16 febbraio ore 16.30  

L’Under 12 di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 partecipa alla 9° giornata come da calendario del Comitato Regionale Toscana Rugby. Le squadre partecipanti sono i Lions Valdichiana, Sesto Rugby, Florentia Rugby e Firenze Rugby 1931. Tre partite ciascuna squadra per un totale di 60 minuti. I gigliati biancorossi si presentano con qualche defezione  dell’ultimo minuto da parte di alcuni compagni e per questo la squadra entra in campo con qualche preoccupazione. Sono ancora giovani i nostri atleti anno 2007-2008 per controllare talvolta timori che si possono presentare prima di alcune competizioni. Ed infatti sono lì per crescere sotto molti aspetti, prima di tutto quello mentale. La cronaca: la prima partita giocata con Sesto Rugby non lascia dubbi sul fatto che il Firenze non prende gioco e si ritrova a difendere incessantemente,  si intravedono solo abilità individuali e praticamente quasi assenti i passaggi in successione, infatti il risultato è nettamente positivo per la squadra avversaria. Con il Florentia Rugby è leggermente migliorata per i primi dieci minuti, ma Toscana Aeroporti non sostiene il confronto fino al termine della partita ottiene tre mete e ne subisce più del doppio. Partita con risultato nettamente positivo con i Lions Valdichiana in cui i ragazzi trovano finalmente sicurezza dopo le prime mete nei primissimi minuti dall’inizio del match e il gioco fluisce. Ma le vere partite importanti  sono quelle dove di fronte l’avversario riesce a darti difficoltà, occasione e spunto per fare quel salto necessario di avanzamento e maturità sportiva.Buono il terzo tempo che riassesta gli animi!Alabim!

Testo e foto di Roberta Falcini


UNDER 10 – Raggruppamento TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani  – sabato 16 febbraio ore 15.30

È sabato 16 febbraio ma sembra primavera al Ruffino Stadium Mario Lodigiani. Non c’è l’ombra di un cappotto in giro, felpe e maniche corte fanno da padrone, e mentre il sole riscalda gli addetti ai lavori che preparano con cura il raggruppamento, i bambini entrano in campo alla spicciolata. Due sorrisi, un giro di nastro adesivo sulle scarpette degli atleti e via, si parte. Sette le squadre (Polisportiva Sieci/Mugello, Colligiana Rugby, ben tre per il Florentia Rugby insieme a Rooster Galluzzo, oltre a due formazioni di casa). I piccoli di  Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 fanno subito capire che non hanno nessuna intenzione di fare gli spettatori, e le due compagini biancorosse, equilibrate e ben orchestrate dagli educatori Emma Hill e Rocco Del Bono, iniziano col piede sull’acceleratore, e ci resteranno per tutto il pomeriggio.
Il girone unico regala un tutti contro tutti di buon livello. Le partite scivolano via sostanzialmente equilibrate fino al sentitissimo derby finale, in campo non si vedono grandi disparità tecniche e ogni partita si può considerare avvincente. Il mix è quello giusto: grinta, buona difesa e ripartenze rapide. Non ci sono distrazioni e nonostante il pomeriggio sia caldo e intenso, il livello si mantiene inalterato fino alla fine. Il computo finale è ben augurante: su 12 incontri complessivi solo due partite pareggiate e una persa. Ma non finisce qui, perché dopo il fischio finale c’è ancora spazio per un’ultima partitella in famiglia: educatori e genitori contro figli! Come è lecito immaginarsi il divertimento è assicurato, soprattutto per i più grandi, che non si risparmiano e anzi cercano di sorprendere i più piccoli con furbe giocate. Così il pomeriggio volge al termine e si conclude degnamente con un alabim congiunto grandi e piccini, degno delle migliori favole sportive. Terzo tempo e via, i piccoli tornano a casa con la pancia piena, e i grandi con la consapevolezza di aver passato un altro bel pomeriggio insieme, in attesa del prossimo, tra solo due settimane a Livorno.

Testo e foto di Tommaso Martinoli

LUCI ED OMBRE SUL FINE SETTIMANA BIANCOROSSO

UNDER 16 ÉliteCampionato Élite – 8° giornataFirenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani  – domenica 20 gennaio ore 11.00

TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY vs Rugby Colorno   5 – 27 (1-4)

Finalmente il 15 biancorosso comincia a prendere una forma se non proprio ideale di sicuro più soddisfacente. Alcuni indecisi si sono decisi, altri infortunati si stanno rimettendo. Le premesse pre-partita erano dunque buone. In effetti i nostri giovani atleti ci hanno regalato una buona prova di maturità trasversale e quanto era stato loro chiesto di svolgere è stato eseguito.Gli ospiti partono spingendo forte sull’acceleratore, ma ogni loro tentativo si infrange sulla nostra difesa che è stata quasi magistrale nel difendere con precisione e ordine. Davvero piacevoli da guardare. Non altrettanto piacevole per gli avversari deve essere stato constatare che ogni loro iniziativa veniva puntualmente scardinata. A sbloccare la situazione arriva una punizione nata da un’ingenuità del nostro numero 8 che si tuffa in ruck impedendo al loro mediano di raccogliere e aprire. Decidono di andare per i pali.Il 3 a 0 non impensierisce certo i biancorossi che ricominciano il loro gioco da predatori: restano in difesa ed attendono, nel fortino, il momento propizio. Bravi i ragazzi a leggere la partita ed interpretarla. Al 17° arriva la meta che sancisce il giusto riconoscimento del lavoro svolto. Fabrocino, rientrato definitivamente nei ranghi ed in forma, si impossessa dell’ovale sui 22 e, falciando avversari, penetra fin quasi a meta. Bravo poi Bianchini a fingere di aprire per schiacciare in meta tra due avversari beffati.Il secondo tempo si conclude con gli ospiti in affanno per l’ennesima loro prolungata azione sfumata ed i nostri che in coro bussano forte sotto l’acca avversaria.Purtroppo un passaggio forzato più del necessario fa sfumare la meta.Nel secondo tempo si stava assistendo ad uno spettacolo frutto del solito spartito già ascoltato sopra. Gli ospiti che producono una grande mole di gioco e i locali che aspettano in agguato. Ma a questo punto il nervosismo si fa sentire e trasforma una partita fin qui equilibrata e corretta in quella che, a leggere il referto finale, potrebbe apparire tutt’altro: si susseguiranno infatti un cartellino giallo, uno rosso e 4 mete degli ospiti.

Testo di Giorgio D’Alessandro – Foto di Sandro Sbolci


UNDER 16 RegionaleCampionato Regionale – Girone 1 – 10° giornata Pontassieve FI, campo comunale Sieci  – domenica 20 gennaio ore 11.00

Polisportiva Sieci vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 94 – 5

Una partita segnata per i ragazzi del Firenze dalle numerose assenze, diverse anche dell’ultimo minuto, che hanno molto influito sulla partita. Assenti un po’ tutti i ragazzi più esperti che hanno costituito finora il punto di riferimento per gli altri giocatori meno esperti, alcuni addirittura all’esordio in una partita. La squadra ha avuto innegabilmente molte difficoltà a condurre la partita. Accanto alla difficoltà per alcuni di ritrovarsi in ruoli diversi da quelli abituali, permangono in molti nuovi arrivi le carenze tecniche che quindi spiegano il risultato finale. Il primo tempo terminato 52-0 ha visto i ragazzi del Firenze soffrire molto ogni iniziativa avversaria senza riuscire mai veramente a proporre un proprio gioco. Nel secondo tempo qualche modesto progresso si è visto, dovuto soprattutto alla apprezzabile volontà dei ragazzi di voler continuare a giocare. Nel finale di partita a tempo scaduto da segnalare la meta di Meoli che raccoglie una palla calciata verso la meta avversaria e sfrutta sostanzialmente l’unica opportunità per il Firenze di andare in meta. La partita finisce 94-5, passivo decisamente pesante, con la voglia di rifarsi già dalla prossima partita, anche con il rientro nei ranghi dei tanti giocatori assenti.

Testo di Luca Beccastrini –  Foto di Andrea Di Marco


UNDER 14/1 – Cavalieri URPS vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 Sesto Fiorentino FI, campo Querceto – sabato 19 gennaio ore 16.30

Brutta  sconfitta per l’Under 14/1Si gioca la terza partita di ritorno sul campo ostico di Sesto Fiorentino contro la temibile franchigia dell’ URPS che tale si rivela fin dai primi minuti di gioco.La partita è di quelle sentite dal sapore di un derby, i Toscana Aeroporti Firenze 1931 entrano molto contratti e demotivati, l’ URPS squadra ostica, navigata, organizzata mette a segno la prima meta dopo appena tre minuti, punto segnato da un errore in difesa del Firenze che non ha raccolto velocemente una palla scivolata, meta non trasformata 5-0.I valori in campo sono ben diversi l’unione spinge e organizza il gioco, i Fiorentini rimediano in difesa, non riescono a rendersi pericolosi, subiscono l’iniziativa sestese che li schiaccia nella propria metà campo, i biancorossi reggono la spinta fino al 10° quando l’Unione infila la seconda meta trasformata, 12-0.Dal centro ripartono i Fiorentini che però si ritrovano sempre imbrigliati nella tela cucita dal Sesto che porta avanti la partita vincendo ruck e aprendo sui trequarti quasi sempre in superiorità numerica, c’è un gran lavoro per le ali e per l’estremo che devono arginare per quanto è possibile i velocisti rossoblu, ma la difesa fiorentina comincia a scricchiolare e al 20°, l’ URPS schiaccia la terza meta non trasformata 17-0.Si va al riposo sotto di tre mete, ma la partita si può ancora riprendere però è lo sguardo dei ragazzi che tradisce, sono dimessi abbattuti, non hanno lo sguardo sanguigno di chi ha fame, di chi vuole lottare per riprendere il risultato.Al rientro in campo le cose non cambiano i biancorossi mancano di concentrazione resistono pochi minuti alle incursioni sestesi e al 4° del secondo tempo l’ URPS segna ancora 24-0.Ormai non esistono più schemi e gioco, il secondo tempo è in mano al Prato Sesto che dilaga per il campo trovando la meta per ben altre cinque volte; ormai i fiorentini sono in balia dei sestesi, l’obiettivo è aspettare la fine della partita.Si capisce da questa partita che i biancorossi hanno perso principalmente con la testa, non consapevoli delle proprie capacità e potenzialità si sono resi incapaci di arginare una squadra ben organizzata e compatta come l’Unione.

