Categoria: SQUADRE

UN BEL SECONDO TEMPO NON BASTA ALL’UNDER 16 ÉLITE – Sconfitta casalinga per la U16 regionale, vittoria dell’U14 contro I Titani

UNDER 16 ÉliteCampionato Élite – 1° giornata girone di ritornoLivorno, campo Maneo – domenica 17 febbraio ore 11.00

Livorno Rugby  vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 38 – 12

È una fresca ma soleggiata domenica mattina invernale che comincia a promettere primavera e i giovani biancorossi si dirigono verso Livorno dove li aspetta la squadra seconda in classifica. Un po’ di timore reverenziale forse si cela sotto le facce spavalde che si presentano al Maneo, campo in sintetico che non ha regalato molte soddisfazioni ai nostri ragazzi nel recente passato.Pronti via e si capisce subito che la compagine biancoverde di Livorno non a caso occupa le posizioni alte della classifica. I padroni di casa sono in forma e fortemente determinati a portare a casa il risultato,  costringono i fiorentini ad indietreggiare con azioni ripetute e, complice una forse eccessiva arrendevolezza, non faticano molto ad andare in meta.I ragazzi biancorossi non sbagliano molto, ma la pressione dei labronici e le azioni variate su tutto il fronte di attacco li costringono spesso ad indietreggiare concedendo campo, il che porta fatalmente alla seconda marcatura. L’apertura livornese è un cecchino implacabile e mette a segno anche la seconda trasformazione portando il parziale a 14-0 dopo neanche 10 minuti di gioco.Alla superiorità dimostrata in campo dalla squadra di casa si aggiunge a questo punto anche la frenesia dei ragazzi di Firenze che porta a qualche errore di troppo e così arrivano anche la terza e la quarta marcatura livornese. Sul finire del primo tempo addirittura un intercetto su rilancio dalla 22 chiude il primo tempo con un inequivocabile 31-0 che forse appare anche eccessivamente punitivo per i ragazzi del Firenze Rugby 1931, che sopraffatti dall’agonismo del Livorno non sono riusciti ad esprimersi al loro livello.Nell’intervallo il tecnico Lorenzo Citi richiama la squadra ad una maggiore consapevolezza e calma, ma la ripresa si apre esattamente con lo stesso segno del primo tempo, pochi minuti ed i biancoverdi vanno ancora in meta portando il risultato sul 38-0.A questo punto però succede qualcosa, i presenti avvertono che qualcosa sta cambiando perché la squadra arrendevole del primo tempo sembra non essere più in campo, e la determinazione messa in campo dai biancorossi costringe Livorno ad indietreggiare anche quando è in fase di attacco. Placcaggi, guadagno territoriale e soprattutto tanta voglia di dimostrare qualcosa diventano il motivo conduttore della partita e i padroni di casa non posso farci molto. Arriva una prima meta di Starda dopo alcune fasi in cui la squadra si è mossa come un corpo solo. Finalmente sembra che i ragazzi di Firenze abbiano rialzato la testa e già a bordo campo si spera nell’impossibile quando un urlo improvviso lascia i ragazzi ed il pubblico nello sconforto; Martelli al rientro dopo un infortunio al ginocchio destro si tiene con le mani il ginocchio sinistro….Purtroppo la squadra dovrà fare a meno di Lorenzo ancora e questa indubbiamente non è un buona notizia.Dopo la lunga pausa per prestare soccorso al compagno infortunato i ragazzi sembrano addirittura aver messo ancora più carica e determinazione tanto che le azioni si susseguono sempre nella metà campo del Livorno fino a riuscire a segnare una seconda marcatura con Mellini che rompe un paio di marcature sulla fascia e schiaccia in meta, Bianchini riesce a trasformare da non facile posizione portando il risultato sul 38-12. A questo punto il clima per i nostri è quasi euforico ed anche i ragazzi squalificati al seguito della squadra vorrebbero entrare in campo a dare una mano.Il risultato non cambia più, ma si segnala che anche l’andamento della partita ha continuato a vedere un Firenze “avanzante”, come raramente quest’anno era capitato di vedere, anche nelle partite vinte.La partita è persa, ma il morale non è sotto i tacchi come altre volte, la sconfitta brucia, come sempre, ma c’è anche una positiva sensazione di “nuova consapevolezza”, almeno ci piace pensare così. Un ultimo pensiero a bordo campo per Lorenzo prima di rientrare negli spogliatoi a cui ci uniamo volentieri nella convinzione di vederlo al più presto in campo a lottare come ha sempre.

Testo di Enrico Bianchini – Foto di Irena Palavrsic


Under 16 RegionaleCampionato Regionale Fase 2 – Girone 3 – 1° giornataFirenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani  – domenica 17 febbraio ore 11.00

TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 vs Rugby Iolo 1982   10-35

Ieri, 17 febbraio, ha avuto inizio la seconda fase del secondo girone del Campionato regionale, e l’Under 16 del Firenze Rugby 1931 ha ospitato al Padovani, in una giornata climaticamente perfetta, i pari grado dello Iolo-Prato, sulla carta la squadra più titolata del girone. Il pronostico è stato rispettato, dato che, al termine di un gara combattuta e corretta, lo Iolo ha prevalso per 35 a 10, in una partita dai pali stregati: nessun calcio di trasformazione, da una parte e dall’altra, è stato infatti realizzato. Lo Iolo ha prodotto una buona  intensità di gioco, e ha saputo inoltre approfittare, con alcuni apprezzabili spunti personali, di falle apertesi nella nostra linea difensiva. Non sono mancati, tuttavia, elementi incoraggianti da parte del Firenze, a cominciare da una positiva gestione del possesso palla, soprattutto nella seconda parte del primo tempo. Questo predominio, in molte occasioni, non è stato finalizzato soprattutto a causa di alcune imprecisioni negli ultimi passaggi: con maggiore affiatamento e determinazione i nostri ragazzi possono certamente ottenere risultati migliori. Venendo ai singoli, si segnalano la prestazione lucida ed energica  dei mediani Giannardi e Chiodi nelle varie zone del campo, e la prova molto efficace, soprattutto in fase di interdizione, di Pianigiani e Pallotti; mete di pregevole fattura, Ricci e Rutilensi, per forza e velocità quelle relazionate dal Firenze nel primo tempo.

Testo di Alessandro Linguiti  Foto di Sandro Sbolci


Under 14 – Titani vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931Torre del Lago LU, Stadio Ferracci – sabato 16 febbraio ore 16.30

Partita inconsueta giocata allo stadio di Torre Del Lago tra i Titani e il Firenze Rugby 1931 che avendo rinunciato all’altra sfida contro i Rufus di San Vincenzo si presenta sul campo ospite con 25 convocati.I Titani, squadra giovane, nuova, frizzante, schiera i 13 migliori atleti per affrontare i “conquistadores” fiorentini.L’inizio partita è tutto biancorosso con una combinazione Fasti Metti quest’ultimo schiaccia in meta non trasformando 0-5. I giovani di De Marco e Biancalani però hanno un approccio superficiale alla partita, mentre i Titani giocano con impegno e grinta tanto che al 9° del primo tempo vanno in meta trasformata 7-5.Probabilmente la strigliata degli allenatori serve ai gigliati che al rientro in campo sono più convinti anche se i Titani, carichi dal punto appena conquistato, danno filo da torcere ai fiorentini, ma Fasti con una bella fuga riesce a posizionare in meta l’ovale non trasformando 7-10.La partita prende la piega che i due allenatori vogliono: i ragazzi spingono, giocano, difendono; i Titani si affidano ai loro elementi più fisici e di esperienza, ma da soli non riescono ad arginare i biancorossi che al 17° tornano in meta con Bandettini 7-15.Il primo tempo termina comunque con la squadra di casa in attacco.Nella ripresa il Firenze sostituisce 12/13 dei giocatori e le forze fresche in campo si fanno sentire con le mete di Fasti al 2°, al 6° è assegnata anche meta tecnica su placcaggio senza palla di Frezzi in area di meta, inoltre meta di Cardelli e di Soldatini, per il risultato finale di 7-41.Plauso comunque ai Titani che tecnicamente più acerbi e sicuramente più stanchi hanno comunque onorato il campo contribuendo ad una bella giornata di sport.  

