Categoria: CADETTI

Cadetti: la vittoria non basta

Firenze, 3 maggio 2016 CAMPIONATO DI SERIE B – POULE RETROCESSIONE 1 – ULTIMA GIORNATA

TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 – UR TIRRENO 24 – 10 (12-0)

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 Cadetti: Delle Piane, Santoni M., Favilli (c) (10’ Comizzoli), Petrangeli, Viviani (1’ st Cervelli), Magrini, Elegi, Ciampa, Cini (25’ st Cecconi), Serantoni (20’ st Burattin), Formichi (20’ st Santi), Guariento, Ambrosio (10’ st Piccioli), Meroni (10’ st Kapaj), Goretti.

All.: Cerchi, Morace.

Arbitro: Chimoaga

Si conclude in una serata piovosa il campionato di serie B. I Cadetti di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 superano L’UR Tirreno per 24 a 10 in un match il cui risultato non è mai stato in discussione. La vittoria, che frutta 5 punti in classifica, non è sufficiente a scongiurare la retrocessione in un campionato che, mancata la Poule Promozione per un solo punto, ha visto i Cadetti alternare brillanti vittorie e sconfitte anche rocambolesche, senza la continuità necessaria al mantenimento della serie.

Jacopo Gramigni raccoglie le dichiarazioni del tecnico dei Cadetti, Andrea Cerchi, che analizza il campionato e ne traccia un bilancio.

– Siamo con Andrea Cerchi, tecnico dei Cadetti del Firenze Rugby 1931. La stagione si è conclusa non nella maniera auspicata ma possiamo iniziare a stendere un bilancio delle cose negative di anche di quelle positive.

Per prima cosa, non siamo riusciti a sfruttare la possibilità che la Società ci aveva concesso di disputare il campionato di B, cosa che per me e Cino Morace era importantissima, fondamentale, l’orgoglio di condurre la nostra squadra.

Tra le cose buone, siamo riusciti a portare avanti un grande gruppo di giocatori, tra B e C quasi 90 persone, mantenendolo compatto fino alla fine del campionato. Anche oggi, malgrado la retrocessione, quelli che non erano convocati erano in tribuna a sostenere i compagni, e questo è un grande pregio per il nostro ambiente della Deuxieme. Il grande rammarico è quello di non essere riusciti a centrare la permanenza in B. Abbiamo avuto anche tanta sfortuna. Abbiamo dovuto registrare tanti infortuni di giocatori importanti, penso a Bianchini che è stato una perdita enorme, che ha avuto un infortunio importante che ci ha segnato, penso a Cecconi che non ha mai potuto giocare una partita con noi dopo essersi infortunato all’inizio del campionato e di nuovo in allenamento. Sono giocatori che potevano dare una grossa mano, come Cicogna, che sarebbe stato importante avere tra i tre quarti e che non ha mai recuperato bene dall’infortunio dell’ultima stagione e si è dovuto operare, o Cino, che pure non è potuto mai rientrare dall’infortunio dello scorso anno. Tante cose sono mancate. Poi, forse, va detta una cosa. Non è facile gestire una rosa così vasta; riuscire a gestirla perfettamente e mantenere la tensione giusta nei giocatori non è facile, può essere un demerito nostro, forse non eravamo abituati, però il fatto che fossimo così tante persone ha determinato che tanti pensassero di poter decidere se venir a giocare o fare gli affari suoi, andare a sciare o altro. Per cui abbiamo avuto tante persone a mezzo servizio, cosa che ci ha costretto a cambiar spesso la squadra in campo e che l’ha danneggiata. C’è anche da dire che abbiamo tentato con innesti importanti, come quello di Rios, ma anche lui si è infortunato subito. Insomma, siamo arrivati così, con tanti problemi, all’ultima partita e alla retrocessione.

– A te e Cino, come tecnici, cosa ha lasciato questo campionato? E’ un’esperienza nuova, una formula diversa che nella serie C non avevate mai trovato, con le due Poule. Cosa vi ha insegnato questa esperienza?

E’ difficile poter dire cosa ha insegnato a me. A tutta la squadra ha insegnato che per un punto non siamo arrivati alla poule promozione e poi siamo retrocessi. Sarebbe bastato far punti nella prima fase, in casa, contro Livorno, quando abbiamo vinto tutte le mischie ed i touch e abbiamo perso la partita. Sarebbe bastato fare un punto in più e saremmo stati ai play off; è una cosa che la dice lunga su come può andare un campionato. Spero che gli errori siano utili, più che per me per la crescita dei ragazzi, che li renda coscienti che la battaglia dura fino all’ultimo istante e non è detto che, anche se hai innesti anche dalla prima squadra, sia così facile fare un campionato in B.