Testo e foto di Alessandro Metti


UNDER 14/2 – Bellaria Pontedera vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 Pontedera PI, polisportiva Bellaria – sabato 19 gennaio ore 16.30

Si gioca la terza giornata di ritorno del campionato regionale e la Under 14 è ospite del Bellaria Rugby, nel cui impianto convivono tante discipline sportive. Giacomo Taiuti e Matteo Biancalani hanno selezionato molti ragazzi del primo anno e il loro entusiasmo è contagioso, anche per proseguire la striscia di risultati positivi. Inizia la gara e occupiamo brillantemente il campo avversario subendo qualche ripartenza di troppo, finché i ragazzi pisani ci rifilano un paio di mete che ci riportano alla realtà. Strigliata dei due coach e chiudiamo il primo tempo 12-5. In avvio di secondo tempo subiamo la terza meta frutto di azione solitaria dell’avversario più evoluto. Riprendiamo a contendere la palla e con un azioni ordinate riusciamo a segnare la nostra seconda meta e portare il risultato sul 17-12. Tutto fa presagire al sorpasso, e nel nostro momento migliore un’altra azione in solitario porta il punteggio sul 24-12. Non ci scoraggiamo e con caparbietà i ragazzi segnano e trasformano la terza meta, ma purtroppo l’arbitro fischia la fine e per gli avversari è un sollievo.  24 a 19. Un bella partita che si poteva vincere giocando con più concentrazione. Grazie a tutti i genitori del Bellaria per il terzo tempo, accogliente e abbondante.

Testo di Leonardo Salvanti – Foto di Marco Dromi


UNDER 12 – Raggruppamento TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani  – sabato 19 gennaio ore 15.30

Sabato 19 gennaio Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 Under 12 organizza il settimo raggruppamento, come da calendario del CRT. Le squadre ospitate sono in ordine di lontananza il Sesto Rugby, Lions Valdichiana e Etruschi Livorno, quattro il totale delle squadre. Girone all’italiana, complessivamente ogni squadra effettuerà 60 minuti di gioco, tre partite di 20 minuti ciascuna suddivisa in due tempi.La cronaca: nella prima partita con Etruschi Livorno, squadra storicamente coriacea, il Firenze si presenta organizzato determinato e non consente al Livorno di prendere fruizione nel gioco e il risultato in questa prima partita è più che positivo. Nella seconda gara con i Lions Valdichiana il gioco cambia, i ragazzi capitanati dal coach Marco Magini di fronte ad una squadra ben organizzata e fisicamente più strutturata riescono a giocare alla pari e i gigliati solo all’ultima azione riescono a mettersi in vantaggio. Nemmeno cinque minuti per ascoltare le parole dell’allenatore e bere un po’ d’acqua che Toscana Aeroporti incontra il Sesto Rugby il quale si presenta fin da subito deciso, veloce e più motivato a raggiungere un buon finale. Queste giornate per i nostri atleti sono decisamente importanti esperienze formative sia come squadra sia come crescita individuale e certamente sapranno elaborare e maturare per le prossime occasioni. Il terzo tempo, come al solito organizzato dai genitori, ha reso il finale di giornata più che piacevole.Alabim!

Testo e foto di Roberta Falcini


UNDER 10/1 – Raggruppamento Florentia Rugby – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931Galluzzo FI, impianto sportivo Galluzzo – domenica 20 gennaio ore 10.30

Il raggruppamento organizzato dal Florentia Rugby si svolge nel complesso del Rooster Galluzzo Rugby Club. Il campo si presenta in buone condizioni, visto anche che il tempo è stato clemente con i nostri ragazzi (e con i genitori).Le squadre del Rugby Livorno 1931, del Sesto Rugby e del Florentia Rugby sono ben conosciute perché incontrate in più di un raggruppamento nonché in vari tornei. La nostra compagine non sfigura, anche se la differenza fisica fa spesso la differenza. Usciamo così sconfitti dalle gare con i coetanei, anche se il livello di gioco è stato buono. La squadra ha mostrato soprattutto con il Livorno 1931 grande tenacia e trame di gioco interessanti che fanno ben sperare per il futuro e, in particolare, per la stagione dei tornei che abbiamo alla porta. Con un po’ di fortuna poi, la partita con il Florentia Rugby avrebbe potuto avere un esito differente.Alla fine della mattinata, ben gestita, resta come sempre l’impressione che questo sport sia l’ideale per la crescita dei bambini, che entrano sempre più nel gioco, non si scoraggiano mai, sono sempre positivi, non perdono mai l’occasione per darsi una mano e fare gruppo. Ah, dimenticavo: immancabile Alabim alla fine del raggruppamento.

Testo di Matteo Pozzoli – Foto di Francesca Rosati


UNDER 10/2 – Raggruppamento Rugby Valdarno – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931Figline Valdarno FI, campo di Figline Valdarno – domenica 20 gennaio ore 10.30

Prima uscita stagionale per l’Under 10/2 del Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 in questo 2019. Il raggruppamento vede impegnate quattro squadre. Oltre alla nostra, i piccoli biancorossi si trovano ad incrociare i tacchetti con i pari età del Vasari (divisi in due compagini) e con i padroni di casa del Valdarno Rugby. Agli ordini dell’educatore Riccardo Romoli i nostri partono col piede giusto contro una delle due aretine. Qualche sbavatura difensiva non compromette la buona trama offensiva e un discreto gioco di squadra, evidenziando invece un’ottima intelaiatura di base, segno che il processo di crescita prosegue proprio partendo dagli allenamenti e dai concetti assimilati durante la settimana. Il punteggio non è importante in questa fase, e poco importa se il risultato finale non sorride ai nostri, così come non gli sorride nel secondo incontro di giornata dove affrontiamo l’altra compagine aretina, contro la quale non riusciamo a tessere una efficace difesa ma, come si dice in questi casi, i complimenti vanno principalmente agli avversari che si fanno trovare fisicamente preparati e riescono a metterci in difficoltà praticamente in ogni azione di gioco. Di tutt’altro tenore l’ultima partita contro i padroni di casa, dove i nostri riescono invece a ritrovarsi e a infilare finalmente diverse buone giocate seguite da altrettante mete. Il consueto e ormai collaudato Alabim conclude questo primo raggruppamento di una parte della nostra Under 10 che, seppur incappando in qualche difficoltà, inizia l’anno col piede giusto, col sorriso sulle labbra e con tanta voglia di riprendere l’attività dopo il meritato riposo natalizio.

Testo e foto di Tommaso Martinoli

TUTTI IN CAMPO I GIOVANI BIANCOROSSI NELLO SCORSO FINE SETTIMANA

UNDER 16 Élite
Campionato Élite – 5° giornata
Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani – domenica 9 dicembre ore 11.00

 

TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 vs Molon Labè  7-5

 

Solita pioggia fine con le conseguenze della quale i ragazzi dovranno cominciare a saper fare i conti per praticare questo nobile sport di origini inglesi. Palla viscida che certo svantaggia la squadra che la tiene di più in mano, che la deve passare e prendere al volo: col bagnato, si sa, diventa più facile difendere. I ragazzi dell’Under 16 élite di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 erano scesi in campo con il favore dei pronostici. Quella di domenica 9 dicembre svoltasi al Ruffino Stadium Mario Lodigiani, sarebbe dovuta essere una partita in discesa che tutti credevano, ed è sempre sbagliato sottovalutare un avversario, di poter vincere senza eccessive difficoltà contro la compagine dei Molon Labe’.

“Molon Labe” (vieni a prendermi) rispose con orgoglio il mitologico re Leonida ai persiani che gli intimavano di arrendersi alle Termopili. “Venite a prenderci” hanno fatto eco, fedeli al loro motto, i tutti neri della Val di Chiana rispondendo alle pretese dei giovani sfidanti fiorentini. In effetti abbiamo assistito ad un infinito assedio da un lato ed un’eroica strenua difesa dall’altro. Il triangolo allargato avversario ha mostrato notevolissime doti difensive e, il loro estremo, un significativo talento nell’uso del piede. Sono stati suoi sia un brillante tentativo di drop a inizio partita, finito poco a lato del buco giusto e, a tre minuti dalla fine, l’assist con calcetto a scavalcare finalizzato poi in meta dall’ala destra. Se si eccettuano questi due pregevoli guizzi, la partita è stata totalmente a senso unico con i fiorentini che costruivano innumerevoli infinite situazioni di attacco e conquistavano un’infinità di metri nel campo avversario. Mole di gioco incalcolabile dunque, ma del tutto sterile. Quando finiva troppo presto il campo sulla fascia, quando ci facevamo annullare una meta per doppio movimento, quando facevamo avanti o tenuto nei 5 metri avversari. Troppa fretta, e forse anche un po’ di pretenziosità, non ci permettevano di chiudere la pratica. Intanto il cronometro scorreva ed il risultato restava inchiodato sullo zero a zero. Veramente gli ultimi metri avversari sembravano le Termopili ed i nostri, malgrado un evidente superiorità, non riuscivano a passare. A 3 minuti dalla fine la beffa: un capovolgimento di fronte porta gli avversari nei nostri 22. Ci troviamo poi a difendere gli ultimi 5 metri addirittura col peso sulle spalle di un vantaggio avversario. La partita sembrava avere un ingiusto esito già scritto: arriva in effetti la meta non trasformata. A questo punto serviva un miracolo. I fiorentini non ci stanno e soprattutto, tirando fuori una tenacia ed una grinta che va loro riconosciuta, continuano a crederci e si riversano come furie nel campo avversario. Dopo una battaglia, questa volta condotta con la giusta concentrazione, la palla, senza falli, fretta o ingenuità, arriva a Formigli che sceglie il timing giusto per sfondare due avversari e schiacciare tra i pali. Lo Gaglio trasforma facilmente ed è festa, sofferta, cruenta, dolorosa ma è festa: 7 a 5.

