UN BEL SECONDO TEMPO NON BASTA ALL’UNDER 16 ÉLITE – Sconfitta casalinga per la U16 regionale, vittoria dell’U14 contro I Titani

UNDER 16 ÉliteCampionato Élite – 1° giornata girone di ritornoLivorno, campo Maneo – domenica 17 febbraio ore 11.00

Livorno Rugby  vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 38 – 12

È una fresca ma soleggiata domenica mattina invernale che comincia a promettere primavera e i giovani biancorossi si dirigono verso Livorno dove li aspetta la squadra seconda in classifica. Un po’ di timore reverenziale forse si cela sotto le facce spavalde che si presentano al Maneo, campo in sintetico che non ha regalato molte soddisfazioni ai nostri ragazzi nel recente passato.Pronti via e si capisce subito che la compagine biancoverde di Livorno non a caso occupa le posizioni alte della classifica. I padroni di casa sono in forma e fortemente determinati a portare a casa il risultato,  costringono i fiorentini ad indietreggiare con azioni ripetute e, complice una forse eccessiva arrendevolezza, non faticano molto ad andare in meta.I ragazzi biancorossi non sbagliano molto, ma la pressione dei labronici e le azioni variate su tutto il fronte di attacco li costringono spesso ad indietreggiare concedendo campo, il che porta fatalmente alla seconda marcatura. L’apertura livornese è un cecchino implacabile e mette a segno anche la seconda trasformazione portando il parziale a 14-0 dopo neanche 10 minuti di gioco.Alla superiorità dimostrata in campo dalla squadra di casa si aggiunge a questo punto anche la frenesia dei ragazzi di Firenze che porta a qualche errore di troppo e così arrivano anche la terza e la quarta marcatura livornese. Sul finire del primo tempo addirittura un intercetto su rilancio dalla 22 chiude il primo tempo con un inequivocabile 31-0 che forse appare anche eccessivamente punitivo per i ragazzi del Firenze Rugby 1931, che sopraffatti dall’agonismo del Livorno non sono riusciti ad esprimersi al loro livello.Nell’intervallo il tecnico Lorenzo Citi richiama la squadra ad una maggiore consapevolezza e calma, ma la ripresa si apre esattamente con lo stesso segno del primo tempo, pochi minuti ed i biancoverdi vanno ancora in meta portando il risultato sul 38-0.A questo punto però succede qualcosa, i presenti avvertono che qualcosa sta cambiando perché la squadra arrendevole del primo tempo sembra non essere più in campo, e la determinazione messa in campo dai biancorossi costringe Livorno ad indietreggiare anche quando è in fase di attacco. Placcaggi, guadagno territoriale e soprattutto tanta voglia di dimostrare qualcosa diventano il motivo conduttore della partita e i padroni di casa non posso farci molto. Arriva una prima meta di Starda dopo alcune fasi in cui la squadra si è mossa come un corpo solo. Finalmente sembra che i ragazzi di Firenze abbiano rialzato la testa e già a bordo campo si spera nell’impossibile quando un urlo improvviso lascia i ragazzi ed il pubblico nello sconforto; Martelli al rientro dopo un infortunio al ginocchio destro si tiene con le mani il ginocchio sinistro….Purtroppo la squadra dovrà fare a meno di Lorenzo ancora e questa indubbiamente non è un buona notizia.Dopo la lunga pausa per prestare soccorso al compagno infortunato i ragazzi sembrano addirittura aver messo ancora più carica e determinazione tanto che le azioni si susseguono sempre nella metà campo del Livorno fino a riuscire a segnare una seconda marcatura con Mellini che rompe un paio di marcature sulla fascia e schiaccia in meta, Bianchini riesce a trasformare da non facile posizione portando il risultato sul 38-12. A questo punto il clima per i nostri è quasi euforico ed anche i ragazzi squalificati al seguito della squadra vorrebbero entrare in campo a dare una mano.Il risultato non cambia più, ma si segnala che anche l’andamento della partita ha continuato a vedere un Firenze “avanzante”, come raramente quest’anno era capitato di vedere, anche nelle partite vinte.La partita è persa, ma il morale non è sotto i tacchi come altre volte, la sconfitta brucia, come sempre, ma c’è anche una positiva sensazione di “nuova consapevolezza”, almeno ci piace pensare così. Un ultimo pensiero a bordo campo per Lorenzo prima di rientrare negli spogliatoi a cui ci uniamo volentieri nella convinzione di vederlo al più presto in campo a lottare come ha sempre.

