Categoria: CADETTI

Serie B e Serie C2, una giornata da incorniciare: due promozioni

Ancora una doppia promozione come nella scorsa stagione. Per I Medicei Cadetti è Serie A e per il Firenze Rugby 1931 si aprono le porte della C1 Elite

Firenze – La Toscana Aeroporti I Medicei Cadetti ha centrato l’obiettivo. Con una giornata di anticipo sulla fine del campionato il tondo 19 a 31 con bonus con il Rugby Bologna 1928 nella 21a giornata del campionato di Serie B ha portato ad un risultato esaltante: la seconda promozione consecutiva per la squadra di Lo Valvo e la prima qualificazione di una squadra cadetta toscana in Serie A. Il percorso dei gigliati non lascia spazio ad interpretazioni. Dopo una partenza in salita con due sconfitte con Livorno e Romagna per i gigliati è stata una fuga continua fino alla fine del campionato, con la concessione dell’unico passo falso del confronto di andata con la capolista Pesaro. Il Livorno è stata l’unica che è riuscita a tenere il passo dei Fiorentini fino a poche giornate dal termine, ma alla lunga lo spalla a spalla a distanza con i labronici ha volto a favore dei fiorentini complice anche la determinante vittoria in trasferta al Montano contro i cugini toscani. A qualificazione acquisita rimane da giocare l’ultima in casa con l’Amatori Parma Rugby che sarà inevitabilmente anche l’occasione per festeggiare atleti e staff dopo questa bellissima impresa.

LA CRONACA
Lunghe fasi di studio tra due squadre di buon livello: I Medicei a caccia del punto per la certezza matematica della promozione in A, il Bologna 1928 la quarta forza del campionato, capace di creare problemi a tutta le squadre che gli hanno fatto visita. Bologna sonda al piede la difesa medicea, I Medicei si affidano al gioco alla mano: nessuno trova punti ed il gioco si sviluppa prevalentemente nella porzione centrale del campo.
Il tabellino si sblocca al 10’ su un calcio piazzato che Petrangeli indirizza al centro dei pali per il vantaggio degli ospiti. In evidenza il pacchetto fiorentino, che da subito mette in difficoltà quello bolognese. È proprio da un calcio ottenuto dal pacchetto che I Medicei vanno in meta al 17’. Ben portato a terra il touch, il gioco si sviluppa subito al largo con Logi, abile ad incunearsi nella linea difensiva dei padroni di casa. Petrangeli aggiunge la trasformazione per un promettente 0-10. La marcatura mette le ali ai piedi ai ragazzi di Lo Valvo che tentano subito il bis, con il velocissimo Cervellati recuperato ad un passo dalla linea di meta.
La meta è però nell’aria: al 24’ è Meyer che parte dalla base della mischia e si invola oltre la linea; Petrangeli non esita, per lo 0-17. I bolognesi sembrano un po’ scossi dalla partenza de I Medicei e sprecano una situazione di superiorità molto promettente. Qualche pasticcio mantiene Bologna in attacco ma la difesa è attenta e non concede possibilità. Il cronometro gira, siamo alle battute finali del tempo, con I Medicei che tentano di creare problemi con il maul. Il pallone viene però recuperato da Bologna che riesce a mandare il velocissimo Neri in meta. Gianulli non trova i pali, per il 5-17 che chiude la prima parte di gara.

I Medicei fanno ritorno in campo con Manigrasso al posto di Cesareo; anche i bolognesi mostrano un cambio, Sergi al posto del mediano Bernabò, che però resta subito a terra per un contrasto duro. Bologna, caricata dalla meta in chiusura, parte a mille, alla ricerca di punti ma il lavoro difensivo dei fiorentini allontana il pericolo. Una combinazione tra Chianucci e Piccioli penetra in profondità nel campo bolognese. Il lavoro del pacchetto frutta un calcio che I Medicei convertono in mischia. È una posizione, al centro dei 22, che dà possibilità di due fronti d’attacco. Parte Meyer e si innesca una serie di pick and go. Vantaggio per I Medicei: Reale tenta un calcio passaggio che non riesce e si torna sul vantaggio. Bella giocata de I Medicei che lanciano D’Andrea oltre la linea. Petrangeli castiga il Bologna per il 5-24. Escono Kapaj, rimpiazzato da Bartolini, e Massimo, sostituito da Biagini. Bologna accusa il colpo e commette un fallo evitabile, che riporta I Medicei in attacco, mentre esce anche D’Andrea, sostituito da D’Aliesio.
Uno scatenato Meyer, oggi schierato a terza centro, riporta avanti il pallone in combinazione con Esteki. È una bella piattaforma, dalla quale Cervellati s’invola per la quarta meta, quella che vale la promozione matematica in A, nel tripudio dei tifosi arrivati da Firenze e del nostro radiocronista Beppe D’Andrea. Petrangeli è una sicurezza e aggiunge al trasformazione per il 5-31. Esce Michelagnoli per Santi, con Meyer che si sposta a flanker. Il pacchetto mediceo continua a dettar legge ed a raccogliere calci di punizione. Il gioco è fluido e velocissimo, con qualche errore di manualità che non lascia raccogliere punti. Al 64’ esce Esteki, sostituito da Gaito. Un placcaggio eclatante di Chianucci rilancia l’offensive medicea. La meta sembra ad un passo ma è un rimbalzo malandrino a tradire l’attacco. Entra Delle Piane per Logi. Arriva da Firenze la notizia che Pesaro sta perdendo con il Florentia; in questo momento I Medicei Cadetti sono primi in classifica. Al 30’ meta di potenza di Bologna: l’estremo porta il pallone in solitaria quasi in meta, viene placcato ma il pallone arriva a Macchione che schiaccia. Gianulli trasforma per il 12 a 31. Siamo alle battute finali ma I Medicei non mollano e continuano a gestire il gioco. Al 37’ però è ancora Bologna ad andare a segno. Con i Cadetti lanciati in attacco, una palla persa viene raccolta da Cesari che in solitaria va a depositare vicino ai pali, facilitando la trasformazione di Gianulli per il 19 a 31. I Cadetti sembrano appagati ma è l’onnipresente Meyer a recuperare il pallone e, di fatto, a sancire la fine delle ostilità.
Cinque punti dovevano essere e cinque punti sono arrivati, a coronamento di questa bella stagione dei Cadetti, che nel giro di soli due anni passano a suon di belle prestazione dalla C alla serie A.