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Starda, Pagni, Grieco, D’Alessandro, Formigli, Brogi, Vitone, Piccoli, Menicagli, Bianchini, Morandi, Lo Gaglio, Vannoni, Pallotti, Lo Gaglio F.
A disposizione: Martini, Fabrocino, Iervese, Fortuna, Pianigiani.
All. : Citi, Benhaim, Buonomo.

 

Testo di Giorgio D’Alessandro – Foto di Vittorio Iervese

 

 

UNDER 16 Regionale
Campionato Regionale – Girone 1 – 7° giornata
Arezzo, campo Arrigucci – domenica 9 dicembre ore 11.00

 

Ghibellini vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 43 – 7

 

È una giornata molto umida quella che accoglie la squadra della Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 ad Arezzo per la seconda giornata di ritorno del campionato Regionale U16. Il Firenze presenta anche questa volta diversi cambiamenti nella formazione iniziale. Il primo tempo si sviluppa con un sostanziale predominio dei Ghibellini mentre i ragazzi del Firenze stentano ad entrare in partita. Il primo tempo termina così 19–0, con tre mete realizzate dai Ghibellini con una partita sviluppata sempre nella metà campo del Firenze 1931. Il secondo tempo mostra un Firenze più combattivo e si assiste ad una buona reazione. Alcuni avanzamenti delle terze line permettono un buon guadagno territoriale. I ragazzi del Firenze vanno anche in meta con una bella azione sulla destra di Beccastrini che, dopo aver guadagnato diversi metri, scarica su William Hellawell che con un bel gioco di gambe passa in mezzo a due giocatori avversari e schiaccia a terra una bella meta. I Ghibellini in compenso specialmente con alcune azioni personali continuano a macinare e vanno in meta altre 4 volte. Si conclude 43-7 per i Ghibellini una partita con diverse luci ed ombre per i nostri giocatori. Si nota certamente un progressivo miglioramento rispetto alle prime partite specie da parte dei giocatori con minore esperienza, in particolare nelle mischie e sui punti di incontro. Ancora problemi da risolvere in touche e nei placcaggi.

 

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Gaggelli, Comandi, Belforte, Di Domenico, Cipriani L., Ermini, Ricci, Rahmouni, Meoli, Chiodi, Cortopassi, Giannardi, Hellawell, Cipriani F., Sbolci.
A disposizione: Di Marco, Fusco, Botta, Volpicelli, Beccastrini, Materassi.
All.: Caneschi.

 

Testo di Luca Beccastrini –  Foto di Barbara Marapodi

 

 

UNDER 14/1 – Vasari Arezzo vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Arezzo, campo Arrigucci – sabato 8 dicembre ore 16.30

 

Arezzo si tinge di Biancorosso.
Partita agguerrita quella disputata il giorno dell’Immacolata dall’Under 14 in terra Aretina.
Guidata dal coach Giacomo Taiuti la compagine fiorentina tutta 2006, con un esordiente  andato tra l’altro in meta e soltanto due rinforzi dei fratelli maggiori, affronta la squadra ostica del Vasari Arezzo, messa in campo con la formazione tipo che vede nove tredicesimi del 2005, di cui due fisicamente fuori taglia che da soli hanno fatto la differenza, contribuendo al bello spettacolo visto sul terreno di gioco con un susseguirsi di giocate potenti contro i veloci furetti gigliati che infilavano la difesa avversaria quasi passando tra le gambe dei giganti aretini che comunque, sempre di rincorsa, rispondevano infilando di forza tra i pali biancorossi, fino ai minuti finali favorevoli ai fiorentini che schiacciano due belle mete impossibili da recuperare per il Vasari.
Partita bella, combattuta e agguerrita, risolta a nostro favore per 41-28.
Un ringraziamento agli amici del Vasari che hanno onorato questa bella giornata di rugby e ci hanno allietato poi con un ottimo terzo tempo.
Alabim

 

Testo di Fabio Fasti – Foto di Bess Melendez

 

 

UNDER 14/2 – Lions Amaranto vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Salviano LI, campo sportivo di Salviano – sabato 8 dicembre ore 16.30

 

Sabato l’Under 14 di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 ha affrontato i Lions Amaranto in quel di Livorno. La squadra di casa non si aspettava di trovarsi di fronte il Firenze in formazione tipo e fino dai primi minuti i gigliati hanno dominato su ogni fronte. La vittoria è netta, l’avversario era schierato con una squadra che non teneva le bordate dei giovani fiorentini che comunque, nel secondo tempo, hanno lasciato spazio anche ai ragazzi di casa che hanno giocato trovando una bella meta trasformata.
Bella giornata in terra labronica che ci ha regalato anche un bellissimo tramonto.

 

Testo e foto di Alessandro Metti

 

 

UNDER 12 – Raggruppamento Gispi Rugby Prato – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Prato, campo sportivo Coiano – domenica 9 ore 10.30

 

Domenica mattina 9 dicembre, l’Under 12 di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 si presenta come da calendario del CRT al penultimo concentramento del 2018. Il raggruppamento organizzato a 6 squadre, articolato su 3 campi con girone all’italiana tempo unico di 12 minuti con un totale di gioco 60 minuti. Vede squadre come i padroni di casa Gispi Rugby Prato, Valdinievole, Titani, Sieci, Mugello Valdarno Rugby e Firenze 1931. Giornata piovosa con un campo pesante ma i ragazzi non si curano di questi dettagli, anzi riemerge una certa confidenza sul campo fangoso. Fin da subito i ragazzi creano complicità e spirito di squadra. La cronaca per questa giornata è che Toscana Aeroporti porta a casa un ottimo risultato, vince tutte e cinque le partite subendo solo due mete, ma la nota interessante è che la squadra sta crescendo e consolidandosi, inoltre i più evoluti trascinano in modo positivo i più piccoli e i nuovi, formando una buona collaborazione di gioco. Una giornata che ha rivelato un distintivo nuovo a tutta la squadra di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931.
Alabim!

 

Testo e foto di Roberta Falcini

 

 

UNDER 10 – Raggruppamento TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani – sabato 8 dicembre ore 10.00

 

Dopo la copiosa pioggia caduta durante la notte, splende un magnifico sole sul Ruffino Stadium Mario Lodigiani quando sabato mattina gli atleti di Gispi Prato, Sesto Rugby e Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 arrivano al campo per disputare il settimo raggruppamento stagionale. Vengono disposti tre campi sul manto sintetico per permettere alle sei squadre (due per società) di giocare in contemporanea le cinque partite da 10 minuti ciascuna previsti dal girone all’italiana.
Le società ospiti mostrano un ottimo livello di rugby, con atleti in molti casi fisicamente più strutturati dei biancorossi, che arginano al meglio le incursioni degli avversari per poi ripartire in velocità, sotto gli occhi attenti degli educatori Emma Hill e Guido Lambelet.
Dopo un perfetto terzo tempo con hot dog e patatine, i biancorossi si sono divertiti a scrivere uno striscione di incitamento per l’educatore Rocco Del Bono, convocato con I Medicei per la partita di Coppa Italia del pomeriggio. E proprio con la vittoria dei Medicei si conclude un’altra bellissima giornata di rugby e amicizia.

 

Testo di Gaia Farulli- Foto di Tommaso Martinoli

 

 

UNDER 8 – Raggruppamento Livorno Rugby – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Livorno, campo Maneo – domenica 9 dicembre ore 10.30

 

Domenica i nostri ragazzi divisi in due squadre e guidati dagli allenatori Leonardo e Nadir hanno affrontato il Livorno Rugby ed il Sesto Rugby  entrambi presenti con due formazioni.
In una giornata soleggiata ma dalle temperature rigide, i nostri piccoli atleti hanno dovuto affrontare le loro avversarie su un campo reso molto difficile da un vento fortissimo, ma non si sono assolutamente lasciati intimidire e scoraggiare dalle avversità atmosferiche.
Difatti, fin dalla prima partita sono scesi in campo impavidi, sicuri e decisi, passandosi la palla, placcando l’avversario alcune volte purtroppo non riuscendo a fermarlo, ma comunque sempre determinati, tanto da conquistare diverse mete.
Sostenuti anche dagli accompagnatori in campo e dal pubblico infreddolito ma presente hanno cercato di ben figurare nel raggruppamento, riuscendoci.
La partita più sentita sia dai giocatori che dal pubblico è stata indubbiamente il derby.
I cambi sono stati serrati anche a causa del forte vento e quando non si giocava, tutti a bere una bella cioccolata calda negli spogliatoi per riscaldarsi un po’.
I piccoli nani si stanno conoscendo sempre meglio, si vanno consolidando sempre più le vecchie amicizie e ne stanno iniziando di nuove, i ragazzi si divertono dentro e fuori dal campo e noi genitori con loro.

