Categoria: SERIE C

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 fa suo il derby

Con il successo sui Cavalieri Union Prato Sesto si allunga la striscia positiva dei biancorossi

Firenze –Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 ospita la Cadetta dei Cavalieri Union Prato Sesto in una partita importantissima non solo per la classifica ma per quel carico emotivo che un derby comporta: la rivalità, l’orgoglio, il prestigio. All’andata i fiorentini erano usciti sconfitti per un solo punto da una partita dominata malgrado gli avversari avessero schierato un XV irrobustito da diversi giocatori della serie A.
Insomma, c’era tensione, era importantissimo fare risultato anche per dimostrare di essere all’altezza di questo campionato malgrado una classifica non brillante.
Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 è scesa in campo ben preparata, avendo sfruttato l’ennesima pausa del campionato per preparare il match, e con l’innesto di Matteo Nava, un giocatore simbolo per Firenze venuto non per fare una comparsata ma per regalare qualcosa ai tifosi biancorossi ed al match.
I presupposti per un bello spettacolo c’erano tutti e l’incontro si è rivelato all’altezza delle aspettative.
Un primo tempo molto equilibrato nel gioco si chiude sullo 0 a 0, con una meta di Lombardi non concessa al Firenze Rugby 1931 e tante belle azioni da ambo le parti.
Il match si anima nella ripresa. I Cavalieri, che anche stavolta schierano ben dieci elementi della squadra di A, passano in vantaggio con una meta trasformata seguita da un piazzato, per un parziale, al 60’, di 0-10.
La partita continua su livelli altissimi e arriva la meta di Goretti, da un rolling maul ben gestito dai fiorentini. La meta non viene trasformata ma Firenze ha alzato il ritmo e, pochi minuti dopo, una bella azione alla mano viene finalizzata da Zuazua. Anche questa meta non viene trasformata e, al 70’, il punteggio è di parità.
Mancano solo 10 minuti che si preannunciano ad alta tensione. Al 75’ Firenze non coglie tre punti su un piazzato non impossibile e, subito dopo, anche gli ospiti sprecano un’occasione, stampando il pallone sul palo.
Poi succede di tutto, cambi di fronte, placcaggi importanti, rimpalli al limite del rocambolesco.
Siamo all’ultima azione e proprio un placcaggio devastante di Delle Piane, che si ferisce nell’intervento, fa perdere agli ospiti il pallone. Lo raccoglie Dellabartola che tenta l’allungo vincente ma viene riacciuffato a metà campo non prima di scaricare su Delle Piane. Il pallone arriva a Benvenuti, che sembra arrivare a segnare ma viene fermato con un placcaggio al collo proprio sulla linea di meta.
Il sig. Alonzi non può che concedere la meta di punizione ed il match si chiude sul 17-10 davanti ad un folto pubblico che ha apprezzato lo spettacolo di buon livello.

Il commento di Coach Sposato: Risultato emozionante, partita bellissima sotto tanti aspetti, con tanti momenti di buon rugby. La vittoria è arrivata all’ultimo secondo ma è sicuramente meritata. Abbiamo mantenuto il controllo del gioco per tutta la partita, sia nel bene che nel male. Risultato meritato, basterebbe rivedere gli ultimi cinque minuti per capite quanto impegno, che intensità e quanto agonismo sono stati profusi di ragazzi del Firenze Rugby 1931.
C’è soddisfazione, sono arrivati quattro punti e la classifica si sta mettendo a posto. Ora ci attendono gli scontri finali, che affrontiamo con il vento in poppa. Sono convinto che la salvezza sia alla nostra portata, senza adagiarsi sugli allori, e che possiamo guardare al futuro con confidenza.
Sia io che Andrea Cerchi siamo contenti dei nostri ragazzi. Il Ruffino Man of the Match è stato attribuito a Pratesi ma, come allenatori, non possiamo non riconoscere il merito del capitano Pracchi, che ha davvero messo il cuore oltre l’ostacolo.

Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani – Domenica 10 marzo 2019
Serie C girone F, XII giornata
Toscana Aeroporti Firenze Rugby v Cavalieri Union Prato Sesto Cadetti 17-10 (0-0)
Arb. Alonzi (RM)

Gianni Savia

Serie C1: Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 sconfitto dall’Elba Rugby

Dopo un primo tempo di sostanziale equilibrio i biancorossi cedono nella ripresa

Firenze La lunga trasferta di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 all’Elba con cui si inaugura il girone di ritorno della Serie C si conclude con una sconfitta dai contorni pesanti, maturata nel secondo tempo, dopo che la prima frazione aveva visto un sostanziale equilibrio dal punto di vista del gioco. Ancora problemi di formazione per i biancorossi: assenze dell’ultimo minuto costringono i tecnici Sposato e Cerchi a cambiare pesantemente il XV in campo.

