AEROPORTO FIRENZE: L’UNDER 20 DECOLLA A PISTOIA

Quattro vittorie su quattro incontri nella Coppa Toscana 7’s

Firenze, 19 maggio 2013

Trasferta di Pistoia positiva per i biancorossi fiorentini che si aggiudicano tutti e 4 gli incontri per la Coppa Toscana di Categoria. Aeroporto Firenze apre con una schiacciante vittoria contro la squadra ospitante con il punteggio di 34 a 5. Schiacciano l’ovale in meta Sguerzo, Cervelli (2), Nidiaci, Nicoletti, Ciullini cui si aggiungono due trasformazioni di Caneschi C. e Lascialfari, oggi per l’occasione Capitano. Una partita senza storia, a causa del ragguardevole divario tecnico.
Di tutt’altra caratura il secondo incontro che ha visto Firenze incontrare i fortissimi avversari dell’Etruria di Piombino, allenati da Sauro Tognoni, uno storico giocatore del Firenze ai vecchi tempi della Serie A. Partita equilibrata, segna per primo Aeroporto Firenze con Ismaili che effettua anche la trasformazione. Sul 7 a 0 c’è la veemente reazione di Piombino che, in successione realizza due belle marcature. Risultato che cambia: Firenze 7 Piombino 10. La segnatura del sorpasso fiorentino è opera del velocissimo mediano di mischia Corso Caneschi, che con una volata di 60 metri realizza la classica meta di “rapina”, 12 a 10. Mentre ci si aspetta una ulteriore reazione dell’Etruria, Lascialfari ruba palla e si lancia verso la meta, ma a pochi metri viene placcato: ottimo sostegno di Burattin che raccoglie il pallone da terra in velocità e realizza la marcatura della tranquillità: 17 a 10, che sarà anche il risultato finale. Il terzo incontro ha visto Firenze affrontare i Lyons Amaranto, una squadra di Livorno che ha appena concluso un bel Campionato Under 20, piazzandosi ai primi posti. Firenze è molto concentrata e fa la più bella partita della giornata: pochissimi errori, bei placcaggi per interrompere nel nascere le azioni offensive dei Lyons. Possesso palla per Aeroporto Firenze quasi assoluto. Risultato: 27 a 0 con segnature di Lascialfari, Ismaili (2), Caneschi V. e una trasformazione di Cervelli.
L’ultima ‘fatica’ vedeva Aeroporto Firenze contro il Cus Pisa, la sorpresa della giornata. Alla prima marcatura pensa Lapo Nidiaci, un mediano di mischia veramente in gamba che riesce ad inventarsi un bel varco e segna in mezzo ai pali: 7 a 0. Sembra fatta, ma la reazione del Cus Pisa si fa sentire: c’è da difendere, c’è da placcare. Firenze lo fa e il risultato del primo tempo lo premia: 7 a 0. Nel secondo tempo, il Cus Pisa crolla. Aeroporto Firenze realizza altre 3 segnature ad opera dei fratelli Caneschi. L’ultima segnatura è nuovamente opera del bravissimo Denardo Ismaili, oggi veramente scatenato, realizzatore di ben 22 punti totali.
Una nota tecnica: il rugby a 7, giocato a tutto campo, consente ai partecipanti di esprimere oltre alle capacità fisiche indispensabili quali la forza, la resistenza e la velocità, anche le capacità coordinative perchè l’ampiezza del terreno da presidiare sia in difesa che in attacco costringe a un’attenzione ed ad una capacità di anticipazione che il rugby a 15 non consente. Qui sono importanti i fondamentali individuali e cioè il passaggio, il placcaggio, la presa al volo e ultimo fondamentale, ma importantissimo: il sostegno alla palla, al compagno, sempre in base alla situazione che si crea davanti e che cambia in ogni istante. E’ un bel segnale vedere la Federazione organizzare sempre più momenti di rugby a 7, visto che prossimamente questa variazione del nostro bellissimo Rugby diverrà disciplina olimpica.
Aeroporto Firenze: Cervelli, Caneschi Corso, Caneschi Vieri, Ciullini, Nidiaci, Burattin, Ismaili, Lascialfari, Sguerzo, Nicoletti, Cini.
All: Cristiano Mansani.
La classifica finale di giornata ha visto l’affermazione di Aeroporto Firenze, 2° Etruria Piombino, 3° Lyons Amaranto, 4° Cus Pisa, 5° Pistoia
fb – foto E. Gambelunghe