Bello, piovoso, massacrante: il Torneo Bottacin della Under 12

Cronaca di una lunga giornata a tutto rugby

Firenze, 4 maggio 2016 – La giornata del 1° maggio non inizia bene per i giovani atleti dell’U.12 di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931.

A parte la sveglia all’alba e la partenza alle ore 6.00, già dal cielo che si mostra di primo mattino, buio e nero, si capisce che quello che verrà affrontato al Torneo Bottacin non sarà semplice.

I ragazzi arrivano a Padova accompagnati dalla nebbia e dal diluvio, poi smorzatisi fortunatamente nell’arco della mattinata, e da un freddo che tutti ormai speravano di aver archiviato insieme all’inverno appena trascorso.

È bellissimo, il Centro Geremia! È meravigliosa la moltitudine di atleti, circa 2600, di ogni categoria, dalla U.6 alla U.12, di 40 società provenienti da tutta Italia. Per non parlare della cerimonia di apertura, con tutti gli atleti schierati sul campo centrale del Centro davanti alla fanfara dei Bersaglieri che suona l’inno d’Italia proprio sotto la Tribuna, con la bandiera formata da tantissimi palloncini tricolori portati in campo dalle vecchie glorie del Petrarca insieme agli under 6, che emozionano chi partecipa e fanno respirare appieno l’aria del rugby, come accade sovente quando si va a giocare al nord.

Ma nonostante questo e nonostante l’aria del rugby i ragazzi hanno faticato non poco in campo e non hanno dimostrato il gioco, la grinta e la capacità di mettere pressione che normalmente sviluppano.

Si inizia subito contro la Benetton Treviso 1 che, benché più veloce dei biancorossi e con un gioco più fluido e di squadra (bravissimi i loro “piccoletti”), sarebbe anche alla portata se i ragazzi fossero un po’ più reattivi e non commettessero gli errori riconosciuti anche da loro. La partita viene persa per 4 mete a 0 .

È poi il turno del Fiumicino Rugby, vinta per 5 mete a 2 e quindi della Old Belvedere RFC 2 che, iniziata con il vantaggio dei fiorentini, è persa per 3 mete a 1.

I ragazzi, scoraggiati per aver perso l’occasione di vincere per il poco gioco di squadra e per le troppe iniziative individuali, oltre che da una serie di errori dovuti alle cattive condizioni meteo, vanno subito a giocare le semifinali, affrontando la squadra delle Province dell’Ovest Rugby (finita in parità per 1 – 1), poi il Rubano (vinta per 2 – 1), il CUS Padova (persa per 6 – 1), il Rugby Junior Badia (vinta per 3 – 0 ed infine la finale per il 25/26° posto contro la Old Belvedere RCF 3 (persa per 3 – 5).

Si sono pertanto aggiudicati il 26 posto.

I ragazzi sono rimasti delusi dell’andamento del torneo, ma grazie anche alle parole del loro allenatore Alberto si sono velocemente rinfrancati.

Sono sicura che hanno capito che sebbene la levataccia, il freddo, la pioggia e squadre anche più avanzate, l’importante non è il risultato finale ma la squadra, il suo gioco e l’impegno profuso per far sì che tutti avanzino, crescano e possano contribuire ad arrivare in meta.

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 U.12: Bandettini G., Barone F., Ciraldo B., Chiostrini R., Cosi A., D’Alessandro O., Daziano M., Denti D., Fiesoli R., Formigli T., Formenti L., Maiorano P., Metti E., Morini R., Pinnelli M., Pupeschi A., Ricci N., Souffy F., Vannoni T.

Educatore: Alberto Nembrini

Alabim

Simona Chiostrini – Ph.: Selvaggio Denti