In un weekend primaverile i risultati non sorridono all’Under 16

UNDER 16/1 Campionato Serie U16 Interregionale 1 – Conference – Girone 3

Bologna, Stadio Bonori – domenica 16 Febbraio ore 11.00

Rugby Bologna 1928 – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 27 -12 (5-2)

Trasferta da dimenticare per i fiorentini dell’Under 16 Elite che incontrano a Bologna i diretti avversari del campionato interregionale fascia 1.La squadra gigliata con formazione rimaneggiata per le pesanti assenze in mischia schiera una formazione leggera e si trova a dover affrontare la compagine bolognese, team molto solido e pesante; nonostante la differenza fisica le forze in campo sembrano eque e il primo tempo fa vedere una buona partita alla portata dei bianco rossi che però al 4° si ritrovano sotto di una meta in quanto l’estremo avversario, con una buona azione personale, buca la difesa gigliata saltando tre placcaggi e schiacciando facile per la conseguente trasformazione 7-0.La compagine fiorentina non si perde d’animo e si riparte con quel gioco degli avanti fatto di continue mischie e touches cercate dai calci dei nostri tre quarti ed è proprio da una mischia ordinata che l’ovale arriva tra le mani di Pianigiani che buca la linea bolognese e riesce ad arrivare ai 5 mt avversari e soltanto dopo  alcuni lunghissimi minuti di battaglia con mischie e ruck è Chiodi che da una punizione riesce a schiacciare bene a favore della trasformazione di Metti, il risultato torna in parità 7-7.Si riparte dal centrocampo e i fiorentini hanno preso fiducia, ripartono in attacco lottando e arginando il Bologna che non ci sta, ma è Cortopassi che si invola da solo puntando i pali avversari, ma  viene placcato in area di meta e non riesce a schiacciare il pallone, l’arbitro decreta ‘tenuto su’ e si riparte da una mischia dai 5 mt, siamo vicini la meta, è matura, infatti con una bella azione alla mano l’ovale arriva a Petrone che schiaccia molto angolato non favorendo la trasformazione il punteggio però si capovolge e il Firenze passa in vantaggio 7-12 .La partita si accende con il Bologna che non accetta lo svantaggio e si avvicina pericolosamente alla meta fiorentina, mettendo pressione alla difesa biancorossa che riesce a respingere i ragazzi di casa che però continuano con l’azione offensiva fino alla fine del primo tempo e vengono ripagati da una meta non trasformata, si va al riposo sul punteggio di parità 12-12.Al rientro in campo la partita sembra un’altra , i giovani di casa pressano fin da subito e riescono a trovare al 4° minuto una meta dell’ala che in volata schiaccia laterale non permettendo la trasformazione, 12-17.I bolognesi aiutati anche dalle forze fresche dalla panchina, continuano con la pressione  schiacciando i fiorentini nella propria metà campo che giocano in difesa reggendo le percussioni avversarie, ma il divario fisico si fa sentire e gli avanti rosso blu realizzano la quarta meta non trasformata allungando il risultato sul 21-22.A questo punto la partita è ormai compromessa, nonostante qualche sprazzo di lucidità del Firenze, il Bologna riesce a tenere sempre sotto pressione gli avversari fino alla meta che sul finale fissa il punteggio su 27-12.Rimane l’amaro in bocca per una partita che sicuramente era alla nostra portata, ma persa dai gigliati non per demerito tecnico ma per mancanza di concentrazione.

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Metti, Fiesoli, Vannoni, Pianigiani, Petrone, Maiorano, Chiodi, Fantini, Mellini, Pallotti, Cortopassi, Stanganini, Grieco, Ermini, Campofiloni.

A disposizione: Davitti, Di Domenico, Meoli

All.: Biancalani

Testo e foto di Alessandro Metti


UNDER 16/2 Campionato Serie U16 Regionale 1 – Girone 1

Firenze, Ruffino Stadio Lodigiani  – domenica 16 febbraio ore 11.00

TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 – FTGI Le Manticore 22-29  (4 -5)

Dopo due partite complicate sulla carta e sul campo, finalmente arriva una sfida che offre ai nostri ragazzi la possibilità di misurarsi in maniera più equilibrata. Le Manticore arrivano infatti a Firenze con un posizionamento nel ranking, frutto dei risultati del girone eliminatorio, equiparabile a quello della nostra squadra cadetta Under 16.I nostri scendono in campo con un atteggiamento che è evidentemente frutto di un lavoro più strutturato e sostanzioso di quello degli avversari. Praticamente per tutto il primo tempo Le Manticore non riescono a toccare con mano la palla e sono costrette a difendersi. I biancorossi danno prova di maturità tattica tessendo un gioco costellato di “chiamate” profonde o “più piatte” a seconda della necessità. Numerose alternanze tra pick and go e aperture al largo frastornano gli avversari che sembrano davvero spettatori inermi di un gioco che non riescono a scalfire e che subiscono passivamente.Purtroppo si sa che il rugby è sport di combattimento e scontro fisico. Paghiamo dunque, a prezzo davvero troppo caro, la differenza anagrafica e di chilogrammi in campo. Gli avversari mettono a segno mete frutto o di sfondamento individuale oppure da “prima fase”. Ma i nostri non demordono e fino alla fine continuano a tessere e ricamare il loro bel gioco del rugby ed incalzare gli avversari rimanendo attaccati con tenacia fino alla fine nel punteggio.