Gli elbani partono subito con un gioco dinamico e vigoroso che porta i suoi frutti al 6’. La meta scatena la reazione dei fiorentini che, nel giro di pochi minuti, raddrizzano l’incontro con un intercetto di Lombardi che innesca la meta di Corso Caneschi. Il match gira però gradualmente a favore dei padroni di casa, che riescono a segnare due volte nel finale della prima frazione.

Nel secondo tempo, si spegne la luce per i fiorentini e l’Elba prende il controllo delle operazioni e diviene padrona del match. Il risultato finale parla di dieci mete a due, la seconda dei fiorentini messa a segno nel secondo tempo da Piero Barlucchi dopo che i tecnici biancorossi avevano operato tutti i cambi disponibili.

La sconfitta relega il Firenze Rugby 1931 nelle fasce basse della classifica.

Il commento di coach Sposato: “Grossissima delusione da parte dei tecnici Sposato e Cerchi. Si pensava ad una trasferta difficile ma non immaginavamo una debacle in queste proporzioni. C’è grossa amarezza e questa impressione di una Ferrari che gira con il motore di una cinquecento. I ragazzi hanno potenzialità, capacità ed anche esperienza ma, quando sono pressati da una squadra arrembante come l’Elba, non riescono ad ingranare.

Va detto che anche la scorsa domenica abbiamo messo in campo cinque ragazzi esordienti, che all’ultimo momento abbiamo rivoluzionato la squadra per assenze improvvise, almeno quattro-cinque giocatori fuori ruolo. Le attenuanti ci sono ma una sconfitta di queste dimensioni è difficile da mandar giù.

Ora ci sono le vacanze di Natale, le passeremo pensierosi per cercare di porre rimedio a questa situazione. La fiducia c’è, i ragazzi ci sono ed il gruppo è compatto ma quando si trova davanti a degli ostacoli non riesce a prendere le giuste iniziative.

Ci aspetta un mese di lavoro, la prossima partita è in casa della capolista Livorno e siamo fiduciosi di riuscire a compattare non il gruppo ma il gioco e di riuscire a trovare la giusta determinazione per imporci.

Portoferraio, Campo A. Scagliotti – Domenica 16 dicembre 2018

Serie C Girone F, VII giornata

Elba Rugby v Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 60-10

Arb. Ciacchini (Livorno)

Gianni Savia – Ph. Donatella Bernini

Serie C1: a Cecina battuta d’arresto per Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931

Un XV biancorosso molto rimaneggiato cede davanti all’organizzazione degli Amatori Cecina

Firenze – Nella settima giornata del campionato di serie C, I ragazzi di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 tornano sconfitti per 37 a 12 dalla difficile trasferta con gli Amatori Cecina.
Una sconfitta maturata nella seconda parte di gara, quando i padroni di casa hanno cambiato marcia, insistendo nell’attaccare il lato chiuso e destabilizzando la difesa dei fiorentini, peraltro scesi in campo con una formazione molto rimaneggiata a causa di infortuni e squalifiche.
Proprio i tanti cambi possono essere una chiave di lettura delle difficoltà affrontate dalla squadra fiorentina dopo due buone prove nelle settimane precedenti. Dalle parole dei tecnici emerge un po’ di amarezza per il passivo pesante ma anche la consapevolezza di non aver potuto scendere in campo che con una formazione inedita, con molti esordienti assoluti e tanti giocatori spostati a coprire ruoli non abituali; fattori che, di fronte ad una squadra di buon livello come l’Amatori Cecina, capace di segnare più di trenta punti alla corazzata Lions Livorno nel turno precedente, hanno pesato notevolmente.
Il match inizia nel migliore dei modi: dopo nemmeno due minuti un’azione dei fratelli Caneschi, Lapo libera con un calcetto la velocità di Corso che va a segnare per lo 0 a 5, sembra indirizzare bene l’incontro. Il primo tempo prosegue su ritmi sostenuti, con i padroni di casa sorpresi ma determinati a far proprio il match ed i fiorentini che si oppongono in maniera efficace. La prima frazione si chiude sul 13 a 5, con il sorpasso maturato proprio nelle battute finali.
Sembrava una partita giocabile e invece, nel secondo tempo, Cecina tira fuori una grinta ed un volume di gioco impressionanti e riesce a segnare tre mete, di cui due trasformate. Solo nel finale Ribera Milos segna tra i pali e De Santis trasforma, per il 37 a 12 che chiude il match.

