OTTIMO RISULTATO DELL’UNDER 14 AL TORNEO DI ROVATO MENTRE UNDER 8 E UNDER 12 SI PIAZZANO AL TORNEO DI PARMA

UNDER 14 – Torneo “Città di Rovato” – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931-Rovato BS, stadio Pagano – sabato 18 e domenica 19 maggio

AL TORNEO INTERNAZIONALE DI ROVATO FRESCHEZZA, CORAGGIO E UN OTTIMO 7° POSTO SU 24 SQUADRE!

Il Torneo Internazionale di Rovato giunge quest’anno alla 7° edizione. Ottimamente organizzato dalla omonima Società, il torneo vede coinvolte quest’anno 24 squadre delle 19 Società partecipanti.
Gli allenatori Giacomo Taiuti e Alberto Biancalani hanno fatto una scelta coraggiosa e al tempo stesso mirata per formare la futura Under 14. Al Torneo hanno partecipato solamente i ragazzi del 2006 che si sono visti confrontare con Società formate per la maggior parte dei casi interamente da ragazzi del 2005. In campo i centimetri, la stazza fisica e l’esperienza era sempre appannaggio degli avversari.Ci presentiamo in campo con un tempo a dir poco inclemente, con vento e pioggia incessante.Nella prima partita ci scontriamo contro il Rugby Oltremella, paese del bresciano con forte tradizione rugbistica. Per noi spettatori è stata una piacevole sorpresa vedere i nostri giovani biancorossi scontrarsi sfruttando la velocità e il giro palla. Ne esce fuori una partita dal risultato inaspettato, un bel 19 a zero per i nostri colori con mete di Becattini, Bianchi e Silei con 2 realizzazioni di Fasti.Nello scontro successivo ci attendono i padroni di casa, decisi a far valere nelle mura amiche la loro determinazione. Ne esce fuori un match di particolare intensità fisica, dove a questo punto il Firenze inizia a ribattere colpo su colpo, attuando un gioco fondato soprattutto sull’agonismo e la tenacia. Il risultato non si sblocca ma il Firenze non corre pericoli particolari ma al tempo stesso non riesce a penetrare nella difesa avversaria.A un minuto dal termine il Firenze 1931 raccoglie le forze e avanza imperiosamente. Il Rovato non può altro che fermarci commettendo fallo. A quel punto Fasti si prende la responsabilità e piazza l’ovale per realizzare un tiro da 3 punti decisivo. Tira vento, fa freddo, piove, il clima atmosferico e del campo non sono propizi. Ma il nostro giocatore piazza la palla, prende fiato, raccoglie la concentrazione… guarda i pali… guarda il pallone… e piazza inesorabilmente per i 3 punti vittoriosi.Nella terza partita ci troviamo contro il Rugby Milano, nostra vecchia conoscenza incontrata nel SuperChallange di Colorno. La stanchezza e il divario fisico si fanno sentire ma comunque ci piazziamo secondi nel Girone, affrontando nei match successivi Cus Milano, Brno e Monza.Il Cus Milano ci batte ma non ci schiaccia e soprattutto alla fine del match deve assistere a un egregio intercetto di Cardelli che conclude in meta replicando il suo oramai famoso coast to coast visto già in terra senese in altra partita.Contro il Brno ammiriamo la vera essenza di questa squadra. Di fronte a un avversario di levatura tecnica e muscolare superiore, i giovani Under 14 accettano la sfida e ne esce un confronto senza sosta, con un piccolo vantaggio dei cechi portato faticosamente al fischio finale. Giusto per meglio comprendere l’intensità della gara segnaliamo che il club straniero ha concluso la partita con un giocatore in meno.Contro il Monza entriamo in campo esausti e non cogliamo i frutti sperati, pur evidenziando una meta di Fasti e tenacia del gruppo a livello corale.Alla fine del Torneo la soddisfazione degli allenatori era evidente. Hanno portato una squadra “verde” per investire sul futuro cammino di questo gruppo che già in passato ha dato grandi soddisfazione e sono stati ripagati concretamente.La cosa che ci ha particolarmente colpito e gratificato è stata quella di ricevere complimenti e apprezzamenti dalle squadre avversarie, sia dallo staff tecnico che dagli spettatori. La cosa deve essere beneaugurante per i prossimi e immediati importanti appuntamenti sportivi che ci vedranno protagonisti.

