Categoria: SERIE A

Piacenza Rugby v Aeroporto Firenze: parla coach De Rossi

Esordio in biancorosso per la terza linea Faraon

Firenze, 23 febbraio 2015 – «Una bella vittoria, sofferta perché come già preannunciato di facile d’ora in poi non ci sarà nulla e nessuno vuole perdere, ma alla fine l’abbiamo spuntata noi. – inizia così il commento di un soddisfatto De Rossi dopo la vittoriosa trasferta emiliana del XV biancorosso – I nostri avversari avevano una buona mischia, molto più pesante della nostra, ma i nostri primi cinque uomini hanno fatto una partita veramente ottima.

Devo fare I miei personali complimenti al nostro capitano e tallonatore Fanelli. È stato un ottimo trascinatore in campo per settanta minuti. Ha saputo soffrire ed è stato veramente un ottimo leader. La prima linea complessivamente è andata benissimo e anche i piloni hanno retto molto bene. In touche siamo andati bene, le nostre mischie le abbiamo vinte tutte. Bene, veramente molto bene, sono contento.

Questa settimana riprendiamo gli allenamenti in vista della Capitolina che incontreremo tra due settimane a Firenze. È la prima in classifica, però dobbiamo assolutamente vincere in casa».

Domenica a Piacenza, esordio in biancorosso per la terza linea Alvise Faraon – classe ’91, 184 cm, 98 kg –. Faraon proviene dal Cus Perugia dove ha militato dall’inizio della stagione 2014/2015. Formato nelle giovanili di Mogliano e Benetton Treviso, precedentemente ha vestito la maglia dell’Accademia Under 20 Ivan Francescato (2010/2011), del Mogliano Rugby (2011/2012), dell’Academy London Scottish (2012/2013) e del Blackheath FC London.

NOME: Alvise
COGNOME: Faraon
NATO A: Venezia
IL: 24 aprile 1991
ALTEZZA: 184 cm
PESO: 98 kg
RUOLO: Terza linea
SQUADRA PROVENIENZA: Cus Perugia
HONOURS: Nazionale Under 20

Jacopo Gramigni

Vittoria e 4 punti pesanti a Piacenza

Passo importantissimo per Aeroporto Firenze in chiave salvezza

Piacenza, 22 febbraio 2015 – Oggi a Piacenza i ragazzi di Marco De Rossi hanno conquistato una vittoria fondamentale per il cammino verso la salvezza. 4 punti preziosi strappati al Piacenza Rugby in un match equilibrato e in forse fino all’ultimo minuto. Equilibrio in campo per tutto il primo tempo – che si chiude sul 3 a 3 – e duello finale dalla piazzola vinto negli ultimi minuti grazie alla precisione di Mené che a 3’ dalla fine centra la punizione della vittoria. Aeroporto Firenze rientra dalla trasferta con un bel carico di morale e si lascia alle spalle lo spettro dell’ultima posizione in classifica.

PIACENZA RUGBY CSD v AEROPORTO FIRENZE RUGBY 6 – 9 (3 – 3)

Marcatori: p.t. 5’cp Frangulea S. (3-0); 17’cp Taddei (3-3); s.t.: 30’cp Mené (6-3); 34’cp Frangulea (6-6); 37’cp Mené (6-9)

Piacenza Rugby CSD: Frangulea S., Poggi, Barani, Franchi, Forte, Girometti (2’st Sola) (16’st Pezzani), Muzzin, Pelizzari, Del Nevo, Della Ragione, Stead, Bonatti, Berzieri, Forestelli (1’st Barzan), Alberti (28’st Baccalini). All: Pagani

Aeroporto Firenze Rugby: Passaleva, Nava, Citi, De Castro, Semoli (19’st Bastiani), Taddei, Mené, Santi, Vignoli (36’st Cecconi), Faraon, Ippolito, Battisti, Viale, Fanelli, Chiostrini. All: De Rossi

Arbitro: Roscini di Milano
Cartellini: cg 20’ 1t Stead (Piacenza Rugby CSD); cg 8’st Sola (Piacenza Rugby CSD); cg 10’st Chiostrini (Aeroporto Firenze Rugby) e Barzan (Piacenza Rugby CSD); 15’st Barani (Piacenza Rugby CSD)
Punti conquistati in classifica: Piacenza Rugby CSD 1; Aeroporto Firenze 4

Serie A – Poule Retrocessione 1 – IV Giornata – 22 febbraio 2015

Cus Perugia v Cus Torino 10-18 (0-4)
UR Capitolina v Cus Genova 22-17 (4-1)
Piacenza Rugby CSD v Aeroporto Firenze Rugby 6-9 (1-4)

Classifica: UR Capitolina 14, Cus Torino 12, Cus Genova 10, Aeroporto Firenze 9, Cus Perugia 6, Piacenza Rugby 6.