– Un rosa così ampia ha bisogno di uno staff adeguato.

Abbiamo avuto ottimi rapporti con i tecnici de I Medicei, sia con Presutti che con Martin. Ci hanno supportato anche e specialmente nei momenti di crisi e ci sono stati di aiuto e di supporto anche ora che siamo stati in lotta per evitare la retrocessione. E devo ringraziare il dirigente accompagnatore Iandelli, che è stato fondamentale, la vera anima della gestione pratica della squadra.

Gli altri incontri:

Modena 1965 – Florentia 24 – 22

Reno Bologna – Bologna 1928   5 – 26

La classifica:

Modena 1965 41

Bologna 1928 36

Reno Bologna 27

Florentia 23

Firenze 1931 21

UR Tirreno   6

Gianni Savia – Jacopo Sardaro

Un Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 determinato cede alla velocità del Bologna 1928

Firenze, 26 aprile 2016 – Campionato Nazionale di Serie B – Poule Salvezza 1 – 9ª giornata

 

Rugby Bologna 1928 – Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 46 -15 (27-8)

Marcatori: 1’ cp Petrangeli (F) 0 -3, 4’ cp Bottone (B) 3-3, 11’ mt Signora, tr Bottone (B) 10-3, 22’ cp Bottone (B) 13-3, 24’ mt Piazza, tr Bottone (B) 20-3, 31’ mt Signora, tr Bottone (B) 27-3, 40’ mt Semoli (F) 27-8; 41’ mt Soavi (B) 32-8, 44’ mt Ciampa, tr Petrangeli (F) 32-15, 66’ mt Soavi, tr Bottone (B) 39-15, 79’ mt Bottone, tr Bottone (B).

Rugby Bologna 1928: Soavi, Neri, Piazza, Crescenzo, Signora, Bottone, Bernabò, Ferretti, Magallanes, Macchione F., Tosatto, Castagneti, Mannucci, Sangiorgi, Sandri.

Subentrati: Chiavarini, Macchione E, Barbolini, Anteghini, Scorzoni, Valzano.

A disposizione: Bandiera E.

All: Bandieri, Pisani

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 Cadetti: Petrangeli, Santoni M., Rios, Semoli, Favilli, Magrini, Elegi, Ben Taleb, Cini, Vignoli, Guariento, Ciampa, Goretti, Meroni, Piccioli

Subentrati: Ambrosio, Formichi, Kapaj, Serantoni, Viviani, Santoni P., Cervelli.

All.: Cerchi, Morace.

E’ un Firenze 1931 pronto a vender cara la pelle quello che scende in campo a Bologna nella penultima giornata del Campionato di serie B. Sulle ali della bella vittoria della settimana precedente, i ragazzi di Cerchi e Morace partono forte, cercando di rubare campo ai padroni di casa.

Passati in vantaggio con un piazzato di Petrangeli, cercano di mantenere la pressione sugli avversari e attaccano senza lesinare energie fino a quando la prima, minima distrazione difensiva viene punita dall’ala bolognese Signora che in velocità supera la difesa e vola in meta. La segnatura rompe le trame dei fiorentini che, prima di riorganizzarsi, subiscono ancora la velocità dei bolognesi. In chiusura di tempo arriva la reazione biancorossa, con Semoli a varcare la linea.

Il secondo tempo inizia con i fiorentini che vengono presi sul tempo da Bologna e tardano nella chiusura difensiva, lasciando un varco nel quale l’estremo bolognese Soavi è lesto ad inserirsi. I biancorossi si scuotono e si riversano in attacco alla ricerca almeno del punto di bonus difensivo, realizzando una meta con Ciampa che, spinto dal pacchetto biancorosso, va a segnare. La partita sembra aperta ma Bologna non molla, anzi moltiplica gli sforzi per rintuzzare le offensive del Firenze 1931, offensive che si fanno via via più febbrili e meno efficaci e che espongono la squadra ai contrattacchi dei bolognesi, che chiudono la partita realizzando ancora.

Il mancato punto di bonus, unitamente ai risultati dagli altri campi, determina purtroppo la fine delle speranze biancorosse di restare in B. In una giornata così difficile, sono di conforto le belle prestazioni delle squadre del settore giovanile.

Oggi il Firenze 1931 è ferito, ma vivo.

Gli altri incontri:

Florentia Rugby vs Reno Bologna (26-19)

Union Rugby Tirreno vs Modena (19-27).