Chiunque abbia un minimo di romanticismo o di fredda capacità di analisi non può non riconoscere che domenica scorsa sia andata in scena la prima puntata dell’antica eterna sfida tra un piccolo coraggioso David ed un enorme Golia. I nostri piccoli grandi coraggiosi guerrieri, prevalentemente 2005, hanno sfidato sul campo avversari più alti, più pesanti e più grandi all’anagrafe, ma non hanno ceduto né con la testa né tantomeno col fisico. Tutti noi appassionati di questo sport e legati a questa società siamo tornati a casa consapevoli che il vero risultato è stato raggiunto perché questi ragazzi sanno spostare la palla, placcare e stare in campo a testa alta. Adesso diamo tempo alla natura di fare il suo lavoro: il Firenze Rugby e soprattutto i nostri ragazzi hanno sicuramente già svolto bene il loro! Cresceranno in peso e altezza, è solo questione di tempo. Non importa se avverrà a primavera o in autunno, accadrà. A quel punto si porteranno a casa tutte le soddisfazioni che meritano e che comunque, al di là del risultato sul tabellino, a molti di noi hanno già saputo dare domenica scorsa.

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Venturini, Chiostrini, Belforte, Fioravanti, Pesci, Rutilensi, Salvanti, Ferrario, Busi, Frezzi, Banducci, Denti, Tommasini, Pinnelli, Del Sordo.

A disposizione: Palombo, Pupeschi

All.: Benaim

Testo di Giorgio D’Alessandro – Foto di Ignacio Aguilar


UNDER 10 Raggruppamento CUS Siena – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931

Siena, Campo Acquacalda – domenica 16 febbraio ore 10.30

Domenica regala una giornata primaverile ai piccoli atleti del Firenze Rugby 1931 presso “Il Sabbione Campo Rugby Cus Siena”. La ormai nota numerosità della categoria Under 10 porta in campo due squadre, nonostante molti atleti abbiano dovuto rinunciare a giocare per l’influenza dilagante degli ultimi giorni. Ad accompagnare i piccoli rugbisti biancorossi gli educatori: Emma Hill, Ermes Pracchi e Riccardo Romoli. Il piacevole tepore del sole regala ai piccoli atleti un riscaldamento più lungo, accompagnato da un po’ di svago tra amici oltre che compagni di squadra, allenatori e accompagnatori. 

Sul terreno di gioco, oltre i padroni di casa del CUS Siena e le due compagini biancorosse, presente anche il C.S. Scandicci Rugby. Il campo regolamentare è suddiviso in due, per permettere a tutte le squadre di giocare simultaneamente le partite, evitando tempi di attesa fra un match e l’altro. Il raggruppamento ha inizio su un terreno sabbioso, che diventa un passatempo divertente per chi aspetta il proprio turno prima di entrare in partita. Nonostante i risultati altalenanti e talvolta contrastanti, il gioco dell’Under 10 del Firenze dà dimostrazione che il duro lavoro degli allenatori e l’impegno dei bambini sta dando buoni risultati. Sicuramente la partita più sentita resta il derby fuori casa (as usual), nel quale i piccoli biancorossi sfoderano tanta grinta e determinazione, ma soprattutto tanta voglia di divertirsi. 

La mattinata di raggruppamento finisce presto con l’usuale “Alabim” di fine raggruppamento, la doccia e l’immancabile terzo tempo offerto dai padroni di casa dove si gioisce tutti insieme.

Testo e foto di Silvia Valenziani

UNDER 8
 Raggruppamento Amatori Rosignano-TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931

Rosignano Solvay LI, campo Falchini – domenica 16 febbraio ore 10.30

Domenica i “gladiatori” dell’Under 8 divisi in due squadre hanno onorato la partecipazione al raggruppamento di Rosignano Rugby dimostrando evidenti progressi nel gioco di squadra, imponendosi in tutti gli scontri con le squadre avversarie, unico pareggio quello nel derby Firenze 1 vs Firenze 2.Sotto la sapiente e paziente supervisione degli allenatori Leonardo e Nadir i nostri ragazzi hanno cercato di mettere in pratica i primi schemi che con dedizione Martina, Leonardo e Nadir stanno cercando di far assimilare ai nostri ragazzi in allenamento. I nostri rugbisti infatti hanno stupito tutti per la capacità di avanzare con costanza sostenendosi nel gioco a terra e recuperando pallone su pallone fino a giungere a meta. Per la prima volta abbiamo potuto ammirare come la coralità dell’impegno dei nostri atleti sia più importante dell’individualità che seppur fa sempre la differenza nella finalizzazione della meta, spesso mette a rischio la fase difensiva.Le due squadre di Firenze Rugby 1931 si sono guadagnate il rispetto sul campo imponendosi in tutti gli incontri con le avversarie Rosignano Rugby ed Elba Rugby. Emozionante è stato poi l’incontro finale che ha visto confrontarsi Firenze Rugby 1931 contro la squadra “Resto del Mondo” composta da Rosignano ed Elba in un confronto 12 contro 12 in un campo molto più grande. I nostri ragazzi guidati come sempre con passione dai nostri coach si sono distinti per la capacità di mantenere l’ordine in campo e di avanzare all’unisono imponendosi con superiorità  tattica. Il concentramento è finito con un abbraccio finale tra tutti i partecipanti al grido …. “E per il rugby hip, hip, hurrà!!!”

Testo di Valentina Orlandi  – Foto di Leonardo Coli

No Replies to "In un weekend primaverile i risultati non sorridono all'Under 16"