Testo di Marco Papini – Foto di Marco Dromi


UNDER 12 – Torneo “Lupo Alberto” – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931-Parma, campo Moletolo – domenica 19 maggio ore 9.00

Quarto Torneo della stagione quello di “Lupo Alberto” alla cittadella del Rugby stadio Lanfranchi di Parma per i ragazzi Under 12 di Toscana Aeroporti. Torneo di qualità e ben organizzato nonostante il maltempo con uno svolgimento delle partite e premiazioni in perfetto orario senza lunghe soste. I due gironi all’italiana con sette squadre ciascuno permettono di svolgere sei partite di otto minuti ad un unico tempo e un incrocio finale. Le squadre che incontra Firenze Rugby 1931 sono: i Leoni, Parma Young, Malpensa, Highlanders, Versilia Union e Chicken 1956. I gigliati biancorossi entrano in campo con una propria consapevolezza, che poi risulterà determinante in tutto lo svolgimento della gara, acquisita in una stagione di allenamenti e per la partecipazione dei tornei, per giunta ottenendo ottimi risultati. Le partite si svolgono in successione e in alternanza tra due campi adiacenti. I risultati nelle prime tre partite sembrano arrivare nemmeno con troppo sforzo e buone le altre vittorie. Ottima la coesione tra i ragazzi che mostrano di capirsi e sapersi organizzare ognuno con il proprio ruolo. In assoluto quello che si nota è seguono quasi alla lettera le coordinate del coach-educatore Marco Magini eccezionale nel saper tirar fuori loro il meglio. La partita più ostica è stata quella con Parma Young squadra agguerrita e tutto i loro staff e con una meta annullata a nostro discapito, ma sappiamo che questo può succedere: finita 2 a 1. L’ importante è saper tirar fuori il carattere e sapersi rifare alle prossime occasioni. Infatti il secondo posto nel girone permette a Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 di riscattarsi per il terzo o quarto posto posizione decisamente lusinghiera. Quasi della stessa grinta è stata la finale con Mirano dove i nostri atleti sono determinati al cento per cento nei placcaggi che non lasciano spazio, a spinte in maul e ottime azioni individuali. La partita finisce 1 a 1, ma come da regolamento si va per la “ golden meta” per un minuto ed i nostri ragazzi con forza cuore e passione arrivano alla meta. Un emozione immensa arriva a tutti i presenti allenatore, accompagnatori e genitori che forse non si aspettavano questo altro ottimo risultato della stagione. E dunque Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 Under 12 terzi classificati. Alabim!

Testo di Roberta Falcini – Foto di Andrea Giovannini


UNDER 10 – Torneo “Lupo Alberto” – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931-Parma, campo Moletolo – domenica 19 maggio ore 9.00