 

Testo di Valentina Orlandi – Foto di Leonardo Coli

IN UN WEEK-END DI PIOGGIA E FANGO SPLENDE IL SOLE SULL’UNDER 16 ÉLITE L’under 14 affronta il Superchallenge a Verona

UNDER 16 Élite
Campionato Élite – 5° giornata
Rosignano Solvay LI, campo Falchini (Lillatro) – domenica 25 novembre ore 11.00

 

Amatori Rosignano vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 12 – 24 ( 2 – 4)

 

Punti conquistati in classifica: Amatori Rosignano 0 – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 5

 

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Starda, Pagni, Martini, Formigli, D’Alessandro, Vitone, Ramhouni, Piccoli, Menicagli, Bianchini, Fortuna, Lo Gaglio P, Vannoni, Pallotti, Lo Gaglio F. (A disposizione: Fabbrocino, Grieco, Beccastrini, Mellini, Cortopassi)

All.: Benhaim, Citi

 

Quella che si vedeva in fondo al tunnel era davvero la luce! L’avvio di stagione è stato caratterizzato dal sommarsi di varie difficoltà: infortuni, abbandoni, pause di riflessione, calendario partite particolarmente severo. Finalmente è tornato a splendere il sole. Solo metaforicamente però, perché in realtà, il campo degli Amatori Rugby Rosignano, che domenica 25 novembre ha accolto l’Under 16 Elite della Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931, era impregnato di fango e dell’acqua che, tanto lentamente quanto incessantemente, ha continuato a cadere fino alla metà del secondo tempo. Si sa che i campi pesanti e bagnati non favoriscono né il gioco alla mano, né i tre quarti veloci, né tantomeno l’avverarsi della proverbiale speranza “che vinca il migliore”. Avvio di partita avaro di risultati per i nostri che, malgrado le intense e costanti incursioni nei 22 avversari, non riuscivano a superare la fatidica linea bianca. Acqua e fango ostacolavano la rifinitura delle tante nostre buone iniziative. È dunque Bianchini a coronare il suo sogno di giovane mediano che, con un lunghissimo calcio a scavalcare la difesa, riesce a riprendere al volo la palla da lui stesso lanciata e schiacciare in meta. I nostri prendono confidenza nei propri mezzi e riescono a portare il tabellino sul 19 a 0 a fine primo tempo. Azioni alla mano, concretezza in ruck, buona risalita difensiva danno la sensazione che il risultato sia acquisito peraltro con giusto merito. Errore gravissimo. I nostri ospiti non ci stanno e cominciano a metterla sulla fisicità degli impatti, la ruvidezza e la spregiudicata carica agonistica di chi non ha molto da perdere e soprattutto non vuole che questo accada. I nostri sembrano poco in grado di reagire: bravi a non rispondere alle provocazioni, tuttavia rigidi e un po’ spaventati. Smettono di tessere il gioco e anche di gestire con saggezza la loro superiorità nel risultato. Poi, una disattenzione di un pilone di guardia al nostro possesso in ruck, un’ala che non presidia a dovere il canale assegnatole e prendiamo due mete: al ventesimo stiamo 12 a 19. Un presagio fosco come le nubi nel cielo incombe sulla nostra trasferta. Ma l’allenatore Citi non ci sta e suona la carica da bordo campo: richiama i ragazzi ad una maggiore concretezza e presenza. Il richiamo non cade nel vuoto. Conquistiamo una mischia appena fuori dai loro 22 a soli tre minuti dalla fine. D’Alessandro si sposta dalla seconda linea alla terza centro, prende palla, si stacca, avanza, sfonda e, trattenuto, pesta sui piedi fino a 5 passi dai pali. Una rapida trasmissione del solito statuario, sempre presente, encomiabile Menicagli permette alla palla, dopo tre passaggi, di arrivare tra le mani di Fortuna all’ala che schiaccia in meta. Conquistiamo così meritatamente, per quanto mostrato sul campo, anche il punto bonus offensivo.
Ora può levarsi davvero l’Alabim anche se piove ancora, ma a tutti sembra che risplenda il sole.
Tutta l’attenzione va adesso alla partita di recupero prevista per domenica prossima contro i Ghibellini a Siena: sono in palio, è il caso di dirlo, punti preziosi per la nostra classifica e per il morale della squadra. Senza dubbio oggi i nostri hanno dimostrato a loro stessi di poter tenere la posizione conquistata in trincea, complimenti davvero a tutto il gruppo!

 

Testo di Giorgio D’Alessandro – Foto di Barbara Marapodi

 

 

UNDER 16 Regionale
Campionato Regionale – Girone 1 – 5° giornata
Firenze, campo Ruffino Stadium Mario Lodigiani – domenica 25 novembre ore 16.00

 

TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 vs Polisportiva Sieci 5 – 43 ( 1 – 7)

 

Si sono incontrate domenica sul nuovo campo in sintetico del Ruffino Stadium Mario Lodigiani le squadre della Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 e della Polisportiva Sieci.
La partita, valevole per il campionato regionale, sconta un’oggettiva disparità di forze in favore della compagine delle Sieci, che mette in campo una squadra più strutturata fisicamente, grazie alla quasi totale prevalenza di elementi della classe 2003, ed il risultato finale di 43 a 5 ne è la più diretta conseguenza.
Ciò nonostante, i ragazzi del Firenze, portati in campo dall’allenatore Gabriele Caneschi, ce l’hanno messa tutta e non hanno demeritato, riuscendo a disputare un buon primo tempo, mettendo in difficoltà gli avversari ed andando anche in meta.
Da apprezzare la presenza di alcuni compagni di squadra che, di ritorno dall’altra partita disputata a Rosignano, non hanno fatto mancare il loro supporto.

 

Testo di Giampaolo Barone –  Foto di Barbara Marapodi

 

 

UNDER 14 – Superchallenge “Torneo della Diga” – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Verona, semifinali campi Parona/finali campi Payanini Center – domenica 25 novembre ore 9.30

 

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Bandettini, Bianchi, Busi, Campofiloni, Cardelli, Chiostrini, Di Girolamo, Fantini, Fasti, Fioravanti, Giovannini, Grevi, Guelfi, Maiorano, Metti, Miniati, Pesci, Pinnelli, Pupeschi, Salvanti,Silei, Stanganini.

 

All.: Taiuti, Biancalani, De Marco

 

Il torneo è di quelli importanti, si parla del Superchallenge tappa di Verona, si disputa alla fine di novembre, torneo a 12 squadre con partite di un tempo di 20’ secchi.
La partenza ci vede svegli già alle 4:30 a preparare il the per i ragazzi che faranno colazione in pullman; gli atleti arrivano alla spicciolata con gli occhi abbottonati, ancora con addosso il sogno che li ha accompagnati nella corta notte precedente. Il viaggio ci sveglia, è sempre un momento di aggregazione e amicizia, in due ore e mezzo siamo a Verona. La prima fase del torneo si svolge ai campi in Via della Diga, nel nostro girone incontriamo Amatori Parma e Settimo torinese Rugby.
La prima partita ci vede affrontare gli Amatori Parma, squadra ostica che ci mette subito in difficoltà realizzando una meta, al 9° riusciamo a pareggiare, ma al 14° il Parma torna in vantaggio, dopo 4 minuti meta di forza del Firenze che dopo molti minuti sulla linea riesce a schiacciare trasformando 14-14. Allo scadere purtroppo con una lunga corsa solitaria che aggira i nostri tre quarti gli Amatori Parma riescono a entrare in meta, realizzando il punto del vantaggio. Perdiamo 14-19.
La seconda partita ci vede contro il Settimo torinese, compagine robusta che ci dà subito filo da torcere infilandoci al 2° minuto, il Firenze lotta orgoglioso con gli avanti che si incaponiscono su ogni palla fino al 6° quando riescono a sbloccare il risultato trasformando e andando in vantaggio 7-5. Il Torino non ci sta e all’8° ci punisce con una meta che fa male in quanto ci mette sotto 7-12, il tempo rimasto non è molto, ci avviamo verso la fine quando un guizzo di Campofiloni buca la difesa avversaria schiacciando bene per la trasformazione di Metti. Termina la partita 14-12.
Il Firenze si classifica secondo del girone e va ad incontrare la seconda del girone B il Rho, squadra potente e veloce ma comunque abbordabile dai gigliati, che appena scesi in campo dopo solo due minuti vanno in meta non trasformando, 5-0. Il Rho per niente intimorito risponde con potenti attacchi che fanno male alla difesa fiorentina talmente indebolita che dopo appena 3 minuti il Rho ne approfitta schiacciando in meta e trasformando, 5-7; i lombardi continuano a spingere centrando un’altra meta al 12°, 5-14. Il tempo ormai scarseggia e le speranze si fanno vane, ma è a tempo scaduto che si accorciano le distanze con un’altra meta, perdiamo per 10-14.
Accediamo così alle fasi finali nel bellissimo impianto Payanini dove andiamo a giocare per il settimo e l’ottavo posto contro il Cus Pavia, partita facile che finisce 24-0 per il Firenze che esce con un 7° posto da un torneo prestigioso che ci vedrà ancora presenti nelle tappe future.
Testo e foto di Alessandro Metti

 

 

UNDER 12 – Raggruppamento TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Firenze, campo Ruffino Stadium Mario Lodigiani – sabato 24 novembre ore 15.30

 

Il raggruppamento di sabato 24 novembre al Ruffino Stadium Mario Lodigiani è stato un vero e proprio successo: tutto ben riuscito sia come accoglienza sia nello svolgimento delle gare in campo, compresi i genitori per la preparazione del “terzo tempo”. Sessanta il totale degli atleti coinvolti. Società presenti: due squadre per RC Scandicci,  Sesto Rugby e Firenze Rugby 1931 ed una mista, detta Barbarians, creata per l’occasione con un misto di atleti presi a girare da ogni squadra. Le partite di dieci minuti per tempo si svolgono in sincronia nei due campi creati per l’occasione nel nuovo manto sintetico. Ogni squadra gioca tre partite per un totale di un’ora.
La premessa dei raggruppamenti è che sono importanti momenti di confronto e servono a misurarsi con squadre al nostro pari su svariati livelli. Nella prima competizione con RC Scandicci i ragazzi della Toscana Aeroporti hanno chiaramente bisogno di schiarirsi le idee, in quanto sembrano scesi in campo senza grande determinazione. Dopo un breve ma ardente discorso da parte dei coach Marco Magini e Ugo Alfieri i ragazzi si scuotono e iniziano a giocare e s’intravede gioco di squadra e alcune abilità individuali. Nell’ultima partita con Sesto Rugby, gli atleti del  Firenze non sono più quelli del primo pomeriggio, ritrovano quell’unione che contraddistingue una squadra e il rugby lo insegna continuamente, senza, impossibile giocare. Bravi ragazzi che ogni volta imparate a lottare!
Alabim!