«La partita di oggi era molto difficile – sono state le dichiarazioni di coach Lo Valvo – Quando sai che devi giocare solo per un punticino questo può ritorcersi contro. I ragazzi sono stati bravissimi a lavorare molto nella settimanaA continuare a lottare per l’obiettivo di arrivare primi e questo in campo lo hanno dimostrato subito dall’inizio. Questo è un gruppo fantastico già dall’anno scorso l’avevamo vistoCi siamo ritrovati e abbiamo fatto un bellissimo campionato ci siamo divertiti moltissimo e ci eravamo posti  l’obiettivo in 3/4 anni di puntare alla serie A. La gestione del gruppo è stata facile. È un gruppo molto unito e forte che riesce ad aprirsi per fare integrare i nuovi arrivati. Tutto l’anno durante l’allenamento siamo stati più di 30 ragazzi e questo alla fine paga si vede. Sono molto contento. Per l’ultima di campionato in casa vediamo come gestirla. L’obiettivo rimane quello di arrivare primi, dando anche la possibilità a chi ha giocato meno di essere in campo. Comunque chiederò un’altra finale per questi cinque punti, credo che sia Il modo migliore per finire questa stagione»

Bologna, Stadio Arcoveggio – Domenica 6 maggio
Serie B, XXI giornata

Rugby Bologna 1928 – Toscana Aeroporti I Medicei Cadetti  19-31 (0-5)

Marcatori: p.t. 10’ cp Petrangeli (0-3); 18’ m Logi tr Petrangeli (0-10); 24’ m Meyer tr Petrangeli (0-17); 38’ m Neri (5-17); s.t. 52’ m D’Andrea tr Petrangeli (5-24); 64’ m Cervellati tr Petrangeli (5-31); 70’ m Macchione tr Gianulli (12-31); 77’ m Cesari tr Gianulli (19-31);

Rugby Bologna 1928: Soavi; Zambrella, Giannuli, Alberghini, Neri; Bottone, Bernabò (41’ Sergi, 50’ Gambacorta); Schiavone, Gambelunghe, Macchione F.; Mazzini (61’ Tosatto), Cesari; Fadanelli (53’ Marco Abella), Anteghini (53’ Guandalini), Sandri (41’ Macchione E.).
A disposizione: Motolese
All. Venturi

Toscana Aeroporti I Medicei Cadetti: Logi (68’ Delle Piane); Elegi, D’Andrea (55’ D’Aliesio), Petrangeli, Cervellati; Reale, Esteki (64’ Gaito); Meyer, Michelagnoli (64’ Santi), Chianucci; Massimo (52’ Biagini); Ferrami; Cesareo (41’ Manigrasso), Kapaj (52’ Bartolini); Piccioli.
All. Lo Valvo

Arb. Sig Gnecchi (BS)

Cartellini: nessuno
Calciatori: Petrangeli 5/5; Granuli (Rugby Bologna 1928) 2/3.
Note: giornata calda, campo in buone condizioni.
Punti conquistati in classifica: Rugby Bologna 1928 0; Toscana Aeroporti I Medicei Cadetti 5

SERIE C2, Firenze Rugby 1931:
Doppia soddisfazione in casa fiorentina. Grazie agli incroci di risultati delle dirette avversarie anche la promozione in C1 Elite del Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 è diventata realtà in questa ricca domenica di maggio con ancora due partite di campionato da disputare di cui una di recupero. Nel derby fiorentino con i cadetti del Florentia è finita con un netto 64 a 19 nell’ultima partita della stagione prevista al Ruffino Stadium. Dopo una fase iniziale di studio i ragazzi di Sposato e cerchi sono riusciti ad imporre il loro gioco dando continuità alle loro azioni dimostrando un’attenta gestione dell’ovale.