Le parole di coach Sposato: “Torniamo da Cecina piuttosto delusi, come allenatori. Sapevamo che la partita non era facile ma avevamo visto una crescita nel gioco e nell’attitudine che a Cecina non abbiamo ritrovato, anzi siamo stati schiacciati dai padroni di casa.
Le attenuanti possono essere la squadra molto rimaneggiata, i cinque esordienti assoluti, una prima linea inedita, un gioco nel touch non provato per le tante assenze. Ci sono i motivi per trovare le giustificazioni. Però come tecnici si sentiamo di dire che è mancata l’attitudine al combattimento, a mettersi in gioco davanti ad un avversario arrembante e grintoso. Una bella squadra, il Cecina, con un’ottima apertura e tanti buoni giocatori che giocano insieme, come è tipico delle squadre della costa. A noi è mancato questo, rimangono un bel po’ d’amarezza e di rammarico. il risultato è pesante, nel primo tempo non era stato così schiacciante anche nel gioco, poi nel secondo è venuto fuori.
Ripeto: tante novità, tanti giocatori esordienti, tanti fuori ruolo… Capisco. Però siamo ugualmente amareggiati. Ci rifaremo.
Domenica si va all’Elba, è la prima giornata del girone di ritorno, poi avremo una lunga pausa. Il girone di andata ci ha regalato poche gioie. Speriamo di rifarci e di poter andare in vacanza con l’animo un poco più sereno”.
Gianni Savia – Ph. Donatella Bernini

Serie C1: Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 riparte di slancio

Davanti un bel pubblico, i biancorossi superano brillantemente lo Sporting Etruria Piombino

Firenze Domenica 2 dicembre, per la sesta giornata del campionato di Serie C, Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 affronta lo Sporting Etruria Piombino tra le mura di casa del Ruffino Stadium Mario Lodigiani. 

Davanti ad un folto pubblico, nella stessa giornata si era assistito ai successi dell’Under 18 e dei Cadetti de I Medicei, i ragazzi di Sposato e Cerchi hanno gIocato una partita brillante e ricca di contenuti, incontrando negli avversari una squadra ben preparata e ben messa in campo. 

Toscana Aeroporti Firenze 1931 si impone con un 18 a 5 frutto di tre mete ben elaborate, costruite con l’abilità e la pazienza necessarie per superare la difesa ferrea dei piombinesi. 

Dopo l’incoraggiante match della settimana precedente, i fiorentini hanno mostrato un gioco brillante e ricco di azioni alla mano, che non hanno mancato di divertire il pubblico. 

Primo tempo nel segno dei padroni di casa: i fiorentini mettono a segno due mete che indirizzano il match nella loro direzione. Quando tutto sembra sotto controllo, all’inizio del secondo tempo, Ippolito riceve un cartellino rosso. A complicare ulteriormente il quadro, Piombino va a segno immediatamente, portandosi sotto break e dando l’impressione di riprendere in mano le redini del gioco. 

Buonissima le reazione dei fiorentini che, malgrado resti da giocare mezz’ora, si compattano e vanno a segnare la terza meta, piazzano un calcio quasi in chiusura di match e sfiorano la quarta segnatura, che avrebbe consegnato il punto di bonus.

Meritato il man of the match al seconda linea Carlo Bosoni, ma una menzione speciale va anche a Niccolò Magro, all’esordio assoluto in qualità di mediano di mischia. 

È stata la bella conclusione di un fine settimana assai proficuo per il colori di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 ed I Medicei. 

Tutte le compagini messe in campo nel weekend, dalle under 14, alle 16, alle 18 de I Medicei, alla Serie A fino al Top12, hanno messo in campo prestazioni convincenti che hanno fruttato larghe vittorie.

Il commento di coach Paolo Sposato: “Partita ben giocata, buonissima difesa, ottimo il gioco alla mano, azioni anche spettacolari, con grandi cambi di fronte d’attacco. La squadra si è ben comportata: c’è stato predominio in mischia ordinata e nel touch. Anche nel secondo tempo, con la squadra in inferiorità, i ragazzi non hanno mai tolto il piede dall’acceleratore. Grande soddisfazione, anche perché finora il campionato era stato povero di vittorie ed abbiamo raggiunto la prima vittoria in casa davanti ad un bel pubblico. I ragazzi stanno riconoscendo e loro qualità e le loro potenzialità: hanno capito quanto di buono possono fare in questo campionato.

