VOLONTÀ E TENACIA NON BASTANO ALL’UNDER 16

UNDER 16 Elite
Campionato Elite – 3° giornata
Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani – domenica 28 ottobre ore 11.00

 

TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 vs Parma 1931 0-63

 

Punti conquistati in classifica: Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 0–Parma 1931 5
Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Starda, Martelli, Pagni, D’Alessandro, Brogi, Vitone, Formigli, Ramhouni, Menicagli, Chiodi, Cortopassi, Lo Gaglio Pietro, Pallotti, Ricci, Fortuna. A disposizione: Grieco, Belforte, Giannardi, Mellini.

 

All.: Caneschi

 

Seconda sconfitta casalinga per l’Under 16 Elite di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931. Innanzitutto distinguiamo tra analizzare e giustificare. Comprendere le origini di un problema comporta riconoscere risorse e limiti sia nostre che degli avversari. Questa volta è la franchigia composta dalle squadre del Rugby Parma 1931 e Amatori Parma a mettere al tappeto i nostri giovani atleti. Il punteggio è lapidario e non lascia spazio ad alibi: 63 a 0.
Osservando le forze in campo non si può non riconoscere che la nostra formazione risenta di alcuni infortuni, abbandoni e pause di riflessione. Tutti questi aspetti invalidano la spina dorsale della squadra: prima linea, terza centro, mediana ed estremo sono reparti attraversati dal problema.
Questo stato di emergenza non può non mettere in difficoltà anche gli altri ruoli che si trovano sempre a tirare e strapparsi una coperta molto corta. In effetti si fatica ancora molto a riposizionarsi e si esce troppo lentamente dalle ruck. È lenta la redistribuzione e questo facilita per gli ospiti il compito di creare spesso il sovrannumero. Quando poi lo schieramento è efficace, la cavalleria leggera fatica comunque moltissimo sulle fasce ad effettuare placcaggi efficaci e definitivi.
In fase offensiva si è notato una certa difficoltà a non stare piatti cosa che ha facilitato la risalita aggressiva degli avversari. Come alternativa i portatori di palla hanno adottato quella “dell’autoscontro”: troppo prevedibile per una squadra smaliziata e fisica come il Parma.

Detto ciò va constatato che il secondo tempo è stato giocato in un continuo crescendo. Gli allenatori sembrano riusciti nella difficile impresa di scrollare i ragazzi e di farli credere nel valore della tenacia. Nonostante il pesante risultato hanno lottato tutti fino alla fine. Ci sarà certamente modo, vista la qualità dei tecnici, di colmare le lacune. Il calendario è stato particolarmente severo mettendoci di fronte nei primi tre incontri le tre candidate al titolo. L’obiettivo resta quello della conquista del quarto posto e, malgrado l’avvio pesante, nessuno pensa né di dovere né di volere rinunciare a tale ambizione.

Testo di Giorgio D’Alessandro – Foto di Irena Palavrsic

 

UNDER 16 Regionale
Campionato Regionale – Girone 1 – 3°giornata
Livorno, campo Salviano – domenica 28 ottobre ore 12.30

 

Granducato vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931   42 – 6

 

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Zanotelli, Comandi, Di Marco, Battaglini, Ermini, Rutilensi, Morandi, Beccastrini, Meoli, Bianchini, Pianigiani, Cipriani, Di Domenico, Sbolci, Lo Gaglio. A disposizione: Gaggelli, Botta, Fusco

 

All. Chiti, Benaim.

 