«Il risultato parla da solo – ha dichiarato con soddisfazione coach Sposato – Abbiamo salutato il nostro pubblico con una vittoria netta su un derby fiorentino quindi non possiamo che essere felici. La nostra forza è una rosa molto ampia e su tutti i ruoli abbiamo varie possibilità, e con una rosa di questo livello ti permette di pensare bene per il futuro. Per questo traguardo voglio ringraziare i dirigenti come Luisella e chiaramente il mio collaboratore in panchina Andrea Cerchi. Abbiamo una grande intesa e condividiamo tutte le scelte tecniche. La nostra chiave vincente è sicuramente la qualità dei nostri giocatori che arrivano dalle giovanili già formati. Il merito che con Cerchi ci possiamo riconoscere è aver gestito bene la panchina dando a tutti le giuste motivazioni»

Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani – domenica 6 maggio
Serie C2 gir. Toscana 1, Fase 2 – IX giornata

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 – Florentia Rugby Cadetta 64 – 19 (5-0)

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Fanell; Santoni M., Benvenuti, Grisieti, Caneschi L.; De Sanctis, Caneschi C.; Pracchi (c), Vignoli, Poppi; Paggetti, Mercantelli; Pratesi, Venturi, Goretti.
A disposizione, utilizzati: Lascialfari, Albonico, Della BArtola, Sacchi, Lombardi, Brenzini Biagioni, Franchi.
All. Sposato, Cerchi.

Florentia Rugby Cadetta: Franciolini; Monzoni, Fazzi, Nardone, Venturini; Nistri, Mattei; Rossi, Mantuano, Bacci; Gherdovich, Bondi; Fiaschi, Prestifilippo, Puccini.
A disposizione: Moncada, Sirbu, Mennini, Guetta, Cammarata, Buffone.
All. Leni

Arb. Sig. Masetti (AR)

Jacopo Gramigni – Gianni Savia – Beppe D’Andrea – Pietro Gusso – Ph. Donatella Bernini

L’Under 16 in semifinale play off per il titolo italiano 

I Cadetti de I Medicei ad un passo dalla promozione in Serie A, derby per la Serie C2 per consolidare il primato verso la promozione in C1

Firenze – Che domenica, quella del 6 maggio! Tante sfide di alto livello, al Ruffino Stadium ed in trasferta: l’Under 16, dopo aver messo in bacheca la conquista del Trofeo degli Appennini, inizia in casa le semifinali nazionali per definire la squadra più forte d’Italia; i Cadetti de I Medicei sono impegnati in trasferta a Bologna alla ricerca del punto della matematica certezza della promozione in Serie A e la squadra seniores del Firenze Rugby 1931 è impegnata al Ruffino Stadium Mario Lodigiani con la Cadetta del Florentia in un derby che vale anche il consolidamento dell’attuale primato, pur con un match in meno delle concorrenti, nella classifica della Serie C2 per continuare la galoppata verso la promozione in C1.

L’Under 16 del Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 dopo 5 anni torna a giocare le semifinali del Trofeo Mario Lodigiani 2017/18. Andata domani, domenica 6 maggio ore 13.30, al Ruffino Stadium con il Frascati Rugby Club 2015, ritorno il 13. Con il XV gigliato vincitore del Trofeo degli Appennini e guidato dallo staff tecnico composto dai coach Semoli, Caneschi, Benaim e il DT Sorrentino, si contenderanno il titolo italiano le altre squadre vincitrici dei rispettivi campionati di categoria territoriali: i laziali del Frascati (Trofeo dei Tre Mari), il Benetton Treviso (Trofeo della Serenissima) e il Patarò Calvisano (Trofeo delle Alpi). Eventuale finale il prossimo 20 maggio in gara unica e campo neutro (da definire).

CAMPIONATO UNDER 16
SEMIFINALI DI ANDATA – 6.05.2018 – ore 12.30
Benetton Treviso – Patarò Calvisano, arb. Munarini (PR)
US Firenze Rugby 1931 – Frascati Rugby Club 2015, arb. D’Elia (TA)

In conseguenza della Delibera Presidenziale n.19 – 2017/2018 relativa all’annullamento nel campionato di serie B delle fasi play off e play out a 2 turni dalla fine del campionato la Toscana Aeroporti I Medicei Cadetti si trova adesso ad 1 punto della matematica promozione in Serie A. La decisione della FIR è stata presa per la mancata costituzione e quindi partecipazione al prossimo campionato di serie A di una seconda Accademia Nazionale e al relativo passaggio da 7 ad 8 del numero delle squadre promosse con l’ammissione diretta di tutte le seconde classificate.

Per i ragazzi di Lo Valvo, attualmente secondi nel girone 2 a 10 punti di distacco dal Livorno Rugby, sarà quindi sufficiente portare a casa anche solo un punto bonus negli ultimi due turni di campionato in programma domani 6 maggio ore 15.30 in trasferta con il Rugby Bologna 1928 e domenica 13 maggio ore 15.30, al Ruffino Stadium con l’Amatori Parma. Alla luce dei risultati e delle prestazioni del XV gigliato quanto deciso in sede FIR rende ancora più alla portata la prima storica promozione di una squadra cadetta toscana in Serie A.