Testo e foto di Alessandro Metti


Under 12 – Raggruppamento Lions Valdichiana – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931- Bettolle SI, campo Bettolle – sabato 16 febbraio ore 16.30  

L’Under 12 di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 partecipa alla 9° giornata come da calendario del Comitato Regionale Toscana Rugby. Le squadre partecipanti sono i Lions Valdichiana, Sesto Rugby, Florentia Rugby e Firenze Rugby 1931. Tre partite ciascuna squadra per un totale di 60 minuti. I gigliati biancorossi si presentano con qualche defezione  dell’ultimo minuto da parte di alcuni compagni e per questo la squadra entra in campo con qualche preoccupazione. Sono ancora giovani i nostri atleti anno 2007-2008 per controllare talvolta timori che si possono presentare prima di alcune competizioni. Ed infatti sono lì per crescere sotto molti aspetti, prima di tutto quello mentale. La cronaca: la prima partita giocata con Sesto Rugby non lascia dubbi sul fatto che il Firenze non prende gioco e si ritrova a difendere incessantemente,  si intravedono solo abilità individuali e praticamente quasi assenti i passaggi in successione, infatti il risultato è nettamente positivo per la squadra avversaria. Con il Florentia Rugby è leggermente migliorata per i primi dieci minuti, ma Toscana Aeroporti non sostiene il confronto fino al termine della partita ottiene tre mete e ne subisce più del doppio. Partita con risultato nettamente positivo con i Lions Valdichiana in cui i ragazzi trovano finalmente sicurezza dopo le prime mete nei primissimi minuti dall’inizio del match e il gioco fluisce. Ma le vere partite importanti  sono quelle dove di fronte l’avversario riesce a darti difficoltà, occasione e spunto per fare quel salto necessario di avanzamento e maturità sportiva.Buono il terzo tempo che riassesta gli animi!Alabim!

Testo e foto di Roberta Falcini


UNDER 10 – Raggruppamento TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani  – sabato 16 febbraio ore 15.30

È sabato 16 febbraio ma sembra primavera al Ruffino Stadium Mario Lodigiani. Non c’è l’ombra di un cappotto in giro, felpe e maniche corte fanno da padrone, e mentre il sole riscalda gli addetti ai lavori che preparano con cura il raggruppamento, i bambini entrano in campo alla spicciolata. Due sorrisi, un giro di nastro adesivo sulle scarpette degli atleti e via, si parte. Sette le squadre (Polisportiva Sieci/Mugello, Colligiana Rugby, ben tre per il Florentia Rugby insieme a Rooster Galluzzo, oltre a due formazioni di casa). I piccoli di  Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 fanno subito capire che non hanno nessuna intenzione di fare gli spettatori, e le due compagini biancorosse, equilibrate e ben orchestrate dagli educatori Emma Hill e Rocco Del Bono, iniziano col piede sull’acceleratore, e ci resteranno per tutto il pomeriggio.
Il girone unico regala un tutti contro tutti di buon livello. Le partite scivolano via sostanzialmente equilibrate fino al sentitissimo derby finale, in campo non si vedono grandi disparità tecniche e ogni partita si può considerare avvincente. Il mix è quello giusto: grinta, buona difesa e ripartenze rapide. Non ci sono distrazioni e nonostante il pomeriggio sia caldo e intenso, il livello si mantiene inalterato fino alla fine. Il computo finale è ben augurante: su 12 incontri complessivi solo due partite pareggiate e una persa. Ma non finisce qui, perché dopo il fischio finale c’è ancora spazio per un’ultima partitella in famiglia: educatori e genitori contro figli! Come è lecito immaginarsi il divertimento è assicurato, soprattutto per i più grandi, che non si risparmiano e anzi cercano di sorprendere i più piccoli con furbe giocate. Così il pomeriggio volge al termine e si conclude degnamente con un alabim congiunto grandi e piccini, degno delle migliori favole sportive. Terzo tempo e via, i piccoli tornano a casa con la pancia piena, e i grandi con la consapevolezza di aver passato un altro bel pomeriggio insieme, in attesa del prossimo, tra solo due settimane a Livorno.

Testo e foto di Tommaso Martinoli

ALTI E BASSI PER L’UNDER 14 NEL FINE SETTIMANA

UNDER 14/1 – Livorno 1931  vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931Livorno, campo Maneo – domenica 10 febbraio ore 12.30

Si gioca al Maneo di Livorno la 5° di ritorno del campionato Under 14, la Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 si presenta in emergenza con una formazione rimaneggiata: precisa in numero e sofferente di diverse assenze; il Livorno è in formazione tipo: squadra tosta, grintosa, organizzata.La partita inizia sotto un sole invernale condito da una brezza marina, la formazione di casa fa capire da subito le intenzioni belligeranti segnando dopo appena tre minuti una meta di squadra che lascia il Firenze frastornato e fa presagire al peggio.La ripartenza è per i biancorossi che comunque si fanno sentire nel mezzo al campo giocando a testa alta senza alcun timore reverenziale, i ragazzi di Biancalani fanno girare la palla, riescono a guadagnare metri tenendo a bada la corazzata livornese, ma è un lavoro duro, il gruppo livornese è ben organizzato ed al minimo errore non perdonano, ribaltando il possesso di palla, riorganizzando l’attacco e con una serie di manovre ben organizzate e ordinate propedeutiche per schiacciare i fiorentini, realizzano la seconda meta.I biancorossi pressati dagli attacchi labronici soffrono molto in difesa, ma riescono comunque a farsi sentire nella metà campo biancoverde, ma l’attacco della squadra casalinga è ben organizzato e fa del sostegno l’arma vincente diventando pericolosa ad ogni ripartenza. Soltanto al 20° del primo tempo il Firenze rialza la testa con Petrone che raccoglie un calcetto a seguire andando a segnare molto angolato, non favorevole per la trasformazione. Il primo tempo termina con un largo passivo 33-5.Al rientro dall’intervallo la partita non cambia e il Livorno spadroneggia con un bel gioco organizzato che produce altre mete e costringe in difesa i gigliati, soltanto allo scadere con Maiorano che raccoglie da Campofiloni riescono a segnare una meta centrale per la facile trasformazione di Metti.Partita a senso unico, ma comunque i giovani di Biancalani hanno fatto vedere dei buoni sprazzi di gioco mettendo in difficoltà la squadra regina di questo campionato Under 14.

Testo e foto di Alessandro Metti


UNDER 14/2 –  TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 vs Cus SienaFirenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani – domenica 10 febbraio ore 12.30

VITTORIA A MANI BASSE PER L’UNDER 14/2

Quasi una partita di allenamento quella che si gioca sul sintetico del Lodigiani tra la Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 e il Cus Siena, squadra quest’ultima sopravvalutata forse dal nome che porta.Fin dal primo minuto il Firenze si è organizzato bene facendo girare l’ovale e costringendo da subito in difesa gli avversari che non reggono per molto la spinta biancorossa, trovandosi fin dai primi minuti dietro i pali ad aspettare la trasformazione gigliata.I ragazzi di De Marco convinti delle proprie capacità  hanno preso il largo facendo vedere un bel gioco finalizzato a portare in meta tutti i reparti.Il Cus Siena ha cercato in tutti i modi di arginare gli attacchi  fiorentini mettendo anche in difficoltà i gigliati che però hanno sempre saputo districarsi da ogni situazione e capovolgere a loro favore anche le inferiorità momentanee.Partita gradevole, leale con evidente differenza tecnica che ha portato ad un ampio risultato per i fiorentini che hanno chiuso con un festante alabim al pubblico di casa.

Testo di Alessandro Metti –  Foto di Marco Papini


UNDER 8 – Raggruppamento Crete Senesi – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931- Rapolano Terme SI, stadio Ubaldo Passalacqua  – domenica 10 febbraio ore 10.30

Chi pensa alla domenica spesso vi associa la parola relax: rimanere a letto fino a tarda mattina e assaporare un giorno di quiete prima dell’inizio di una nuova settimana di studio o di lavoro. Non è questo il caso dei piccoli atleti del Firenze Rugby 1931, dei loro genitori, accompagnatori e allenatori: giù dal letto presto, abbondante colazione e tutti carichi, pronti per la trasferta a Rapolano Terme presso lo Stadio Comunale U. Passalacqua. Nonostante il tempo incerto, la puntualità viene rispettata. Due le squadre in campo, accompagnate dagli allenatori Riccardo e Nicola, il cui numero non lascia spazio a sostituzioni durante le partite…proprio quello che vogliono i nostri piccoli rugbisti bianco rossi! Gli avversari da affrontare a turno sono: Crete Senesi, Clanis Cortona, Molon Labe Valdichiana, CUS Siena.La partenza in campo è grintosa, la coesione fra i piccoli giocatori biancorossi è sempre più forte e ne danno dimostrazione in campo dove il sostegno e il gioco di squadra prendono forma: i passaggi diventano più frequenti e più precisi e si realizzano diverse mete. Poche le distrazioni con gli occhi fissi sugli avversari da placcare, sulla palla da conquistare per avanzare e fare meta. La voglia di giocare di questi nani del Firenze Rugby 1931 non li scoraggia di fronte alle mete subite o a qualche partita persa. Diventa ogni giorno sempre più forte, quasi contagiosa. Il raggruppamento si conclude con il consueto derby fuori casa, ormai quasi un rito di chiusura delle partite giocate e un inno a questo sport che i nostri piccoli atleti amano ogni giorno di più. Immancabile la corsa alle docce per il meritatissimo terzo tempo, per festeggiare con gli amici avversari il confronto appena avuto sul campo.