Jacopo Gramigni

Biancorossi a Piacenza per staccarsi dal fondo classifica

Il coach De Rossi: «Adesso sono tutte finali»

Firenze, 21 febbraio 2015 – Alternative inesistenti alla vittoria in trasferta per togliersi dal fondo classifica per i ragazzi di Marco De Rossi domani contro il Piacenza Rugby. L’ultimo passo falso a Firenze contro il Cus Torino ha complicato la classifica biancorossa e come afferma il coach gigliato “adesso sono tutte finali”. La formazione emiliana è una nuova avversaria per Aeroporto Firenze e si presenta con un pack fisico e ben organizzato. Un punto di forza che ha contribuito alla vittoria nella Poule Retrocessione con il Cus Perugia e – da segnalare – la sconfitta di misura, 24 a 18, in trasferta contro il Cus Genova nell’ultimo turno di campionato.

«I nostri avversari si presentano veramente molto prestanti in mischia. – afferma il coach gigliato De Rossi – Hanno anche dei tre quarti abbastanza veloci ma il loro gioco si basa sostanzialmente sui primi otto uomini. Tutte le domeniche sono adesso per noi delle finali. La classifica è molto corta e nessuno vuole retrocedere. Contro di loro credo che la nostra mischia dovrà fare una partita veramente eccellente. Sotto tutti punti di vista, sia in mischia chiusa ma anche nel sacrificio per fermare il loro avanzamenti con le rolling maul. Noi ci siamo preparati bene, sono contento di questa settimana di lavoro. Veniamo da una sconfitta per cui saremo ancora più concentrati e carichi e sono convinto che sarà una bella partita. Spero anche di avere qualche palla in più giocabile per i nostri tre quarti che sulla carta sono più performanti e domani potranno fare la differenza».

Impegno esterno per i ragazzi della Seconda Squadra di Cerchi e Morace che domani nella 13a giornata del campionato di Serie C saranno impegnati a Città di Castello pronti a riscattare i’ultima sconfitta subita con il Terni Rugby e a difendere la testa della classifica. Turno di riposo per la squadra Femminile di Aeroporto Firenze.

Jacopo Gramigni

Il Cus Torino passa di misura a Firenze, 22 a 24

La grande rimonta biancorossa del secondo tempo si ferma a due punti dal traguardo

Firenze, 1 febbraio 2015 – Un primo tempo fatto di tante occasioni perse e imprecisione tra i pali basta al Cus Torino per conquistare 4 punti sul Mario Lodigiani. Non è mancata la volontà di imporsi al XV di De Rossi, ma la poca lucidità nei momenti cruciali ha avuto la meglio e il 7 a 21 del primo tempo è stato un argine troppo alto da superare nel secondo. Per gli ospiti, trainati da un eccellente Asperling, l’efficacia a scoppio ritardato delle iniziative di Aeroporto Firenze rappresenta una minaccia concreta solo all’ultimo quarto della partita, quando poi il fischio finale di Masini ha fermato la rimonta gigliata a un soffio dall’obiettivo.

Cronaca: dopo un ping pong tattico dei primi minuti è Asperling a sbloccare il risultato con un calcio di punizione nato dal primo degli errori difensivi che hanno caratterizzato la prova dei biancorossi. Il forte centro torinese si ripete dopo 3’ portando a 6 il vantaggio ospite. Da un nuovo calcio di punizione battuto veloce nasce il guizzo vincente del mediano del Cus Torino, Reeves che allunga per i suoi sul 13 a 0. i calci di Asperling costringono Aeroporto Firenze a ripartenze da fondo campo e qualche errore di handling vanifica gli affondi. Al 33’ finalmente il piede di Taddei porta i fiorentini a giocare nei 5 metri del Torino. I biancorossi fanno valere la propria superiorità in mischia ordinata al 35’ quando conquistano una meta di punizione mettendo alle corde la mischia avversaria che è costretta a falli ripetuti nel tentativo di arginare la loro spinta. Botta e risposta del Cus Torino che dopo 2’ con una volata travolgente di Asperling piazza la meta che rimette a distanza i gigliati. 7 a 21 in chiusura di primo tempo.