Classifica:

Modena (36)

Bologna 1928 (32)

Reno Bologna (27)

Florentia Rugby (22)

Firenze Rugby 1931 (16)

Union Rugby Tirreno (6)

Gianni Savia – Jacopo Sardaro – Foto: Bologna Rugby 1928

Serie B, a Bologna per continuare a sperare

Turno di riposo per la formazione cadetta di Sposato in serie C e per la Coppa Italia Femminile a 7, in campo tutte le formazioni giovanili

Due alla fine per il XV di Cerchi e Morace che sarà impegnato domenica alle 15.30 nella trasferta contro la Rugby Bologna 1928. Obiettivo dell’impresa, la vittoria con bonus per continuare a sperare nello scontro salvezza a distanza con la Florentia Rugby che ospiterà domani l’altra bolognese, Reno Rugby Bologna.

Questi i convocati: Piccioli, Meroni, Ambrosio, Goretti, Santi, Ciampa, Guariento, Ben Taleb, Cini, Serantoni, Vignoli, Kapaj, Formichi, Massimo, Elegi, Magrini, Semoli, Rios, Favilli, Petrangeli, Santoni M., Viviani, Cervelli, Santoni P.

Classifica serie B: Modena 31, Bologna 1928 27, Reno Bologna 26,  Florentia Rugby 17, Firenze Rugby 1931 16, Union Rugby Tirreno 6

In campo a Modena l’under 16 Elite e ferma quella regionale, saranno impegnate anche tutte le altre formazioni del settore giovanile. Una delle U14 affronta tra le mura di casa i pari età del Livorno mentre l’altra sarà impegnata nella tappa del Super Challenge a Padova.

A Recco (Ge) per il Torneo Bertamino tutte le altre squadre, dalla U6 alla U12, per una giornata densa di appuntamenti che vedono coinvolta tutta la nostra Società.

Jacopo Gramigni, Gianni Savia

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 Cadetti: centrata la vittoria sul Florentia

Quarta vittoria stagionale nel derby. Ora è necessario mantenere la concentrazione

Firenze, 19 aprile 2016 –  Campionato Nazionale di Serie B – Poule Salvezza 1 – 8ª giornata. Ruffino Stadium Mario Lodigiani.

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 Cadetti – Florentia Rugby: 19 – 10 (pt 9-3)

Marcatori: 3’ cp Valente (Florentia R.) 0-3, 10’ cp Petrangeli (Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931) 3-3, 37’ cp Petrangeli (Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931) 6-3, 39’ cp (Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931) 9-3; 10’ st m maul (Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931), tr. Petrangeli 16-3, 35’ st m Valente (Florentia R.), tr. Valente 16-10, 39’ cp Petrangeli (Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931) 19-10.

Calciatori: Petrangeli 5/5, Valente 2/3.

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Petrangeli, Delle Piane, Rios (23’ st Marucelli, 32’ st Santoni), Semoli, Favilli (c), Mené, Elegi, Ben Taleb (25’ st Serantoni), Vignoli, Cini, Guariento, Ciampa, Goretti (33’ st Kapaj), Meroni, Piccioli.

A disposizione: Ambrosio, Formichi, Viviani

All.: Cerchi, Morace.

Florentia R.: Nenciarini (20′ st Fei), Fasano, Ferrara , Faleri, Giraldi, Valente, Bernacchioni, Baggiani, Cannone, Goretti (15’ st Rossi), Zonta, Gatta (20’ st Borgianni), Lunardi (35’ Mohamed), Mattei (1’ st Guidotti), Caprio (23′ st Vicerdini)  .

A disposizione: Colangeli.

All.: Ghelardi.

Arbitro: Sig. Castagnoli di Livorno.

Cartellini: cg 8’ Ferrara (Florentia R.); 20’ cg Delle Piane (Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931), 34’ st II cg Delle Piane (Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931)

Note: Campo in ottime condizioni, 350 spettatori.

Punti in classifica: Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 4 – Florentia R. 0

Ruffino MoM: Cini (Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931)

L’unico risultato utile era la vittoria, senza alternative. E vittoria è stata. Al termine di 80 minuti tesi i Cadetti di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 hanno fatto loro il quarto derby di stagione nel campionato di serie B.

L’inizio contratto dei biancorossi permette al Florentia di passare in vantaggio con un piazzato di Valente. Sarà però l’unico momento in cui gli ospiti sono davanti. Pian piano i ragazzi di Cerchi e Morace prendono il sopravvento, erodono territorio e si stabiliscono in campo avversario, pareggiando e poi allungando grazie al piede di Petrangeli, davvero ispirato dalla piazzola e autore di un ottimo 5 su 5, e realizzando una meta con un maul caparbio ed inarrestabile.