Testo di Silvia Valenziani – Foto di Claudio Sozio

Il tour italiano del Prince of Wales Country Club arriva a Firenze

I ragazzi cileni saranno ospiti del Firenze Rugby 1931 per una sessione di allenamento e due partite amichevoli

Firenze – Gli Under 16 e gli Under 14 del “Prince of Wales Country Club”, club rugbistico cileno con sede nell’area metropolitana di Santiago del Cile faranno tappa da domani martedì 12 febbraio a Firenze nel loro tour italiano che combina cultura e sport. Le due squadre si alleneranno nella mattina al Ruffino Stadium Mario Lodigiani in preparazione delle partite amichevoli che disputeranno con i pari età del Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931.


Gli incontri sono programmati per mercoledì 13 di febbraio sul nuovo campo in sintetico a INGRESSO GRATUITO:
– ore 16:00 Under 14;
– ore 17:00 Under 16.
Le altre tappe di questa tournée italiana per i giovani rugbisti cileni sono Roma, Napoli, Venezia e Brescia e le squadre con cui si incontreranno sono: Frascati 1949, Brescia Rugby e Rugby Calvisano.


Benvenuti agli amici del Prince of Wales Country Club!

SCONFITTE LE UNDER 16, BELLE VITTORIE PER LE UNDER 14

UNDER 16 ÉLITECampionato Élite – 9° giornataPiacenza, campo Gigi Savoia – domenica 27 gennaio ore 12.30

Lyons Rugby vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 24-5 (4 – 1)

Fin dalle prime battute si capisce che i nostri hanno lasciato a Firenze la grinta e la determinazione. Un avversario rispettabile, ma certo non inarrestabile, prende in mano il pallino del gioco e, ben poco ostacolato, prende sempre più fiducia nell’osare, sciogliersi e quasi dilagare; magari non nel punteggio, ma certamente nella mole di gioco prodotta sia in attacco che in difesa. Salviamo in parte, nella valutazione, il pacchetto di mischia perché sembra averci creduto e lottato fino alla fine con un atteggiamento un po’ più credibile. Eleggiamo quindi a rappresentante della “categoria” Niccolò Fabrocino: con i suoi numerosi metri prodotti palla in mano, i placcaggi andati a buon fine ed una pregevole meta di sfondamento, ha caparbiamente provato a tenere alta la bandiera. Parzialmente, dicevamo, salviamo i membri della mischia perché, sebbene abbiano lottato in ruck, tuttavia non hanno rispettato le poche consegne dell’allenatore: abbiamo assistito a qualche autoscontro di troppo e diverse sbavature in touche sia nella ricezione che nelle ripartenze tanto dal primo che dal secondo blocco.La linea dei tre quarti è apparsa evidentemente in difficoltà: schieramenti piatti e ripartenze da fermi in attacco. La palla sembrava scottare e imbarazzare i portatori che piuttosto che divertirsi a proteggere l’occasione del possesso sembravano ansiosi di scaricare la patata bollente. Quando poi c’era da difendere e ricreare una linea scivolando verso le zone complete si notavano grumi e assiepamenti intorno al punto di incontro di giocatori che guardavano il gioco lasciando pericolosi corridoi aperti. Sappiamo che i nostri ragazzi sanno ben riconoscere ed affrontare questi limiti perché tante volte hanno dimostrato di giocare molto meglio di così, ma domenica scorsa erano evidentemente deconcentrati.La partita finisce con una reazione sopra le righe di un nostro atleta che costringe l’arbitro ad un giusto quanto doveroso cartellino rosso ed alla sospensione della partita prima dello scadere effettivo del tempo di gioco.Ora sarà necessario approfittare della pausa di due settimane e cercare con calma di affrontare il girone di ritorno con un altro spirito ed un’altra motivazione.

Testo di Giorgio D’Alessando – Foto di Enrico Bianchini


UNDER 16 REGIONALECampionato Regionale – Girone 1 – 11° giornata Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani  – domenica 27 gennaio ore 11.00

TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 vs I Ghibellini 0 – 40

Sembrano due squadre diverse quelle del Firenze Rugby 1931 che nel primo e nel secondo tempo hanno affrontato allo stadio Lodigiani la franchigia U16 Regionale dei Ghibellini. Nel primo tempo si è vista una squadra unita che ha affrontato a viso aperto la squadra avversaria, con un buon predominio del gioco per ampi tratti del tempo chiudendo gli avversari per molti minuti nei loro 22. Rispetto alla gara precedente si è sentito molto il rientro in squadra dei “senatori” che hanno dato solidità e grinta alla squadra. Lodevole l’impegno di Pietro Zanotelli inedito mediano di apertura del Firenze, solitamente impiegato nel ruolo di ala, che si è trovato a coprire un ruolo per lui inusuale. È tuttavia proprio per un suo errore dovuto all’inesperienza nel ruolo, che peraltro non toglie niente ai suoi meriti, che il Firenze prende la prima meta: a seguito di una mischia ordinata per il Firenze la palla esce dalla mischia ed un’incertezza del mediano che inspiegabilmente non raccoglie la palla permette agli avversari di recuperarla ed andare in meta. Poi un altro errore, altrettanto banale dei trequarti, permette ai Ghibellini di ottenere una seconda meta. Finisce quindi 14-0 per i Ghibellini il primo tempo, risultato che riteniamo non rispecchi quanto espresso in campo dai ragazzi del Firenze, che avrebbero meritato ben di più.Nel secondo tempo i ragazzi del Firenze sembrano però entrare in campo un troppo rilassati, come fossero un’altra squadra. Oltretutto all’avvio del tempo Beccastrini è costretto ad uscire per le conseguenze di un brutto colpo di un avversario alla testa. Piano piano i Ghibellini guadagnano campo e si rivedono gli errori che si erano visti nelle precedenti partite e che nel primo tempo sembravano scomparsi. È così che i Ghibellini prendono il controllo del gioco e vanno in meta altre 5 volte, passando soprattutto sulle ali. Finisce 40-0 per i Ghibellini una partita in cui, a dispetto del risultato, si sono viste alcune belle individualità nel Firenze, con diversi giocatori che obiettivamente ci hanno messo molto cuore.Finisce così la prima fase del campionato regionale Under 16. Non resta che continuare a lavorare in attesa di una bella vittoria dei nostri ragazzi, magari fin dal prossimo incontro.

Testo di Luca Beccastrini –  Foto di Sandro Sbolci


UNDER 14/1 – Amatori Cecina vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931Cecina LI, campo Aldo Castellani – sabato 26 gennaio ore 16.30
Amatori Cecina vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 24-35

Arrivati alla spicciolata con buon anticipo dopo una fritturina o corsa forsennata in FI-PI-LI, in un freddo pomeriggio invernale senza pioggia ma su campo allentato, il XV nostrano si presenta, contro un Cecina grintoso e carico, in forma post panettone, post batosta URPS, ed in piena sonnolenza da viaggio. Calcio di avvio con 15 minuti di ritardo, mentre il sole cala e la brezza marina comincia implacabile a soffiare su giocatori, tribuna e panchina, rigorosamente senza giubbotti.L’avvio non è dei migliori e mentre pacatamente ci accingiamo a cominciare la fase di studio dell’avversario, al 3° subiamo già la prima meta in mezzo ai pali. Lesti questi cecinesi! E pensare che a novembre in casa avevano preso svariate mete ed erano stati surclassati nel gioco.Partita confusionaria, i nostri usano molto il piede per spostarsi in migliori lidi con la conclusione che la palla la giocano più gli altri che al contrario non calciano mai e quando calciano siamo fortunatamente ben  piazzati.La nostra pressione prende consistenza con la grintosità di posizione nel senso che il fuorigioco è applicato con sistematica regolarità, a dire il vero da entrambe i lati, scarsamente puniti entrambi per contribuire al caos e carenze organizzative.Il gioco di base è applicato piuttosto diligentemente, le ruck fanno uscire palloni non sempre puliti e soprattutto al costo di molti giocatori sempre impegnati nell’azione con palla a terra: subiamo la pressione dei ragazzi della costa che da parte loro allargano il gioco spesso e si trovano in soprannumero sulle ali senza però finalizzare ulteriormente anche grazie ad un nostro buon comportamento difensivo.In tutto questo solo dopo 22 minuti c’è il risveglio fiorentino, Maio, che forse era stato leggero a pranzo, non ci sta e su iniziativa tutta personale, saettando tra gli avversari palla a una mano, partito dai nostri 22 mette dubbi a tutti sul fatto di chi debba essere a prenderlo. E nessuno di fatti lo prende, meta in mezzo ai pali e si ricomincia dalla parità, 7-7.Subito contro-reazione del Cecina che oggi ha una volontà diversa e riporta, due minuti dopo, il risultato sul 12-7 chiudendo così il primo tempo in vantaggio.Rientro in campo dopo il suono della sveglia che è risultata così: nessuno sta giocando bene e soprattutto nessuno sta giocando insieme ai compagni.Parrebbe aver funzionato, forse. Da una mischia a centrocampo dopo break tra due avversari Maio si invola di nuovo in mezzo ai pali, meta che poi trasforma facilmente, 12-14.La pressione adesso è tutta nostra, ruck dopo ruck, senza giochi spettacolari ma in verticale, è il turno di Fantini che dai 22 avversari riesce a trovare finalmente la meta dopo che il suo primo tentativo era andato a vuoto poco prima per non aver toccato in meta in maniera pulita e quindi meta annullata, comunque 12-21.Il Cecina reagisce e si riporta sotto con caparbietà. Un assalto nei nostri 22 dura svariati tentativi da noi rispediti indietro sulla riga di meta ed interrotti dai calci contro che l’arbitro ha consecutivamente attribuito a nostri fuorigioco e all’uso di mani nelle ruck, chiaro segno della nostra difficoltà ad arginare un valido avversario, fino al momento dell’uso del loro ariete imprendibile che sfonda e appoggia in mezzo ai pali, 19-21. Era quel ragazzo che al Padovani uscì in barella solo 3 mesi fa. La partita è tesa e giocata, ed il risultato finora lo dimostra.Firenze torna in attacco, la reazione finalmente si fa sentire come sappiamo che deve succedere, prima o poi, in una qualsiasi nostra partita. E l’attacco insistente dura a lungo e fino a nuova meta di Fantini, 19-28.Poi c’è l’atteso risveglio della forza con Giovannini che molla tutti i freni e si invola in meta facendosi spazio di prepotenza creando un varco tra gli avversari, 19-35.Adesso sembra tutto più facile, ma i ragazzi del mare sono orgogliosi e reagiscono mostrando tutta la loro volontà di fare bene,  piuttosto organizzati e sempre corretti, a parte il fuorigioco costante che però fa pari con i nostri.I padroni di casa sono premiati sul finale da una meta che gli da piena soddisfazione e consapevolezza di aver fatto bene, 24-35.Per noi una vittoria con rimonta e dimostrazione di una superiorità che però ha mostrato molte lacune organizzative e soprattutto di reattività. Il gioco individuale ha dominato il nostro attacco, bene in difesa. Touches da migliorare. Probabilmente regole da rinfrescare.Tifoseria spettacolare con andirivieni di sbandieratori correnti su spalti e commenti sagaci in diretta.Un ottimo terzo tempo al caldo di una stufa a legna e ponce livornese per tutti gli infreddoliti spettatori.Man of the match: Maio per una francesina di quelle che raramente si vedono in giro.
Eustachio OfRugby

