SCONFITTE LE UNDER 16, BELLE VITTORIE PER LE UNDER 14

UNDER 16 ÉLITECampionato Élite – 9° giornataPiacenza, campo Gigi Savoia – domenica 27 gennaio ore 12.30

Lyons Rugby vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 24-5 (4 – 1)

Fin dalle prime battute si capisce che i nostri hanno lasciato a Firenze la grinta e la determinazione. Un avversario rispettabile, ma certo non inarrestabile, prende in mano il pallino del gioco e, ben poco ostacolato, prende sempre più fiducia nell’osare, sciogliersi e quasi dilagare; magari non nel punteggio, ma certamente nella mole di gioco prodotta sia in attacco che in difesa. Salviamo in parte, nella valutazione, il pacchetto di mischia perché sembra averci creduto e lottato fino alla fine con un atteggiamento un po’ più credibile. Eleggiamo quindi a rappresentante della “categoria” Niccolò Fabrocino: con i suoi numerosi metri prodotti palla in mano, i placcaggi andati a buon fine ed una pregevole meta di sfondamento, ha caparbiamente provato a tenere alta la bandiera. Parzialmente, dicevamo, salviamo i membri della mischia perché, sebbene abbiano lottato in ruck, tuttavia non hanno rispettato le poche consegne dell’allenatore: abbiamo assistito a qualche autoscontro di troppo e diverse sbavature in touche sia nella ricezione che nelle ripartenze tanto dal primo che dal secondo blocco.La linea dei tre quarti è apparsa evidentemente in difficoltà: schieramenti piatti e ripartenze da fermi in attacco. La palla sembrava scottare e imbarazzare i portatori che piuttosto che divertirsi a proteggere l’occasione del possesso sembravano ansiosi di scaricare la patata bollente. Quando poi c’era da difendere e ricreare una linea scivolando verso le zone complete si notavano grumi e assiepamenti intorno al punto di incontro di giocatori che guardavano il gioco lasciando pericolosi corridoi aperti. Sappiamo che i nostri ragazzi sanno ben riconoscere ed affrontare questi limiti perché tante volte hanno dimostrato di giocare molto meglio di così, ma domenica scorsa erano evidentemente deconcentrati.La partita finisce con una reazione sopra le righe di un nostro atleta che costringe l’arbitro ad un giusto quanto doveroso cartellino rosso ed alla sospensione della partita prima dello scadere effettivo del tempo di gioco.Ora sarà necessario approfittare della pausa di due settimane e cercare con calma di affrontare il girone di ritorno con un altro spirito ed un’altra motivazione.

Testo di Giorgio D’Alessando – Foto di Enrico Bianchini


UNDER 16 REGIONALECampionato Regionale – Girone 1 – 11° giornata Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani  – domenica 27 gennaio ore 11.00

TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 vs I Ghibellini 0 – 40

Sembrano due squadre diverse quelle del Firenze Rugby 1931 che nel primo e nel secondo tempo hanno affrontato allo stadio Lodigiani la franchigia U16 Regionale dei Ghibellini. Nel primo tempo si è vista una squadra unita che ha affrontato a viso aperto la squadra avversaria, con un buon predominio del gioco per ampi tratti del tempo chiudendo gli avversari per molti minuti nei loro 22. Rispetto alla gara precedente si è sentito molto il rientro in squadra dei “senatori” che hanno dato solidità e grinta alla squadra. Lodevole l’impegno di Pietro Zanotelli inedito mediano di apertura del Firenze, solitamente impiegato nel ruolo di ala, che si è trovato a coprire un ruolo per lui inusuale. È tuttavia proprio per un suo errore dovuto all’inesperienza nel ruolo, che peraltro non toglie niente ai suoi meriti, che il Firenze prende la prima meta: a seguito di una mischia ordinata per il Firenze la palla esce dalla mischia ed un’incertezza del mediano che inspiegabilmente non raccoglie la palla permette agli avversari di recuperarla ed andare in meta. Poi un altro errore, altrettanto banale dei trequarti, permette ai Ghibellini di ottenere una seconda meta. Finisce quindi 14-0 per i Ghibellini il primo tempo, risultato che riteniamo non rispecchi quanto espresso in campo dai ragazzi del Firenze, che avrebbero meritato ben di più.Nel secondo tempo i ragazzi del Firenze sembrano però entrare in campo un troppo rilassati, come fossero un’altra squadra. Oltretutto all’avvio del tempo Beccastrini è costretto ad uscire per le conseguenze di un brutto colpo di un avversario alla testa. Piano piano i Ghibellini guadagnano campo e si rivedono gli errori che si erano visti nelle precedenti partite e che nel primo tempo sembravano scomparsi. È così che i Ghibellini prendono il controllo del gioco e vanno in meta altre 5 volte, passando soprattutto sulle ali. Finisce 40-0 per i Ghibellini una partita in cui, a dispetto del risultato, si sono viste alcune belle individualità nel Firenze, con diversi giocatori che obiettivamente ci hanno messo molto cuore.Finisce così la prima fase del campionato regionale Under 16. Non resta che continuare a lavorare in attesa di una bella vittoria dei nostri ragazzi, magari fin dal prossimo incontro.