Il secondo tempo nasce sotto migliori auspici. L’instancabile Ippolito trascina costantemente i fiorentini oltre la linea del vantaggio e con la bella meta in progressione di Santi su una punizione veloce i fiorentini si riportano sotto breack. La rimonta biancorossa si fa sempre più concreta con il piazzato di Mené (3 su 4 oggi per lui dalla piazzola), ma Asperling piazza 3 punti e sembra gelare l’entusiasmo di Aeroporto Firenze. Tanto cuore con qualche errore di troppo spinge i fiorentini all’arrembaggio finale che concede la via della meta a Semoli – con trasformazione del pareggio che sfiora i pali – ma non va oltre i due punti dalla vittoria.

AEROPORTO FIRENZE RUGBY v CUS TORINO 22 – 24 (7-21)

Marcatori: p.t. 9’ cp Asperling (Cus Torino) 0-3, 12’ cp Asperling (Cus Torino) 0-6, 22’ m Reeves (Cus Torino) tr Asperling 0-13, 30’ cp Asperling (Cus Torino), 0-16, 35’ m di punizione Firenze, tr. Mené 7-16, 37’ m Asperling (Cus Torino), nt 7-21; 11’ st m Santi (Aeroporto Firenze) tr. Mené 14-21, 22’ st cp Mené (Aeroporto Firenze) 17-21, 25’ st Asperling (Cus Torino) 17-24, 36’ st m Semoli (Aeroporto Firenze) nt 22-24,

Aeroporto Firenze Rugby: 15 Nava (23’ st Passaleva), 14 Semoli, 13 Citi, 12 De Castro, 11 D’Andrea, 10 Taddei, 9 Mené, 8 Santi, 7 Vignoli (1’st Casolari), 6 Basha (12’ st Bottacci), 5 Ippolito (23’st Savia), 4 Battisti, 3 Viale (c) (29’ st Fanelli), 17 Fanelli (27’ st Cecconi), 16 Chiostrini (38’ st Manigrasso). A disposizione: 22 Petrangeli, 23 Ghini.
All. De Rossi.

Cus Torino: 15 Cremonini, 14 Civita, 13 Monfrino, 12 Asperling, 11 Perju, 10 Bombonati, 9 Reeves, 8 Ursache, 7 Pellegrini, 6 Carbone, 5 Merlino, 4 Lo Greco S. (16’ st Malvagna), 3 Racca (27’ Maso) , 2 Lo Faro (c), 1 Montaldo (15’ st Martina). A disposizione: 17 Dell’Anna, 20 Spinelli, 21 Lo Greco C., 22 Murgia, 23 Dezzani.
All. Bester.

Arbitro: Masini di Roma
GdL.: Masetti e Cennini
Cartellini: 1’ st cg Montaldo (Cus Torino), 33’ st st Bombonato (Cus Torino).
Calciatori: Taddei 0/2, Asperling 5/7, Mené 3/4.
Note: giornata fredda, campo in ottime condizioni, 500 spettatori.
Punti conquistati in classifica: Aeroporto Firenze 1; Cus Torino 4
Aeroporto Firenze man of the match: Alessandro Ippolito

Serie A – Poule Retrocessione 1 – III Giornata – 1 febbraio 2015

Aeroporto Firenze Rugby – Cus Torino 22 – 24 (1-4)
Unione Rugby Capitolina – Cus Perugia 27 – 23 (5-1)
Cus Genova – Piacenza Rugby 24-18 (4-1)

Classifica: UR Capitolina 10, Cus Genova 9, Cus Torino 8, Cus Perugia 6, Aeroporto Firenze 5, Piacenza Rugby 5.