Il secondo cartellino giallo per il Firenze R. 1931 lascia in 14 per i minuti finali i padroni di casa ed il Florentia ne approfitta per riportarsi sotto break. Qui però viene fuori il carattere della squadra che, in inferiorità, aggredisce gli ospiti andando prima vicinissima alla meta e realizzando poi il piazzato che nega loro il punto di bonus difensivo.

Davvero una bella prestazione, costruita su una difesa solida ed accorta, premiata con il Ruffino MoM al giovane flanker Cini.

Con la vittoria, i biancorossi si portano ad un solo punto dai contendenti alla salvezza del Florentia. Sarà necessario mantenere salda la concentrazione già dalla prossima settimana, con la difficile trasferta di Bologna.

Gli altri incontri:

UR Tirreno – Bologna 1928 5 – 44 (0-5)

Reno Bologna – Modena 1965 (1-4)

La classifica:

Modena 1965 31

Bologna 1928 27

Reno R. Bologna 26

Florentia R. 17

Firenze 1931 16

UR Tirreno   6

Ph.: Donatella Bernini

Serie B, scontro salvezza del Firenze 1931 nel derby con la Florentia

I Cadetti 2 ospitano l’Amatori Prato al termine della giornata

CADETTI FIRENZE 1931 – Si rinnova lo scontro tra le formazioni fiorentina impegnate nel campionato di serie B che spesso ha rivestito un valore importante per il futuro delle stesse squadre. Firenze 1931 e Florentia saranno impegnate domani alle 15.30 al Ruffino Stadium Mario Lodigiani in un derby di fuoco che si presenta decisivo per la permanenza in serie B di entrambe le due compagini.

Classifica serie B: Modena 27, Reno Bologna 25, Bologna 1928 22, Florentia Rugby 17, Firenze Rugby 1931 12, Union Rugby Tirreno 6

In serie C, dopo lo stop di domenica scorsa contro l’UR Prato Sesto i gigliati di Sposato e Stefanini se la vedranno contro l’Amatori Rugby Prato alle 17.30 in chiusura di una grande giornata di rugby al Ruffino Stadium.

Jacopo Gramigni – foto: Donatella Bernini

Cadetti: una grande rimonta si ferma ad un soffio dalla vittoria

In una partita a due facce i ragazzi di Cerchi e Morace ottengono due punti preziosissimi

Firenze, 21 settembre 2014 – Campionato Nazionale di Serie B – Poule Salvezza 1 – 6ª giornata – Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 – Reno R. Bologna 22-25 (pt 5 – 12)

Marcatori: 20’ m Ruggeri (Reno R. Bologna), tr Kharytonyk 0 – 7, 31’ m Ruggeri (Reno R. Bologna), nt 0 – 12, m Magrini (Toscana Aeroporti Firenze R. 1931), nt 5 – 12; 13’ st cp Kharytonykh (Reno R. Bologna) 5 – 15, 17’ st m Zambrella (Reno R. Bologna), nt 5 – 20, 20’ st m Semoli (Toscana Aeroporti Firenze R. 1931), nt 10 – 20, 24’ st m Scafidi (Reno R. Bologna) 10 – 25, 30’ st m Delle Piane (Toscana Aeroporti Firenze R. 1931), nt 15 – 25, 39’ st m Delle Piane (Toscana Aeroporti Firenze R. 1931), tr Petrangeli 22 – 25.

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Petrangeli, Viviani, Favilli (c), Semoli, Delle Piane, Magrini, Elegi, Ben Taleb, Cini, Burattin, Massimo, Guariento, Ambrosio, Meroni, Manigrasso.

Subentrati: Formichi, Serantoni, Kapaj, Ciampa, Rios, Marucelli, Mené

All.: Cerchi, Morace

Reno Rugby Bologna: Cavedale, Natale, Venturi, Laperuta, Zambrella, Furetti, Kharytonyk, Scafidi, Ruggeri, Savoia, Pesci, Faggioli, Frezzati, Murgulet, Vito.

A disposizione: Zanardi, Boarelli, Graziosi, Domenichini, Corsini, Manfrin, Biscaglia.

All.: Fava, Venturi.