Jacopo Gramigni

Serie C: Firenze Rugby 1931 senza freni

Dopo la pausa di campionato ancora vittoria con la Colligiana

Colle Val D’Elsa – Ancora una vittoria per la Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 nel campionato di C2 che si impone con un largo scarto sulla Colligiana Rugby e mantiene la testa della classifica. Con 15 mete segnate la formazione di Sposato e Cerchi dimostra ancora una volta le proprie potenzialità e di dare sempre più consistenza alle proprie ambizioni di promozione in C1.

Colligiana Rugby v Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 0-84 (0-22)

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Busnaghi, Ciccarese, Pratesi, Paggetti, Cesare, Sacchi, Santoni P., Pracchi, Caneschi C., Calamandrei, Fanelli F., Peri, Benvenuti, Santoni M., De Sanctis. A disp. tutti utilizzati: Boni, Mercantelli, Gusso, Lombardi, Barlucchi, Magro.

All.: Sposato, Cerchi

Marcatori: : Santoni M. 2, Benvenuti 4, Cesare 1, Lombardi 1, Magro 1, Mercantelli 2, Sacchi 2, Pracchi 1, Santoni P.

Trasformazioni: De Sanctis 4, Gusso 3

Jacopo Gramigni – Ph. Donatella Bernini

Cadetti: la vittoria non basta

Firenze, 3 maggio 2016 CAMPIONATO DI SERIE B – POULE RETROCESSIONE 1 – ULTIMA GIORNATA

TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 – UR TIRRENO 24 – 10 (12-0)

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 Cadetti: Delle Piane, Santoni M., Favilli (c) (10’ Comizzoli), Petrangeli, Viviani (1’ st Cervelli), Magrini, Elegi, Ciampa, Cini (25’ st Cecconi), Serantoni (20’ st Burattin), Formichi (20’ st Santi), Guariento, Ambrosio (10’ st Piccioli), Meroni (10’ st Kapaj), Goretti.

All.: Cerchi, Morace.

Arbitro: Chimoaga

Si conclude in una serata piovosa il campionato di serie B. I Cadetti di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 superano L’UR Tirreno per 24 a 10 in un match il cui risultato non è mai stato in discussione. La vittoria, che frutta 5 punti in classifica, non è sufficiente a scongiurare la retrocessione in un campionato che, mancata la Poule Promozione per un solo punto, ha visto i Cadetti alternare brillanti vittorie e sconfitte anche rocambolesche, senza la continuità necessaria al mantenimento della serie.

Jacopo Gramigni raccoglie le dichiarazioni del tecnico dei Cadetti, Andrea Cerchi, che analizza il campionato e ne traccia un bilancio.

– Siamo con Andrea Cerchi, tecnico dei Cadetti del Firenze Rugby 1931. La stagione si è conclusa non nella maniera auspicata ma possiamo iniziare a stendere un bilancio delle cose negative di anche di quelle positive.

Per prima cosa, non siamo riusciti a sfruttare la possibilità che la Società ci aveva concesso di disputare il campionato di B, cosa che per me e Cino Morace era importantissima, fondamentale, l’orgoglio di condurre la nostra squadra.

Tra le cose buone, siamo riusciti a portare avanti un grande gruppo di giocatori, tra B e C quasi 90 persone, mantenendolo compatto fino alla fine del campionato. Anche oggi, malgrado la retrocessione, quelli che non erano convocati erano in tribuna a sostenere i compagni, e questo è un grande pregio per il nostro ambiente della Deuxieme. Il grande rammarico è quello di non essere riusciti a centrare la permanenza in B. Abbiamo avuto anche tanta sfortuna. Abbiamo dovuto registrare tanti infortuni di giocatori importanti, penso a Bianchini che è stato una perdita enorme, che ha avuto un infortunio importante che ci ha segnato, penso a Cecconi che non ha mai potuto giocare una partita con noi dopo essersi infortunato all’inizio del campionato e di nuovo in allenamento. Sono giocatori che potevano dare una grossa mano, come Cicogna, che sarebbe stato importante avere tra i tre quarti e che non ha mai recuperato bene dall’infortunio dell’ultima stagione e si è dovuto operare, o Cino, che pure non è potuto mai rientrare dall’infortunio dello scorso anno. Tante cose sono mancate. Poi, forse, va detta una cosa. Non è facile gestire una rosa così vasta; riuscire a gestirla perfettamente e mantenere la tensione giusta nei giocatori non è facile, può essere un demerito nostro, forse non eravamo abituati, però il fatto che fossimo così tante persone ha determinato che tanti pensassero di poter decidere se venir a giocare o fare gli affari suoi, andare a sciare o altro. Per cui abbiamo avuto tante persone a mezzo servizio, cosa che ci ha costretto a cambiar spesso la squadra in campo e che l’ha danneggiata. C’è anche da dire che abbiamo tentato con innesti importanti, come quello di Rios, ma anche lui si è infortunato subito. Insomma, siamo arrivati così, con tanti problemi, all’ultima partita e alla retrocessione.

– A te e Cino, come tecnici, cosa ha lasciato questo campionato? E’ un’esperienza nuova, una formula diversa che nella serie C non avevate mai trovato, con le due Poule. Cosa vi ha insegnato questa esperienza?