C’è un po’ di rammarico per non aver centrato la quarta meta, quella del punto di bonus, che era alla nostra portata. Va bene lo stesso, era importante uscire dal pantano delle sconfitte. Questa vittoria, in notturna e con tutte la spettacolarità di questo tipo di partite, davanti al pubblico amico e alle tribune gremite, è stata un’emozione fortissima. Siamo soddisfatti e, anche se abbiamo fatto tanti errori e c’è tanto da lavorare, la mentalità è quella giusta. Siamo ormai consapevoli che questa categoria ci appartiene. Andiamo avanti così e cercheremo già dalla prossima settimana a Cecina di mantenere questo gioco”.

Gianni Savia – Ph. Donatella Bernini

Serie C1: in trasferta, un punto di scarto penalizza una gagliarda Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931

Amarezza tra i biancorossi, ma anche tanti ottimi spunti per ripartire

Sesto Fiorentino, campo della Quercia – domenica 18 novembre 2018

Serie C1 fase 1, V giornata

Cavalieri Union Prato Sesto v Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931  8 – 7 (5-0)

Nel quadro della quinta giornata di andata del girone F della serie C, domenica 18 al campo di via della Quercia di Sesto Fiorentino si è disputato il sentito derby tra Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 e i Cavalieri Union Prato Sesto, due squadre dalle caratteristiche diverse. Da un lato una squadra cadetta, i Cavalieri Union, con una buona esperienza nella categoria e la possibilità di completare il proprio organico con giocatori provenienti dalla serie A; dall’altro una squadra nuova nella categoria, con tanti giovani nella formazione e alla ricerca di un’identità dopo un esordio di campionato non facile ma che proprio nelle difficoltà è riuscita a trovare le motivazioni per tener testa ad una più blasonata avversaria.

Il match inizia a gran ritmo: gli impatti sono forti e si assiste a tanti bei placcaggi. I padroni di casa subiscono l’inizio arrembante dei fiorentini, che arrivano in area di meta due volte ma in entrambe le occasioni vengono giudicati tenuti alti. Un poco per volta i Cavalieri Union respirano ed, intorno al 30’, riescono a segnare ma non a trasformare la meta. Firenze reagisce con forza e crea una buona occasione per segnare, che svanisce per un errore all’ultimo passaggio.

Il primo tempo si chiude sul 5 a 0 per i padroni di casa.

Il secondo tempo riprende sugli stessi ritmi alti. I Cavalieri Union, malgrado l’inserimento di ben 7 elementi della serie A, subiscono ancora l’aggressività, la determinazione, le linee di corsa dei biancorossi e soprattutto subiscono in mischia ordinata grazie al lavoro dei due piloni fiorentini Pratesi e Goretti, entrambi autori di una prestazione maiuscola. Si gioca perlopiù nel campo dei padroni di casa; mancano solo i punti, che non arrivano fino al 31’, quando i fiorentini segnano una meta frutto del lavoro della squadra e finalizzata da Semoli. Con la trasformazione è sorpasso. Sul rinvio i Cavalieri Union ottengono un piazzato che vale il controsorpasso.

I fiorentini moltiplicano gli sforzi e si buttano all’assalto alla ricerca della segnatura ma il tempo scarseggia e qualche errore impedisce di raccogliere frutti ed il match si chiude con il successo di strettissima misura dei padron di casa, 8-7.

Le dichiarazioni del tecnico Paolo Sposato: “Una sconfitta così, con il minimo scarto, lascia un po’ di amarezza anche per la meta non accordata e per le tante occasioni in cui siamo arrivati vicini a segnare senza concretizzare. Rimane l’amaro in bocca ma anche un bel po’ di soddisfazione. Non per il punteggio ma perché finalmente si è vista una squadra concentrata, aggressiva, determinata e che ha dimostrato di essere la squadra che conoscevamo, con la voglia di vincere. Dopo le due ultime sconfitte, soprattutto per l’assenza di gioco in quella partite, è stato un bel vedere. Consideriamo che il tasso tecnico degli avversari era superiore, che i giocatori della rosa della A, per quanto giovani, avevano delle individualità importanti che non sono riusciti ad esprimere come squadra.