Jacopo Gramigni – Gianni Savia

Aeroporto Firenze incontra il Cus Torino, obiettivo continuità

Il coach De Rossi: «Non possiamo più sbagliare, soprattutto in casa»
I Cadetti di Cerchi e Morace a Terni da primi della classe

Firenze, 31 gennaio 2015 – Dopo la rigenerante prova con il Cus Genova, per i biancorossi di coach De Rossi nuovo impegno tra le mura amiche contro il Cus Torino domani sul Mario Lodigiani alle ore 14.30. Il secondo turno nella poule salvezza – giocato domenica scorsa – ha riservato alle 6 contendenti un appiattimento della classifica che dà ancora più pathos al campionato. Obiettivo continuità per i gigliati, nel risultato e soprattutto nell’approccio. L’attitudine al contatto dimostrata contro i liguri, oltre a essere un marchio di fabbrica biancorosso, può essere una delle chiavi per portare in porto questa poule retrocessione.

«Non sarà facile tenere la concentrazione di domenica scorsa perché comunque hai vinto e hai dimostrato le tue qualità. – afferma coach De Rossi alla vigilia della partita – Spero che i ragazzi capiscano che vincere una partita non è niente, ma ci vuole più continuità. Abbiamo fatto una settimana di buoni allenamenti, a parte il tempo e il campo. Siamo molto concentrati, sappiamo che il Cus Torino è una squadra dura che gioca molto alla mano, quindi sarà una partita dove ci sarà da correre parecchio.»
Le parole d’ordine nell’ultimo match con il CUS Genova sono state pressione e difesa. Con il Cus Torino sarà lo stesso tema o sarà importante anche la costruzione del gioco?
«Le parole d’ordine sono sempre pressione e difesa, però con meno cartellini gialli. Cercando di ridurre anche i falli fatti perché spesso lasciamo con troppa facilità la palla in mano all’avversario. Abbiamo studiato il Cus Torino e sicuramente ci sono dei punti dove poter attaccarli, se le condizioni verranno speriamo di poterlo fare.
I punti di domani saranno preziosissimi e come tutte le partite di questa poule, possiamo considerare questa una finale…
Si, partita partita non possiamo più sbagliare, soprattutto in casa. Anche per tutto il pubblico che ci segue vogliamo dimostrare che siamo una squadra vincente e domenica abbiamo l’occasione di farlo».

Archiviato con un’altra pesante vittoria il Rugby Gubbio, domenica ancora in salsa umbra per la seconda squadra di Aeroporto Firenze che in trasferta sul “Maroso” di Terni si presenta domani domenica alle 14.30 contro il Terni Rugby. Otto vittorie in nove partite, tutte con il punto bonus e una sola sconfitta con 262 punti fatti e solo 75 subiti che ne fanno la miglior difesa del campionato. È questo il biglietto da visita che presenterà domani in campo il XV di Cerchi e Morace. Le statistiche danno il senso del livello della squadra ma anche della capacità di non sottovalutare gli avversari. Un tema essenziale anche per domani.

CLASSIFICA SERIE C GIRONE F
Aeroporto Firenze Rugby Cadetti 41
Florentia Rugby 35
Cus Siena Rugby 24
Lions Amaranto Livorno 22
Terni Rugby 16 (-8)
Rugby Gubbio 15
Città di Castello Rugby 5

Aeroporto Firenze apre la settimana che consacra l’esplosione del fenomeno “Femminile” a Firenze, per l’attesissimo e storico match del 6 Nazioni sul Mario Lodigiani, con il turno di trasferta a Pisa in la Coppa Italia Seven. Alle ragazze di Taiuti e Cintelli proseguire con quanto di buono fatto vedere nel concentramento al Mario Lodigiani di dicembre.

Jacopo Gramigni – foto: Donatella Bernini

Battaglia al Mario Lodigiani: battuto il Cus Genova

Fondamentali gli innesti da Cadetti e Under 18

Firenze, 25 gennaio 2015 – Bella vittoria dei ragazzi di Marco De Rossi oggi tra le mura amiche del Mario Lodigiani, che nella seconda giornata della Poule Salvezza del campionato di Serie A hanno conquistato contro il Cus Genova i primi quattro punti di quello che si presenta come un girone molto equilibrato.

Una battaglia giocata e vinta con le armi della difesa e della pressione e grazie al fondamentale apporto dei giocatori inseriti in prima squadra dalla formazione Cadetta e da quella Under 18. Due squadre che primeggiano nei rispettivi campionati e che hanno la forza di spingere per la Prima Squadra con giocatori anche all’esordio in Serie A e giovanissimi. Tra gli altri, da citare Vignoli – per lui una prova superlativa in difesa – e i gli under 18 Logi e Cosi – quest’ultimo autore di una meta – che hanno affiancato con merito i vari Basha, Viale e Taddei, quest’ultimo oggi ottimo al numero 10 e designato Ruffino Man of the Match.