E’ difficile poter dire cosa ha insegnato a me. A tutta la squadra ha insegnato che per un punto non siamo arrivati alla poule promozione e poi siamo retrocessi. Sarebbe bastato far punti nella prima fase, in casa, contro Livorno, quando abbiamo vinto tutte le mischie ed i touch e abbiamo perso la partita. Sarebbe bastato fare un punto in più e saremmo stati ai play off; è una cosa che la dice lunga su come può andare un campionato. Spero che gli errori siano utili, più che per me per la crescita dei ragazzi, che li renda coscienti che la battaglia dura fino all’ultimo istante e non è detto che, anche se hai innesti anche dalla prima squadra, sia così facile fare un campionato in B.

– Un rosa così ampia ha bisogno di uno staff adeguato.

Abbiamo avuto ottimi rapporti con i tecnici de I Medicei, sia con Presutti che con Martin. Ci hanno supportato anche e specialmente nei momenti di crisi e ci sono stati di aiuto e di supporto anche ora che siamo stati in lotta per evitare la retrocessione. E devo ringraziare il dirigente accompagnatore Iandelli, che è stato fondamentale, la vera anima della gestione pratica della squadra.

Gli altri incontri:

Modena 1965 – Florentia 24 – 22

Reno Bologna – Bologna 1928   5 – 26

La classifica:

Modena 1965 41

Bologna 1928 36

Reno Bologna 27

Florentia 23

Firenze 1931 21

UR Tirreno   6

Gianni Savia – Jacopo Sardaro

Un Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 determinato cede alla velocità del Bologna 1928

Firenze, 26 aprile 2016 – Campionato Nazionale di Serie B – Poule Salvezza 1 – 9ª giornata

 

Rugby Bologna 1928 – Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 46 -15 (27-8)

Marcatori: 1’ cp Petrangeli (F) 0 -3, 4’ cp Bottone (B) 3-3, 11’ mt Signora, tr Bottone (B) 10-3, 22’ cp Bottone (B) 13-3, 24’ mt Piazza, tr Bottone (B) 20-3, 31’ mt Signora, tr Bottone (B) 27-3, 40’ mt Semoli (F) 27-8; 41’ mt Soavi (B) 32-8, 44’ mt Ciampa, tr Petrangeli (F) 32-15, 66’ mt Soavi, tr Bottone (B) 39-15, 79’ mt Bottone, tr Bottone (B).

Rugby Bologna 1928: Soavi, Neri, Piazza, Crescenzo, Signora, Bottone, Bernabò, Ferretti, Magallanes, Macchione F., Tosatto, Castagneti, Mannucci, Sangiorgi, Sandri.

Subentrati: Chiavarini, Macchione E, Barbolini, Anteghini, Scorzoni, Valzano.

A disposizione: Bandiera E.

All: Bandieri, Pisani

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 Cadetti: Petrangeli, Santoni M., Rios, Semoli, Favilli, Magrini, Elegi, Ben Taleb, Cini, Vignoli, Guariento, Ciampa, Goretti, Meroni, Piccioli

Subentrati: Ambrosio, Formichi, Kapaj, Serantoni, Viviani, Santoni P., Cervelli.

All.: Cerchi, Morace.

E’ un Firenze 1931 pronto a vender cara la pelle quello che scende in campo a Bologna nella penultima giornata del Campionato di serie B. Sulle ali della bella vittoria della settimana precedente, i ragazzi di Cerchi e Morace partono forte, cercando di rubare campo ai padroni di casa.

Passati in vantaggio con un piazzato di Petrangeli, cercano di mantenere la pressione sugli avversari e attaccano senza lesinare energie fino a quando la prima, minima distrazione difensiva viene punita dall’ala bolognese Signora che in velocità supera la difesa e vola in meta. La segnatura rompe le trame dei fiorentini che, prima di riorganizzarsi, subiscono ancora la velocità dei bolognesi. In chiusura di tempo arriva la reazione biancorossa, con Semoli a varcare la linea.

Il secondo tempo inizia con i fiorentini che vengono presi sul tempo da Bologna e tardano nella chiusura difensiva, lasciando un varco nel quale l’estremo bolognese Soavi è lesto ad inserirsi. I biancorossi si scuotono e si riversano in attacco alla ricerca almeno del punto di bonus difensivo, realizzando una meta con Ciampa che, spinto dal pacchetto biancorosso, va a segnare. La partita sembra aperta ma Bologna non molla, anzi moltiplica gli sforzi per rintuzzare le offensive del Firenze 1931, offensive che si fanno via via più febbrili e meno efficaci e che espongono la squadra ai contrattacchi dei bolognesi, che chiudono la partita realizzando ancora.

Il mancato punto di bonus, unitamente ai risultati dagli altri campi, determina purtroppo la fine delle speranze biancorosse di restare in B. In una giornata così difficile, sono di conforto le belle prestazioni delle squadre del settore giovanile.

Oggi il Firenze 1931 è ferito, ma vivo.

Gli altri incontri:

Florentia Rugby vs Reno Bologna (26-19)

Union Rugby Tirreno vs Modena (19-27).