Come squadra, abbiamo vinto, non purtroppo nella realizzazione di punti. È un buon punto da cui ripartire. Ora ci attende una domenica di riposo a cui seguiranno tre partite consecutive, tutte sulla costa, per rimettere in sesto la classifica e lasciare la nostra impronta sul campionato.

Gianni Savia – Ph. Donatella Bernini

Serie C1: Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 cade a Pisa

Gli infortuni e l’indisciplina segnano la gara dei biancorossi

Pisa – Dopo un inizio di campionato in salita, i ragazzi di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 vanno ad affrontare in trasferta il CUS Pisa, altra squadra che aveva accumulato tre sconfitte nelle prime tre giornate. Due squadre affamate di punti, con i padroni di casa che partono leggermente favoriti dal fattore campo. La partita si gioca su un sostanziale equilibrio. I pisani partono forte ma non riescono a superare la difesa biancorossa. Riescono a passare in vantaggio con una meta realizzata all’inizio del secondo quarto ma vengono riacciuffati subito nel punteggio dalla meta messa a segno da Meroni che finalizza il lavoro del pacchetto di mischia biancorosso. Prima della fine del tempo però i padroni di casa segnano una nuova meta. La partita è sentita da ambo le parti e l’arbitro spedisce fuori per dieci minuti un giocatore pisano e Pratesi, entrambi coinvolti in una scaramuccia. Prima della fine del primo tempo è Peri a ricevere il cartellino giallo per un placcaggio in ritardo. La prima frazione è ad appannaggio del CUS Pisa, che chiude sul 10 a 5.

Nel secondo tempo permane principalmente una situazione di gioco rotto, non molto spettacolare, ed il tabellino si muove solo per i piazzati. Nell’ultimo quarto, quando sembrava che la mischia fiorentina stesse prendendo il sopravvento, due infortuni in prima linea, a Pratesi e Stellini, rendono difficile la rimonta. La prima linea viene cambiata quasi completamente ed i fiorentini non riescono più a gestire il gioco. Il match si chiude così sul 16 a 8. Ai due infortunati, lussazione alla spalla per Stellini ed al gomito per Pratesi, vanno tutti gli auguri degli appassionati fiorentini per un pronto recupero.

Le dichiarazioni del tecnico Paolo Sposato

Grossa delusione, domenica. Speravamo di dimostrare qualcosa di più sul campo del CUS Pisa, contro una squadra che come noi era ultima in classifica. Uno scontro diretto, era importante fare risultato, vincere, anche per cancellare le due sconfitte in casa che, soprattutto quella con i Lions Amaranto, hanno lasciato il segno sulla squadra.
Probabilmente i ragazzi non sono ancora pronti a questi scontri improntati molto sul piano fisico, anche se loro erano alla nostra portata. Sulle fasi prolungate, sulla continuità di gioco non siamo riusciti a mantenere il possesso. Abbiamo commesso tantissimi errori individuali non provocati: passaggi avanti, tenuti e falli, tantissimi falli. Mettiamoci anche i cartellini gialli, uno a Pratesi ed uno a Peri, e soprattutto i due infortuni a metà del secondo tempo, quando i pisani erano un poco in calo dal punto di vista della tenuta fisica e noi eravamo ancora forti. Sia Pratesi che Stellini erano due giocatori che meglio stavano giocando e che avevano mantenuto la padronanza ed il confronto con gli avversari e sono dovuti uscire, oltretutto per due infortuni abbastanza gravi che hanno pesato sull’ultima mezz’ora di gioco. Resta il fatto che i pisani erano meritatamente in vantaggio, avevano fatto due mete e tenuto bene la difesa.
Niente da dire. Non siamo ancora con la testa in C1. Mi space dirlo, è una constatazione dura. Spero che nelle prossime settimane riusciremo ad entrare in quest’ottica perché la squadra c’è, il gruppo c’è, i ragazzi sono forti. Si tratta solo di riuscire a trovare i meccanismi.

Toscana Aeroporti I Medicei tornerà in campo per il derby con i Cavalieri Union Prato Sesto in trasferta. L’appuntamento è per domenica 18 a Sesto alle 14.30.

Gianni Savia – Ph. Donatella Bernini

Domenica difficile per Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931

I biancorossi escono sconfitti nel confronto con i Lions Amaranto

Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani – domenica 28 ottobre 2018

Serie C1 fase 1, III giornata

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 v Lions Amaranto  0 – 30 (0-20)

Marcatori: p.t. 6’ m Rela (0-5); 20′ m Cortesi tr Rolla (0-12); 35’ m Ciapparelli (0-17); 40′ cp Rolla (0-20); s.t. 73′ m De Libero (0-25); 80′ m De Vincentiis (0-30).