 

Testo e Foto di Roberta Falcini

 

 

UNDER 10 – Raggruppamento Etruria Piombino – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Piombino LI, campo Venturelli – domenica 25 novembre ore 10.00

 

Per i giovani Under 10 della Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 è stato come ritrovare un vecchio amico che non vedevano da tempo, il fango. Domenica mattina, sul campo Venturelli di Piombino, i piccoli biancorossi, abituati ormai al nuovo e già adorato campo in sintetico casalingo, si sono trovati davanti un terreno decisamente pesante. La pioggia caduta copiosa non ha dato un momento di sollievo, ma i nostri non si sono lasciati intimorire, anzi, giusto il tempo di riscaldarsi e si sono buttati nella mischia senza timore reverenziale. Il raggruppamento li ha portati ad incontrare i coetanei degli Amatori Rugby Cecina, dell’Elba Rugby, del Grosseto Rugby oltre ai padroni di casa dell’Etruria Rugby Piombino. Le partite, dieci minuti ciascuna, hanno brillato di rara intensità. L’epica del rugby attinge volentieri e a piene mani da situazioni come questa: la maglia che lentamente (neanche poi così tanto) si inzuppa e si sporca, i bambini infreddoliti, le forze che sembrano finire da un momento all’altro ma che, inspiegabilmente, riaffiorano sempre.
Intense ed equilibrate dunque sono tutte le partite che si susseguono, per fortuna, senza troppe pause. Dalla prima contro il Cecina fino all’ultima contro i padroni di casa, i giovani biancorossi mettono in campo tutto quello che hanno, ben seguiti e spronati dagli educatori Emma Hill e Riccardo Romoli non si risparmiano, e quello che ne viene fuori è una mattinata divertente e avvincente per tutta la sua durata fino all’ultimo minuto, all’ultimo metro guadagnato, e all’ultimo tuffo (letteralmente, perchè dopo il fischio finale i bambini non si sono lasciati scappare l’occasione di lasciarsi andare in una serie di incontri più o meno ravvicinati con quell’amico che, come si è detto, da un po’ di tempo non incontravano più). Il risultato, oltre che esilarante, ha testato anche la resistenza delle nuove maglie uscite con successo dalla prima lavatrice “impegnativa” della stagione.
Per concludere è un’Under 10 che diverte quella vista fino ad ora, e questo raggruppamento non è che l’ulteriore prova di quelle positive sensazioni provate fin dal primo incontro disputato insieme ormai più di un mese fa. Esperienza e determinazione, difesa robusta e attacchi veloci, queste le caratteristiche principali di questa squadra che lascia ben sperare per questa stagione che, sebbene all’inizio, lascia negli occhi dei genitori una bella sensazione, i mattoncini si sistemano, la casa ha buone fondamenta.
Alabim, lavaggio predoccia con tanto di sistola, terzo tempo e rinfreschino autogestito dai genitori concludono l’ennesima giornata in amicizia che, come sappiamo, non sarà di certo l’ultima.

 

Testo e foto di Tommaso Martinoli

UN FINE SETTIMANA NEL SEGNO DELLA PALLA OVALE Grande partecipazione alla Festa del Rugby, test match dell’Italia all’Artemio Franchi e vittoria per le Under 14

FESTA DEL RUGBY/1
Firenze, Ruffino stadium Mario Lodigiani – sabato 10 novembre ore 9.00
Sabato 10 novembre è stata una grande occasione per gli appassionati della palla ovale che hanno potuto partecipare alla “Festa del Rugby” organizzata dalla Federazione Italiana Rugby e dalle società Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 e Florentia Rugby in occasione del Test match Italia vs Georgia che si è svolto nel pomeriggio allo Stadio Artemio Franchi.
Il nuovo campo con erba sintetica, appena inaugurato grazie al Comune di Firenze, vede la presenza di più di 60 squadre del settore propaganda, distribuite fra le categorie under 6, under 10 e under 12, mentre la categoria under 8 gioca sul campo Marco Polo.
Un’occasione imperdibile per socializzare e condividere la passione di uno sport come il rugby, sempre più in crescita e che attraverso le regole educa allo stare insieme e alla condivisione. Un perfetto torneo organizzato egregiamente dal tutto il “popolo del Padovani”, tra allenatori, accompagnatori e genitori, i quali ormai sanno muoversi bene in queste occasioni di manifestazioni sportive.
Le squadre doppie e triple di ogni società presenti sono in ordine di lontananza Amatori Napoli, Rugby Orio, Rugby Tivoli, Cus Genova, Ancona, Unione Orvietana, Grosseto RC, Vasari Arezzo, Gossolengo, Etruschi Livorno, Rugby Livorno Lions Amaranto, Amatori Cecina, Cus Pisa, Rugby Lucca, Cus Siena, Mugello, Polisportiva Le Sieci, Rooster Galluzzo, CS Scandicci, Florentia Rugby, Sesto Rugby, Gispi Prato, Puma Bisenzio e Valdarno Rugby.
Tutto è filato in perfetto orario per essere pronti, dopo un ottimo terzo tempo, per godersi il match dell’Italia grazie ai biglietti offerti dalla FIR a più di ottocento atleti presenti.
Testo di Roberta Falcini – Foto di Tommaso Martinoli

 

FESTA DEL RUGBY /2
Firenze, campo Marco Polo – sabato 10 novembre ore 9.00
Sul campo Marco Polo si è svolta sabato scorso la “Festa del rugby”, organizzata dalla Federazione Italia Rugby in occasione del test match della nazionale italiana contro la Georgia, previsto per il pomeriggio allo stadio Artemio Franchi.
Data infatti la grandissima adesione a questa manifestazione, con squadre provenienti da tutta Italia, è stato necessario dividere le categorie fra il Ruffino Stadium Mario Lodigiani e il campo del Florentia Rugby.
Per i nostri rugbisti, anche questa volta suddivisi in due squadre data la grande partecipazione, era una giornata particolarmente eccitante non solo per il post partita che prevedeva di vedere tutti insieme la partita dell’Italia, ma anche perché per la prima volta sono giunti al raggruppamento tutti insieme con il pulmino.
La nostra compagine si è confrontata con il Sesto Rugby, l’Orvietana, gli Etruschi ed i padroni di casa del Florentia.
I nostri ragazzi inizialmente sono partiti un po’ insicuri, ma poi incitati dall’immancabile tifo hanno iniziato a prendere confidenza con il campo, e sostenendosi l’uno con l’altro incitandosi a vicenda hanno iniziato a sbloccarsi ed a giocare come una vera squadra, passandosi la palla placcando e fermando l’avversario per conquistare l’ovale e da quel momento è stato puro divertimento dentro e fuori dal campo.

Testo di Valentina Orlandi – Foto di Claudio Sozio

 

TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 vs Amatori Cecina
Firenze, Ruffino stadium Mario Lodigiani – domenica 11 novembre ore 12.00
Domenica 11 novembre il Ruffino Stadium Mario Lodigiani ancora vergato a festa per la vittoria dell’Italrugby del giorno prima accoglie i ragazzi degli Amatori Cecina per la sfida con la compagine Under 14 di Aeroporti Toscana Firenze Rugby 1931.
Le squadre si sono già incontrate qualche settimana addietro in un triangolare a Prato e la partita era stata molta bella e tirata, decisa solo all’ultimo assalto.
Stavolta però i nostri avversari, forse a causa di qualche defezione, si presentano sottotono all’appuntamento e pur mettendo tutte le energie in campo, non riescono a sfoderare una prestazione convincente; la squadra organizzata con un’ottima difesa avanzante e un bel gioco alla mano vista in azione in altre occasioni, non trova il bandolo della matassa.
I ragazzi fiorentini hanno così compito agevole nel gestire l’incontro e portarlo a casa vittoriosamente, gli avversari onorano il campo non tirandosi mai indietro e combattendo comunque su ogni pallone. A testimonianza della tenacia e del non arrendersi dei ragazzi della costa è l’infortunio quasi a termine dell’incontro di Tommy Fornai del Cecina che in una furiosa ruck riporta una piccola ma dolorosissima frattura dello sterno. La partita viene interrotta per prestare le cure a Tommy che esce dal campo tra gli applausi del pubblico, ma soprattutto attraversa il corridoio che i ragazzi di Firenze e Cecina organizzano spontaneamente per salutarlo ed incoraggiarlo. Un bellissimo gesto che testimonia ancora di più la bellezza di questo sport duro ma che muove grandi sentimenti. A Tommy non possiamo che fare un grande in bocca al lupo per una pronta guarigione e lo vogliamo rivedere presto in campo: lo aspettiamo per la rivincita!
Testo di Vito Maiorano – Foto di Bess Melendez
TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 vs Grosseto
Firenze, Ruffino stadium Mario Lodigiani – domenica 11 novembre ore 13.00
Nel bel fine settimana di rugby internazionale che ha visto Firenze come protagonista, i ragazzi della Under 14 guidati da Giacomo Taiuti si sono sfidati contro i pari età del Grosseto.
Sul campo principale abbiamo assistito a una bella partita contraddistinta da bel gioco e leale rispetto tra le squadre.
Apre le marcature dopo 3 minuti Pesci con una bella azione alla mano (meta non trasformata), ma il Grosseto non si perde d’animo e dopo appena pochi minuti approfitta di un’indecisione della linea difensiva e riesce a penetrare con decisione portandosi in vantaggio.
A quel punto la squadra si compatta e vede salire in cattedra Fasti che conduce la squadra in vantaggio con 2 mete realizzate.
Sempre nel primo tempo realizza Fioravanti portando al riposo il Firenze Rugby in vantaggio per 26 a 7.
Nella ripresa il Grosseto prova una timida reazione che viene subito contrastata con un’altra meta di Fasti che realizza con un repentino e perentorio slalom tra le linee avversarie.
Conclude lo score Miniati con una meta conclusa con azione di forza.
Alla fine soddisfazione per il Grosseto che approfitta di in calo di tensione dei biancorossi riducendo il passivo.
Risultato finale Firenze Rugby 38 vs Grosseto 12
Un plauso particolare anche ai genitori dei ragazzi che hanno organizzato autonomamente il terzo tempo con apprezzamenti da parte degli ospiti per il clima allegro e l’ottima qualità del cibo offerto.
Testo di Marco Papini –  Foto di Bess Melendez

VOLONTÀ E TENACIA NON BASTANO ALL’UNDER 16

UNDER 16 Elite
Campionato Elite – 3° giornata
Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani – domenica 28 ottobre ore 11.00

 

TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 vs Parma 1931 0-63

 

Punti conquistati in classifica: Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 0–Parma 1931 5
Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Starda, Martelli, Pagni, D’Alessandro, Brogi, Vitone, Formigli, Ramhouni, Menicagli, Chiodi, Cortopassi, Lo Gaglio Pietro, Pallotti, Ricci, Fortuna. A disposizione: Grieco, Belforte, Giannardi, Mellini.

