Tag: Deuxieme Equipe

Striscia vincente al Lodigiani, bella vittoria per i Cadetti

Molto bene anche Serie C e Ladies, che tornano imbattute dalla trasferta di Coppa Italia 7s a Pisa

Firenze, 16 novembre 2015

 – Che giornata, al Lodigiani!  Ad impreziosire la vittoria in serie A, arrivano le ottime affermazioni delle squadre di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 impegnate nei campionati di B e C.
E non sono da meno le Ladies, che vincono a Pisa tutti i match della II Tappa della Coppa Italia 7s.
Coach Cerchi lo aveva annunciato: dopo il passo falso di Arezzo, la voglia di tornare alla vittoria era tanta. Di fronte ad un buon avversario, l’Union Tirreno, la Deuxieme Equipe ha risposto alla grande, andando a vincere meritatamente per per 37 a 17 e tornando prepotentemente al terzo posto in classifica. Tanto movimento di palla e bell’equilibrio tra i reparti: buona la conquista e trequarti sempre pronti a colpire, con tante mete di pregevole fattura.
Partita mai in discussione, salvo il brevissimo vantaggio degli ospiti. Le mete di Santi e del capitano Favilli, in rapida successione, hanno indirizzato positivamente la partita per i fiorentini che hanno arrotondato con Ben Taleb  e Gramigni nel primo tempo e e con Rios e Petrangeli nel secondo. Restano da aggiungere le trasformazioni di Petrangeli, per dare la misura della bella prestazione corale della Deuxieme Equipe.
CAMPIONATO NAZIONALE SERIE 2  GIRONE 2 – 5° GIORNATA
TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 – UNION TIRRENO RUGBY 37 – 17 (pt 24-9)
Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Maruceli, Viviani, Favilli, Petrangeli, Gramigni, Rios, Difrancescantonio, Ben Taleb, Bianchini, Vignoli, Ciampa, Guariento, Manigrasso, Leoni, Santi.
a disposizione: Cini, Ambrosio, Goretti, Nidiaci, Santoni, Serantoni, Magrini, tutti utilizzati.
All.: Cerchi, Morace
Union Tirreno Rugby: Ferretti, Catinelli, Ghini, Volpi, Daddi, Pisani, Danzi, Catta, Puliti, Pallotta, Paris, Vivarelli, DI iorio, Dellorusso, Satta
A dispozizione: Ercolani, Dominici, Cilembrini, Patrone, Lupi Galindo, Bezzini, Paladini
All.:Bezzini
Arbitro: Sig Salierno, di Napoli
Marcatori: 3’ cp Catinelli (Union Tirreno) 0 – 3, 6’ m Santi (Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931) 7 – 3, 9’ m Favilli (Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931), nt 12 – 3, 15’ cp Catinelli (Union Tirreno) 12 – 6, 22’ m Ben Taleb (Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931) 17 – 6, 36’ cp Catinelli (Union Tirreno) 17 – 9, 37’ m Gramigni (Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931) tr Petrangeli, 24 – 9; 7’ st m Catta (Union Tirreno) nt 24 – 14, 11’ st m Rios (Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931) tr Petrangeli 31 – 14, 26’ cp Catinelli (Union Tirreno) 31 – 17, 36’ m Petrangeli (Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931) tr Petrangeli, 37 – 17
Cartellini: 34’ cg Petrangeli, 4’ st cg Manigrasso, 24’ st cg Difrancescantonio
Note: coperto; campo in ottime condizioni, 200 spettatori.
Ruffino MoM: Rios
Punti in classifica: Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 5, Union Tirreno 0.
“Una bella prova”. Esordisce il coach Cerchi. “Venivamo da una sconfitta importante con Arezzo, volevamo dare la dimostrazione che abbiamo dato. Siamo rientrati in corsa, siamo terzi in classifica, cosa che ci fa pensare di poter avere un ruolo importante in questo campionato. Andremo a Pesaro per vincere. Pesaro ha dato trenta punti al Florentia, ma noi siamo consapevoli delle nostre possibilità. Oggi abbiamo rispolverato Rios, cosa che ci fa un enorme piacere, e abbiamo attinto dalla C con Magrini, che è riuscito a fare la sua partita. Un’altra nota piacevole, la meta di Gramigni. Questo indica il buon lavoro che stiamo facendo nella società: B e C sono la stessa squadra, ci si può scambiare. Gramigni è entrato in squadra la scorsa settimana e oggi ha fatto meta.
La partita è stata fatta dalla squadra e non da qualche singolo, ognuno ha dato il meglio e la differenza è stata fatta da tutti, tutti mi sono piaciuti.
Sicuramente andiamo al girone di ritorno con più tranquillità. Come dicevamo la scorsa settimana, ci andiamo con la coscienza che ce la possiamo fare”.
Gianni Savia – Jacopo Gramigni – foto: Donatella Bernini