Testo di Guido Fiesoli – Foto di Archivio


UNDER 14/2 – Vasari vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931Arezzo, campo Arrigucci – sabato 26 gennaio ore 16.30
Vasari vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 0-76

Bella vittoria a Arezzo contro il Vasari per i ragazzi della Under 14 guidati da Giacomo Taiuti e Angelo De Marco.
Risultato roboante con punteggio per 76 a zero.
Il Vasari visto in campo sabato ha opposto una timida resistenza alle nostre trame di gioco e probabilmente risentiva di qualche assenza di troppo.
Di contro la Under 14 del Firenze Rugby 1931 era formata quasi esclusivamente da ragazzi del 2006.
Ci preme sottolineare la squisita ospitalità della compagine aretina e il clima festoso che si instaura in campo e negli spalti quando gioca la formazione dell’Under 14.
Un gruppo solido che si sta formando con la crescita mentale e la ricerca del bel gioco, capisaldi degli allenatori.

I marcatori:
Bianchi 3 – Cardelli 2 – Dromi 2 – Banducci 1- Bartoloni 1- Fasti1 – Ciampi 1 – Torres 1

Infine un augurio agli infortunati di “lungo corso” per una pronta e duratura guarigione!

Testo di Marco Papini – Foto di Bess Melendez


UNDER 8 – Raggruppamento TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani  – sabato 26 gennaio ore 15.30

Il  primo concentramento del 2019 si è svolto sul campo di casa. I bambini erano super felici anche perché i supporter sempre presenti, in questa occasione sarebbero stati sicuramente di più, ed infatti le loro aspettative non sono state disattese. Il campo era gremito dentro e fuori.Il Firenze rugby 1931 era presente in campo con ben tre squadre, che hanno affrontato il Livorno Rugby, anche loro presenti con due squadre, così come il Gispy Prato ed I Puma di Campi Bisenzio.I nostri atleti sono scesi in campo in una splendida giornata di sole che rendeva il campo in erba sintetica ancora più bello; nonostante il sole il clima era comunque piuttosto rigido, ma i nostri piccoli rugbisti non si sono certo fatti spaventare dal freddo.I nani sono stati ben distribuiti in campo, le squadre erano equilibrate, un’ottima combinazione fra nuovi arrivati, veterani ed ex under 6.I nostri atleti hanno corso, placcato, fatto meta, si sono sostenuti, aiutati, incitati si sono passati la palla in modo egregio, privilegiando il vero gioco di squadra.Al termine delle tante partite che hanno dovuto disputare, i bimbi stanchi, infreddoliti ma felici sono corsi a fare la doccia per andare il prima possibile al terzo tempo, per proseguire a giocare con i propri compagni di squadra.Sabato è stata una bella giornata di sport e quindi…..Un hip hip hurrà per tutti atleti, allenatori, accompagnatori e genitori!!!

Testo di Valentina Orlandi – Foto di Leonardo Coli

De Bello Padovanico – la tenzone intra le vetuste schiere di Ribolliti e Rinocerotti

Canto l’arme impavide e ‘l capitano

che la schiera ribollita guidò co ‘l senno e con la mano,

che molto soffrínno nella gloriosa pugna;

nell’agone l’Inferno vi s’oppose, e s’armò

Di Pisa e Rosignano il popol misto.

Il Ciel gli diè favore, e sotto a i santi

segni usciron caduchi i biancorossi erranti.

O Tommy, tu che di tremula speme

avei acceso i petti fiorentini,

planando lieve in meta gialloblu,

mentre gli avanti  di scacciar perigliavan

da li ventidue le orde costiere,

e pien di fé, di zelo, ogni rubinperlato

placca, difende, ordinato in fitte schiere.

Persin lo immortal Raddik

spira alla pugna celesti ardori,

ed abbatte con angelici splendori

lo nemico che transea il suo terren;

financo ‘l Barbier furioso, pur con brutali membra,

aspetto uman si finse,

e di celeste maestà si compose

coprendo varchi nella mirabile schiera

come peregrino errante del sintetico manto.

Ma tant’è, come ‘l destino da l’inganno vita riceve,

Sì nel breve volger d’un tempo

non par che i piú rammenti lo spirto di Atena

e pur con animo guerriero

s’infrange sui rinocerotti scogli

ogni speme, ogni furor di fortuna:

la man fallace di aurelia memoria,

lo inceder sì alto contra la schiera avversa,

la cerebral nebbia che avvolge le provate menti,

ridusse da celestial ad angusto il vano premio,

e ripose i biancorossi al giogo indegno

di servitù cosí spiacente e dura.

Tre volte l’orda barbara passò,

e tre volte salia il cor dei panchinanti

dall’encomiabil Magio sempre rammenti:

perché si cessa?

perché la guerra ormai non si rinova

a liberar l’area di meta oppressa?

Ma di cotal tenzone resta bensi il cor,

consola il prode condottier  gli eroi compagni,

i quai non lunge erano sparsi, a ragunarsi invita:

lo spirto guerrier ch’entro ancor vi rugge,

lo foco degli Izi, degli Ervini, dei Silvi, dei Martini

ch’ alma generosa alletta e punge,

che può risvegliar virtù sopita,

sul limitar della prossima tenzone.

Sursum corda! Che di vittrici insegne

Il doman sia lastricato…

LUCI ED OMBRE SUL FINE SETTIMANA BIANCOROSSO

UNDER 16 ÉliteCampionato Élite – 8° giornataFirenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani  – domenica 20 gennaio ore 11.00

TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY vs Rugby Colorno   5 – 27 (1-4)

Finalmente il 15 biancorosso comincia a prendere una forma se non proprio ideale di sicuro più soddisfacente. Alcuni indecisi si sono decisi, altri infortunati si stanno rimettendo. Le premesse pre-partita erano dunque buone. In effetti i nostri giovani atleti ci hanno regalato una buona prova di maturità trasversale e quanto era stato loro chiesto di svolgere è stato eseguito.Gli ospiti partono spingendo forte sull’acceleratore, ma ogni loro tentativo si infrange sulla nostra difesa che è stata quasi magistrale nel difendere con precisione e ordine. Davvero piacevoli da guardare. Non altrettanto piacevole per gli avversari deve essere stato constatare che ogni loro iniziativa veniva puntualmente scardinata. A sbloccare la situazione arriva una punizione nata da un’ingenuità del nostro numero 8 che si tuffa in ruck impedendo al loro mediano di raccogliere e aprire. Decidono di andare per i pali.Il 3 a 0 non impensierisce certo i biancorossi che ricominciano il loro gioco da predatori: restano in difesa ed attendono, nel fortino, il momento propizio. Bravi i ragazzi a leggere la partita ed interpretarla. Al 17° arriva la meta che sancisce il giusto riconoscimento del lavoro svolto. Fabrocino, rientrato definitivamente nei ranghi ed in forma, si impossessa dell’ovale sui 22 e, falciando avversari, penetra fin quasi a meta. Bravo poi Bianchini a fingere di aprire per schiacciare in meta tra due avversari beffati.Il secondo tempo si conclude con gli ospiti in affanno per l’ennesima loro prolungata azione sfumata ed i nostri che in coro bussano forte sotto l’acca avversaria.Purtroppo un passaggio forzato più del necessario fa sfumare la meta.Nel secondo tempo si stava assistendo ad uno spettacolo frutto del solito spartito già ascoltato sopra. Gli ospiti che producono una grande mole di gioco e i locali che aspettano in agguato. Ma a questo punto il nervosismo si fa sentire e trasforma una partita fin qui equilibrata e corretta in quella che, a leggere il referto finale, potrebbe apparire tutt’altro: si susseguiranno infatti un cartellino giallo, uno rosso e 4 mete degli ospiti.