Testo di Luca Beccastrini –  Foto di Sandro Sbolci


UNDER 14/1 – Amatori Cecina vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931Cecina LI, campo Aldo Castellani – sabato 26 gennaio ore 16.30
Amatori Cecina vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 24-35

Arrivati alla spicciolata con buon anticipo dopo una fritturina o corsa forsennata in FI-PI-LI, in un freddo pomeriggio invernale senza pioggia ma su campo allentato, il XV nostrano si presenta, contro un Cecina grintoso e carico, in forma post panettone, post batosta URPS, ed in piena sonnolenza da viaggio. Calcio di avvio con 15 minuti di ritardo, mentre il sole cala e la brezza marina comincia implacabile a soffiare su giocatori, tribuna e panchina, rigorosamente senza giubbotti.L’avvio non è dei migliori e mentre pacatamente ci accingiamo a cominciare la fase di studio dell’avversario, al 3° subiamo già la prima meta in mezzo ai pali. Lesti questi cecinesi! E pensare che a novembre in casa avevano preso svariate mete ed erano stati surclassati nel gioco.Partita confusionaria, i nostri usano molto il piede per spostarsi in migliori lidi con la conclusione che la palla la giocano più gli altri che al contrario non calciano mai e quando calciano siamo fortunatamente ben  piazzati.La nostra pressione prende consistenza con la grintosità di posizione nel senso che il fuorigioco è applicato con sistematica regolarità, a dire il vero da entrambe i lati, scarsamente puniti entrambi per contribuire al caos e carenze organizzative.Il gioco di base è applicato piuttosto diligentemente, le ruck fanno uscire palloni non sempre puliti e soprattutto al costo di molti giocatori sempre impegnati nell’azione con palla a terra: subiamo la pressione dei ragazzi della costa che da parte loro allargano il gioco spesso e si trovano in soprannumero sulle ali senza però finalizzare ulteriormente anche grazie ad un nostro buon comportamento difensivo.In tutto questo solo dopo 22 minuti c’è il risveglio fiorentino, Maio, che forse era stato leggero a pranzo, non ci sta e su iniziativa tutta personale, saettando tra gli avversari palla a una mano, partito dai nostri 22 mette dubbi a tutti sul fatto di chi debba essere a prenderlo. E nessuno di fatti lo prende, meta in mezzo ai pali e si ricomincia dalla parità, 7-7.Subito contro-reazione del Cecina che oggi ha una volontà diversa e riporta, due minuti dopo, il risultato sul 12-7 chiudendo così il primo tempo in vantaggio.Rientro in campo dopo il suono della sveglia che è risultata così: nessuno sta giocando bene e soprattutto nessuno sta giocando insieme ai compagni.Parrebbe aver funzionato, forse. Da una mischia a centrocampo dopo break tra due avversari Maio si invola di nuovo in mezzo ai pali, meta che poi trasforma facilmente, 12-14.La pressione adesso è tutta nostra, ruck dopo ruck, senza giochi spettacolari ma in verticale, è il turno di Fantini che dai 22 avversari riesce a trovare finalmente la meta dopo che il suo primo tentativo era andato a vuoto poco prima per non aver toccato in meta in maniera pulita e quindi meta annullata, comunque 12-21.Il Cecina reagisce e si riporta sotto con caparbietà. Un assalto nei nostri 22 dura svariati tentativi da noi rispediti indietro sulla riga di meta ed interrotti dai calci contro che l’arbitro ha consecutivamente attribuito a nostri fuorigioco e all’uso di mani nelle ruck, chiaro segno della nostra difficoltà ad arginare un valido avversario, fino al momento dell’uso del loro ariete imprendibile che sfonda e appoggia in mezzo ai pali, 19-21. Era quel ragazzo che al Padovani uscì in barella solo 3 mesi fa. La partita è tesa e giocata, ed il risultato finora lo dimostra.Firenze torna in attacco, la reazione finalmente si fa sentire come sappiamo che deve succedere, prima o poi, in una qualsiasi nostra partita. E l’attacco insistente dura a lungo e fino a nuova meta di Fantini, 19-28.Poi c’è l’atteso risveglio della forza con Giovannini che molla tutti i freni e si invola in meta facendosi spazio di prepotenza creando un varco tra gli avversari, 19-35.Adesso sembra tutto più facile, ma i ragazzi del mare sono orgogliosi e reagiscono mostrando tutta la loro volontà di fare bene,  piuttosto organizzati e sempre corretti, a parte il fuorigioco costante che però fa pari con i nostri.I padroni di casa sono premiati sul finale da una meta che gli da piena soddisfazione e consapevolezza di aver fatto bene, 24-35.Per noi una vittoria con rimonta e dimostrazione di una superiorità che però ha mostrato molte lacune organizzative e soprattutto di reattività. Il gioco individuale ha dominato il nostro attacco, bene in difesa. Touches da migliorare. Probabilmente regole da rinfrescare.Tifoseria spettacolare con andirivieni di sbandieratori correnti su spalti e commenti sagaci in diretta.Un ottimo terzo tempo al caldo di una stufa a legna e ponce livornese per tutti gli infreddoliti spettatori.Man of the match: Maio per una francesina di quelle che raramente si vedono in giro.
Eustachio OfRugby