 

All.: Caneschi

 

Seconda sconfitta casalinga per l’Under 16 Elite di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931. Innanzitutto distinguiamo tra analizzare e giustificare. Comprendere le origini di un problema comporta riconoscere risorse e limiti sia nostre che degli avversari. Questa volta è la franchigia composta dalle squadre del Rugby Parma 1931 e Amatori Parma a mettere al tappeto i nostri giovani atleti. Il punteggio è lapidario e non lascia spazio ad alibi: 63 a 0.
Osservando le forze in campo non si può non riconoscere che la nostra formazione risenta di alcuni infortuni, abbandoni e pause di riflessione. Tutti questi aspetti invalidano la spina dorsale della squadra: prima linea, terza centro, mediana ed estremo sono reparti attraversati dal problema.
Questo stato di emergenza non può non mettere in difficoltà anche gli altri ruoli che si trovano sempre a tirare e strapparsi una coperta molto corta. In effetti si fatica ancora molto a riposizionarsi e si esce troppo lentamente dalle ruck. È lenta la redistribuzione e questo facilita per gli ospiti il compito di creare spesso il sovrannumero. Quando poi lo schieramento è efficace, la cavalleria leggera fatica comunque moltissimo sulle fasce ad effettuare placcaggi efficaci e definitivi.
In fase offensiva si è notato una certa difficoltà a non stare piatti cosa che ha facilitato la risalita aggressiva degli avversari. Come alternativa i portatori di palla hanno adottato quella “dell’autoscontro”: troppo prevedibile per una squadra smaliziata e fisica come il Parma.

Detto ciò va constatato che il secondo tempo è stato giocato in un continuo crescendo. Gli allenatori sembrano riusciti nella difficile impresa di scrollare i ragazzi e di farli credere nel valore della tenacia. Nonostante il pesante risultato hanno lottato tutti fino alla fine. Ci sarà certamente modo, vista la qualità dei tecnici, di colmare le lacune. Il calendario è stato particolarmente severo mettendoci di fronte nei primi tre incontri le tre candidate al titolo. L’obiettivo resta quello della conquista del quarto posto e, malgrado l’avvio pesante, nessuno pensa né di dovere né di volere rinunciare a tale ambizione.

Testo di Giorgio D’Alessandro – Foto di Irena Palavrsic

 

UNDER 16 Regionale
Campionato Regionale – Girone 1 – 3°giornata
Livorno, campo Salviano – domenica 28 ottobre ore 12.30

 

Granducato vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931   42 – 6

 

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Zanotelli, Comandi, Di Marco, Battaglini, Ermini, Rutilensi, Morandi, Beccastrini, Meoli, Bianchini, Pianigiani, Cipriani, Di Domenico, Sbolci, Lo Gaglio. A disposizione: Gaggelli, Botta, Fusco

 

All. Chiti, Benaim.

 

È una partita impegnativa quella che affronta a Livorno la Under 16 Regionale della Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 contro la Franchigia del Granducato. Franchigia che come noto annovera tra le proprie fila giocatori dei Lions Amaranto Livorno, Etruschi e Bellaria Pontedera. La squadra del Granducato è fisicamente decisamente più strutturata e all’avvio della partita prende subito il controllo dell’incontro. Da segnalare che la squadra del Firenze, con numerosi cambiamenti rispetto alla precedente partita, annovera ben tre giocatori al rientro sul campo da gioco dopo un lungo stop. Il Firenze accusa inizialmente il colpo ma poi si riassesta, si organizza e comincia a difendersi con caparbietà. Diversi giocatori sono alle prime esperienze in partite di campionato e pagano questa iniziale inesperienza, ma ci mettono una gran voglia di giocare e con il passare dei minuti l’orgoglio messo in campo si nota. È evidente la differenza tra le due squadre soprattutto in mischia ordinata e nelle touches, frutto sia della differenza fisica ma anche della poca confidenza con gli skills specifici. La squadra del Firenze si affida molto all’esperienza di 5-6 giocatori più esperti in ruoli chiave che piano piano riescono ad amalgamarsi con gli altri. Il primo tempo finisce 21-0 per la Franchigia del Granducato con tre mete trasformate ma gli allenatori Lorenzo Chiti e George Benaim portano i correttivi necessari e chiedono ai ragazzi di mettere tutto in campo. Riprende il secondo tempo con alcuni giocatori provati fisicamente ma la panchina corta composta da tre giocatori permette giusto la sostituzione per i tre infortunati. La squadra tiene e la partita risulta a tratti anche avvincente. Da segnalare gli ottimi calci dell’apertura del Firenze che sposta più volte il baricentro del gioco, bene anche le terze linee con moltissimi placcaggi e tentativi di ripartenza, bene anche l’estremo come detto al rientro dopo molti mesi ma puntuale in tutti i recuperi e nelle ripartenze. Alla fine sono tre le mete subite dai ragazzi del Firenze, due a seguito di contropiede con il Firenze nei 22 avversari. Con due calci da tre punti Bianchini fa muovere il tabellino anche per il Firenze e concretizza così gli sforzi di tutta la squadra. Finisce 42-6 ma c’è da essere contenti per la volontà messa in campo dai ragazzi. Si è anche consapevoli che da sola questa non basta ed è necessario un duro e costante lavoro per portare i ragazzi ad una crescita sia tecnica sia fisica, se si vuole in futuro togliersi delle soddisfazioni.

Testo di Luca Beccastrini –  Foto di Barbara Marapodi

 

 

UNDER 12 – Raggruppamento Rooster Galluzzo – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Galluzzo FI, impianto sportivo Galluzzo – sabato 27 ottobre ore 15.30
Terzo incontro quello di sabato 27 ottobre per il raggruppamento organizzato dalla Società Rooster Rugby Galluzzo, come da calendario del CRT Rugby. Società presenti oltre a Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 e Rooster Rugby, Florentia 1, Florentia 2 e Valdinievole Rugby da Uzzano Pistoiese. La superficie  permette di organizzare un campo A e un campo B, il campo un po’ rustico, ma i nostri atleti nemmeno lo notano tanta è la voglia di giocare. Sempre sotto le coordinate dell’allenatore Marco Magini e il nuovo coach Ugo Alfieri i ragazzi si preparano ad un riscaldamento e ad una buona concentrazione per iniziare la gara. Le partite sono di 12 minuti ognuna. La prima squadra che affrontano i gigliati biancorosso è il Florentia 1, i quali mettono a dura prova i nostri ragazzi ritrovandosi a soffrire sulla difensiva per i primi sette minuti e subendo una meta; è solo negli ultimi  cinque minuti che raggiungono il pareggio. Una partita che presenta vari errori commessi dalla squadra uno dei quali è stato quello di non aprire i passaggi, questa breve esperienza serve a impostare un nuovo gioco e cercare di migliorare per affrontare le partite successive. Sia con Rooster Galluzzo, Florentia 2 e Valdinievole Rugby i nostri atleti ritrovano l’energia giusta, una buona determinazione e complicità tra di loro portando a casa ancora una volta un buon risultato. Qualche meta in più subita rispetto alle scorse volte, le difficoltà sono importanti per imparare e ben accette in questa fase di crescita sportiva. Ancora una volta Alabim!

 

Testo e foto di Roberta Falcini

 

 

UNDER 10 – Raggruppamento Montelupo Empoli – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Montelupo Fiorentino FI, campo sportivo Fibbiana – sabato 27 ottobre ore 15.30

 

L’Under 10 di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 si presenta sabato pomeriggio sul campo di Fibbiana con 15 atleti, accompagnati dagli educatori Emma Hill e Riccardo Romoli. Il raggruppamento è formato da sette squadre, oltre a noi, sono presenti due squadre per il Bellaria, una per il Rugby Lucca, una per la Polisportiva Sieci, oltre ai padroni di casa dell’URME, nato dall’unione delle squadre di Montelupo ed Empoli.
I biancorossi scendono in campo suddivisi in due squadre, pronti ad affrontare sei partite da 8 minuti ciascuna. Il Firenze, a causa di qualche assenza, schiera per lo più bambini al primo anno di categoria, cosa che però non li intimorisce affatto nemmeno quando si trovano a fronteggiare dei veri e propri “colossi”. Anche in questa occasione, è chiaro che uno dei punti forti della squadra è la rapidità, i biancorossi corrono veloci per il campo andando a schiacciare una meta dopo l’altra. C’è sempre tempo per migliorare ma per adesso i risultati sono ottimi, il gruppo è unito dentro e fuori dal campo.
Il pomeriggio si conclude con un Alabim urlato al cielo, un bel selfie di squadra e un ottimo terzo tempo con hot dog e patatine!

 

Testo di Gaia Farulli – Foto di Tommaso Martinoli

UN FINE SETTIMANA DI CROCI E DELIZIE PER I GIOVANI DELLA TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931

UNDER 16 Elite
Campionato Elite – 1° giornata
Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani – domenica 14 ottobre ore 11.00

 

TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 vs Livorno 1931 0-55

 

Punti conquistati in classifica: Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 0 – Livorno 1931 5

 

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Martini, Martelli, Starda, Formigli, D’Alessandro, Vitone, Brogi, Ramhouni, Menicagli, Giannardi, Cortopassi, Lo Gaglio P., Pallotti, Ricci, Vannoni. A disposizione: Belforte, Fortuna, Grieco, Mellini, Pagni.