Testo di Giorgio D’Alessandro – Foto di Sandro Sbolci


UNDER 16 RegionaleCampionato Regionale – Girone 1 – 10° giornata Pontassieve FI, campo comunale Sieci  – domenica 20 gennaio ore 11.00

Polisportiva Sieci vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 94 – 5

Una partita segnata per i ragazzi del Firenze dalle numerose assenze, diverse anche dell’ultimo minuto, che hanno molto influito sulla partita. Assenti un po’ tutti i ragazzi più esperti che hanno costituito finora il punto di riferimento per gli altri giocatori meno esperti, alcuni addirittura all’esordio in una partita. La squadra ha avuto innegabilmente molte difficoltà a condurre la partita. Accanto alla difficoltà per alcuni di ritrovarsi in ruoli diversi da quelli abituali, permangono in molti nuovi arrivi le carenze tecniche che quindi spiegano il risultato finale. Il primo tempo terminato 52-0 ha visto i ragazzi del Firenze soffrire molto ogni iniziativa avversaria senza riuscire mai veramente a proporre un proprio gioco. Nel secondo tempo qualche modesto progresso si è visto, dovuto soprattutto alla apprezzabile volontà dei ragazzi di voler continuare a giocare. Nel finale di partita a tempo scaduto da segnalare la meta di Meoli che raccoglie una palla calciata verso la meta avversaria e sfrutta sostanzialmente l’unica opportunità per il Firenze di andare in meta. La partita finisce 94-5, passivo decisamente pesante, con la voglia di rifarsi già dalla prossima partita, anche con il rientro nei ranghi dei tanti giocatori assenti.

Testo di Luca Beccastrini –  Foto di Andrea Di Marco


UNDER 14/1 – Cavalieri URPS vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 Sesto Fiorentino FI, campo Querceto – sabato 19 gennaio ore 16.30

Brutta  sconfitta per l’Under 14/1Si gioca la terza partita di ritorno sul campo ostico di Sesto Fiorentino contro la temibile franchigia dell’ URPS che tale si rivela fin dai primi minuti di gioco.La partita è di quelle sentite dal sapore di un derby, i Toscana Aeroporti Firenze 1931 entrano molto contratti e demotivati, l’ URPS squadra ostica, navigata, organizzata mette a segno la prima meta dopo appena tre minuti, punto segnato da un errore in difesa del Firenze che non ha raccolto velocemente una palla scivolata, meta non trasformata 5-0.I valori in campo sono ben diversi l’unione spinge e organizza il gioco, i Fiorentini rimediano in difesa, non riescono a rendersi pericolosi, subiscono l’iniziativa sestese che li schiaccia nella propria metà campo, i biancorossi reggono la spinta fino al 10° quando l’Unione infila la seconda meta trasformata, 12-0.Dal centro ripartono i Fiorentini che però si ritrovano sempre imbrigliati nella tela cucita dal Sesto che porta avanti la partita vincendo ruck e aprendo sui trequarti quasi sempre in superiorità numerica, c’è un gran lavoro per le ali e per l’estremo che devono arginare per quanto è possibile i velocisti rossoblu, ma la difesa fiorentina comincia a scricchiolare e al 20°, l’ URPS schiaccia la terza meta non trasformata 17-0.Si va al riposo sotto di tre mete, ma la partita si può ancora riprendere però è lo sguardo dei ragazzi che tradisce, sono dimessi abbattuti, non hanno lo sguardo sanguigno di chi ha fame, di chi vuole lottare per riprendere il risultato.Al rientro in campo le cose non cambiano i biancorossi mancano di concentrazione resistono pochi minuti alle incursioni sestesi e al 4° del secondo tempo l’ URPS segna ancora 24-0.Ormai non esistono più schemi e gioco, il secondo tempo è in mano al Prato Sesto che dilaga per il campo trovando la meta per ben altre cinque volte; ormai i fiorentini sono in balia dei sestesi, l’obiettivo è aspettare la fine della partita.Si capisce da questa partita che i biancorossi hanno perso principalmente con la testa, non consapevoli delle proprie capacità e potenzialità si sono resi incapaci di arginare una squadra ben organizzata e compatta come l’Unione.

Testo e foto di Alessandro Metti


UNDER 14/2 – Bellaria Pontedera vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 Pontedera PI, polisportiva Bellaria – sabato 19 gennaio ore 16.30

Si gioca la terza giornata di ritorno del campionato regionale e la Under 14 è ospite del Bellaria Rugby, nel cui impianto convivono tante discipline sportive. Giacomo Taiuti e Matteo Biancalani hanno selezionato molti ragazzi del primo anno e il loro entusiasmo è contagioso, anche per proseguire la striscia di risultati positivi. Inizia la gara e occupiamo brillantemente il campo avversario subendo qualche ripartenza di troppo, finché i ragazzi pisani ci rifilano un paio di mete che ci riportano alla realtà. Strigliata dei due coach e chiudiamo il primo tempo 12-5. In avvio di secondo tempo subiamo la terza meta frutto di azione solitaria dell’avversario più evoluto. Riprendiamo a contendere la palla e con un azioni ordinate riusciamo a segnare la nostra seconda meta e portare il risultato sul 17-12. Tutto fa presagire al sorpasso, e nel nostro momento migliore un’altra azione in solitario porta il punteggio sul 24-12. Non ci scoraggiamo e con caparbietà i ragazzi segnano e trasformano la terza meta, ma purtroppo l’arbitro fischia la fine e per gli avversari è un sollievo.  24 a 19. Un bella partita che si poteva vincere giocando con più concentrazione. Grazie a tutti i genitori del Bellaria per il terzo tempo, accogliente e abbondante.

Testo di Leonardo Salvanti – Foto di Marco Dromi


UNDER 12 – Raggruppamento TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani  – sabato 19 gennaio ore 15.30

Sabato 19 gennaio Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 Under 12 organizza il settimo raggruppamento, come da calendario del CRT. Le squadre ospitate sono in ordine di lontananza il Sesto Rugby, Lions Valdichiana e Etruschi Livorno, quattro il totale delle squadre. Girone all’italiana, complessivamente ogni squadra effettuerà 60 minuti di gioco, tre partite di 20 minuti ciascuna suddivisa in due tempi.La cronaca: nella prima partita con Etruschi Livorno, squadra storicamente coriacea, il Firenze si presenta organizzato determinato e non consente al Livorno di prendere fruizione nel gioco e il risultato in questa prima partita è più che positivo. Nella seconda gara con i Lions Valdichiana il gioco cambia, i ragazzi capitanati dal coach Marco Magini di fronte ad una squadra ben organizzata e fisicamente più strutturata riescono a giocare alla pari e i gigliati solo all’ultima azione riescono a mettersi in vantaggio. Nemmeno cinque minuti per ascoltare le parole dell’allenatore e bere un po’ d’acqua che Toscana Aeroporti incontra il Sesto Rugby il quale si presenta fin da subito deciso, veloce e più motivato a raggiungere un buon finale. Queste giornate per i nostri atleti sono decisamente importanti esperienze formative sia come squadra sia come crescita individuale e certamente sapranno elaborare e maturare per le prossime occasioni. Il terzo tempo, come al solito organizzato dai genitori, ha reso il finale di giornata più che piacevole.Alabim!

Testo e foto di Roberta Falcini


UNDER 10/1 – Raggruppamento Florentia Rugby – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931Galluzzo FI, impianto sportivo Galluzzo – domenica 20 gennaio ore 10.30

Il raggruppamento organizzato dal Florentia Rugby si svolge nel complesso del Rooster Galluzzo Rugby Club. Il campo si presenta in buone condizioni, visto anche che il tempo è stato clemente con i nostri ragazzi (e con i genitori).Le squadre del Rugby Livorno 1931, del Sesto Rugby e del Florentia Rugby sono ben conosciute perché incontrate in più di un raggruppamento nonché in vari tornei. La nostra compagine non sfigura, anche se la differenza fisica fa spesso la differenza. Usciamo così sconfitti dalle gare con i coetanei, anche se il livello di gioco è stato buono. La squadra ha mostrato soprattutto con il Livorno 1931 grande tenacia e trame di gioco interessanti che fanno ben sperare per il futuro e, in particolare, per la stagione dei tornei che abbiamo alla porta. Con un po’ di fortuna poi, la partita con il Florentia Rugby avrebbe potuto avere un esito differente.Alla fine della mattinata, ben gestita, resta come sempre l’impressione che questo sport sia l’ideale per la crescita dei bambini, che entrano sempre più nel gioco, non si scoraggiano mai, sono sempre positivi, non perdono mai l’occasione per darsi una mano e fare gruppo. Ah, dimenticavo: immancabile Alabim alla fine del raggruppamento.