Testo di Enrico Bianchini – Foto di Irena Palavrsic


Under 16 RegionaleCampionato Regionale Fase 2 – Girone 3 – 1° giornataFirenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani  – domenica 17 febbraio ore 11.00

TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 vs Rugby Iolo 1982   10-35

Ieri, 17 febbraio, ha avuto inizio la seconda fase del secondo girone del Campionato regionale, e l’Under 16 del Firenze Rugby 1931 ha ospitato al Padovani, in una giornata climaticamente perfetta, i pari grado dello Iolo-Prato, sulla carta la squadra più titolata del girone. Il pronostico è stato rispettato, dato che, al termine di un gara combattuta e corretta, lo Iolo ha prevalso per 35 a 10, in una partita dai pali stregati: nessun calcio di trasformazione, da una parte e dall’altra, è stato infatti realizzato. Lo Iolo ha prodotto una buona  intensità di gioco, e ha saputo inoltre approfittare, con alcuni apprezzabili spunti personali, di falle apertesi nella nostra linea difensiva. Non sono mancati, tuttavia, elementi incoraggianti da parte del Firenze, a cominciare da una positiva gestione del possesso palla, soprattutto nella seconda parte del primo tempo. Questo predominio, in molte occasioni, non è stato finalizzato soprattutto a causa di alcune imprecisioni negli ultimi passaggi: con maggiore affiatamento e determinazione i nostri ragazzi possono certamente ottenere risultati migliori. Venendo ai singoli, si segnalano la prestazione lucida ed energica  dei mediani Giannardi e Chiodi nelle varie zone del campo, e la prova molto efficace, soprattutto in fase di interdizione, di Pianigiani e Pallotti; mete di pregevole fattura, Ricci e Rutilensi, per forza e velocità quelle relazionate dal Firenze nel primo tempo.

Testo di Alessandro Linguiti  Foto di Sandro Sbolci


Under 14 – Titani vs TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931Torre del Lago LU, Stadio Ferracci – sabato 16 febbraio ore 16.30

Partita inconsueta giocata allo stadio di Torre Del Lago tra i Titani e il Firenze Rugby 1931 che avendo rinunciato all’altra sfida contro i Rufus di San Vincenzo si presenta sul campo ospite con 25 convocati.I Titani, squadra giovane, nuova, frizzante, schiera i 13 migliori atleti per affrontare i “conquistadores” fiorentini.L’inizio partita è tutto biancorosso con una combinazione Fasti Metti quest’ultimo schiaccia in meta non trasformando 0-5. I giovani di De Marco e Biancalani però hanno un approccio superficiale alla partita, mentre i Titani giocano con impegno e grinta tanto che al 9° del primo tempo vanno in meta trasformata 7-5.Probabilmente la strigliata degli allenatori serve ai gigliati che al rientro in campo sono più convinti anche se i Titani, carichi dal punto appena conquistato, danno filo da torcere ai fiorentini, ma Fasti con una bella fuga riesce a posizionare in meta l’ovale non trasformando 7-10.La partita prende la piega che i due allenatori vogliono: i ragazzi spingono, giocano, difendono; i Titani si affidano ai loro elementi più fisici e di esperienza, ma da soli non riescono ad arginare i biancorossi che al 17° tornano in meta con Bandettini 7-15.Il primo tempo termina comunque con la squadra di casa in attacco.Nella ripresa il Firenze sostituisce 12/13 dei giocatori e le forze fresche in campo si fanno sentire con le mete di Fasti al 2°, al 6° è assegnata anche meta tecnica su placcaggio senza palla di Frezzi in area di meta, inoltre meta di Cardelli e di Soldatini, per il risultato finale di 7-41.Plauso comunque ai Titani che tecnicamente più acerbi e sicuramente più stanchi hanno comunque onorato il campo contribuendo ad una bella giornata di sport.  