Classifica:

Modena (36)

Bologna 1928 (32)

Reno Bologna (27)

Florentia Rugby (22)

Firenze Rugby 1931 (16)

Union Rugby Tirreno (6)

Gianni Savia – Jacopo Sardaro – Foto: Bologna Rugby 1928

Serie B, a Bologna per continuare a sperare

Turno di riposo per la formazione cadetta di Sposato in serie C e per la Coppa Italia Femminile a 7, in campo tutte le formazioni giovanili

Due alla fine per il XV di Cerchi e Morace che sarà impegnato domenica alle 15.30 nella trasferta contro la Rugby Bologna 1928. Obiettivo dell’impresa, la vittoria con bonus per continuare a sperare nello scontro salvezza a distanza con la Florentia Rugby che ospiterà domani l’altra bolognese, Reno Rugby Bologna.

Questi i convocati: Piccioli, Meroni, Ambrosio, Goretti, Santi, Ciampa, Guariento, Ben Taleb, Cini, Serantoni, Vignoli, Kapaj, Formichi, Massimo, Elegi, Magrini, Semoli, Rios, Favilli, Petrangeli, Santoni M., Viviani, Cervelli, Santoni P.

Classifica serie B: Modena 31, Bologna 1928 27, Reno Bologna 26,  Florentia Rugby 17, Firenze Rugby 1931 16, Union Rugby Tirreno 6

In campo a Modena l’under 16 Elite e ferma quella regionale, saranno impegnate anche tutte le altre formazioni del settore giovanile. Una delle U14 affronta tra le mura di casa i pari età del Livorno mentre l’altra sarà impegnata nella tappa del Super Challenge a Padova.

A Recco (Ge) per il Torneo Bertamino tutte le altre squadre, dalla U6 alla U12, per una giornata densa di appuntamenti che vedono coinvolta tutta la nostra Società.

Jacopo Gramigni, Gianni Savia

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 Cadetti: centrata la vittoria sul Florentia

Quarta vittoria stagionale nel derby. Ora è necessario mantenere la concentrazione

Firenze, 19 aprile 2016 –  Campionato Nazionale di Serie B – Poule Salvezza 1 – 8ª giornata. Ruffino Stadium Mario Lodigiani.

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 Cadetti – Florentia Rugby: 19 – 10 (pt 9-3)

Marcatori: 3’ cp Valente (Florentia R.) 0-3, 10’ cp Petrangeli (Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931) 3-3, 37’ cp Petrangeli (Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931) 6-3, 39’ cp (Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931) 9-3; 10’ st m maul (Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931), tr. Petrangeli 16-3, 35’ st m Valente (Florentia R.), tr. Valente 16-10, 39’ cp Petrangeli (Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931) 19-10.

Calciatori: Petrangeli 5/5, Valente 2/3.

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Petrangeli, Delle Piane, Rios (23’ st Marucelli, 32’ st Santoni), Semoli, Favilli (c), Mené, Elegi, Ben Taleb (25’ st Serantoni), Vignoli, Cini, Guariento, Ciampa, Goretti (33’ st Kapaj), Meroni, Piccioli.

A disposizione: Ambrosio, Formichi, Viviani

All.: Cerchi, Morace.

Florentia R.: Nenciarini (20′ st Fei), Fasano, Ferrara , Faleri, Giraldi, Valente, Bernacchioni, Baggiani, Cannone, Goretti (15’ st Rossi), Zonta, Gatta (20’ st Borgianni), Lunardi (35’ Mohamed), Mattei (1’ st Guidotti), Caprio (23′ st Vicerdini)  .

A disposizione: Colangeli.

All.: Ghelardi.

Arbitro: Sig. Castagnoli di Livorno.

Cartellini: cg 8’ Ferrara (Florentia R.); 20’ cg Delle Piane (Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931), 34’ st II cg Delle Piane (Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931)

Note: Campo in ottime condizioni, 350 spettatori.

Punti in classifica: Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 4 – Florentia R. 0

Ruffino MoM: Cini (Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931)

L’unico risultato utile era la vittoria, senza alternative. E vittoria è stata. Al termine di 80 minuti tesi i Cadetti di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 hanno fatto loro il quarto derby di stagione nel campionato di serie B.

L’inizio contratto dei biancorossi permette al Florentia di passare in vantaggio con un piazzato di Valente. Sarà però l’unico momento in cui gli ospiti sono davanti. Pian piano i ragazzi di Cerchi e Morace prendono il sopravvento, erodono territorio e si stabiliscono in campo avversario, pareggiando e poi allungando grazie al piede di Petrangeli, davvero ispirato dalla piazzola e autore di un ottimo 5 su 5, e realizzando una meta con un maul caparbio ed inarrestabile.

Il secondo cartellino giallo per il Firenze R. 1931 lascia in 14 per i minuti finali i padroni di casa ed il Florentia ne approfitta per riportarsi sotto break. Qui però viene fuori il carattere della squadra che, in inferiorità, aggredisce gli ospiti andando prima vicinissima alla meta e realizzando poi il piazzato che nega loro il punto di bonus difensivo.

Davvero una bella prestazione, costruita su una difesa solida ed accorta, premiata con il Ruffino MoM al giovane flanker Cini.

Con la vittoria, i biancorossi si portano ad un solo punto dai contendenti alla salvezza del Florentia. Sarà necessario mantenere salda la concentrazione già dalla prossima settimana, con la difficile trasferta di Bologna.