Testo di Matteo Pozzoli – Foto di Francesca Rosati


UNDER 10/2 – Raggruppamento Rugby Valdarno – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931Figline Valdarno FI, campo di Figline Valdarno – domenica 20 gennaio ore 10.30

Prima uscita stagionale per l’Under 10/2 del Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 in questo 2019. Il raggruppamento vede impegnate quattro squadre. Oltre alla nostra, i piccoli biancorossi si trovano ad incrociare i tacchetti con i pari età del Vasari (divisi in due compagini) e con i padroni di casa del Valdarno Rugby. Agli ordini dell’educatore Riccardo Romoli i nostri partono col piede giusto contro una delle due aretine. Qualche sbavatura difensiva non compromette la buona trama offensiva e un discreto gioco di squadra, evidenziando invece un’ottima intelaiatura di base, segno che il processo di crescita prosegue proprio partendo dagli allenamenti e dai concetti assimilati durante la settimana. Il punteggio non è importante in questa fase, e poco importa se il risultato finale non sorride ai nostri, così come non gli sorride nel secondo incontro di giornata dove affrontiamo l’altra compagine aretina, contro la quale non riusciamo a tessere una efficace difesa ma, come si dice in questi casi, i complimenti vanno principalmente agli avversari che si fanno trovare fisicamente preparati e riescono a metterci in difficoltà praticamente in ogni azione di gioco. Di tutt’altro tenore l’ultima partita contro i padroni di casa, dove i nostri riescono invece a ritrovarsi e a infilare finalmente diverse buone giocate seguite da altrettante mete. Il consueto e ormai collaudato Alabim conclude questo primo raggruppamento di una parte della nostra Under 10 che, seppur incappando in qualche difficoltà, inizia l’anno col piede giusto, col sorriso sulle labbra e con tanta voglia di riprendere l’attività dopo il meritato riposo natalizio.

Testo e foto di Tommaso Martinoli

LA U16 REGIONALE CEDE IL DERBY AL FLORENTIA, VINCONO LE UNDER 14

UNDER 16 RegionaleCampionato Regionale – Girone 1 – 9° giornata Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani – domenica 13 gennaio ore 11.00
TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 vs Florentia Rugby    5 – 31

I pronostici davano la sfida col Florentia come estremamente complessa da affrontare per i ragazzi della Under 16 Regionale di Toscana Aeroporti Firenze rugby 1931. Effettivamente il match giocato alle ore 11 di domenica 13 gennaio al campo secondario del Ruffino Stadium Mario Lodigiani è stato ostico ed abbastanza definitivo nel punteggio finale di 5 a 31 per i pari età ospiti. Da segnalare, per dovere di cronaca, che la compagine avversaria schiera in campionato un’unica squadra e questo ha ben note conseguenze a tutti coloro che seguono, anche distrattamente, i tornei giovanili di qualsiasi sport.Veniamo alla cronaca. I primi minuti vedono i nostri reggere le bordate avversarie e, pur rimanendo nella propria metà campo, sembrano in grado di tenere l’urto. Poi due tegole si abbattono sul 15 di casa. Entrambi i piloni “senior” devono abbandonare il campo: uno definitivamente per lieve infortunio, l’altro per giallo. Gli ospiti prendono il largo, almeno nel punteggio con cui si conclude la prima frazione di gioco: 0 a 24 ovvero 4 mete di cui due trasformate.Nel secondo tempo arrivano i cambi per entrambe le formazioni e si assiste ad una partita più equilibrata. I nostri riescono a segnare una meritata metà corale all’ 8° minuto della ripresa. Poi un guizzo di Zanzara permette un intercetto ma l’arbitro annulla per motivi non ben chiari sebbene come ovvio, il verdetto del direttore è accettato incondizionatamente.Il match si conclude per 5 a 31.

Testo di Giorgio D’Alessandro –  Foto di Sandro Sbolci


UNDER 14/1 – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 vs Florentia RugbyFirenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani – sabato 12 gennaio ore 16.30

Si gioca la seconda del girone centrale di ritorno sul sintetico del Lodigiani e la Under 14 incontra i cugini del Florentia.La sfida ha il sapore della rivincita, vista la prestazione negativa dell’andata, i ragazzi allenati da De Marco sono ben concentrati: fin dal primo minuto prendono in mano la partita e subito mettono sotto pressione il Florentia che dopo appena tre minuti si trova sotto di 7 punti con una meta realizzata da Fasti e trasformata da Metti.Si riparte, il Firenze ancora molto carico e consapevole dei propri mezzi continua con una bella azione di spinta guadagnando metri velocemente, le azioni si susseguono, il bel gioco dà soddisfazione tanto che al 7° Campofiloni con un bel guizzo schiaccia in area di meta, trasformata da Metti.Dopo appena 5 minuti dalla ripresa del gioco a seguito di una bella ruck sulla linea di meta Busi esce e schiaccia angolato purtroppo non trasformato, 19-0.Si ritorna al centro campo e dopo una serie di belle azioni a seguito di una mischia Fantini si invola  in meta schiacciando per il 24-0.Il primo tempo volge al termine ma il Florentia squadra ostica non molla e allo scadere segna la sua prima meta trasformata; si chiude la prima fase per 24-7.Forse a causa del vantaggio acquisito ed al rilassamento dei 13 di casa che il secondo tempo è ben diverso: inganna la meta di Maiorano al 3° minuto e infatti il Florentia comincia a macinare gioco i biancorossi subiscono due mete nel giro di 7 minuti. Al decimo minuto siamo sul pericoloso risultato di 29-21, la squadra di casa si sveglia dal torpore e riescono a ricostruire quel gioco che caratterizzava il primo tempo e al 13° Fantini entra di prepotenza in meta trasformata da Metti 36-21.L’incubo non è finito perchè appena due minuti dopo il Florentia accorcia le distanze portandosi sul 36-28.Si lotta a centrocampo, si lotta da ogni parte del campo, ma i ragazzi ospiti segnano ancora e il punteggio arriva pericolosamente ai 36-35 siamo al 22° mancano soltanto tre minuti al fischio finale quando arriva la meta di Miniati che chiude un match tirato, bello, sudato nel quale è stato concesso troppo all’avversario rischiando molto in una partita già chiusa nel primo tempo.

Testo di Alessandro Metti – Foto di Alessandro Metti


UNDER 14/2 – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 vs Vasari Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani  – sabato 12 gennaio ore 17.30


Vittoria stoica contro il Vasari Arezzo. Inizia positivamente il 2019 per la compagine Under 14 guidata in questa occasione da Angelo De Marco e Matteo Biancalani.
Gli allenatori hanno schierato una formazione inedita e “sperimentale” anche a causa delle numerose assenze per infortuni. Il Vasari è squadra ben organizzata con delle individualità che spiccano in modo travolgente nel gioco corale.
Infatti dopo circa 10 minuti i nostri ragazzi si sono trovati sotto di 2 mete per 14 a 0.
La formazione del Firenze Rugby 1931, schierata in modo ineccepibile e tatticamente ordinata, ha iniziato a nobilitare il gioco, facendo metro dopo metro sul campo e sfiancando gli avversari.
Ciò nonostante alla fine del primo tempo il risultato vedeva il Vasari in vantaggio per 14 a 5.
Poi grazie ad alcuni accorgimenti tattici e alla superiore tenuta atletica dei nostri giocatori è iniziato un monologo biancorosso avvincente e coinvolgente che ha ribaltato clamorosamente il risultato vedendo vittoriosa la compagine fiorentina per 34 a 14.
A segno Bandettini (3 mete) Denti (2) Salvanti (1).Abbiamo assistito a una bella partita dove oltre che alla vittoria è stato esaltato lo spirito di sacrificio e la coesione del gruppo.
Che sia di buon auspicio per l’anno appena iniziato!!!

Testo di Marco Papini – Foto di Marco Dromi

Serie C1: Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 sconfitto dall’Elba Rugby

Dopo un primo tempo di sostanziale equilibrio i biancorossi cedono nella ripresa

Firenze La lunga trasferta di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 all’Elba con cui si inaugura il girone di ritorno della Serie C si conclude con una sconfitta dai contorni pesanti, maturata nel secondo tempo, dopo che la prima frazione aveva visto un sostanziale equilibrio dal punto di vista del gioco. Ancora problemi di formazione per i biancorossi: assenze dell’ultimo minuto costringono i tecnici Sposato e Cerchi a cambiare pesantemente il XV in campo.