Testo e foto di Alessandro Metti


Under 12 – Raggruppamento Lions Valdichiana – TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931- Bettolle SI, campo Bettolle – sabato 16 febbraio ore 16.30  

L’Under 12 di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 partecipa alla 9° giornata come da calendario del Comitato Regionale Toscana Rugby. Le squadre partecipanti sono i Lions Valdichiana, Sesto Rugby, Florentia Rugby e Firenze Rugby 1931. Tre partite ciascuna squadra per un totale di 60 minuti. I gigliati biancorossi si presentano con qualche defezione  dell’ultimo minuto da parte di alcuni compagni e per questo la squadra entra in campo con qualche preoccupazione. Sono ancora giovani i nostri atleti anno 2007-2008 per controllare talvolta timori che si possono presentare prima di alcune competizioni. Ed infatti sono lì per crescere sotto molti aspetti, prima di tutto quello mentale. La cronaca: la prima partita giocata con Sesto Rugby non lascia dubbi sul fatto che il Firenze non prende gioco e si ritrova a difendere incessantemente,  si intravedono solo abilità individuali e praticamente quasi assenti i passaggi in successione, infatti il risultato è nettamente positivo per la squadra avversaria. Con il Florentia Rugby è leggermente migliorata per i primi dieci minuti, ma Toscana Aeroporti non sostiene il confronto fino al termine della partita ottiene tre mete e ne subisce più del doppio. Partita con risultato nettamente positivo con i Lions Valdichiana in cui i ragazzi trovano finalmente sicurezza dopo le prime mete nei primissimi minuti dall’inizio del match e il gioco fluisce. Ma le vere partite importanti  sono quelle dove di fronte l’avversario riesce a darti difficoltà, occasione e spunto per fare quel salto necessario di avanzamento e maturità sportiva.Buono il terzo tempo che riassesta gli animi!Alabim!

Testo e foto di Roberta Falcini


UNDER 10 – Raggruppamento TOSCANA AEROPORTI FIRENZE RUGBY 1931 Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani  – sabato 16 febbraio ore 15.30

È sabato 16 febbraio ma sembra primavera al Ruffino Stadium Mario Lodigiani. Non c’è l’ombra di un cappotto in giro, felpe e maniche corte fanno da padrone, e mentre il sole riscalda gli addetti ai lavori che preparano con cura il raggruppamento, i bambini entrano in campo alla spicciolata. Due sorrisi, un giro di nastro adesivo sulle scarpette degli atleti e via, si parte. Sette le squadre (Polisportiva Sieci/Mugello, Colligiana Rugby, ben tre per il Florentia Rugby insieme a Rooster Galluzzo, oltre a due formazioni di casa). I piccoli di  Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931 fanno subito capire che non hanno nessuna intenzione di fare gli spettatori, e le due compagini biancorosse, equilibrate e ben orchestrate dagli educatori Emma Hill e Rocco Del Bono, iniziano col piede sull’acceleratore, e ci resteranno per tutto il pomeriggio.
Il girone unico regala un tutti contro tutti di buon livello. Le partite scivolano via sostanzialmente equilibrate fino al sentitissimo derby finale, in campo non si vedono grandi disparità tecniche e ogni partita si può considerare avvincente. Il mix è quello giusto: grinta, buona difesa e ripartenze rapide. Non ci sono distrazioni e nonostante il pomeriggio sia caldo e intenso, il livello si mantiene inalterato fino alla fine. Il computo finale è ben augurante: su 12 incontri complessivi solo due partite pareggiate e una persa. Ma non finisce qui, perché dopo il fischio finale c’è ancora spazio per un’ultima partitella in famiglia: educatori e genitori contro figli! Come è lecito immaginarsi il divertimento è assicurato, soprattutto per i più grandi, che non si risparmiano e anzi cercano di sorprendere i più piccoli con furbe giocate. Così il pomeriggio volge al termine e si conclude degnamente con un alabim congiunto grandi e piccini, degno delle migliori favole sportive. Terzo tempo e via, i piccoli tornano a casa con la pancia piena, e i grandi con la consapevolezza di aver passato un altro bel pomeriggio insieme, in attesa del prossimo, tra solo due settimane a Livorno.

Testo e foto di Tommaso Martinoli