È una partita impegnativa quella che affronta a Livorno la Under 16 Regionale della Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 contro la Franchigia del Granducato. Franchigia che come noto annovera tra le proprie fila giocatori dei Lions Amaranto Livorno, Etruschi e Bellaria Pontedera. La squadra del Granducato è fisicamente decisamente più strutturata e all’avvio della partita prende subito il controllo dell’incontro. Da segnalare che la squadra del Firenze, con numerosi cambiamenti rispetto alla precedente partita, annovera ben tre giocatori al rientro sul campo da gioco dopo un lungo stop. Il Firenze accusa inizialmente il colpo ma poi si riassesta, si organizza e comincia a difendersi con caparbietà. Diversi giocatori sono alle prime esperienze in partite di campionato e pagano questa iniziale inesperienza, ma ci mettono una gran voglia di giocare e con il passare dei minuti l’orgoglio messo in campo si nota. È evidente la differenza tra le due squadre soprattutto in mischia ordinata e nelle touches, frutto sia della differenza fisica ma anche della poca confidenza con gli skills specifici. La squadra del Firenze si affida molto all’esperienza di 5-6 giocatori più esperti in ruoli chiave che piano piano riescono ad amalgamarsi con gli altri. Il primo tempo finisce 21-0 per la Franchigia del Granducato con tre mete trasformate ma gli allenatori Lorenzo Chiti e George Benaim portano i correttivi necessari e chiedono ai ragazzi di mettere tutto in campo. Riprende il secondo tempo con alcuni giocatori provati fisicamente ma la panchina corta composta da tre giocatori permette giusto la sostituzione per i tre infortunati. La squadra tiene e la partita risulta a tratti anche avvincente. Da segnalare gli ottimi calci dell’apertura del Firenze che sposta più volte il baricentro del gioco, bene anche le terze linee con moltissimi placcaggi e tentativi di ripartenza, bene anche l’estremo come detto al rientro dopo molti mesi ma puntuale in tutti i recuperi e nelle ripartenze. Alla fine sono tre le mete subite dai ragazzi del Firenze, due a seguito di contropiede con il Firenze nei 22 avversari. Con due calci da tre punti Bianchini fa muovere il tabellino anche per il Firenze e concretizza così gli sforzi di tutta la squadra. Finisce 42-6 ma c’è da essere contenti per la volontà messa in campo dai ragazzi. Si è anche consapevoli che da sola questa non basta ed è necessario un duro e costante lavoro per portare i ragazzi ad una crescita sia tecnica sia fisica, se si vuole in futuro togliersi delle soddisfazioni.

Testo di Luca Beccastrini –  Foto di Barbara Marapodi

 

 

UNDER 12 – Raggruppamento Rooster Galluzzo – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Galluzzo FI, impianto sportivo Galluzzo – sabato 27 ottobre ore 15.30
Terzo incontro quello di sabato 27 ottobre per il raggruppamento organizzato dalla Società Rooster Rugby Galluzzo, come da calendario del CRT Rugby. Società presenti oltre a Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 e Rooster Rugby, Florentia 1, Florentia 2 e Valdinievole Rugby da Uzzano Pistoiese. La superficie  permette di organizzare un campo A e un campo B, il campo un po’ rustico, ma i nostri atleti nemmeno lo notano tanta è la voglia di giocare. Sempre sotto le coordinate dell’allenatore Marco Magini e il nuovo coach Ugo Alfieri i ragazzi si preparano ad un riscaldamento e ad una buona concentrazione per iniziare la gara. Le partite sono di 12 minuti ognuna. La prima squadra che affrontano i gigliati biancorosso è il Florentia 1, i quali mettono a dura prova i nostri ragazzi ritrovandosi a soffrire sulla difensiva per i primi sette minuti e subendo una meta; è solo negli ultimi  cinque minuti che raggiungono il pareggio. Una partita che presenta vari errori commessi dalla squadra uno dei quali è stato quello di non aprire i passaggi, questa breve esperienza serve a impostare un nuovo gioco e cercare di migliorare per affrontare le partite successive. Sia con Rooster Galluzzo, Florentia 2 e Valdinievole Rugby i nostri atleti ritrovano l’energia giusta, una buona determinazione e complicità tra di loro portando a casa ancora una volta un buon risultato. Qualche meta in più subita rispetto alle scorse volte, le difficoltà sono importanti per imparare e ben accette in questa fase di crescita sportiva. Ancora una volta Alabim!

 

Testo e foto di Roberta Falcini

 

 

UNDER 10 – Raggruppamento Montelupo Empoli – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Montelupo Fiorentino FI, campo sportivo Fibbiana – sabato 27 ottobre ore 15.30

 

L’Under 10 di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 si presenta sabato pomeriggio sul campo di Fibbiana con 15 atleti, accompagnati dagli educatori Emma Hill e Riccardo Romoli. Il raggruppamento è formato da sette squadre, oltre a noi, sono presenti due squadre per il Bellaria, una per il Rugby Lucca, una per la Polisportiva Sieci, oltre ai padroni di casa dell’URME, nato dall’unione delle squadre di Montelupo ed Empoli.
I biancorossi scendono in campo suddivisi in due squadre, pronti ad affrontare sei partite da 8 minuti ciascuna. Il Firenze, a causa di qualche assenza, schiera per lo più bambini al primo anno di categoria, cosa che però non li intimorisce affatto nemmeno quando si trovano a fronteggiare dei veri e propri “colossi”. Anche in questa occasione, è chiaro che uno dei punti forti della squadra è la rapidità, i biancorossi corrono veloci per il campo andando a schiacciare una meta dopo l’altra. C’è sempre tempo per migliorare ma per adesso i risultati sono ottimi, il gruppo è unito dentro e fuori dal campo.
Il pomeriggio si conclude con un Alabim urlato al cielo, un bel selfie di squadra e un ottimo terzo tempo con hot dog e patatine!

 

Testo di Gaia Farulli – Foto di Tommaso Martinoli