Cadetti 2: bella di notte

La Deux de Deus va sotto, rimonta e si impone con merito sui rivali dell’UR Prato Sesto

Firenze, 10 dicembre 2015  – La Deux de Deus, la Cadetta 2 di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931, impone la regola ferrea: “In Casa nostra non si passa”. Con orgoglio, tenacia e un mix di gioco di squadra e molta tecnica individuale i ragazzi del coach Paolo Sposato e dell‘assistant coach Massimo Gomez Stefanini si impongono per 15 a 6 sui rivali del Cavalesto, i cadetti della squadra dell’UR Prato Sesto, prima del  match appaiati in testa alla classifica di C/1.

Il derby, lo scontro al vertice, la bella serata, la notturna: sono tutti i fattori che hanno motivato gli atleti di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 che hanno imposto il loro gioco sin dall’inizio nonostante la strenua difesa dei sesto-pratesi, che alla fine del primo tempo erano in vantaggio per 6 a 0 grazie a due calci piazzati assegnati per indisciplina dal giovane ma bravo arbitro dell’incontro.
Nel secondo tempo i gigliati, guidati con sapienza da capitan Boscherini, si esprimevano in un gioco arrembante ma anche ispirato, alternando l’aggressività agonistica della mischia alla buona gestualità e velocità di esecuzione dei trequarti, mandando in meta per due volte l’estremo Tommaso Nofri. Grazie alle trasformazioni e ai calci piazzati del cecchino Neri Brilli, negli ultimi minuti il Firenze Rugby 1931 ha amministrato il risultato fino al fischio finale, quando sono esplose la gioia e l’entusiasmo dei giocatori e del numeroso pubblico presente.
Un lauto terzo tempo a base di cinghiale, organizzato dagli amici Magro, Pracchi, Nembrini e Gomez, ha concluso una splendida giornata di rugby per i cadetti che ora si trovano soli al comando della classifica e cominciano a guardare lontano.
Giocare in notturna fa bene a questa squadra e qualcuno ha proposto di giocare sempre in orari serali, favorevoli allo spirito della Deux de Deus.

I due coach, entrambi con trascorsi sestesi, ringraziano sentitamente i ragazzi per la prestazione fornita che, pur grintosa, non è mai sfociata nell’eccesso e sempre nel rispetto della sportività e del fairplay. .
Fairplay dimostrato anche dai rispettivi allenatori e dai giocatori che nel terzo tempo hanno condiviso fino a notte fonda le gioie e i dolori della partita.

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 Cadetti 2: 1) Pratesi (Bussotti) 2) Busna Lascialfari (Ciccarese), 3) Goretti, 4) Valerio Massimo, 5) Mercantelli, 6) PopoLuzzi, 7) Poppi Dario (Pracchi), 8) Boscherini, 9) Orazi, 10) Caneschi C. (Dragoni), 11) Peri, 12) Gabrio (Lombardi), 13) Brilli (Fanelli), 14) Caneschi L., 15)Tommaso Nofri.