 

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: De Sanctis (v).; Guariento, Lombardi, Peri, Caneschi L.;  Caneschi C. Fanelli F.; Ippolito, Duccini, Pracchi (c); Poppi, Bosoni; Pratesi, Stellini, Meroni.

A disposizione:  Dellabartola, Lascialfari, Mercantelli, Libersart, Santoni M., Calamandrei,  Grisieti.

All. Sposato, Cerchi

Lions Amaranto : Valente ; Rela, Shehu, Novi, Campisi; Rolla, Magni M.; Scardino (c), Cortesi, Tamberi; Pulaha, Sarno; Ciapparelli, Giusti (v), Fusco.

A disposizione : Vitali, Ciandri, Vitali, Del Moro, Magni N., De Libero, De Vincenttis

All. Brancoli

Arb.: Marco Spirito (PO)

È stata una partita difficile, con una delle squadre più quotate del girone toscano della serie C1 e tra le favorite per la vittoria del campionato, quella giocata al Ruffino Stadium Mario Lodigiani domenica 28 ottobre.

Partono bene i fiorentini, che cercano di imbastire gioco ma sono i Lions a passare, al 6’ ed al 20’. La seconda meta, messa a segno dall’esperto Cortesi, viene trasformata per lo 0-12.

Il gioco si svolge prevalentemente nella porzione centrale del campo e sono ancora i Lions a sfruttare ogni errore dei biancorossi per mettere a segno la terza meta. Un piazzato di Rolla chiude la prima frazione di gioco sullo 0-20.

Nel secondo tempo i fiorentini scendono in campo con maggiore determinazione ma non riescono a superare la diga difensiva dei livornesi che, nella parte finale del match, riescono ad andare ancora a segno per lo 0-30 finale.

 

Le dichiarazioni di coach Sposato: ‘Ci aspettavamo un match duro, i Lions sono la squadra favorita alla vittoria finale e possono vantare trascorsi in B ed una lunga esperienza in C1, con giocatori  di qualità e con esperienza nei ruoli chiave.

Una sconfitta in casa lascia un po’ di amaro in bocca. Complimenti ai Lions, che hanno giocato bene e si sono rivelati una squadra obiettivamente più forte di noi. Da parte nostra, malgrado che la mischia si sia ben comportata in molte fasi di gioco, nonostante l’aggressività e l’impegno, ci sono stati troppi errori individuali, troppe scelte sbagliate e difetti nella comunicazione.

Noi non siamo ancora abituati a questo livello, veniamo da un campionato dove tutto era facile e non siamo ancora riusciti a trovare il passo giusto per competere.

Nonostante questo, abbiamo visto tante belle cose, tanti buoni giocatori che devono trovare la giusta collocazione. Dopo un bella giornata di vittorie al Ruffino Stadium Mario Lodigiani, avremmo voluto mettere la ciliegina sulla torta. Non è stato così ma, al di là dell’amarezza, ci resta la consapevolezza di avere comunque un nucleo di giocatori che si impegnano, che lottano e non si arrendono. Questo possiamo affermare, ed il secondo tempo lo dimostra’.

Domenica prossima Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 sarà impegnato in trasferta a Pisa dove, alle 14,30 affronterà il CUS.

Gianni Savia – Ph. Donatella Bernini

Serie C1: Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 cede di misura all’esordio

Al termine di 80 minuti avvincenti la spuntano gli elbani

Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani – domenica 14 ottobre 2018

Serie C1 fase 1, I giornata

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 v Elba Rugby  19 – 22  (1-5)

Marcatori: p.t. 2’ m Pracchi tr. De Sanctis (7-0); 8’ m Elba (7-5); 24’ m Elba tr. (7-12) 31’ m Elba (7-17) 39’ m Grisieti tr. De Sanctis (14-17); s.t. 2’ m Elba (14-22); 33’ m Pracchi (19-22).

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931: Santoni M.; Guariento, Lombardi, Grisieti, Caneschi L.; De Sanctis (v), Caneschi C.; Pracchi (c), Duccini, Stellini; Mercantelli, Bosoni; Pratesi, Albonico, Bussetti.

A disposizione: Lascialfari, Dellabartola, Zuazua, Ippolito, Fanelli, Barlucchi, Calamandrei.