Arbitro: Sig. Masini di Roma

Cartellini: 25’ st cg Savoia (Reno R. Bologna), 33’ st cg Natale (Reno R. Bologna)

Note: giornata molto calda, campo in ottime condizioni, 350 spettatori

Punti in classifica: Toscana Aeroporti Firenze R. 1931 2 – Reno R. Bologna 5

Ruffino MoM: Delle Piane (Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931)

C’è sicuramente, nel DNA dei fiorentini, un quid di follia che accompagna il genio. Solo così si spiega l’idea di costruire una cupola attaccandola al cielo e di riuscire ad attaccarcela. Oppure che un bambino di uno sperduto paese, a malapena riconosciuto dal padre, diventi uno dei più visionari artisti: musicista, pittore, anatomista, scrittore, scultore, inventore e tutto quello che di più alto alberga nell’animo umano.

Ma non sempre il genio e la sregolatezza convivono in equilibrio. Fatte le debite proporzioni, ecco che la scorsa domenica la rimonta impossibile dei Cadetti di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 si è fermata alla penultima nuvola, con una folle scalata che dallo 0 a 12 ha portato ad un 22 a 25 che lascia delusi ed ammirati allo stesso tempo.

Che sicuramente darà dei pensieri ai tecnici Cerchi e Morace ma che nello stesso tempo li conforta perché contiene in sé il germe della soluzione, allo stesso tempo dolore e cura.

La cronaca: un primo tempo che vede un certo predominio nelle fonti del gioco da parte degli ospiti ed una prolungata difesa dei padroni di casa si chiude sul 5 a 12, grazie alla segnatura in extremis di Magrini che sfrutta con maestria una situazione di gioco rotto e riduce il passivo.

Il divario si allarga fino al 5 a 20 all’inizio della ripresa quando finalmente scatta la reazione biancorossa, che nel volgere di venti minuti di gara permette di arrivare segnare, prima con Semoli, e poi 2 volte con Delle Piane la quarta meta, quella che, malgrado la sconfitta, permette di racimolare due preziosissimi punti, punti che saranno utili in una classifica polarizzata come quella della Poule Salvezza 1. Saldamente avanti, infatti, stanno le tre emiliane seguite da Florentia e Firenze Rugby 1931 divise da un solo punto, con l’UR Tirreno più staccata. Diventeranno ancor più determinanti gli scontri diretti e sarà lì che quei lampi di genio mostrati ieri potrebbero fare la differenza, soprattutto se accoppiati ad una maggior costanza.

Gli altri incontri:

Rugby Bologna 1928 – Modena R. 1965  7 – 10

UR Tirreno – Florentia R. 16 – 18

La classifica:

Modena R. 1965 22

R. Bologna 1928 21

Reno R. Bologna 21

Florentia R. 12

Firenze R. 1931 11

UR Tirreno 6

Ph.: Donatella Bernini

Cadetti: importante vittoria in trasferta

A Piombino i biancorossi fanno loro la posta. Il successo li rilancia in classifica.

Firenze, 23 marzo 2016 – Campionato Nazionale di Serie B – Poule Salvezza 1 – 5ª giornata

Union Tirreno – Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 14 – 27 (pt 6-3)

Union Tirreno: Daddi, Catinelli, Volpi, Mannocci, Vagelli, Lavista, Danzi, Pallotta, Puliti (c), Catta, Patrone, Vivarelli, Ercolani, Cilembrini, Passante.

A disposizione: Dellorusso Ferretti, Pizzi, Ricciardi, Oretti, Gutierrez, Paladini

All.: Bezzini

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Petrangeli, Viviani, Favilli, Semoli, Santoni, Magrini, Elegi, Ben Taleb, Burattin, Serantoni, Guariento, Massimo, Manigrasso, Meroni, Piccioli.

A disposizione: Ambrosio, Cini, Kapaj, Comizzoli, Nidiaci, Maionchi, Vignoli

All.: Cerchi, Morace.

Per la 5ª giornata della Poule salvezza 1 del campionato di Serie B, domenica 20 marzo i Cadetti di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 hanno affrontato al Venturelli di Piombino i padroni di casa dell’Union Tirreno.

In un match reso più complicato dalla necessità di fare punti, i ragazzi di Cerchi e Morace hanno tirato fuori il meglio di sé, conquistando la posta in palio. Dopo un primo tempo in bilico nel punteggio, chiuso anzi con un leggero vantaggio dei padroni di casa, i biancorossi sono riusciti a scrollarsi di dosso la tensione e hanno iniziato a costruire gioco, mettendo punti in cascina  ed allargando il divario fino al 14 a 27 finale.

Con questo successo in trasferta, i biancorossi salgono in classifica, che ora li vede al quarto posto davanti a due dirette concorrenti.

