Biancorossi pronti per il derby con l’UR Prato Sesto

Domani al Mario Lodigiani grande sfida di campanile che può essere decisiva per il terzo posto in classifica

Firenze, 6 dicembre 2014 – Tempo di derby al Mario Lodigiani per l’8° e terzultimo turno del girone 4 di qualificazione del campionato di Serie A. Domani alle 14.30, arbitro Di Blasio, Aeroporto Firenze incontrerà l’UR Prato Sesto. Oltre alla sfida di campanile ad animare questo derby ci sarà anche la posta in gioco in termini di classifica. In un campionato dove c’è ancora tutto da decidere le due squadre si trovano appaiate a centro classifica a contendersi la terza posizione utile per l’accesso alla pool promozione. Pari il tabellino dei risultati – all’andata è stato un 25 a 23 per la squadra di Otaño e Wakarua – con tre vittorie e quattro sconfitte per parte con un’alternanza di rendimento che caratterizza i pratosestesi probabilmente molto legati alle condizioni di forma dei loro uomini migliori.

Questa la formazione annunciata dal coach De Rossi: 15 Taddei, 14 Nava, 13 Rios, 12 D’Andrea, 11 Bastiani, 10 Falleri, 9 Mené, 8 Fortunati Rossi, 7 Ippolito, 6 Basha, 5 Ciampa, 4 Battisti, 3 Viale, 2 Fanelli, 1 Chiostrini. A disposizione: Manigrasso, Leoni, Citi, Bottacci, Passaleva, Cecconi, De Castro, Semoli.

Una partita preparata con cura: «Ci siamo preparati molto bene questa settimana. – dichiara De Rossi – Siamo usciti un po’ abbacchiati dalla trasferta di Gran Sasso ma abbiamo ritrovato subito la concentrazione e la voglia di rifarsi per questa prossima domenica. È un derby e per Firenze è importante. Affrontiamo una squadra un po’ strana che ha degli ottimi giocatori e che fa la partita super e poi è capace di prendere 70 punti dall’Accademia, e certo però che quando giocano contro di noi sono sicuramente agguerriti. Quindi dovremo stare molto attenti e cercare di fare le cose al meglio. Il morale è comunque molto alto.

Loro sono un punto dietro di noi e ce la metteranno tutta per superarci perché una vittoria può voler dire rimanere al terzo posto oppure ritrovarsi al quinto. In questa settimana abbiamo cercato di migliorare le difficoltà che avevamo nelle varie fasi di gioco soprattutto in touche e in mischia chiusa . Sui trequarti vediamo come giocheranno, soprattutto se Wakarua giocherà 10 o 15. Sicuramente il gioco al piede sarà molto usato per cui dovremmo farci trovare pronti.

Un pensiero va sicuramente ad Alessandro Meyer (vittima di un brutto infortunio domenica scorsa, ndr). – conclude De Rossi – Non so se domenica ce la farà a venire ma dopo la partita lo chiameremo sicuramente».

Sfida importante anche per i Cadetti biancorossi che nella 7a di campionato affronteranno domani alle 14.30 a Livorno i locali Lions Amaranto in una sfida che sul terreno labronico non si è mai dimostrata facile.

Concentramento di Coppa Italia rugby seven femminile, lunedì 8 alle 15.00 sul Mario Lodigiani. Le biancorosse di Taiuti e Cintelli ospiteranno nella terza tappa di campionato le Amazzoni del Rugby Mugello, le Allupins Prato e il Valdinievole Rugby.

Jacopo Gramigni