All. Sposato, Cerchi

Elba Rugby : Ricci ; Lupi, Poloni, Borsi, Viganego; Esercitato, Piacentini (c); Leo, Ferrini, Ascione F.; Scagliotti, Candida; Ascione A., Ercolani (v), Vozza.

A disposizione : Arcara, Mernone, Morosi, Bellizio, Atzori.

All. Ghini

Arb.: Giordano (Arezzo)

Cartellini:  nessuno;

Calciatori: De Sanctis (Firenze 1931) 2/3 ; Esercitato (Elba) 1/4

Partenza in salita per i ragazzi di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 al via della nuova stagione in un campionato di livello decisamente superiore.

LA CRONACA

Sono i padroni di casa ad aprire le marcature con un’azione combinata di Caneschi C e Pracchi a pochi minuti dal fischio d’inizio; azione che però non fa attendere molto una risposta dalla formazione ospite, abile nello sfruttare le situazioni di superiorità numerica al largo. Sarà questa capacità di creare la superiorità che li porterà a segnare 3 mete nel primo tempo, nonostante una difesa mobile e compatta della formazione gigliata.

Malgrado la lunga permanenza nella metà campo avversaria i padroni di casa riusciranno a riscattarsi solo alla fine del primo tempo con Lombardi che, da azione individuale, lancia in meta Grisieti.

Nella ripresa la formazione ospite spinge parecchio sull’acceleratore cercando di mettere in cassaforte il risultato; i padroni di casa reagiscono con una difesa arrembante, complici le sostituzioni in ruoli chiave a ridare energie. Nonostante ciò arriva la 4ª meta per la squadra elbana, frutto dell’ennesima superiorità al largo.

Quando tutto ormai sembra finito, la voglia di riscatto di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 si fa sentire e spinge in più occasioni ad azioni offensive, che si concretizzeranno nella terza meta dei gigliati su un’ottima intuizione di Lombardi finalizzata da Pracchi.

Un’ultima azione che faceva sperare in una vittoria conclude invece il match senza variazioni sul punteggio finale di 19-22.

Non è una partenza come quelle alle quali i ragazzi di Sposato e Cerchi avevano abituato nello scorso campionato ma c’è stata comunque una dimostrazione di grinta e spirito nel momento più difficile, indice di una maturità ed una voglia di lottare preziose in una stagione di questo livello. La prossima sfida, ancora in casa, sarà con i Lions Amaranto il prossimo 28 ottobre.

Lapo Caneschi – Ph. Donatella Bernini 

Al via la serie C1 per Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931

Dal Ruffino Stadium Mario Lodigiani con Elba Rugby parte la stagione dei biancorossi

Firenze – Ci siamo quasi! Domenica 14 ottobre la squadra senior di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 inizierà, affrontando l’Elba Rugby, la nuova stagione di serie C1, conquistata a suon di belle vittorie.

Saranno ben 102 le squadre che in tutta Italia, suddivise in otto gironi all’italiana, con incontri di andata e ritorno e a base territoriale, si contenderanno gli otto posti per la promozione in B.

Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 disputerà il girone F, suddiviso in due poule, quella toscana a 7 squadre e quella sarda a 5. Al termine della ‘regular season’ le vincenti delle due poule si scontreranno in una finale ad andata e ritorno (28 aprile-5 maggio) per accedere alla serie B.

Il timone della squadra è sempre nelle mani di Paolo Sposato per i trequarti e di Andrea Cerchi per la mischia, affiancati dal preparatore atletico Justin Tapie.

Abbiamo chiesto a Paolo Sposato di descriverci la nuova stagione. Quali sono le difficoltà e le sfide che ti aspetti nel campionato che sta per iniziare?

Quest’anno l’impegno sarà più duro. Incontreremo squadre più esperte e attrezzate ma tra i ragazzi l’entusiasmo è alle stelle.

Come è composta la squadra?

L’organico è sostanzialmente confermato ad eccezione di Benvenuti, che è passato alla serie A e a cui vanno le congratulazioni di allenatori e compagni. Qualche giovane proveniente dalle giovanili si è unito al gruppo ed in più c’è qualche gradito ritorno. Insomma, un bel gruppo.

Come avete preparato il campionato?

La preparazione ha avuto inizio a fine agosto e ha visto la squadra, dopo un fine settimana di “ritiro” a Tarquinia, affrontare Arezzo (serie B), PratoSesto (serie C/1) e la cadetta del Florentia (serie C2). Da questi test abbiamo tratto informazioni importanti sullo stato fisico degli atleti e sulla possibile struttura della squadra.