Cronaca: un in avanti sul primo pallone della gara è l’occasione che coglie Taddei per portare in vantaggio i suoi (3-0). La pressione ligure sposta nella metà campo fiorentina il baricentro del gioco per i successivi 20’ ma senza concretizzare grazie alla buona difesa biancorossa che aiutata dal piede di Taddei riesce sempre ad alleggerire. Il Cus Genova non sfrutta 3 occasioni su punizione cercando la meta mentre Aeroporto Firenze sa aspettare e cogliere ogni occasione per guadagnare metri preziosi. Da una serie di percussioni degli avanti biancorossi nasce la maul che porta Battisti in meta per il 10 a 0 dopo la trasformazione di Taddei. Genova accusa il colpo e i gigliati ne approfittano per segnare di nuovo con una potente accelerazione del generoso Basha, costretto dopo poco a lasciare il campo per infortunio. Il giallo a De Castro non pregiudica il momento positivo dei fiorentini che dopo un altro piazzato di Taddei vanno al riposo sul 20 a 0.

Girandola di cambi nelle file del Cus Genova in avvio di secondo tempo. La mischia ospite rigenerata aumenta la sua spinta offensiva e diventa un’alternativa più concreta allo sterile gioco per linee orizzontali del primo tempo. Aeroporto Firenze è costretto nella sua metà campo e arriva la prima meta genovese con Cattaneo su una serie di pick and go preceduti da una maul avanzante nata da una touche sui 5 metri (20 a 7). Anche i biancorossi ci mettono del loro subendo 2 cartellini gialli che li costringono, in doppia inferiorità numerica, alla migliore abnegazione difensiva per respingere gli attacchi avversari. Liguri di nuovo a punti con Avignone su meta fotocopia della prima: touche e maul avanzante. I biancorossi spendono le energie residue per andare oltre l’ottima fase difensiva e portare la propria pressione fino ai 22 avversari. Da un calcio di liberazione del Cus Genova stoppato ne segue la meta della sicurezza dell’esordiente biancorosso e nazionale Under 18 Cosi che decreta la bellissima vittoria fiorentina.

Il commento a fine gara del coach biancorosso Marco De Rossi:
«Sono molto contento della prestazione di oggi dei ragazzi, soprattutto nella fase difensiva. Ovvio che quando c’è tanta pressione in difesa capita di fare qualche fallo in più ed infatti del secondo tempo abbiamo preso tre gialli mentre nel primo tempo abbiamo fatto solo tre falli. Ci sta anche la voglia dei nostri avversari di recuperare un punteggio di 20 a 0. Quindi la partita si è un po’ rimessa in gioco, ma poi abbiamo segnato e abbiamo chiuso la partita.»
Oggi si è dimostrato importante l’apporto delle altre squadre di Aeroporto Firenze all’organico della “Serie A”…
«Assolutamente, il lavoro che abbiamo impostato all’inizio dell’anno si sta vedendo. Con l’aiuto di Andrea Cerchi, della Seconda Squadra e Peppe Sorrentino dell’Under 18, al momento del bisogno e anche in partite molto dure dove ci si gioca la salvezza, siamo in condizione di mettere in campo i loro ragazzi e fargli dare il meglio. Io gli dico grazie, ma è anche un lavoro che stiamo facendo con la società e che cercheremo di portare avanti il più possibile con questa collaborazione, che è perfetta.»
I risultati di oggi dimostrano che anche questo è un girone molto equilibrato…
«Sappiamo benissimo che ti facile non c’è niente. Siamo nella fase retrocessione, e nessuno vuole retrocedere. Quindi ogni partita sarà dura Oggi abbiamo fatto il nostro. Forse con una meta in più potevamo prendere il punto di bonus ma l’importante era vincere ed adesso pensiamo alla prossima partita».