Gli elbani partono subito con un gioco dinamico e vigoroso che porta i suoi frutti al 6’. La meta scatena la reazione dei fiorentini che, nel giro di pochi minuti, raddrizzano l’incontro con un intercetto di Lombardi che innesca la meta di Corso Caneschi. Il match gira però gradualmente a favore dei padroni di casa, che riescono a segnare due volte nel finale della prima frazione.

Nel secondo tempo, si spegne la luce per i fiorentini e l’Elba prende il controllo delle operazioni e diviene padrona del match. Il risultato finale parla di dieci mete a due, la seconda dei fiorentini messa a segno nel secondo tempo da Piero Barlucchi dopo che i tecnici biancorossi avevano operato tutti i cambi disponibili.

La sconfitta relega il Firenze Rugby 1931 nelle fasce basse della classifica.

Il commento di coach Sposato: “Grossissima delusione da parte dei tecnici Sposato e Cerchi. Si pensava ad una trasferta difficile ma non immaginavamo una debacle in queste proporzioni. C’è grossa amarezza e questa impressione di una Ferrari che gira con il motore di una cinquecento. I ragazzi hanno potenzialità, capacità ed anche esperienza ma, quando sono pressati da una squadra arrembante come l’Elba, non riescono ad ingranare.

Va detto che anche la scorsa domenica abbiamo messo in campo cinque ragazzi esordienti, che all’ultimo momento abbiamo rivoluzionato la squadra per assenze improvvise, almeno quattro-cinque giocatori fuori ruolo. Le attenuanti ci sono ma una sconfitta di queste dimensioni è difficile da mandar giù.

Ora ci sono le vacanze di Natale, le passeremo pensierosi per cercare di porre rimedio a questa situazione. La fiducia c’è, i ragazzi ci sono ed il gruppo è compatto ma quando si trova davanti a degli ostacoli non riesce a prendere le giuste iniziative.

Ci aspetta un mese di lavoro, la prossima partita è in casa della capolista Livorno e siamo fiduciosi di riuscire a compattare non il gruppo ma il gioco e di riuscire a trovare la giusta determinazione per imporci.

Portoferraio, Campo A. Scagliotti – Domenica 16 dicembre 2018

Serie C Girone F, VII giornata

Elba Rugby v Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 60-10

Arb. Ciacchini (Livorno)

Gianni Savia – Ph. Donatella Bernini

TUTTI IN CAMPO I GIOVANI BIANCOROSSI NELLO SCORSO FINE SETTIMANA

UNDER 16 Élite
Campionato Élite – 5° giornata
Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani – domenica 9 dicembre ore 11.00

 

TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 vs Molon Labè  7-5

 

Solita pioggia fine con le conseguenze della quale i ragazzi dovranno cominciare a saper fare i conti per praticare questo nobile sport di origini inglesi. Palla viscida che certo svantaggia la squadra che la tiene di più in mano, che la deve passare e prendere al volo: col bagnato, si sa, diventa più facile difendere. I ragazzi dell’Under 16 élite di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 erano scesi in campo con il favore dei pronostici. Quella di domenica 9 dicembre svoltasi al Ruffino Stadium Mario Lodigiani, sarebbe dovuta essere una partita in discesa che tutti credevano, ed è sempre sbagliato sottovalutare un avversario, di poter vincere senza eccessive difficoltà contro la compagine dei Molon Labe’.

“Molon Labe” (vieni a prendermi) rispose con orgoglio il mitologico re Leonida ai persiani che gli intimavano di arrendersi alle Termopili. “Venite a prenderci” hanno fatto eco, fedeli al loro motto, i tutti neri della Val di Chiana rispondendo alle pretese dei giovani sfidanti fiorentini. In effetti abbiamo assistito ad un infinito assedio da un lato ed un’eroica strenua difesa dall’altro. Il triangolo allargato avversario ha mostrato notevolissime doti difensive e, il loro estremo, un significativo talento nell’uso del piede. Sono stati suoi sia un brillante tentativo di drop a inizio partita, finito poco a lato del buco giusto e, a tre minuti dalla fine, l’assist con calcetto a scavalcare finalizzato poi in meta dall’ala destra. Se si eccettuano questi due pregevoli guizzi, la partita è stata totalmente a senso unico con i fiorentini che costruivano innumerevoli infinite situazioni di attacco e conquistavano un’infinità di metri nel campo avversario. Mole di gioco incalcolabile dunque, ma del tutto sterile. Quando finiva troppo presto il campo sulla fascia, quando ci facevamo annullare una meta per doppio movimento, quando facevamo avanti o tenuto nei 5 metri avversari. Troppa fretta, e forse anche un po’ di pretenziosità, non ci permettevano di chiudere la pratica. Intanto il cronometro scorreva ed il risultato restava inchiodato sullo zero a zero. Veramente gli ultimi metri avversari sembravano le Termopili ed i nostri, malgrado un evidente superiorità, non riuscivano a passare. A 3 minuti dalla fine la beffa: un capovolgimento di fronte porta gli avversari nei nostri 22. Ci troviamo poi a difendere gli ultimi 5 metri addirittura col peso sulle spalle di un vantaggio avversario. La partita sembrava avere un ingiusto esito già scritto: arriva in effetti la meta non trasformata. A questo punto serviva un miracolo. I fiorentini non ci stanno e soprattutto, tirando fuori una tenacia ed una grinta che va loro riconosciuta, continuano a crederci e si riversano come furie nel campo avversario. Dopo una battaglia, questa volta condotta con la giusta concentrazione, la palla, senza falli, fretta o ingenuità, arriva a Formigli che sceglie il timing giusto per sfondare due avversari e schiacciare tra i pali. Lo Gaglio trasforma facilmente ed è festa, sofferta, cruenta, dolorosa ma è festa: 7 a 5.

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Starda, Pagni, Grieco, D’Alessandro, Formigli, Brogi, Vitone, Piccoli, Menicagli, Bianchini, Morandi, Lo Gaglio, Vannoni, Pallotti, Lo Gaglio F.
A disposizione: Martini, Fabrocino, Iervese, Fortuna, Pianigiani.
All. : Citi, Benhaim, Buonomo.

 

Testo di Giorgio D’Alessandro – Foto di Vittorio Iervese

 

 

UNDER 16 Regionale
Campionato Regionale – Girone 1 – 7° giornata
Arezzo, campo Arrigucci – domenica 9 dicembre ore 11.00

 

Ghibellini vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 43 – 7

 

È una giornata molto umida quella che accoglie la squadra della Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 ad Arezzo per la seconda giornata di ritorno del campionato Regionale U16. Il Firenze presenta anche questa volta diversi cambiamenti nella formazione iniziale. Il primo tempo si sviluppa con un sostanziale predominio dei Ghibellini mentre i ragazzi del Firenze stentano ad entrare in partita. Il primo tempo termina così 19–0, con tre mete realizzate dai Ghibellini con una partita sviluppata sempre nella metà campo del Firenze 1931. Il secondo tempo mostra un Firenze più combattivo e si assiste ad una buona reazione. Alcuni avanzamenti delle terze line permettono un buon guadagno territoriale. I ragazzi del Firenze vanno anche in meta con una bella azione sulla destra di Beccastrini che, dopo aver guadagnato diversi metri, scarica su William Hellawell che con un bel gioco di gambe passa in mezzo a due giocatori avversari e schiaccia a terra una bella meta. I Ghibellini in compenso specialmente con alcune azioni personali continuano a macinare e vanno in meta altre 4 volte. Si conclude 43-7 per i Ghibellini una partita con diverse luci ed ombre per i nostri giocatori. Si nota certamente un progressivo miglioramento rispetto alle prime partite specie da parte dei giocatori con minore esperienza, in particolare nelle mischie e sui punti di incontro. Ancora problemi da risolvere in touche e nei placcaggi.

 

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Gaggelli, Comandi, Belforte, Di Domenico, Cipriani L., Ermini, Ricci, Rahmouni, Meoli, Chiodi, Cortopassi, Giannardi, Hellawell, Cipriani F., Sbolci.
A disposizione: Di Marco, Fusco, Botta, Volpicelli, Beccastrini, Materassi.
All.: Caneschi.