Gli altri incontri:

UR Tirreno – Bologna 1928 5 – 44 (0-5)

Reno Bologna – Modena 1965 (1-4)

La classifica:

Modena 1965 31

Bologna 1928 27

Reno R. Bologna 26

Florentia R. 17

Firenze 1931 16

UR Tirreno   6

Ph.: Donatella Bernini

Serie B, scontro salvezza del Firenze 1931 nel derby con la Florentia

I Cadetti 2 ospitano l’Amatori Prato al termine della giornata

CADETTI FIRENZE 1931 – Si rinnova lo scontro tra le formazioni fiorentina impegnate nel campionato di serie B che spesso ha rivestito un valore importante per il futuro delle stesse squadre. Firenze 1931 e Florentia saranno impegnate domani alle 15.30 al Ruffino Stadium Mario Lodigiani in un derby di fuoco che si presenta decisivo per la permanenza in serie B di entrambe le due compagini.

Classifica serie B: Modena 27, Reno Bologna 25, Bologna 1928 22, Florentia Rugby 17, Firenze Rugby 1931 12, Union Rugby Tirreno 6

In serie C, dopo lo stop di domenica scorsa contro l’UR Prato Sesto i gigliati di Sposato e Stefanini se la vedranno contro l’Amatori Rugby Prato alle 17.30 in chiusura di una grande giornata di rugby al Ruffino Stadium.

Jacopo Gramigni – foto: Donatella Bernini

Cadetti: una grande rimonta si ferma ad un soffio dalla vittoria

In una partita a due facce i ragazzi di Cerchi e Morace ottengono due punti preziosissimi

Firenze, 21 settembre 2014 – Campionato Nazionale di Serie B – Poule Salvezza 1 – 6ª giornata – Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 – Reno R. Bologna 22-25 (pt 5 – 12)

Marcatori: 20’ m Ruggeri (Reno R. Bologna), tr Kharytonyk 0 – 7, 31’ m Ruggeri (Reno R. Bologna), nt 0 – 12, m Magrini (Toscana Aeroporti Firenze R. 1931), nt 5 – 12; 13’ st cp Kharytonykh (Reno R. Bologna) 5 – 15, 17’ st m Zambrella (Reno R. Bologna), nt 5 – 20, 20’ st m Semoli (Toscana Aeroporti Firenze R. 1931), nt 10 – 20, 24’ st m Scafidi (Reno R. Bologna) 10 – 25, 30’ st m Delle Piane (Toscana Aeroporti Firenze R. 1931), nt 15 – 25, 39’ st m Delle Piane (Toscana Aeroporti Firenze R. 1931), tr Petrangeli 22 – 25.

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Petrangeli, Viviani, Favilli (c), Semoli, Delle Piane, Magrini, Elegi, Ben Taleb, Cini, Burattin, Massimo, Guariento, Ambrosio, Meroni, Manigrasso.

Subentrati: Formichi, Serantoni, Kapaj, Ciampa, Rios, Marucelli, Mené

All.: Cerchi, Morace

Reno Rugby Bologna: Cavedale, Natale, Venturi, Laperuta, Zambrella, Furetti, Kharytonyk, Scafidi, Ruggeri, Savoia, Pesci, Faggioli, Frezzati, Murgulet, Vito.

A disposizione: Zanardi, Boarelli, Graziosi, Domenichini, Corsini, Manfrin, Biscaglia.

All.: Fava, Venturi.

Arbitro: Sig. Masini di Roma

Cartellini: 25’ st cg Savoia (Reno R. Bologna), 33’ st cg Natale (Reno R. Bologna)

Note: giornata molto calda, campo in ottime condizioni, 350 spettatori

Punti in classifica: Toscana Aeroporti Firenze R. 1931 2 – Reno R. Bologna 5

Ruffino MoM: Delle Piane (Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931)

C’è sicuramente, nel DNA dei fiorentini, un quid di follia che accompagna il genio. Solo così si spiega l’idea di costruire una cupola attaccandola al cielo e di riuscire ad attaccarcela. Oppure che un bambino di uno sperduto paese, a malapena riconosciuto dal padre, diventi uno dei più visionari artisti: musicista, pittore, anatomista, scrittore, scultore, inventore e tutto quello che di più alto alberga nell’animo umano.

Ma non sempre il genio e la sregolatezza convivono in equilibrio. Fatte le debite proporzioni, ecco che la scorsa domenica la rimonta impossibile dei Cadetti di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 si è fermata alla penultima nuvola, con una folle scalata che dallo 0 a 12 ha portato ad un 22 a 25 che lascia delusi ed ammirati allo stesso tempo.

Che sicuramente darà dei pensieri ai tecnici Cerchi e Morace ma che nello stesso tempo li conforta perché contiene in sé il germe della soluzione, allo stesso tempo dolore e cura.

La cronaca: un primo tempo che vede un certo predominio nelle fonti del gioco da parte degli ospiti ed una prolungata difesa dei padroni di casa si chiude sul 5 a 12, grazie alla segnatura in extremis di Magrini che sfrutta con maestria una situazione di gioco rotto e riduce il passivo.