Ultima trasferta fuori regione della stagione per la propaganda del Firenze Rugby 1931, destinazione Parma. La dodicesima edizione del Trofeo Lupo Alberto si svolge domenica 19 maggio alla Cittadella del Rugby. Bello l’impianto, puntuale l’organizzazione, un po’ meno il meteo che regala, tranne in pochi momenti, pioggia tutto il giorno. Neppure il tempo di scendere dal pullman e trovare lo spogliatoio che i nostri, ancora frastornati dal viaggio, si ritrovano in campo contro i giallo vestiti Highlanders di Formigine. Oltre a loro, del girone a 5 che compone la prima fase del torneo fanno parte i Centurioni Rugby, i “Pellerossa” del Rugby Noceto e i neroverdi del Rugby Lyons. Alla fine di questa fase i risultati non ci sorridono, i nostri infatti portano a casa soltanto una vittoria contro i Centurioni, ma quello che si è visto sul campo racconta in realtà qualcosa di diverso. Tranne il primo impegno contro i modenesi (secondi poi nella classifica finale), le partite si giocano tutte sul filo di lana, e soltanto qualche disattenzione e un pò di sfortuna, negano ai nostri un bottino più ricco, ma poco importa. I giovani biancorossi vendono cara la pelle e combattono partita dopo partita senza tirarsi mai indietro. Per fortuna non ci sono grandi pause, e subito finiti i gironi si passa alle finaline, altri due incontri che, pur non vedendoci lottare per le zone alte della classifica, regalano ai presenti molte emozioni. La prima delle due si conclude infatti con una sofferta vittoria dei nostri alla golden meta a spese degli ottimi coetanei del Parma young, mentre la seconda con una sconfitta finale nei confronti del Sud Tirolo, che oltre al bel gioco e alla grinta dimostrata condivide con il Firenze 1931 anche i colori biancorossi.Purtroppo il tempo non permette di sfruttare a pieno i tempi dilatati del torneo e ai bambini non rimane che rifugiarsi sotto il sempre presente gazebo, dove i genitori sostano volentieri organizzando un banchetto di tutto rispetto. Si torna a Firenze dunque col sorriso sulle labbra e con la testa già al prossimo impegno, quel del Torneo Borelli che tutte le categorie, dalla 6 fino alla 12, attendono con trepidazione e fermento.

Testo e foto di Tommaso Martinoli


UNDER 8 – Torneo “Lupo Alberto” – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931-Parma, campo Moletolo – domenica 19 maggio ore 9.00

La sveglia suona alle 5.00 del mattino, i piccoli biancorossi schizzano giù dal letto per incontrarsi con i compagni di squadra e alle 5.45 salire tutti insieme sul pullman che li porterà a Parma, nella “Cittadella del Rugby” cuore della tradizione rugbistica.Il meteo purtroppo non ci aiuta, lasciamo Firenze con la pioggia che ci accompagnerà per tutto il viaggio. La Cittadella è un impianto immenso, con prati verdi per giocare ed i nostri piccoli atleti sono forse anche intimoriti da tutta questa grandezza.La tensione è alta, ma appena arriviamo, dopo un’affannosa ricerca degli spogliatoi, subito in campo a scaldarsi ed inizia il 12° Torneo Lupo Alberto.Nonostante il campo pesante i nostri giovani atleti sfoderano subito grandi prestazioni, placcaggi e mete non mancano, attacco e difesa solidi ci portano le prime due grandi vittorie: vinciamo i Pellerossa per 9 mete a 0 ed i Lyons 7° Milanese per 6 a 1.Passiamo primi il girone con punteggio pieno. A questo punto i nani sono carichi come molle, uniti e compatti.La pioggia va e viene, i genitori con i piedi a mollo non si fanno intimorire dalle trombette portate dagli avversari: con un tifo spacca-corde vocali sovrastano il loro suono e sostengono i guerrieri nel fango.Il 2° girone prevede avversari di livello superiore: gli Amatori Union Milano ed i Leoni, entrambi vincenti dei rispettivi gironi con punteggio pieno. Si affrontano per primi gli Amatori Milano con grinta e determinazione portando a casa un bel 6 a 0.I nostri ragazzi sono partiti senza farsi troppe illusioni, ma pian piano che la giornata scorre hanno cominciato a crederci sempre di più e anche la partita contro i Leoni li vede protagonisti di un’ottima difesa e di un buon gioco di squadra.La partita si è svolta prevalentemente a centrocampo, la nostra difesa un muro biancorosso, le nostre ali, frecce ai fianchi degli avversari che vengono presi d’infilata varie volte. I nani del Firenze 1931 vincono così anche il 2° girone e accedono gloriosamente anche a questa finale.Sono solo le 11.30 ma sembra che il tempo sia fuggito via veloce, i genitori cercano di asciugare i ragazzi alla meglio preparandoli per un frugale pranzo.Si riuniscono poi sotto al gazebo biancorosso della Under 8 e Under 10 per ristorarsi e riposarsi a suon di pane e salame.Gli atleti biancorossi, tanto determinati e maturi in campo, fanno emergere il loro animo ancora bambino saltando e rotolandosi nelle pozzanghere di fango per passare le 2 ore che li separano dalla finale …. non smettono mai di sorprenderci!!!Scocca l’ora fatidica, ora si inizia a fare davvero sul serio, le facce si concentrano, gli occhi si socchiudono, i ragazzi stranamente seri e composti si dispongono per il saluto.Il grido di battaglia degli Highlanders mette i brividi, il nostro Urrà Urrà Urrà risuona alto e non è da meno. Il tifo impazza, i compagni più grandi sono tutti lì, i genitori sostengono anche se hanno quasi finito la voce.Si inizia con una mischia pesante a centrocampo, nessuno dei giocatori cede un centimetro di campo, coraggio e forza si scontrano ma una freccia volante si svincola dalla presa avversaria e schizza verso meta: 1 a 0 per il Firenze 1931. Inizia anche a piovere un po’ più forte, i nostri nani sembrano ora in difficoltà, la stanchezza della sveglia all’alba e della tensione si fa sentire, cadono come birilli, sembra che il campo si sia trasformato in sabbie mobili, ma testardi si rialzano sempre e si schierano di nuovo.Pareggio degli Highlanders. I nostri guerrieri non si lasciano demotivare e tornano in vantaggio con un’altra sudatissima meta.A questo punto il gioco si fa ancora più duro, gli avversari fisicamente più pesanti riescono a schiacciare le nostre ali veloci e i nostri placcatori più tosti che incassano senza arrendersi mai.Arriva il 2 a 2 e subito dopo il 3 a 2 con l’infortunio di un Biancorosso prontamente soccorso (e fortunatamente non grave) che lascia tutti i compagni parecchio scossi.L’arbitro fischia la fine di una partita che è sembrata passare in una manciata di minuti….il sogno si infrange sul terreno fangoso.La finale è ormai persa, ma rimane la consapevolezza che il nostro secondo posto è stato ottenuto con tanta grinta, sudore e lealtà.I ragazzi gialloneri e quelli biancorossi si abbracciano per il saluto finale, i nostri hanno facce stanche ed infangate ma senz’altro sono senza rimpianti: hanno davvero dato il tutto per tutto, ci hanno messo sempre il cuore e la testa e come ripetono ad ogni occasione i nostri fantastici allenatori: “l’importante è divertirsi”…. E sicuramente noi ci siamo divertiti!!!