All. Caneschi, Citi, Montivero.

 

Inizio di stagione amaro per l’under 16 élite della Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 che domenica 14 ottobre ha incontrato, tra le mura domestiche, l’ostica compagine del Rugby Livorno 1931. Partita a senso unico conclusasi con un esplicito 55 a 0 a favore degli ospiti. Per interpretare questo difficile avvio di stagione abbiamo intervistato Lorenzo Citi, ala de I Medicei nonché allenatore della tre quarti under 16. Riportiamo dunque qui di seguito le parole del beniamino dei nostri ragazzi stimato e molto apprezzato anche da tutti i genitori per la sua affabilità e pacatezza.

Lorenzo innanzitutto buongiorno, avremmo piacere di ricevere un riscontro sulla partita di ieri contro il Livorno, quali sono le tue impressioni sia sul piano tecnico che sull’atteggiamento visti in campo?

“Da un punto di vista tecnico la partita di ieri contro il Livorno ha evidenziato alcuni aspetti sui quali, nelle prossime due settimane, dovremo soffermarci a lavorare. Innanzitutto lo schieramento, ma anche la redistribuzione sia in fase di difesa che in quella di attacco.  Altro aspetto da curare sarà il punto di incontro; siamo stati carenti in ruck dove abbiamo perso veramente tanti, troppi palloni. Questi problemi sono sicuramente risolvibili e migliorabili in relativamente poco tempo con l’allenamento. C’è poi un’altra importantissima questione da curare che però riguarda aspetti più complessi e ostici da trattare. Mi riferisco all’approccio alla partita. Sapevamo che Il Livorno fosse una squadra molto forte. Si tratta infatti di una delle tre o quattro squadre che lotteranno per vincere il campionato. Nonostante ciò, noi avremmo i mezzi per andare a competere con entità come questa e magari anche vincere alcuni incontri. Ma per riuscirci occorrono prove maiuscole e soprattutto tanto carattere. Cosa che ieri in campo i ragazzi purtroppo non hanno saputo tirar fuori. Dopo la seconda meta, arrivata grazie ad una prodezza individuale del loro numero 10, i nostri ragazzi si sono sfaldati ed hanno disinvestito completamente. Tutto ciò non è avvenuto per caso: nelle ultime settimane si è registrata una bassa frequenza agli allenamenti; ci alleniamo in pochi ed alcuni di quelli presenti appaiono poco interessati o con scarsa attitudine al lavoro ed al sacrificio. C’è dunque non solo da lavorare, ma innanzitutto da imparare a lavorare: senza impegno i risultati non possono arrivare. E’ importante che i ragazzi reagiscano positivamente a questa partita che deve servire loro da lezione. Noi allenatori cercheremo, come sempre, di mettere a disposizione le nostre conoscenze e le nostre capacità per tirar fuori quello che da questo gruppo sarebbe legittimo aspettarsi: competere e lottare per la parte alta della classifica”.

Testo di Giorgio d’Alessandro – Foto di Irena Plavrsic

 

 

UNDER 16 Regionale
Campionato Regionale – Girone 1 – 1° giornata
Iolo PO, stadio Chersoni – domenica 14 ottobre ore 11.00

 

Rugby Iolo 1982 vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931  51-12

 

La formazione regionale Under 16 della Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 si presenta al primo impegno stagionale con una squadra che include ragazzi del Firenze e della Colligiana Rugby. È una squadra totalmente inedita tanto che prima della partita i ragazzi si erano incontrati una sola volta. All’avvio della partita in effetti si nota subito che non hanno mai giocato insieme e nell’arco di pochissimi minuti sono già 3 le mete messe a segno dal Rugby Iolo. Sembrava una partita destinata ad un epilogo molto pesante per il Firenze Rugby 1931 ed invece i ragazzi cominciano a trovarsi ed a macinare gioco. Quando il primo tempo sta per volgere al termine si è registrato l’infortunio di Rutilensi, buona la sua partita fino a quel momento, che lo costringe ad abbandonare il campo per un forte colpo al ginocchio. Entra quindi Beccastrini tenuto a riposo fino a quel momento perché non in buone condizioni fisiche. Prima dello scadere finalmente un’azione corale del Firenze permette ai ragazzi di entrare nei 22 avversari ed a marcare la loro prima meta con Lama. Il primo tempo si chiude quindi sul 34 – 7 per il Rugby Iolo, ma si intuisce che i ragazzi stanno cominciando a trovarsi. Nel secondo tempo lo Iolo segna altre 3 mete ed il Firenze 1 con Sbolgi, ma a dispetto del risultato il ragazzi della Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 hanno giocato con grande impegno sempre tenendo viva la partita. La partita termina quindi 51-12. Gli allenatori Alessandro e George, considerando la scarsa conoscenza reciproca dei ragazzi, si ritengono tuttavia soddisfatti per l’impegno messo in campo. Ovviamente sono diversi gli aspetti su cui lavorare ma come primo incontro può anche andare bene così.

 

Testo di Luca Beccastrini –  Foto di Barbara Marapodi

 

UNDER 14/1 – Gispi Rugby Prato vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Coiano PO, campo sportivo Coiano – sabato 13 ottobre ore 16.00

 

Ad una settimana di distanza dalle belle vittorie al triangolare contro Gispi e Amatori Cecina, l’Under 14 della Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 torna al campo di Coiano per la sfida con i padroni di casa nella prima giornata di andata del campionato.
Ma l’atmosfera è diversa complice anche il caldo anomalo di questo inizio ottobre.
La squadra parte male nel primo tempo, non è reattiva e non offre la prestazione che l’aveva fatta brillare la settimana precedente. Il Gispi dilaga e solo sul finire del primo tempo, grazie ad una meta realizzata da Maiorano, i nostri riprendono coraggio.
Termina così il primo tempo con un punteggio di 28 a 7 per i padroni di casa.
Nel secondo tempo i ragazzi si svegliano e nonostante altre due mete del Gispi subito poco dopo l’inizio, i nostri iniziano a macinare mete con Maiorano e Fiesoli e tutti giocano e si impegnano.
La rimonta sugli avversari è veloce, il Gispi è stanco, i nostri pressano, ma il tempo è tiranno e la partita si chiude con un punteggio di 47 a 30 a favore del Gispi.
Le parole degli allenatori Biancalani e Fantini: “Il problema è stato il primo tempo, i ragazzi non erano svegli e non hanno reso una prestazione pari a quella della scorsa settimana. Ci sono stati troppi errori di manualità e la difesa è stata lenta sia nella distribuzione dello spazio che a salire.
Nel secondo tempo invece si sono viste cose belle, i ragazzi hanno tirato fuori l’orgoglio e da allora non ce n’è  stato più per nessuno. Ed è da qui che dobbiamo ripartire, dagli errori fatti, a testa alta!”
Alabim

 

Testo e foto di Simona Chiostrini

 

UNDER 14/2 – Livorno Rugby 1931 vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Livorno, campo Maneo – sabato 13 ottobre ore 17.00

 

Una bellissima giornata di sole scalda il campo sintetico Maneo a Livorno dove si incontrano per la prima di campionato under 14 la Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 e il Livorno Rugby 1931.
La squadra di casa fa capire da subito le proprie intenzioni tessendo un gioco bellicoso degli avanti con continui avanzamenti in maul, tecnica che destabilizza i fiorentini impegnati in difesa soffrendo le spinte degli avanti; ma riescono a reggere cercando di liberare sui trequarti ed è proprio al 15° del primo tempo  che Metti con un calcetto a scavalcare riesce ad eludere la linea avversaria schiacciando lui stesso, purtroppo angolato per la trasformazione: 0-5.
I padroni di casa per niente impensieriti, riprendono il loro gioco d’attacco, molto ordinato e regolare sfruttano la potenza dei più forti e al 19°riportano il punteggio in parità.
Il Firenze giù di tono non riesce a concretizzare, si fa male Frezzi, costretto ad uscire, la palla non gira, i biancorossi rimbalzano sulla difesa livornese ed è proprio da una ripartenza di quest’ultima che nasce l’azione della meta del vantaggio: 12-5
Il secondo tempo non sorprende, le sostituzioni sono state fatte, escono sia Bartoloni che Metti per infortunio, il Livorno sicuro del risultato gioca tranquillo e ordinato segnando ancora: 17-5.
Il Firenze Rugby 1931 risponde bene agli attacchi avversari iniziando a tenere palla , vincere in ruck e avanzare in maul tanto che al 12° si concretizzano  gli sforzi dei biancorossi con una bella meta di Ranieri che accorcia le distanze. Il morale sale, il gruppo ci crede, ma è una meta improvvisa a spezzare i sogni fiorentini. La partita termina 24-10. Abbiamo visto comunque una squadra in crescita con ancora qualche spigolo da limare ma con grande margine di miglioramento.

 

Testo e foto di Alessandro Metti

 

UNDER 12 – Raggruppamento Arezzo R.F.C. – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Arezzo, campo Arrigucci – sabato 13 ore 15.30

 

Continuano inesorabili le lezioni di buon rugby, impartite dall’allenatore Marco Magini, ai ragazzi under 12 della Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 nella seconda giornata come da calendario del Comitato Regionale Toscana Rugby. In una bizzarra giornata di sole nel campo Arrigucci del Vasari Rugby Arezzo, i gigliati biancorossi incontrano realtà come RFC Arezzo, Lions Valdichiana, Vasari jr e Arezzo/Cortona. Il raggruppamento si svolge veloce, tre partite di 2 tempi da 10 minuti, totale 20 minuti a partita. La cronaca: il Firenze Rugby 1931 non fatica molto a creare azioni tra passaggi, placcaggi e conclusioni in meta, sia con Arezzo/Cortona e Vasari jr. Partita ben più combattuta con Lions Valdichiana dove i ragazzi della Toscana Aeroporti, si devono ingegnare di più per la conquista del pallone in ogni fase di gioco, ma dopo i primi cinque minuti entrano  in sintonia e iniziano a regalare agli spettatori presenti passaggi continui aperture di gioco, placcaggi incessanti con avanzamenti in maul e tante mete. Esito più che positivo in questo inizio di stagione e l’avventura è appena iniziata.
Alabim!