AEROPORTO FIRENZE RUGBY v CUS GENOVA 27-14 (20 – 0)

Marcatori: p.t. 2’ Cp Taddei (Aeroporto Firenze) 3-0, 26’ m Battisti (Aeroporto Firenze) tr. Taddei 10-0, 30’ m. Basha (Aeroporto Firenze) tr. Taddei 17 – 0, 40’ cp Taddei (Aeroporto Firenze) 20 – 0; 18’ st. m Cattaneo (Cus Genova) tr. Alberghini 0 – 7, 27’ st M Avignone (Cus Genova), tr Sandri 20 – 14, 31’ st m Cosi (Aeroporto Firenze) tr. Mené 27 – 14.

Aeroporto Firenze Rugby: Bastiani (1’ st Logi), Semoli, Citi, De Castro, D’Andrea (40’ st Petrangeli), Taddei (39’ st Morace), Mené, Santi (39’ st Ciampa), Vignoli, Basha (39’ Cecconi), Battisti, Ippolito, Viale, Fanelli (c) (19’ st Cosi), Chiostrini (16’ st Manigrasso). A disposizione: Savia.
All. De Rossi.

Cus Genova: Alberghini, Salerno, Castle, Borzone , Cadeddu, Cipriani (1’ st Sandri), Gregorio, Bertirotti (1’ st Garaventa) , Barry (39’ st Gerli), Imperiale F., Imperiale P. (1’ st Del Terra), Dell’Anno, Pallaro (c) (1’ st D’Amico), Avignone, Cattaneo. A disposizione: Casaleggio, Maccari, Ciranni.
All. Bordon.

Arbitro: De Martino
Cartellini: 39’ Cg. De Castro (Aeroporto Firenze), 20’ st Cecconi (Aeroporto Firenze), 26’ st cg Viale (Aeroporto Firenze)
Calciatori: Taddei (Aeroporto Firenze) 4/4, Sandri (Cus Genova) 1/1, Mené (Aeroporto Firenze) 1/1 Alberghini (Cus Genova) 1/1
Note: tempo sereno, vento trasversale, campo in ottime condizioni, 600 spettatori.
Punti conquistati in classifica: Aeroporto Firenze 4 ; Cus Genova 0

Ruffino Man of the Match: Enrico Taddei (Aeroporto Firenze)

Serie A – Poule Retrocessione 1 – II Giornata – 25 gennaio 2015
Aeroporto Firenze Rugby Cus Genova 24 – 14
Piacenza Rugby – Cus Perugia 20 – 18
Cus Torino – Unione Rugby Capitolina 15 – 0

Classifica: Cus Genova 5, UR Capitolina 5, Cus Perugia 5, Aeroporto Firenze 4, Piacenza Rugby 4, Cus Torino 4.

Jacopo Gramigni – Gianni Savia – foto: Donatella Bernini

Al Lodigiani arriva il Cus Genova

I biancorossi pronti a riscattarsi dopo il passo falso di Perugia
Riprende la serie C: obiettivo play off per i Cadetti gigliati

Firenze, 24 gennaio 2015 – Secondo turno e primo match sul Lodigiani per Aeroporto Firenze Rugby nella poule salvezza del campionato di serie A. Domani i gigliati affronteranno il Cus Genova – ore 14.30, arbitro De Martino – in un match contro una squadra che nel primo turno della poule ha rifilato 30 punti al Cus Torino.

Qualche indisponibilità di troppo nell’organico del coach De Rossi – tra gli altri Nava e Falleri per infortunio e Rios per squalifica – anche se daila squadra ci si aspetta la determinazione necessaria per superare anche i momenti più delicati. Positivo l’apporto di forze fresche dalla seconda squadra – vedi Vignoli e Guariento – che rappresenta un valido supporto per un campionato così impegnativo.

«Sono tutte partite importanti in questa poule salvezza. – esordisce nel suo commento De Rossi – La prima l’abbiamo sbagliata noi, forse per un fatto di concentrazione. Abbiamo fatto analisi video valutando gli errori che sono stati commessi domenica scorsa, soprattutto in termini di disciplina.

In questa settimana abbiamo lavorato sugli errori che abbiamo fatto e credo che i ragazzi siano coscienti che non possiamo prendere tutti quei calci di punizione e continuare a subire cartellini gialli e cartellini rossi perché dobbiamo rimanere in 15 in campo per poter lottare alla pari con gli altri. Credo che domani entreremo in campo con una mentalità molto diversa.

A questo punto non si scherza più, in questa settimana ci siamo stretti ancora di più e domenica entreremo in campo ancora più uniti. Speriamo che la partita vada nel senso giusto».