 

Testo di Luca Beccastrini –  Foto di Barbara Marapodi

 

 

UNDER 14/1 – Vasari Arezzo vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Arezzo, campo Arrigucci – sabato 8 dicembre ore 16.30

 

Arezzo si tinge di Biancorosso.
Partita agguerrita quella disputata il giorno dell’Immacolata dall’Under 14 in terra Aretina.
Guidata dal coach Giacomo Taiuti la compagine fiorentina tutta 2006, con un esordiente  andato tra l’altro in meta e soltanto due rinforzi dei fratelli maggiori, affronta la squadra ostica del Vasari Arezzo, messa in campo con la formazione tipo che vede nove tredicesimi del 2005, di cui due fisicamente fuori taglia che da soli hanno fatto la differenza, contribuendo al bello spettacolo visto sul terreno di gioco con un susseguirsi di giocate potenti contro i veloci furetti gigliati che infilavano la difesa avversaria quasi passando tra le gambe dei giganti aretini che comunque, sempre di rincorsa, rispondevano infilando di forza tra i pali biancorossi, fino ai minuti finali favorevoli ai fiorentini che schiacciano due belle mete impossibili da recuperare per il Vasari.
Partita bella, combattuta e agguerrita, risolta a nostro favore per 41-28.
Un ringraziamento agli amici del Vasari che hanno onorato questa bella giornata di rugby e ci hanno allietato poi con un ottimo terzo tempo.
Alabim

 

Testo di Fabio Fasti – Foto di Bess Melendez

 

 

UNDER 14/2 – Lions Amaranto vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Salviano LI, campo sportivo di Salviano – sabato 8 dicembre ore 16.30

 

Sabato l’Under 14 di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 ha affrontato i Lions Amaranto in quel di Livorno. La squadra di casa non si aspettava di trovarsi di fronte il Firenze in formazione tipo e fino dai primi minuti i gigliati hanno dominato su ogni fronte. La vittoria è netta, l’avversario era schierato con una squadra che non teneva le bordate dei giovani fiorentini che comunque, nel secondo tempo, hanno lasciato spazio anche ai ragazzi di casa che hanno giocato trovando una bella meta trasformata.
Bella giornata in terra labronica che ci ha regalato anche un bellissimo tramonto.

 

Testo e foto di Alessandro Metti

 

 

UNDER 12 – Raggruppamento Gispi Rugby Prato – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Prato, campo sportivo Coiano – domenica 9 ore 10.30

 

Domenica mattina 9 dicembre, l’Under 12 di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 si presenta come da calendario del CRT al penultimo concentramento del 2018. Il raggruppamento organizzato a 6 squadre, articolato su 3 campi con girone all’italiana tempo unico di 12 minuti con un totale di gioco 60 minuti. Vede squadre come i padroni di casa Gispi Rugby Prato, Valdinievole, Titani, Sieci, Mugello Valdarno Rugby e Firenze 1931. Giornata piovosa con un campo pesante ma i ragazzi non si curano di questi dettagli, anzi riemerge una certa confidenza sul campo fangoso. Fin da subito i ragazzi creano complicità e spirito di squadra. La cronaca per questa giornata è che Toscana Aeroporti porta a casa un ottimo risultato, vince tutte e cinque le partite subendo solo due mete, ma la nota interessante è che la squadra sta crescendo e consolidandosi, inoltre i più evoluti trascinano in modo positivo i più piccoli e i nuovi, formando una buona collaborazione di gioco. Una giornata che ha rivelato un distintivo nuovo a tutta la squadra di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931.
Alabim!

 

Testo e foto di Roberta Falcini

 

 

UNDER 10 – Raggruppamento TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani – sabato 8 dicembre ore 10.00

 

Dopo la copiosa pioggia caduta durante la notte, splende un magnifico sole sul Ruffino Stadium Mario Lodigiani quando sabato mattina gli atleti di Gispi Prato, Sesto Rugby e Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 arrivano al campo per disputare il settimo raggruppamento stagionale. Vengono disposti tre campi sul manto sintetico per permettere alle sei squadre (due per società) di giocare in contemporanea le cinque partite da 10 minuti ciascuna previsti dal girone all’italiana.
Le società ospiti mostrano un ottimo livello di rugby, con atleti in molti casi fisicamente più strutturati dei biancorossi, che arginano al meglio le incursioni degli avversari per poi ripartire in velocità, sotto gli occhi attenti degli educatori Emma Hill e Guido Lambelet.
Dopo un perfetto terzo tempo con hot dog e patatine, i biancorossi si sono divertiti a scrivere uno striscione di incitamento per l’educatore Rocco Del Bono, convocato con I Medicei per la partita di Coppa Italia del pomeriggio. E proprio con la vittoria dei Medicei si conclude un’altra bellissima giornata di rugby e amicizia.

 

Testo di Gaia Farulli- Foto di Tommaso Martinoli

 

 

UNDER 8 – Raggruppamento Livorno Rugby – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931
Livorno, campo Maneo – domenica 9 dicembre ore 10.30

 

Domenica i nostri ragazzi divisi in due squadre e guidati dagli allenatori Leonardo e Nadir hanno affrontato il Livorno Rugby ed il Sesto Rugby  entrambi presenti con due formazioni.
In una giornata soleggiata ma dalle temperature rigide, i nostri piccoli atleti hanno dovuto affrontare le loro avversarie su un campo reso molto difficile da un vento fortissimo, ma non si sono assolutamente lasciati intimidire e scoraggiare dalle avversità atmosferiche.
Difatti, fin dalla prima partita sono scesi in campo impavidi, sicuri e decisi, passandosi la palla, placcando l’avversario alcune volte purtroppo non riuscendo a fermarlo, ma comunque sempre determinati, tanto da conquistare diverse mete.
Sostenuti anche dagli accompagnatori in campo e dal pubblico infreddolito ma presente hanno cercato di ben figurare nel raggruppamento, riuscendoci.
La partita più sentita sia dai giocatori che dal pubblico è stata indubbiamente il derby.
I cambi sono stati serrati anche a causa del forte vento e quando non si giocava, tutti a bere una bella cioccolata calda negli spogliatoi per riscaldarsi un po’.
I piccoli nani si stanno conoscendo sempre meglio, si vanno consolidando sempre più le vecchie amicizie e ne stanno iniziando di nuove, i ragazzi si divertono dentro e fuori dal campo e noi genitori con loro.

 

Testo di Valentina Orlandi – Foto di Leonardo Coli

Serie C1: a Cecina battuta d’arresto per Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931

Un XV biancorosso molto rimaneggiato cede davanti all’organizzazione degli Amatori Cecina

Firenze – Nella settima giornata del campionato di serie C, I ragazzi di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 tornano sconfitti per 37 a 12 dalla difficile trasferta con gli Amatori Cecina.
Una sconfitta maturata nella seconda parte di gara, quando i padroni di casa hanno cambiato marcia, insistendo nell’attaccare il lato chiuso e destabilizzando la difesa dei fiorentini, peraltro scesi in campo con una formazione molto rimaneggiata a causa di infortuni e squalifiche.
Proprio i tanti cambi possono essere una chiave di lettura delle difficoltà affrontate dalla squadra fiorentina dopo due buone prove nelle settimane precedenti. Dalle parole dei tecnici emerge un po’ di amarezza per il passivo pesante ma anche la consapevolezza di non aver potuto scendere in campo che con una formazione inedita, con molti esordienti assoluti e tanti giocatori spostati a coprire ruoli non abituali; fattori che, di fronte ad una squadra di buon livello come l’Amatori Cecina, capace di segnare più di trenta punti alla corazzata Lions Livorno nel turno precedente, hanno pesato notevolmente.
Il match inizia nel migliore dei modi: dopo nemmeno due minuti un’azione dei fratelli Caneschi, Lapo libera con un calcetto la velocità di Corso che va a segnare per lo 0 a 5, sembra indirizzare bene l’incontro. Il primo tempo prosegue su ritmi sostenuti, con i padroni di casa sorpresi ma determinati a far proprio il match ed i fiorentini che si oppongono in maniera efficace. La prima frazione si chiude sul 13 a 5, con il sorpasso maturato proprio nelle battute finali.
Sembrava una partita giocabile e invece, nel secondo tempo, Cecina tira fuori una grinta ed un volume di gioco impressionanti e riesce a segnare tre mete, di cui due trasformate. Solo nel finale Ribera Milos segna tra i pali e De Santis trasforma, per il 37 a 12 che chiude il match.

Le parole di coach Sposato: “Torniamo da Cecina piuttosto delusi, come allenatori. Sapevamo che la partita non era facile ma avevamo visto una crescita nel gioco e nell’attitudine che a Cecina non abbiamo ritrovato, anzi siamo stati schiacciati dai padroni di casa.
Le attenuanti possono essere la squadra molto rimaneggiata, i cinque esordienti assoluti, una prima linea inedita, un gioco nel touch non provato per le tante assenze. Ci sono i motivi per trovare le giustificazioni. Però come tecnici si sentiamo di dire che è mancata l’attitudine al combattimento, a mettersi in gioco davanti ad un avversario arrembante e grintoso. Una bella squadra, il Cecina, con un’ottima apertura e tanti buoni giocatori che giocano insieme, come è tipico delle squadre della costa. A noi è mancato questo, rimangono un bel po’ d’amarezza e di rammarico. il risultato è pesante, nel primo tempo non era stato così schiacciante anche nel gioco, poi nel secondo è venuto fuori.
Ripeto: tante novità, tanti giocatori esordienti, tanti fuori ruolo… Capisco. Però siamo ugualmente amareggiati. Ci rifaremo.
Domenica si va all’Elba, è la prima giornata del girone di ritorno, poi avremo una lunga pausa. Il girone di andata ci ha regalato poche gioie. Speriamo di rifarci e di poter andare in vacanza con l’animo un poco più sereno”.
Gianni Savia – Ph. Donatella Bernini