Trapela soddisfazione, ma anche consapevolezza dell’impegno che attende i suoi ragazzi, nelle dichiarazioni post partita di Riccardo Morace, tecnico dei Cadetti di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931, raccolte da Jacopo Gramigni:

– Domenica una bella vittoria esterna con l’Union Tirreno, molto importante, che ci rilancia e ci dà fiducia per il prosieguo del campionato. Il tuo commento?

Quello che contava domenica era la vittoria. Certo, giocare bene e vincere è l’ideale ma questa volta l’importante era vincere, va bene così. Abbiamo fatto un primo tempo un poco contratti, con tanti errori, e siamo andati in svantaggio. Nella seconda parte abbiamo avuto la forza di reagire e questo è stato il fatto estremamente positivo.

– L’Union Tirreno è una squadra che in campionato ci aveva messo in difficoltà: domenica abbiamo dimostrato che sappiamo vincere le partite importanti.

Quando riusciamo a sviluppare il gioco, in campo si vede la nostra forza. Ci sono molte cose da sistemare, con questa vittoria possiamo farlo con tranquillità, con un altro spirito. Il prossimo impegno che ci attende è in casa, dobbiamo mantenere questa capacità di vincere anche in casa.

– Ci attendono partite importanti, una buona parte le giochiamo in casa.

Abbiamo tre partite, fondamentali, in casa, con squadre alla nostra portata. Ma ci andremo a giocare anche quelle fuori, d’ora in poi ce le dobbiamo giocare tutte. Giocare in casa è un valore aggiunto ma dobbiamo andare a prender punti anche fuori, senza se e senza ma.

Il campionato si ferma per la pausa della Pasqua. Si riprenderà il 3 aprile, quando i Cadetti di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 affronteranno al Ruffino Stadium Mario Lodigiani il Reno Bologna.

Gli altri incontri:

Florentia – Modena 1965 15 – 19 (1-4)

Bologna 1928 – Reno Bologna: 26 – 20 (5-1)

La classifica:

Rugby Bologna1928 20

Modena 1965 18

Reno Bologna 15

Firenze Rugby 1931 9

Florentia R. 8

Union Tirreno 5

Ph.: Donatella Bernini

Serie B: i Cadetti cedono con il Bologna 1928

Firenze, 16 marzo 2016 –  Campionato Nazionale di Serie B – Poule Salvezza 1 4ª giornata

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 Cadetti – Bologna R. 1921 3 – 31 

Marcatori. 1° tempo: 12 cp Marucelli (F), 25 mt Soavi tr Bottone (B), 28 mt Signora tr Bottone (B), 36 mt Sandri tr Bottone (B). 2° tempo: 9 mt Ferretti tr Bottone (B), 39 cp Bottone (B).

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 Cadetti: Marucelli, Delle Piane, Semoli, Dragoni, Magrini, Elegi, Ben Taleb, Bianchini, Vignoli, Formichi, Poppi, Manigrasso, Meroni, Piccioli

A disposizione: Ambrosio, Kapaj, Petrangeli, Burattin, Serantoni, Comizzoli, Santoni

All.: Cerchi, Morace.

Rugby Bologna 1928. Soavi (32 st Valzano), Bandieri, Piazza, Neri (38 pt Crescenzo), Signora, Bottone, Scorzoni (10 st Argnani), Ferretti, Mhadhbi, Macchione F (32 st Magallanes), Rufail, Castagneti, Mannucci (10 st Macchione E.), Sangiorgi (26 st Chiavarini), Sandri (26 st Barbolini).

Partita bella ma sfortunata per i Cadetti di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931. Davanti al Bologna 1928, reduce da due vittorie consecutive, i ragazzi di Cerchi e Morace partono subito in pressing, per nulla intimoriti dal blasone dell’avversaria. Sono lunghi minuti di assedio, con i bolognesi costretti nei propri 22, nei quali i fiorentini non riescono a metter punti in cascina, se non un piazzato di Marucelli che sblocca il risultato. I padroni di casa proseguono attaccando fino a quando un cartellino giallo li riduce temporaneamente in 14. Ne approfittano i bolognesi, che riescono a segnare due volte nel giro di tre minuti, lasciando nello scoramento i biancorossi che non riescono a riorganizzarsi e anzi subiscono una nuova segnatura.

A complicare tutto ci si mettono anche gli infortuni, ben tre. Quello a Bianchini in particolare anche se fortunatamente non ha comportato conseguenze più gravi, lo costringerà ad un lungo periodo di stop. A lui vanno i più sentiti auguri di completo recupero da parte di tutti gli appassionati biancorossi. In questo quadro così complicato, i ragazzi subentrati dalla panchina mettono via via ordine: il match è sfuggito ma la squadra ritrova un’attitudine aggressiva che la porta a concludere in attacco con un piglio che lascia ben sperare per il prossimo, importante incontro in trasferta a Piombino, che appaia i biancorossi all’ultimo posto.