Testo di Elisabetta Piccioli e Fabrizio Fagorzi – Foto di Massimiliano Lecci


UNDER 6 – Torneo “Lupo Alberto” – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931-Parma, campo Moletolo – domenica 19 maggio ore 9.00

Sveglia presto domenica 19 maggio anche per l’Under 6, presente alla trasferta per il dodicesimo Torneo Lupo Alberto dedicato al minirugby, nella verde Cittadella del Rugby di Parma.Cominciano ben presto a prendere confidenza con il terreno di gioco ben ricco e zuppo di acqua piovuta copiosamente e che regala non pochi momenti di svago ai piccoli giocatori, che iniziano subito con una bella vittoria sulla squadra di Oggiorno 2.Continuano sia l’entusiasmo che l’energia in loro, che come novelle mondine cercano nel fango la palla e fanno sparire le caviglie nelle piccole pozze, ma non sono sufficienti a battere le squadre della Amatori Union e dei Centurioni, ed anche se si riprendono con una vittoria sul Parma young 1,cediamo sotto la spada degli Highlanders, ed ai corsi di Lucciana. I piccoli hanno tenuto un bel ritmo, hanno fronteggiato gli avversari con più decisione e consapevolezza del lavoro di squadra, ed è questo che ci ha scaldato gli animi sostenendoli con un gran tifo dal bordo campo. Certo che sarebbe stato tutto molto più bello se il celeste si fosse visto anche in cielo e non solo addosso alla mascotte di Lupo Alberto che premiava le squadre con una simpaticissima targa e gadgets!!

Testo di Ilaria Pagnini – Foto di Filippo Anichini

No Replies to "OTTIMO RISULTATO DELL’UNDER 14 AL TORNEO DI ROVATO MENTRE UNDER 8 E UNDER 12 SI PIAZZANO AL TORNEO DI PARMA"