Ormai concreto l’obiettivo play off per i Cadetti biancorossi di Cerchi e Morace in Serie C. Alla ripresa del campionato i gigliati si trovano a guidare la classifica a 36 punti con 6 punti di vantaggio sulla Florentia –seconda in classifica – avendo anche già rispettato il turno di riposo. Appuntamento domenica alle 12.00 sul campo del Cavallaccio contro il Rugby Gubbio che attualmente occupa la penultima posizione in classifica.

Turno di riposo per la squadra femminile

Jacopo Gramigni

Aeroporto Firenze sconfitto a Perugia: le dichiarazioni di De Rossi

«Questa partita ci deve far capire che ogni turno di questa poule salvezza sarà durissimo»

Firenze, 20 gennaio 2015 – Aeroporto Firenze Rugby rientra da Perugia dalla prima giornata della poule salvezza con una sconfitta che brucia. Il Cus Perugia come previsto si è presentata rinforzata all’appuntamento ma i biancorossi hanno concesso troppi falli agli avversari e non hanno contrapposto quanto nel loro potenziale per portare a Firenze dei punti importantissimi per la classifica.

Al vantaggio iniziale di Rios è seguito lo stordimento delle tre mete messe a segno dal Perugia in 20′ – 21 a 7 il finale del primo tempo —. La squadra ha comunque saputo uscire dall’angolo nel secondo tempo anche se la doppia marcatura di Basha non è bastata a recuperare un match ormai pesantemente compromesso.

«I loro tre nuovi innesti hanno sicuramente fatto la differenza per i nostri avversari. Un numero 8 veramente bravissimo. – afferma De Rossi analizzando le motivazioni della sconfitta – In mischia siamo andati benino, abbiamo retto anche se loro erano un po’ più pesi. Quando abbiamo attaccato, ci siamo dimostrati troppo fallosi e quindi perdiamo pressione sugli avversari che riescono così a risalire facilmente il campo.

Loro oggi erano sicuramente più convinti di noi e hanno vinto per un po’ più di determinazione che hanno messo in campo. Comunque nel secondo tempo sopratutto ci siamo molto impegnati e ho fatto comunque i complimenti ai ragazzi che nel secondo tempo hanno dato tutto per recuperare. Purtroppo eravamo molto sotto con il punteggio, ci abbiamo provato ma non ce l’abbiamo fatta.

Questa partita ci deve far capire che ogni turno di questa poule salvezza sarà durissimo, e che già dalla prossima partita che abbiamo in casa non possiamo sbagliare veramente. Perdere la partita fuori ci può anche stare, sopratutto se arriva dopo la pausa di campionato, ma adesso dobbiamo riprendere il nostro ritmo e domenica fare risultato».

BARTON CUS PERUGIA – AEROPORTO FIRENZE RUGBY 27-19 (21-7 dpt)

Barton Cus Perugia: Gioè, Magi, Antonelli, Del Pinto, Masilla, Sauton, Michel, Ferraris (30’st Rossetti), Pretorius, Bresciani (35’st Bettucci), Giorgetti (20’st Renetti), Pedrazzani, Biondi (25’st Palazzetti), Fagnani (30’st Cappetti), Di Vito. A disp.: Russo, Corbucci, Battistacci. All.: Martin.

Aeroporto Firenze Rugby: Taddei, Bastiani (20’st Falleri), Citi, D’Andrea, Nava (38’pt Semoli, 3’st Petrangeli), Rios, De Castro, Santi, Basha (30’st Casolari), Ippolito, Ciampa (10’st Guariento), Battisti, Viale (30’st Bottacci), Fanelli (20’st Vignoli), Chiostrini. A disp.: Manigrasso. All.: De Rossi.

Arbitro: Meconi

Marcatori – Primo tempo: 3′ m Rios tr. Taddei (0-7), 16′ m Magi tr Del Pinto (7-7), 37′ m Antonelli tr Del Pinto (14-7), 42′ m Ferraris tr Del Pinto (21-7). Secondo tempo: 19′ m Basha tr Taddei (21-14), 24′ cp Del Pinto (24-14), 28′ m Basha (24-19), 32′ cp Del Pinto (27-19).

Cartellini: 12′ pt giallo Santi (Fi), 13′ pt giallo Giorgetti (Pg), 17’pt giallo Di Vito (Pg), 37’st espulsi Antonelli (Pg) e Rios (Fi).