Le dichiarazioni del coach biancorosso Andrea Cerchi, raccolte da Jacopo Gramigni:

Siamo con Andrea Cerchi, tecnico dei Cadetti oggi usciti sconfitti nel match con il Bologna 1928, squadra che ha saputo mettere in evidenza i propri punti di forza, come il dinamismo dove Firenze, forse, non è riuscito a contrastare.

Abbiamo incontrato una buona squadra. Il confronto è stato in equilibrio fino al 20’, quando abbiamo ricevuto un cartellino giallo che ci ha fatto subire due mete. Bologna, una buona squadra ben messa in campo, con degli avanti potenti e dei tre quarti veloci, tutti prestanti fisicamente. Siamo riusciti a fare una buona partita, purtroppo senza riuscire a concludere nei primi 20 minuti anche se abbiamo avuto buone occasioni. E’ stata una partita dura, che ci è costata diversi infortuni che speriamo non siano penalizzanti per il prosieguo del campionato. Si sono fatti male Bianchini, Formichi e Marucelli, speriamo di non risentirne. Abbiamo avuto un periodo di black out tra la fine del primo tempo e la metà del secondo, dopo aver subito le due mete avevamo perso il senso della partita ma l’aspetto positivo è che siamo riusciti a riorganizzarci. Tanto merito di questo lo hanno i ragazzi che sono subentrati, che hanno riportato vitalità e che ci hanno fatto tornare ad attaccare di nuovo. Per me non è stata una brutta partita, loro erano forti e lo sapevamo. Del resto avevano dato 35 punti al Florentia e 75 all’Union Tirreno. Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile. Possiamo recriminare di non aver segnato all’inizio.

A volte sono episodi che spostano gli equilibri da una parte o dall’altra: ora occorre superare velocemente questa partita a pensare alla prossima con l’Union Tirreno. Mancano punti all’appello.

Domenica scorsa abbiamo vinto dopo la sconfitta con Modena. Speriamo di ripeterci con Piombino, che è un’avversaria diretta come lo era il Florentia. Se vinciamo lì, diventa più facile ripeterci in casa. Sicuramente la squadra sta crescendo, a me piace. Oggi avevamo davanti avversari di livello.

Cos’hai detto ai ragazzi nello spogliatoio?

Che mi è piaciuto l’atteggiamento mostrato in campo verso la fine della partita, non esser stati dimessi ed anzi aver finito in attacco, aggredendoli negli ultimi minuti. Con questo atteggiamento, adesso dobbiamo armarci ed andare alla prossima partita.

Gli altri incontri: 

Reno Bologna vs Florentia Rugby 15 – 13 (4-1)

Modena vs Union Rugby Tirreno 41 – 5 (5-0)

Classifica: Bologna 1928 (15), Reno Bologna, Modena (14), Florentia Rugby (7), Union Rugby Tirreno, Firenze Rugby 1931 (5).

Ph.: Donatella Bernini

Cadetti 2: missione compiuta!

Con l’UR Montelupo EMPOLI tornano il bel gioco e la vittoria. Encomiabile la disciplina in campo.

Firenze, 16 marzo 2016 –  Campionato di Serie C – Girone Toscana 1 – Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 Cadetti 2 – UR Montelupo Empoli 45 – 10 (18-0)

Attesi a riscattare la pessima prova data a Cortona nell’ultima partita giocata, i ragazzi della Deux de Deus non si sono tirati indietro. Contro l’UR Montelupo Empoli, Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 Cadetti 2, che giocava nel turno tardo pomeridiano dopo i compagni della B e davanti ad un folto pubblico, non ha fallito. Entrati in campo concentrati, e guidati da Capitan Goretti a causa della lunga squalifica di Luzzi, i biancorossi hanno subito messo pressione agli avversari ed hanno realizzato tre mete nel primo tempo (con Mannucci, Cortellini e Mercantelli) per un parziale 18 a 0.

Un calo di concentrazione di Firenze ha permesso al Montelupo Empoli di realizzare due mete per rientrare in partita. Sul 18 -10 però, i ragazzi di Sposato e Stefanini hanno ripreso il campo ed hanno messo in evidenza il loro maggiore livello tecnico realizzando altre 3 splendide mete in soli 20 minuti. (Maionchi, Mannucci e De Santis).

Tutto apparentemente facile anche se, ancora una volta, è emerso che in questo campionato non sono ammesse distrazioni e che tutte le squadre giocano fino alla fine.