Testo di Guido Fiesoli – Foto di Archivio


UNDER 14/2 – Vasari vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931Arezzo, campo Arrigucci – sabato 26 gennaio ore 16.30
Vasari vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 0-76

Bella vittoria a Arezzo contro il Vasari per i ragazzi della Under 14 guidati da Giacomo Taiuti e Angelo De Marco.
Risultato roboante con punteggio per 76 a zero.
Il Vasari visto in campo sabato ha opposto una timida resistenza alle nostre trame di gioco e probabilmente risentiva di qualche assenza di troppo.
Di contro la Under 14 del Firenze Rugby 1931 era formata quasi esclusivamente da ragazzi del 2006.
Ci preme sottolineare la squisita ospitalità della compagine aretina e il clima festoso che si instaura in campo e negli spalti quando gioca la formazione dell’Under 14.
Un gruppo solido che si sta formando con la crescita mentale e la ricerca del bel gioco, capisaldi degli allenatori.

I marcatori:
Bianchi 3 – Cardelli 2 – Dromi 2 – Banducci 1- Bartoloni 1- Fasti1 – Ciampi 1 – Torres 1

Infine un augurio agli infortunati di “lungo corso” per una pronta e duratura guarigione!

Testo di Marco Papini – Foto di Bess Melendez


UNDER 8 – Raggruppamento TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani  – sabato 26 gennaio ore 15.30

Il  primo concentramento del 2019 si è svolto sul campo di casa. I bambini erano super felici anche perché i supporter sempre presenti, in questa occasione sarebbero stati sicuramente di più, ed infatti le loro aspettative non sono state disattese. Il campo era gremito dentro e fuori.Il Firenze rugby 1931 era presente in campo con ben tre squadre, che hanno affrontato il Livorno Rugby, anche loro presenti con due squadre, così come il Gispy Prato ed I Puma di Campi Bisenzio.I nostri atleti sono scesi in campo in una splendida giornata di sole che rendeva il campo in erba sintetica ancora più bello; nonostante il sole il clima era comunque piuttosto rigido, ma i nostri piccoli rugbisti non si sono certo fatti spaventare dal freddo.I nani sono stati ben distribuiti in campo, le squadre erano equilibrate, un’ottima combinazione fra nuovi arrivati, veterani ed ex under 6.I nostri atleti hanno corso, placcato, fatto meta, si sono sostenuti, aiutati, incitati si sono passati la palla in modo egregio, privilegiando il vero gioco di squadra.Al termine delle tante partite che hanno dovuto disputare, i bimbi stanchi, infreddoliti ma felici sono corsi a fare la doccia per andare il prima possibile al terzo tempo, per proseguire a giocare con i propri compagni di squadra.Sabato è stata una bella giornata di sport e quindi…..Un hip hip hurrà per tutti atleti, allenatori, accompagnatori e genitori!!!

Testo di Valentina Orlandi – Foto di Leonardo Coli