 

Testo e Foto di Roberta Falcini

 

 

UNDER 10 – Raggruppamento Florentia – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Firenze, campo Marco Polo – domenica 14 ottobre ore 10.30

 

Esordio stagionale per l’under 10 sul campo del Florentia Rugby, dove oltre a 3 squadre dei padroni di casa, sono presenti due compagini del Sesto Rugby.
I biancorossi arrivano al campo un po’ emozionati, la maggior parte di loro si affaccia quest’anno alla nuova categoria, il calcio al pallone e il campo più grande sono solo alcune delle nuove realtà che devono affrontare.
La prima partita, contro Florentia Rugby,  lascia tutti a bocca aperta: una squadra ordinata, che occupa bene il campo, tanti passaggi, placcaggi e un’intesa fra nuovi compagni difficile da immaginare al primo raggruppamento. Una vittoria che fa bene al morale e dà la carica alla Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 per tutta la lunga e calda mattinata. Le partite contro le due squadre del Sesto Rugby sono combattute, i biancorossi lottano su ogni pallone, la grinta non manca e, anche se sconfitti di misura, escono dal campo a testa alta. Le ultime due sfide con il Florentia confermano il buon gioco complessivo e mostrano come le dimensioni del campo di gioco giovino al Firenze Rugby 1931, mettendo in luce le doti atletiche dei nostri ragazzi, che si imbucano in ogni spazio, correndo verso la meta.
Le parole dell’ educatrice Emma Hill: “Per essere il primo raggruppamento stagionale è andata più che bene. Il passaggio da under 8 a under 10 è difficile, ci sono tante novità, ma la squadra si allena bene e le cose su cui abbiamo lavorato sono state metabolizzate. Sono molto contenta!”.

 

Testo di Gaia Farulli – Foto di Tommaso Martinoli

SE IL BUONGIORNO SI VEDE DAL MATTINO… Ottimo terzo posto dell’Under 14/1 al 3°Torneo Nazionale Giuseppe Malpaganti

UNDER 16 - Lions Amaranto vs  TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Livorno, campo Salviano - Sabato 29 Settembre 2018 ore 11.00

 

Livorno accoglie sempre a braccia aperte con le manone ruvide dei pescatori, dei portuali e dei rugbisti. Ci sarà anche altro, di sicuro, ma il mare fa la sua parte e se ne sente il calore. Per Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 è scesa in campo un’unica squadra che ha affrontato in amichevole i padroni di casa della Franchigia Territoriale Giovanile Integrata Granducato Rugby presso il campo di Salviano. Il match si è svolto su 3 tempi di 20 minuti durante i quali i nostri allenatori hanno avuto modo di sperimentare varie combinazioni. I primi venti minuti ci hanno visto impostare un gioco amabile ed efficace sia nelle fasi statiche che in quelle alla mano. La nostra mischia, complici peso ed esperienza, veniva fermata solo dalla regola, in vigore nell’under 16, di avanzare per pochi passi. In touche i ragazzi hanno imparato gli schemi e li eseguono con efficacia sia su nostro lancio che su quello avversario. Apprezzabile il gioco alla mano dove la squadra avanza in linea ordinata e si riorganizza in difesa. Il pick and go poi è la ciliegina sulla torta: è proprio da ripetute efficaci cariche che nasce il guizzo scaltro di Pietro Lo Gaglio che intuisce il momento propizio per entrare e schiacciare. Certamente ci sarà da imparare a concretizzare maggiormente i momenti favorevoli degli incontri: il primo tempo finisce avaro di punti ed ingannevole rispetto alla quantità di buone occasioni prodotte; un magro 5 a 0 non avrebbe certo dovuto permettere il lusso di rilassarsi. Altra cosa sulla quale dovranno lavorare i ragazzi sono tenacia, combattività e costanza per reggere l’urto dei momenti più grigi. Nel secondo e terzo tempo i nostri scendono in campo con la sufficienza di chi crede di avere già vinto ed infatti pagano pegno. Speriamo che sia loro di lezione. Sarà anche da considerarsi l’effettiva e corposa girandola di cambi che, trattandosi di amichevole, non poteva non andare in scena. Pur tenendo a mente tali aspetti, si è notato tuttavia un eccessivo calo di concentrazione che ha portato a qualche indisciplina di troppo ed alla perdita della brillante lucidità che aveva caratterizzato la prima fase di gioco. A questo servono le partite: conoscere i limiti e lavorarci. Il match si conclude dunque sul risultato di 5 a 7 per i padroni di casa. A questo punto occorre sperare che l’ottimo e affettuoso terzo tempo preparato dai nostri ospiti non abbia fatto dimenticare ai ragazzi tutti quegli aspetti che si tenderebbe a digerire peggio delle orecchiette al pomodoro, la fettina panata e tutto il resto.

 

Testo di Giorgio D’Alessandro - Foto di Sandro Sbolci

 
 
UNDER 14/1 - 3°Torneo Nazionale Giuseppe Malpaganti
Iolo PO, stadio Chersoni - domenica 30 settembre ore 9.30

 

Si svolge sul campo Chersoni di Iolo il 3° Torneo Nazionale under 14 Giuseppe Malpaganti che vede sfidarsi 16 squadre suddivise in 4 gironi sui due campi dell’impianto.
Toscana Aeroporti Firenze rugby 1931 è nel girone D con i pari età di Lucca-I Titani, Viareggio, Molonlabe, Rufus S.Vincenzo, le partite sono secche un tempo di 12 minuti. Si inizia contro il Lucca: i fiorentini per niente impensieriti prendono le misure e regolano la sfida con 4 mete di cui una non trasformata 26-0. Per vederli ancora in campo dobbiamo aspettare circa 1 ora e quindici, la seconda sfida ci vede avversari del timido Molonlabe, che non impegna i biancorossi vincenti dopo i 12 minuti per 42-0. Nell'ultima partita del girone incontriamo i rocciosi Rufus di San Vincenzo che danno filo da torcere giocando duro e aggressivo, ma i gigliati tengono il campo concludendo con  due mete dei trequarti e una di percussione degli avanti tutte trasformate.
Come primi del girone entrano in semifinale contro l'Unione Prato Sesto, primatista dell'altro girone, la partita è di quelle sentite la tensione è palpabile l'Unione è una squadra organizzata che lavora molto la palla e si inserisce nelle rack: nei primi minuti Toscana Aeroporti riesce ad arginare le bordate del Sesto che viene rimandato indietro con mestiere calciando per riportare il gioco a centrocampo dal quale i fiorentini tessono le loro manovre spingendo nei 22 gli avversari guadagnando una punizione che Metti tenta di piazzare da posizione impossibile, ma é il palo a deviare l’ovale dal lato sbagliato; i giovani fiorentini non si perdono d'animo e arriva la meta caparbia di Metti molto angolata che non permette la trasformazione. Siamo allo scadere, ma la semifinale dura 15 minuti, si fa male Petrone per un colpo alla testa e viene fatto uscire. Si continua, l'arbitro ancora non fischia la fine, l’Unione trasportata dal suo pubblico e dalla sua grinta con una azione dubbia arriva in meta a tempo scaduto. La meta viene trasformata e andiamo sotto di due, perdendo una semifinale bella, giocata benissimo con la giusta carica agonistica che ci porta alla finale per il 3°/4° posto contro il Gubbio Foligno. L'avversario è di tutto rispetto, gli umbri spingono fin da subito e infilano una meta trasformandola, il Firenze rugby 1931 riparte con grinta e determinazione, il Gubbio viene spinto nei suoi 22; pressati e in difficoltà calciano corto, Fiesoli ben appostato raccoglie e fila in meta schiacciando centrale per la trasformazione di Metti. La partita torna in parità, si riparte dal centro pressando e schiacciando l'avversario che sotto pressione azzarda un passaggio intercettato da Miniati che vola in meta schiacciando centrale per la trasformazione di Maiorano. Il Match termina 14-7 , il Firenze è terzo di un bel torneo che ha visto sfidarsi tante squadre in una bella giornata di rugby.

 

Testo e foto di Alessandro Metti

 
 
UNDER 14/2 - Colligiana vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Colle Val d'Elsa SI - Campo comunale Gino Manni - Sabato 29 settembre ore 16.30

Buona la prima. Dopo circa un mese di preparazione, i ragazzi dell’under 14 si sono confrontati con i pari età della Colligiana Rugby. La gara era valevole per il turno preliminare del Campionato 2018/2019.  In una giornata di fine estate sono stati accolti dalla squisita ospitalità dei padroni di casa. I giovani atleti guidati da Giacomo Taiuti e Matteo Biancalani hanno portato a casa una bella vittoria. Indipendentemente dal risultato schiacciante è stata l'occasione di vedere all'opera moltissimi esordienti nella categoria che hanno dimostrato di aver iniziato ad apprendere e mettere all'opera il meticoloso lavoro svolto dal team degli allenatori. E se il buongiorno si vede dal mattino...

 

Testo di Marco Papini - Foto di Bess Melendez

 

 

UNDER 12 - Raggruppamento Florentia Rugby
Firenze, campo Marco Polo - sabato 29 settembre ore 15.30

 

Si riuniscono i ragazzi del 2007-2008 di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 categoria under 12, grazie al primo raggruppamento, come da calendario CRT, della stagione sportiva 2018/2019. La Società ospitante è ASD Florentia, inoltre sono presenti squadre dei dintorni fiorentini: oltre alle due del Florentia, è presente Rugby Mugello, Polisportiva Sieci, Rooster Galluzzo e Toscana Aeroporti. I nostri gigliati biancorossi, elettrizzati dalla voglia di giocare dopo una lunga pausa estiva, mostrano un gioco veloce e scattante, con passaggi continuativi e placcaggi incessanti. Guidati da un  veterano della categoria under 12 Marco Magini, i ragazzi terminano il concentramento positivamente. L’avventura e il divertimento sono appena iniziati!
Alabim!

 

Testo e foto di Roberta Falcini