Una nota di merito al trequarti veterano Gabrio Maionchi votato Man of the Match ex aequo con Hermes Pracchi, giovane promettente schierato terza linea, a conferma di un ambiente, quello della Deus de Deux, dove regna una positiva commistione tra giovani e anziani e tra i reparti di mischia e trequarti.

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 Cadetti 2: Mannini, Mannucci, Santoni P. (20’ st Lombardi), Maionchi, Antonini (30’ st Caneschi L.), Caneschi C. (1’ st De Santis), Orazi, McMahon (6’ Paggetti), Lascialfari, Pracchi (20’ st Mac Leod), Mercantelli, Massimo, Goretti (c), Ciccarese (10’ st Sacchi), Cortellini (1’ st Sabbatini).

All.: Gomez, Stefanini

Mete Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 Cadetti 2: Mannucci, Cortellini, Mercantelli, Maionchi, Mannucci, De Santis.

Trasformazioni: Mannini (4/6)

Cartellini: NESSUNO

Piesse – enneenne – Ph.: Donatella Bernini

Serie B: il derby va ancora ai Cadetti

Firenze, 10 marzo 2016 –  Campionato di Serie B, Pool Salvezza 1, terza giornata: Florentia Rugby – Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: 7 – 12  (pt 7-12).

Marcatori: 5’ m. Manigrasso, tr. Petrangeli 0 – 7, 25’ m. Florentia, tr. 7 – 7, 35’ m. Delle Piane 7 – 12.

Punti in classifica: Florentia Rugby 1 – Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 4

Florentia Rugby: Nenciarini, Fasano, Messini, Bianciardi, Stefanini, Valente (c), Bernacchioni, Cannone, Baggiani, Faleri, Rossi, Catta, Lunardi, Mattei, Caprio.

A disposizione: Mohamed, Vicedini, Guidotti, Goretti, Borgianni, Giraldi, Bini.

All.: Ghelardi

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 Cadetti: Petrangeli, Delle Piane, Favilli, Semoli, Dragoni, Magrini, Elegi, Ben Taleb, Bianchini, Vignoli, Formichi, Massimo, Manigrasso, Meroni, Piccioli.

A disposizione: Ambrosio, Kapaj, Burattin, Serantoni, Marucelli, Comizzoli, Santoni

All.: Cerchi, Morace.

Gli altri incontri:

Modena 1965 R. – Reno R. 26 – 35

Bologna 1928 – Union Tirreno: 72 – 5

La Classifica:

Bologna 1928 10

Reno R. 10

Modena 1965 9

Florentia 6

Firenze 1931 5

Union Tirreno 5

I Cadetti vincono un match durissimo sotto molti punti di vista: quello ambientale, per il nubifragio che domenica si è abbattuto su Firenze ha messo a dura prova il campo del Florentia ed i giocatori; quello emozionale, per i contenuti che i derby portano sempre con sé; ultimo, ma non meno importante, quello mentale, per la necessità di fare punti e di trovare una posizione in classifica più tranquilla.

Le due squadre sentono molto il match e i ragazzi di Cerchi e Morace, come già negli ultimi incontri, partono subito a testa bassa. La grande pressione questa volta viene premiata: dopo 5 minuti è Manigrasso a sfondare la linea difensiva dei padroni di casa. La trasformazione di Petrangeli porta il risultato su un incoraggiante 0 a 7. La reazione del Florentia non si fa attendere. Prima un calcio non centra i pali poi, poco oltre il 20’, una meta trasformata porta i padroni di casa a raggiungere la parità. I biancorossi però sono davvero motivati e nel volgere di pochi minuti, con un’azione alla mano che coinvolge molti giocatori, riescono nuovamente a trovare la meta con Delle Piane. La trasformazione è difficile, sia per la posizione che per le condizioni meteo, e non riesce. Il primo tempo si chiude con Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 in vantaggio per 7 a 12.

Il secondo tempo, su un campo via via peggiorato per la pioggia torrenziale, offre pochi spunti dal punto di vista del gioco. Va comunque sottolineata la grande attenzione che i biancorossi mettono nella difesa, che riesce sempre a gestire le situazioni senza correre rischi.

Questa vittoria, voluta fortemente, riequilibra la classifica. Tutte le squadre sono ora racchiuse in cinque punti. Domenica prossima, al Ruffino Stadium Mario Lodigiani, i Cadetti, rinfrancati da questo importante successo, il terzo in questa stagione sui cugini del Florentia, affronteranno il Bologna 1928 che guida la classifica.

Ph.: Donatella Bernini