Il divario si allarga fino al 5 a 20 all’inizio della ripresa quando finalmente scatta la reazione biancorossa, che nel volgere di venti minuti di gara permette di arrivare segnare, prima con Semoli, e poi 2 volte con Delle Piane la quarta meta, quella che, malgrado la sconfitta, permette di racimolare due preziosissimi punti, punti che saranno utili in una classifica polarizzata come quella della Poule Salvezza 1. Saldamente avanti, infatti, stanno le tre emiliane seguite da Florentia e Firenze Rugby 1931 divise da un solo punto, con l’UR Tirreno più staccata. Diventeranno ancor più determinanti gli scontri diretti e sarà lì che quei lampi di genio mostrati ieri potrebbero fare la differenza, soprattutto se accoppiati ad una maggior costanza.

Gli altri incontri:

Rugby Bologna 1928 – Modena R. 1965  7 – 10

UR Tirreno – Florentia R. 16 – 18

La classifica:

Modena R. 1965 22

R. Bologna 1928 21

Reno R. Bologna 21

Florentia R. 12

Firenze R. 1931 11

UR Tirreno 6

Ph.: Donatella Bernini

Cadetti: importante vittoria in trasferta

A Piombino i biancorossi fanno loro la posta. Il successo li rilancia in classifica.

Firenze, 23 marzo 2016 – Campionato Nazionale di Serie B – Poule Salvezza 1 – 5ª giornata

Union Tirreno – Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 14 – 27 (pt 6-3)

Union Tirreno: Daddi, Catinelli, Volpi, Mannocci, Vagelli, Lavista, Danzi, Pallotta, Puliti (c), Catta, Patrone, Vivarelli, Ercolani, Cilembrini, Passante.

A disposizione: Dellorusso Ferretti, Pizzi, Ricciardi, Oretti, Gutierrez, Paladini

All.: Bezzini

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Petrangeli, Viviani, Favilli, Semoli, Santoni, Magrini, Elegi, Ben Taleb, Burattin, Serantoni, Guariento, Massimo, Manigrasso, Meroni, Piccioli.

A disposizione: Ambrosio, Cini, Kapaj, Comizzoli, Nidiaci, Maionchi, Vignoli

All.: Cerchi, Morace.

Per la 5ª giornata della Poule salvezza 1 del campionato di Serie B, domenica 20 marzo i Cadetti di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 hanno affrontato al Venturelli di Piombino i padroni di casa dell’Union Tirreno.

In un match reso più complicato dalla necessità di fare punti, i ragazzi di Cerchi e Morace hanno tirato fuori il meglio di sé, conquistando la posta in palio. Dopo un primo tempo in bilico nel punteggio, chiuso anzi con un leggero vantaggio dei padroni di casa, i biancorossi sono riusciti a scrollarsi di dosso la tensione e hanno iniziato a costruire gioco, mettendo punti in cascina  ed allargando il divario fino al 14 a 27 finale.

Con questo successo in trasferta, i biancorossi salgono in classifica, che ora li vede al quarto posto davanti a due dirette concorrenti.

Trapela soddisfazione, ma anche consapevolezza dell’impegno che attende i suoi ragazzi, nelle dichiarazioni post partita di Riccardo Morace, tecnico dei Cadetti di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931, raccolte da Jacopo Gramigni:

– Domenica una bella vittoria esterna con l’Union Tirreno, molto importante, che ci rilancia e ci dà fiducia per il prosieguo del campionato. Il tuo commento?

Quello che contava domenica era la vittoria. Certo, giocare bene e vincere è l’ideale ma questa volta l’importante era vincere, va bene così. Abbiamo fatto un primo tempo un poco contratti, con tanti errori, e siamo andati in svantaggio. Nella seconda parte abbiamo avuto la forza di reagire e questo è stato il fatto estremamente positivo.

– L’Union Tirreno è una squadra che in campionato ci aveva messo in difficoltà: domenica abbiamo dimostrato che sappiamo vincere le partite importanti.

Quando riusciamo a sviluppare il gioco, in campo si vede la nostra forza. Ci sono molte cose da sistemare, con questa vittoria possiamo farlo con tranquillità, con un altro spirito. Il prossimo impegno che ci attende è in casa, dobbiamo mantenere questa capacità di vincere anche in casa.

– Ci attendono partite importanti, una buona parte le giochiamo in casa.

Abbiamo tre partite, fondamentali, in casa, con squadre alla nostra portata. Ma ci andremo a giocare anche quelle fuori, d’ora in poi ce le dobbiamo giocare tutte. Giocare in casa è un valore aggiunto ma dobbiamo andare a prender punti anche fuori, senza se e senza ma.

Il campionato si ferma per la pausa della Pasqua. Si riprenderà il 3 aprile, quando i Cadetti di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 affronteranno al Ruffino Stadium Mario Lodigiani il Reno Bologna.

Gli altri incontri:

Florentia – Modena 1965 15 – 19 (1-4)

Bologna 1928 – Reno Bologna: 26 – 20 (5-1)

La classifica:

Rugby Bologna1928 20

Modena 1965 18

Reno Bologna 15

Firenze Rugby 1931 9

Florentia R. 8

Union Tirreno 5

Ph.: Donatella Bernini