Quali sono gli obbiettivi che vi ponete?

Siamo all’esordio in una categoria nuova per noi e quindi è necessaria la massima umiltà, perché la cavalcata vincente dello scorso non resti solo un ricordo. Ci aspetta tanto lavoro duro, tanti allenamenti per la nuova struttura di gioco e per poter essere competitivi anche nella categoria superiore.

Il campionato di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 comprende un turno di riposo. Da segnalare, sul percorso dei biancorossi, due coppie di trasferte alla quarta e quinta giornata ed a cavallo dei gironi di andata e ritorno. I fiorentini chiuderanno la regular season in casa, il 7 aprile con gli Amatori Cecina.

Il calendario (In neretto le partite in casa)

14/10/2018 | 15:30 | Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 – Elba Rugby | Ruffino Stadium Mario Lodigiani

21/10/2018 | Riposo

28/10/2018 | 14:30 | Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 v Lions Amaranto | Ruffino Stadium Mario Lodigiani

04/11/2018 | 14:30 | Cus Pisa v Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 | Campo via Chiarugi, Pisa

18/11/2018 | 14:30 | Cavalieri Union v Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 | Stadio Chersoni, Iolo (Po)

02/12/2018 | 14:30 | Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 v Etruria Piombino | Ruffino Stadium Mario Lodigiani 

09/12/2018 | 14:30 | Amatori Cecina v Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 | Campo Castellani, Cecina (Li)

16/12/2018 | 14:30 | Elba Rugby v Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 | Campo s. Giovanni, Portoferraio (Li)

13/01/2019 | Riposo

27/01/2019 | 14:30 | Lions Amaranto v Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 | Campo Chiesa di Salviano, Livorno

17/02/2019 | 14:30 | Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 v CUS Pisa |  | Ruffino Stadium Mario Lodigiani

10/03/2019 | 14:30 | Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 v Cavalieri Union |  | Ruffino Stadium Mario Lodigiani

24/03/2019 | 14:30 | Etruria Piombino v Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 | Campo Venturelli, San Quirico – Piombino (Li)

07/04/2019 | 15:30 | Toscana Aeroporti Firenze Rugby Rugby v Amatori Cecina | Ruffino Stadium Mario Lodigiani

Jacopo Gramigni – Gianni Savia – Ph. Donatella Bernini

I Medicei Cadetti e Firenze Rugby 1931 premiate per la promozione dal Comune di Firenze

Domani la consegna del riconoscimento da parte dell’assessore Vannucci

Firenze – La Toscana Aeroporti I Medicei per la squadra cadetta e La Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 per la squadra senior riceveranno domani 26 giugno alle 17.30 nella Sala D’Arme in Palazzo Vecchio un riconoscimento da parte dell’assessore allo sport del Comune di Firenze Andrea Vannucci per la promozione rispettivamente in Serie A ed in Serie C1. Il premio è assegnato annualmente alle società fiorentine delle varie discipline che si sono distinte per particolari meriti sportivi. Con questo risultato le due società gigliate hanno bissato la stagione passata – una promozione in Eccellenza ed una in Serie B con i Cadetti – arrivando anche alla conquista del Trofeo degli Appennini e conseguente finale scudetto della Under 16

TOSCANA AEROPORTI I MEDICEI CADETTI – La Toscana Aeroporti I Medicei può vantare la prima squadra cadetta toscana promossa in Serie A, e nella prossima stagione sarà insieme al Petrarca Padova l’unica squadra in Italia a competere nei due massimi campionati nazionali. Risultati da record per statistiche e obiettivi raggiunti: – conquistata la promozione in A da prima in classifica (sulle due previste) con 19 vittorie su 22 partite; – 674 punti realizzati, con 314 punti di differenziale tra fatti e subiti; – alto livello delle avversarie che hanno ceduto il passo ai gigliati: Parma; la franchigia del Romagna; Livorno; Bologna; Modena.

TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 – Analogo il percorso di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 in C2. Dominata la fase di qualificazione, nel girone di play off i biancorossi hanno chiuso al primo posto con 15 punti di vantaggio sulla seconda classificata. Impressionanti anche in questo caso i numeri dei fiorentini, in particolare nei play off: – 9 vittorie consecutive su 10 – 57 mete realizzate, 6 a partita – 350 punti fatti, miglior attacco, soltanto 110 subiti, miglior difesa dei play off. – avversarie Gispi Prato, Lucca e La Spezia, tra le altre.

Jacopo Gramigni – Gianni Savia – Ph. Donatella Bernini