Jacopo Gramigni

Poule Salvezza pronti, via. I biancorossi in trasferta a Perugia

I ragazzi di De Rossi chiamati a ripetersi dopo le buone prove con gli umbri nel girone di qualificazione.
Esordio in biancorosso per l’azzurro Under 18 Casolari

Firenze, 17 gennaio 2015 – Riprende il campionato di Serie A e ad un mese dalla vittoriosa trasferta umbra dello scorso 14 dicembre – 17 a 31 – ai ragazzi di coach De Rossi è chiesto di ripetersi con le belle prove messe a segno nella fase di qualificazione contro il Cus Perugia.

Partita da non sottovalutare quella di domani alle 14.30 sul campo di Pian di Massiano a Perugia, arbitro Meconi. I fiorentini si troveranno davanti una squadra rinforzata rispetto al girone di qualificazione con tre nuovi innesti: il terza centro Pretorius, l’apertura Sauton e il tallonatore Fagnani.

È il gruppo consolidato, quello su cui punterà lo staff tecnico gigliato e che ha dato buoni segnali di crescita dall’inizio del campionato ad oggi. Novità sulla mediana con la coppia inedita Rios-De Castro ed esordio in biancorosso del romagnolo Nardo Casolari – terza linea classe ’97 in forza all’Accademia Zonale di Prato e azzurro Under 18 – proveniente dalla franchigia del Romagna RFC e nato rugbisticamente nel Rimini Rugby.

Questa la formazione annunciata dal coach De Rossi: 15 Taddei, 14 Bastiani, 13 Citi, 12 D’Andrea, 11 Nava, 10 Rios, 9 De Castro, 8 Santi, 7 Basha, 6 Ippolito, 5 Ciampa, 4 Battisti, 3 Viale, 2 Fanelli, 1 Chiostrini. A disposizione: Manigrasso, Vignoli, Guariento, Casolari, Bottacci, Falleri, Petrangeli, Semoli.

Con il turno di riposo per i Cadetti biancorossi in Serie C e per la Femminile in Coppa Italia, occhi puntati sul derby toscano Under 18 Elite tra Aeroporto Firenze e Livorno 1931. Appuntamento sempre domenica alle ore 13.00 sul verde del Mario Lodigiani per sostenere i giovani biancorossi in piena corsa per i play off di categoria.

Jacopo Gramigni

Riprende il campionato di serie A, il punto del coach De Rossi

«Dobbiamo essere coscienti del lavoro che abbiamo fatto da agosto ad oggi e sono sicuro che presto raccoglieremo i risultati»

Firenze, 15 gennaio 2015 – Riprende domenica prossima, 18 gennaio, il campionato di serie A. Conclusa la fase di qualificazione, dove i gigliati hanno mancato di un soffio la Poule Promozione, reset sui risultati ottenuti e si riparte con la Poule Retrocessione. Ancora 6 squadre – Aeroporto Firenze, Cus Genova, Cus Torino, Cus Perugia, UR Capitolina e Piacenza Rugby – in corsa per scongiurare gli ultimi 2 piazzamenti che varranno la serie B.

«Le nostre prossime avversarie non saranno una novità. – dichiara il coach biancorosso Marco De Rossi – A parte quelle che abbiamo già incontrato in questo campionato, ho avuto modo di valutare anche le nuove. Sicuramente affronteremo questa seconda fase con mentalità e atteggiamento diversi. Siamo un po’ più rilassati, ci siamo giocati il nostro primo obbiettivo ma siamo anche consapevoli delle nostre potenzialità. Adesso andiamo ad affrontare questa seconda parte di campionato un po’ più tranquilli e pronti per dare il meglio.

Sappiamo che diverse delle nostre prossime avversarie si stanno riorganizzando. Di facile non c’è niente, dobbiamo comunque continuare a giocare di domenica in domenica. Dobbiamo anche essere coscienti del lavoro che abbiamo fatto da agosto ad oggi e sono sicuro che presto raccoglieremo i risultati. Ad un’analisi statistica delle prestazioni della squadra, siamo molto migliorati rispetto all’inizio della stagione. Ovviamente abbiamo cambiato tante cose, adesso le stiamo consolidando e sono sicuro che presto ne vedremo i risultati».

Jacopo Gramigni – foto: Donatella Bernini